Connect with us

Food Mood

Campania Gourmet

Published

on

Estate, voglia di viaggi, sole e mare.
E tutto il tempo necessario per spingersi alla scoperta di un Paese che il mondo ci invidia per le sue bellezze, i suoi Territori e i suoi sapori.
Di tutto lo Stivale, la Campania si conferma come una delle regioni con il più alto numero di ristoranti stella Michelin: seconda sola alla Lombardia, la Campania vanta ben 41 ristoranti blasonati (di cui 6 con doppia Stella) che possono contare su una radicata tradizione, materie prime locali da far invidia a qualsiasi altro Territorio, e Chef “mostri sacri” dell’Alta Cucina.

Può dunque il cosiddetto “viaggiatore gourmet” rinunciare all’idea di ritagliarsi qualche giorno per un breve tour gastronomico nella regione più golosa d’Italia?!

Se siete ancora titubanti, e il profumo inebriante di una pizza o i colori seducenti di uno spaghetto alla pummarola iniziano a prendere il sopravvento nel vostro immaginario e tra i vostri sensi, prendete carta e penna, segnatevi questi indirizzi imperdibili e organizzate il vostro tour alla scoperta di una Campania Gourmet davvero indimenticabile.

1. TORRE DEL SARACINO – Vico Equense (NA)
Raggiungendo la Campania in aereo, il vostro tour non può che partire da Napoli. E qui, ci sarebbe l’imbarazzo della scelta, visti gli innumerevoli ristoranti stellati della provincia: oltre 20 indirizzi in cui godere di una cucina raffinata ovviamente fedele al Territorio, ma che non teme di osare e sperimentare. Chi scegliere dunque? Il consiglio è quello di passare da La Torre del Saracino, ristorante che da oltre venticinque anni lo Chef Gennaro Esposito guida con passione ed entusiasmo. Rappresentante mediatico del Sud Italia ormai tra i più noti (tra le trasmissioni televisive che lo hanno visto protagonista “Masterchef Junior” e “Cuochi d’Italia”, a fianco di Alessandro Borghese e Cristiano Tomei), e promotore di uno degli eventi più importanti del Territorio – la Festa a Vico – Gennaro Esposito incarna l’essenza di una cucina rispettosa della tradizione, aperta all’esperimento e che racconta di un “viaggio” – quello dello Chef – che attraverso il ricordo dei sapori d’infanzia e delle vicende professionali che lo hanno formato (in primis quelle con Gianfranco Vissani e Alain Ducasse), ammalia il commensale in un’esperienza di Gusto completa, arricchita dal fascino di una location mozzafiato nel Golfo di Napoli, che sorge presso a una Torre di avvistamento vecchia dodici secoli. I piatti, spingono (giustamente) con prepotenza verso il mare, senza alcun imbarazzo nel momento in cui viene chiesto loro di confrontarsi con carni o verdure.
www.torredelsaracino.it

2. PEPE IN GRANI – Caiazzo (CE)
Possibile passare nella Patria della Pizza e non cercarne una realizzata a regola d’arte? Il paradosso è che non rimaniamo a Napoli – Terra imputata del disco di pasta – ma ci spostiamo a Caiazzo, piccolo borgo di grande fascino locato nel casertano, da quello che i massimi esperti e opinionisti del settore (tra cui il quotidiano “The Guardian”) hanno definito come “The Best Pizza Maker in the World”: Franco Pepe. “Un artigiano moderno con l’antica passione per la pizza”. Così si definisce lo stesso Pepe, pizzaiolo Tre Spicchi Gambero Rosso e fondatore del progetto Pepe in Grani, pizzeria sorta nel 2012 in questo antico borgo di grande fascino, e che affonda le sue origini e conoscenze in una famiglia che da tre generazioni è Maestra dell’impasto. Un’arte che Pepe non ha mai smesso di affinare poiché – come conferma egli stesso – “non esiste una ricetta per la pizza perfetta”. Anche se, a dire il vero, creazioni come la Margherita Sbagliata, la Sensazioni di Costiera o la blasonata Pizza Scarpetta (creata in collaborazione con lo Chef 2 Stelle Michelin Nino Di Costanzo) sembrano raccontare esattamente il contrario; proposte che, unitamente alle altre pizze realizzate con prodotti del territorio e Slow Food, e con impasti lievitati a regola d’arte, motivano il viaggio e la visita alla scoperta di un’eccellenza italiana che il mondo ci invidia.
www.pepeingrani.it

3. KRESIOS – Telese Terme (BN)
E dopo cotanta tradizione, giusto concedersi anche qualche digressione sul tema, senza paura di sconfinare nella trasgressione. Per trovare il luogo perfetto (e quello che senza dubbio si colloca tra i ristoranti più interessanti di tutto lo Stivale), ci si deve spostare sino alla provincia di Benevento e recarsi al Kresios, creatura di Giuseppe Iannotti, classe ’82, autodidatta e anticonformista: un esempio di “lucida follia” che ha saputo trasformare il proprio ristorante in una vera e propria meta di piacere gastronomico e sensoriale. Una stella Michelin a premiare idee, talento e coraggio, le stesse che si ritrovano in un ristorante spoglio di sovrastrutture, in cui le tovaglie sono gettate al vento per lasciare la parola ai piatti che “intrappolano” il commensale in un’esperienza divina e indimenticabile. Una struttura di gran fascino, circondata da cinque ettari di terreno e soprattutto permeata dall’audacia di uno Chef che abolisce il menù a favore di due percorsi alla cieca dai nomi iconici ed emblematici come “Mr. Pink” (28 portate) e Mr. White (39!) che danno forma a quella “lucida follia” propria di Iannotti: piatti come la Pizza Napoletana, un panino cotto al vapore, con concentrato di pomodoro, acciuga e origano (ovviamente dell’orto) o il Pollo Arrosto che –dei sapori d’infanzia – conserva solo i profumi e si presenta attraverso la fragranza di una cialda di riso e un mix di aromi speciali; o ancora, il celebre Spaghetto allo Scoglio che, nella versione dello Chef Telesino, viene cotto nell’ infusione di una bisque realizzata con 40 pesci differenti. Degustazioni entrate nel mito e accompagnate da una delle 1700 etichette della cantina, dalle oltre 40 varietà di tè e, perché no, da inattesi succhi di frutta, a conferma dell’unicità di un progetto votato a follia, azzardo e diversità.
www.kresios.com

4. JOSÈ RESTAURANT TENUTA VILLA GUERRA – TORRE DEL GRECO (NA)
Ripiegando verso Napoli, ci spingiamo a Torre del Greco, lungo il Miglio D’Oro dove sorge l’affascinante Josè Restaurant Villa Guerra, ristorante in cui lo Chef Domenico Iavarone (già Stella Michelin al Maxi di Vico Equense), propone un’esperienza in cui Alta Cucina mediterranea e il fascino di una location mozzafiato si incontrano e convivono con coerenza e armonia. Posizionato alle pendici del Vesuvio, il Josè Restaurant concretizza le idee e le scelte dello Chef Iavarone che, grazie a un terreno di circa due ettari e a un orto di proprietà, può dare forma a una cucina etica che riesca ad auto-sostenersi almeno in parte, nel corso delle stagionalità. Ragione per cui la carta del Josè Restaurant offre un’ampia scelta dedicata ai vegetariani, oltre a variare con ricorrenza mensile. I piatti non tradiscono in alcun modo lo Iavarone-style, dando priorità e risalto alla cultura e al Territorio campano, ai classici abbinamenti di pesce e frutta, ma anche alle carni, che ovviamente Domenico Iavarone ottiene di massima qualità, grazie ai legami privilegiati con la propria famiglia (di macellai). Cosa assaggiare? Il consiglio (come per ogni visita, ovviamente!) è quella di lasciarsi guidare in una delle degustazioni proposte, ma guai a rinunciare al celeberrimo Uovo in purgatorio con gamberi rossi, al golosissimo seppur leggero Risotto al limone, scampi e liquirizia o alla Triglia – che Iavarone propone in versioni libidinose e gustose. Tappa conclusiva doverosa prima di lasciare questa profumatissima e assolata Terra, con la promessa di tornarci ancora e ancora.
www.villaguerra.it

Photo credits © Lucio Elio

di Stefania Buscaglia per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 6 =

Food Mood

San Valentino: i piatti che rendono il giorno degli innamorati ancora più speciale.

Published

on

Prendi il tuo amore per la gola!
La giornata degli innamorati va vissuta in modo speciale anche a tavola!
E allora perché non sbizzarrirsi in pietanze gustose, afrodisiache e passionali?
Prendendo spunto dal portale Giallozafferano.it, vi elenchiamo 14 piatti da realizzare e gustare con amore e fantasia!

1- Bavette scampi e melograno
Un primo piatto a base di pasta con pesce e un tocco di originalità.

2- Fettuccine al tartufo
Gustoso e raffinato, il tartufo è noto non solo per il suo odore ma anche per le sue proprietà afrodisiache.

3- Linguine piccanti al granchio
Un primo piatto di mare preparato con la polpa di granchio e un’abbondante dose di … peperoncino!

4- Mezze maniche con cozze e vongole al lemongrass
Un profumato primo piatto ai frutti di mare, preparato con il metodo della risottatura!

5- Nidi di spaghetti al sugo piccante
Pomodoro ciliegio e passata, leggermente piccanti ed impiattati a forma di nido.

6- Pasta con le polpettone di pesce
Un primo piatto di mare cremoso e appetitoso, con merluzzo, gamberi e platessa in deliziose polpettine!

7- Penne allo zafferano in cartoccio
Una gustosa riberrà, facile e veloce da preparare: pennette con zafferano rese più buone dalla cottura finale al cartoccio che darà quel tocco di croccantezza e sfiziosità in più.

8- Spaghetti ai tartufi di mare.
Perfetto per una cena in cui sfoggiare tutta la propria abilità culinaria.

9- Spaghetti con la bottarga
Un primo piatto semplice e veloce, poche mosse per una ricetta afrodisiaca e appetitosa!

10- Spaghetti con le polpettine
Semplice ma sempre apprezzatissimo. Una lotta all’ultima succulenta polpetta!

11- Spaghetti ubriachi
Inebriativi con gli spaghetti ubriachi conditi con una salsa al vino veloce e gustosa.

12- Spaghettini avocado e gamberi
Sapori esotici abbinati insieme per un risultato da veri intenditori.

13-Tagliatelle ai petali di rosa
Un sapore molto delicato, bellissime da vedere: le tagliatelle ai petali di rosa sono un primo piatto perfetto per la giornata degli innamorati, con un sapore delicatissimo e un profumo intenso.

14- Vermicelli al lime e pepe rosa
Gustosi e particolari, freschi e originali: un piatto che stupirà la vostra metà.
Potrete scegliere la ricetta più adatta ai vostri gusti su Giallozafferano.it

E se volete rendere i nostri piatti ancora più romantici, potrete utilizzare i cuori del Pastificio Dalla Costa.

Dalla Costa ha trovato un modo veramente originale per regalare agli amanti della buona cucina un San Valentino speciale, attraverso “LOVE PASTA

Per trascorrere la festa degli innamorati in un’atmosfera romantica anche in casa, il 14 febbraio diventa la cornice di una secret dinner da ricordare. Ma se i sapori sono in primo piano, l’immagine non è da meno e sceglie di racchiudere tutta la magia dell’eccellenza culinaria nella forma dell’amore per antonomasia, il cuore, per accompagnare la passione fin dal primo piatto di portata.

Amore fa rima con sapore, soprattutto a San Valentino quando i palati degli innamorati sono alla ricerca di delizie da gustare – e non solo da vedere: per loro Dalla Costa ha pensato alla pasta più romantica che ci sia. Tutta da amare, per amarsi ancora di più, naturalmente!
Esperienza, qualità della materia prima ed eccellenza dei processi produttivi connotano da sempre la pasta firmata Dalla Costa acquistabile su shop.dallacostalimentare.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

Madrid Gourmet e Gluten Free

Published

on

Non c’è un solo italiano al mondo per cui non valga il mantra che la nostra è la miglior cucina del mondo. Nulla da dire al riguardo, per carità. Però, ammettiamolo, in quanto a gusto e varietà la cucina nostrana ha una degna rivale. Parliamo naturalmente della cucina spagnola.

E no, la cucina spagnola non è solo paella e sangria (tra l’altro, la sangria non è nemmeno così in voga come si crede in Spagna e la vera paella è catalana, non spagnola).

Non esageriamo nel dire che, certamente, quella spagnola è una delle tradizioni culinarie più raffinate e variegate al mondo. E a Madrid ci sono alcuni dei migliori ristoranti del paese. Non solo, nella capitale spagnola gluten free e gourmet vanno assolutamente di pari passo. C’è da premettere che nella maggior parte dei locali e taperie, troverete sempre (o quasi) delle opzioni senza glutine con massima attenzione anche alla contaminazione crociata. Nel giro di pochissimi anni, infatti, la cultura del “sin gluten” è cresciuta a dismisura e anche i posti più rustici sono perfettamente a conoscenza del problema – cosa alquanto rara nel mondo.

Ma facciamo subito la lista dei migliori locali dove provare la vera cucina spagnola. E non vi dimenticate di accompagnare sempre i vostri piatti a una “caña” di Mahou, la birra madrileña per eccezione!

CELICIOSO:
Si tratta di una catena di bakery che potrete trovare in vari punti della città e rappresenta il luogo perfetto per iniziare al meglio la vostra giornata con una tipica colazione locale. Potrete ordinare delle ottime Tostadas, condite nei modi più disparati, e accompagnate da un energico smoothie.

E se amate fare delle colazioni importanti al mattino, potrete sempre concludere con un dolce. Se volete provarne uno davvero tipico, vi consigliamo il cosiddetto Roscón de Reyes, che normalmente si mangia sempre durante le feste natalizie.
Locale: Celicioso
Indirizzo: CELICIOSO Gluten Free Bakery: Calle de Hortaleza, 3

                    Celicioso Retiro: Calle de O’Donnell, 4

                    Celicioso Callao: Plaza del Callao, 2, 9º planta

                    Celicioso Barquillo: Calle del Barquillo, 19
Sito: https://celicioso.com/

MAESTRO CHURRERO
Per immergervi a pieno nella cultura spagnola, vi suggeriamo vivamente di provare almeno una volta a fare colazione con i famosissimi Churros, sempre rigorosamente accompagnati da una cioccolata calda.

Ma attenzione, non lasciatevi ingannare. Nonostante la cioccolata calda in cui immergere i deliziosi churros, questi pesantissimi agglomerati di farina fritti non sono dolci. Sono solo accompagnati dal dolce della cioccolata. E il re indiscusso dei churros, Maestro Churrero appunto, nella vastissima scelta che offre ai suoi clienti, ci sono anche i churros senza glutine. Ovviamente, è tutto separato e fritto in un reparto dedicato solamente al gluten free.

Per tutti voi che pensavate di non poter provare mai più quella sorta di esperienza mistica che si prova solo con i churros… beh, iniziate a tirare fuori i fazzoletti per asciugarvi le lacrime di commozione. Ormai esistono anche i churros senza glutine.
Locale: Maestro Churrero
Indirizzo: Plaza de Jacinto Benavente, 2
Sito: https://www.mchmadrid.com/

TABERNA LA CONCHA
Chiunque sia stato almeno una volta in Spagna, sa bene che la tradizione del luogo è quella di mangiare tapas più che piatti veri e propri. Diciamo che è l’equivalente del nostro “aperitivo-cenato”, solo che si usa farlo sia a pranzo che a cena. Nella maggior parte dei locali è possibile scegliere se ordinare una “ración” (vale a dire, una porzione) o una “tapa”, cioè una porzione piccolina. L’usanza del posto vuole che a primeggiare siano le tapas, da prenderne in quantità e tutte da “compartire” con gli amici al tavolo.

Fra le taperie più gustose di sempre, c’è sicuramente la mitica Taberna La Concha. Situata nel cuore de La Latina, in una delle vie più famose del tipico quartiere madrileño e anima pulsante della movida, questo piccola taverna su due piani offre un vastissimo menù senza glutine con pietanze tipicamente madrileñe.

Non solo, qui potrete ordinare anche il famosissimo panino ripieno di calamari fritti. Ma tra le tapas più buone che non potrete non provare, vi consigliamo vivamente la Tosta de jamón de pato con naranja (una bruschetta con prosciutto di anatra e arancia), Callos a la madrileña (sarebbe l’equivalente della nostra trippa condita con il famosissimo chorrizo), ma soprattutto Migas de Pastor con huevo de codorniz (questo piatto non ha alcun equivalente al mondo, ma fidatevi, è uno dei piatti più buoni che potrete mai provare).
Locale: Taberna La Concha
Indirizzo: Calle de la Cava Baja, 7
Sito: http://www.laconchataberna.com/

LA TAPE
La Tape è un altro locale estremamente trendy dove proverete i migliori piatti gourmet e gluten free tipicamente spagnoli.

Anche questo si trova in una zona centralissima, nella famosa Calle San Bernardo, e offre tantissimi piatti, tutti realizzati con prodotti freschi e artigianali.

Oltre al menù, ogni giorno viene fatto un menù speciale del giorno, e ogni piatto è estremamente ricercato e raffinato.

La nostra top 3, ossia i piatti che dovrete provare a tutti i costi, sono sicuramente: il Croquetón de bacalao (la tipica crocchetta fatta con besciamella e baccalà, con la pelle di baccalà fritta usata come guarnizione); Pulpo a la parrilla (polipo alla griglia con stufato galiziano, patate e pancetta dolce); Patata la importancia con scampi e aglio tostato (molto tipiche anche se per qualche arcano motivo sono molto meno conosciute di quelle Bravas o Ali y Oli, pur essendo molto ma molto più gustose).
Locale: La Tape
Indirizzo: Calle de San Bernardo, 88
Sito: https://latape.com

 

SOLO DE CROQUETAS
Per finire, ecco il paradiso delle crocchette. E no, non è un modo di dire. In piena Malasaña (quartiere hipster molto trendy), troverete questo posto dove si realizzano solo ed esclusivamente crocchette fatte in tutti i modi (da quelle classiche al prosciutto, passando per la trippa fino al chorrizo). Ce ne sono davvero di tutti i tipi e sono tutte rigorosamente solo gluten free.
Il regista Alan Parker ci scuserà, ma è proprio il caso di prendere in prestito il suo film: Benvenuti in paradiso.
Locale: Solo de Croquetas
Indirizzo: Calle de Echegaray, 5
Sito: https://solodecroquetasmadrid.es/

di Francesca Polici per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

4 imperdibili indirizzi gluten free e gourmet a Roma

Published

on

Ogni anno la richiesta del senza glutine aumenta sempre di più e, per fortuna, sono moltissimi ormai i locali he offrono opzioni senza glutine. Roma, in questo, è una città estremamente avanzata che ha davvero tantissimo da offrire.

Vediamo allora quattro imperdibili indirizzi per chi è alla ricerca del gluten free e gourmet nella Città Eterna.

MAMA EAT
Partiamo da un vero e proprio must del gluten free a Roma, quello a cui tutti i celiaci e non, pensano appena si parla di posti dove mangiare senza glutine in città.

Divenuto ormai una piccola catena nazionale (la prima sede è stata quella a Napoli, a cui si sono aggiunte poi quella romana, sia in versione ristorante che in versione street food, e per finire quella milanese), Mama Eat è uno dei locali più gustosi e famosi del senza glutine romano.

Dotato di due cucine separate, per evitare ogni tipo di contaminazione, e con molte opzioni anche lactose free, qui sarà possibile provare piatti tipici della tradizione romana e napoletana.

Imperdibili le paste, davvero di tutti i tipi (quella di patate è sicuramente tra le più buone), ma anche tantissimi secondi, fritti, antipasti e vastissima gamma di dolci.

Nel cuore di Trastevere, Mama Eat saprà soddisfare ogni tipo di esigenza. E se vi vorrete concentrare solo su fritti e panini (e chiamarli semplicemente panini è una sorta di sacrilegio), a due passi troverete lo street food che è specializzato proprio in queste pietanze. E gustarsi uno di quei deliziosi fritti davanti al magnifico scenario di Borgo Pio, non ha davvero prezzo.
Locale: Mama Eat
Indirizzo: Via San Cosimato, 7/ Borgo Pio, 28 Roma
Sito: http://www.mamaeat.com/

NAPOLEONI
Un altro locale storico di Roma, molto amato da celiaci e non, è Napoleoni. Pasticceria e forno specializzato, anche questo dotato di doppio laboratorio, Napoleoni è una delle pasticcerie più famose della città.

Torte, biscotti, cornetti ma anche pizza, tramezzini e chi più e più ne metta, qua sarà impossibile cogliere la differenza tra il con e senza glutine.

Situato sull’Appia, a due passi dal bellissimo Parco degli Acquedotti, Napoleoni se non esistesse dovrebbero assolutamente inventarlo.
Locale: Pasticceria Napoleoni
Indirizzo: Via Appia Nuova, 592 Roma
Sito: https://napoleoniglutenfree.it/index.php/it/

I VITELLONI
Storico locale romano, a molti noto come Ricomincio da tre (che era il nome del vecchio locale, prima che si unisse al vicino La Tellina per diventare I Vitelloni), questo è sicuramente uno dei ristoranti più buoni e trendy di Roma.

Da quando i proprietari hanno deciso di unire i due vecchi locali per crearne uno solo con doppia cucina dedicata al senza glutine, I Vitelloni è diventato da subito un punto di riferimento per il gluten free e gourmet romano.

Oltre agli sfiziosissimi antipasti (con fritti che saranno difficili da dimenticare) e una vastissima scelta di primi, la vera specialità di questo locale è la carne. Perfetto anche per i più puristi, visto che è uno dei ristoranti della città con più scelta possibile e soprattutto capace di realizzare la cottura perfetta (chi ama la carne al sangue, sa che è una vera rarità).

Dietro la centralissima Piazza San Giovanni, I Vitelloni è un locale ideale anche per organizzare feste (la sala al piano inferiore è spesso utilizzata per concerti e spettacoli dal vivo), grazie ad una scenografia curata in tutti i minimi dettagli.

Insomma, se siete a Roma, non potrete non fare una sosta qui.
Locale: I Vitelloni
Indirizzo: Via Amiterno, 42-60, Roma
Sito: https://www.ivitelloni.it/

 

FATAMORGANA
Quelli che, parlando di Fatamoragana, penseranno ad una semplice gelateria, non hanno la più pallida idea di che cosa sia Fatamorgana. Di gelateria ce ne sono tantissime, e in Italia è una delle nostre migliori specialità, ma Fatamorgana è qualcosa di completamente diverso. È poesia, delicatezza, passione. Qua proverete IL gelato, con una varietà di gusti incredibile che non troverete mai in nessun altro posto del mondo. La gioia che proverete nel provare il mitico cioccolato al tabacco o il gusto banana, croccantino e sesamo è assolutamente indescrivibile.

Ma fate attenzione: una volta che proverete Fatamorgana non sarà più possibile tornare indietro. E la verità è che non riuscirete più a mangiare altri gelati…
Locale: Fatamorgana
Indirizzo: Piazza degli Zingari, 5, Roma;

        Via Aosta, 3, Roma;

        Via Roma Libera, 11, Roma;

        Via Leone IV, 50, Roma;

        Via Laurina, 10, Roma;

        Piazza Filippo Carli, 36, Roma;

        Via Lago di Lesina, 9, Roma.

Sito: http://www.gelateriafatamorgana.com/web/

di Francesca Polici per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending