Connect with us

Style & Luxury

Raffinati strumenti di scrittura, accessori in pelle e preziosi per sostenere la scolarizzazione infantile

DailyMood.it

Published

on

wMontblanc_Signature_For_Go

18 aprile 2013

Per ogni articolo della Collezione “Signature for Good” venduto sino al marzo 2014, Montblanc devolverà parte del ricavato per i programmi educativi UNICEF, con particolare attenzione verso i bambini più disagiati, attraverso le iniziative “Scuole per l’Africa e per l’Asia” ed i programmi in America Latina.

Fil rouge della collezione, riportato su ogni prodotto, è il mattone, simbolo dello sforzo comune verso la costruzione di un futuro migliore per tutti i bambini e per le loro comunità, migliorando l’accesso all’educazione, compresa quindi la costruzione di scuole, mattone per mattone.

La collezione è composta da strumenti da scrittura, gioielleria e accessori in pelle; su ognuno di essi è riportato un numero di serie, associato ad un “mattone” di riferimento nella costruzione e gestione delle scuole: questo indica la condivisione simbolica del possessore dell’articolo, che contribuisce a creare un futuro migliore, mattone dopo mattone.

Registrando il numero dell‘articolo su www.montblanc.com/signatureforgood è possibile rimanere aggiornati sui progressi dell’iniziativa e scoprire i molti modi attraverso i quali UNICEF opera, migliorando le opportunità educative rivolte ai bambini, non solo attraverso la costruzione delle scuole ma anche trasformando le stesse in luoghi sicuri e protetti dove i bambini possano imparare e giocare.

Info: www.montblanc.com

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement

Style & Luxury

ME by Meliá presenta la mostra Seconda Forma by Gennaro Barci

DailyMood.it

Published

on

Il 30 gennaio 2020, primo appuntamento dell’anno per la rassegna
The Culture Collective con il vernissage dell’esposizione presso l’hotel ME Milan Il Duca

Con il progetto The Culture Collective, ME by Meliá conferma il proprio carattere di cultural insider, capace di risaltare le diverse realtà creative e l’arte contemporanea, abbracciando il background locale per ciascuna destination come sua cifra distintiva.
L’hotel ME Milan Il Duca predispone così per il 2020 un calendario di eventi che lo trasformano in luogo di scoperta e di experience diretta con l’artista, ciascuno previsto nei momenti topici di massimo fermento della città, quali la Milan Fashion Week o il Salone del Mobile.
Primo appuntamento il 30 gennaio 2020 con l’evento di presentazione della mostra Seconda Forma, pop-up exhibition dell’artista Gennaro Barci, aperta al pubblico dal 31 gennaio al 31 marzo. Un vernissage dal sapore moderno, con un cocktail nella lobby-bar dell’hotel, alla presenza dell’artista e di modelle che indosseranno capi che richiamano i pezzi esposti facendone “opere da indossare”.
La mostra nasce dalla ormai consolidata collaborazione con il gruppo Avangart di Sebastiano Pepe e Nicoló Giovine, curatori di diverse iniziative artistico culturali in tutta Italia.
Oggetto della mostra – che coinvolgerà le aree comuni al piano terra dell’hotel – è un percorso artistico, inedito e non convenzionale, che unisce scultura e pittura, forma e colore, per creare pezzi unici. Ogni opera nasce infatti – almeno in parte – dal fortuito, attraverso il processo di blending (termine coniato dall’artista stesso), ossia il fenomeno di miscelazione automatica tra smalti liquidi lasciati liberi di spandersi su superfici in metacrilato trasparente.
La fase successiva dà forma scultorea concreta al momento pittorico astratto, fatto di punti, schizzi e linee disegnate dal colore in modo materico. Così l’artista rende 3D ciò che è per natura bidimensionale, modellando a mano le superfici per plasmare l’ispirazione suggerita dal colore stesso.
Il titolo Seconda Forma richiama quindi la proprietà dell’opera d’arte di essere autonoma e di vivere di vita propria, senza essere completamente sotto il controllo dell’artista e dunque capace di divenire altra rispetto a quanto da lui immaginato.

Art Exhibition & Cocktail Party
Giovedì 30 gennaio 2020 19:30 – 21:30
ME Milan Il Duca
Piazza della Repubblica, 13 – Milano

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sfilate

Paris Fashion Week Haute Couture SS20 – Ziad Nakad « Atlantis »

DailyMood.it

Published

on

The idea of Atlantis — the “lost” island subcontinent often idealized as an advanced, utopian society holding wisdom that could bring world peace — has captivated dreamers, occultists and New Agers for generations.
Ziad Nakad imagines, for his Spring Summer 2020 Couture collection, the Modern Day Warrior Princesse.
The celebration of fierceness, softness, determination, ingenuity and compassion that makes up the Modern Day Warrior Princess is electric and eclectic : tulle, silk and taffeta mixed with organza and chiffon emphasize the mermaid silhouettes.
The Modern Day Warrior Princesses, have been able to play to the strength of being female, to celebrate their femininity, not to shy away from it or downplay it: crystals, beads, feathers, all handmade details, are underlining all shades of blue, water green, sun yellow, peach and gold.
A hymn to sensuality, as fluid as the sea and as bright as the sun.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Style & Luxury

Un weekend a Praga: alla scoperta della “città dorata”

Published

on

La città d’oro, la città delle mille torri… Sono alcuni degli appellativi con cui è conosciuta Praga, capitale della Repubblica Ceca capace di attirare ogni anno milioni di visitatori da tutto il mondo. E non è difficile capire il perché! Praga è una città magica – non a caso fa parte del triangolo esoterico insieme a Torino e Lione – capace di incantare con le sue molteplici bellezze architettoniche, culturali e paesaggistiche.

Essendo a poco più di un’ora di volo da Milano, Praga è anche la città perfetta per un fine settimana fuori porta. Certo in 2 o 3 giorni non si potrà vedere proprio tutto, ma si potrà avere un’idea più che chiara di quanto questa città possa affascinare e rimanere nel cuore.

Se anche voi state programmando un city break nella capitale ceca, ecco cinque cose assolutamente da non perdere.

Ponte Carlo

Simbolo famosissimo di Praga, il ponte Carlo collega la Città Vecchia al quartiere Mala Strana sovrastando il fiume della Moldava. I lati del ponte sono impreziositi da splendide statue, che svettano nello scenario naturale circostante e, secondo tradizione, toccarle porta fortuna. Per godere ancora meglio della vista del ponte potete prenotare un tour su piccole imbarcazioni con guida anche in italiano che vi spiegherà tutti gli edifici storici posti sulle rive del fiume e l’affascinante storia legata alla costruzione del ponte.

L’Orologio Astronomico

Situato sulla facciata del palazzo municipale, è uno dei simboli più famosi di Praga. L’orologio astronomico non è soltanto uno spettacolo per gli occhi ma è anche uno degli orologi più antichi ed elaborati che siano mai stati costruiti. Allo scoccare di ogni ora si attiva l’intero meccanismo: le statuette dei personaggi religiosi e civili si muovono e si inseguono in un antico rituale da osservare sorseggiando un bicchiere di tipico vino caldo.

Il quartiere ebraico

Uno dei quartieri ebraici meglio conservati d’Europa che ospita la più antica sinagoga europea (1270). Da non perdere il suggestivo cimitero ebraico che ospita tombe risalenti anche alla fine del ‘400. La tomba più importante è quella del leggendario Rabbino Loew, da sempre associata all’affascinante leggenda del Golem di Praga. Secondo questa leggenda il Golem è una creatura di fango creata dal Rabbino Loew per difendere gli ebrei del ghetto dalle persecuzioni.

La Casa Danzante

Un edificio insolito e innovativo, sede degli Uffici Nazionali Olandesi, che spicca tra gli edifici storici della città in stile barocco e art nouveau creando un forte contrasto: è la Casa Danzante. Questa struttura è simbolo del decostruttivismo, uno stile caratterizzato dal controllo di caos e distorsione. Fu progettata dall’architetto croato Vlado Milunić in partnership con il canadese Frank Gehry per riempire un vuoto lasciato da un edificio distrutto il 14 febbraio 1945 durante un bombardamento aereo da parte degli americani ed è conosciuta anche come “Fred e Ginger”, dalla celebre coppia di ballerini Fred Astaire Ginger Rogers. Al piano terra ospita il Bar Celeste, mentre all’ultimo piano c’è il Ristorante Celeste, uno dei più famosi della città.

Complesso Klementinum

Il Klementinum, uno dei più grandi complessi architettonici d’Europa sorto tra la metà del XVI secolo e la metà del XVIII secolo, venne edificato come collegio gesuita. La visita guidata comprende la Torre Astronomica, dalla quale vengono effettuate misurazioni meteorologiche sin dal 1775, il Salone del Meridiano e la meravigliosa Sala della Biblioteca Barocca, con bellissimi affreschi e mappamondi di valore storico. Nella Cappella degli specchi, la cui ricca soluzione degli interni e la disposizione degli specchi non ha eguali in Boemia, si svolgono anche concerti di musica classica.

Cosa assaggiare

Ovviamente Praga non è solo cultura, storia e monumenti.

Mentre siete in giro alla scoperta della città impossibile resistere al profumo del manicotto di Boemia, dolce tipico della cucina ceca. Si prepara con un impasto che ricorda un pane dolce e la cui forma ricorda quella di un cannoncino formato extra. Al suo interno qualsiasi tipo di leccornia: gelato, panna montata, frutta, cioccolata…

E dopo una giornata passata tra i vicoli e le strade cittadine niente di meglio che concedersi una cena in uno dei tanti locali tipici: da non perdere assolutamente è il Gulash magari in uno dei ristorantini della città vecchia come Krcma, a due passi dalla piazza principale. E per un dopo cena alternativo potrete sorseggiare un cocktail a base di assenzio alla Absintherie, situata sempre nella città vecchia.

Dove soggiornare

Le proposte di soggiorno a Praga sono le più svariate: dai piccoli hotel a ridosso del fiume a quelli di più ampio respiro ai margini della città vecchia.

Se cercate qualcosa di semplice, in una posizione eccellente a due passi da Ponte Carlo e dalla piazza dell’Orologio, l’hotel Clementin saprà fornirvi tutto il necessario in un ambiente informale e curato.

Se volete un soggiorno in grande stile boemo, però, il massimo è il Carlo IV The Dedica Anthology, elegante 5 stelle in stile neorinascimentale sorto in quella che fu una banca.

All’interno di questo maestoso palazzo, non lontano da piazza della Repubblica, stucchi, affreschi e preziosi oggetti d’antiquariato appartenenti a un’altra epoca che si integrano con un’architettura dai tratti contemporanei e dettagli lussuosi.

Le 152 camere e suite dell’hotel sono tutte molto confortevoli e sono state progettate singolarmente, miscelando pezzi antichi e moderni. Sono disponibili opzioni di ristorazione rilassata o di alta cucina, e per un po’ di relax a fine giornata potete godervi la piscina interna riscaldata in mosaico blu, la sauna, il bagno turco, l’idromassaggio o farvi coccolare con uno dei trattamenti signature offerti nella SPA dell’hotel.

Il consiglio in più

Molto utile potrà essere l’acquisto della Praga Multicard, una speciale card che vi consentirà di utilizzare senza limiti i mezzi di trasporto, metropolitana inclusa, e vi darà diritto a sconti e offerte speciali in molti negozi e locali di Praga. Anche i tour della città – in auto, bus, Segway, bicicletta e e-Scooter – sono tra le attività per le quali potrete ricevere uno sconto se in possesso della card che potete comprare prima di partire direttamente qui: https://www.praguemulticard.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending