Connect with us

Mood Town

Vacanze sull’acqua

DailyMood.it

Published

on

Parlando dell’acqua Michail Sergeevič Gorbačëv ha detto: “L’acqua, come la religione e l’ideologia, ha il potere di muovere milioni di persone. Sin dalla nascita della civiltà umana, i popoli si sono trasferiti in prossimità dell’acqua. I popoli si spostano quando l’acqua è troppo scarsa e quando ce n’è troppa. I popoli viaggiano sull’acqua. I popoli scrivono, cantano, danzano e sognano l’acqua…“.
Andiamo a scoprire qualche mondo sull’acqua, insieme ad Evolution Travel:

LUNGO LA VALLE DEL RENO
Una crociera lungo la Valle del Reno è l’emozione di passare dalla natura delle foreste, alla rocce a strapiombo, dalle città nord europee, ai vigneti, assaporando la lentezza del navigare, lasciandosi coccolare a bordo dalla ottima la cucina, che rispecchia le tradizione dei paesi. La crociera comincia ad Amsterdam, capitale olandese, con un bel giro, in battello e in bus, della splendida capitale dei Paesi Bassi, completamente circondata dall’acqua, in cui si potranno ammirare architetture antiche e moderne della città denominata “La Venezia del Nord”. Tappa successiva è Colonia per visitare il Duomo, maestoso tempio in stile gotico. Costruito nel XIII secolo per accogliere le reliquie dei Re Magi che le truppe dell’imperatore Federico I di Svevia, detto il “Barbarossa”, avevano trafugato dalla basilica di Sant’Eustorgio a Milano è Patrimonio UNESCO nonché uno dei monumenti più visitati della Germania. Si prosegue per Coblenza, una delle città più antiche della Germania e famosa per l’imponente Fortezza Ehrenbreitstein. Posizionata alla confluenza di Reno e Mosella è il punto di partenza per l’escursione alla Valle della Mosella e Cockem, borgo celebre per il vino Riesling e il castello Reichsburg, situato sulla collina che domina la valle, con le sue torrette e merlature che gli donano l’aspetto di una costruzione fiabesca. La navigazione prosegue lungo uno dei tratti più romantici del Reno, tra colline coperte da vigneti, pittoreschi borghi e splendidi paesaggi punteggiati da antichi castelli, passando davanti alla famosa Rupe (di ardesia) Loreley. Si arriva a Rudesheim, cittadina famosa per il Niederwalddenkmal: il monumento costruito tra il 1877 e il 1883 in mezzo ai vigneti che ricorda la vittoria prussiana sui francesi e la nascita del Reich nel 1871. Si riparte per Mannheim, unica città tedesca a forma quadrangolare e costruita alla confluenza tra il Reno ed il Neckar è dominata dal barocco Castello (Mannheimer Schloss) del XVIII secolo. Si prosegue per la Francia, con arrivo a Strasburgo, il capoluogo dell’Alsazia. Sede delle istituzioni europee, è stata dichiarata Patrimonio UNESCO. Da vedere: la Cattedrale gotica di Notre-Dame, con la sua slanciatissima torre, il suo organo monumentale e l’Orologio Astronomico. L’ultima tappa è Basilea, città svizzera al confine con Francia e Germania. Da visitare la Cattedrale (Basler Münster), di epoca medioevale e con all’interno la tomba di Erasmo da Rotterdam), e il pittoresco Municipio (Rathaus) costruito agli inizi del 1500 in pietra arenaria di colore rosso scuro.
Dal 21 al luglio 2018, la crociera di 8 giorni/7 notti, parte da 1.650 euro a persona, in cabina doppia, in pensione completa, con voli da Roma e Milano e trasferimenti.

ISOLE HAWAII: ALOHA!
Le isole Hawaii, scoperte da James Cook, sono le cime esposte della grande catena montuosa sottomarina Hawaii-Emperor. L’arcipelago si compone di otto grandi isole (Hawaii, Lanai, Kauai, Maui, Molokai, Niihau, Oahu e la disabitata Kahoolawe), numerosi tra atolli e isolotti nell’Oceano Pacifico, a circa tremila chilometri dal continente americano. Colonizzate nel 300 d.C. da popoli che navigarono su canoe a bilanciere per 1.600 km dalle isole Marchesi, sono quelle più a nord del Triangolo Polinesiano (i cui vertici sono: a nord le isole Hawaii, ad est l’isola di Pasqua e ad ovest la Nuova Zelanda). Il modo migliore per scoprirle è a bordo della Pride of America, una nave da crociera battente bandiera statunitense. Si parte da Honolulu, la capitale, situata ad Oahu, isola famosa per la spiaggia di Waikiki, per il cratere del vulcano Diamond Head, per Pearl Harbor e per le spettacolari Montagne Koolau. Si prosegue per Maui per visitare il villaggio di Hana, dove le case non sono più alte che le palme attorno, a 3.000 metri il Cratere Haleakala offre dei panorami impagabili e vedere i surfisti sulle onde della spiaggia di Hookipa. Quindi Hawaii, per scoprire Hilo, il più importante centro abitato e seconda città dello Stato. La città è adagiata sulla baia omonima alle pendici di due importanti vulcani dell’arcipelago: Mauna Loa, considerato attivo, e Mauna Kea, vulcano spento sopra il quale è stato installato un importante osservatorio astronomico. Poi Kona, nella parte occidentale dell’isola di Hawaii, famosa per il caffè. Prossima tappa Kauai, chiamata anche “l’isola giardino”, scenografia del film Jurassic Park, con il cosiddetto Grand Canyon del Pacifico, ovvero il Waimea Canyon, con una profondità di 1.000 metri.
La crociera di 8 giorni/7 notti parte da 1.509 euro a persona, in cabina doppia, in pensione completa

LA PRIDE OF AMERICA offre tutto ciò che serve per un’ottima crociera Freestyle, senza nessun orario da rispettare con tantissime opportunità sia per quanto riguarda le attività di bordo sia per la scelta della sistemazione.

OMAN: TRA I FIORDI D’ARABIA

Dhow in Gulf of Oman, Musandam, Oman

La Penisola del Musandam, situata all’estremità nord dell’Oman, è selvaggia e misteriosa. Molto ricercata dagli amanti del diving e della natura, grazie alla sua conformazione geologica, offre uno scenario ricco di fascino. Si affaccia sullo Stretto di Hormuz che mette in comunicazione il Golfo Persico (o Arabico) con il Golfo di Oman. Si parte dal porto di Dibba per un itinerario in compagnia di personale esperto, a bordo di tipiche e confortevoli imbarcazioni locali, i “Dhow”. Le acque del Musandam sono ricchissime di vita marina, con plancton, coralli molli e varietà di pesci pelagici e di barriera, nonostante l’abbondante pesca locale. Per chi ama il diving è utile sapere che sono centinaia le specie di pesci che vivono in questi fondali, tra cui squali balena e squali leopardo; allontanandosi dalla costa, a profondità maggiori, si possono osservare squali martello e squali grig, tartarughe, murene, aragoste e centinaia di altre specie di pesci.
La crociera di 7 giorni/6 notti parte da 1.550 euro a persona, in cabina doppia, in pensione completa, con voli (Qatar Airways via Doha o Oman Air) e trasferimenti.

Il DHOW ha una lunghezza di 25 metri e una larghezza di 6. Le cabine e il salone comune sono climatizzati. A bordo sono presenti: il desalinizzatore, la piattaforma diving, il tender, oltre alla possibilità di kayak e attrezzatura snorkeling. Sono previste fino a 3 immersioni al giorno, inclusa 1 notturna a settimana, in base agli spostamenti e ancoraggi. Le crociere vengono effettuate tutto l’anno grazie alla temperatura dell’acqua sempre agevole: Inverno/Primavera intorno ai 20/24°C; Estate/Autunno intorno ai 27/30°C. La temperatura dell’aria oscilla intorno ai 25/27°C in Inverno, 32/35°C in Primavera/Autunno e 40/42°C in Estate.

RUSSIA: SULLA VIA DEGLI ZAR
Da San Pietroburgo a Mosca (o viceversa), navigando sulle vie d’acqua, è uno dei modi più rilassanti per godere delle meraviglie di questo sterminato Paese, la Russia, e scoprire luoghi difficili da raggiungere dal turismo tradizionale e centri abitati che racchiudono l’essenza della spiritualità russa e l’orgoglio di un glorioso passato. Si parte da San Pietroburgo con visita della città. Fondata sul delta del fiume Neva nel XVII secolo dallo Zar Pietro il Grande, è stata a lungo la capitale dell’Impero russo e sede della corte degli zar. Conosciuta dal 1924 al 1991 anche con il nome di Leningrado, è la seconda città della Russia e il porto più importante del paese. Si visita l’Isola Vasilevsky, il Palazzo della Borsa e le Colonne Rostrate, La Piazza del Palazzo d’Inverno, la Prospettiva Nevsky, la Cattedrale di Sant’Isacco, la Cattedrale del Salvatore sul Sangue Versato, la Fortezza di Pietro e Paolo e il Museo Hermitage. La navigazione lungo la Neva porta la motonave fluviale in Carelia, la Regione a nord di San Pietroburgo, al confine con la Finlandia, ricca di laghi, fiumi e bellezze naturalistiche. Quindi il Lago Ladoga, lo specchio d’acqua dolce più esteso d’Europa, ricco di isole e con una invidiabile e ricca flora e fauna. Dal Ladoga si arriva, lungo il fiume Svir, a Mandroga (Verchnie Mandrogi), un villaggio con strutture tipiche in legno e laboratori artistici di matrioske, ceramiche e tessuti. Si prosegue per Kizhi, un’isola situata nel lago Onega, patrimonio UNESCO. Due le strutture architettoniche lignee di particolare interesse, costruite senza chiodi o altri metalli di giunta: la Chiesa della Trasfigurazione gioiello architettonico con le sue 22 cupole e la Chiesa dell’Intercessione, con le sue 9 cupole. Si prosegue per Gorizy, cittadina sulle rive del Lago Bianco, piccolo porto fluviale che facilita l’accesso a Kirillov, dove sorge il Monastero San Cirillo Beloserskij (chiamato anche il Monastero sul Lago Bianco), uno dei più antichi del Paese e al suo interno il Museo delle Icone che espone una delle più belle collezioni al mondo di icone, oltre ad esemplari di arti grafiche, sculture in pietra, manoscritti e libri antichi. Escursione a Yaroslavl per visitare il mercato locale, la Cattedrale di Sant’Elia, la Chiesa di San Nicola, il palazzo del Governatore e la sua ricca galleria d’arte. Si prosegue per Uglich per visitare il Cremlino, la Cattedrale della Trasfigurazione e la Cattedrale di San Demetrio. Arrivo a Mosca per visitare la via Leningradskaya, la via Tverskaya, il Monastero di Novodevicy, la Piazza Rossa, la Collina dei Passeri, il Cremlino con visita ad una delle Cattedrali. Il fiume Volga è collegato a Mosca dall’omonimo canale, detto appunto Canale di Mosca, che di fatto, tramite un ingegnoso sistema di chiuse, permette la navigazione fino alla Moscova (il fiume della capitale Russa), collegandola ai mari del nord (Mar Bianco e Mar Baltico) e a quelli del sud (Mar Caspio e Mar Nero).
La crociera di 11 giorni/10 notti, parte da 1.058 euro a persona, in cabina doppia, in pensione completa, guida in italiano durante le escursioni.

LE MOTONAVI SHASHKOV e CHICHERIN sono confortevoli navi da crociera fluviale modello 301 e 302, ristrutturate nel 2013 per offrire maggiore comfort alla clientela internazionale. Sono lunghe 129 metri, larghe 17, con 2 ristoranti e 2 bar e raggiungono la velocità massina di 26 km/h. Tutte le cabine sono esterne, con finestra panoramica apribile (eccetto Ponte inferiore con oblò) e guardaroba, aria condizionata e bagno privato con braccio doccia. Eccetto le suite, più spaziose, le cabine sono identiche su tutti i ponti.

ARGENTINA: SULLA ROTTA DEI GRANDI ESPLORATORI POLARI
Il fascino di una crociera con destinazione Antartide, uno dei luoghi più selvaggi della Terra e dove è possibile ammirare una natura veramente incontaminata. L’incontro dei primi iceberg, l’avvistamento di balene e pinguini, la silenziosa compagnia degli albatros, sono momenti indimenticabili. Da Ushuaia, capoluogo della provincia Argentina della Terra del Fuoco e considerata la città più australe del mondo, inizia la navigazione lungo il Canale di Beagle, poi il passo McKinley e a seguire quello dedicato all’esploratore inglese Sir Francis Drake. I primi iceberg e le montagne innevate indicano l’avvicinarsi delle isole Shetland del Sud, un arcipelago composto da 20 isole e isolotti scoperto nel 1819 dal Capitano William Smith. Se le condizioni climatiche nel passo di Drake sono favorevoli, il primo sbarco sull’Isola di Re Giorgio (King George Island, la più grande delle Shetland del sud) permette di incontrare le numerose colonie di pinguini Adelia di tutta l’Antartide, oltre alle specie di uccelli come i zafferani meridionali, i cormorani imperiali, le sterne antartiche e le ossifraghe. In questa zona si trovano inoltre le basi scientifiche di varie nazioni. Sulla vicina Isola di Livingstone si avvistano altri specie dei pinguini tipici dell’Antartide come i pinguini dal pennacchio giallo, i pinguini Papua e molti elefanti marini. Durante la navigazione si ha anche il tempo per esplorare l’incredibile paesaggio, un deserto primitivo di neve, ghiaccio, montagne con la sua vasta e straordinaria varietà di fauna selvatica. Oltre ai pinguini e agli uccelli marini, si possono ammirare da vicino varie specie di foche (Weddell, Leopardo e Cancrivora) così come megattere, balenottere minori ed orche. Se le condizioni del mare e del ghiaccio lo permettono, la navigazione prosegue lungo lo stretto di Gerlache, il Canale Neumayer e il Canale Lemaire, angusti passaggi tra imponenti rocce e spettacolari ghiacciai. Sono previste almeno due escursioni a terra ogni giorno, tra cui la visita della Baia Paradiso, luogo di celebre bellezza, e anche uno sbarco sul continente antartico. Dopo aver oltrepassato le acque costellate di iceberg dello stretto Antarctic, se le condizioni del mare lo permettono, visita alla colonia di pinguini Adelia (più di 100.000 coppie si riproducono qui); sull’isola di Paulet si possono ammirare bellissimi cormorani imperiali. La spedizione di Nordenskjöld costruì qui un rifugio in pietra nel 1903 le cui rovine oggi sono occupate dai nidi dei pinguini. Altre possibili esplorazioni possono essere le isole Melchior e Cuverville, Punta Portal, Neko Harbour, l’isola di Pleneau, e l’isola di Petermann, che ospita la colonia di pinguini Papua più australe.
La crociera di 11 giorni/10 notti, parte da 5.029 euro a persona, in cabina doppia, in pensione completa.

MOTONAVE USHUAIA
Originariamente costruita per l’agenzia degli Stati Uniti NOAA (National Oceanic & Atmospheric Administration), la nave polare USHUAIA è comoda, con ampio spazio sul deck e sul ponte all’aperto. Una completa dotazione di mezzi per lo sbarco a terra garantisce velocità e sicurezza durante le escursioni giornaliere. Le cabine sono spaziose, la sala da pranzo è ampia, c’è un open space di osservazione utilizzato anche come sala dove si tengono le conferenze illustrative dove viene spiegato tutto ciò che si è visto a bordo della nave. L’equipaggio adotta la politica del “comando ponte aperto” che dà la possibilità ai passeggeri che lo desiderano, di accompagnare gli ufficiali sul ponte per apprendere alcuni aspetti riguardanti i sistemi di navigazione.

Il programma di una crociera in Antartide può sempre subire variazioni dettate dalle condizioni climatiche, dall’affluenza su punti di sbarco o dalle decisioni prese in loco dal capo spedizione o dal capitano.

Per informazioni: https://crociere.evolutiontravel.it e https://crocierefluviali.evolutiontravel.it

www.evolutiontravel.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 19 =

Mood Town

Un tocco “ghiacciato” alla vostra vacanza?

DailyMood.it

Published

on

5 destinazioni europee dove potrete vivere una vacanza “on the rocks” dormendo tra il ghiaccio

Gli esperti di Hotels.com® hanno selezionato degli spettacolari hotel, o strutture simili, tra igloo o location di/nel ghiaccio, in cui poter soggiornare in Europa.
Mettete in valigia maglioni pesanti e giacche termiche e preparatevi per una vacanza “on the rocks”.

Northern Lights Village, Finlandia

Northern Lights Village__Kelo-Glass_Igloo

Suite di ghiaccio e cabine di vetro, ecco l’offerta del lussuoso Northern Lights Village in Finlandia: un must to be per coloro che adorano paesaggi ghiacciati. Situato a Saariselka, questo hotel è un luogo magico da cui ammirare l’aurora boreale e le stelle cadenti. Ricordatevi la videocamera per catturare questo spettacolo.

Il Northern Lights Village è disponibile per prenotazione su Hotels.com a partire da €499 per camera a notte.*

Sorrisniva Igloo Hotel, Norvegia

Refrigeratevi al Sorrinsniva Igloo Hotel in Norvegia. Fatto con 250 tonnellate di ghiaccio e 7000 metri cubi di neve, questo albergo è il luogo perfetto per gli amanti dell’avventura Gli ospiti inoltre possono godere di entusiasmanti attività sulla neve come le corse in slitta con cani o safari sulle motoslitte.

Sorrinsniva Igloo Hotel è disponibile per prenotazione su Hotels.com from €442 per camera a notte. *

Blacksheep Village Igloo, Francia

Con vista sul Monte Bianco e situato in uno dei più grandi comprensori sciistici del mondo, il

Blacksheep Igloo Village Francia

Blacksheep Village dovrebbe essere su ogni lista degli appassionati della neve. Ogni igloo viene fornito completo di piumini speciali per mantenere gli ospiti caldi e coccolati durante le notti fredde. Quando non siete tra le piste, gustate un drink accanto al fuoco o concedetevi una fonduta.

Blacksheep Village è disponibile per prenotazione su Hotels.com a partire da €448 per camera a notte. *

Igloo Are, Svezia

Le famiglie in cerca di un’avventura sulla neve troveranno

l’Igloo Are in Svezia il loro paradiso. Cioccolata calda a bizzeffe, bagni termali e le stelle cadenti in abbondanza, sarà difficile non farsi incantare stando in questo hotel. L’albergo ospita anche due piscine all’aperto con acqua caldissima e una grande sauna.

Igloo Are è prenotabile su Hotels.com a partire da €302 per camera, a notte.*

 

Ice Hotel, Svezia

Questa location, immersa e costruita nella tundra ghiacciata, è il primo hotel di ghiaccio costruito al mondo e vanta 1000 tonnellate di ghiaccio e 30.000 tonnellate di mix neve/ghiaccio. L’Ice Hotel è aperto da dicembre a metà aprile offrendo molte opportunità per rilassarsi e godersi l’aurora boreale. Ogni anno l’hotel ha interni di ghiaccio differenti creati da vari artisti e designer del mondo. Tra la selezione di camere disponibili, sia calde sia fredde, spiccano le Art Suites, ognuna individualmente intagliata a mano e mantenuta tra -5 e -8°C.

Ice Hotel è prenotabile su Hotels.com a partire da €259 per camera, a notte.*
* I prezzi segnalati comprendono oneri e tasse per una camera doppia con due occupanti e sono stati rilevati il 30 ottobre 2018. Le camere sono soggette a disponibilità e i prezzi possono variare.

 

 

 

 

 

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Avventura nel circolo polare artico: aperte le iscrizioni al Fjällräven Polar

Published

on

Torna anche quest’anno Fjällräven Polar, l’evento di successo mondiale organizzato da Fjällräven e che ogni aprile porta una trentina di persone – provenienti da tutto il mondo – nelle regioni artiche scandinave per l’avventura della vita: guidare una muta di cani da slitta per 300 chilometri attraverso la tundra. I partecipanti non devono necessariamente avere esperienze precedenti, perché si tratta di un’opportunità che Fjällräven offre per dimostrare al mondo che, con la giusta attrezzatura e un supporto adeguati, chiunque può affrontare una spedizione invernale nella natura, anche in condizioni estreme.

Fjällräven Polar si rivolge infatti a persone “normali”, con lavori normali e senza particolari esperienze outdoor, a cui offre la possibilità di scoprire quanto può essere fantastica la vita all’aria aperta durante l’inverno. Durante tutto il percorso gli esperti Fjällräven sono sempre al fianco dei partecipanti per aiutarli a gestire situazioni di cui non hanno alcuna esperienza.
Durante il viaggio, ognuno sarà chiamato a guidare la propria slitta, prendersi cura dei propri cani, farsi da mangiare ed allestire il proprio accampamento.

Il punto di partenza sono le montagne innevate norvegesi che, lasciate alle proprie spalle, danno l’inizio all’avventura nell’inverno selvaggio.
Prima tappa Pältsa, con gli epici paesaggi innevati che attraverso una delle aree più estese d’Europa di gelo permanente. Il percorso prosegue poi su una delle antiche tratte commerciali Sami per approdare poi a Kattuvuoma, sul letto del Torneälven River, ricoperto da uno spesso strato di neve e ghiaccio. Si arriva in seguito a Sevujärvi, dove il panorama inizia a diventare più dolce e foreste rade iniziano a dominare la vista. Il traguardo è Väkkäräjärvi e alla fine del percorso, sauna e cibo caldo aspettano i partecipanti, per concludere in bellezza questo viaggio entusiasmante.

Lo scorso anno sono state caricate 4.573 richieste e il sito dedicato alle iscrizioni ha ricevuto quasi 3 milioni di visualizzazioni, mentre i candidati hanno raccolto un totale complessivo di circa 987.000 voti.
Il periodo di presentazione delle domande per l’edizione 2019 va dal 15 novembre al 13 dicembre 2018. Anche quest’anno tutti i paesi del mondo sono raccolti in 10 macroregioni, ciascuna delle quali ha a disposizione due posti, uno per chi ottiene il maggior numero di voti online e uno per chi verrà selezionato dalla giuria.
Per inviare la propria candidatura, gli aspiranti partecipanti devono registrarsi sul portale dedicato – https://polar.fjallraven.com/ – dove sono chiamati a caricare un video o delle foto che spieghino al meglio il perché dovrebbero essere scelti.

Ma come è nata questa straordinaria quanto adrenalinica avventura? Tutto ha avuto inizio nei primi anni ’90 quando il fondatore di Fjällräven – Åke Nordin – incontrò Kenth Fjellborg, uno dei più conosciuti sleddog drivers in Sveza, in occasione della più importante competizione di sleddog: la leggendaria Iditarod Race in Alaska. Åke, infatti, rimase talmente colpito dalla gara e dai suoi partecipanti che pensò di creare qualcosa di simile in Svezia.
Nel 1997 venne quindi lanciata la prima edizione di Fjällräven Polar e per circa una decade proseguì con il format di una gara, seguendo l’esempio dell’Iditarod Race. Ma è nel 2012 che, dopo circa sei anni di perfezionamento delle modalità di partecipazione, degli aspetti logistici e tecnici, il Polar ha assunto le sue forme attuali: non una gara, non un modo per mettere alla prova le capacità di esperti in sleddog, ma un evento per persone comuni. All’inizio sembrò un’idea folle portare una trentina di persone senza alcuna abilità ed esperienza nella natura selvaggia in uno degli ambienti più difficili del mondo, la tundra artica. Ma Fjällräven ha sempre creduto che con il giusto supporto, equipaggiamento e mentalità, questa sarebbe potuta diventare per chiunque l’avventura dei propri sogni.

E ha avuto ragione. L’evento ha avuto sempre più successo, in particolare grazie allo spirito dei suoi primi partecipanti che hanno dimostrato come con coraggio, consigli, la guida degli esperti e un equipaggiamento di altissima qualità sviluppato per resistere alle temperature più rigide, chiunque può accettare la sfida del Fjällräven Polar.
Nel corso degli anni, i partecipanti si sono trovati ad affrontare di tutto: dalle bufere di neve ai -30°C di temperatura, fino ai meravigliosi e soleggiati paesaggi ricoperti da una coltre scricchiolante di neve bianca. Per alcuni partecipanti si tratta di un modo per ricongiungersi con la natura, per altri di un’occasione per testare i propri limiti.
Ve la sentite di provare?

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

La magia del Natale in Lussemburgo: un tuffo tra i tanti Christmas Markets a tema e un Villaggio di Natale Medievale

DailyMood.it

Published

on

Lo spirito del Natale sta per arrivare in Lussemburgo: nella Capitale, e non solo, tutti gli amanti di questa festività potranno trovare il modo perfetto per trascorrere le feste! Ogni angolo del Paese proporrà infatti i caratteristici Christmas Markets, per un’esperienza di shopping natalizio unica e coinvolgente.

Lussemburgo, 22 novembre-24 dicembre
Ogni anno, i tradizionali mercatini di Natale trasformano la città di Lussemburgo in un grande villaggio di Natale. Impossibile non rimanere colpiti dalla suggestiva atmosfera festiva che caratterizza la città in questo periodo dell’anno: luci natalizie illuminano le strade e addobbi di ogni tipo vivacizzano le case, la musica festosa fa da sottofondo alla ruota panoramica, le giostre e gli spettacoli portano allegria in ogni piazza. Infine, i tradizionali mercatini con i loro chalet di legno offrono qualsiasi genere di prodotti: artigianato, vestiti, scarpe, borse e accessori, ma anche delizie da mangiare e bevande tipiche come il Glühwäin (vino caldo) e cibi tipici come il Grillinger, il Mettwurscht (salsicce lussemburghesi) o le Gromperekichelcher (frittelle di patate).

Sparsi per la città si troveranno diverse tipologie di mercatini, ognuno con un tema diverso: quello “cosmopolita” a Place de la Constitution: gli chalet in legno offrono specialità culinarie e artigianato provenienti da tutto il mondo, rendendolo il luogo perfetto per scoprire le tradizioni natalizie anche degli altri Paesi; quello “tradizionale” a Place d’Armes, caratterizzato da un’atmosfera natalizia tipicamente lussemburghese, con stand che offrono artigianato locale e cucina tipica tradizionale; quello “artigianale” a Place de Paris è il classico mercatino dell’Avvento dove, oltre a bevande calde e cibo, si può trovare una selezione di oggetti artigianali e decorazioni natalizie; il mercatino “gastronomico” nella zona del Grund, dedicato agli amanti del cibo e ricco di prodotti locali e regionali come sanguinaccio, lumache, patate al forno ripiene, foie gras, panini a base di Angus e specialità di formaggi grigliati; infine, i mercatini di “Roude Pëtz” nella Grand-Rue, dove associazioni di beneficenza locali vendono i loro prodotti per raccogliere fondi, un ottimo modo per celebrare il vero spirito del Natale.

Dopo una lunga passeggiata e tanto shopping natalizio non c’è niente di meglio di un po’ di relax nei tanti caffè, pasticcerie e shop gastronomici che si trovano lungo le vie del centro della città e dove si possono gustare prodotti di alta qualità. Da non perdere, per i più dinamici, anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio, proprio al centro della città.

Dudelange (Regione delle Red Rock), 7-12 dicembre
Per chi è alla ricerca di qualcosa di diverso dal solito da non perdere sono i mercatini di Natale Medievale del pittoresco villaggio di Dudelange, a sud del Paese. Accanto al classico Mercatino di Natale con i tipici chalet che vendono ogni tipo di prodotto e dove si
possono acquistare i regali natalizi, ci saranno anche concerti quotidiani sul palcoscenico e animazione nel borgo, il tutto a tema medievale! Un’esperienza che porta turisti e visitatori indietro nel tempo, fino all’epoca medievale, per vivere questo Paese in maniera originale e divertente insieme a tutta la famiglia.

Echternach (Regione Müllerthal), 14-16 dicembre
Il mercatino di Natale di Echternach è uno dei più antichi mercatini di Natale in Lussemburgo. Questo famoso mercatino di Natale conta più di 80 espositori e artigiani locali e permette ai visitatori di fare una passeggiata attraverso le vie di questa caratteristica cittadina medievale.

Tutti gli amanti del Natale e dei mercatini possono volare in Lussemburgo facilmente grazie a Luxair, compagnia aerea di bandiera che opera tutto l’anno con voli da Milano, Roma e Venezia.
Un’ottima occasione per approfittare dei comodi voli e trascorrere le festività natalizie in Lussemburgo!

Per maggiori informazioni: www.luxair.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending