Connect with us

Celebrity

Venezia 74: i migliori look da Red Carpet

Polici Francesca

Published

on

Venezia è sempre Venezia e ogni anno con il suo scintillante tappeto rosso ci regala sogni ed emozioni. Le più grandi star di tutto il mondo, durante uno degli appuntamenti annuali più glamour ed attesi della stagione, attraversano il tanto ambito red carpet, sfoggiando elegantissimi abiti che fanno girare la testa. E, in questa 74a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, le dive si sono veramente superate.

Molti sono gli abiti e i look che hanno saputo farsi notare tra charme ed eleganza. Ma una classifica dei migliori abiti al femminile, per quanto difficile, è assolutamente necessaria. Vediamo quindi i migliori look da red carpet che Daily Mood ha selezionato per voi.

Partiamo subito da una delle giurate più attese, Jasmine Trinca che con il suo fascino sbarazzino ha sfoggiato una raffinatissima jumpusuit blu di raso firmata Prada, abbinata a decolté dalle stesse tonalità cromatiche ed impreziosita da gioielli Tiffany & Co.

Un’apertura in grande stile anche per la Top Model Bianca Balti che invece ha optato per un outfit low cost e total white del brand OVS. L’ascendenza orientale del suo soprabito a kimono su vestito corto ha scatenato i flash impazziti dei fotografi, completamente ammaliati dal fascino della modella.

Sceglie invece il lungo Alessandra Mastronardi, che sembra uscita direttamente da un ritratto degli anni Sessanta con la sua raffinatissima acconciatura vintage. L’attrice incanta con l’abito a sirena viola dell’edizione limitata di Alba Ferretti. Un look estremamente pudico ma di un’eleganza sopraffina – da notare la lunga collana che spezza il minimalismo dell’abito.

Raffinatezza e bellezza d’altri tempi anche per Vittoria Puccini – complice il ruolo a lungo interpretato nella popolarissima serie tv Elisa di Rivombrosa che tanto l’ha fatta amare dal pubblico e che, ancora oggi, le concede quell’alone di fascino antico. L’attrice ha scelto un bellissimo abito nero dotato di ricami e trasparenze di Valentino – perfettamente in regola con le tendenze della prossima stagione.

Ma la vera regina d’eleganza non può che essere la straordinaria Jane Fonda che, nonostante la sua veneranda età, non smette di dare lezioni di classe. Indimenticabile il suo abito nude in tulle di Marchesa, ricoperto di fiori azzurri e cristalli. Una vera e propria icona di stile assieme al tanto amato Robert Redford che l’ha accompagnata sul red carpet.

Scintillante e sexy più che mai Micaela Ramazzotti con il vistosissimo abito nero in pallette firmato Prada. Un outfit che è una carica esplosiva di sensualità, esaltato anche dall’audace scollatura sulla schiena. Ma in quanto a sensualità non c’è che l’imbarazzo della scelta. Infatti, se la Ramazzotti scopre la schiena, Penelope Cruz – icona del cinema spagnolo – mostra uno spacco vertiginoso sulle sue lunghe e perfette gambe, su cui cade impeccabilmente l’abito dalla gonna di piume di Atelier Versace.

Frange scintillanti anche per Julianne Moore che con i luminosissimi riflessi argentati del suo abito Valentino conquista la scena.

E ancora vintage con i pois neri sul romantico abito rosa a balze e ricamo floreale firmato Rodarte, indossato magnificamente dalla biondissima e radiante Kirsten Dunst.

Per finire, poi, i look ispirati alle principesse. Su tutte, Jennifer Lawrence con il suo splendido abito Christian Dior dall’elegantissimo corpetto che si allarga sulla vita, fino a diventare una gonna larga. A seguire, Giulia Bevilacqua con il vestito di seta verde acqua di Philosophy by Lorenzo Serafini.

Insomma, un red carpet di gran classe quello di quest’anno. Ma d’altronde si sa, Venezia è sempre Venezia.
Photo Credits: @MatteoMignani
                         ©La Biennale di Venezia – Foto ASAC

di Francesca Polici per DailyMood.it

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − tre =

Celebrity

Missoni to the 2018 Coachella Valley Music & Arts Festival

DailyMood.it

Published

on

Al via il Cochella Festival! Una parata di celebrities e outfit tutti da copiare.

Per l’occasione  Missoni veste alcune delle protagoniste del Coachella Festival: Paris Jackson sceglie i pantaloni ampi patchwork multicolor di pizzi e lane vintage dell’ archivio Missoni della Collezione AI 2018, mentre Vanessa Hudgens preferisce un  abito lungo in seta a fiori della Precollezione Autunno 2018.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Celebrity

Festival di Sanremo 2018: tutti pazzi per Michelle ma è re Giorgio a vincere!

Polici Francesca

Published

on

Si è appena concluso il Festival di Sanremo, uno degli eventi italiani più attesi della stagione televisiva, che ogni anno vede sfilare tutti i big della musica italiana, e non solo. Tanta musica, tanto divertimento ma, come sempre, anche tanto glamour!

Non c’è edizione che si rispetti in cui a farla da padrone non siano gli abiti delle vallette di turno. Ma quest’anno Sanremo ci ha davvero stupiti con una straordinaria Michelle Hunziker. Una presentatrice a tutto tondo che ha saputo condurre magistralmente la kermesse, dando ritmo e lezioni di eleganza. La regina del Festival, insomma, che ogni sera ha sfoggiato abiti incantevoli, omaggiando sempre stilisti diversi.

Ad aprire e chiudere le danze, però, è stato Re Giorgio – amatissimo anche da tanti altri ospiti del Festival che l’hanno scelto per le loro serate all’Ariston. La Hunziker, infatti, è voluta andare sul sicuro per un’apertura in grande stile, scegliendo tutti abiti di Armani Privé – d’altronde, come darle torto?

Armani-Privé

Il primo look è stato un elegantissimo abito con lungo strascico, rigorosamente, total balck, che ha sbalordito un po’ tutti per l’audace scollatura che ha messo ben in evidenza il suo decolleté – anche se, forse, ha messo un po’ in secondo piano il raffinatissimo strascico. E, proprio come molte cantanti che si sono succedute sul palco, anche la Hunziker ha scelto di indossare un fiore bianco contro le molestie sessuali. Di questo look ci è piaciuta soprattutto la scelta di non abbinare nessuna collana – il rischio sarebbe stato di non rendere giustizia all’irresistibile scollatura – e il make-up nude, estremamente minimal.

Total black anche il secondo abito scelto dalla Hunziker per cantare. Questa volta, al posto della scollatura, ha preferito un top paillettato e una lunga doppia gonna con spacco che l’ha resa protagonista di un’esilarante gag assieme al co-conduttore Pierfrancesco Favino e il Direttore artistico Claudio Baglioni.

Ancora lustrini per il terzo look, con un bellissimo abito dalla gonna lunga e a multistrato, adornato di tante applicazioni – per non parlare dei gioielli Tiffany, che classe!

Ma è stato il quarto look, l’ultimo della prima serata, ad incantare davvero tutti: l’abito in pizzo che, fra trasparenze e cristalli Swarovski ha fatto sembrare la Hunziker una vera principessa – azzeccatissima anche la scelta dello chignon.

Per la seconda serata, invece, si cambia stilista prediligendo però, ancora una volta, il made in Italy. È il turno di Alberta Ferretti che spezza l’atmosfera dark della prima serata con un lungo abito fucsia che la rende protagonista assoluta della scena mentre scende le scale dell’Ariston accompagnata da Baglioni.

Più classico e tenue il secondo outfit costernato di fiori che, forse, è quello che meno di tutti ha reso giustizia alla sua bellezza – magari, anche per questo la Hunziker l’ha indossato solo per pochi minuti. Decisamente più sfavillante l’abito corto che la conduttrice ha indossato per scatenarsi in pista assieme a Favino sulle note di Despacito. Le frange della gonna e i lustrini le hanno donato un fascino molto da Grande Gatsby.

Per chiudere in bellezza la serata, poi, la Hunziker ha scelto un lungo abito nero – come non innamorarsi dei dettagli del corpetto? – e un sensualissimo vestito rosso con strascico e scollatura vertiginosa, proprio come la prima serata.

Ed eccoci alla terza serata, quella più criticata sui social, che la Hunziker aveva scelto per fare gli onori di casa, indossando gli abiti della maison del marito Trussardi. Tre i modelli selezionati: Midnight, Marlene e Dafne. Il primo era un lungo abito a sirena blu notte, forse un po’ troppo ingiustamente criticato; il secondo un due pezzi con lunga gonna bianca, sempre a sirena, dalle pieghe troppo rigide, e una giacca nera; il terzo, un lungo abito rosa con inserti in chiffon nella gonna. Il tutto abbinato ad un’acconciatura molto retrò che è stata aspramente criticata dai fashion addicted. Per quanto non li avremmo scelti come cavalli di battaglia, a noi questo look un po’ vintage che faceva tanto donna d’altri tempi è comunque piaciuto.

Ed eccoci arrivati alla serata dell’irriverenza, quella di Moschino, che è stata anche la serata dei duetti e che ha riportato in auge la showgirl nel mondo del fashion. Sprizzante e radiante il primo abito con

Moschino

gonna corta in tulle, di nuovo total black. Mascolino il primo pantalone della kermesse abbinato ad un frac con una coda lunghissima che, una volta tolto, ha lasciato tutti incantati per l’appariscente nastro fucsia che ha saputo valorizzare il suo punto vita. E ancora occhi sgranati per l’abito a mazzo di fiori – con quel tocco inconfondibile di Jeremy Scott – con Favino che imitava il ronzio delle api mettendo in piedi un’altra divertente gag. E poi la ciliegina sulla torta, il bellissimo abito lilla e nero con gonna ampia che le ha fatto conquistare l’appellativo di principessa Disney nel mondo del web.

E poi il gran finale. La Hunziker ha deciso di chiudere questa edizione sanremese così come l’ha aperta, vestita da Re Giorgio. Nel primo look ha sfoggiato un elegantissimo abito nero con corpetto impreziosito da ricami e paillette e gonna ampia a strati. Per il secondo, invece, ha optato per un lungo più sexy, aderente e nude, con una marea di brillantini che l’hanno fatta luccicare per tutto l’Ariston. E, per finire, il capolavoro assoluto: un lungo abito, ancora una volta total black, con spalle scoperte e perline nere su tutta la mise. Ma il vero tocco di classe sono state le maniche con ricami di cristalli estraibili ed utilizzabili come elegante copri spalle.

Insomma, possiamo dire che la Hunziker è stata promossa a pieni voti!

di Francesca Polici per DailyMood.it

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Celebrity

Grammy Awards 2018: i migliori look

Polici Francesca

Published

on

Dal “Black Carpet” dei Golden Globes alle rose bianche dei Grammy Awards. Il movimento Time’s Up, infatti, è stato protagonista anche della notte degli Oscar della musica che quest’anno si sono tenuti al Madison Square Garden di New York, invece che a Los Angeles. Libero arbitrio nella scelta dei look quindi, ma con una rosa bianca in segno di solidarietà e protesta contro le molestie sessuali.

Nuova location ma stesso glamour e quest’anno le star si sono davvero superate nella scelta dei look, anche se sono state molte le celebrities che hanno scelto il pantalone all’abito lungo. E allora partiamo subito dalla regina indiscussa del pop Lady Gaga che è stata la prima a sfilare sul magico tappeto rosso dei Grammy e che ha fatto girare la testa il suo appariscentissimo abito nero di Armani Privé – estremamente barocco, proprio in perfetto stile Lady G.. A conquistare è stata, senza dubbio, la sensualissima trasparenza della jumpsuit arricchita da una lunga gonna ampia con strascico. Per non parlare dei bellissimi orecchini over size firmati Le Vian, che ben si coniugano con la scelta dell’acconciatura: una lunga treccia che fa molto “Rapunzel”.

Pink-in-Armani-Privé-(Credits-Getty-Images)

Anche l’eccentrica e irresistibile Pink ha scelto Armani Privé, sfoggiando un lungo abito di piume in cui, al centro, risaltava la rosa bianca di solidarietà.

Più sobrio e romantico, invece, il look by Gucci della newyorkese Lana Del Rey che ha optato per un rosa chiaro impreziosito da cristalli e applicazioni a forma di stella – en pendant con l’originale coroncina di stelle.

Eleganza a metà tra il nostalgico e il classico per il long red dress con scollatura a cuore di Vivienne Westwood indossata dalla latina sexy Camila Cabello – anche se, più che il vestito, ad ipnotizzare sono state la clutch di Judith Leiber e i gioielli Bulgari.

Ancora total red per la giovanissima cantante neozelandese Lorde che ha deciso, invece, per un intramontabile Valentino, dove l’eccesso della gonna in piume è smorzato da un make-up nude in cui a risaltare sono solo le labbra.

E poi l’indimenticabile Joey, ops Katie Holmes – d’altronde, per chi è cresciuto negli anni Novanta lei sarà sempre la dolce Joey Potter – che, mentre si prepara a festeggiare il ventennale della teen serie che l’ha resa tanto popolare, Dawson’s

Katie-Holmes-in-Zac-Posen-(Credit-Getty-Images)

Creek, qui ha indossato un raffinatissimo Zac Posen in pelle nera.

Spacco vertiginoso, velluto e monospalla per Rita Ora che, con il suo Ralph & Russo, non ha potuto fare a meno di sedurre e ammaliare.

Tanta tenerezza, invece, per la modella Chrissy Teigen, incinta dell’innamoratissimo marito John Legend, che ha indossato un raggiante silver dress di Yanina Couture che ha saputo rendere giustizia alla bellezza della sua pancia.

Graffiante e aggressiva la giovanissima Hailee Steinfeld in total look Alexandre Vauthier, con un long dress bianco dallo spacco travolgente in netto contrasto con gli stivali di pelle viola, rigorosamente sopra al ginocchio.

Eccentriche e aggressive più che mai anche la rapper Cardi B in un Ashi Studio che non può certo passare inosservato con gioielli Messika, e la californiana Andra Day che ha fatto dell’abbinamento cromatico più trendy dell’anno (rosa e rosso) il suo look in Victoria Hayes.

Ancora più vistosa l’attesissima SZA che, tra maniche a pipistrello, piume, strass e trasparenze, di certo non delude nel suo Atelier Versace.

Ma per finire, come vi abbiamo accennato, molte sono state le star che hanno preferito il pantalone, senza rinunciare all’eleganza e alla femminilità e mettendo da parte solo un po’ di sfarzo. Prima fra tutte la cantante e modella Janelle Monae che ha scelto uno smoking in stile floreale di Dolce & Gabbana. Ma anche Maren Morris in un glitteratissimo completo giacca e pantaloni di Naeem Khan e Anna Kendrick nel suo sobrissimo Balmain.

Insomma, una serata che, come al solito, non ha deluso le aspettative di nessuno e ci ha regalato tanto glamour!

di Francesca Polici per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending