Connect with us

Resort & SPA

Preidlhof Luxury Resort rinnova l’offerta Wellness con la filosofia Glowing Flow Lifestyle

Published

on

Una nuova area piscina, restyling degli spazi, nuovi retreats e collaborazioni con terapisti di fama internazionale. La Spa Destination in Alto Adige, riconosciuta come una delle migliori al mondo, accoglie nuovamente i propri ospiti. Al centro l’innovativo concept Glowing Flow Lifestyle, un approccio wellness olistico per una fioritura interiore ed esteriore.

 

Riapre le sue porte Preidlhof Luxury DolceVita Resort, Spa Destination 5 stelle immersa nella natura di Merano. La Wellness Alchemist e consulente benessere Patrizia Bortolin ha utilizzato questi mesi per una profonda ricerca che l’ha portata ad ampliare ulteriormente il concept wellness disegnato per Preidlhof – “The Preidlhof Way” –  basandosi sulla filosofia “Glowing Flow Lifestyle”: un approccio integrato tra medicina, esperienze olistiche e benessere spirituale, per rendere la vacanza in hotel un’occasione di fioritura fisica e psicologica.

Arricchita l’offerta di Retreats, rinnovati gli spazi interni ed esterni  e ampliato il team di terapisti – composto dai migliori healers internazionali – l’obiettivo di Preidlhof è di costruire un’esperienza  distintiva per i propri ospiti, rendendo il soggiorno in hotel un’ occasione di trasformazione, interiore ed esteriore.

Energy Healing per due: un percorso benessere da condividere
La continua ricerca di Patrizia Bortolin ha portato alla definizione di nuovi Retreats, pensati per accompagnare gli ospiti alla scoperta di una nuova dimensione emotiva, fisica e spirituale.

Il Retreat “Energy Healing per due” propone una nuova tipologia di vacanza a due: un percorso di cinque giorni in cui esperienze di guarigione individuale si uniscono a sessioni da condividere con chi ci è più caro (il partner, un amico o un familiare). Armonizzare le energie individuali significa infatti crearne una comune più leggera, giocosa e consapevole. Trattamenti che mirano a raggiungere una maggiore consapevolezza di sé stessi si uniscono a piacevoli massaggi e training sensoriali in coppia, lasciando del tempo da dedicare anche al riposo e alla natura. Per rendere la vacanza benessere a due un’occasione di straordinaria trasformazione.

Sono 12 in tutto i Retreats pensati da Patrizia Bortolin per Preidlhof. Ogni programma è fortemente personalizzato, per creare un’esperienza su misura, in base alla fase della vita di ciascuna persona.

Nuove Piscine e restyling degli ambienti
Preidlhof ha utilizzato questo tempo anche per rinnovare i suoi spazi. Tra gli interventi più significativi spicca la nuova area “Piscina Mediterranea”, il cui nome è un omaggio al clima unico che contraddistingue la zona. Situato in corrispondenza del 46° parallelo, il Resort gode di una temperatura mite tutto l’anno: grazie a questo speciale microclima prosperano piante come palme, limoni e olivi che, circondati da cime spesso innevate, offrono uno spettacolo unico. La nuova area può essere scoperta nuotando attraverso un’affascinante grotta che la unisce alla piscina “Sole”. Lo spazio si distingue per quattro vasche idromassaggio private (che possono ospitare fino a 4 persone contemporaneamente) e le chaise longue che conferiscono all’ambiente un’atmosfera di lounge sull’acqua. Circondata da una ricca vegetazione, affaccia sulla Sauna “Schwarzbrenner”: un ambiente arredato da pietre naturali e antiche botti che un tempo contenevano pregiate grappe, oggi divenute sedute e oggetti decorativi.

Anche la zona riservata ai trattamenti è stata oggetto di un importante intervento di restyling: la filosofia che contraddistingue il resort si riflette negli spazi, diventando il fil rouge che unisce i diversi ambienti. Arredi essenziali, toni neutri, ampi punti di luce naturale e aromi diffusi di erbe contribuiscono a creare una vera esperienza di benessere a 360 gradi, in armonia con le esigenze di coloro che cercano equilibrio e serenità.

Premi e riconoscimenti: Stefano Battaglia, tra i 5 migliori healers al mondo
Grazie al nuovo concept wellness portato da Patrizia Bortolin, Preidlhof si è rapidamente affermato come una delle migliori Spa Destination internazionali, pluripremiato dalle principali guide di settore. Primo al mondo ad ottenere la certificazione ISO 17679 per gli Hotel Wellness & Spa, nel 2020 è stato inserito all’interno della Tatler Spa Guide 2020, la cosiddetta “Bibbia del Wellness”. Preidlhof si è aggiudicato la menzione come “Best for Unleashing Joy” per la sua innovativa filosofia e il suo Master Therapist Stefano Battaglia è stato riconosciuto come uno dei “5 migliori guaritori al mondo”. La sua sessione  “Glowing Flow” è stata inoltre nominata “Holistic Treatment of the Year” ai Destination Deluxe Awards 2020. Tra le candidature spicca quella ai World Spa Awards 2021 come “World’s Best Detox Programme” per il Retreat Integrated Healing.

Il team di terapisti
Un pool di esperti di fama internazionale, le cui competenze spaziano dalle più antiche discipline terapeutiche alle più recenti scoperte scientifiche. Il team di Preidlhof si arricchisce di due nuove importanti figure, grazie alla continua ricerca dei migliori healers, medici e specialisti in tecniche olistiche innovative.

Il Master Shiatsu Andrea Martinelli è specializzato in medicina tradizionale cinese, Tai Chi Chuan, Qi Gong e Scienze dell’Educazione. Dopo dieci anni in Ecuador è ritornato in Italia lavorando come terapeuta shiatsu con tossicodipendenti, bambini con Sindrome di Down e persone non vedenti. Attraverso il suo tocco riesce a creare una relazione accompagnando le persone in un processo di profondo cambiamento.

Norma Jean Botticelli, psicologa meranese, è una giovane wellness seeker, che focalizza il suo lavoro sul food concept sensoriale, sul movimento in base al ritmo circadiano su tutta la parte di auto scoperta applicata al benessere, che caratterizza la filosofia “The Preidlhof Way”.

The Preidlhof Way: equilibrio tra benessere edonico ed eudemonico
Per il resort altoatesino la Wellness Alchemist e consulente benessere Patrizia Bortolin ha disegnato l’innovativo concept “The Preidlhof Way”, basato sulla filosofia di Glowing Flow Lifestyle. L’ispirazione nasce da studi di neuroscienza che descrivono due tipi di benessere: edonico ed eudemonico.

The Preidlhof Way” è sia un concept wellness completamente nuovo che una vacanza all’insegna dell’interazione positiva tra questi due approcci che, se bilanciati, permettono all’individuo di rigenerarsi e rifiorire. Questa stessa definizione secondo Aristotele descrive il concetto di Benessere nel modo più completo. Se il benessere edonico si esperisce nei termini più piacevoli ed edonistici, nel provare gioia e rilassarsi, il benessere eudemonico si raggiunge quando ci si confronta con il proprio passato, si guarisce, ci si impegna a raggiungere uno scopo più elevato, si condivide con la comunità, si apprezzano l’apprendimento e l’introspezione e ci si prende cura della salute e della prevenzione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 9 =

Resort & SPA

Augustus Hotel & Resort celebra 70 anni di storia

Published

on

L’Augustus Hotel & Resort inaugura la nuova stagione e celebra i suoi primi 70 anni,
emblema del resort diffuso ideale per un soggiorno di relax e stile, assaporando una nuova Dolce Vita.

L’Hotel Augustus e le sue sette ville, tra cui l’iconica Villa Agnelli, l’esclusivo Augustus Beach Club e l’Hermitage Hotel & Resort, proprietà della Famiglia Maschietto, espressione di una storia di family business di successo tutta italiana che vanta una lunga esperienza nel settore dell’ospitalità raffinata, si preparano ad accogliere gli ospiti e a celebrare il loro ruolo da protagonista nella Dolce Vita a Forte dei Marmi.
Per far rivivere un tuffo nel passato dalla sofisticata atmosfera retrò, l’Augustus Hotel & Resort ha affidato all’art director Simone Guidarelli la realizzazione di un progetto di immagini e video che rilegge in chiave contemporanea gli anni d’oro di Forte dei Marmi e del soggiorno nelle sue dimore storiche. “Una love story tutta Italiana, immersa in una bellezza unica che ci circonda, quella che ritroviamo solo nella nostra Italia, a Forte dei Marmi, all’Augustus Hotel & Resort. Una narrazione quasi cinematografica di una liason d’amore e di stile, anello tra passato e futuro, che traduce con un linguaggio contemporaneo di positività il fascino senza tempo di quell’Italian Style a tutto tondo, di quell’eleganza semplice mai gridata di altri tempi.”
Simone Guidarelli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il 21 maggio prossimo l’Augustus Hotel & Resort, che con le sue ville, il suo parco e la sua storia, da 70 anni è protagonista indiscusso di Forte dei Marmi e della Versilia, si aprirà ad una nuova stagione tutta da vivere nell’insegna del ritorno delle vacanze slow tipiche del secolo scorso.

Inaugurato nel 1953, il resort è frutto dell’ampliamento voluto nel 1951 dall’allora proprietaria Augusta Pesenti, che pensò di trasformare la sua residenza privata in struttura ricettiva, assieme alle ville comprese nel suo parco, inaugurando il concetto di resort diffuso che tanti successo avrà nei decenni successivi come sinonimo di quiete, ampi spazi a disposizione, aria aperta e benessere. In questo senso l’Augustus fu, in una Forte dei Marmi di novecentesca espansione grazie alle ville private di tanti facoltosi industriali del Nord Italia, un elemento di modernità al pari della Capannina, locale che ospitava le prime band in concerto come l’orchestra di Bruno Quirinetta e inaugurava un nuovo modo di fare intrattenimento, ospitando gli artisti più in voga del momento quali Édith Piaf, Patty Pravo, Ray Charles, Peppino di Capri, Fred Bongusto, Gloria Gaynor.

Il primo nucleo dell’Augustus Hotel & Resort fu Villa Pesenti, gioiello dello stile modernista progettata dal famoso architetto Osvaldo Borsani. Augusta Pesenti a inizio anni 50 innalzò di un piano la villa originale trasformandola nell’Augustus Hotel, per oltre venti anni l’unico hotel Deluxe dell’intera Versilia. Attorno a questa struttura principale, caratterizzata dai grandi balconi utilizzati – ancora oggi – come veri e propri salotti all’aperto, nel folto parco furono costruite sette ville dal gusto eclettico, realizzate da artisti e architetti di cui la signora Augusta fu mecenate.
Una piscina gioiello inserita nell’angolo più lussureggiante del giardino e, dalla seconda metà degli anni Sessanta, la Nave, moderna struttura immersa nella pineta caratterizzata da lunghi camminamenti terrazzati che ricordano i ponti delle navi da crociera, completano l’Augustus Hotel & Resort.
La famiglia Maschietto nel corso degli ultimi anni ha saputo rinnovare e reinterpretare con nuove camere e suites, sale comuni o arredi del verde e della spiaggia, i caratteri stilistici originali, preservando le diversità, pur introducendo innovazioni e prestazioni tecnologiche, ma pur sempre mantenendo quella tipica sognante ed iconica atmosfera della Dolce Vita che culminò negli anni ‘60.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

All’Augustus Hotel & Resort, nelle sue splendide ville di charme, tutte diverse e particolari, hanno soggiornato a partire dall’inizio degli anni 50 personalità del cinema, dell’arte, della cultura e del jet set di tutto il mondo.
Protetti e coccolati, in totale privacy, vi hanno soggiornato abitualmente personaggi come Jimi Hendrix, Charlton Heston, Oriana Fallaci, Eugenio Montale, Francesco Messina, Mario Monicelli, Paul Anka, Vittorio Gassman, personaggi dello spettacolo e dello sport e molti degli stessi eredi Agnelli. Ancora oggi personaggi famosi e famiglie importanti scelgono Forte dei Marmi e l’Augustus Hotel & Resort.
Forte dei Marmi, la più esclusiva località della riviera toscana, sinonimo di quiete e di elegante lifestyle, è ancora oggi il soggiorno ideale per vivere e godere delle grandi risorse artistiche, paesaggistiche e mondane del territorio, un incontro culturale nella Villa della Versiliana, una visita alle istallazioni e alle gallerie d’arte di Pietrasanta, un aperitivo a La Capannina, lo storico locale di Forte dei Marmi, il mitico shopping nelle boutiques del centro, i marmi delle cave di Michelangelo, le architetture Liberty, la vita notturna e molto altro ancora.

VILLA AGNELLI, UN’ICONA SENZA TEMPO
Il resort, si arricchisce nel 1969 quando fu incorporata Villa Agnelli, valorizzando la vocazione ricettiva dell’abitazione, destinata ad accogliere la numerosa famiglia degli Agnelli, che vi villeggiava circondata da una nutrita schiera di amici, ospiti e domestici. Un soggiorno che ancora oggi mantiene le caratteristiche di esclusività e riservatezza, grazie al sottopasso che solo gli Agnelli poterono costruire per raggiungere la spiaggia onde evitare l’attraversamento del viale a mare. Questo sottopassaggio resta a tutt’oggi unico in tutta la Versilia. Attraverso un vialetto di ortensie, si raggiunge lo stabilimento balneare che, nato inizialmente come capanno sulla spiaggia e hangar di ricovero dell’idrovolante di famiglia, conserva il fascino della gioiosa cornice descritta da Susanna Agnelli in Vestivamo alla Marinara. In questi ultimi anni grande è stata l’attenzione della famiglia Maschietto nel mantenere alta la qualità degli edifici e dei servizi, con continue migliorie ed innovazioni.
Nel 1926 Edoardo Agnelli, figlio del Senatore Giovanni, fondatore della FIAT, e padre di Gianni, acquistò la neo-rinascimentale Villa Costanza, fatta costruire dall’ammiraglio Morin all’inizio del Novecento. Nasce l’iconica Villa Agnelli, dove la grande famiglia di Torino trascorse lunghe e letterarie villeggiature per più di trent’anni. La presenza della famiglia Agnelli, costante fino agli anni Sessanta, contribuì ad attrarre a Forte dei Marmi esponenti dell’alta borghesia e dell’aristocrazia di tutta Italia, inaugurando un modello di villeggiatura dallo stile ricercato ed esclusivo del cosiddetto “vivere in villa” che nasce proprio attorno a Villa Agnelli e alla sua pineta con lo svilupparsi di costruzioni immerse nel verde. Oggi Villa Agnelli è l’Hotel Augustus Lido, una delle ville centrali dell’Augustus Hotel & Resort.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

AUGUSTUS BEACH CLUB, L’OASI GLAMOUR DI FORTE DEI MARMI
Riapre, agli ospiti dell’Hotel e delle su ville, ma anche a chi non soggiorna presso la struttura, anche l’Augustus Beach Club, dove dal 1969 ad oggi l’esclusività resta un must. Dopo il restyling del 2019 un look ancora più glamour, in stile Alchemist Botanical Club; interpretazione di un lifetsyle contemporaneo e attuale, garanzia di un’esperienza sempre più unica ed esclusiva. Dotato di piscina di acqua salata riscaldata, 75 tende attrezzate, postazione per trattamenti benessere con possibilità di praticare molti sport acquatici, due ristoranti e sala convegni. Come delle vere e proprie suite sul mare, le tipiche tende fortemarmine in colori naturali riprendono il paesaggio dell’oasi, e sono allestite con ogni comfort, per rendere ancora più piacevoli le giornate in spiaggia.

Progettato dall’architetto Vittorio Maschietto, il Beach Club offre una nuova visione della vita in spiaggia, nuove relazioni fra la tenda privata, il bar, il ristorante, la piscina ed il giardino. Lo spazio di ombra e relax offerto da ciascuna delle tende è più ampio e corredato di nuovi arredi, affiancando alle sdraio e ai classici lettini fortemarmini un confortevole queen size bed; 75 è il numero complessivo delle tende, per offrire una maggiore riservatezza e un esclusivo lusso on the beach. La spiaggia è stata ridisegnata lasciando generose aperture alla vista del mare, cannocchiali ottici che creano una elegante scansione e aumentano lo spazio fruibile di ogni tenda.
La consulenza della giovane stylist Caterina Gatta ha portato il mondo della moda all’interno del nuovo concept: un Alchemist Botanical Club, dove gli aironi dell’iconica wallpaper di Gucci caratterizzano la welcome area e portano i toni del cipria all’interno del mondo della spiaggia; lo storico sottopassaggio, costruito dalla famiglia Agnelli per collegare la villa alla spiaggia privata, oggi ad uso esclusivo degli ospiti dell’hotel, si veste di una cartan York a palmeto e di pareti riflettenti, che giocano con i materiali classici del legno teak e della pietra apuana del cardoso; il mood Bohemian Oasi si riflette anche nelle morbide divise di tutto il personale, studiate in tessuti naturali nei toni sabbia e carta da zucchero, con piping e finiture rosse a dettaglio per un tocco prêt-à-couture inimitabile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parte integrante di questo nuovo place-to-be, simbolo di rinnovato lifestyle contemporaneo, un’oasi nell’oasi, il ristorante Bambaissa, particolarmente indicato per feste esclusive e cene in spiaggia a lume di candela, anch’esso fresco di un restyling in chiave glamour, offre un menu à la carte con specialità del nostro mare, per un’esperienza culinaria da scoprire ogni giorno. Per offrire un’esperienza ancora più unica, il design dell’oasi
prende vita anche nella veranda sul mare, creando un’ambientazione e un’atmosfera tutte da scoprire. Per le occasioni speciali il nuovo Bambaissa, organizza cene private sotto le tende in riva al mare, con un servizio a cinque stelle, location ideale per organizzare eventi glamour, meeting e matrimoni da fiaba.

BENESSERE E TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEL CLIENTE
Recente esempio di rinnovamento (2020) è infine il nuovo fitness center realizzato in collaborazione con Technogym nell’edificio La Nave, dove il concept di benessere va oltre la palestra e prosegue con un percorso integrato di attività fisica outdoor nel parco, con proposte personalizzate nell’adiacente Day Spa e presso il ristorante “La Sirena e La Fontana” e il nuovissimo lounge bar per assaporare i gusti degli speciali menù wellness.
Il fitness center è dotato delle più avanzate attrezzature Technogym e offre la possibilità di allenamenti personalizzati. Il piacere di camminare, correre e pedalare sugli attrezzi della linea Artis è frutto dello studio più minuzioso della biomeccanica del corpo e di un design essenziale. L’interfaccia connessa vi intrattiene e vi guida durante l’allenamento, e può tracciarlo sul vostro smartphone. Scolpite il fisico nell’area forza con tutto il necessario per un allenamento adatto a qualsiasi livello. Il concept Omnia che mette a disposizione fino a otto postazioni diverse per esplorare il proprio potenziale attraverso l’allenamento funzionale. E per chi cerca performance sportive, le nuovissime attrezzature della linea Skill offrono emozioni forti con allenamenti ad alta intensità mirati a sviluppare le proprie qualità atletiche. I macchinari sono gli unici al mondo ecosostenibili, con tecnologia brevettata che permette di ridurre, riciclare e rinnovare l’energia. Un servizio di consulenza e di personal trainer permette di trasformare il soggiorno nel centro fitness dell’Augustus Hotel & Resort in un’occasione per prendersi cura del proprio corpo e dedicarsi a benefiche attività sportive a Forte dei Marmi.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

Baglio Occhipinti: ospiti della natura

Published

on

L’anima siciliana di un country relais per una fuga dentro se stessi nella campagna ragusana
È un tempo, questo, in cui è necessario ripensare il concetto di lusso. Chi, come Fausta Occhipinti, ha avuto modo di toccare con mano l’atmosfera luccicante ma illusoria di capitali del glamour quali Parigi e Milano, sa quanto oggi la vera ricchezza stia nei piaceri semplici di un ritorno alle origini, nei tramonti di un sole che sembra una grande arancia destinata a sparire e a rinascere ogni giorno tra gli alberi da frutta della Sicilia.
Il ritmo dell’orto
Gli studi da architetto paesaggista hanno assunto improvvisamente un senso inedito quando, nel 2009, il progetto di Baglio Occhipinti l’ha riportata a Vittoria (RG), nella Val di Noto, ufficialmente per ristrutturare l’antica cantina della proprietà di famiglia (opera terminata nel 2016) ma in realtà per creare un luogo che non fosse tanto un classico punto di partenza per esplorare il territorio ragusano, quanto un posto fatto per restare e per scoprire se stessi, riadattandosi a un ritmo che è quello lento e inarrestabile della natura e della luna, delle vigne, dei campi di grano antico di Tumminia, di un orto in cui è radicata la filosofia di una cucina autenticamente sana. Se il finocchietto selvatico è l’ingrediente principe della pasta alle sarde e finocchi e le melanzane siciliane sono il fulcro del gusto della pasta alla Norma, tra le varietà antiche tradizionali del territorio vengono coltivati inoltre broccoli, cavoli, cicoria, bieta, cipolle, aglio, piselli, fave, pomodori, zucchine estive di Vittoria e zucche. I pistacchi, le carote e le mandorle arrivano invece sulla tavola della colazione e della merenda nelle famose torte della signora Gina.
La Sicilia, tutto intorno
Ridefinire l’idea del lusso significa anche restituire un valore ai materiali tradizionali, all’artigianalità e alla coerenza: dalla ceramica di Caltagirone, alla pietra dei lavandini della cucina, fino alle uve biologiche e alla fermentazione spontanea, sono tutti elementi che si respirano in ogni angolo di una tenuta da sempre legata alla produzione del vino, intrisa di storia e del profumo del mosto che si diffonde negli oltre dieci ettari di campagna ragusana, dove davvero i sogni diventano realtà, nel rispetto delle tradizioni locali e dell’ambiente con una rigorosa concezione plastic free e tramite l’utilizzo di energia verde ottenuta da pannelli fotovoltaici e solari.
In quella che anticamente era la classica fattoria fortificata con ampio cortile, oggi si può oziare a bordo vasca di una piscina depurata con sale per ridurre l’uso del cloro, circondata da alberi da frutta e da un agrumeto di oltre 300 anni e inserita in un progetto di giardino mediterraneo, dove sorseggiare un aperitivo o cenare in coppia.
 
La febbre dell’essere
È un luogo che affonda le radici in un’epoca perfino anteriore all’anno 1000, in cui ogni pietra – comprese quelle del palmento, la grande stanza un tempo dedicata alla pigiatura e alla fermentazione dei mosti – ricorda e celebra il passato senza perdere di vista il futuro, con l’approccio tipico di chi abbraccia la filosofia del fare e del saper fare. A questo proposito, la tranquillità e il senso di pace fanno da contorno a una febbrile creatività che dà vita a continue esperienze. Se le cooking class in esclusiva per imparare i segreti dei cannoli, della scaccia ragusana cotta nel forno a legna, o dei pomodori essiccati al sole, sono all’ordine del giorno, ogni domenica si mangia e si discute con un produttore vitivinicolo, mentre il sabato mattina è il momento della lezione di yoga, seguita da una passeggiata in vigna, da un pranzo biologico o da un massaggio all’aperto nell’agrumeto. E poi, seguendo un concetto di vacanza che nasce e cresce intorno alle persone e agli incontri, ci sono gli appuntamenti con le donne siciliane, un calendario di occasioni per conoscere storie trasversali ma sempre edificanti di figure femminili in ogni settore, dalla scrittrice alla cuoca, fino all’imprenditrice.
 
Le persone del posto, un posto di persone
In un soggiorno al Baglio – frammento di un mondo antico visto con gli occhi di donne che innovano – si finisce per immergersi quasi senza accorgersene nella comunità locale, si entra naturalmente in un’istantanea siciliana dove si chiacchiera e si ascolta musica al fuoco del camino, mentre le signore del baglio preparano i piatti più gustosi della vera cucina siciliana delle nonne.
Ai bagliori ingannevoli delle metropoli, Baglio Occhipinti contrappone il riflesso del sole sull’argento dei vassoi di famiglia che vengono utilizzati per servire il burro all’ora del tè o a colazione. La precarietà delle passerelle e l’effetto omologante delle mode scompaiono di fronte alla rassicurante solidità di muri che misurano almeno 70 centimetri di spessore e all’unicità di camere – solo 12, con wifi e giardino con vista panoramica sui vigneti e sui monti Iblei – tutte diverse tra loro ma tutte ugualmente figlie del recupero del fabbricato rurale. L’anonima serialità di un arredamento standard sembra lontana anni luce dalla raffinata ricerca dei dettagli e dal gusto personalissimo dei mobili antichi di famiglia, delle sete dei cuscini, delle ceramiche di Caltagirone, dei profili dorati delle porte verdi, delle scelte ragionate dei colori e di materiali come il battuto di cemento dei pavimenti.
Anche l’impersonalità del generico termine “staff”, qui, lascia il posto ai nomi propri e a volti che rimangono impressi con i loro sorrisi e le loro storie. Con atteggiamenti da gentleman, il signor Bruno, padre di famiglia in questo sogno di campagna, accoglie e regala gelsomini alle signore. Tra le quali, senza dubbio, la moglie Rosaura, custode di ricette segrete e dei rituali dell’ospitalità siciliana. Altra donna della dinastia Occhipinti è Arianna che, insieme allo zio Giusto, è la vera esperta di coltivazione biologica e di produzione vinicola.
 
Le dimensioni della vacanza
Dal frutto che si raccoglie, all’albero che lo ha generato, dalle passeggiate nell’aria fresca dell’orto alla cucina dove i suoi prodotti vengono utilizzati e c’è sempre qualcuno disponibile a scambiare quattro chiacchiere: Baglio Occhipinti è il cuore di una vacanza che, partendo da una dimensione interiore, si espande alla Sicilia intera, verso Caltagirone (con le sue ceramiche famose nel mondo), Scicli e Ragusa – i luoghi di Montalbano – o Catania, distante circa un’ora. È un universo letteralmente senza confini, che può allargarsi in ogni istante, mettendo nel baule una delle bici pieghevoli in affitto o scegliendo sulla mappa un luogo in cui vivere un’esperienza all’aria aperta e consumare i salumi, i formaggi, il vino e il pane di casa, inclusi – con tanto di tovaglia e bicchieri – nel cestino vintage previsto dal baglio per chi cerca intimi tuffi nella natura circostante.
 
Baglio Occhipinti
Dove si trova: in Sicilia, in provincia di Ragusa
Quante camere: 12 con giardino e vista panoramica sui vigneti e sui monti Iblei
Apertura: aperto tutto l’anno
Ristorante: aperto agli esterni
Piscina: esterna immersa nell’agrumeto arabo
Esperienze: corsi di cucina, orto, wine tasting, massaggi nell’agrumeto
Aeroporti: Comiso a 8,5 km (da Linate, Fiumicino con Alitalia; da Malpensa e Pisa con Ryanair); Catania 90 km. Baglio Occhipinti organizza transfer per gli ospiti.
Prezzi: a partire da 150 euro per camera a notte con la prima colazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

ImperialSPA – Un angolo di Thailandia a Milano

Published

on

Dall’antica tradizione thailandese, rituali di benessere, trattamenti e massaggi in un luogo da scoprire e custodire.

Nasce a Milano ImperialSPA: un angolo di Thailandia dove profumi, sensazioni e ambienti si fondono armoniosamente per regalare benessere e tranquillità ai propri ospiti.

600 mq su due livelli, suddivisi tra zona relax, camere trattamento e suite per accogliere con professionalità e gentilezza tutti coloro che desiderano concedersi – da soli o in coppia – un vero massaggio thailandese.

ImperialSPA non è la classica spa ad ingresso: si accede solo su appuntamento e i servizi prenotati danno accesso ad aree riservate ed esclusive.

Tutto in ImperialSPA concorre a creare una vera e propria esperienza multisensoriale a coloro che varcano l’ingresso di questo spazio in via Marco D’Oggiono, a due passi dal centralissimo Corso Genova. L’opulenza delle rifiniture, le lacche, i decori e gli arredi tutti rigorosamente originali e frutto di ricerche in loco creano un’atmosfera speciale che, unita ai profumi e al rumore rilassante dell’acqua che sgorga della fontana, catapulta l’ospite in una terra lontana, lo avvolge morbidamente e lo prepara ai rituali di benessere che ha prenotato.

Ogni camera – chiamarla cabina è infatti riduttivo, visti gli spazi e gli arredi – è dotata di doccia privata, per poter godere fino alla fine della pace e della tranquillità post trattamento.

La suite regala una total experience di lusso e benessere: oltre ai due lettini per il trattamento e alla doccia riservata, la suite dispone infatti di una piscina idromassaggio e di un bagno turco privati per un percorso d’acqua totale che termina con un massaggio thai o un trattamento viso/corpo. La suite è accessibile solo agli ospiti che l’hanno prenotata e che, una volta entrati, possono comunicare con l’esterno solo via citofono: una parentesi di totale privacy e relax! Terapiste thailandesi effettuano i trattamenti rituali e i massaggi, mentre le beauty italiane si dedicano ai trattamenti estetici viso e corpo. Ogni figura professionale presente all’interno di ImperialSPA è selezionata secondo criteri rigorosi dai titolari che approdano a Milano dopo aver portato a Brescia e Verona la stessa filosofia di benessere.

In ImperialSPA ogni ospite può trovare un’ampia gamma di trattamenti benessere e rituali beauty per viso e corpo.

Ogni spazio è sottoposto a una rigorosa procedura di pulizia e sanificazione: l’ambiente esclusivo e un’attenta gestione degli accessi alla spa assicurano agli ospiti una totale tranquillità e serenità prima, durante e dopo ogni rituale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending