Connect with us

Food Mood

Un cena nella Storia di Bergamo

Published

on

Avete mai mangiato nella magica atmosfera di un autentico sito archeologico? Circondati dal fascino e dalla storia di un epoca che, affondando le proprie radici in ai tempi dell’Impero Romano, si districa alla suggestione medioevale e corre sino ai giorni nostri, in un contesto in cui “la Storia incontra il Gusto”?

Se la risposta è “sì”, avete certamente vissuto l’esperienza irripetibile dell’Hostaria San Lorenzo, ristorante gourmet situato nell’incantevole Relais San Lorenzo, splendido Hotel di gran lusso della città di Bergamo.

Definito dal giornalista gastronomico Luigi Cremona, come “uno dei tre ristoranti più belli d’Italia”, l’Hostaria San Lorenzo sorge infatti su dei ritrovamenti archeologici risalenti alle epoche romana, medioevale e rinascimentale e rappresenta una delle perle di Città Alta, accogliendo i propri ospiti in un’atmosfera mozzafiato, in cui stili differenti, arte, cultura e storia interagiscono sapientemente, innescando un’esperienza unica e memorabile in cui la cultura del passato e quella gastronomica si fondono in un’emozionante porta sul tempo.

Una cucina raffinata e di alto livello, quella dell’Hostaria San Lorenzo, che porta la firma del giovane e talentuoso Antonio Cuomo, classe 1980, napoletano di origine ma naturalizzato bergamasco. Figlio di Chef, Cuomo arriva a Bergamoper amore di una donna” e vi rimane “per amore di una città”. Una città che ormai sente come “casa” e di cui ha poco per volta assimilato la cultura – soprattutto gastronomica – di cui ama cogliere dettagli e riportarli nei piatti, fondendoli ovviamente alla ricca tradizione della sua Terra.

Uno Chef amante dell’arte e del design, passione che si scova facilmente anche nei piatti che si distinguono per bellezza e leggerezza di composizione.
Una leggerezza che diviene il fil-rouge della filosofia di Cuomo, manifestata in creazioni che danno spazio all’essenza e alla facoltà di lavorare il meno possibile materie prime di qualità eccelsa.
Leggerezza, riscontrabile anche nella scelta di divenire una delle punte di diamante del progetto Veg+, e confermata dalla recente vittoria conseguita in occasione dell’edizione 2018 di The Vegetarian Chance – il Festival internazionale di cultura e cucina vegetariana ideato da Pietro Leemann – in cui lo Chef Antonio Cuomo ha sbaragliato la concorrenza proveniente da tutto il mondo, aggiudicandosi il primo posto, come migliore proposta vegana.

Un successo ottenuto grazie a proposte originali, come la Pasta, fagioli, albicocche e basilico, un piatto che partendo dall’ ispirazione dell’iconica pasta, fagioli e cozze napoletana, si reinventa, sostituendo pomodoro e le cozze con delle albicocche che, con la giusta punta di acidità, conferiscono alla ricetta partenopea una sferzata più ludica e delicata. Geniale e innovativa la seconda idea, A me che non piace il sushi, composta da candele di aceto di riso con crema di riso acidula, crema di peperoni grigliati e l’accompagnamento di alga nori croccante con verdurine.

Una cucina quella di Cuomo che ovviamente non si limita unicamente al vegano e prosegue la sua ricerca di leggerezza sfidando binomi impensabili o matrimoni inconsueti, come quello tra la tradizione Orobica e i profumi mediterranei: da annotarsi i Casoncelli ripieni di mascarpone affumicato, gamberi rossi mazzata del Vallo in crudità , estratto a freddo dei suoi carapaci , polvere al Lime nero dell’Oman; creativo e goloso, il Risotto cotto con brodo di bucce di patate , camomilla e faraona allo spiedo.
Ottimo e dalle note orientali il Dentice , carote , agretti e tozazu.

Assolutamente da testare i dessert in cui prevale la nota vegetale e torna ancora una volta attuale il tema della leggerezza. Degni di nota l’Orange – una glassa di carota ripiena all’acquacotta di nocciola, con cremoso di mandorle e carote, gelato di carote e curry e il White – un cremoso di yogurt con menta e cetriolo.

Una cucina indimenticabile, da godersi in un vero e proprio “museo” che – con i suoi 35 coperti – invita al viaggio e alla scoperta, nel corso di un’esperienza resa ancor più magica se accompagnata dalla possibilità di soggiornare all’interno del Relais San Lorenzo, con le sue splendide camere e suites di design, la sua SPA e la splendida terrazza panoramica.

Un ristorante di grande suggestione, ideale per vivere l’emozione di cenare in un vero e proprio sito archeologico. E poter dire: “Sì! Sono stato in uno dei tre ristoranti più belli d’Italia: l’Hostaria San Lorenzo“.

Photo credits © Christos Drazos, Ale Franz

di Stefania Buscaglia Per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 12 =

Food Mood

Il miglior panettone al mondo 2021

Published

on

La  Federazione internazionale pasticceria gelateria cioccolateria è stata accreditata dal Ministero dell’Istruzione (con decreto n. 657 del 9 giugno 2020)  a realizzare iniziative per  promuovere  le nostre eccellenze  come competizioni e concorsi, nell’ambito  della formazione ed istruzione culinaria della pasticceria nelle scuole alberghiere e dal Ministero degli Esteri (in data 04/06/2021) per la promozione nel mondo della nostra arte pasticcera e promozione del Made in Italy.

Si è tenuta a Roma nella splendida cornice di Palazzo Pallavicini  la premiazione della terza  edizione del Campionato Mondiale Panettone “The best Panettone of the world” che ha eletto “Il miglior panettone al mondo”.
Competizione organizzata dalla Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria.

I migliori pasticceri si sono confrontati e una giuria d’eccezione ha eletto il miglior panettone di ogni categoria, il risultato è stato di altissimo livello e i giurati esperti hanno avuto un compito difficile da assolvere.

Vincitori degli Ori assoluti

Si sono distinti nelle categorie:

CLASSICO
Fabio Albanesi 

DECORATO
Flavia Garreffa

INNOVATIVO
Luca Porretto

GLUTEN FREE

Sacromonte Srl

Dalle parole di Roberto Lestani, presidente della Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria  e Campione del mondo di pasticceria, “ siamo felici dei risultati perché siamo sicuri che questa competizione possa essere  per molti il punto di partenza o la conferma di un percorso, ma soprattutto sicuri di trasmettere nel mondo attraverso queste competizioni l arte della pasticceria nel mondo.”

La manifestazione, nonostante le ultime chiusure ha visto la presenza di un folto pubblico e dei concorrenti che hanno partecipato ottemperando la contingenza richiesta e mantenendo il distanziamento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

Il Salotto di Milano e Belon du Belon Franciacorta portano alla Milano Wine Week un’excellence experience unica

Published

on

7 OTTOBRE 2021 – CORSO VENEZIA 7 – DALLE 15.00 ALLE 21.00

La meta di riferimento per l’eccellenza Made in Italy a Milano incontra l’eccellenza del Franciacorta. In occasione della nuova edizione della Milano Wine Week Il Salotto di Milano e l’etichetta Franciacorta Bèlon du Bèlon daranno vita insieme ad un evento straordinario dedicato al “bon vivre” italiano.

Il 7 ottobre il concept hub di corso Venezia 7 ospiterà una giornata di degustazione curata dall’etichetta leader del Franciacorta. Dalle 15.00 alle 21.00 i visitatori della Wine Week potranno degustare la migliore selezione di proposte Bèlon du Bèlon, all’interno di una cornice di eleganza esclusiva.
Protagonista una selezione di vini dall’elegante voluttà aromatica, frutto di sapiente lavorazione, per soddisfare le aspettative dei palati più colti. Dalla raffinatezza della collezione Instinct all’eleganza dei Pas Dosé Blanc e Noir fino ad arrivare alla preziosità sofisticata della Vintage Collection.

Gli ospiti potranno degustare vini che rappresentano la massima espressione del Franciacorta, nati dall’esperienza e dalla conoscenza di due generazioni di viticoltori attenti, utilizzando le uve più ricercate e le più sofisticate tecniche di lavorazione per offrire un vino capace di interpretare il terroir con le migliori caratteristiche, dal perlage fine e persistente.

Il 7 ottobre la quintessenza del Franciacorta è di scena al Salotto di Milano. Un crescendo di emozioni per una scoperta sensoriale unica.

BELON DU BELON
Le bollicine Bèlon du Bèlon sono semplicemente la perla dell’ostrica più pregiata, la quintessenza del Franciacorta. Nulla di più appropriato può definire la consistenza e la qualità di vini che affascinano per il loro perlage fine e persistente. Vivaci suggestioni per evocare ad ogni brindisi atmosfere magiche ed effervescenti.
L’etichetta Bèlon du Bèlon nasce nel 2000 dall’ambizione di Paolo Perin di proporre un vino capace di esprimere alla perfezione le caratteristiche del terroir del Franciacorta e delle sue uve migliori. L’attenzione meticolosa alle lavorazioni e la ricerca della resa migliore, puntando al perfezionamento continuo del risultato, sono garanzia di qualità superiore. Bèlon du Bèlon è un’etichetta che premia i palati più esigenti perchè dedica la massima cura ad ogni singolo passaggio della realizzazione dei suoi vini.                                                                                                                                                           www.facebook.com/FranciacortaBelon / www.instagram.com/franciacorta_belon_official

IL SALOTTO DI MILANO
Il Salotto di Milano è un laboratorio di eccellenze, un quality hub dedicato a promuovere il Made in Italy e i suoi valori più profondi. Situato nel cuore di Milano, in corso Venezia 7, il Salotto di Milano rappresenta un concept unico nel suo genere, insieme galleria d’arte, show-room, spazio per eventi. Una elegante vetrina nel cuore di Milano che ospita esclusivamente brand che fanno dell’eccellenza Made in Italy la loro missione, selezionati nell’ambito dell’arte, della moda, del jewellery, del design, dell’interior decoration, del food and beverage e dell’hi-tech. Un luogo di riferimento per chi ricerca e apprezza il valore intrinseco del ben fatto, la bellezza dell’autenticità, l’unicità.

www.instagram.com/il_salotto_di_milano

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

Gucci Osteria Beverly Hills riceve la sua prima Stella Michelin

Published

on

Il ristorante Gucci Osteria Beverly Hills (Los Angeles) è stato premiato con una stella Michelin nell’edizione 2021 della prestigiosa Guida MICHELIN California.

Caratterizzata da una visione moderna della cucina italiana che abbraccia gli ingredienti locali californiani, Gucci Osteria vede alla guida il giovane chef italiano Mattia Agazzi, sotto la direzione di Massimo Bottura, chef tristellato dell’Osteria Francescana a Modena. Gucci Osteria da Massimo Bottura è un concept di cucina italiana contemporanea, che si declina nel mondo in diverse cangianti identità. Una filosofia culinaria, che cavalca con creatività, eleganza, humour e sensualità l’onda delle stagioni da cui trae l’ispirazione, in continua evoluzione tra passato e futuro, tradizione e innovazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In linea con questa visione, Mattia Agazzi nel suo ruolo di head chef ha saputo farsi portavoce di un nuovo tipo di cucina in California, che sfrutta la stagionalità dei prodotti e crea interpretazioni giocose delle classiche ricette italiane. I piatti più rappresentativi includono ’“Uni Carbonara”, una reinterpretazione marina della tradizionale carbonara romana, con ricci di mare di Santa Barbara, tagliolini all’uovo e calamari finemente tritati come fossero guanciale, e “I Love Rock Climbing” in cui le spugnole trovano particolare risalto accanto a carnosi pezzi di trota.

Mattia Agazzi ha commentato: “Questo premio è un riconoscimento importante per tutto il team di Gucci Osteria Beverly Hills. È stato un periodo molto impegnativo per il settore della ristorazione, a livello globale, e siamo stati costretti a chiudere dopo poche settimane  dall’inaugurazione, per riaprire solo dopo mesi. La squadra, però, è rimasta concentrata, unita e motivata, per la creazione di piatti innovativi in linea con la nostra filosofia. Io e il mio team siamo fortunati ad avere alcuni tra i migliori ingredienti al mondo a portata di mano e e al tempo stesso di avere la possibilità di esplorare Los Angeles e tutta la California in cerca di nuove ispirazioni. La possibilità di utilizzare ingredienti americani per presentare una cucina italiana contemporanea è una sfida continua, e ricevere un riconoscimento per questo è davvero speciale, grazie!

Indirizzo: 347 N Rodeo Dr, Beverly Hills, California 90210 USA
Website: www.gucciosteria.com/en/beverlyhills

@gucciosteria
@mattia.agazzi.89

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending