Connect with us

Mood Your Say

OGNI DONNA E’ UNICA…… Il Lusso Mediterraneo dei gioielli di Elena Savini La Masseria Torrepietra

Published

on

Ispirazione e passione legano Elena Savini al gioiello, dalle mille ispirazioni che le arrivano da una musica, da un viaggio, da un opera d’arte, da un fiore, elementi che trasmette sulle sue creazioni, uniche, perché devono andare ad incorniciare donne uniche, fatte di sogni ma anche forti e decise.

Creazioni originali, non uguali ad altre ma che fanno sentire unica chi le indossa, emozioni che  incorniciano anche l’anima, fatte a mano, un moderno Rinascimento per raccontare l’artigianato pugliese nelle forme, nei colori, nei petali di rose dai colori spudorati, negli animali  colti nella loro staticità, uccelli e farfalle, la natura che la circonda e gli animali che ama ripetere all’infinito, come tema, nel ricordo, cercando di trattenerli.

Futuro, rinascita, libertà. E’ un inno all’ottimismo la nuova collezione di Lusso Mediterraneo by Elena Savini dove la libertà si rileva attraverso le caratteristiche di un mondo fantastico che ricorda la fauna sudafricana, dai colori tenui e puliti della steppa ai toni più accesi e pastellati della savana, per dare un tocco di luce e magia a quest’attesa ripartenza.

Pietre preziose e semipreziose, ceramica e terracotta, argento e oro elementi organici che vengono usati  per impreziosire anche le creazioni più quotidiane in un perfetto equilibrio di cromie opposte e complementari per un flash istantaneo di energia e buon umore appena li guardi, pezzi dai colori e forme intensi ed eleganti, per esprimere tutta la voglia di tornare a vivere la socialità con spensieratezza.

Sintesi di un perfetto connubio tra la natura  e la parte più selvaggia della sua terra, la collezione di Elena Savini  si racconta attraverso la raffinatezza delle forme e la grinta dei soggetti e colori animalier, la ricerca creativa dei gioielli è da sempre orientata dal concetto di Maximalismo, un trionfo eclettico che racconta la sua terra, piena di dettagli variegati assemblati in mix & match armonici e inaspettati.

Entrare nella sua “bottega”, nel suo laboratorio, è una vera e propria esperienza perché significa entrare in una casa fatta di storia, spesso tramandata, e tradizione. Significa entrare in punta di piedi in un laboratorio attiguo ad una grande terrazza, piena di verde, di fiori, di piante e di animali, gatti e cani che vivono insieme, in armonia tra le pile di ceramica e materiali vari accatastati dovunque, un mix di colori e di fantasie. Ma significa anche sentire l’odore dell’argilla fresca, elemento caratteristico della Puglia, e significa scoprire lo stile – nonché la filosofia propria – dell’artigiano e della sua bottega che è il suo luogo unico e sacro che in sé ha tutta la semplicità e la magia delle cose vere, autentiche, fatte di duro lavoro, dedizione e amore. Tanto amore. Abbiamo visto alcune fasi del suo processo di realizzazione ed  è stato emozionante vedere le mani di Elena che forgiano l’argilla e il suo sguardo attento mentre da vita alla sua creazione, non ancora cotta e verniciata, il tutto con una precisione maniacale ma al tempo stesso con una estrema naturalezza. Ma è dall’ora del tramonto che si percepisce di essere capitati in un mondo ……fuori dal mondo ….dove la terrazza si anima e inizia la magia di questa bottega. Tra il ronfare lento dei cani le rondini  stridono felici giocando e rincorrendosi, il sole che inizia a calare incontrando la luna, il cielo è un continuo susseguirsi di sfumature e chiaroscuri da far invidia a Chagall, mentre i gatti iniziano il loro canto alla luna.

Elena Savini presenta i primi giorni di dicembre la sua nuova collezione a La Masseria Torrepietra, una collezione fatta da gioielli ma anche sculture design, elementi marini, polpi, conchiglie, in questa location fantastica immersa nella natura pugliese gli elementi del  bellissimo mare di Elena Savini.

Crediti ph: Giada Lamacchia

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 1 =

Mood Your Say

Perché l’inglese è la lingua del successo professionale

Published

on

Spesso l’inglese viene definito come la lingua del successo professionale, una posizione che si è consolidata nel tempo per una serie di ragioni storiche, ma anche culturali ed economiche. Quali sono le motivazioni dietro questa affermazione? Come mai l’inglese è diventato un passaporto universale per le opportunità di carriera in tutto il mondo? L’eredità storica della lingua è molto profonda e risale a secoli indietro nel tempo. Tutto questo ha portato l’inglese a rafforzare la posizione come lingua sempre più utilizzata a livello globale.

Le opportunità di apprendimento dell’inglese
I metodi per imparare l’inglese e per approfondire la conoscenza della lingua sono tanti. Esistono numerosi corsi di inglese, sia online che in presenza, che possono aiutare a migliorare le competenze personali. Per esempio, i corsi di inglese di www.wallstreet.it si rivolgono agli studenti, agli adulti, alle aziende e coprono diversi campi di applicazione, come quello della carriera.
Il metodo scelto è anche quello della personalizzazione, con lezioni tenute da insegnanti madrelingua, che riescono a coinvolgere e a trasmettere la conoscenza in maniera naturale. La promo del mese prevede per chi inizia un percorso formativo con Wall Street English la possibilità di certificare il livello linguistico alla fine del corso con il Test Linguaskill by Cambridge, in maniera gratuita.

L’inglese come lingua degli affari
L’inglese nel corso del tempo è diventato una lingua incentrata anche sul commercio internazionale. Le multinazionali, che operano in diversi Paesi, adottano l’inglese come lingua comune per facilitare la comunicazione interna e con i partner esterni. I contratti, le trattative e le presentazioni aziendali sono spesso messi a punto in inglese e per questo motivo la padronanza della lingua è essenziale per chi ha l’obiettivo di aspirare ad una carriera in ambito internazionale.

In molti casi le innovazioni tecnologiche importanti degli ultimi decenni sono nate in Paesi in cui si parla l’inglese, in particolare negli Stati Uniti. Per gli specialisti in ambito informatico, per gli ingegneri e per gli sviluppatori di software, la conoscenza dell’inglese è fondamentale per accedere a risorse tecniche e per partecipare a conferenze, oltre che per collaborare a progetti a carattere internazionale.

L’istruzione e il mondo della ricerca
Le università più rinomate al mondo sono delle istituzioni basate sulla lingua inglese. Gli studenti spesso ambiscono a frequentare questi atenei per ottenere una formazione di eccellenza e per farlo devono dimostrare una competenza avanzata nell’inglese. In questo modo la lingua è diffusa come uno strumento di accesso alla conoscenza e al prestigio accademico.
La maggior parte delle pubblicazioni scientifiche di rilievo viene redatta in inglese. Le riviste che pubblicano articoli di ricerca sono lette e citate da scienziati di tutto il mondo. I ricercatori devono, quindi, essere in grado di leggere, di scrivere e di presentare i loro lavori in inglese.

Il settore del turismo e dei servizi
Anche nel settore turistico, l’inglese è la lingua più comunemente parlata. Gli operatori del turismo, dalle guide turistiche agli albergatori, devono comunicare efficacemente con i visitatori provenienti da diverse parti del mondo. La capacità di parlare inglese aumenta le opportunità lavorative nel settore turistico e rende più semplici le interazioni con i turisti internazionali.

In molti Paesi, l’inglese è la lingua utilizzata nei settori dei servizi, come l’ambito bancario, l’assistenza clienti e le compagnie aeree. Avere delle competenze linguistiche in inglese può fare la differenza nell’ottenere un lavoro in questi ambiti, perché permette di interagire con clienti di tutto il mondo.

La diffusione dell’inglese in molti settori, come quelli dei media, dei servizi, dell’economia e dell’istruzione, rende la padronanza della lingua una competenza assolutamente da avere per chiunque voglia proseguire una carriera lavorativa di successo. Diventa, quindi, fondamentale apprendere l’inglese per migliorare le opportunità professionali e per diventare a tutti gli effetti cittadini di un mondo globalizzato.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Your Say

Lavorare nella moda: quali percorsi seguire?

Published

on

Se aspiri ad una carriera nel vibrante mondo della moda, probabilmente sarai già consapevole delle sue sfide. Questo settore, noto per la sua natura altamente competitiva, è un caleidoscopio di nuove idee e talenti emergenti che si fanno strada in uno scenario costantemente in evoluzione. L’attrattiva della moda continua a essere un richiamo irresistibile per molti, sia giovani che meno giovani, desiderosi di lasciare un’impronta indelebile in questo settore tanto affascinante quanto frenetico.

L’industria della moda non si limita a cercare designer e modelli; è un universo molto più ampio che include una varietà di professionisti essenziali che operano dietro le quinte. Parrucchieri, makeup artist, specialisti in comunicazione, e manager sono solo alcune delle figure professionali che contribuiscono a mantenere la macchina della moda in costante movimento. Queste professioni, sebbene meno visibili, sono fondamentali per il successo e la sostenibilità del settore. Di seguito, approfondiamo i diversi percorsi formativi per chi desidera entrare e fare la differenza nel mondo della moda.

Lavorare nella moda senza esperienza: è possibile?

Il settore della moda spesso evoca l’immagine di un ambiente dove è possibile lanciarsi e “inventarsi” una professione. Tuttavia, emergere in questo campo senza alcuna esperienza previa rappresenta una sfida notevole, che mescola passione, creatività e competenze tecniche. Queste ultime possono essere apprese sul campo, ma richiedono anche un solido percorso di studi. Quindi, come si può iniziare a lavorare nella moda senza esperienza? È davvero possibile?

La passione è il primo catalizzatore per chi sogna di lavorare nella moda. Questa passione non solo alimenta la creatività, ma può anche servire da trampolino di lancio per intraprendere le prime esperienze professionali, come piccole collaborazioni o stage. Queste opportunità sono essenziali per sperimentare direttamente il lavoro nel settore, per affinare le proprie abilità e accumulare conoscenze pratiche.

Tuttavia, è cruciale comprendere l’importanza dell’istruzione formale in questo campo. L’apprendimento accademico offre una base teorica e pratica che è spesso indispensabile per navigare con successo le complessità della moda. Perciò, per chi è agli inizi e non possiede esperienza, l’investimento nella formazione diventa un passo fondamentale. Studiare in scuole specializzate e accademie di moda, partecipare a workshop e sfruttare ogni occasione di apprendimento sul campo sono passi decisivi per costruire una carriera solida.

Cosa bisogna studiare per lavorare nella moda?

Se il tuo obiettivo è entrare nel dinamico mondo della moda, una formazione mirata può essere decisiva. Molti aspiranti professionisti del settore scelgono di iscriversi a scuole di moda specializzate, soprattutto se sono interessati alle carriere nel design, dove le aziende tendono a favorire i candidati con un background educativo specifico.

Frequentare corsi di moda post diploma, anche se non obbligatorio, offre vantaggi significativi. Non solo imparerai la storia e i meccanismi interni del settore, ma acquisirai anche le competenze tecniche e pratiche indispensabili. Conoscere questi aspetti ti permetterà di partecipare attivamente alle discussioni professionali e di impressionare sia i tuoi futuri colleghi sia i datori di lavoro.

Questi corsi coprono una vasta gamma di discipline, dal design al marketing, dallo styling fino alle tecnologie multimediali, con un approccio che simula spesso l’ambiente lavorativo aziendale più che quello accademico. L’aggiornamento costante con le ultime tendenze e le dinamiche del mercato rende questi istituti estremamente pertinenti per chi vuole un ingresso diretto nel settore.

Alternativamente, in Italia esistono anche opportunità di studio nelle università pubbliche e private, che offrono corsi legati alla moda con un approccio più teorico e generalista. Sebbene meno costosi, questi programmi potrebbero non fornire la stessa profondità pratica delle scuole specializzate.

Un’altra opzione valida sono i corsi ITS, che si svolgono negli Istituti Tecnici Superiori. Questi corsi sono brevi, altamente professionalizzanti e progettati per inserire gli studenti rapidamente nel mercato del lavoro con competenze tecniche specifiche.

Scegliere il percorso di studi giusto dipende dalle tue ambizioni specifiche nel settore della moda, dalle risorse economiche disponibili e dalla tua preferenza per un approccio più teorico o pratico. In ogni caso, l’istruzione è un passo fondamentale per accedere a questo settore competitivo e affascinante.

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Your Say

“THE FABULOUS VEGAS SHOW”, Il nuovo spettacolo di Gabrio Gentilini e Mark Biocca all’Ellington Club di Roma.

Published

on

“The Fabulous Vegas Show” è il nuovissimo spettacolo di Gabrio Gentilini e Mark Biocca, in scena dall’11 aprile all’Ellington Club di Roma, ogni giovedì fino a metà giugno..

Questo straordinario spettacolo celebra la vibrante atmosfera di Las Vegas e le icone che l’hanno resa leggendaria e l’hanno proiettata nel mito: dal rat pack di Frank Sinatra, Dean Martin e Sammy Davis Jr a Elvis Presley, fino alle star del pop moderno come Adele, Britney Spears e JLO.

Mark e Gabrio, due dei maggiori talenti del teatro musicale italiano e non solo, sono i co-host della serata e si esibiscono da crooner e entertainer insieme al corpo di ballo delle Purple Hearts e una guest femminile diversa ogni settimana assieme ad una del burlesque.

Nel corso dello show si passa dalle musiche avvolgenti di “My Way” e “The Lady is a Tramp” al ritmo travolgente di “Viva Las Vegas”, “Be Italian” e “Let’s Get Loud”, il tutto accompagnato da coreografie di classe e momenti di coinvolgimento del pubblico.

“The Fabulous Vegas Show”, nella stupenda cornice dell’Ellington Club, promette di omaggiare la città delle luci e del divertimento per una serata di intrattenimento di grande raffinatezza e altissimo livello.

In occasione delle festività del 25 aprile e del 1 maggio, nelle due relative settimane “The Fabulous Vegas Show” sarà in scena martedì 30 aprile.

Queste quindi le date di spettacolo:
martedì 30 aprile
giovedì 9 maggio
giovedì 16 maggio
giovedì 23 maggio
giovedì 30 maggio
giovedì 6 giugno
giovedì 13 giugno

Per l’acquisto dei biglietti si prega di visitare il sito: https://biglietteria.ellingtonclubroma.com/acquisto-biglietti/evento.aspx?ID=4032

Gabrio Gentilini è attore, cantante e ballerino con all’attivo importanti ruoli da protagonista come Tony Manero ne “La Febbre del Sabato Sera” e Johnny Castle in “Dirty Dancing”. Lavora come attore al Globe Theatre di Roma in un vasto repertorio shakesperiano e le sue esperienze nel cinema e nella serialità televisiva includono tra le altre “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”, “L’Ispettore Coliandro”, “Che Dio ci aiuti”.

 Mark Biocca è attore, cantante e danzatore italo-scozzese. Attualmente è protagonista nel tour europeo del musical “The Great Gatsby” e si è distinto nelle più importanti produzioni italiane di musical degli ultimi anni tra cui “Cats”, “The Phantom of the Opera”, “Singing in the Rain”, “West Side Story”, “Sette Spose per Sette Fratelli”. Mark è ideatore e co-creatore di eventi come MnP charity concert e del musical immersivo “Velvet Motel”, oltre che coreografo per il Christmas World.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending