Connect with us

Resort & SPA

Le piscine outdoor immerse nella natura

Published

on

Un tuffo nelle più belle piscine panoramiche di Sardegna, Puglia, Campania, Piemonte e Alto Adige

È il must dell’estate: immergersi in una piscina avvolta dal verde brillante, che sia di palme, ulivi o pini. Dal mare del Sud alle montagne di Piemonte e Alto Adige, il panorama si gode stando al fresco e in ammollo.

IN SARDEGNA
In località Spartivento, a Chia (CA), nell’estremo sud della Sardegna, la luce calda del Mediterraneo colora le acque della piscina con idromassaggio dell’Aquadulci. Campeggia nel grande parco dell’hotel, in totale armonia col paesaggio che è dominato dal verde di ulivi e palme e punteggiato dai colori sgargianti di bouganville e corbezzolo. Usciti dall’acqua si può percorrere a piedi nudi un breve sentiero che porta alla spiaggia di Su Giudeu, considerata tra le più belle della Sardegna, con la sua soffice sabbia bianca, le acque cristalline, le alte dune formate dal vento. Un ambiente straordinario che è stato preservato, fra essenze di mirto ed elicriso e un panorama da sogno.
www.aquadulci.com 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN PUGLIA
Punto d’equilibrio tra la scelta di muovere verso lo Ionio e quella di immaginare un tuffo nell’acqua cristallina dell’Adriatico, l’Acaya Golf Resort & Spa (LE) si gode una posizione da manuale del benessere nel cuore del Salento, immersa in 120 ettari di Macchia mediterranea. Con 1.200 mq dedicati all’amore per se stessi, la spa di Acaya sfrutta la magia del luogo per celebrare l’armonia tra essere umano e ambiente attraverso prodotti di origine naturale. Le piscine all’aperto, al centro del resort, incarnano perfettamente questa filosofia offrendo una vista a 360° sul verde e sul cielo, senza barriere, per una full immersion nella natura.
www.acayagolfresort.com/

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN CAMPANIA
Acqua e natura si fondono e si trasformano per ritrovare l’armonia ai Laghi Nabi, la prima Oasi Naturale della Campania, nata dalla rigenerazione ambientale di 50 ettari di ex cave di sabbia in stato di abbandono sul Litorale Domizio (CE). Un innovativo ed ecosostenibile progetto di bioarchitettura, per soggiorni rigeneranti lontano dal caos e in totale sintonia con l’ambiente. Fra le lingue di terra che abbracciano tre ampi specchi d’acqua galleggiano tende e lodge che coniugano l’avventura e la libertà del campeggio con i comfort di un hotel di lusso. Al relax è votata la Nabi Water Spa (dotata di 4 vasche idromassaggio panoramiche, sauna finlandese, bagno turco, grotta del sale dell’Himalaya per haloterapia, doccia emozionale, parete con cascata cervicale, area relax vista lago, solarium galleggiante con piscina “water on the lake” e Jacuzzi esterna), con la splendida Wellness Pool – una piscina a sfioro sul lago a temperatura termale con getti cervicali e fondo soft walk, da godersi anche al chiaro di luna.
www.laghinabi.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN PIEMONTE
Il Monte Rosa si ammira in tutta la sua maestosità galleggiando nella piscina open air dell’Alagna Mountain Resort & SPA nel cuore di Alagna Valsesia (VC). Una meravigliosa località da scoprire con i rituali del buon risveglio, pensati per stimolare il benessere attraverso pratiche di respirazione, stretching e meditazione. Oppure con una passeggiata “Discovery Alagna” per scoprire la magia del villaggio con una passeggiata guidata nella storia e nella cultura locale. Ma anche provare “Hatha yoga e yoga restaurativo” per concedersi momenti di pace e armonia e riequilibrare il corpo e la mente. E poi tuffarsi nella natura. In estate per chi ama gli sport adrenalinici, la Valsesia è il luogo ideale: per fare rafting, surfare in hydrospeed, scendere rapide in kayak e percorrere itinerari in torrentismo.
www.alagnaresort.com 

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN ALTO ADIGE – Val Badia
A letteralmente un passo dalle montagne più belle del mondo, è un inno alla meravigliosa natura delle Dolomiti l’Excelsior Dolomites Life Resort di San Viglio di Marebbe (BZ) – immerso nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies. Uno spettacolo unico da ammirare attraverso le immense vetrate delle camere e del ristorante o immersi nelle piscine panoramiche e nelle sale relax. Sul rooftop dell’Excelsior Dolomites Lodge – avveniristica struttura di design collegata all’hotel – immersi nella infinity pool (18 m x 5 m) con acqua a 33°, si gode una vista impareggiabile sulle Dolomiti. Il raffinato resort, incastonato in uno dei parchi protetti più grandi dell’Alto Adige/Südtirol invita al relax tra 2500 mq di spazi wellness.
www.myexcelsior.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

IN ALTO ADIGE – Valle Aurina
La Valle Aurina (BZ) è un luogo con l’acqua nel nome, preso a prestito dal fiume Aurino, e nel corpo, se così si può dire: 35 laghi di montagna, 10 cascate, 120 sorgive di acqua potabile, ruscelli, nevai, torrenti e perfino ghiacciai costituiscono il cuore liquido di un’area che sembra scorrere o galleggiare nella propria bellezza. È qui che sorge OLM – Nature Escape, una struttura a realizzazione CO2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Una struttura circolare, del diametro di 110 metri, imponente nei numeri – che parlano di 4.200 m2 disposti su due livelli con una superficie di acqua di 645 mq – ma in grado di comunicare innanzitutto leggerezza, come quella che si respira a mollo nella piscina e nel laghetto naturale, incorniciati dal giardino selvatico con meli, prugni e ciliegi e la vista sui monti circostanti.
www.olm.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 12 =

Resort & SPA

Padel mania: curiosità e aneddoti sul fitness trend del momento

Published

on

Palla e racchetta, questi sono gli unici strumenti necessari per giocare allo sport più in voga di questo ultimo periodo: il padel. Nel nostro Paese è ormai diventato una realtà importante, con più di 1,2 milioni di praticanti.

Nata negli anni ’70 – grazie all’estro creativo del messicano Enrique Corcuera – questa disciplina ha raggiunto il suo massimo successo in Italia solo di recente, dando vita a una vera e propria padel mania. Uno sport adatto a tutti, non solo per allenare la propria forma fisica ma anche e soprattutto per divertirsi.

 “Il padel ha guadagnato sempre più popolarità anche in Italia: c’è chi ci gioca per divertirsi con gli amici, chi lo fa per allenare il proprio fisico e chi lo considera un’occasione per sfidare nuovi avversari.” – commenta Vinicius Trevisan, fondatore della Por Tres Padel Academy che collabora  con Aspresso Roma, luogo ideale, immerso nella natura, in cui iniziare un corso di padel o accrescere la propria formazione – “Sui campi di Aspresso Roma tutti sono i benvenuti per cimentarsi in questo bellissimo sport: dai principianti, a chi vuole migliorarsi, fino ai giocatori più competitivi”.

Ma perché si parla di padel mania? Ecco qualche curiosità che ha contribuito a rendere questo sport uno dei più apprezzati degli ultimi tempi.

Origini messicane

Molti non lo sanno, ma il padel “moderno” è stato visto per la prima volta in Messico. Questo è un fatto molto curioso, perché chiunque potrebbe pensare che questo sport sia nato in uno dei paesi dove questo sport è super popolare già da anni, come l’Argentina o la Spagna. Tuttavia, la realtà è che Enrique Corcuera, negli anni ’70, decise di mettere dei muri sul suo campo di fronton (o peltoa basca), con l’obiettivo che le palle non gli sfuggissero e non dovesse andare a recuperarle. Nasce così il padel come è conosciuto oggi, con un campo circondato da quattro pareti.

Un allenamento aerobico e anaerobico

Il padel è un ottimo esercizio fisico che coinvolge tutto il corpo del giocatore, rendendolo uno sport completo. È infatti un allenamento aerobico, perché grazie al continuo movimento del corpo è possibile fare un esercizio di resistenza e cardio, contribuendo alla salute di cuore, polmoni e del sistema circolatorio. Ma contemporaneamente, il padel è anche uno sport anaerobico, perché migliora la potenza, la forza e la dimensione dei muscoli – in particolare, tonifica gambe, braccia, addominali e glutei. Giocando a padel con un’intensità media, durante i 90 minuti di partite si possono bruciare dalle 700 alle 900 calorie. Nei match ad alta intensità si possono anche bruciare fino a 1.000 calorie.

Uno sport da campioni olimpici?

Vista la popolarità guadagnata e in continua crescita, si potrebbe pensare che il padel è uno sport in cui si potrebbero sfidare i campioni olimpici. Non è però così: infatti, questa disciplina non sarà presente agli imminenti Giochi Olimpici perché non soddisfa alcuni criteri di ammissione. Si auspica però che la grande attenzione dedicata a questo sport lo aiuti a essere presente nei prossimi anni.

Nonostante non sia oggi uno sport olimpico, il padel ha comunque i suoi campioni: ne è un esempio l’argentino Fernando Belasteguín, riconosciuto come “il Boss del Padel” perché considerato il miglior giocatore di sempre di questo sport. Ha infatti raggiunto record unici, come essere il giocatore di padel rimasto più a lungo nella prima posizione della classifica mondiale per ben 16 anni consecutivi.

Le prime palline erano in legno

All’inizio, le racchette da padel erano fatte di legno. Questo le rendeva più rigide e pesanti, rendendo meno piacevole la fase del colpo. Più tardi, il padel ha iniziato a evolversi e le esigenze del giocatore hanno iniziato ad influenzare e impulsare il cambiamento. Ecco perché hanno iniziato ad essere utilizzati altri materiali come carbonio, fibra di vetro e gomme morbide o schiume, in modo che il giocatore sia più protetto dagli infortuni e possa giocare più comodamente.

Avversari sì, ma solo sul campo

Sebbene esistano delle varianti individuali, il padel nasce come gioco di coppia: due giocatori condividono infatti il campo con altri due avversari. Che si voglia giocare per passione, per divertimento o per vincere, la formazione di due squadre comporta inevitabilmente l’interazione tra i giocatori, favorendo la socializzazione, l’amicizia e, a volte, una sana rivalità. Una partita di padel può quindi trasformarsi in un’occasione per fare nuove conoscenze e stringere rapporti, scambiandosi tattiche e strategie e divertendosi insieme tra una battuta e l’altra.

I VIP che lo praticano

Campioni del mondo, giornalisti Sportivi, piloti di Formula Uno, musicisti, conduttori televisivi e moltissimi altri VIP si sono letteralmente innamorati del Padel. Alcuni nomi? Alessandro Borghese, Max Giusti, Diletta Leotta, Antonio Cabrini, Lillo, Manila Nazzaro, Ezio Greggio, Max Gazzè, Federica Nargi e Flavia Pennetta.

A Como il primo Padel Resort

Si trova a Como il The Padel Resort, primo in Italia con 11 campi da padel superpanoramici modello World Padel Tour di Mejorset approvati FITP, di cui 9 indoor e 2 outdoor, realizzato dalla famiglia Parolini, proprietaria anche di Iperauto S.p.a., con l’obiettivo di recuperare e riqualificare la zona industriale di via Pasquale Paoli attraverso una proposta di accoglienza all’avanguardia. Agli undici campi, di cui nove interni, si affiancano infatti su un’area complessiva di 17.000 mq: una palestra, un centro di fisioterapia, un ristorante gourmet, un bistrot con lounge bar, un coworking, una concessionaria Maserati, e, con inaugurazione entro l’estate, un boutique hotel con 21 camere deluxe piscina e solarium. I campi sono aperti tutti i giorni dell’anno e ad accompagnare appassionati e giocatori alle prime armi con una vera e propria Academy gestita dai migliori professionisti della zona.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

Tra Spa ed enogastronomia: esperienze di benessere toscano

Published

on

La Toscana è una delle mete più interessanti per le ferie. Tra le opportunità di svago non mancano i soggiorni nelle Spa e i tour enogastronomici, grazie a un’ampia varietà di cibi da scoprire.

Toscana, le opportunità di relax offerte dai wellness center
Concedersi un viaggio in Toscana significa non solo stare a contatto con natura e storia, ma anche rilassarsi. Trascorrere delle vacanze all’insegna della tranquillità in questa regione è possibile grazie ad Asmana, il più grande centro benessere con Spa in Italia, con sede a Campi Bisenzio (in provincia di Firenze).

La struttura, all’avanguardia e completamente immersa nel verde, propone svariati servizi alla clientela, che proviene da ogni parte d’Italia e dall’estero. Tra i più gettonati vale la pena ricordare sauna, bagno turco, hammam, Beauty Bar con coccole per la pelle, massaggi con i migliori oli essenziali, le cerimonie del benessere (esperienze multisensoriali incluse nel biglietto d’ingresso) e le stanze relax. Vi si trovano anche un ristorante e un bar in cui gustare un cocktail direttamente in piscina. L’attenzione ai dettagli, la varietà di servizi offerti e l’ambiente rilassante rendono il tempo trascorso da Asmana davvero di qualità.

Cibo e vini toscani tra eccellenze e benessere

Ma la Toscana è rinomata anche per i vini e la cucina ricca di alimenti genuini e di qualità. Il rispetto degli ingredienti è la base della tradizione enogastronomica della regione, attenta alle lavorazioni e alla salvaguardia delle eccellenze locali. Tutto ciò ha portato all’elaborazione della Piramide Alimentare Toscana (PAT), che coniuga i capisaldi della dieta mediterranea con i prodotti tipici di questa terra.

Alla base si trovano verdura e frutta, da consumare ogni giorno: spiccano i pomodori costoluti di Firenze, le cipolle di Certaldo, i meloni della Val di Cornia e le mele rugginose della Valdichiana. Subito dopo figurano i cereali e alimenti amidacei come pasta, riso maremmano e pane, tra cui quello di Montegemoli.

Proseguendo appaiono l’olio Toscano IGP e il Terre di Siena DOP, indispensabili per contrastare l’azione dei radicali liberi. Un gradino più su ecco le noci di Arezzo, i ceci del Valdarno, i fagioli di Sorana, yogurt e latte. Ancora più in alto s’incontrano trota fario, palamita e pollo del Valdarno.

Pecorino, raveggiolo, patate di Cetica e uova vanno consumati con moderazione, mentre è concesso qualche sgarro una tantum per dolci (schiacciata con l’uva, ciambelloni, frittelle), carne Chianina, finocchiona e salame toscano. Permesso, infine, anche un bicchiere di vino rosso al giorno per le donne e due per gli uomini.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

Wellness Retreat di primavera: qui rinasco!

Published

on

In vista dell’estate, ecco sei oasi di benessere a tutto tondo per fuggire dalla frenesia e ricaricarsi di bellezza con trattamenti di lusso, cure beauty avanzate e wellness a tutto tondo.

Che l’obiettivo sia detox, dimagrante, di well aging, di rigenerazione mentale… Abbiamo l’indirizzo che fa per voi.

Un weekend sensoriale al Bio-Hotel Stanglwirt
La primavera al Bio-Hotel Stanglwirt si trasforma in un’esperienza esclusiva che coinvolge tutti i sensi. Qui, l’obiettivo è permettere alla vita di fluire in tutta semplicità, trasformando ogni soggiorno in un’opportunità unica per dedicarsi del tempo. Il tepore della Spa si unisce alle sfumature suggestive del paesaggio primaverile, che spaziano dal candore del bianco ai primi germogli e al blu intenso del cielo. Il Bio-Hotel Stanglwirt si rivela un rifugio ideale per chi ama la vita attiva, offrendo al contempo opzioni per chi preferisce ritmi più lenti e meditativi. Con oltre 12.000 mq di benessere, tra cui il mondo delle piscine, gli ospiti possono rilassarsi in ambienti unici, come le piscine al coperto fra i massi calcarei del Wilder Kaiser, la grotta salina, la piscina salina coperta e quella all’aperto con acqua salina a 37°C. La Spa offre una vasta gamma di trattamenti, dai potenti benefici delle piante locali alle esclusive proposte TGC – The Good Conscious, create dalla proprietaria Maria Hauser e Michaela Stieber. Trattamenti di disintossicazione, personalizzati per la struttura e abbinati alla linea TGC, riportano corpo e mente in equilibrio. Si aggiungono quelli di medical wellness firmati da Barbara Sturm, scienziata molecolare e chirurgo estetico. Per i più sportivi, in hotel si trova la Peter Burwash Academy, campi da tennis al coperto e all’aperto, maneggio coperto con purosangue lipizzani, fitness garden, psicologa dello sport e corsi vari come yoga, pilates e nordic walking.
Tariffe: a partire da 424 euro
Info: www.stanglwirt.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

Detox & wellness allo Chenot Palace Weggis
Basato su oltre cinquant’anni di studi scientifici, l’approccio allo Chenot Palace Weggis combina un centro medico salute e benessere all’avanguardia di 5.000 mq, una diagnostica avanzata unica, potenti trattamenti personalizzati e tecniche di disintossicazione con livelli di ospitalità a cinque stelle. Il Programma Detox Avanzato è una sette giorni di completo benessere per il recupero mentale e fisico. Include consulenze mediche e nutrizionali, una dieta personalizzata Chenot e valutazioni approfondite tramite la Diagnostica con Chenot Lifestyle Biomarkers. Questo programma rappresenta il nucleo dell’approccio di Henri Chenot al benessere, concentrato sulla purificazione del corpo, l’eliminazione di scorie metaboliche, la disintossicazione e il ripristino dell’equilibrio ormonale.  Eseguiti sotto controllo medico, i trattamenti consistono in terapie di risonanza cellulare, tecniche di massaggio che includono la coppettazione, l’elettrostimolazione e gli oli essenziali, idro-aromaterapie con estratti vegetali, nonché applicazioni di impacchi di fango a base vegetale arricchiti con microalghe pure e docce tonificanti ad alta pressione.
Prezzo: 5.500 CHF
Info: www.chenot.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

A Castelfalfi per il RAKxa Wellness
Castelfalfi, situato nella pittoresca Toscana tra Firenze, San Gimignano e la Costa Tirrenica, è un borgo storico inserito in una tenuta di 1100 ettari. Il Resort Castelfalfi una nuovissima Spa, in collaborazione con Affine Design, che presenta un concept thailandese di RAKxa Wellness, offrendo trattamenti esclusivi in un ambiente lussuoso con due piscine, saune, bagno turco e vista sulla campagna toscana. Castelfalfi si distingue come la prima sede europea a sperimentare i benefici di questo innovativo approccio al benessere. Un soggiorno pensato da RAKxa Wellness Spa è utile per ritrovare la pace interiore e alleviare lo stress mentale e fisico accumulato giorno dopo giorno. Il programma comprende pernottamento di due notti in una camera o villa, pensione completa con menu benessere (bevande escluse), ingresso giornaliero alla Spa con piscina interna ed esterna riscaldata, idroterapia e area umida, un trattamento RAKxa Wellness Spa al giorno – RAKxa Good Night Sleep e Seven Chakra Hot Stone Massage – una lezione privata al giorno a scelta tra automassaggio Qi Gong, tecniche di respirazione, meditazione, yoga o stretching e un’esperienza a scelta tra degustazione di Olio d’Oliva e Miele e passeggiata guidata nella natura con esercizi di respirazione.
Prezzo: a partire da 2.140 euro
Info: www.castelfalfi.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

A Villa Eden per dire addio allo stress
Quando lo stress e gli impegni determinano il ritmo della nostra vita, diventa sempre più difficile rilassarsi nel tempo libero. Affaticamento mentale, nervosismo, insonnia, irrequietezza, difficoltà di concentrazione, fino ad arrivare a mal di testa e malattie croniche, sono la conseguenza. A Villa Eden, un Leading Hotel of the World con sole 25 suite nella meravigliosa cornice paesaggistica di Merano, potete seguire uno dei Longevity Program, in particolare il Giornate Antistress che ha l’obiettivo di fornire tecniche di rilassamento, sana alimentazione e movimento per ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale. Questo programma è studiato per un soggiorno minimo di 7 giorni, che può essere esteso anche a 10 o 14. Include una visita medica iniziale, testi di epigenetica, valutazione analitica quantitativa e qualitativa della composizione corporea, consulenza nutrizionale e visita medica finale per discutere obiettivi, progressi e risultati. Nel programma avrete anche 3 massaggi antistress, 3 stimolazioni dei punti chakra del corpo con musicoterapia, 3 sedute di Cellgym, 3 riflessologie plantari con cromoterapia, un touch for health, una lezione antistress con il Personal Trainer e due integratori alimentari specifici a scelta e su consulto medico.
Prezzo: 2.500 euro soggiorno escluso
Info: www.villa-eden.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

Well-aging a Palazzo Fiuggi
La ricerca scientifica internazionale sulla longevità si concentra non solo sull’aumento dell’aspettativa di vita, ma anche, e soprattutto, sull’allungamento della vita sana. Il programma Longevity & Rejuvenation di Palazzo Fiuggi è stato ideato proprio per contrastare gli effetti dell’invecchiamento e mira quindi a ridurre l’aging dei tessuti e dell’organismo con un approccio integrato, utilizzando test specialistici per identificare eventuali squilibri. Viene creato un piano terapeutico personalizzato che si concentra su alimentazione e nutrizione bilanciate, sull’esercizio fisico e su un corretto stile di vita per raggiungere un invecchiamento sano e fisiologico. La food line creata da Heinz Beck, chef con 3 stelle Michelin, supervisionata dalla Direzione Sanitaria e Scientifica di Palazzo Fiuggi, crea il connubio fra un approccio alla nutrizione finemente calcolato sui fabbisogni nutritivi della persona, e il gusto di alta cucina. Gli obiettivi di questo programma sono: attenuare gli effetti dell’invecchiamento patologico, migliorando la salute con effetti estetici e funzionali, promuovere la rigenerazione del corpo e dei suoi tessuti, identificare un piano di allenamento che si adatta maggiormente alla propria fisicità e che sia sostenibile nell’ambito del proprio stile di vita e migliorare il processo di invecchiamento a lungo termine. Durata: 7 notti.
Prezzo: 8.400 euro
Info: www.palazzofiuggi.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alle Terme di Chianciano seguendo il “Ritmo dell’Acqua”
Come da tradizione, salutato l’inverno, è giunto il momento di pensare ai buoni propositi: ritrovare leggerezza e vitalità, regalandosi tempo e benessere per se stessi. Nel silenzio e nella pace delle colline toscane, tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, sorgono le Terme di Chianciano, oasi dedicata al wellness dove il tempo pare fermarsi e dove il benessere non è solo fisico, ma anche mentale e spirituale. La Remise en Forme di Terme di Chianciano segue il “Ritmo dell’Acqua”: infatti il primo rimedio naturale per riequilibrare il proprio organismo è la cura idropinica del Parco dell’Acquasanta. L’acqua termale di Chianciano, ricca di elementi come il calcio, il magnesio, il bicarbonato e il solfato, aiuta a stimolare la digestione, a regolare la funzionalità intestinale e a depurare il fegato. Ogni percorso di cura idropinica viene studiato su misura dagli esperti della struttura, valutando lo stato di salute e le specifiche necessità. Associata alla cura idropinica, la fangoterapia permette di prendersi cura del fegato e del sistema digestivo. All’interno del complesso termale di Chianciano, il Percorso Depurativo delle Terme Sensoriali rappresenta un’esperienza che combina antiche tradizioni e innovazione per un benessere completo. Questo percorso è stato studiato per guidare il corpo e la mente attraverso una serie di tappe che favoriscono il drenaggio e l’eliminazione delle tossine. L’esperienza inizia con un viaggio sensoriale, dove ogni elemento è pensato per risvegliare e purificare: dalla camminata nel fiume, che stimola la circolazione periferica, al relax nelle vasche idromassaggio e saline. Dopo un breve riposo è il turno delle sensazioni di calore: con la doccia calda ci si prepara al bagno turco, una tradizione antica che aiuta a far respirare la pelle prima della nebbia fredda. Il percorso prosegue poi con l’aromaterapia, con il risveglio dei sensi e con il trattamento con l’argilla depurativa. Calidarium e doccia calda segnano il passaggio alla cromoterapia, ispirata alle cure ayurvediche. Il percorso si conclude con spazi dedicati al relax e alla meditazione, dove è possibile riflettere e assorbire i benefici dell’esperienza appena vissuta e gustare le tisane depurative.
Prezzo: da 650 euro per 4 giorni, soggiorno escluso
Info: www.termechianciano.it

Wellness sostenibile a Villa Petriolo
Mater non è una SPA in senso classico ma è un holistic wellness retreat che segue il principio di sostenibilità e territorialità che è alla base del progetto Villa Petriolo che ha ricevuto da GSTC la certificazione come primo agriturismo sostenibile al mondo. “Dalla fattoria al benessere” è questo il pillar su cui si base l’idea di Mater che intende recuperare la medicina tradizionale occidentale millenaria fatta di erboristeria e fitoterapia. Un’idea id benessere circolare incarnato da uno stile di vita che parte dal cibo fino ad arrivare al trattamento di benessere passando per la scelta di avere zero impatto nell’ambiente. Mater è stata appena inaugurata e mi piacerebbe invitarti alla scoperta di questa nuova realtà. Il Trattamento corpo detox, ad esempio, si compone di detersione, impacco aromaterapico con posa di 20 minuti a base di agrumi, Pino ed erbe aromatiche, che dona al corpo un effetto energizzante. Il rituale continua con un prezioso massaggio totale corpo della durata di 30 minuti che induce un rilassamento psicofisico tramite manovre avvolgenti che agiscono attenuando il gonfiore, inoltre il profumo degli agrumi contribuisce al profondo rilassamento. Il Bendaggio a freddo, invece, è un trattamento a base di una delle materie prime di Villa Petriolo: la menta che, insieme al Fucus, permettono il drenaggio dei liquidi. La pressione delle bende favorisce ulteriormente la vasocostrizione dei vasi sanguigni ed è soprattutto indicato in presenza di cellulite, adiposità e poca tonicità. Il bendaggio prevede 20 minuti di posa e termina con l’applicazione di un gel rinfrescante che rafforza la parete dei vasi.
Nuova apertura SPA il 15 aprile 2024
Info: www.villapetriolotuscany.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending