Connect with us

Style & Luxury

Monte-Carlo Fashion Week 2021 – Confermata la nona edizione dal 14 al 18 maggio

Published

on

Ripartenza fisica con l’attesa Fashion Awards Ceremony ed un calendario digitale sui temi dell’ inclusività, etica e sostenibilità

Il settore moda diventa una tra le chiavi di lettura di un futuro consapevole e rispettoso. È questa la scommessa vincente della Monte-Carlo Fashion Week, la kermesse che conferma ancora una volta il suo ruolo di vetrina per le tendenze e, al contempo, porta avanti la sua essenza di piattaforma di riferimento per la moda etica, in Europa e nel mondo.

La manifestazione internazionale conferma così la sua prossima edizione, Sotto l’Alto Patrocinio di S.A.S. la Principessa Charlène di Monaco dal 14 al 18 maggio prossimo.

Una ripartenza in presenza con l’attesissima Cerimonia dei Fashion Awards che si terrà alla Salle des Etoiles dello Sporting Monte-Carlo il 18 maggio, alla quale parteciperanno personaggi autorevoli del settore moda, che si sono distinti per la capacità di aver saputo unire creatività, sostenibilità e responsabilità sociale, in maniera identitaria.

La MCFW presenta anche un calendario di eventi digitali, da seguire sul sito chambremonegasquemode.com/mcfw, sui canali social @montecarlofashionweek. Grazie al media partner Fashion Channel, tutti i contributi saranno trasmessi anche sulla piattaforma YouTube del canale. Radio ufficiale della manifestazione sarà Radio Monte Carlo. Cuore della kermesse sarà come sempre il ricco panel di rendez-vous che caratterizza il suo format e che vedrà la presenza dei designer più innovativi del panorama internazionale che alterneranno momenti di incontro alla presentazione delle loro collezioni e spazi dedicati ad approfondimenti sui principali temi legati alla moda, dall’etica e sostenibilità ai possibili scenari futuri legati del settore. Un nuovo modo di fare moda di cui si farà ideale portavoce il progetto “A conversation with”, una serie di incontri digitali con cui i protagonisti delle passerelle di tutto il mondo esploreranno temi culturali e di costume, confrontandosi sullo stato dell’arte della moda e ipotizzando i possibili scenari del futuro. Tra i nomi confermati, l’imprenditore Brunello Cucinelli, che inaugurerà il calendario. Grande momento dedicato alla sostenibilità, la conversation tra Sara Sozzani Maino, (Head of Vogue Talents e Deputy Director di Vogue Italia nonchè International Brand Ambassador CNMI), e i creatori del marchio messicano Desserto, vincitore del MCFW Sustainable Award 2020. Prevista anche la partecipazione di Audrey Tasiaux, direttrice creativa del brand monegasco di lusso sostenibile Diana D’Orville, intervistata da Muriel Piaser.

Non mancherà l’attenzione al tema dell’inclusività e dell’importanza dello scambio culturale : un talk con la fondatrice della Dakar Fashion Week, Adama Ndiaye, che ci farà scoprire il mondo affascinante dei designers Senegalesi. Uno spazio speciale composto da tre appuntamenti diretti da Stella Jean in collaborazione con l’Afro Fashion Association, vedrà l’intervento di designers, special guests e i membri della WAMI, confrontarsi sul tema dell’inclusività.

La creatività rimane protagonista, come in ogni appuntamento moda che si rispetti, grazie alle passerelle virtuali e Pop Up fisici, nei quali saranno presentate le proposte per la prossima stagione dei marchi internazionali Sofia Alemani, Beach & Cashmere Monaco, Laura Spreti, Inessa Creations e molti altri. Tra short film, contenuti digitali e presentazioni fisiche, una panoramica di stile consapevole in cui la bellezza, come sempre, si accompagna al rispetto dell’ambiente.

E proprio alla tutela del pianeta e a un atteggiamento etico a tutto tondo è dedicata la seconda edizione del Contest #SustainableTogether. Il concorso premierà il brand capace di distinguersi per la sua visione etica e innovativa, affidata a un video e tradotta in creazioni sostenibili. Saranno Federica Nardoni Spinetta – Presidente e Fondatrice della Chambre Monégasque de la Mode e della Monte-Carlo Fashion Week-, Sara Sozzani Maino – Head of Vogue Talents, Deputy Director di Vogue Italia, International Brand Ambassador CNMI -, Ingie Chalhoub – President & CEO Groupe Etoile Dubai, Designer Ingie Paris- e Desserto – Designer Vincitore del Sustainable Award nel 2020  a guidare l’attesissima votazione finale e ad annunciare in un video il 14 maggio il vincitore del MCFW Sustainable Fashion Award 2021.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 6 =

Style & Luxury

Homi Fashion&Jewels Exhibition: la sostenibilità è il “gioiello” del futuro

Published

on

La manifestazione torna dal 18 al 20 settembre a Fieramilano coinvolgendo espositori e buyer in un percorso all’insegna della sostenibilità

Sostenibilità – sociale, umana economica – fa rima con creativit  ma anche con ripresa ed   sempre di pi  questa la risposta per uscire dalla crisi assumendo un atteggiamento diverso, consapevole, pi  attento all’impatto ambientale. HOMI Fashion&Jewels Exhibition diventa cos  manifesto di una sostenibilit  estrosa, necessaria e contemporanea, ampliando sempre pi  la sua proposta e proponendosi come vero e proprio hub attento all’ambiente con risposte concrete e reali ad un’esigenza impellente.

Un approccio di cui la manifestazione si   fatta interprete in virt  del suo ruolo chiave di mediatore e di portavoce di quel settore dell’accessorio moda duramente colpito dalla crisi e che oggi vede proprio nella sostenibilit , sia nei confronti dell’ambiente che per le persone, uno degli asset fondamentali per la tanto auspicata ripartenza.

Una consapevolezza nata in tempi non sospetti e che   stata immediatamente recepita dalle aziende dell’intero comparto che hanno attuato un ripensamento dell’intera filiera puntando su un processo produttivo che fosse sempre pi  green oriented. Diretta conseguenza del periodo e soprattutto emanazione dei desiderata di un consumatore, che si   scoperto sempre pi  attento e consapevole delle sue scelte di consumo che investono il prodotto finale nella sua interezza, dai materiali di realizzazione fino al packaging. Tutto in virt  di quella trasparenza che deve essere e sar  sempre pi  prioritaria in cui anche il singolo dettaglio diventa un fattore di differenziazione e, soprattutto, si rivela vincente per la crescita dell’azienda e della sua brand awareness.

Un processo in divenire che HOMI Fashion&Jewels Exhibition   stato tra i primi a cogliere puntando da subito a ospitare chi della sostenibilit  a tutto tondo ha fatto il carattere principale della sua filosofia produttiva in una sfida che unisce tradizione e tecnologia per un futuro realmente sano, in cui il rispetto per l’ambiente va di pari passo con quello per le persone che in quell’ambiente vivono e lavorano.
Riciclare, utilizzare materiali di scarto oppure ecologici, servirsi di fonti rinnovabili, adottare soluzioni vegan e cruelty free sono solo alcune delle strade percorse da un settore capace di dare vita a un processo man mano pi  virtuoso trovando, al contempo, delle soluzioni creative ed etiche che il mercato ha imparato a premiare. E non solo. Mettere al centro le persone, privilegiandone esperienze e know how per aggiungere una ricchezza culturale unica al contenuto dei prodotti proposti, celebrando quel nuovo ritmo slow richiesto dalla moda come dalla vita stessa che   insito nel lavoro artigiano.
E proprio i brand che hanno fatto della sostenibilit  il loro atout saranno tra i protagonisti del salone milanese per esprimere, una volta di pi , tutta la versatilit  delle loro declinazioni.

Tra questi Fusioni che ha fatto della ricerca materica la sua vocazione, puntando sulla produzione di tessuti innovativi e naturali, realizzati a partire da materie sostenibili e biocompatibili: bamboo, soia, arancio, rosa, fibra del latte.

E ancora le borse firmate dal brand spagnolo Casa Natura, in cui   la tela riciclata la protagonista di modelli dal fascino vintage che, dalla maxi shopper arrivano agli zaini passe-partout, in un florilegio di ispirazioni di tendenza ma dal cuore green.

Del resto ci  che   passato non deve scomparire ma pu  essere reinventato e destinato a nuovi usi, come dimostra Nedumo Jewels che utilizza i legni degli scafi di navi dimesse per dare vita a gioielli immaginifici, in cui i segni del tempo della materia si fondono con dettagli preziosi e unici.
La sostenibilit    anche responsabilit  sociale e lo sa bene Thais Bernardes, l’azienda brasiliana che, tra i suoi tanti progetti speciali rivolti alla tutela sociale e territoriale, ha creato una capsule di gioielli ispirata agli indigeni dell’Amazzonia la cui parte del ricavato della vendita sar  destinata proprio al loro sostegno.

Questi sono solo alcuni dei virtuosi protagonisti di #befashionandjewels, la community digitale di HOMI Fashion&Jewels Exhibition dove attraverso gli hashtag #BESUSTAINABLE e #BEGREEN   possible trovare tante aziende del settore che si stanno impegnando su questi importanti temi.

Dal 18 al 20 settembre invece, appuntamento con l’edizione in presenza. La manifestazione seguir  tutti i protocolli di sicurezza necessari, offrendo alla community del settore un luogo in cui riunirsi e confrontarsi dando un importante segno di ripresa a tutto il mercato.

HOMI Fashion&Jewels Exhibition, fieramilano (Rho) – dal 18 al 20 settembre 2021.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

La Collezione Marni A/I 2021 Vol.1

Published

on

Cos’è il romanticismo, oggi? È una fuga dalla realtà o un modo per affrontare la realtà con un altro sguardo e un altro tocco, trovando un altro significato nella quotidianità?

Questa collezione Marni è una ricerca di romanticismo che si esprime attraverso ciò che è morbido, avvolgente e intensamente tattile; in linee nette ma sfumate e plasmate attorno al corpo; in forme che sono archetipi immortali visti attraverso una lente emotiva. Il romanticismo, nella Marni-land, fornisce una corazza soft per fronteggiare una realtà che è dura, proiettando la densità dei sentimenti sugli strati esterni della persona pubblica.

Tale persona è intensamente destrutturata, dal punto di vista di ciò che indossa. La collezione è morbida, sotto ogni aspetto: cappotti che si sbottonano diventando coperte; giacche sartoriali senza bottoni assicurate al corpo con una stringa; kilt messi sui pantaloni o ridotti alla memoria di ciò che erano; stratificazioni di trasparenze che smaterializzano pezzi facili; tute, maglioni e perfecto; abiti che si avvolgono e danzano intorno al corpo. Una danza che è anche un accumulo di pois, di fiori e tartan, di quadri sfumati che vengono aerografati su indumenti e accessori, ottenendo un risultato flou da un gesto affermativo.

Proprio come la mano che fa e disfa, così la tattilità è importante. I tessuti sono densi, dalla lana all’orsetto alla pelle, dalla georgette al mohair. Anche la scala degli accessori, dal micro al macro, è un invito a usare le mani e indagare. L’esplorazione degli archetipi introduce nella narrazione creepers e sneakers che richiamano le subculture, accentuando ulteriormente il sentimento emotivo di sturm und drang, il gesto liberatorio di avvicinarsi a uno stato di natura.

Il romanticismo si palesa come un’urgenza di essere e un modo per vestirsi e comportarsi, a contatto con le forze vitalistiche della natura selvaggia, giorno dopo giorno.

La collezione MARNI A/I 2021 Vol. 1 è disponibile presso le boutique MARNI e su Marni.com a partire da maggio 2021.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

L’asta Christie’s London Edit presenta capi unici della Collezione Marni P/E21 Marnifesto

Published

on

L’ASTA CHRISTIE’S LONDON EDIT PRESENTA CAPI UNICI DELLA COLLEZIONE MARNI P/E 2021 MARNIFESTO VENDUTI PER SOSTENERE L’ASSOCIAZIONE ALLIANCE OF ARTIST COMMUNITIES

 

Christie’s Jewels & Handbags Online: The London Edit dal 9 al 23 giugno presenterà quattro capi unici della collezione Marni P/E 2021 Marnifesto, venduti per sostenere Alliance of Artists Communities, un’associazione internazionale di residenze d’artista che sostiene artisti di qualsiasi disciplina nello sviluppo di nuove opere creative. La selezione dei highlight Marnifesto comprenderà cappotti in pelle riciclata dagli archivi del marchio con parole e disegni dipinti a mano ispirati alla comunità di Marni. L’asta online si aprirà il 9 giugno con offerte a partire da £100 e i capi unici si potranno visionare da Christie’s a Londra dall’11 al 16 giugno.

Durante la pandemia di Covid-19, il direttore creativo di Marni Francesco Risso ha aperto un dialogo con i talenti, fotografi e consulenti creativi che hanno collaborato con il brand negli anni, tra cui Mykki Blanco, Jonah Hill, Michelle Elie, Julien d’Ys, Camilla Nickerson, Jess Maybury. Esplorando la creatività e nuovi modi di lavorare durante il lockdown, questa catena epistolare è servita d’ispirazione per la collezione Marnifesto, concepita come celebrazione delle connessioni umane, dell’amore, della libertà e dell’espressione di sé.

Tornato in studio, i preziosi archivi di Marni sono serviti come una tela neutra, con le collezioni precedenti riciclate e trasformate in capi unici, dipinti a mano con poesie, parole e motivi raccolti durante il lockdown. Pennellate spontanee adornano queste opere d’arte che si possono indossare; la bellezza nata dalle sfide e dall’esplorazione del futuro rendendo omaggio al passato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rachel Koffsky, International Senior Specialist, Handbags & Accessories di Christie’s: “Siamo lieti di collaborare con Marni per proporre quattro opere d’arte uniche e indossabili della collezione Primavera/Estate 2021 Marnifesto. Realizzato durante la pandemia, dipinto a mano nell’atelier Marni in Italia, ogni capo unico rappresenta una lettera d’amore dei collaboratori di Marni a Francesco Risso, alla comunità della moda e al mondo in generale. Un anno dopo, questa collezione non potrebbe risuonare di più. La natura eclettica e dipinta a mano della collezione rappresenta la sensibilità del fai-da-te che è venuta alla ribalta all’inizio della pandemia. Mentre alcuni di noi preparavano la pasta madre o imparavano a lavorare a maglia, l’atelier Marni usava il proprio mestiere per dare un senso a questo tempo incerto e per guarire la comunità. A conferma di ciò, Marni ha dedicato una parte del ricavato per sostenere Alliance of Artists Communities. In questo momento, abbiamo più che mai bisogno dell’arte e di supportare gli artisti e le comunità di artisti in difficoltà”.

Francesco Risso, Direttore Creativo di Marni: “Questi capi unici riverberano le emozioni nella comunità di Marni durante la pandemia di Covid-19 e sono il risultato di uno sforzo collettivo in un momento di incertezza e speranza. Abbiamo dato una nuova interpretazione ai bellissimi capi che abbiamo trovato nei nostri archivi, dipingendo a mano le parole e i disegni raccolti durante il lockdown. Poiché questi capi trascendono il tempo e vanno oltre la moda, siamo estremamente orgogliosi di presentarli attraverso Christie’s, sperando che risuonino ulteriormente e alla fine entrino nella vita di coloro che vorranno farne tesoro”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending