Connect with us

Resort & SPA

Crioterapia: combattere il grasso con il freddo

Published

on

Il termine crioterapia deriva dal greco antico e significa letteralmente “cura con il freddo”. La crioterapia s’inserisce tra i nuovi metodi di cura, fioriti in questi ultimi decenni per il trattamento di alcune condizioni estetiche e mediche, ma in realtà si tratta di una pratica che ha origini antichissime, solo che ci sono poi voluti molti anni per dimostrarne la validità e l’efficacia.
Nella terapia del freddo, la scelta della tipologia di congelamento è fondamentale: contrariamente a quanto si possa immaginare, il raffreddamento lento potrebbe comportare effetti collaterali di maggior entità rispetto a quello rapido, per il fatto che non si riescono a controllare e a monitorare gli esiti che ne potrebbero derivare.
Il tema è stato riportato in auge dalle celebrity che hanno iniziato a sottoporsi a trattamenti di crioterapia per i più svariati scopi: migliorare il tono muscolare, bruciare calorie, riattivare il metabolismo e stimolare i processi anti-aging.
Tra gli affezionati della crioterapia, ci sono, tra gli altri, Jennifer Aniston, Demi Moore, Cristiano Ronaldo, Colin Owens, Lindsay Lohan, Daniel Craig, Jessica Alba e Mandy Moore.

Volete provarla anche voi ma temete le basse temperature? Sappiate che durante una seduta di crioterapia, le temperature scendono fino a toccare, in alcuni casi, i -170 gradi. Ma il freddo non è poi tanto pungente. Dato che nella doccia non c’è umidità, la pelle percepisce un freddo pari a -15 gradi. Certo non è piacevolissimo, ma per tre minuti sarà sopportabile.
E se proprio non fa per voi, ci sono tecnologie – la criolipolisi – che sfruttano i benefici sciogli-grasso del freddo in modo mirato e vanno a colpire solo le zone interessate attraverso macchinari particolarmente selettivi.
Ecco dove provare la terapia del freddo!

Nella Criocamera di Monticello SPA&FIT
Monticello SPA&FIT, in partnership con SAPIO Life, azienda leader nella fornitura di soluzioni e servizi per la crioterapia sistemica, presenta l’ultima frontiera tecnologica per i trattamenti dedicati al benessere di mente e corpo: un’immersione totale nel freddo grazie alla Criocamera. L’innovazione tecnologica consente oggi di utilizzare questo elemento naturale – il freddo – per ottenere effetti positivi su tutto l’organismo, favorendo il benessere generale e la forma fisica, la bellezza e le prestazioni sportive, in un contesto di assoluta sicurezza.
Il trattamento di Criocamera si basa sull’esposizione del corpo a temperature molto basse, dai -90° ai -130°, per una durata di circa 3 minuti. Tale esposizione stimola la circolazione sanguigna, il sistema endocrino, il sistema immunitario e il sistema nervoso centrale, generando un’azione benefica che interessa l’intero organismo. Il trattamento ha anche un effetto antiossidante e anti-aging e un’azione di stimolazione del metabolismo e di potenziamento delle difese immunitarie.
Durante la seduta di Criocamera la persona viene avvolta unicamente da aria fredda e questa caratteristica la differenzia da altre tecnologie analoghe presenti sul mercato, che prevedono invece un contatto diretto con i vapori di azoto e che, pertanto, non consentono di includere collo e testa nel trattamento.
La Criocamera, includendo queste parti del corpo, consente una stimolazione diretta dell’ipotalamo e quindi del sistema nervoso centrale, che potenzia l’efficacia del trattamento stesso e genera maggiori benefici su tutto l’organismo, sia dal punto di vista fisico sia psicologico. I trattamenti sono comunque personalizzati in funzione degli obiettivi e delle caratteristiche fisiche dell’individuo e sono costantemente monitorati da personale qualificato per tutta la durata della seduta.
http://www.monticellospa.it

A Milano il primo acceleratore metabolico
Il primo Centro di Accelerazione del Metabolismo, novità assoluta per il mercato italiano, che ha aperto a Milano, propone un percorso terapeutico innovativo per riattivare il metabolismo al massimo della sua funzionalità e combattere le adiposità localizzate, soprattutto in età adulta quando diventa facilissimo ingrassare ma estremamente difficoltoso dimagrire.
Fiore all’occhiello del Centro è l’acceleratore metabolico, per la prima volta disponibile anche in Italia. Si tratta di una sorta di ampia doccia nella quale si entra sottoponendo il corpo a una temperatura di -110° per 2/3 minuti al massimo: il freddo agisce sulla cute del paziente creando un effetto termogenico e stimolando una serie di processi interni all’organismo così da consentire di bruciare un elevatissimo numero di calorie riducendo sensibilmente l’accumulo di grassi.
https://centroaccelerazionemetabolismo.it

Criolipolisi localizzata
Sono molti i centri medici e le medical SPA che propongono questo trattamento che va a colpire le zone di adipe loalizzata. Una di queste + la Medical Spa del Wellness Resort Quellenhof di Merano che propone la Criolipolisi con la tecnologia Cooltech. Non c’è bisogno in questo caso di soffrire il freddo su tutto il corpo in quanto tale trattamento si avvale di manipoli di varie dimensioni che vanno a colpire solo ed esclusivamente le zone interessante dal grasso.
La Criolipolisi si basa su un principio termico, secondo cui le cellule adipose si possono cristallizare con il freddo. Una volta cristalizzate sono considerate un elemento estraneo all’organismo e, quindi, vengono individuate ed eliminate. Con la Criolipolisi si possono trattare diverse zone critiche come le braccia, l’addome, i fianchi e le ginocchia. Questa tecnica che sfrutta la crioterapia ossia la produzione e l’utilizzo di temperature molto basse, è da molti ritenuta una valida – e sicuramente meno dolorosa e impegnativa – alternativa alla liposuzione.
Info: www.quellenhof.it

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + tre =

Resort & SPA

Pelle disidratata dal freddo? 5 trattamenti per nutrirla al meglio

Published

on

In inverno, ogni donna avverte la propria pelle molto più secca, poiché il riscaldamento domestico la disidrata, mentre il freddo riduce la produzione di sebo e, di conseguenza, la formazione di grasso.
Utilizzate creme a base di grassi vegetali quali olio di jojoba, di mandorla o d’oliva. Gli oli chimici come la paraffina seccano la pelle, creando una pellicola che può ostacolare il metabolismo cutaneo”, consiglia Stefanie von Mörl, SPA manager del Feuerstein per una pelle radiosa e vellutata nonostante il vento e il freddo.
La cura giusta ha inizio con la pulizia, poiché già solo l’acqua calda priva la pelle del suo prezioso grasso e della sua idratazione. “Utilizzate un latte detergente e un tonico per il viso senza alcol e nessun gel”, consiglia l’esperta di bellezza.
Poi, per intensificare i benefici, suggerisce di integrare quotidianamente la crema per il viso con un siero idratante. Infine, l’applicazione di una maschera in crema una volta alla settimana dona all’epidermide le importanti sostanze nutritive, di cui ha bisogno.
Oltre alla skin care routine consigliata da fare a casa, ci sono anche trattamenti specifici proposti nelle SPA e centri benessere e indirizzati proprio a preservare la salute della pelle e una corretta idratazione, anche quando questa è naturalmente secca o lo diventa a causa delle condizioni esterne.
Eccone cinque da provare subito.

Erbe aromatiche e stimolazione linfatica
Tutti i trattamenti per la cura del viso eseguiti al seguono il metodo TEAM DR. JOSEPH. A una profonda pulizia con coppettazione fanno seguito le compresse calde alle erbe aromatiche, preparando così la pelle per il siero che agisce in profondità e all’applicazione di una ricca crema da giorno. Un delicato massaggio linfostimolante elimina la ritenzione idrica dai tessuti, donando alla pelle una sensazione di freschezza. Ad esempio, il Trattamento Ricostituente del Viso favorisce la naturale capacità rigenerativa della pelle, rendendola più liscia e vitale, per un aspetto giovane e ben idratato.
Prezzo: 162,00 euro (110 minuti)
Info: www.feuerstein.info

Pappa reale e proteine del latte
Il Grand Hotel des Iles Borromées & SPA propone il trattamento Biologique Recherche “Soin Restructurant et Lissant”: un trattamento a base di pappa reale, aminoacidi naturali e proteine del latte. Apre il rituale un massaggio modellante eseguito con latte curativo ricco di vitamine che prepara il viso all’applicazione dei prodotti specifici. Un booster di componenti attivi è l’anima del trattamento che viene completato da maschere specifiche e dall’applicazione di uno speciale siero studiato appositamente per le donne che vivono a temperature rigidissime. Questo siero protegge la pelle dagli attacchi climatici, ridonando alla pelle i lipidi necessari a mantenere una pelle sana, elastica e tonica anche a basse temperature.
Prezzo: 150 euro per 60 minuti
Info: www.borromees.it

Nanotecnologie a servizio della pelle
Al Four Seasons Firenze perfetto per le pelli più sensibili e disidratate il Trattamento Ossigeno Dermoinfusione, ideale per rigenerare e nutrire la pelle durante l’inverno.
L’effetto è quello di un Immediato ringiovanimento della pelle, e un’azione che va a contrastare gli effetti del tempo e dello stress, anche dovuto alla rigidità del clima. La microcircolazione sanguigna e linfatica viene stimolata manualmente rigenerando il metabolismo cellulare, mentre l’ossigeno veicola in profondità i principi attivi delle nanotecnologie.
Prezzo: 350,00 euro per 75 minuti
Info: https://www.fourseasons.com/florence

Rosa alpina protettiva del derma
AL Josef Mountain Resort, per una pelle sempre protetta, viene proposto un trattamento naturale che preserva la giovinezza dell’epidermide grazie alle fitocellule staminali della rosalpina, che svolgono un’efficace azione dermoprotettiva, contrastando le aggressioni degli agenti ambientali e rafforzando le difese naturali della pelle. Il trattamento comprende una pulizia profonda, un peeling, l’applicazione del siero intensivo, un massaggio del viso, una maschera e l’applicazione della crema contorno occhi seguita dalla crema da giorno specifica.
Prezzo: 75,00 euro (50 minuti)
Info: www.josef.bz

Probiotici e pietre di giada per la pelle
Al Club 10 Fitness & Beauty Center dell’Hotel Principe di Savoia di Milano viene proposto il trattamento viso Remedy. La nuova frontiera della cosmetica è l’uso di ingredienti che proteggono la comunità di “batteri buoni” e il microbiota cutaneo. Remedy sfrutta la forza di un prebiotico naturale per la salute e la difesa cutanea e, con specifiche digitopressioni e l’utilizzo delle pietre di giada, contribuisce a lenire, distendere e a ridare alla pelle un ottimale stato di salute e nutrimento.
Prezzo: 100,00 euro
Info: https://www.dorchestercollection.com/en/milan/hotel-principe-di-savoia

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

L’Hôtel de Paris Monte-Carlo svela la più grande suite di Monaco : Suite Prince Rainier III

DailyMood.it

Published

on

L’Hôtel de Paris Monte-Carlo completa la sua metamorfosi e svela la più grande suite di Monaco: la Suite Principe Rainier III

Palazzo iconico famoso in tutto il mondo, l’Hôtel de Paris Monte-Carlo scrive una nuova pagina della sua storia con camere e spazi trasformati, la creazione di un Patio interno che offre uno scrigno super esclusivo a grandi Maison dell’alta gioielleria e il lancio di ÔMER, il nuovo ristorante di Alain Ducasse. Gioiello di questa metamorfosi: la nuova Suite Principe Rainier III, la suite più grande dell’Hôtel de Paris Monte-Carlo in termini di spazi interni, inaugurata il 29 gennaio 2019 da S.A.S Il Principe Alberto II di Monaco e S.A.S La Principessa Stéphanie di Monaco. Dopo l’inaugurazione della Suite Principessa Grace nel 2017, questa nuova suite eccezionale rende omaggio al “principe costruttore” al quale Monaco deve la sua trasformazione in destinazione di lusso di primo piano.

Una “Villa sul tetto”, gioiello del nuovo Hôtel de Paris Monte-Carlo

Per completare la sua metamorfosi iniziata nel 2014, l’Hôtel de Paris Monte-Carlo riunisce la coppia più leggendaria del Principato: dopo la Suite Principessa Grace nel 2017, ispirata all’eleganza senza tempo di Grace di Monaco, oggi viene inaugurata la Suite Principe Rainier III, la sua suite più grande in termini di spazio interno con 600 m², dal lusso solare e raffinato. Una creazione inedita sul tetto dell’Hôtel de Paris Monte-Carlo, con 135 m² di spazi esterni che regalano una vista imperdibile sulla mitica Place du Casino.

Principe sovrano di Monaco per 56 anni, amato e rispettato dai monegaschi, il Principe Rainier III ha lasciato la sua impronta nel Principato a vari livelli: economico, politico, sociale, educativo, scientifico, sportivo, culturale… Sotto il suo impulso Monaco ha conosciuto un periodo di espansione senza precedenti, fino alla sua ammissione come Stato membro dell’ONU nel 1993. Oggi il Principato è una meta che fa sognare il mondo intero.
L’Hôtel de Paris Monte-Carlo ha svolto un ruolo particolare nella vita del Principe Rainier III e della Principessa Grace. Nel 1956, la loro cena di nozze viene servita nell’hotel. Qui festeggeranno 20 anni più tardi il loro anniversario di matrimonio. Nel 1974, vi sarà celebrato con tutti i fasti anche il 25° anniversario di regno del Principe Ranieri. L’Hôtel de Paris Monte-Carlo gli rende omaggio oggi chiamando con il suo nome una delle nuove suite d’eccezione, che coniuga armoniosamente il classicismo di materiali nobili e preziosi con la contemporaneità di un design esaltato dalla luce e dalle linee epurate, in un’atmosfera cosy e accogliente.

Progettata da Richard Martinet, la Suite ospita il meglio dell’artigianato d’arte francese e italiano: intarsi di paglia, pelli tese per le testate del letto, vernici testurizzate e elementi decorativi lavorati direttamente nei laboratori degli artigiani prima di essere collocati nella Suite. Anche le luci sono state create appositamente per la Suite a partire da disegni originali. Foto, quadri e oggetti personali del Principe Rainier III donano un’impronta personale e intima al luogo. E sculture realizzate dal Sovrano stesso ornano il tutto, creando così un’esperienza unica nel cuore del Principato.

Questa suite di 525 m² comprende 2 camere, un grande salone principale con un angolo bar, un salone piccolo e una sala biblioteca, una sala da pranzo e uno studio. Può arrivare a 600 m² con una 3a camera comunicante. Ogni camera dispone di un bagno privato, tutto luce, marmo e trasparenze con una doccia hammam. La Suite dispone anche di una sauna vetrata che si apre sul cielo del Mediterraneo.

Infine, una superba terrazza di 135 m² su 2 livelli permette alla Suite di affacciarsi sulla Place du Casino. Il 1° piano dispone di una piscina a sfioro riscaldata, con nuoto controcorrente, di 10 m x 3,70 m. La piscina è incorniciata da entrambi i lati da 2 scale che portano a una terrazza al livello inferiore che offre una vista senza eguali sulla Place du Casino: gli ospiti possono assistere allo spettacolo permanente del cuore vibrante di Monaco… senza essere visti! Un luogo unico per vivere il brivido del Gran Premio di F1, nel mese di maggio.

La Suite propone una serie di servizi di lusso su misura, grazie a un’equipe di concierge clefs d’or privati a completa disposizione degli ospiti della suite. Guardiamacchine, governanti, cuochi, sommelier e maître d’hotel sono tutti impegnati per rendere l’esperienza Hôtel de Paris Monte-Carlo assolutamente indimenticabile. Ogni ospite è accolto fin dall’aeroporto o dall’eliporto, con omaggio di benvenuto e attenzioni personalizzate. I clienti dispongono inoltre di un trattamento personalizzato presso le Thermes Marins Monte-Carlo in inverno e di una tenda al Monte-Carlo Beach in estate. La Suite Principe Rainier III è disponibile su richiesta al prezzo di 35.000 / 45.000 € a notte in base alla stagione.

L’Hôtel de Paris Monte-Carlo scrive una nuova pagina della sua storia

2014-2018: il quartiere della Place du Casino, centro di gravità di Monaco, si trasforma dando vita a una nuova Montecarlo del quale l’Hôtel de Paris Monte-Carlo è il cuore. Architettura maestosa, con una facciata che ritrova la sua anima Belle Epoque, nuove camere e spazi interni trasformati (Lobby, Bar Américain, Sala Empire), nuovo patio dedicato all’alta gioielleria, suite d’eccezione… l’esperienza Hôtel de Paris Monte-Carlo si reinventa per dare un significato ancora più profondo al sogno di François Blanc, fondatore del Resort Monte-Carlo Société des Bains de Mer: “un hotel che vada oltre tutto ciò che è stato creato fino a questo momento”.

Divenuto nel 1990 il primo palazzo al mondo a ottenere 3* nella guida Michelin con Le Louis XV – Alain Ducasse all’Hôtel de Paris, l’Hôtel continua a innovare sul piano gastronomico con la creazione di ÔMER, il nuovo ristorante di Alain Ducasse, situato al pianterreno della nuova ala Rotonde e dedicato alla ricchezza dei sapori del Mediterraneo. Infine, il ristorante Le Grill è stato premiato con una stella 18 mesi dopo la sua riapertura.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

Paradiso del benessere: ecco i 5 Spa Resorts suggeriti da Worldhotels per vivere un sogno esclusivo

Published

on

Non esiste modo migliore per combattere il freddo dell’inverno di un weekend all’insegna del benessere, tra calde coccole rilassanti e un carico di energia rigenerante. È per questo motivo che WorldHotels Collection suggerisce le migliori cinque spa della galassia Worldhotels per vivere, in ogni parte del mondo, un’esperienza a cinque stelle; dal Medio Oriente fino ad arrivare in Italia, senza dimenticare di fare una sosta rivitalizzante in Tailandia, le strutture selezionate hanno tutti un denominatore comune: qui gli ospiti possono lasciarsi viziare, dando nuova luce al loro corpo, all’anima e allo spirito. È il momento di chiudere gli occhi e lasciarsi abbandonare al piacere!

Grand Hotel Trieste & Victoria, Abano Terme, Italia
Presso la White Spa del Grand Hotel Trieste & Victoria la parola d’ordine è detox. Tutti i trattamenti proposti dalla struttura infatti hanno come obiettivo la disintossicazione: il programma antistress, composto da massaggi e trattamenti per il viso a base di fango in combinata ad acqua salata e attività fisica in piscina, consente di ottenere evidenti benefici in 7 giorni. I pacchetti in pensione completa sono pensati per depurare il corpo e ottenere ottimi risultati in fatto di peso corporeo e conoscenza del proprio organismo.

Al Nahda Resort & Spa, Muscat, Oman
La URU SPA di Al Nahda Resort & Spa è la vincitrice della categoria “Luxury Spa Resort” del World Luxury Spa Awards 2018. L’oasi di benessere è stata ideata traendo ispirazione dall’uso tradizionale di erbe, frutti e piante del Medio Oriente, attorno al quale sono stati selezionati i trattamenti che vengono proposti ai clienti. Inoltre, un servizio personalizzato consente di costruire un piano giornaliero di attività e trattamenti ad hoc in relazione alle diverse esigenze degli ospiti. Un vero santuario del wellness dove lasciarsi viziare in totale relax.

Amantara Wellness Resort, Phuket, Thailandia
Uno dei trattamenti esclusivi di Amatara è la Thai Hammam Experience, che unisce i tradizionali rituali del Bagno Turco alla filosofia del benessere thailandese. L’hotel offre sei programmi benessere tra cui quello dedicato al “Detox” per riequilibrare anima e corpo e quello “Active”, per migliorare la resistenza fisica. Assoluta novità è invece il programma anti-aging olistico che ha lo scopo di promuovere uno stile di vita sano e migliorare l’equilibrio mentale, questo grazie a un’importante collaborazione con l’istituto di Brain Health.

Panamericano Buenos Aires, Buenos Aires, Argentina
Trattamento con vista: il centro benessere Panamericano è immerso in una delle cornici più suggestive di Buenos Aires e dalle vetrate delle aree relax situate al 23° piano è possibile godere di una vista unica sulla città. Gli spazi interni e i panorami esterni si fondono, eliminando ogni linea di confine e regalando agli ospiti dalla Spa uno scenario da cartolina. Sauna, massaggi, un centro estetico e un’ampia varietà di esclusivi trattamenti viso e corpo, con prodotti Germaine de Capucci, regalano momenti di unico piacere.

The Anam, Long Beach Cam Rahn, Vietnam
L’Anam Spa offre un’esperienza sensoriale ricca di tradizioni olistiche e curative asiatiche. La struttura propone un approccio olistico non clinico, alla filosofia “high-touch, low-tech” e ingredienti freschi e naturali per alleviare fastidi e dolori. Il resort di lusso gode di due straordinarie ville con piscina privata complete di lettini per massaggi di coppia, una grande Jacuzzi in granito, un bagno turco e una grande piscina all’aperto. La spa offre inoltre programmi detox di tre o cinque giorni in grado di rigenerare il corpo con tecniche speciali.

Per maggiori informazioni: https://www.worldhotels.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending