Connect with us

Collezioni Uomo

Children of the discordance torna a Milan Fashion Week per presentare la collezione Primavera/Estate 2023 in formato digitale

Published

on

La collezione Primavera/Estate’23 di Children of the discordance verrà presentata all’interno del calendario ufficiale della Milan Fashion Week. Il 21 Giugno alle 10:00 CET, AREA AREA, il fashion film creato per l’evento, verrà trasmesso sulla piattaforma di CNMI (milanofashionweek.cameramoda.it).

Per
la quinta stagione consecutiva, il brand giapponese Children of the discordance, che ha debuttato nel calendario di Milano nel luglio 2020 in occasione dell’edizione di Milan Digital Fashion Week, presenterà la propria collezione nel corso della settimana della moda milanese in formato digitale.

Sarà la mia quinta partecipazione in modalità digitale. Il digitale si è dimostrato un format molto appropriato ed efficace per comunicare il brand. Negli ultimi due anni ho imparato molto dalla produzione dei fashion film di Children of the discordance. La realizzazione dei movies e la presentazione delle mie collezioni attraverso il format digitale hanno
definitamente portato un grande cambiamento nel mio stesso approccio creativo al design e sviluppo le mie collezioni, ha dichiarato Shikama Hideaki, direttore creativo di Children of the discordance.

Il
fashion film stagionale si intitolerà, come la collezione, AREA AREA, e sarà diretto ancora una volta da Keita Suzuki, già regista dei film prodotti nelle ultime tre stagioni del brand.
AREA AREA, la cui ispirazione proviene dal brano AREA AREA del gruppo HipHop/Rap OZROSAURUS, ritrarrà l’atmosfera della cultura hiphop di Yokohama e rievocherà gli anni prossimi al nuovo millennio, svelando la commistione di un tempo in perpetua evoluzione, con il linguaggio del presente. Nel film una performance di VIBEPAK e Hideyoshi su musiche di anche di Hideyoshi.

L’ispirazione principale per la SS23 è Yokohama, la città in cui sono nato e cresciuto. Ho trascorso gli anni ’90 in questa città e ho incorporato elementi di quella cultura in ogni dettaglio della collezione. Come città portuale situata a ovest di Tokyo, Yokohama è la patria della cultura americana della West Coast, del reggae e dell’hiphop. La mia identità si è nutrita di graffiti, di pinstriping su auto custom, di low riders, di skaters, di surfisti e di hiphop dance. Tutte queste forme di street culture coesistevano naturalmente nella città, dando vita a una forma di sottocultura giapponese unica e coinvolgente“.

T
ributo all’esperienza di Shikama nella cultura vibrante di Yokohama nell’ultima decade del vecchio millennio, la SS23 racchiude i ricordi, i tessuti e le grafiche di quel periodo e racconta la storia dell’incontro tra moda e street culture.

La
mia passione per la moda è nata quando avevo 9 anni e ho conosciuto lo street skating.
Da adolescente mi sono appassionato sempre di più alla cultura hiphop e hardcore, ma allo stesso tempo mi sono appassionato alla moda in un modo che trascendeva i generi.
Indossavo jeans di Martin Margiela con un cappellino Supreme Camp quando lo streetwear e la high fashion non si erano ancora intersecate. Andavo in skate con abiti di Raf Simons e mi esibivo sui palchi. C’era un tipo di stile influenzato dalla cultura delle gang che apparteneva agli AREA, come il colore da indossare in questa città. Alla fine degli anni ’90, la street culture è diventata enorme. Ho visto il fashion e lo streetwear unirsi e fondersi l’uno con l’altro proprio al di dell’AREA. Ho sperimentato che la musica e la moda sono vive e si evolvono. È stata una grande esperienza per me e questa collezione ne è un’ulteriore evoluzione“.

La
SS23 presenterà tessuti originali stampati con stampe digitali creati dal brand e ispirati proprio ai graffiti della città. La collezione presenterà anche una collaborazione con il writer SUI. Come nelle collezioni precedenti, la SS23 sperimenterà con tessuti vintage e dead stock, questa volta con particolare attenzione alla pelle. Cappotti in pelle degli anni ’70’80 vengono decostruiti e ricostruiti in gilet e short e divengono pannelli per pantaloni in denim.

Come
nelle passate stagioni, la collezione porterà avanti lo studio di gradazioni di bianco e nero care a Children of the discordance e le sperimentazioni sulle sfumature e tonalità sottili di grigio, dal grigio antracite fino al grigio chiaro.

Questo
studio di gradazioni dal bianco al nero si accompagna a una palette di colori molto accesi e brillanti come il rosso, il verde e l’ocra.

Importante
è anche il lavoro patchwork fatto con combinazioni di tessuto bandana e grafiche del brand.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 11 =

Collezioni Uomo

Drôle de Monsieur SS24

Published

on

For Spring/Summer 2024, the brand takes a trip to the Provence region in France, drawing inspiration from iconic hotel La Colombe d’Or and its strong artistic heritage to build a series of looks that celebrate creativity and craftsmanship. As always, the collection is heavily focused on prints: the standout motif is the playing card pattern, sprawled over cuban shirts, shorts and bathing suits, hinting at long afternoons spent around the playing table in the sun. Paying homage to the art of tableware, t-shirts and sweatshirts are embroidered with plates, wine glasses and fruit, a nod to hedonism and the quintessential French pleasure of long meals.

The signature palette of light colors, from sand to beige and pristine white, creates a luminous effect, shaken up by the introduction of vibrant red: this new color experimentation is spotted on flowing neo- Hawaiian shirts and a luxurious version of the iconic track jacket. References to the verdant gardens of Provence add a poetic touch: classic knits in rose pink and mimosa yellow, jackets and workwear-inspired pants in sage and olive hues.
Maxime Schwab and Dany Dos Santos continue to explore ornamentation, introducing a woven motif that creates a new visual signature for the brand. This elegant braided detail snakes along shoulders and trouser legs and is embroidered on the pockets of workwear-inspired shirts. Leather patches on back pockets, linen shirts with contrast stitching and a stunning patchwork crochet sweatshirt confirm the brand’s attachment to natural materials.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Uomo

Massimo Osti Studio annuncia il lancio del Chapter 1: Alcantara®

Published

on

Il Chapter 1 di Massimo Osti Studio presenta una collezione di cinque prodotti realizzati in Alcantara®, l’innovativo materiale Made in Italy.

La collezione testimonia l’approccio sperimentale che contraddistingue entrambi i brand, attraverso contaminazioni cross-settoriali e ​​l’esplorazione di nuovi orizzonti tecnologici e di design.

Dai capispalla fino agli accessori, ogni prodotto del Chapter 1 esalta non solo la versatilità e le molteplici sfaccettature del materiale Alcantara®, ma anche la capacità di unire sensorialità estetica e performance, tecnologia e artigianalità. Un processo unico attraverso il quale il materiale soft-touch ridefinisce il linguaggio del lifestyle contemporaneo.

I capi in Alcantara® sono stati tagliati a laser, riducendo drasticamente l’utilizzo delle cuciture e sostituendole con mesh tape termosensibili, posti al di sotto dei bordi. I dettagli con effetto plastico opaco sono stati ottenuti sfruttando la reazione termica del materiale stesso.

Il Chapter 1 include un parka, un pantalone, una short jacket con cappuccio a scomparsa, un cap e uno zaino.

Il Chapter 1 sarà disponibile in esclusiva su massimoosti.com , dal 14 febbraio 2024.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Uomo

Drôle de Monsieur – Spring-Summer collection

Published

on

A wardrobe of wearable essentials reinventing the codes of luxury: this season, Drôle de Monsieur continues to subvert classic Seventies silhouettes with Nineties sportswear accents, creating a head-to-toe look that is elevated, comfortable and contemporary.

For Spring/Summer 2024, the brand takes a trip to the Provence region in France, drawing inspiration from iconic hotel La Colombe d’Or and its strong artistic heritage to build a series of looks that celebrate creativity and craftsmanship. As always, the collection is heavily focused on prints: the standout motif is the playing card pattern, sprawled over cuban shirts, shorts and bathing suits, hinting at long afternoons spent around the playing table in the sun. Paying homage to the art of tableware, t-shirts and sweatshirts are embroidered with plates, wine glasses and fruit, a nod to hedonism and the quintessential French pleasure of long meals.

The signature palette of light colors, from sand to beige and pristine white, creates a luminous effect, shaken up by the introduction of vibrant red: this new color experimentation is spotted on flowing neo-Hawaiian shirts and a luxurious version of the iconic track jacket. References to the verdant gardens of Provence add a poetic touch: classic knits in rose pink and mimosa yellow, jackets and workwear-inspired pants in sage and olive hues.

Maxime Schwab and Dany Dos Santos continue to explore ornamentation, introducing a woven motif that creates a new visual signature for the brand. This elegant braided detail snakes along shoulders and trouser legs and is embroidered on the pockets of workwear-inspired shirts. Leather patches on back pockets, linen shirts with contrast stitching and a stunning patchwork crochet sweatshirt confirm the brand’s attachment to natural materials.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending