Connect with us

Style & Luxury

Un segnatempo “perpetuo”, che trascende la concezione del tempo umana, celebra il Giubileo della Regina d’Inghilterra

DailyMood.it

Published

on

13 giugno 2012

Celebrando il suo stato di “segnatempo ufficiale” de Diamond Jubilee Pageant, Jaeger-LeCoultre crea un’edizione speciale dell’orologio Atmos du Millénaire in edizione limitata di tre pezzi, inciso con le linee della Regina Elisabetta II, di cui si celebrano appunto i 60 anni sul trono.

Mostrando le ore, i mesi e la fase lunare, questo celestiale meccanismo del millennio è destinato a misurare gli anni uno per uno fino al 3000, ben incarnando un concetto di tempo che va ben oltre l’uomo.

Il modello è uno dei gioielli della corona del brand, che combina innovazione e design per dar vita a una filosofia dell’orologio che trascende la funzione di segnare il tempo.

Grazie alla tecnica miracolosa di usare solo le più piccole variazioni nella temperatura dell’ambiente per tracciare e mostrare il progresso infaticabile delle ore e dei minuti, il modello nasconde una serie di funzioni uniche.

La lancetta degli anni celebra le virtù di un movimento quasi-perpetuo: tutti gli anni dal 2000 al 3000 sono segnati con cerchi concentrici – questo è un orologio che trascende la concezione umana del tempo.

I mesi sono mostrati nell’apertura sopra il cerchio delle ore, mentre l’indicatore delle fasi lunari è posizionato a ore 6.

Votati all’assoluta precisione, i maestri orologireri del brand hanno anche  pensato al proprietario del segnatempo, che avrà bisogno di essere periodicamente resettato – l’indicatore delle fasi lunari è accurato con approssimazione di un giorno fino a 3821 anni.

Inventato nel 1928, il movmento quasi perpetuo dell’Atmos conta le ore, giorno dopo giorno, anno dopo anni, senza bisogno di batteria o ricarica- è un orologio che vive letteralmente on air.

Il suo segreto sta nella capsula ermeticamente chiusa posizionata sul retro del meccanismo che può trasformare le variazioni nella temperatura dell’ambiente in energia meccanica.

Ogni volta che il termometro sale o scende anche solo di un grado centigrado, il meccanismo può accumulare energia sufficiente per garantire un funzionamento di 48 ore.

La lentissima oscillazione del bilancino e la sua sospensione sono garantite dall’abilità del meccanismo di continuare a funzionare senza aiuto nei secoli.

superfluo dirlo, la costruzione di questo orologio unico è un’operazione che richiede estrema precisione.

Per limitare la dispersione di energia, il meccanismo funziona senza lubrificante – la frizione del termometro sui meccanismi sarebbe abbastanza per far fermare il meccanismmo.

Alcuni confronti sono sufficiente per illustrare lo straordinario risultato tecnico costituito da questo orologio: per esempio, potrebbe essere il più grande meccanismo prodotto dal brand, ma usa soltanto una 240esima parte dell’energia richiesta da un normale orologio da polso.

O anche, basta immaginare che ci vorrebbero sessanta milioni di Atmos per raggiungere lo stesso consumo di energia di una sola lampadina elettrica da 15 watt.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Sfilate

Chanel Spring-Summer 2019 Haute Couture

DailyMood.it

Published

on

This season, the Grand Palais becomes the vast Mediterranean garden of a beautiful, big house. A pool of water is surrounded by trees and Southern plant species in a harmony of neat lines. Pathways are almost “à la française“, like 18th century gardens. Indeed, it’s this period, his favourite, that has inspired Karl Lagerfeld, and in particular the talents of the marchands-merciers and the savoir-faire of the artisans of French luxury. Among the artistic themes of that century, flowers play an important role. Now, they are at the heart of CHANEL’s Spring-Summer 2019 Haute Couture collection, embroidered, painted, in lace, in feathers, in resin and also in ceramic, they appear even as hair jewels. They explode in bouquets of pastel pink, prairie green and sky blue, and in games of black, white, beige, navy blue, iridescent gold and silver. “It’s a serene, ideal, timeless collection, that’s absolutely now, with new shapes”, says Karl Lagerfeld.

Two silhouettes stand out, perched on strappy pumps revisiting an 18th century shoe. The first is long and slender: the head held high above wide boat necklines and supported by shoulders split with a hollow fold, both slightly rounded and pointed, highly graphic. Following the line of the body, lengths run to mid-calf. The second is more flowing with voluminous bell and corolla shapes, full skirts and the bust enveloped with straight or balloon sleeves. Sometimes, the fullness of a bust crosses the tubular line of a skirt or trousers and vice versa.
Like a central theme, one construction detail comes up every time: a collar or panel of a dress turned inside out, a rounded fold adorning a jacket, a skirt or a neckline, creating trompe-l’oeil and new volumes.

The dresses and the suits are very refined. On shouldered jackets with boat necklines and on the zip-up skirts that fall to mid-calf, or wraparound skirts cut to the knee, the braid quite literally melts into the fabric: embroidered into the tweed, the lamé wool or the grain de poudre, it further amplifies the pure line of what Karl Lagerfeld is calling “the new CHANEL“. Certain jackets are lengthened like tunics, while others with no collar but a folded lapel, geometric or asymmetric, adopt a double row of buttons. Some, belted high, are extended from a peplum or, conversely, shortened like spencer jackets or aged leather jackets, occasionally warmed with feathers.

On the dresses, reversed collars give the impression of a bolero. Here the braiding highlights the hyper graphic structure of the silhouette. The reversed pleat reappears on the bust and the hem of the dresses with big bell skirts in matt satin: pulled to the waist, opening like petals at the front or over the hips, they are lined with a second colour or with floral seedlings. Other dresses in sequinned silk faille are adorned with a lateral train inversed and flounced in lace, raised to the waist. A big dress with a pink lace skirt painted by hand has balloon sleeves finished with flat bows and ruffles cut into the serrated edge of the lace. Another in hand-painted blue lace is embroidered with ribbons laid like stripes. A flounced godet lengthens a skirt worn with a peplum top. The skirt of a suit in crêpe lamé is embellished with a burst of torn tulle.

In tune with the frivolity of 18th century style, the “lingerie” dresses in white pleated chiffon are interspersed with ennobled lace, ruffles and ladder lace. A dress in pleated chiffon slit with entre-deux lace is worn with a very structured leather jacket, for a contrasting and ultra-graphic silhouette. On the same principle a sequinned tweed skirt is coupled with a little cape covered with feathers and fastened at the neck with a leather bow.

The ateliers reveal here the treasures resulting from such patience and savoir-faire: on these dresses, every horizontal blind tuck is completed by hand, taking up to 350 hours of work. On one organza dress embroidered with flowers made from feathers, the organ pleats that animate the ruffles are gathered thread by thread. The smocked lozenges of a silk blouse are sewn by hand and held in place by 650 beads. A black leather dress cut in spirals is aerated by ladder lace. An entirely sequinned white suit embroidered with patterns inspired by the porcelain of the Manufacture de Vincennes is a veritable work of art. An organza dress with a bolero effect is embroidered with real flowers immortalised in resin. Finally, a long green sequinned dress is embroidered with hand-painted ceramic flowers.

The bride breaks all the rules. Beneath a silver sequinned white veil, she steps out in an embroidered bathing suit and swimming hat.
The CHANEL Spring-Summer 2019 Haute Couture show was applauded by the ambassadors Kristen Stewart, Pharrell Williams, Tilda Swinton, Marine Vacth, Anna Mouglalis, Alma Jodorowsky and Caroline de Maigret, as well as the director Sofia Coppola, the actresses Tessa Thompson, Marion Cotillard and Carole Bouquet and the singer Chris.
#CHANELHauteCouture

Credit Image: @Chanel

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sfilate

DIOR collezione haute couture primavera-estate 2019

DailyMood.it

Published

on

Il 21 gennaio di fronte al Musée Rodin, in contrappunto alla cupola dorata de Les Invalides, è stato eretto un sorprendente tendone illuminato sulla cui cima sventolavano bandiere con l’effigie della Maison.
La passerella era interamente rivestita di losanghe dai colori cipriati in omaggio alla figura di Arlecchino, emblematico personaggio del circo rievocato nella collezione. Un’ambientazione dalle delicate tonalità pastello ispirata all’arte del circo e creata per la sfilata dalla talentuosa scenografa britannica Shona Heath. Collaborando soprattutto con i fotografi Paolo Roversi e Tim Walker, immagina universi dalla magia fantastica per shooting pubblicati sulle riviste Vogue, AnOther, Dazed & Confused o Harper’s Bazaar.

Invitata da Maria Grazia Chiuri, la compagnia Mimbre, composta esclusivamente da donne, si è esibita in questa ambientazione di un giorno – che rendeva omaggio all’arte dell’istante e all’audacia del circo – in una performance unica tra le modelle.
Diciotto acrobate vestite in mise appositamente disegnate dalla Direttrice Artistica hanno eseguito numeri spettacolari e poetici che celebravano una femminilità potente e libera, in un rapporto di fiducia assoluto proprio della loro arte, con questo legame fondamentale e vitale che si ritrova nelle fonti di ispirazione di questa collezione haute couture.

Credit: @Dior.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

Aniye By Winter 2019 Texas Glam

DailyMood.it

Published

on

Siamo a Broadway sulla 54esima strada, è il 26 Aprile 1977 sul marciapiede del più sfavillante Night Club di New York.
La calca si infittisce sempre più, bramando il primo posto sotto i riflettori del palcoscenico

info@imaxtree.com

più glamour di Manhattan. Si aprono le porte a vetri, spinte da mani che fino ad un attimo prima indicavano la nuova insegna meravigliosamente trasgresiva e déco dello “STUDIO 54”.
Aniye By sogna e si ritrova seduta accanto a Jerry Hall, la bellissima modella texana che ha ispirato la nuova collezione Winter 19-20.
Tra quella MISCELLANEOUS di colori argentei e vinili attraenti anni ’70, Aniye By si immerge nel suo nuovo mondo il TEXAS GLAM.

MICKEY MOUSE

Sorridente, ironico e colorato. L’icona cartoon-pop preferita di Aniye By entra nel suo mondo.
Come?! Vedo-non vedo e all-over naturalmente.

Art director @lucagrillo
Styling @adakokosar
Make up @letizia_morle in collaboration with: AGENOV
Hair Ezio Diaferia @ezio.lab in collaboration with: ANDREADEGA SALON
Videomaker @trinitysimo

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending