Connect with us

Food Mood

Quando il ristorante è di stile e tendenza

Stefania Buscaglia

Published

on

L’ultimo, in ordine di tempo, è stato Bulgari che per l’apertura e la conduzione dei ristoranti all’interno della propria catena di Hotel di Lusso, ha scelto lo Chef Tre Stelle Michelin Niko Romito che, dopo l’inaugurazione di Pechino, Shangai e Dubai, ha debuttato in maniera impeccabile in una delle capitali della moda europea, e sicuramente italiana: Milano.
Un’esperienza di grande rilievo che tende a combinare in maniera del tutto naturale due Settori rappresentanti dell’eccellenza italiana votati a valori similari in cui gusto, eleganza, qualità e lusso innescano un dialogo istintivo capace di generare una cucina perfettamente a proprio agio in un contesto di grande pregio.

Una tendenza, a dirla tutta, non estranea alle Maison di Moda che – sempre più spesso – ricercano importanti collaborazioni con Chef di lustro e dal curriculum stellare, per rappresentare il proprio brand anche nel progetto del Food, settore che – vale la pena ricordarlo – continua a conoscere un’impennata qualitativa e di immagine per cui la moda non può che rappresentare il modello più affine.

Moda e cibo. Stile e gusto.
Un binomio perfetto che ci rammenta quanto l’eccellenza italiana sia sempre più spesso una questione di dettagli.

GUCCI OSTERIA – FIRENZE
Esempio tangibile di questo trend quello presentato da Gucci che, per dare forma e identità al ristorante di Firenze, ha chiamato il massimo esponente della cucina mondiale, ovvero quello che The World’s 50 Best Restaurants ha (ri)confermato come miglior Cuoco al Mondo: Massimo Bottura dell’Osteria Francescana.

Una scelta coerente votata all’eccellenza più assoluta e concretizzata nel progetto della Gucci Osteria, ristorante posizionato al piano terra del Gucci Garden, un luogo pensato per esplorare l’eclettismo tipico della Maison di moda e ubicato in uno storico palazzo fiorentino del quattordicesimo secolo, a pochi passi dalla famosa Piazza della Signoria. Un ambiente in cui coesistono armonicamente passato e presente e dove, attraverso un processo di sperimentazione creativa, si introduce con naturalezza l’idea dello chef tristellato.

Per la Gucci Osteria, Bottura propone infatti un menù originale ispirato al mondo e ai suoi viaggi, ma basato sulla gastronomia italiana: non è infatti casuale che come Resident Chef, Massimo Bottura abbia scelto la messicana Karime Lopez Kondo, giovane cuoca eclettica e dai trascorsi stellari tra Spagna e Centro America. Il menù, oltremodo accessibile, oscilla tra piatti iconici della storia botturiana e variazioni inattese dei classici della cucina italiana contaminate in maniera creativa da elementi fusion. Da non perdere il botturiano Tortellino con crema di parmigiano, i Taka-Bun cotti al vapore con pancia di maiale (ispirati al marito di Karime e sous-chef di Bottura), e la Tostada di Palamita, piatto 100% Karime in cui tecniche e profumi tipici del Centro America sposano con successo il pescato del Mar Tirreno.
gucci.com

ARMANI – MILANO
Tra i primi a raccogliere la sfida della ristorazione di alta qualità, Giorgio Armani, stilista e imprenditore tra i più celebri al mondo. Dopo aver legato il suo nome a ogni aspetto della cultura e del glamour – dal cinema, alla musica, allo sport – Re Giorgio ha incanalato una serie di successi con le aperture dei suoi ristoranti nel mondo: da Dubay a Tokyo, passando per New York e, ovviamente, Milano. Qui, posizionato al settimo piano dell’ Armani hotel Milano, sorge l’omonimo ristorante, premiato con la Stella Michelin nel 2015 e degno portavoce del celeberrimo “stile Armani“.

Shooting_TArmani_sala

La cura ai dettagli è naturale e inequivocabile, percepibile in ogni scorcio del locale: dai giochi di luce che filtrano attraverso cristalli e feritoie di design, alle geometrie essenziali dell’elegante pavimento a scacchiera, all’essenziale pulizia di tavoli che – come nel caso delle famose giacche destrutturate dello stilista italo-armeno – ci ricordano come lo stile sia spesso il risultato di linearità e buon gusto.

Shooting_TArmani_sala_night

Un buon gusto che si esprime ovviamente anche nei piatti, per mano di Francesco Mascheroni, giovane Chef capace di “confezionare” (per dirla in termini sartoriali o stilistici) una cucina leggera, divertente, colorata, e a tratti sperimentale.

Shooting_TArmani_chef_Mascheroni

Da non perdere il Gambero rosso di Mazara, servito con purea di carote e zenzero, gelatina al passion fruit e burro chiarificato tiepido, così come il Risotto con crema di lattuga, yuzu, pomodoro verde e crumble di liquirizia, o la stupefacente Lasagnetta. Menzione con lode per la sezione dessert, leggeri, eleganti e aggraziati.

Una cucina elegante accompagnata da un servizio di Sala giovane e attento coordinato con consapevole energia dal bravissimo Dennis Cereda. Esperienza completa dunque, resa ancora più magica se anticipata da un suggestivo aperitivo al tramonto nell’adiacente Armani/Bamboo Bar.
armanihotelmilano.com

TRUSSARDI ALLA SCALA – MILANO
Sempre italianità. Sempre Milano. E qualcosa di più, dal momento che nel nome di questo ristorante si concentra la storia di due icone simbolo della tradizione, della cultura e dell’eccellenza italiana: da una parte una delle più celebri famiglie della moda, la famiglia Trussardi. Dall’altra il Teatro alla Scala, il “Teatro” della città di Milano.

Shooting_Trussardi_chef_maitre

Ristorante sorto nel 2006, e posizionato in uno degli scorci più affascinanti del cuore della città, il Trussardi alla Scala vede oggi direttore dei fuochi lo Chef Roberto Conti, pavese, classe ’83, e un irrefrenabile desiderio di fare sempre meglio.

Lucio_Elio

Desiderio che si realizza con evidente naturalezza, quella che porta Conti a consacrare l’ingrediente, rendendolo protagonista assoluto del piatto. Un ingrediente a cui lo chef dedica un’attenzione maniacale, dalla fase di selezione, alla sua impeccabile esecuzione. I piatti di Conti sono eleganti ed equilibrati e spiccano in talune circostanze per gusto e piacere. Da non perdere, gli iconici Spaghetti cacio, pepe e ricci di mare, il Cubo di Vitello, o la lussuriosa Costoletta alla milanese. Piatti in cui il gusto è protagonista assoluto.

Lo stesso “Gusto” che sarebbe impossibile non ritrovare in un ambiente che porta il nome di una delle più importanti ed eleganti Maison di Moda del nostro Paese (e non solo) e che si sintetizza in arredi puliti, ariose vetrate e mise-en-place leggere ed essenziali e che può contare sull’ospitalità di una Sala diretta magistralmente dal bravo Carlo Tinelli.

trussardiallascala.com

photo credits © Lucio Elio, Alessandro Moggi

di Stefania Buscaglia per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × cinque =

Food Mood

Londra Gourmet e Gluten Free: la nostra “top 3”

Polici Francesca

Published

on

Ah, Londra! Brexit o no, l’amore e il fascino per questa mitica città pare davvero intramontabile. Sarà per la sua capacità di essere sempre all’avanguardia e dettare le regole di tendenza in ogni campo (dalla moda alla musica, all’arte in genere). Fatto sta che Londra è una città che non si può non amare. Qualunque cosa si cerca a Londra c’è. E da sempre l’inclusione è stato il segno distintivo di questa splendida capitale – e, nonostante tutto, continua ad esserlo ancora oggi.
Forse è per questo che Londra è una delle città più avanzate sul gluten free. E il bello è che lo è diventata nel giro di pochissimi anni. Grazie al lavoro della Coealic UK – di cui vi invitiamo a visitare il sito prima del vostro soggiorno –, chiunque abbia bisogno di seguire una dieta senza glutine, a Londra troverà un vero e proprio paradiso!
Ma il bello è che qui il gluten free si sposa con il gourmet! Insomma, parliamo di un vero e proprio stile alimentare sempre più di tendenza. E chi dice che “a Londra si mangia male”, vuol dire che non ha mai provato i locali che vi consigliamo di seguito.

Ecco, quindi, la nostra “Top 3” londinese.

1. NICHE
Al primo posto non potevamo che inserire Niche, primo locale interamente gluten free di Londra e accreditato dalla Coealic UK. Situato nel cuore del trendissimo quartiere Angel e dallo stile “casual-chic”, questo posto attira ogni giorno decine e decine di londinesi, e non solo. Senza prenotazione è praticamente impossibile riuscire a mangiare qui, specie nei giorni e negli orari in cui sono previsti gli spettacoli teatrali nell’adiacente Theatre Sadler’s Well. Il mix vincente di una cucina tipica inglese rivisitata in chiave moderna e l’ottima qualità delle materie prime, rendono Niche uno dei migliori ristoranti di Londra che, non a caso, ogni sera registra il “fully booked”. Tante sono le specialità che si possono gustare, dalla colazione alla cena, ma non potrete certo uscire da qui senza aver provato delle deliziose Parmesan and Cheddar doughnuts con una delle squisite salse preparate sul momento! E per chi volesse provare una vera “English Breakfast”, beh… questo è decisamente il posto giusto. E se, nell’enorme offerta del menù, non saprete cosa scegliere, potrete sempre chiedere un consiglio al personale che è quasi interamente italiano! Che aspettate?
Locale: Niche
Indirizzo: 197-199 Rosebery Avenue
Sito: https://www.nichefoodanddrink.com/

2. HARD ROCK CAFE
Primo Hard Rock Cafe della storia, questo è sicuramente un posto mitico dove una visita è assolutamente d’obbligo. Qui si sono esibiti Paul McCartney, gli Eagles e tantissime altre icone della storia della musica mondiale. Appena si entra – dopo una lunga e necessaria fila, dato che il locale non accetta prenotazioni – si respira un’aria magica, dalle atmosfere leggendarie. Ogni singolo dettaglio di questo posto è un inno alla cultura americana rock, di tempi unici e indimenticabili. Un vero e proprio universo fuori dal tempo. Troverete veri e propri cimeli della miglior tradizione musicale esposti in ogni dove, da Jimi Hendrix a Jim Morrison (solo per citarne qualcuno). Insomma, un’ottima accoppiata di buon cibo e spettacolare intrattenimento.
Dalle opzioni gluten free a quelle vegetariane, l’Hard Rock Cafe saprà soddisfare ogni esigenza e gusto. Ma se siete degli amanti e dei “puristi” dell’hamburger – quelli per cui, giustamente, la carne deve essere “very rare”, quasi cruda – evitate di ordinarlo qui se non volete rimanere delusi. A Londra, infatti, sarà assolutamente impossibile mangiare un hamburger al sangue perché la legge non lo consente (per questo, dovrete fare una scappata negli States!). Ma consolatevi con delle assolutamente imperdibili Smoked BBQ Ribs. Al primo assaggio vi dimenticherete dell’interminabile fila fatta poco prima e capirete che ne sarà valsa decisamente la pena.
Locale: Hard Rock Cafe London
Indirizzo: 150 Old Park Ln, Mayfair
Sito: https://www.hardrockcafe.com/location/london/

 

3. COTE BRASSERIE
Una delle catene più diffuse a Londra e in generale in tutto il Regno Unito, è quella dei ristoranti francesi Côte Brasserie che, naturalmente, aderisce al circuito della Coealiac UK. Qua potrete provare delle ottime pietanze francesi preparate sul momento con una vastissima scelta nell’opzione gluten free. Dai piatti più tipici, quelli classici della cucina d’Oltralpe, a quelli rivisitati. In fondo si sa, a Londra si mangia dell’ottima cucina internazionale.
In ognuno di questi locali sparsi per la città, troverete un ambiente elegante e alla moda, con un’atmosfera soffusa. Per iniziare potreste ordinarvi una classica zuppa con le cipolle che vi farà sentire come se vi foste appena seduti in un ristorante parigino e, a seguire, non potrete non provare l’ottima carne. Noi vi consigliamo un bel Beef Bourguignon.
Locale: Côte Brasserie
Sito: https://www.cote.co.uk/

E se ancora non vi basta, sappiate che se vorrete fare una sosta gluten free mentre passeggiate per le vie di Londra, magari facendo anche un po’ di sano “food shopping”, la maggior parte dei mercatini offrono tantissimi prodotti rigorosamente gluten free. E naturalmente, lo stesso vale per tutti gli Sturbucks della città. Trovate tutto nella nostra gallery!

di Francesca Polici per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

I 10 ristoranti più romantici d’italia per un San Valentino da favola

DailyMood.it

Published

on

I ristoranti possono essere luoghi speciali per le coppie: fanno da cornice a momenti unici come proposte di matrimonio, anniversari, festeggiamenti o anche semplici cene che entrano però a far parte della storia di una relazione” ha commentato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia. “Per aiutare gli innamorati in cerca di ristoranti speciali in cui trascorrere momenti piacevoli con la propria dolce metà abbiamo stilato questa classifica di luoghi unici dove il piatto forte è il romanticismo non solo a San Valentino, ma tutto l’anno”.

In Campania batte il cuore d’Italia
Mare, tradizione culinaria e paesaggi unici sono alcuni degli ingredienti della ricetta campana che ha fatto innamorare i buongustai di TripAdvisor. La regione vanta infatti il primato per numero di ristoranti premiati (3 su 10), tutti e tre posizionati sul podio: medaglia di bronzo per Il Flauto di Pan a Ravello, preceduto dal ristorante Terrazza Bosquet a Sorrento (2°) e dal Caracol Gourmet a Bacoli eletto ristorante più romantico d’Italia.
Per un soffio resta fuori dal podio VUN Andrea Aprea a Milano (4°), seguito da Massimiliano Poggi a Trebbo (5°), Dolce Stil Novo – Alfredo Russo a Venaria Reale (6°), Casa Vissani a Baschi (7°), Ristorante Vitantonio Lombardo a Matera (8°), Arnolfo a Colle di Val d’Elsa (9°) ed Enoteca la Torre – Villa Laetitia a Roma (10°).

San Valentino si festeggia al ristorante
Secondo uno studio2 di TheFork, app e sito di prenotazione online dei ristoranti del gruppo, San Valentino continua a essere una festa che gli italiani amano trascorrere al ristorante. In base ai dati storici di TheFork, le prenotazioni online fatte il 14 febbraio sono 6 volte superiori rispetto a quelle di un normale giorno del mese precedente. I dati mostrano inoltre che il trend è in crescita: le prenotazioni online dei ristoranti per San Valentino sono aumentate del 70% negli ultimi due anni.
Per quanto riguarda le tempistiche, confermata la tendenza degli italiani a non giocare d’anticipo, nemmeno per la festa degli innamorati. Più della metà degli italiani (53,5%) infatti prenota il ristorante per San Valentino il giorno stesso o il giorno prima, mentre il 18,5% si organizza nella settimana precedente anche se non manca una piccolissima percentuale lungimirante che decide di prenotare addirittura 80 giorni prima. Le città in cui si prenota maggiormente online il ristorante per la festa degli innamorati sono Milano, Roma, Firenze e Torino.

I 10 RISTORANTI PIÙ ROMANTICI D’ITALIA

1. Caracol Gourmet, Bacoli (NA)
Non potevamo scegliere posto migliore per festeggiare il nostro anniversario. Location spettacolare, a picco sul mare, con una vista meravigliosa. Il personale è cordialissimo, discreto ed attento. I piatti, a partire dall’aperitivo, sono tutti eccellenti, con una qualità, una scelta ed una composizione delle materie prime che fanno la differenza” scrive un utente di TripAdvisor.

 

 

2. Terrazza Bosquet, Sorrento (NA)
Sono stato a cena con la mia ragazza in occasione dell’anniversario di fidanzamento. Fin dall’arrivo siamo stati accolti con garbo e gentilezza dal personale di sala. Passando alla cucina la posso descrivere in due parole: creativa e superlativa” commenta un utente di TripAdvisor.

3. Il Flauto di Pan, Ravello (SA)
Ho scelto questo splendido ristorante per la proposta di matrimonio alla mia dolce metà. Il ristorante ci ha riservato un’accoglienza elegante e calorosa allo stesso tempo che ci ha fatto sentire a nostro agio nella giusta riservatezza” descrive un utente di TripAdvisor.

 

 

4. VUN Andrea Aprea, Milano
Superlativo è dire poco! I piatti erano stupefacenti e l’ambiente si è mostrato all’altezza! Sicuramente io e la mia compagna torneremo a trovarvi, sperando di ritrovare sempre la stessa qualità e cortesia” descrive un utente di TripAdvisor.

 

 

5. Massimiliano Poggi, Trebbo (BO)
Serata romantica, ambiente molto accogliente e curato. Personale di alto livello molto disponibile. Abbiamo preso, come quasi d’obbligo in ristoranti di questo genere, il menù degustazione. Un’esperienza unica, piatti veramente creativi e saporiti” commenta un utente di TripAdvisor.

6. Dolce Stil Novo – Alfredo Russo, Venaria Reale (TO)
Splendida location nel contesto della Reggia di Venaria; elegante il servizio e accortamente gentile il personale. Piatti della cucina piemontese di alto livello. Favolosa la conclusione del pranzo sulla terrazza sia per lo spettacolo sul palazzo e sui giardini che per la squisita raffinatezza di quanto servito” suggerisce un utente di TripAdvisor.

7. Casa Vissani, Baschi (TR)
Non si può che rimanere estasiati per l’alta qualità del cibo, un servizio impeccabile e per la straordinaria atmosfera che ti circonda. Curato in ogni singolo dettaglio, mi riesce estremamente difficile trovare anche un piccolo particolare criticabile”. descrive un utente di TripAdvisor.

8. Ristorante Vitantonio Lombardo, Matera
Sono stato a cena con la mia compagna per festeggiare il nostro anniversario. Tutto ottimo dall’ambiente al cibo. Mi sento di consigliarlo per fare un’ottima figura” commenta un utente di TripAdvisor.

9. Arnolfo, Colle di Val d’Elsa, (SI)
Ci siamo recati qui per il nostro anniversario, siamo stati accolti in maniera egregia, tutti gentili e disponibili. Io ho scelto il menu di pesce, mio marito il vegetariano ma siccome desiderava assaggiare anche la carne hanno creato un mix tra i due menu! Tutto buonissimo, la location e la terrazza fantastiche” suggerisce un utente di TripAdvisor.

10. Enoteca la Torre – Villa Laetitia, Roma
Siamo andati per festeggiare un’occasione speciale e devo dire che hanno contribuito a rendere la serata unica: location molto bella, sembra di non essere in città; personale professionale e gentile, piatti buoni” racconta un utente di TripAdvisor.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

Roma: capitale della pizza gluten free

Polici Francesca

Published

on

Ci sono solo due cose a cui un italiano non può davvero rinunciare. Quelle per cui ogni volta che si ritrova all’estero, per un soggiorno breve o lungo che sia, soffre. Quelle per cui se si trasferisce a Londra rischia di cascare in depressione permanente e ha incubi notturni. Quelle cose che ti fanno tornare il sorriso e piangere di gioia. Le stesse per cui chiamiamo “vichinghi” gli americani che storpiano la più illustre delle nostre tradizioni e che a Napoli rischierebbero il linciaggio. Naturalmente, parliamo della pasta e della pizza. In assoluto, gli alimenti più amati da ogni italiano. Che diventano motivo di vanto e fanatismo in tutto il mondo.
Ma che succede se siete celiaci? No, non è la fine del mondo e non dovrete rinunciare alle pietanze che più amate. Almeno, non se vivete a Roma. E se vi trovate nella capitale per un weekend romantico, allora non potrete non approfittarne.

Qui trovate la nostra “Top 3” delle migliori pizze gluten free romane (con possibilità di gustarle anche nella versione lactose free).

1. MANGIAFUOCO
Pensavate di dover rinunciare per sempre alla vera pizza? Cioè, quella cotta naturalmente nel tradizionale forno a legna? Ecco, finalmente potrete ricredervi. Nel cuore del quartiere Trieste, infatti, troverete questo fantastico locale dotato di due cucine (quindi, senza alcun rischio di contaminazione) e con un personale impeccabile che vi consentirà di gustare un’ottima pizza completamente gluten free. Grazie al segretissimo impasto ideato da Mangiafuoco, infatti, nemmeno l’amante della pizza più ortodosso si renderà conto che è tutto senza glutine. Non solo. Avrete la possibilità di scegliere tra la cosiddetta pizza romana (quella fina, per capirci) e quella napoletana (ossia, più alta). Ma ci sono due pizze che davvero non troverete da nessun’altra parte: l’Iberica e l’Andalusa. La prima è una squisita margherita con l’aggiunta di Pata Negra e Chorizo, il prosciutto e il salame spagnoli più gustosi di tutti. La seconda, invece, è ancora più “grassa” e più buona: una pizza bianca con cicoria e lardo di Pata Negra. Sì, avete capito bene. E non dimenticatevi di prendere anche qualche delizioso fritto, il nostro preferito è senza dubbio il supplì ai quattro formaggi (l’espressione “food porn” è nata sicuramente dopo aver provato questo!).
Vi ricordiamo che ogni piatto che esce dalla cucina senza glutine è dotato di una bandierina. Così non vi potrete sbagliare.
Locale: Mangiafuoco
Indirizzo: via Chiana, 37
Sito: http://www.mangiafuoco.org/

 

 

2. MANFORTE
Un altro vero e proprio “must” del senza glutine romano è sicuramente Manforte. Lontano dal caos della città, a due passi dalla Nomentana, troverete questo splendido casale ristrutturato dove non potrete non sentirvi subito a casa. Il personale, giovane e sempre sorridente, vi accompagnerà con estrema professionalità nella scelta migliore dall’ottimo menù. Anche qui troverete ben due cucine, che vi proporranno un’offerta culinaria estremamente sfiziosa e capace di rinnovarsi costantemente. La pizza senza glutine, infatti, non è quella tonda e “tradizionale”, ma più una “pizza a taglio” che vi verrà servita già a spicchi, con una fragranza croccantissima (come difficilmente se ne trovano nella versione gluten free) e dai condimenti più svariati. Tra le più gustose, abbiamo scelto: la Bufalina, rossa con bufala e pachino, deliziosa e fresca; e la Paesana: bianca con provola e pancetta, per un’estasi delle nostre papille gustative e una bella botta di colesterolo. Il tutto, ovviamente, accompagnato dai migliori supplì tradizionali (non ce ne sono di più buoni in tutta la città), patatine fritte da intingere in una delle tante e buonissime salse (su tutte, la cacio e pepe) e le immancabili bruschette. Dimenticate il concetto “tradizionale” di bruschette e preparatevi ad assaggiare uno dei piatti più buoni della capitale. Anche qui, il senza glutine è facilmente riconoscibile dalla tovaglietta nera dalla dicitura “senza glutine” che accompagna ogni piatto.
Locale: Manforte
Indirizzo: via di San Tommaso D’Aquino, 121
Sito: http://www.manforte.eu/

3. CELIACHIAMO
Per chi vive a Roma e, soprattutto, per chi mangia senza glutine da tempo, Celiachiamo è davvero un’istituzione. E a Roma ce ne sono due, uno più buono dell’altro. Ma questa volta ci concentriamo sul fantastico forno di Tiburtina che oltre a deliziarci con squisitezze dolci e salate freschissime, offre anche la possibilità di acquistare prodotti gluten free con le ricette Asl. Se siete appena tornati a casa e non avete voglia di cucinare ma nemmeno di uscire, Celiachiamo fa al caso vostro e vi consegnerà a domicilio una buonissima pizza gluten free (assolutamente identica a quella tradizionale con glutine) e a prezzi stracciatissimi. La filosofia di questo piccolo angolo di paradiso, infatti, è proprio quella di offrire prodotti di alta qualità a prezzi assolutamente modici (possiamo definirlo come uno dei locali più competitivi del mercato). E non dimenticatevi di provare anche le buonissime pizzette rosse, un delitto non provarle.
Qui nessuna distinzione, tutto il locale è 100% gluten free.
Locale: Celiachiamo
Indirizzo: via Carlo Caneva, 40
Sito: https://www.facebook.com/celiachiamoilforno/

di Francesca Polici per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending