Connect with us

Sociale

I 60 anni di Sophie per salvare le giraffe in Africa con GCF

Published

on

SALVIAMO LE GIRAFFE
IL MARCHIO SOPHIE LA GIRAFE, CHE QUEST’ANNO FESTEGGIA I 60 ANNI, SI È FATTO
PROMOTORE DI UNA IMPORTANTE INIZIATIVA A TUTELA DELLE GIRAFFE
SOPHIE LA GIRAFE® & GCF GIRAFFE CONSERVATION FOUNDATION

Il giocattolo dell’avanguardia, nato 60 anni fa, immaginato partendo dal caucciù 100% naturale, quest’adorabile giraffina non aveva idea del destino che l’aspettava… eppure! Ha subito affascinato adulti e bambini e ha scritto, insieme a loro, una magnifica storia d’amore che continua da 3 generazioni.
Il 25 Maggio si prepara a festeggiare l’anniversario dei suoi 60 anni con una serie di iniziative che coinvolgeranno tutto il pubblico di fan e di ammiratori di tutto il mondo.

Particolarmente attenta alla natura e alla protezione del nostro pianeta, che accoglierà i nuovi nati e le generazioni future, Sophie si batte contro l’estinzione lenta e silenziosa delle giraffe. Un animale affascinante ed emblematico, minacciato crudelmente: nel corso degli ultimi 30 anni, il numero di giraffe in Africa è diminuito di circa 30%, scomparendo completamente in 7 paesi africani. Un declino che le classifica ormai nella categoria delle specie vulnerabili e che spinge naturalmente Sophie la girafe ad adoperarsi per preservare questo animale straordinario. In occasione del suo sessantesimo compleanno, la marca concretizza, quindi, una collaborazione con Giraffe Conservation Foundation (GCF), ente per la protezione delle giraffe. Sola organizzazione al mondo a concentrarsi unicamente sulla gestione e la salvaguardia delle giraffe allo stato selvatico in Africa, la GCF porta avanti le sue attività e sostiene altre iniziative in favore delle quattro specie di giraffe distribuite in 16 paesi africani.

Dal 1° gennaio 2021, Sophie la girafe ha lanciato sul mercato un cofanetto solidarietà “Sauvons les girafes” (salviamo le giraffe) composto dall’amica dei bambini e da un portachiavi di Sophie la girafe prodotti a partire dal caucciù 100% naturale proveniente dal lattice dell’albero della gomma. Per ogni cofanetto venduto, viene versato 1 € alla fondazione. Questa collaborazione permetterà di finanziare un programma di “reintroduzione” realizzato da GCF. Un’operazione che permette il ripopolamento delle giraffe e di reintrodurle nelle zone dove sono localmente scomparse. Questi sono dei metodi di salvaguardia essenziali per assicurare l’avvenire delle giraffe nel loro ambiente naturale. Il cofanetto è disponibile in tutto il mondo.
Sophie la girafe nasce il 25 maggio 1961, in rue de Nazareth, nel cuore di Parigi. Nel giorno di Santa Sofia, viene fabbricato per la prima volta un giocattolo unico, progettato da un certo Signor Rampeau.
Lontana dalle figure tradizionali, ispirate agli animali domestici o provenienti dal mondo delle fattorie, questa futura icona dell’universo della puericoltura è una giraffa. Misura 18 centimetri, presenta 76 macchie scure ed emette un simpatico e ormai leggendario suono quando viene premuta. Il profumo naturale del caucciù la fa riconoscere al bambino tra tutti i suoi giocattoli, ed è sicura da mordere. Il suo nome? Sarà Sophie, naturalmente.

Il suo successo è immediato tra i genitori che ne intuiscono le potenzialità come compagna indispensabile per il risveglio dei sensi dei propri bambini. I suoi colori stimolano la vista; il materiale di cui è fatta, il caucciù naturale, stimola l’olfatto e il gusto; le sue dimensioni e la forma sono perfette per il tatto; il fischietto stimola l’udito.
Dalla sua nascita, la leggendaria giraffa, commercializzata dalla società Vulli, riferimento nel mondo della puericultura e dei giocattoli, è stata venduta in 70 milioni di esemplari in tutto il mondo ed esportata in 85 paesi. Infatti, da 15 anni, ha conosciuto un successo folgorante a livello internazionale diventando un oggetto culto simbolo dello chic alla francese. Da qui poi è partita la realizzazione di 170 articoli per 4 collezioni diverse che ha impegnato dal punto di vista commerciale anche i 40 partner internazionali.
La Società Vulli ha fatturato in 2020 32 milioni di euro.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Sociale

Guitar sostiene Lega Nazionale per la Difesa del Cane sezione di Milano per l’adozione dei nostri amici a quattro zampe

Published

on

Guitar dedica due giorni al tema della Restituzione.
Un’opportunità per sensibilizzare a ‘restituire’ ai meno fortunati

Raffaella Godi, President Guitar, e Katerina Godi, Communication Director, hanno coordinato insieme a Silvia Giusfredi, volontaria di Lega Nazionale Per La Difesa del Cane – Sezione di Milano, l’attività di sensibilizzazione, per promuovere l’adozione (anche a distanza), degli animali più bisognosi.
Guitar mette a disposizione il suo know how per mettere in luce una realtà che non dovrebbe mai essere trascurata: quella degli animali abbandonati ospitati nei canili, sensibilizzando ad adottare un cane o un gatto, garantendogli così la possibilità di avere una famiglia in cui dare e ricevere amore e, con l’adozione a distanza, permettere ai canili di garantire sempre un pasto e un luogo caldo in cui dormire ogni giorno.
Il progetto vede il lancio di #BEANANIMAL che esorta a creare empatia con le creature che possono dare molto in modo incondizionato.
Donare, attraverso l’adozione, per regalare una seconda chance a un animale che sarebbe altrimenti costretto a condurre la sua intera esistenza chiuso in una gabbia.

@guitarpressoffice #beananimal #adpotme
www.legadelcanemi.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sociale

Il 3 dicembre a Teatro per beneficenza

Published

on

Sul Cuscino: al Franco Parenti un viaggio onirico tra voce, corpo e movimento

Una serata spettacolo a favore di FRO Onlus – Fondazione Radioterapia Oncologica, con Kataklò Athletic Dance Theatre e NicoNote. Il viaggio inizia già nel foyer: i danzatori danno vita a tableau vivant creati con gli abiti dei fashion Designer IED Milano

I danzatori acrobatici di Kataklò Athletic Dance Theatre (con alcuni giovani talenti dell’Accademia Kataklò) incontrano le atmosfere sonore di NicoNote e gli outfit dei neo Fashion Designer IED Moda Milano. Ne nasce Sul cuscino, un’esperienza di viaggio onirico al Teatro Franco Parenti, una serata spettacolo con finalità benefica ideata dal docente e coordinatore IED Alon Siman-tov e realizzata in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design.

La serata, in programma il 3 dicembre a favore di FRO Onlus – Fondazione Radioterapia Oncologica, si dipana a partire da un centro focale: l’oggetto cuscino, elemento simbolico di intimità e familiarità. Il viaggio inizia per lo spettatore già nel foyer, dove i danzatori – negli abiti dei neodiplomati IED Moda Milano e accompagnati dall’intervento poetico di NicoNote – danno forma a tableau vivant che introducono ciascuno alle suggestioni di un sogno, richiamando quell’interazione tra corpo, abito e danza espressa, in via inedita, nel fashion film PÓST IED Avant Défilé 2021, presentato lo scorso giugno da IED con Kataklò.

Il viaggio prosegue poi e cambia forma sul palco della Sala Grande: valorizzato dalle atmosfere sonore della voce di NicoNote e ancora da alcuni outfit a tema degli ex studenti IED Moda Milano, il teatro diventa lo scenario onirico in cui i corpi dei danzatori si immergono, accompagnando il pubblico dentro una dimensione ineffabile. I corpi, mossi dall’eclettica sensibilità delle coreografie di Giulia Staccioli, danno vita a un racconto fisico che esplora ogni possibilità del gesto atletico e coreutico.

In questo racconto NicoNote si immerge nel disegno coreografico dando forma a veri e propri paesaggi sonori, in cui la voce e il suono diventano corpo danzante in dialogo profondo con i corpi in scena. La voce attraversa i testi, tra frammenti da Peter Handke a Pier Vittorio Tondelli, da Amelia Rosselli a Elizabeth Bishop, rielaborazioni da brani celebri di Henry Purcell a Robert Schumann e materiali originali di NicoNote. Onirica e sospesa tra suono ed elettronica, NicoNote danza con la sua voce, disegnando uno spazio accogliente, profondo, nel calore di una intimità condivisa.

Il cuscino è doppiamente protagonista degli intenti benefici della serata: 30 pezzi unici decorati dagli studenti dell’Istituto Europeo di Design saranno in vendita al pubblico nel foyer del Teatro a favore di FRO Onlus.

I biglietti per il pubblico sono disponibili su (https://teatrofrancoparenti.it/spettacolo/sul-cuscino/)  o presso la biglietteria del Teatro Franco Parenti.

*****

Le collezioni moda degli ex studenti IED Milano
Nel foyer del Franco Parenti e sul palco della Sala Grande il tema onirico è ripreso dagli abiti che compongono i tableau vivant (di Dara Silva Bulleri, Valentina Franchi e Gaetano Stea, ex studenti IED Milano), in quelli che vestono NicoNote (ancora Dara Silva Bulleri) e che intervengono in alcune coreografie (Gioele Costantini).

Dara Silva Bulleri suggestiona lo spettatore con una collezione realizzata a partire da lenzuola bianche riutilizzate, parte di un corredo familiare recuperato, in un intreccio di riti e sensazioni. La materia passata di mano in mano prende vita a passo di danza, gli abiti si trasformano in idoli quotidiani.

Gioele Costantini porta sul palco la “paralisi del sonno”: il disturbo per cui insorge una vera e propria incapacità temporanea di muoversi e parlare. La collezione prende tutti i componenti che si possono trovare in una camera da letto e li mette assieme creando un immaginario visivo onirico. Focale è l’utilizzo di ciò che mira a trasmettere una sensazione di comfort, come cuscini antistress e sezioni imbottite con ovatta e (rilassante) lavanda.

Valentina Franchi punta ancora sul lenzuolo, questa volta come base su cui applicare una vera e propria guida alla realizzazione di capi sartoriali in casa propria, sfruttando le rappresentazioni grafiche delle funzioni matematiche sul piano cartesiano. Gli strumenti e le conoscenze propedeutiche necessarie sono minime: una macchina da cucire casalinga, forbici da stoffa, spilli, filo bianco, da usare interagendo con un pannello rettangolare che reca stampata la specifica funzione e una cartolina in cui viene spiegato passo passo cosa fare. Il pannello bianco cosparso da linee sottili colorate invita l’utilizzatore a giocare, fino a trasformarlo da semplice lenzuolo in abito vero e proprio. Il rapporto che si instaura con il capo creato è ancora più intimo rispetto a un semplice capo acquistato: sei stato tu stesso a dargli forma, partendo da un elemento – come il lenzuolo – vicino a tutti noi.

Gaetano Stea riflette sul corpo umano e sul suo rapporto con lo spazio abitabile. Abbandonato al senso della relatività delle cose, l’uomo si rifugia in un elenco di misure, una combinazione di moduli che abbracciano il suo corpo, lo annullano e lo geometrizzano. Le intenzioni individuali si insinuano nella calma delle linee, il soggetto si ritira in sé, si dilata in nuove forme, si ripete meticolosamente.

*****

Sul cuscino – Viaggio onirico tra voce, corpo, movimento
3 dicembre, ore 19.30, Teatro Franco Parenti
Serata – spettacolo a favore delle attività di FRO Onlus – Fondazione Radioterapia Oncologica
Ideata da Alon Siman-tov in collaborazione con IED – Istituto Europeo di Design
Coreografia e regia: Giulia Staccioli, Kataklò
Suono e voce: NicoNote
Danza e Movimento: Compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre e giovani danzatori di Accademia Kataklò Giulia Staccioli

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sociale

I regali di Natale per fare del bene

Published

on

Se siete alla ricerca di un regalo di Natale che sia davvero speciale serve un’idea diversa dal solito. Che possa colpire non solo gli occhi ma soprattutto il cuore di chi lo riceve. E che in più possa ispirare sentimenti come condivisione, pace, benessere anche per chi è meno fortunato. Tutte emozioni strettamente legate allo spirito natalizio. Ecco le nostre idee regalo solidali per questo Natale 2021.

Regali solidali e Panettone Sospeso di ANT

Cesto-ANT

Anche per questo Natale i tradizionali doni delle Feste possono diventare un regalo prezioso per chi soffre. Scegliere i regali solidali ANT, infatti, diventa un’occasione piacevole e golosa per contribuire al bene comune, donando a migliaia di persone malate di tumore la possibilità di trascorrere le Feste a casa, protetti e accuditi dai professionisti della Fondazione. Pandori, panettoni, le classiche Stelle di Natale, le strenne e i Panieri delle Eccellenze sono solo alcune delle tante possibilità per sostenere ANT e al contempo fare una sorpresa alle persone che amiamo. I doni ANT si trovano online nell’apposita sezione Natale Solidale (https://ant.it/natale-solidale/) e verranno consegnati gratuitamente a casa in tutta sicurezza. I nostri Regali Solidali saranno inoltre disponibili anche nelle piazze e nei Charity Point ANT oppure tramite ordine telefonico (051 7190123).

Novità di questo Natale 2021, sarà possibile donare anche un Panettone Sospeso. Riprendendo la tradizione partenopea del “caffè sospeso”, infatti, ANT sceglie di fare rete con i donatori e le tante realtà sociali dei territori in cui opera: associazioni dedicate all’infanzia, carceri, ospedali, RSA potranno ricevere dei doni davvero speciali, perché doppiamente solidali.
Info qui: www.ant.it

I doni di AIRC

AIRC_Palline_Natale21

Tutto in un dono è il messaggio di AIRC per Natale. Possiamo sostenere la ricerca sui tumori infantili con i regali solidali disponibili sullo shop online o con una donazione libera a Fondazione AIRC. Questo dono, non solo materiale, è soprattutto un gesto capace di donare nuovamente la vita, attraverso i progressi della ricerca, a bambini e adolescenti con tumore, per guardare con fiducia al futuro, in autentico spirito natalizio.

In Italia ogni anno il cancro colpisce circa 1.400 bambini fino ai 14 anni e 800 adolescenti tra i 15 e i 19 anni. Grazie all’impegno di medici e ricercatori, oggi circa l’82% dei bambini e l’86% degli adolescenti è in vita cinque anni dopo la diagnosi. Attualmente Fondazione AIRC sta sostenendo 39 progetti e 8 borse di studio specifici sui tumori pediatrici, per sviluppare terapie sempre più efficaci, personalizzate e meno tossiche per i piccoli pazienti, con un investimento complessivo di oltre 5 milioni di euro.

Tra i regali numerose proposte gourmet e lifestyle, dall’olio extravergine d’oliva alle marmellate di arancia, dalle borracce alle tazze “mug”, allo zaino, fino alle cartoline elettroniche, tutte disponibili online su nataleairc.it. Ordinando entro il 10 dicembre 2021 i doni arriveranno direttamente al destinatario in tempo utile per le festività.
Info qui: www.nataleairc.it

Dorelan I’M A DREAMER SOGNO_RICICLO_CREO

Il perfetto regalo di Natale? Quest’anno più che mai è inaspettato, personalizzato e responsabile. Dorelan, punto di riferimento nel settore del Bedding Made in Italy, ha dato vita a una collezione di prodotti creativi che rispondono a tutte queste caratteristiche. La loro particolarità? Nascono da 1746 kg di tessuti provenienti da residui di produzione dell’azienda e fanno parte della collezione I’M A DREAMER SOGNO_RICICLO_CREO, nata da un progetto sociale promosso da Dorelan che, oltre a dare una seconda vita a questi materiali di scarto, offre un’importante opportunità di occupazione a persone svantaggiate e fragili.

Il progetto è nato dalla collaborazione con l’Istituto Tecnico Saffi-Alberti di Forlì, impegnato a preparare i giovani all’ingresso nel mondo della moda. La produzione vera e propria di questi prodotti è, invece, frutto di un lavoro di squadra che vede Dorelan a fianco di CavaRei, impresa sociale che gestisce servizi educativi e produttivi nel territorio forlivese. Una storia di inclusione e di economia circolare che si pone l’obiettivo di incentivare e offrire nuove opportunità occupazionali a persone con fragilità.

Il 15% del ricavato sarà reinvestito in nuovi progetti sociali. Attraverso l’acquisto di questi oggetti, chiunque potrà contribuire a valorizzare e far crescere ulteriormente I’M A DREAMER e diffondere un bellissimo messaggio di speranza.
Info qui: https://www.dorelan.it

Panettoni CELIM

Anche quest’anno tornano i panettoni di CELIM. Artigianali, realizzati secondo la ricetta tradizionale con ingredienti provenienti anche dal mercato equo e solidale, sono confezionati con i bellissimi colori delle stoffe africane.

Scegliendo i panettoni CELIM, sosterrete l’inclusione sociale dei ragazzi di strada in Zambia attraverso lo sport (progetto Street children) e permetterete l’acquisto di magliette, pantaloncini e scarpe per aiutare i ragazzi e le ragazze del centro Mthunzi a praticare il calcio, favorendo il loro reinserimento nella società attraverso lo sport.
Prezzo: offerta a partire da 12,00 euro
Info qui: https://impact-to-change.celim.it

Box di Coltivatori di Emozioni

Prima in Italia a sviluppare una rete di sostegno per le colture nostrane, dal 2018 Coltivatori di Emozioni è la piattaforma di social farming che consente di adottare a distanza le piccole realtà agricole italiane e i loro produttori quotidianamente impegnati nella salvaguardia e sviluppo del settore primario. L’occasione del Natale diventa per questo obiettivo ancora più prezioso. Un regalo autentico che parla di sapori e valori italiani ma anche di responsabilità sociale, perché contribuisce a sostenere uno tra i beni principali traino della nostra economia, la terra. Nella pagina Box Regalo della piattaforma si potrà scegliere fra diverse opzioni per individuare il regalo più saporito: “Tarallucci e vino”, è l’aperitivo ready made con Lambrusco emiliano IGP, tarallini pugliesi, peperoni di Pontecorvo Dop in agro e la gustosa crema di cipolla giarratana; “Degustazione olio”, una selezione di tre oli extravergine di oliva prodotti da Laura in Sardegna, Letizia in Umbria e Rosanna in Sicilia. Con “Tesori nascosti” i profumi si fanno intensi: Barbera d’Asti, olio extravergine umbro, crema di tartufo e carnaroli bio. Un omaggio al Mezzogiorno con “Sapori del sud”: spaghettoni di Gragnano, passata salentina, olio extravergine siciliano, il tutto annaffiato da un rosato pugliese. Quattro regali per ripercorrere l’Italia del gusto da Nord a Sud. Nel valore di ogni cofanetto sarà sempre compreso il buono lavoro assegnato alle aziende agricole presenti nelle box e gli aggiornamenti stagionali sulle attività produttive.
Prezzo: da 64,90 euro
Info qui: https://www.coltivatoridiemozioni.com

Un ciclamino per l’Alzheimer

Un’idea regalo floreale, profumata ma che, soprattutto, scalda il cuore. Una pianta di Ciclamino che, al tempo stesso, dà un contributo concreto alla Ricerca contro l’Alzheimer. Dal 2 al 15 Dicembre, infatti, in occasione delle festività natalizie, in tutti i punti vendita Coop sul territorio italiano, sarà possibile acquistare una piantina di Ciclamino. Per ogni pianta venduta sarà devoluto 1€ per sostenere gli sforzi in campo scientifico di Airalzh Onlus (Associazione Italiana Ricerca Alzheimer), l’unica associazione che promuove e sostiene la ricerca medico-scientifica sulla malattia di Alzheimer ed altre forme di demenza a livello nazionale.

Con questo piccolo gesto, ma significativo, sarà possibile sostenere Airalzh che, giorno dopo giorno, si impegna a migliorare la salute dei più anziani.
Info qui: https://www.airalzh.it

Cantine Ramarro sostiene Una Vela per la Rinascita

Da Cantine Ramarro, produttore di vermentino, rossi e olio evo di altissima qualità, un regalo per soddisfare il palato e sostenere in maniera concreta il progetto Una vela per la rinascita, a sostegno di pazienti oncologiche e donne maltrattate. Per ogni scatola da 6 bottiglie con i 5 vini della cantina e una bottiglia da un litro di prezioso olio extravergine di oliva acquistata online verrà fatta una donazione di 20 euro a favore del progetto e la scatola verrà spedita gratuitamente in tutta Italia.

“Una vela per la rinascita” è il progetto di Mure a Dritta ASD a sostegno di donne che hanno vissuto e stanno vivendo momenti di difficoltà. In particolare verranno coinvolte e saranno proposte attività di velatarepia a donne che hanno subito interventi/cure per neoplasie o altre patologie invalidanti e a donne vittime di maltrattamenti. La vela come attività sportiva e momento di condivisione, collaborazione e sostegno reciproco ha ben dimostrato di essere di grande aiuto a chi deve superare un periodo di difficoltà, diventando in questo modo un’ulteriore integrazione anche a livello terapeutico.
Info qui: https://www.cantineramarro.com

A Natale regala un sorriso ai bambini in ospedale

Sorridere mette di buonumore noi e gli altri e aiuta a combattere ansia e paure. Quest’anno potete rendere il Natale ancora più speciale: regalate la gioia di un sorriso ai piccoli pazienti ricoverati in ospedale sostenendo le attività di Fondazione Dottor Sorriso. Grazie ai prodotti solidali potrete aiutare i Dottori del Sorriso, clown-terapeuti professionisti, a far in modo che anche in ospedale i bambini ricoverati possano trovare il calore del Natale, conservare la voglia di giocare e scherzare e affrontare il difficile periodo di degenza con più serenità. Per un Natale goloso scegliete il panettone solidale che nella speciale latta racchiude la bontà del tradizionale dolce natalizio insieme a quella del prezioso gesto di solidarietà. Il formato è da 750 g e la donazione minima richiesta è di 18 euro.

Per grandi e piccini la simpatica e originale lattina piena di squisiti cioccolatini alla crema di nocciola. Il formato è da 100 g con una donazione minima di 7 euro e il contenitore si può riutilizzare come portapenne o portaoggetti. Per riscaldare le serate invernali, invece, è disponibile la Tisana in latta, un tipico infuso di arancia e cannella, racchiuso in una lattina pratica e riutilizzabile. La donazione minima richiesta è di 10 euro a confezione. Se, infine, sei alla ricerca di un regalo originale, accendi il sorriso con la Christmas Candle, una candela dal profumo di vaniglia in una speciale confezione di latta, la donazione minima è di 7 euro.
Info qui: https://natale.dottorsorriso.it

Il Natale di Altromercato

Prodotti che cambiano veramente la vita, quella dei produttori, 430 mila contadini e 60 mila artigiani appartenenti a oltre 40 paesi, nel Sud e nel Nord del Mondo; oltre 500 mila famiglie coinvolte e oltre 2 milioni di beneficiari indiretti. Altromercato invita a festeggiare un Natale più giusto, un Natale solidale.

La proposta natalizia di Altromercato comprende prodotti food in grado di soddisfare i palati esigenti: dai classici della tradizione a prodotti originali e con un tocco innovativo. Panettoni e pandori tradizionali, biologici o ricoperti al cioccolato, torroncini, cioccolato nei nuovi pack sostenibili, tè, spezie in confezioni regalo riutilizzabili e molti altri prodotti legati assieme da tre ingredienti principali: artigianalità, sostenibilità e responsabilità.

Sono tutti prodotti con ingredienti rigorosamente equosolidali e in gran parte bio, provenienti dai luoghi che ne esprimono l’eccellenza. Prodotti equosolidali, lavorati artigianalmente in Italia o nei luoghi di provenienza. Anche nelle confezioni troviamo sostenibilità e cura nel dettaglio, grazie all’utilizzo di materiali di recupero e riciclati, alla certezza del rispetto del lavoro e dei diritti delle persone.
Info qui: https://www.altromercato.it

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending