Connect with us

Mood Town

Dai ritiri poco conosciuti alle capitali culturali emergenti: le destinazioni di tendenza nel 2024

Published

on

I viaggi mettono in luce la parte migliore di noi stessi, quella che a volte, chiusi in casa, nemmeno noi riusciamo a vedere. E non è solo grazie all’aumento della vitamina D. Dalla ricerca annuale sulle previsioni di viaggio di Booking.com che è stata condotta su un campione di 27.730 persone in 33 paesi e territori, è emerso che più di tre quarti (78%) di chi viaggia si sente più vivo che mai quando è in vacanza, libero di abbandonare la routine quotidiana per accogliere quanto di meglio la vita offre, che si tratti di rilassarsi (per davvero) in climi più freschi, di immergersi nella cultura o di percorrere in bicicletta le incantevoli stradine di città sconosciute. Anche se la passione per i viaggi si manifesta in modo diverso in ognuno di noi, Booking.com ha analizzato i trend di prenotazione in tutto il mondo, per farci conoscere le mete più popolari e le tendenze di viaggio del 2024.

Ognuna di queste dieci stimolanti destinazioni offre qualcosa di unico e in grado di infondere nuove energie nei viaggiatori nel 2024: dal rafting sulle rapide dei fiumi, alle meraviglie del sottosuolo passando per esperienze di vera e propria rinascita spirituale.

Beppu, Giappone

Nel 2024 le mete turistiche più in voga saranno quelle in cui l’acqua è protagonista, con le sue infinite possibilità di svago e il suo caldo abbraccio a cui abbandonarsi. I tre quarti (75%) dei viaggiatori italiani che affermano di sentirsi immediatamente più rilassati quando sono vicini all’acqua non possono non visitare la città termale di Beppu, lungo la costa meridionale dell’isola di Kyushu. Incastonata tra la baia di Beppu e le spettacolari montagne vulcaniche, la “Capitale Giapponese degli Onsen” ospita il maggior numero di sorgenti termali naturali del paese. I visitatori desiderosi di immergersi nella cultura giapponese delle terme possono rigenerarsi in bagni di acqua ricca di sostanze nutritive, sabbia, vapore e persino fango oppure visitare gli “Inferni di Beppu”, una serie di otto spettacolari sorgenti geotermiche caratterizzate da fanghi bollenti e da un geyser che erutta ogni 30 minuti. Sullo sfondo creato dal vapore, in un’atmosfera quasi irreale, si staglia il Monte Tsurumi, un vulcano dalla cui cima, accessibile tramite la funivia di Beppu, si possono godere fantastici panorami. Se ami l’avventura, potrai raggiungere a piedi la vetta, a 1.375 metri di altezza: preparati a un’escursione davvero rinvigorente. Consiglio: al Jigoku Mushi i viaggiatori possono vivere un’esperienza culinaria unica cuocendo personalmente il cibo a vapore nei kama, pentole giapponesi riscaldate dalle acque degli onsen.

Dove soggiornare: situato sulle incantevoli colline di Beppu, il Terrace Midoubaru, a conduzione familiare, è una struttura autentica e appartata. Ogni camera di questa struttura dal design accogliente è dotata di una vasca da bagno esposta all’aria aperta e di una terrazza privata, con una vista mozzafiato sulla città ammantata dal vapore. I comodissimi futon in cui sprofondare la notte e gli interni neutri in legno evocano un senso di pace interiore e tranquillità assicurando agli ospiti un soggiorno rigenerante. L’intera città di Beppu è costellata di attrazioni turistiche che è possibile esplorare comodamente con le auto a noleggio o gli autobus.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Valona, Albania

La gemma dei Balcani, l’Albania, con le sue acque azzurre, le imponenti montagne e i prezzi contenuti per tutti i tipi di viaggiatori, è la destinazione balneare di maggior tendenza del 2024. A sud-ovest si trova Valona, una vera perla balneare, anche se ancora poco apprezzata, punto di partenza della riviera albanese e ottima base per viaggi in auto alla scoperta di questa costa soleggiata. La costa scintillante, con alcune delle spiagge più belle dell’Albania, si presenta ai visitatori come la risposta europea alle Maldive, un’opzione gradita al 30% dei viaggiatori italiani in cerca di vacanze altrettanto di lusso, ma a costi più contenuti. Di giorno, i visitatori possono passeggiare sul lungomare punteggiato di palme, rigenerarsi nella Laguna di Narta o godersi una gita in barca nella piccola, ma splendida Baia di Grama. Di notte, ad animarsi è il vivace centro storico di questa antica città, pullulante di negozi e ristoranti. Valona si sta affermando anche come meta gastronomica: i buongustai potranno deliziarsi con i sapori italiani a un passo dall’Adriatico, dove ogni giorno vengono pescati i frutti di mare protagonisti della cucina locale. Perfetta per una gita di un giorno, Tirana dista solo due ore di auto in direzione nord. Qui potrai immergerti nelle tradizioni locali partecipando a una lezione di cucina albanese dove imparerai a preparare il tavë kosi (tenero agnello al forno accompagnato da riso in salsa di yogurt speziata), un piatto emblematico e un vero e proprio cibo per l’anima.

Dove soggiornare: affacciato su una baia privata a forma di mezzaluna, lo splendido Inn Hotel offre agli ospiti accesso esclusivo alla spiaggia e lettini gratuiti. Questa struttura Travel Sustainable è l’ideale per riconnettersi con la natura, grazie al verde in cui è immersa, alla spiaggia dall’atmosfera chic e rilassata e alle camere che riprendono il paesaggio marino circostante, tutte dotate di balcone con vista sull’Adriatico per il massimo del benessere. Gli ospiti non vedranno l’ora di gustare i deliziosi piatti tradizionali e italiani serviti all’aperto nei giardini dell’hotel.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mérida, Messico

Famosa per le foreste pluviali tropicali e l’atmosfera fortemente spirituale, c’è qualcosa in Mérida che attira i viaggiatori in cerca di esperienze emozionanti. I visitatori possono immergersi nell’antica cultura dei Maya, la cui saggezza impregna ancora questa città, meta ideale per chi vive in un mondo sempre più frenetico e desidera ritrovare la pace e risanare il corpo. Vivi un’esperienza completamente nuova facendoti leggere il tema natale maya in città o partecipando a una cerimonia curativa presso un temazcal, un bagno di vapore terapeutico ancestrale per la rigenerazione fisica e spirituale. Da Mérida, coloratissima capitale dello Yucatán, è possibile raggiungere in auto molte sacre vestigia e partire alla scoperta di Chichén Itzá, un antico sito archeologico. Il tour di Chichén Itzá e di un cenote include il trasferimento di andata e ritorno alla scoperta di questo sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e delle impressionanti doline originate dal crollo di grotte, dove i visitatori possono tuffarsi in acque cristalline e rinfrescanti. I tre viaggiatori su cinque (62%) che vogliono saperne di più sulle origini delle prelibatezze “imperdibili” in vacanza nel 2024 possono vivere una vera avventura gastronomica con un tour a piedi a tema street food, che accenderà i loro sensi con la degustazione di sapori locali come la cochinita pibil (carne di maiale arrostita a fuoco lento) e i panuchos (tortillas piccanti ripiene).

Dove soggiornare: circondato da giardini paesaggistici, il romantico Casa Lecanda Boutique Hotel è una lussuosa villa neoclassica nel cuore di Mérida. Qui vivrete un vero soggiorno terapeutico grazie ai molti servizi offerti, dai rilassanti trattamenti termali alle sessioni di yoga curativo e a un elegante wine e tequila bar. Con i suoi cortili punteggiati da palme rigogliose, qui avrete la possibilità di partecipare ad attività gestite da guide locali, tra cui i fantastici corsi di cucina messicana tenuti dallo chef in loco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Portland, Oregon, Stati Uniti

Lo slogan “Keep Portland Weird” esprime la natura eccentrica e di mentalità aperta della più grande città dell’Oregon, che accoglie comunità locali e offre esperienze rigenerative, l’ideale per il 64% dei viaggiatori italiani che vogliono sperimentare la vera sostenibilità nel 2024. Celebrata come una delle più verdi degli Stati Uniti, questa stimolante città è nota per la sua architettura sostenibile e all’avanguardia, come quella del Natural Capital Center, dotato di pavimenti realizzati con la gomma di pneumatici riciclati. Gli abitanti di Portland abbracciano lo stile di vita FLOSS: Fresh, Local, Organic, Seasonal and Sustainable (fresco, locale, biologico, stagionale e sostenibile), grazie ai ristoranti a chilometro zero, ai mercati zero waste e ai caffè eco-friendly, numerosi in tutta la città, che sono garanzia di benessere per i viaggiatori più attenti. La bicicletta è un modo fantastico per spostarsi, grazie alla rete di piste ciclabili lunga 507 km che attraversa parchi verdeggianti e giardini pieni di vita. L’escursione nella gola del fiume Columbia è perfetta per gli amanti del trekking e della natura, che affronteranno un percorso guidato attraverso questa impressionante gola fino a raggiungere cascate mozzafiato. Per chi è in cerca di un’esperienza di lusso, la crociera dal centro città con brunch e champagne lungo il fiume Willamette offre intrattenimento dal vivo sullo sfondo dello skyline della città e del Monte Hood innevato, con champagne illimitato.

Dove soggiornare: nel quartiere creativo di Kerns, il Tiny Digs – Hotel of Tiny Houses rispecchia pienamente l’atteggiamento particolare e meraviglioso di Portland nei confronti della vita. I cottage arredati a tema e le stravaganti case in miniatura si trovano a pochi passi dai noleggi biciclette e dai caffè che servono le famose e gustosissime ciambelle della città. Questa struttura di nicchia, che accoglie ogni viaggiatore a braccia aperte, non solo è certificata Travel Proud da Booking.com, ma offre anche casette adatte agli animali domestici, che possono ospitare anche i nostri compagni di viaggio pelosi: l’ideale per quel 43% che sta pensando di portare il proprio animale in vacanza nel 2024 per evitare il costo del pet sitting a casa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Valkenburg, Paesi Bassi

Nei Paesi Bassi c’è molto di più della vivace e ben nota capitale. Nella graziosa città di Valkenburg, nella provincia del Limburgo, qualsiasi visitatore si sentirà pervadere da una nuova linfa vitale. La città è incantevole tutto l’anno, ma in inverno i viaggiatori possono davvero entrare in un’atmosfera fiabesca e festosa, perfetta per quel 55% che nel 2024 vuole trascorrere le vacanze in climi più freschi. Questa meravigliosa città è famosa per le grotte di marna, tra cui la Grotta di Velluto, risalente al Medioevo e costituita da vie di fuga segrete collegate al Castello di Valkenburg. Oggi, questo labirinto di passaggi incantevoli ospita l’annuale mercatino di Natale, dove i visitatori possono perdersi in un vero paese delle meraviglie sotterraneo con luci fiabesche e scintillanti, villaggi in miniatura e bancarelle che vendono gli imperdibili waffle ricoperti di cioccolato fuso. In superficie, durante il tour autonomo a piedi della città i visitatori risolvono indovinelli che conducono a castelli e mura pittoresche, mentre il magnifico treno a vapore del Limburgo Meridionale è un modo autentico per scoprire il paesaggio ondulato nel comfort di un’accogliente carrozza. La città è a breve distanza in auto dalle delizie gastronomiche di Maastricht ed è circondata da un paesaggio insolitamente collinare molto amato dai viaggiatori olandesi desiderosi di una pausa rivitalizzante e perfetto per splendide escursioni a piedi e in bicicletta nei mesi estivi.

Dove soggiornare: lo Château St. Gerlach, immerso nella Valle del Geul e a breve distanza in auto o in treno dalla città, offre un soggiorno in stile country-chic in un ex monastero del 15° secolo. In estate, amerai i rigogliosi giardini di erbe aromatiche, il bellissimo vigneto e i roseti profumati. Vieni in inverno, per rilassarti accanto al caminetto del bar o immergerti nella piscina riscaldata e godere dei benefici del bagno turco. Il lusso è di casa anche al ristorante di questo hotel Travel Sustainable, dove vengono utilizzati il miele dorato dei suoi alveari e le verdure dei suoi orti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Buenos Aires, Argentina

Una nuova schiera di chef e ristoratori pionieri di un’innovativa concezione di cucina sta infondendo nuova vita alla cosmopolita capitale argentina. I buongustai che sceglieranno Buenos Aires come meta nel 2024 avranno di che gioire: ristoranti stellati Michelin di nuova concezione che servono cucina argentina con un tocco futuristico, vivaci stradine punteggiate da chioschi di street-food, panetterie vegane alla moda e la rinascita di autentici piatti locali. Nei quartieri artistici di La Boca o El Caminito potrai gustare una bistecca cucinata su una parrilla, una tradizionale griglia aperta che cuoce perfettamente la carne alla brace, seguita dal dulce de leche, una golosa salsa al caramello usata per preparare gli alfajores (biscotti di pasta frolla locali). Buenos Aires è famosa per il buon cibo, il buon vino e le belle arti, arricchiti da un mix inebriante di street art e tango. Passione latina a parte, in questa città dinamica sono tante le cose da vedere e da fare, molte delle quali sono gratuite, ad esempio numerosi musei d’arte e la splendida Reserva Ecológica, che ospita centinaia di farfalle, tartarughe e iguane. Così ti avanzeranno più soldi per gustare bistecche abbastanza grandi da essere condivise, innaffiate da un buon bicchiere di Malbec.

Dove soggiornare: nel quartiere alla moda di Puerto Madero, l’Hotel Madero Buenos Aires vanta una Spa rivitalizzante sul tetto con vista panoramica, il luogo perfetto da cui ammirare i famosi tramonti infuocati in questa città priva di alture. Inoltre, questa struttura certificata Travel Proud da Booking.com regala un’accoglienza che risolleva lo spirito di ogni ospite che varca la porta e offre un cocktail omaggio da gustare nel comfort del proprio balcone privato. L’hotel, attento sia agli ospiti che all’ambiente, serve non solo piatti di provenienza locale, come la bistecca alla brace e i frutti di mare freschi e gustosi, ma anche proposte vegetariane, mentre la ricca cantina è fornita dei migliori vini di Buenos Aires.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chemnitz, Germania

La poco conosciuta città di Chemnitz è una delle destinazioni da tenere d’occhio nel 2024. Ricca di cultura e di storia, ma spesso messa in ombra dalle vicine Dresda e Lipsia, è stata nominata Capitale Europea della Cultura per il 2025 e dunque il prossimo anno si terranno celebrazioni in ogni angolo della città che avrà i riflettori puntati. In una regione ricca di castelli arroccati sulle colline e di sfarzosi palazzi barocchi, ti aspettano importanti mostre di scultura, pittura dell’epoca romantica, tessuti e artigianato, oltre a una serie di vivaci festival musicali e artistici. Gli amanti del teatro possono assistere a balletti, concerti sinfonici e persino a uno spettacolo di marionette, parte del ricco programma del centenario Teatro di Chemnitz. Questa città è stata protagonista di alcuni degli eventi più decisivi della storia europea e un tour a piedi ti farà scoprire le memorie del passato, dalla colossale scultura in bronzo alta 13 metri di Karl Marx al più antico punto di interesse, la Torre Rossa. Chemnitz, definita “Culla del Natale”, è situata alle pendici dei Monti Metalliferi, un’imponente catena montuosa che d’inverno si trasforma in uno spettacolare paese delle meraviglie tutto innevato, raggiungibile in soli 45 minuti con un’auto a noleggio.

Dove soggiornare: ospitato in un imponente edificio in mattoni rossi, l’Alexxanders Hotel & Boardinghouse, in stile industriale, si trova nel centro di Chemnitz, a pochi passi da luoghi simbolo come il monumento a Karl Marx. La lunga storia industriale della città e la natura circostante hanno ispirato il design di questo hotel, che ha anche ottenuto l’Icona Travel Sustainable per il notevole impegno a favore della sostenibilità, ad esempio ospitando le mostre di artisti locali di grande ispirazione e reinvestendo i ricavi in progetti per la comunità del posto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rotorua, Nuova Zelanda

Laghi e fiumi incontaminati, spettacolari paesaggi vulcanici e avventure adrenaliniche ti attendono in questa straordinaria città nell’Isola del Nord della Nuova Zelanda. Sarai entusiasta di Rotorua, situata sulla sponda meridionale del lago omonimo e famosa per i geyser fumanti, le pozze di fango bollente e la cultura indigena maori. Questo paese delle meraviglie geotermiche è la destinazione perfetta per chi vuole seguire la tendenza del 2024 a viaggiare in luoghi ricchi d’acqua, che si tratti di rigenerarsi nelle sorgenti calde naturali, come le spettacolari acque sacre di Wai-O-Tapu, o di praticare un’attività entusiasmante come l’hydrospeed nelle acque del fiume Kaituna. Chi desidera vivere un’esperienza unica, durante il tour della città e dei laghi di Rotorua potrà ammirare i luoghi di interesse della città, le foreste native e i laghi del cratere, con la possibilità di salire su un mezzo da sbarco per un emozionante tuffo in acqua. Se non vedi l’ora immergerti nelle usanze e nelle pratiche tradizionali del popolo maori, ricco di storia e cultura, puoi visitare il Tamaki Māori Village, a breve distanza in auto da Rotorua, dove assisterai a incredibili spettacoli culturali e parteciperai a banchetti tradizionali hāngi (a base di cibi cucinati a vapore), ideali per quel 93% di viaggiatori italiani desideroso di provare la cucina indigena in vacanza nel 2024.

Dove soggiornare: se desiderate un’esperienza da sogno in riva al lago, il Koura Lodge è un B&B esclusivo con camere raffinate, ognuna con veranda privata con vista sul Lago Rotorua e riparata dall’aria sulfurea della città. Questa tranquilla struttura offre una colazione a base di prodotti locali con proposte vegane, servita nei giardini con piante autoctone affacciati sul lago, e una serie di attività con guide locali, tra cui un emozionante giro in aereo per esplorare dall’alto il dinamico scenario di Rotorua, con partenza dal molo privato del lodge.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Panglao, Filippine

Panglao è una piccola isola tropicale nel Mare di Bohol, famosa per le spiagge di sabbia bianca, le aree perfette per le immersioni e le moltissime attività all’aperto. Considerata la destinazione più verde delle Filippine, l’isola vanta un aeroporto eco-friendly, attività che rispettano l’ambiente e South Farm, un nuovo sito di 9 ettari, che fornisce prodotti biologici agli hotel e ospita esposizioni di prodotti dell’artigianato e della cultura locali, dall’agricoltura alla pesca e alla tessitura. Questa perla nascosta è un angolo di paradiso, ideale per i viaggiatori che vogliono rigenerarsi tra le meraviglie naturali e seguire il ritmo rilassato dell’isola preservandone l’ambiente. Le località più popolari sono Alona Beach, famosa per la vivace vita notturna, e la vicina Danao Beach, circondata da palme da cocco, più tranquilla e meno affollata. Oltre a rilassarti su spiagge incontaminate, puoi partire da Panglao alla scoperta delle isole vicine: durante il giro delle isole di Bohol visiterai due splendide isole e le acque del Balicasag Island Marine Sanctuary, dove ammirerai i giardini sottomarini e potrai persino avvistare i delfini.

Dove soggiornare: godetevi la vita sostenibile e rilassata dell’isola all’Amarela Resort, che da solo vale il viaggio, a breve distanza in auto da Alona e Danao Beach. Potrete sdraiarvi su un’amaca sulla spiaggia privata o rilassarti a bordo piscina leggendo un libro della biblioteca del resort. Questa struttura vanta un ristorante, in cui vengono servite prelibatezze a base di ingredienti freschi dell’orto, e ospita esposizioni di artisti filippini e di esperti della lavorazione tradizionale del legno, che ti aiuteranno a conoscere da vicino la cultura locale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cairns, Australia

Cairns è un parco giochi tropicale in cui i viaggiatori potranno vivere avventure emozionanti ed entusiasmanti nel 2024. Il lungomare dalla vivace atmosfera, su cui si susseguono bar e mercati notturni all’aperto frequentati dai numerosi escursionisti è il cuore pulsante di questa fiorente città costiera situata nella parte più settentrionale del Queensland e porta d’accesso a due siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO: l’iconica Grande barriera corallina e la foresta pluviale dei Tropici umidi. Un’uscita di snorkeling e immersioni alla Grande barriera corallina a bordo di un lussuoso superyacht permette di scoprire un mondo magico fatto di pesci e coralli colorati e di una variegata fauna marina, con la possibilità di aggiungere uno strabiliante volo in elicottero sopra la barriera corallina per completare l’esperienza. Per una dose anche maggiore di adrenalina, i viaggiatori potranno aggiungere un’altra voce alla lista e affrontare una emozionante esperienza di paracadutismo a Cairns, lanciandosi da un’altezza di 4.500 metri insieme a un professionista del lancio in tandem. Dopo l’atterraggio, prenota un tour di Cape Tribulation e della foresta pluviale di Daintree per esplorare con un esperto naturalista incredibili sacche di biodiversità, dai boschi di eucalipti agli uccelli nativi, dall’incantevole Gola di Mossman alle spiagge di Cape Tribulation orlate di palme.

Dove soggiornare: il Cairns Rainforest Retreat dispone di una casa sull’albero unica nel suo genere, immersa nella foresta pluviale con vista sulle montagne, una sistemazione emozionante per chi ama la natura e desidera ritrovare la spensieratezza dell’infanzia, ma con tutti i lussi di un hotel. A breve distanza in auto dalla vivace atmosfera di Cairns, questa struttura vanta una piscina sul tetto, attrezzature per il barbecue e un braciere, ideali per socializzare con gli altri ospiti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × tre =

Mood Town

Fughe di primavera: destinazioni fiorite a portata di volo

Published

on

La compagnia aerea Vueling propone le migliori destinazioni europee per ammirare lo spettacolo primaverile della natura fiorita

Una rondine non fa primavera? Forse, ma un campo di fiori a perdita d’occhio sì. La stagione della rinascita svela la bellezza delle piccole cose, il fascino di un germoglio che si schiude. Un vero e proprio miracolo che trasforma il paesaggio in un’opera d’arte.
Ed è proprio per ammirare questo incanto naturale che Vueling, parte del gruppo IAG, propone alcune fughe primaverili alla scoperta delle migliori destinazioni fiorite in Europa a portata di volo: dalle distese di tulipani di Amsterdam ai campi di lavanda attorno a Marsiglia, dai cactus fioriti a Lanzarote al verde straripante punteggiato di germogli di Dublino fino alla magica fioritura dei lupini a Reykjavík.

AMSTERDAM E LA MAGIA DEI TULIPANI

Una delle città più incantate d’Europa, che in primavera si ammanta ancor più di magia. Amsterdam è capace di stregare abitanti e turisti con i suoi canali, le sue vie percorse da decine di biciclette e, imperdibili nella stagione della rinascita, i suoi tulipani. Si possono trovare ai balconi delle case, nelle piazze, ma anche in uno degli angoli più variopinti e profumati della città, il Mercato dei fiori galleggiante (Bloemenmarkt), dove i fiori vengono venduti su centinaia di bancarelle-chiatte galleggianti. Tappa imperdibile alla scoperta dei dintorni di Amsterdam è il Parco Keukenhof, noto anche come Giardino d’Europa, uno dei più bei giardini in fiore del mondo; ogni anno vengono piantati circa 7 milioni di bulbi da fiore, su 32 ettari di terreno, per un risultato finale che è una vera sinfonia per gli occhi e per il cuore.
Dall’Italia, Amsterdam a marzo è raggiungibile grazie a Vueling da Firenze, con 5 voli settimanali, o in connessione con Barcellona con 44 voli settimanali.

MARSIGLIA E IL PROFUMO INEBRIANTE DELLA LAVANDA

Città vivace e cosmopolita con una ricca storia e cultura, Marsiglia si affaccia sul Mar Mediterraneo dal suo vivace porto. In primavera, oltre a una passeggiata sul lungomare, non si può non andare alla scoperta dei suoi giardini pubblici, come il Le Jardin du Pharo, che domina la città dall’alto di una collina, e Le Parc Longchamp, che ospita un acquedotto e diverse specie di fiori, tra cui l’immancabile lavanda. Per un itinerario primaverile, Marsiglia non può che essere il punto di partenza per andare alla scoperta della Provenza e in particolare delle vicine distese di lavanda ad Aix-en-Provence e Valensole: la maestosa bellezza dei campi purpurei dalla fragranza fresca e inebriante è la cornice ideale per una rilassante passeggiata in un’oasi di pace, immersi in un’atmosfera sospesa e senza tempo.
Dall’Italia, Marsiglia a marzo è raggiungibile grazie a Vueling in connessione con Barcellona, con 7 voli settimanali.

LANZAROTE E I FIORI DI CACTUS
Nelle isole dell’eterna primavera, Lanzarote è sinonimo di vulcani, campi di lava, rocce dalle forme impossibili, terre nere e rossastre che contrastano con le caratteristiche case bianche, l’azzurro del mare e il celeste del cielo. Il paesaggio della più orientale delle Isole Canarie è completato da austere montagne dai dolci rilievi, splendide spiagge di sabbia bianca e dorata, frondosi palmeti e cactus. E qui lo spettacolo si fa interessante in primavera, quando le piante grasse germogliano regalandoci colorati ed eleganti fiori, anche se effimeri: uno spettacolo ancor più prezioso da ammirare, ad esempio al Jardín de Cactus, che ne ospita oltre 1400 specie.
Dall’Italia, Lanzarote a marzo è raggiungibile grazie a Vueling in connessione con Barcellona, con 12 voli settimanali.

DUBLINO E I TOCCHI DI COLORE IMMERSI NEL VERDE
La bellezza di Dublino è senza tempo, come le storie custodite nei suoi antichi castelli e raccontate nei tradizionali pub. Ma c’è una stagione in cui questo fascino è ancora più godibile, grazie alle temperature più miti e al risveglio della natura: in primavera la capitale irlandese si riempie di eleganti fioriture nei numerosi parchi della città. Ideale quindi una passeggiata in questi polmoni verdi della città, come il St. Stephen’s Green, uno dei parchi pubblici più antichi d’Irlanda, e l’enorme Phoenix Park, tra i più grandi d’Europa. Uscendo da Dublino, l’Irlanda in primavera incanterà col suo verde straripante e con le pennellate di altri colori date dalle fioriture spontanee che punteggiano i campi.
Dall’Italia, Dublino è raggiungibile grazie a Vueling in connessione con Barcellona, con 7 voli settimanali.

REYKJAVÍK E LO STRARIPANTE LUPINO

Puntando a nord e inoltrandosi verso l’estate, a regalare uno spettacolo di ineguagliabile bellezza è l’Islanda: in questa terra maestosa di cascate, geyser e natura selvaggia, a partire dalla fine della primavera il panorama si tinge di lilla grazie ai fiori dei lupini. Importato nel XIX secolo per combattere l’erosione del suolo e allo stesso tempo aumentarne la fertilità, il lupino venne inizialmente introdotto inizialmente solo a Reykjavík, dove ad esempio potete ammirarlo concedendovi una rilassante passeggiata sul lungomare. Oggi però questa pianta domina la scena di tutto il paese con le sue tonalità intense, che variano dal viola al lilla, dal blu al rosa: uno spettacolo difficile da descrivere a parole, da vivere con tutti i sensi.
Dall’Italia, Reykjavík a marzo è raggiungibile grazie a Vueling in connessione con Barcellona, con 1 volo settimanale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Viaggi da cui tornare più felici!

Published

on

Proposte originali per la Val d’Ega, Lanzarote, Marrakech, New York e Abu Dhabi

La primavera inizia a farsi vedere e porta con sé il desiderio di viaggiare. La Pasqua e i ponti permettono di andare oltre il canonico weekend e si può pensare a qualche giorno anche per cambiare continente. Per fare un po’ di mare, scoperte culturali o seguire il ritmo cosmopolita di città, come New York, che almeno una volta nella vita devono essere viste.

Qualsiasi sia il viaggio, le parole chiave sono scoperta e gioia, che con la loro onda lunga tra le emozioni servono moltissimo quando si ritorna alla propria quotidianità. Avendo trovato o riscoperto, magari, una nuova parte di sé. Le mete possono anche essere classiche: la cosa importante è come le si avvicina e cosa si decide di vedere.

Pensando a questo, CartOrange, la più grande azienda di consulenti di viaggio, specializzata in viaggi esperienziali e su misura, ha modellato una serie di proposte ad hoc per la primavera, con un punto di vista particolare su mete amate come le Dolomiti, Lanzarote, New York, Marrakech e Abu Dhabi, l’emirato meno scontato.

Val d’Ega: Dolomiti (meno note) in primo piano
Non molto distante da Bolzano, lontana da tutto. La Val d’Ega potrebbe essere descritta così. Facile da raggiungere, quindi, per chi ha solo pochi giorni, e forse meno nota di alcune altre sorelle dolomitiche sudtirolesi o trentine, è il territorio perfetto per fare scoperte che fanno star bene. Anche pensando semplicemente solo al relax o contemplando il paesaggio in piccoli gioielli come il borgo contadino di Monte San Pietro: 700 abitanti, un golf club e un suggestivo santuario come quello della Madonna di Pietralba. Il suo territorio è incastonato tra due gruppi spettacolari come il Catinaccio e il Latemar e fare base in un Mountain Resort di charme, con una lussuosa Spa, proposte gourmet nel piatto e tante attività outdoor è uno dei modi migliori per scoprirlo. La scelta di CartOrange è Pet Friendly per non lasciare a casa proprio nessuno.

Lanzarote: cromoterapia en plein air
Il blu e il turchese che rilassano. La forza dell’arancio ruggine che ricarica e contrasta la stanchezza. Il bianco che induce spensieratezza e senso di leggerezza. Nella cromoterapia olistica, questi colori hanno un ruolo primario per ritrovare gioia ed equilibrio e a Lanzarote sono presenti con un’intensità tale che anche solo guardarli per un po’ influenza positivamente l’umore. Basta scegliere i punti strategici e lasciar fare alla natura. Si può scegliete una vacanza dai 6 a 9 giorni e farsi incantare da luoghi come la zona incontaminata e protetta del Parco Naturale Los Ajaches, con insenature di sabbia bianca, acque cristalline dalle tonalità turchesi e le “spiagge del Papagayo”, definite le più belle spiagge dell’isola. L’ultima – che dà il nome a tutte le altre – si trova sulla punta estrema di Lanzarote ed è letteralmente incredibile. E se si è alla ricerca di spettacolari onde da surf, l’isola è spesso paragonata alle Hawaii: San Juan, Derecha de La Santa, El Quemao, Caleta Caballo e Playa de Famara vanno bene anche per i principianti e sono tra gli spot più divertenti.

Marrakech: la città dalle mille opportunità
Bella, intrisa del fascino più autentico e un po’ misterioso del Maghreb, cosmopolita con i giardini Majorelle e locali come il raffinato Bô Zin: per un viaggio di scoperte e di gioia, Marrakech è la meta ideale in cui godersi il risveglio del corpo e della mente portato dalla primavera. Si può fare una toccata e fuga di un paio di notti o godersela un po’ di più e optare per la formula da 5 giorni. Un luogo simbolo, Piazza Jamaa el Fna, un caleidoscopio di sensazioni, profumi e colori: il tintinnìo dei copricapi dei venditori di acqua, i riflessi dell’ambra e dell’argento, i serpenti che si snodano come ipnotizzati nelle ceste, i capannelli di uomini con la djellaba e il tarbush di feltro, i giocatori di scacchi seduti per terra, i meravigliosi banchi coperti di datteri, fichi e frutta secca, le cicogne appollaiate sui tetti, il richiamo alla preghiera del Muezzin… In questo spazio, c’è letteralmente un mondo da cui farsi sedurre. Anche per uscire un po’ dalla propria comfort zone. E chi ama lo shopping, nel Souk di Marrakech, cercando bene, con un po’ di fiuto, voglia di contrattare e attenzione potrà trovare cose belle, oltre il solito souvenir e boccetta di olio di argan. Per esplorare i dintorni, la meta in cui capire perché la catena montuosa dell’Atlante riesce a sedurre i viaggiatori da secoli sono le cascate di Ouzoud, dove il fiume Al Abid si getta in un canyon di arenaria rossa.

New York, Ciak si gira!
È letteralmente impossibile contare i cult movies e le serie a cui ha prestato le quinte: Sex & The City, Friends, Gossip Girl, Il padrino, Io e Annie, Autumn in New York, Taxi Driver. A New York, ce n’è per tutti i gusti ed esplorarla inseguendo i set è davvero un modo divertente anche se si è al primo viaggio. E se ci è già stati, il criterio per fare il programma di viaggio legato al cinema è perfetto per trovare zone e vie nuove meno battute. I consulenti di viaggio di CartOrange possono disegnare un percorso su misura, anche di pochi giorni, che tocchi località famose e meno note. Un esempio? Katz’s Delicatessen, nel Lower East Side, l’area a sud-est di Mahnattan, il deli ebraico più antico della città, dove venne girata la scena più famosa del cult Harry ti presento Sally. Ma, sempre pensando a questo film, anche luoghi più defilati e pieni di atmosfera – in questo caso, piacevolmente francese – quali il Cafè Luxembourg, in cui Marie e Jess, amici dei due protagonisti, si conoscono. Fortemente consigliato passeggiare nei dintorni facendosi guidare solo dalla curiosità.

Abu Dhabi, l’altro emirato
Dubai è quella più famosa, ma Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti, è sicuramente quella che può dare più soddisfazione al culturally curious, che vuole godersi anche il mare. Tra le cose da non perdere parte di questa proposta di CartOrange – da 2 a 5 giorni – che permette di cogliere i molti volti della località: la Gran Moschea dello Sceicco Zayed, una delle più grandi del mondo, emblema dello splendore e della magnificenza arabi, e il Louvre Abu Dhabi, capolavoro di architettura e ingegneria, che si candida a diventare uno dei poli culturali più importanti e avveniristici del pianeta, situato nel distretto culturale di Saadiyat, sull’omonima isola. L’isola è un’altra perla dell’itinerario per la una candida spiaggia, tra le più belle di tutti gli Emirati, e per tesori come l’area dove nidificano le tartarughe Hawksbill. Sulle sue acque chi ama lo sport può praticare vela, windsurf, sport acquatici – esclusivamente eco-sostenibili – e lezioni di yoga.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Pasqua a Philadelphia tra attività all’aria aperta ed esperienze family-friendly

Published

on

Philadelphia è la destinazione perfetta per una fuga pasquale di qualche giorno, per godersi i suoi spazi outdoor e le numerose attrazioni e attività per tutti, tra cui molte opzioni perfette per le famiglie. Ecco cinque motivi per esplorare “Philly” e trascorrere una Pasqua diversa dal solito.

Le attrazioni family friendly di Philly
Philadelphia è una destinazione perfetta per le famiglie con bambini, in quanto ospita una vasta gamma di attrazioni e attività per tutte le età. Per esempio, l’Academy of Natural Sciences, sulla Benjamin Franklin Parkway, è un’opzione ideale per i più piccoli. Fondata nel 1812, ospita numerose esibizioni, tra cui la Dinosaur Hall, che espone uova di dinosauro, impronte archeologiche, sculture, murales, strumenti dei paleontologi e uno studio con green-screen dove inserire le proprie foto in un mondo pieno di dinosauri. Altre attività del museo comprendono spettacoli con animali, presentazioni di esperti naturalisti ed eventi speciali come il Wild Wizarding Weekend, il Bugfest, il Paleopalooza, l’Animal Superhero Weekend, gli Xtreme Science Days e molto altro. Perfetto per la pausa pranzo, Craft Hall, eletto Best Bar for Parents, presenta un parco giochi al coperto a tema per i bambini e una selezione di birre artigianali prodotte in loco per gli adulti. Uno dei luoghi più interessanti è il Please Touch Museum, che ha svelato il suo nuovo tema annuale – A Playful World – progettato per offrire opportunità di apprendimento ai bambini e alle famiglie. Qui, fino a maggio 2024, il progetto Namaste India presenta le meraviglie dell’India, con l’obiettivo di stimolare i visitatori a confrontare le somiglianze e le differenze tra le loro vite e quelle dei bambini del Paese indiano.

Scoprire la “Mural Capital of the World”
Philadelphia viene considerata la “Mural Capital of the World”: è infatti la destinazione ideale per passeggiare tra quartieri e conoscere pezzi di storia con una visita guidata di Mural Arts Philadelphia, il programma d’arte pubblica che ha prodotto oltre 4.000 murales dal suo inizio. Dai murales che adornano le facciate degli edifici alle gemme nascoste nei vari quartieri, la street art di Philadelphia cattura lo spirito della città, rendendola una galleria a cielo aperto. Per le famiglie con bambini, ad esempio, una buona opzione è quella di partecipare a uno dei numerosi tour guidati, disponibili a piedi, in bicicletta o in Segway. Inoltre, per gli amanti dell’architettura, è consigliata un’escursione per scoprire l’affascinante architettura di Philadelphia, poiché la città vanta il maggior numero di edifici storici di tutti gli Stati Uniti.

Pedalare per la città
Girare Philly in bicicletta è l’occasione perfetta per scoprire i sentieri e i numerosi parchi della città, ma anche un modo ecologico per spostarsi da un quartiere all’altro, grazie a una serie di piste ciclabili protette. Ad esempio, a Fairmount Park, il più grande parco di Philly, si può pedalare per chilometri off-road e risalire la collina fino al Belmont Plateau, nel West Fairmount Park, dove ci si può riposare ammirando lo skyline di Philadelphia. Un altro sentiero consigliato è The Schuylkill River Trail, che si estende lungo l’omonimo fiume per circa 30 km da South Philadelphia a Manayunk, passando per Boathouse Row lungo Kelly Drive. Da qui, i ciclisti più esperti possono seguire il percorso per 40km fino al Valley Forge National Historical Park, luogo della famosa campagna portata avanti durante la Revolutionary War.

Immergersi nell’America Garden Capital
Philly vanta ben 37 giardini pubblici, arboreti e paesaggi naturali, tutti nel raggio di 50 km dalla città. Per esempio, Andalusia Historic House, Gardens and Arboretum, una tenuta di 20 ettari lungo il fiume e punto di riferimento storico nazionale a nord di Philadelphia, ospita una villa in stile greco-revival, giardini e boschi autoctoni. Oppure, a breve distanza dal centro di Philadelphia, Chanticleer inaugurerà la nuova stagione il 27 marzo 2024, invitando gli spettatori a esplorare gli splendidi giardini di 15 ettari fino al 3 novembre 2024. Per famiglie in cerca di avventura e divertimento, il Morris Arboretum of the University of Pennsylvania propone attività family friendly come la caccia al tesoro e le attività di costruzione nel Bosco delle Fate dell’arboreto, disponibili tutto l’anno. Infine, il Magnolia Garden di Society Hill presenta una collezione di alberi di magnolia che lo rendono una meta imperdibile nei primi mesi di primavera. Inaugurato nel 1959, il parco è stato donato dalla Garden Club of America ed è stato progettato ispirandosi alla passione nutrita da George Washington per gli alberi di magnolia.

Esplorare i Longwood Gardens nella campagna di Philadelphia
Per chi desidera immergersi nei paesaggi naturali, il modo migliore è una gita nel countryside per esplorare i Longwood Gardens, tra i parchi più suggestivi degli Stati Uniti. Aperti tutto l’anno, i Longwood Gardens, nella Brandywine Valley ospitano numerose mostre stagionali; quest’anno, per esempio, fino al 24 marzo, Winter Wonder mette in esposizione gli esemplari più belli che fioriscono durante l’inverno, per poi condurre gli ospiti in un’oasi colorata all’interno del Conservatorio. Dal 30 marzo al 5 maggio, quando arriva la primavera, i Longwood Gardens presentano Spring Blooms, dove i partecipanti possono immergersi nell’aria fresca ammirando le fioriture primaverili. Inoltre, il 30 marzo, è qui in programma un corso di fotografia, per imparare di più su questo tipo di arte circondati da un ambiente magico.

Come arrivare: L’aeroporto internazionale di Philadelphia è l’opzione migliore, a 13 km di distanza dal centro della città. Dall’aeroporto, 20 minuti in treno SEPTA (6,75 USD tramite app/biglietteria) / 25 minuti in auto/taxi (29 USD in media).

Per ulteriori informazioni, visitare www.discoverphl.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending