Connect with us

Glamour

L’incredibile fascino di South Beach, Miami

Anastasiya Craze

Published

on

Avete per caso detto South Beach? South Beach, Miami? Appena sento questo nome i miei occhi si accendono in un secondo, il cuore inizia a battere sempre più forte e la mia mente a dipingere spiagge di sabbia bianca, acque cristalline, cibo gourmet e un’incredibile vita notturna. Non posso farci niente, amo South Beach, è uno dei miei luoghi preferiti nel mondo. Trovo sempre una scusa per fuggire lì, ed è per questo che negli ultimi anni è stata la mia destinazione per festeggiare ogni occasione, compleanno, Capodanno, il Giorno del Ringraziamento e l’Independence Day.

Se non siete mai state a South Beach, oggi cercherò di mostrarvi i motivi per cui questo posto non può non occupare un posto nella vostra lista dei desideri. Invece, se ci siete già state, vi darò dei consigli per la vostra prossima “fuga” indicandovi le mie tappe imprescindibili per un fantastico soggiorno in quella sorta di paradiso terrestre.

Prima fermata: W Hotel. Accendete l’immaginazione e fatevi guidare da me. Le porte si aprono e entriamo dentro. L’atmosfera è ultra chic con un arredamento iconico e un’affascinante vista sull’oceano. Crea subito eccitazione e non lascia dubbi: è il posto giusto per rilassarsi. L’hotel è elegante, lussuoso ed è frequentato da numerose celebrità come LeBron James, Tom Cruise, Cameron Diaz… e naturalmente da Influencers. Ma c’è un’altra cosa davvero coinvolgente del W South Beach: respirate e inspirate profondamente! Lo sentite? È il profumo di questo fantastico hotel, non appena si entra, non si può ignorare: fico siciliano, infuso di ricchi cipressi e rifinito con fiore fresco di limone e delicato eliotropio. Voglio entrare. E voi?

Naturalmente se decidete di soggiornare presso il W Hotel, siete lì per puro piacere: balconi in vetro con vista mozzafiato di South Beach e dell’Oceano Atlantico, pavimenti eleganti, divani moderni e bagni enormi con controsoffitti in marmo. Sì, il paradiso esiste ed è qui! Ora, se siete venute al W Hotel per divertirvi, non rimarrete sicuramente deluse. Dal The Living Room, lounge bar con cocktail firmati, al The Wall, la discoteca con i DJ più in voga del momento, il divertimento certo non mancherà.

Ora diamo un’occhiata alla spiaggia. Una delle più sorprendenti del mondo e sicuramente un must dei luoghi da vedere almeno una volta nella vita. Addominali scolpiti e bikini da urlo sono una regola su questa spiaggia. Se soggiornate in un albergo sul mare, andate in spiaggia presto per ottenere la “prima fila” e continuate con il “programma” che prevede: rilassamento totale, prendere il sole, nuotare nell’Oceano e godersi ogni singolo istante su un comodissimo lettino. Se poi avete fame, non lasciatevi scappare i menu gourmet degli hotel. Potrete assaporare di tutto e di più, dalla frutta esotica agli hamburger personalizzati. La maggior parte degli hotel dispone di menù per ospitare anche i palati più esigenti. Manca forse qualcosa? Ah sì, una bella bibita fresca o un gustoso cocktail. Vi basterà alzare la mano e il personale della spiaggia vi porterà direttamente sul lettino un rinfrescante Mojito o una gustosa Sangria. Oh yeah!

Ma cosa si può fare a Miami oltre ad andare in spiaggia? Bella domanda! Fate una passeggiata lungo l’iconica Ocean Drive. Molti film americani senza tempo sono stati girati qui, da Scarface a Bad Boys, da Miami Vice a Tutti pazzi per Mary. Fiancheggiato da edifici e alberghi caratteristici con architettura Art Deco, ristoranti che si estendono per le strade, turisti stravaganti e negozi che sorgono sulla spiaggia, questo è sicuramente il luogo di cui godere. E mentre siete lì, non dimenticate di ordinare una tipica Margarita “oversize”. Cliché? Decisamente! Ma un must assoluto!

Ora, siete in perfetto mood shopping (una domanda retorica, ovviamente…)? Allora chiedete al tassista di portarvi al Bal Harbour. Fidatevi di me. Questo posto è quello che io chiamo “paradiso fashionista”. E se dopo un’intensa giornata tra negozi vi è venuta fame e siete in cerca di un buon ristorante, avete l’imbarazzo della scelta. Se volete del buon cibo americano, andate sicuramente da The Dutch. Trovate di tutto lì: pesce fresco e prodotti locali. Lo stile è ispirato dai caffè locali, con pavimenti in rovere chiaro e pareti in mattoni bianchi.

Se siete lì per la cena, vi consiglio vivamente di ordinare il ragù d’agnello. Non sono una grande fan dell’agnello, ma quel ragù è senza dubbio il migliore che abbia mai mangiato. E se avete voglia di una super colazione, sempre al The Dutch dovete andare! Di solito vado lì per il loro ricchissimo buffet, ma anche per ordinare i loro buonissimi Belgian Waffles con fragole fresche e crema (che tortura scrivere questo articolo!).

Per chi ama il cibo asiatico, invece, Mr. Chow è il posto giusto. Lo spazio di Mr. Chow è realmente disegnato da Michael Chow in persona e le ricette sono preparate da uno dei migliori chef in Cina, Nick Jinson Du.

Infine, se siete in vena di cibo italiano (io lo sono sempre), Osteria Del Teatro fa al caso vostro. Un ristorante italiano, pluripremiato, che si trova nell’elegante quartiere Art Deco di South Beach. Ha i tre ingredienti indispensabili per un pasto italiano di ottima qualità: atmosfera, gusto e tradizione. Ottimi vini italiani, pasta al dente fresca e dessert stellari vi prepareranno adeguatamente ad una nottata entusiasmante in giro per la città.

Ora, chi è pronto a fare festa?! South Beach offre probabilmente i migliori party del mondo. Non c’è da stupirsi che il rapper americano Pitbull abbia dedicato tante sue hit a questo posto. La scena notturna qui è semplicemente incomparabile. Non rimanete sorprese se entrate in un club intorno a mezzogiorno e lo trovate ancora mezzo pieno. La vita notturna a Miami comincia tardi. Molto tardi. E continua fino alla mattina. I party proseguono anche dopo l’orario di colazione. Per quanto riguarda i club, alcuni dei miei preferiti sono The Wall e Mint. Qui trovate eleganza, DJ di fama mondiale e puro divertimento.

Vi siete divertite?! Io sì! South Beach è un’esplosione di divertimento a prescindere dalla stagione. Con le sue spiagge mozzafiato, le acque turchesi, le belle persone, il clima caldo, il cibo e la varietà delle opzioni di intrattenimento che offre, questo posto dovrebbe essere sicuramente nella vostra lista dei luoghi must-visit. Quando arrivate, ricordatevi sempre… STAY FABULOUS!

di  Anastasiya Craze per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 2 =

Eventi

Simone Monsi “New Blabs on Clouds and Planes”

DailyMood.it

Published

on

UNA presenta al pubblico la mostra personale di Simone Monsi: New Blabs on Clouds and Planes, secondo appuntamento del programma espositivo annuale in collaborazione con Spazio Leonardo, il nuovo contenitore di Leonardo Assicurazioni – Generali Milano Liberazione.
Il progetto site-specific sviluppato da Monsi per la Gallery di Spazio Leonardo parte dall’osservazione di fenomeni atmosferici anomali, causati dall’eccessivo inquinamento derivante dall’intervento umano sull’ambiente, e dalla loro percezione mediata da internet.

La mostra comprende un nuovo ciclo di Transparent Word Banner, lievi strutture in plexiglass colorato che riportano frasi tratte dal dibattito mediatico sulla modificazione climatica, e alcune sculture della serie Capitolo Finale, soffici totem-mano di stoffa tappezzate da immagini collezionate seguendo l’hashtag #sunsetporn, in cui compaiono tramonti tanto belli, quanto innaturali.
In occasione della mostra, verrà prodotto un catalogo con un testo critico di Rossella Farinotti e le installation view del progetto site-specific.

L’azione visiva di Simone Monsi rielabora messaggi diffusi e scovati su Internet. L’artista si riappropria di immagini di diverse tipologie, che raccoglie ossessivamente per una catalogazione personale, con un metodo quasi induttivo: dal generale al particolare. Monsi è attratto dal pensiero collettivo, che rende intimo, portandolo a sé e re-indicizzandolo come una pacata, quasi piacevole, denuncia critica. Questo avviene attraverso la messa in gioco di rielaborazioni visive puramente estetiche. Come rendere appetibile, chiaro e sintetico un pensiero buttato in rete e confuso tra gli altri, che, in realtà rappresenta qualcosa di tragico, denso e, di fatto, comune?

Simone Monsi, New Blabs on Clouds and Planes
opening su invito mercoledì 20 giugno 18:00 – 21:00

Quando: mostra 21 giugno – 14 settembre
orari: dal lunedì al venerdì, 10:00 – 18:00
dal 6 al 24 agosto la mostra osserverà i seguenti orari:
lunedì – giovedì 10:00-12:30 // 14:30-17:30 | 15 e 16 agosto chiuso

Dove: Spazio Leonardo
via della Liberazione 16/a, 20124 Milano
www.leonardoassicurazioni.it

Per informazioni: info@unagalleria.com | + 39 339 17 14 400 | + 39 349 35 66 535

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Eventi

Albert Watson Fashion, Portraits & Landscapes

DailyMood.it

Published

on

L’esposizione presenta un centinaio di immagini, tra positivi e fotocolor, di uno dei più importanti fotografi del nostro tempo, realizzate per le campagne promozionali del marchio Blumarine, provenienti dall’archivio dell’azienda carpigiana.

Dal 7 aprile al 17 giugno 2018, i Musei di Palazzo dei Pio di Carpi ospitano una mostra di Albert Watson (Edimburgo, 1942), uno dei fotografi più importanti e influenti del nostro tempo.
L’esposizione, curata da Luca Panaro, ideata e prodotta dal Comune di Carpi – Musei di Palazzo dei Pio, in collaborazione con Carpi Fashion System e Blumarine col contributo di Fondazione CR Carpi, presenta un centinaio di immagini che ripercorrono una decina di anni di lavoro di Watson, tra gli anni Ottanta e i Novanta, quando il fotografo scozzese realizza ben dodici campagne per la griffe di Carpi.

Il titolo della rassegna, Fashion, Portraits & Landscapes, ben definisce gli ambiti entro cui la sua arte si è sviluppata. Albert Watson, infatti, è universalmente riconosciuto come uno dei maestri della fotografia di moda; con oltre 100 copertine di Vogue e numerose campagne per le maggiori maison mondiali, Watson ha dato corpo all’immagine dell’eleganza di questi ultimi decenni.
Dall’altro lato, il fotografo scozzese è uno dei maggiori ritrattisti contemporanei; i suoi scatti a Keith Richards, Clint Eastwood, Barack Obama, Steve Jobs, solo per citarne alcuni, sono diventati delle vere e proprie icone. L’occhio del ritrattista è ben presente anche nelle campagne di moda, dove, da Naomi Campbell a una giovanissima Nadja Auermann fino a Cindy Crawford, il fotografo rappresenta nel suo bianco/nero la personalità delle donne.

Infine, lo sguardo sul paesaggio, anche quello urbano, che non è mai lo sfondo delle campagne, ma ne caratterizza le scelte e il sapore, diventandone in moltissimi il protagonista: dalla Scozia al deserto del New Mexico, fino a Londra, Los Angeles e Napoli.
Con questa iniziativa, Albert Watson ritorna a Carpi, città con la quale ha stretto un particolare legame. Qui, infatti, ha lavorato inserendosi nelle scelte comunicative e di immagine del brand carpigiano Blumarine, con un’allure sofisticata. Proprio dall’archivio dell’azienda provengono le fotografie e i book di queste campagne, oltre a un montaggio video di tutte le immagini.
La mostra avrà un’ulteriore sezione nello spazio Blumarine del Museo della Città, dove sono presentati alcuni dei look fotografati da Watson.
Catalogo: Marsilio editori.

VADEMECUM:
Cosa: ALBERT WATSON. Fashion, Portraits & Landscapes
Dove: Carpi (MO), Musei di Palazzo dei Pio (piazza dei Martiri, 68)
Quando: 7 aprile – 17 giugno 2018
Orari: da martedì a domenica, ore 10-13; giovedì, venerdì, sabato, domenica e festivi anche 15-19.
Chiuso il lunedì.
Ingresso: intero 8 euro, ridotto 5 euro
Info: tel 059/649955 – 360
Catalogo: Marsilio editori

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Glamour

Come bruciare più calorie durante le vacanze estive

Anastasiya Craze

Published

on

Buongiorno Fabulous! Già so che molte di voi (forse tutte) hanno deciso di leggere questo articolo perché irrefrenabilmente attratte dal titolo. Ho ragione? Credo proprio di sì. D’altronde, chi non vorrebbe bruciare più calorie proprio durante il periodo più bello dell’anno, le vacanze estive appunto? Vi sembra troppo bello per essere vero? Beh, mie care Fabulous, non lo è affatto. E ora vi svelerò perché e come fare.

Vi assicuro che è molto più semplice di quello che pensate. Partiamo dalla cosa più naturale, forse la più ovvia: correre in spiaggia. La corsa sulla sabbia, infatti, rispetto a quella sul cemento, è un allenamento di gran lunga più intenso, che vi permetterà a bruciare molte più calorie del solito. Non solo, per chi ha problemi alle ginocchia o alle articolazioni, la sabbia attutisce lo “shock” della caduta, grazie alla sua superficie morbida.

Ovviamente, come ogni nuova attività, se non l’avete mai fatto prima, è importante iniziare lentamente, imparando pian piano il modo corretto per eseguire questo esercizio senza crearvi alcun danno. Correre sulla sabbia, infatti, richiede un maggior equilibrio e stabilità, rispetto alla normale corsa sul suolo.

Accertatevi, quindi, di aver scelto le scarpe da ginnastica giuste. E, specie all’inizio, vi consiglio di provare prima con la corsa sulla sabbia bagnata. Datevi tempo e approcciatevi a questa piacevole attività dandovi prima delle brevi distanze che aumenterete gradualmente nel tempo. E quando sarete diventate delle professioniste della corsa a tutti gli effetti, ricordatevi che basteranno solo 20 minuti per bruciare enormi quantità di calorie e scolpire perfettamente la parte inferiore del vostro corpo. Non è forse fantastico?

Personalmente, è una delle cose che più amo al mondo. Ho iniziato a farlo quando ero poco più di una bambina, alla tenera età di dieci anni. Come molte di voi sapranno, sono cresciuta sulle rive del Mar Nero e tutte le mattine andavo a correre sulla spiaggia con mio nonno, poi mi tuffavo in acqua e, dopo una bella nuotata, di corsa a casa per la colazione della mia adorata nonna. Incredibili e dolci ricordi!

Ma credo che la corsa sia sempre divertente, sia sulla spiaggia che in strada. Non dovete per forza scegliere tra l’una e l’altra. Al contrario, potete decidere di alternare le due cose e sfidare il vostro corpo in modi diversi, fornendo così anche la giusta ispirazione alla vostra mente.

Ma ovunque decidiate di correre, non importa quanto o dove, godetevi al meglio la vostra meritatissima vacanza estiva. Noi ci rivediamo la prossima settimana, fino ad allora, come sempre… STAY FABULOUS!

FACEBOOK: https://www.facebook.com/AnastasiyaCrazeItaly/
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/anastasiya_craze/
YOUTUBE: http://bit.ly/2rFVNrr

di Anastasiya Craze per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending