Connect with us

Mood Channel

Dakar 2016. La supremazia di Peugeot conquista il Sud America

Published

on

La Dakar 2016, dopo ventisei anni dall’ultimo successo, è stata vinta da Peugeot, per la quinta volta nella sua storia. A trionfare è stata la Peugeot 2008 DKR, 2 ruote motrici e l’equipaggio composto da Stéphane Peterhansel/Jean Paul Cottret. La Peugeot 2008 DKR si è aggiudicata, alla Dakar 2016, 9 vittorie di tappa su 12, 2 doppiette, di cui 2 triplette. Per Peugeot una vittoria davvero prestigiosa che completa un palmarès sportivo già ricco di quattro successi alla Dakar, conquistati in Africa tra il 1987 e il 1990, e di numerosi trionfi in varie gare come la 24 Ore di Les Mans, Pikes Peak o il WRC.

P-20160105-00057_HiRes-JPEG-24bit-RGBUna vittoria che rimarrà un evento importante nell’albo d’oro di PEUGEOT, che è riuscita ad imporsi già alla sua seconda partecipazione in Sud America. 3 Peugeot 2008 DKR sono arrivate al traguardo grazie ad un risultato che è stato di squadra. Un simile risultato non sarebbe mai stato possibile senza memorabili episodi di aiuto reciproco tra gli equipaggi e senza il contributo dei meccanici del team, dei veri eroi nell’ombra.

Con 9500 km da percorrere in due settimane, tra l’Argentina e la Bolivia, in balia dei capricci del tempo e di altitudini che arrivano fino a 4800 m, il Team Peugeot Total ha accettato (e superato) una grandissima sfida.

Un successo da tutti i punti di vista, quello di Peugeot:
PEUGEOT ha vinto la Dakar già alla sua seconda partecipazione nel continente sudamericano.
– 25 anni dopo il suo primo successo (in moto), Stéphane Peterhansel ha conquistato la dodicesima vittoria alla Dakar (6 in moto, 6 in auto con il suo navigatore Jean-Paul Cottret).
Cyril Despres/David Castera e Sébastien Loeb/Daniel Elena sono state le belle sorprese di questa Dakar. Hanno concluso rispettivamente al 7° e al 9° posto.
3 delle 4 PEUGEOT 2008 DKR sono arrivate al traguardo. L’equipaggio Carlos Sainz/Lucas Cruz, leader a quattro giorni dalla fine, non è riuscito a raggiungere il Team Peugeot Total sul podio finale, ma ha contribuito in modo decisivo a conquistarlo.

Una grande sfida tenica quella della PEUGEOT 2008 DKR. Tenuto conto dei preziosi insegnamenti dell’anno passato, in occasione della prima Dakar disputata da PEUGEOT nel continente sudamericano, gli ingegneri della squadra hanno lavorato senza sosta. Più bassa, più larga, più lunga e più potente, la nuova PEUGEOT 2008 DKR ha mostrato rapidamente tutto il suo potenziale. Sempre fedele alle « due ruote motrici » rispetto alle tradizionali 4×4, si è rivelata a suo agio su tutti i tipi di terreno, confermando le opzioni tecniche decise all’origine del progetto.

P-20160111-00270_HiRes-JPEG-24bit-RGBGli equipaggi del Team Peugeot Total si sono impadroniti del comando della gara si dalla prima tappa disputata. Sfruttando al meglio i suoi talenti da rallista su questo terreno familiare, Sébastien Loeb è stato il primo a vincere una speciale, ma Stéphane Peterhansel e Carlos Sainz non hanno tardato ad imitarlo. Le PEUGEOT 2008 DKR, che si sono aggiudicate 6 doppiette di cui 2 tripletta, nelle sei tappe disputate nella prima settimana, hanno occupato regolarmente i primi tre posti in classifica generale, offrendo a tutta la squadra intense scariche di adrenalina. Tra l’altro, il trio Loeb-Peterhansel-Sainz era in testa alla classifica a Salta, durante la giornata di riposo, dopo la faticosissima tratta sugli altopiani boliviani. La seconda settimana di corsa ha offerto una dose supplementare di avventure, con un percorso più vario, con più tratti in fuoripista e sezioni tracciate nelle dune. Su questo terreno favorevole a numerosi colpi di scena, Sébastien Loeb (cappottamento) e Carlos Sainz (ritiro per rottura meccanica alla tappa 10) hanno perso ben presto le loro chance per lottare per la vittoria. Da quando Cyril Despres è stato ritardato nella quinta tappa (problema al turbo), Stéphane Peterhansel è stato designato come principale contendente del Team Peugeot Total per la vittoria. Vincitore di una speciale cruciale nelle famose dune di Fiambala, l’equipaggio ha preso il comando nella decima delle 13 tappe con un vantaggio di un’ora. A questo punto è stato necessario gestire il vantaggio fino al traguardo.

Prima di concludere, le parole dei protagonisti…. Arrivederci al 2017!

Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport
«Il bilancio supera le nostre aspettative, perché siamo venuti qui per mostrare le prestazioni della vettura. Abbiamo corso benissimo durante tutto il rally in tutti i tipi di condizioni. Questo è il segno che abbiamo vinto la scommessa tecnica che avevamo fatto. Abbiamo avuto qualche piccolo problema tecnico, il che ci fa pensare che la nostra PEUGEOT 2008 DKR abbia ancora un margine di progresso da sfruttare. Siamo contentissimi di questo risultato e speriamo di poterlo confermare l’anno prossimo ottenendo – perché no? – una tripletta!».

Stéphane Peterhansel (pilota della PEUGEOT 2008 DKR vincitrice)*
«E’ una soddisfazione enorme. Prima della partenza, un simile risultato era lungi dall’essere garantito. Avevo la sensazione che la squadra fosse ancora un po’ giovane ma tutto è andato benissimo. Abbiamo avuto la bella sorpresa di avere una vettura competitiva nelle speciali tipo WRC. Ho cercato di mantenere il contatto con Carlos e Seb in quei momenti, perché sapevo che erano più veloci. Abbiamo fatto una corsa pulita, con una giornata di forte attacco, e ci siamo ritrovati in testa con un vantaggio molto comodo da gestire: 50 minuti a tre giorni dalla fine. Dopo, abbiamo messo in atto una gestione intelligente. Ho sognato tanto di poter guidare per Peugeot quando disputavo le mie prime Dakar in moto, e far parte di questa squadra e farla vincere è per me una superba soddisfazione.»

Peugeot-7-gennaio-(3)Jean-Paul Cottret (copilota della PEUGEOT 2008 DKR vincitrice)*
«Siamo felicissimi di avere portato questa PEUGEOT 2008 DKR sul podio! E’ un premio per tutta la squadra che ha lavorato molto per due anni. Dopo un anno di apprendimento, la vittoria era a portata di mano. E’ un bel successo e desidero ringraziare tantissimo tutta la squadra.»

Cyril Despres (pilota della PEUGEOT 2008 DKR – 7°)
«Traggo un bilancio positivo da questa seconda partecipazione in auto. E’ sempre piacevole arrivare al traguardo della Dakar. Abbiamo disputato alcune tappe bellissime. Con David, cominciamo ad essere ben in sintonia insieme. Abbiamo individuato alcuni errori che non dovremmo fare più e ho constatato che possiamo seguire il ritmo dei primi durante alcune speciali. Avere tre PEUGEOT 2008 DKR nella Top 10 è una bella soddisfazione per tutto il team.»

Sébastien Loeb (pilota della PEUGEOT 2008 DKR – 9°).
«Sono contento di essere arrivato al traguardo. Ci sono cose positive e negative ma, nel complesso, abbiamo avuto un buon livello di prestazioni. Abbiamo fatto alcuni errori nelle tappe in cui eravamo meno a nostro agio perché non avevamo esperienza. Altrimenti, in termini di prestazioni pure, eravamo a livello degli altri. Ci siamo divertiti, tranne qualche giornata che è stata davvero infernale».

Carlos Sainz (pilota della PEUGEOT 2008 DKR n°303)
«Desidero complimentarmi con tutta la squadra e soprattutto con Stéphane e Jean Paul. Tutti abbiamo lavorato sodo per sviluppare la PEUGEOT 2008 DKR e sono molto fiero di avere contribuito a questo lavoro di squadra. Ottenere questo risultato dopo soli due anni è assolutamente straordinario. E’ una sfida appassionante».

http://www.peugeot.it/

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 4 =

Mood Channel

FiloBlu celebra 12 anni di attività a fianco delle aziende

Published

on

La società di consulenza strategica festeggia l’anniversario del 17 novembre come main player e partner per la crescita sostenibile dei brand del mondo fashion, food & lifestyle. Tra gli ultimi progetti, il lancio della rubrica Blu Road per l’ottimizzazione del business.

FiloBlu celebra 12 anni di attività, consolidando e confermando il ruolo di player e partner nell’offrire soluzioni tailor made e prodotti innovativi alle aziende operanti in differenti settori, per accelerare i loro processi di business. La società nata nel 2009, festeggia l’anniversario il 17 novembre, con una crescita costante del fatturato risultato di progetti di digital sales, che combinano competenze di settore e organizzative trasversali e best practices pronte all’uso frutto della decennale esperienza.
Al centro della visione strategica di FiloBlu, ci sono soluzioni digitali mirate a supportare lo sviluppo delle aziende online e a potenziare la loro presenza in rete coinvolgendo più aree d’interesse: Strategy, E-commerce, Marketing, Team Empowerment, Omnichannel Experience, Local to Global, New Business Model e Branding. In FiloBlu, l’utilizzo in chiave strategica dei dati grazie alla suite di Business Intelligence sviluppata con Google Cloud permette di conoscere e analizzare con tempestività i trend di mercato, supportando le aziende nell’ottimizzazione delle performance nella nuova era digitale. Da questo nasce la rubrica speciale Blu Road: ogni mese il servizio, completamente gratuito, permetterà agli iscritti di ricevere suggerimenti per rafforzare la presenza online e massimizzare le vendite, rimanendo in contemporanea sempre aggiornati sulle ultime tendenze. Gli approfondimenti partiranno dalle strategie di omnicanalità, proseguendo con focus su social commerce e marketplace, fino ad arrivare al ruolo dello storytelling nella customer experience.
Sono orgoglioso di poter festeggiare il 12° anno di attività di FiloBlu insieme al mio team, nel segno della crescita sostenibile e del supporto ai Brand. Con l’avvento della pandemia è diventato fondamentale per le aziende mantenere il passo della trasformazione digitale; noi da sempre, siamo al loro fianco per aiutarle nel rispondere efficacemente ai trend emergenti del mercato, sia in termini di comunicazione sia di performance, in ottica omnichannel”, ha commentato Christian Nucibella, Founder & Chairman di FiloBlu. Per approfondimenti su Blu Road è possibile visitare la pagina dedicata https://lp.filoblu.com/services/blu-road/

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Channel

FiloBlu vince il premio Best Managed Companies 2021 di Deloitte conquistando il titolo di azienda Gold

Published

on

Ennesimo riconoscimento per la società di consulenza strategica che si aggiudica, per la quarta volta consecutiva, il riconoscimento Deloitte per l’eccellenza nella gestione aziendale

A seguito di un accurato processo di valutazione durato 6 mesi e vagliato da esperti dell’organizzazione multidisciplinare, FiloBlu raggiunge un nuovo traguardo e un riconoscimento significativo vincendo il premio Best Managed Companies 2021 (BMC) di Deloitte, società di servizi di consulenza e revisione. I finalisti sono stati selezionati da una giuria indipendente d’eccezione costituita da esperti del mondo istituzionale e accademico italiano: Marta Testi, CEO di Elite; Fabio Antoldi, Professore ordinario di Strategia aziendale presso ALTIS Università Cattolica; Francesca Brunori, Director of Financial Affairs di Confindustria.

La società specializzata in consulenza fondata da Christian Nucibella per supportare le aziende nella crescita on&offline attraverso la definizione, lo sviluppo e messa a terra di strategie omnichannel di successo, è stata selezionata in quanto ne è stato riconosciuto il percorso volto all’innovazione continua, alla passione imprenditoriale e al rafforzamento delle competenze. FiloBlu opera su un mercato globale e si confronta con successo con player a livello internazionale grazie a un modello di business all’avanguardia. È proprio attraverso l’analisi di fattori specifici individuati da Deloitte, e a una metodologia di selezione sviluppata in più di 27 anni a livello internazionale, che l’azienda è stata in grado di riconoscere il premio a FiloBlu ed a portare le sue best practice ad esempio per le imprese di tutta Italia, creando altresì un processo di stimolo e supporto dedicato alle stesse best managed companies per il loro continuo miglioramento.

In primo luogo, FiloBlu punta a una strategia di internazionalizzazione con focus sullo sviluppo di prodotti, servizi e partnership strategiche, senza dimenticare l’investimento sulle risorse umane: la ricerca dei migliori talenti e lo sviluppo delle skills interne sono indispensabili per il miglioramento della struttura organizzativa aziendale.
Impegno e cultura aziendale sono i due punti cardine su cui l’azienda punta a investire sempre di più attraverso training per aree funzionali, sistemi di compensazione e rewarding, per poi passare a una corretta misurazione delle performance, attraverso meeting periodici formali.

È importante sottolineare che le BMC si dimostrano essere aziende che hanno sposato la sostenibilità, come valore aziendale, e l’internazionalizzazione: generano all’estero quasi la metà del proprio fatturato (44%), principale fattore di crescita su cui il 76% delle BMC dichiara di puntare.

«Siamo onorati di ricevere questo premio, simbolo di riconoscimento del nostro costante impegno nell’offrire soluzioni tailor made, innovative e complete alle aziende operanti in molteplici settori per accelerare i loro processi di business. Questo è reso possibile grazie a un team di oltre 200 professionisti, costantemente a lavoro per il raggiungimento di obiettivi sempre più sfidanti, avvalendosi dello sviluppo interno di procedure, know-how e competenze. Le BMC oggi sono quelle che fanno tesoro dei propri valori fondanti ma si adeguano ai nuovi modelli cogliendo le opportunità contemporanee: tecnologia, innovazione, digitalizzazione, internazionalizzazione e sostenibilità, sono le carte vincenti su cui le aziende devono puntare», dice Christian Nucibella, Founder&Chairman FiloBlu.

Numerosi sono i riconoscimenti conferiti negli ultimi anni a FiloBlu, che ne attestano la mentalità nativa digitale, la capacità organizzativa, l’approccio performance-oriented, l’expertise nel circuito retail e la vocazione internazionale messa al servizio dei brand-partner attraverso competenze e tecnologie integrate all’interno di un ecosistema dinamico finalizzato al change management. Tra queste: FT 1000 Europe’s Faster Growing Companies negli anni 2017, 2018, 2019, 2020; 350 Digital Stars 2020 di La Repubblica Affari&Finanza; “Leader della Crescita” de Il Sole 24 Ore e Statista nel 2019 e 2020; EMEA Technology Fast 500 (dal 2015).

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Everline

Nuova Collezione Everline fall|winter – MY CHOICE

Published

on

Il trend hair di stagione punta sul colore, che dovrà essere caldo e ricco. Red Copper, un ramato intenso, nuance castane ricche e profonde, bionod miele, tutte colorazioni che esaltano la luminosità del capello e regalano un’allure iper-femminile.
Per chi vuole cambiare il proprio look, l’accessorio da sfoggiare questa stagione è la frangia in ogni sua versione: da mini a maxi

La scelta è solo vostra – la collezione MY CHOICE è stata ideata per esaltare la vostra bellezza!

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending