Connect with us

Campagne Pubblicitarie

Campagna Prada Holiday 2020 ‘A Stranger Calls’

Published

on

Un contesto e un linguaggio cinematografico, un mistero da risolvere, immagini che danno vita a una storia raccontata da una voce narrante – la campagna Prada Holiday 2020, fotografata da Steven Meisel e basata su un breve racconto originale ideato e scritto per Prada dall’autrice best-seller Candice Carty-Williams, offre prospettive, angolazioni e punti di vista diversi sui protagonisti di una narrazione in divenire: gli accessori, i gioielli e la pelletteria di Prada. Le immagini, come fotogrammi di un film, propongono un panorama nuovo, frammenti di una storia che sta per essere svelata.
In pieno stile Noir, la campagna si ricollega all’estetica del dramma cinematografico d’esordio di Prada. All’epoca un linguaggio nuovo per la moda ma che ora viene stratificato con riferimenti storici rivisitati alla luce di uno scambio digitale con il pubblico.
L’ambientazione è Villa Gnutti, una residenza isolata resa famosa nel 1981 dagli scatti di Helmut Newton, e i cinque protagonisti sono cinque volti dell’universo Prada: Freja Beha, Maty Fall, Mao Xiaoxing, Rudolfs Valbergs e Merlijne Schorren. L’estetica del dramma cinematografico pervade l’immaginario della campagna i cui fotogrammi prendono ispirazione dal movimento del racconto. Fotografati in bianco e nero, i frammenti presentati nelle stampe della campagna diventano la chiave di una narrazione viva che si sviluppa online e, come inquadrature ritagliate da un film immaginario, suscitano un senso di suspense e a volte di contraddizione.
Le regole del cinema suggeriscono di cambiare la messa a fuoco e di spostare l’attenzione sui dettagli. Gli accessori Prada prendono la scena, dominano l’inquadratura e attirano l’attenzione come punti di svolta nella narrazione o indizi di un mistero sconosciuto, diventando essi stessi protagonisti davanti all’obiettivo di Meisel.

La nuova borsa Prada Cleo, che ha debuttato alla sfilata Prada Multiple Views SS21 ed è stata presentata nella collezione donna Primavera/Estate 2021, è un punto focale della campagna. La linea Cleo trae ispirazione dai modelli d’archivio di Prada e dalle tecniche manifatturiere tradizionali in una sintesi perfetta tra classicismo e futurismo. Preziosi gioielli da donna in argento o in oro con tormalina reinterpretano le linee iconiche del triangolo Prada, come sfaccettature di una gemma astratta, l’emblema del marchio risalta su delicate collane a catena, collane lariat e orecchini pendenti. Sono inoltre protagonisti della scena la borsa Prada Galleria, le borse compatte Vanity, i gioielli e gli accessori da viaggio in pelle Saffiano e nylon.
Eroi ed eroine, protagonisti e antagonisti. La campagna e gli accessori Prada esplorano le emozioni in un gioco tra stasi e movimento. Intrigo, attrazione e soprattutto desiderio.
La campagna sarà presentata in anteprima su prada.com e sui canali social di Prada a partire dal 2 novembre. La narrazione continuerà online con modalità inaspettate.

Crediti
Fotografia: Steven Meisel
Direzione Creativa: Ferdinando Verderi
Cast: Freja Beha, Maty Fall, Mao Xiaoxing, Rudolfs Valbergs, Merlijne Schorren
Racconto di Candice Carthy-Williams
Location: Villa Gnutti, Italia

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =

Campagne Pubblicitarie

Keep Performing – Mille motivi per fermarsi, ne basta uno per andare avanti

Published

on

La nuova campagna di Kappa ricorda l’importanza di avere sempre una ragione per non fermarsi, anche quando sei l’unico a crederci fino in fondo.
Hell Raton, Emis Killa e una rappresentanza della Fiorentina Femminile ci insegnano come gli ostacoli siano parte delle storie di successo.

Quando decidi di avere un sogno, la cosa più difficile è crederci.
Crederci, quando la tua famiglia non lo fa, quando i tuoi amici non ti supportano, quando le persone che non ti conoscono ti giudicano, quando un errore è considerato un fallimento.
Mentre gli altri saranno impegnati a trovare almeno un milione di motivi per fermarti, a te ne basterà solo uno per continuare.

KEEP PERFORMING è la nuova campagna di Kappa, lanciata a livello globale in occasione del debutto della collezione SS21: il brand degli Omini da sempre celebra il legame tra lo sport e street culture, dove ciascuno è libero di esprimere il proprio talento prima credendo in sé stesso e poi mettendosi in gioco.
L’interpretazione italiana di questo concetto ha creato uno storytelling avvincente, che racconta di tutte le volte che ci siamo sentiti dire no e dell’importanza di non fermarsi davanti alle difficoltà.

Una campagna che racconta lo sport in una chiave nuova, rendendolo un’attitudine prima ancora che una performance fisica, un’inclinazione a vedere il mondo con perseveranza, costanza e coraggio.
Il brand ha scelto di riconfermare due grandi nomi, consolidando il rapporto iniziato nella scorsa campagna e dando loro spazio per raccontarsi in modo ancora più personale: Emis Killa ed Hell Raton rappresentano l’autenticità di chi ha saputo farsi strada nel mondo della musica e del gaming, rendendo i momenti di sconforto i punti di svolta di due storie di successo.

Conferme ma anche un nuovo ingresso, quello di un gruppo di atlete della Fiorentina Femminile: le ragazze hanno reso la performance la vera protagonista dello storytelling di campagna e della propria carriera.

Un trattamento video del tutto inaspettato per Manuel, che dopo il successo di X-Factor sceglie di legarsi di nuovo al brand attraverso un racconto che si alterna ad un videogioco vero e proprio, creato apposta per la campagna, che simula la sua vita e la strada percorsa per diventare quello che lui descrive come “Il suo supereroe preferito”. La campagna segna l’inizio di una collaborazione molto più ampia tra Kappa e la Machete Gaming, realtà di punta nel mondo degli Esports e da oggi sponsorizzata dal brand, che assicura novità importanti in arrivo.

La vita è un altro campionato: dove non serve essere i più veloci per arrivare primi, serve essere i più perseveranti per arrivare più lontano.Emis Killa scrive un manifesto dall’inclinazione rap dedicato a chi non conosce la resa, ripercorrendo il difficile percorso di chi sogna di fare musica, attraverso gli occhi di uno dei tanti ragazzini che fanno parte della Generazione Z.

Una storia di sacrificio e fatica, ma anche di vicinanza e spirito di squadra: una rappresentanza della Fiorentina Femminile, sponsorizzate Kappa dal campionato 2020/21, raccontano come il calcio sia in grado di unire nelle differenze e nelle difficoltà e questo lo rende senza dubbio ” lo sport più bello del mondo” che insegna a crescere come team oltre che come donne.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Campagne Pubblicitarie

RETHINKING ENERGY La campagna Borsalino per la collezione Primavera-Estate 2021

Published

on

La campagna Borsalino per la collezione Primavera-Estate 2021 celebra l’inesauribile energia della danza
“L’energia non si ferma mai. L’energia si trasforma.”

Per presentare la collezione Primavera-Estate 2021 Borsalino svela in anteprima la nuova campagna di comunicazione concepita sotto la direzione artistica del Creative Curator Giacomo Santucci. A realizzare la campagna è il fotografo Joseph Cardo, che gira un vero e proprio fashion film, nuova frontiera espressiva del brand storytelling. Rethinking Energy è ambientata nel cuore della manifattura Borsalino di Alessandria, dove nove ballerini professionisti portano in scena la dinamicità e l’energia di una collezione che, ispirandosi liberamente al movimento Arts & Crafts, mostra con vigore la nuova idea di bellezza Borsalino.
L’ispirazione della collezione, un raffinato dialogo intellettuale tra le grafiche di Aubrey Beardsley e l’Optical Art di Bridget Louise Riley, si manifesta nella campagna attraverso la danza, suprema arte del movimento e linguaggio universale del corpo, capace di liberare energia e grazia come nessun’altra disciplina. Con Rethinking Energy prosegue la strategia di rilancio di Borsalino che traduce il proprio DNA in canoni estetici contemporanei per accompagnare nel futuro un’icona di eleganza e stile con oltre 160 anni di storia.

Giacomo Santucci, Creative Curator Borsalino, racconta come è nata l’idea della campagna: “La danza rappresenta perfettamente il legame fra corpo e intelletto. Come la vita, è ricca di fantasia, trasmette armonia e ha un linguaggio universale che comunica gioia, unione, libertà e sogno. Inoltre, nasce dalla passione e dalla completa dedizione quotidiana. Per tutte queste caratteristiche la danza è in grado di procurare allo spettatore emozioni che arrivano dritte al cuore… Anche per me l’energia è legata al movimento, sia nel lavoro che nella vita privata. È una forza che si alimenta dell’entusiasmo e delle emozioni di chi guarda, si trasmette e non si esaurisce mai. Vorrei che attraverso il mio lavoro questa energia arrivasse a tutti. Oggi, più che mai, arte e cultura hanno bisogno di energie nuove.” Il fotografo e regista Joseph Cardo aggiunge: “Durante le riprese la manifattura Borsalino si è trasformata in un dancefloor capace di incamerare energia: quella dei corpi in movimento dei ballerini, quella dei macchinari per la produzione dei cappelli Borsalino e la mia che ho trasformato in espressione visiva tutto questo.”

Protagonisti della campagna, svelata il 20 febbraio 2021, sono i ballerini Anaïs Maurer, Cecilia Pacillo, Chiara Giulia Nenna, Douglas Zambrano, Eleonora Lupo, Giulio Galimberti, Lorenzo Cavallero, Michela Mazzoni e Mirand Pulaj. La pianificazione di Rethinking Energy è all digital.

Anaïs Maurer: ballerina classica professionista, ha studiato a Parigi al conservatorio di Boulogne e ballato con l’English National Ballet School di Londra.
Cecilia Pacillo: ballerina classica professionista diplomata alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, dal 2017 fa parte del corpo di ballo dell’Arena di Verona.
Chiara Giulia Nenna: originaria di Alessandria, è insegnante e coreografa di danza classica e contemporanea nelle principali scuole del Nord Italia.
Douglas Zambrano: originario dell’Ecuador, cresciuto ad Alessandria, ha frequentato la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala; dal 2019 è Primo Ballerino all’Arena di Verona.
Eleonora Lupo: 14 anni di studi presso la My Day Academy di Asti, oggi è ballerina classica e moderna.
Giulio Galimberti: ballerino classico, neoclassico e contemporaneo, allievo dell’Accademia di Svetlana Pavlova, si è esibito sui palcoscenici dei principali teatri internazionali.
Lorenzo Cavallero: allievo di Douglas Zambrano, ha conseguito stage nelle principali accademie europee ricevendo premi e borse di studio.
Michela Mazzoni: studi alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano e alla Bolshoi Ballet Academy di Mosca, dal 2018 fa parte del corpo di ballo del Teatro San Carlo di Napoli.
Mirand Pulaj: allievo della National Ballet School of Albany e dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, si è esibito sui palcoscenici dei principali teatri internazionali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

BORSALINO PRIMAVERA-ESTATE 2021
Continua la sofisticata ricerca stilistica di Borsalino che ispirandosi liberamente all’Arts & Crafts, movimento artistico della fine dell’Ottocento, dialoga col proprio tempo. Nella collezione Primavera-Estate 2021 il fluire senza soste delle energie vitali della natura, tipico delle grafiche di Aubrey Beardsley, stimola un autentico studio grafico-materico che dalla fine dell’Ottocento porta direttamente all’Optical Art di Bridget Louise Riley e Victor Vasarely. Un raffinatissimo gioco intellettuale che coinvolge l’osservatore con prospettive illusorie e tensioni cromatiche.

La collezione, nata sotto la direzione artistica del Creative Curator Giacomo Santucci, mostra in un’antologia esemplificativa e programmatica tutta l’evidenza della nuova idea di bellezza
Borsalino, che esalta la gioia di vivere, la diversità come ricchezza e fa intravedere sconfinate possibilità di espressione.

In scena rafia, papier, treccia canapa, Panama in tutte le finezze e, naturalmente, Montecristi, emblema dell’eccellenza artigianale ecuadoriana. Materiali della tradizione Borsalino, che riafferma la sua predilezione per le fibre naturali.

I confini fra maschile e femminile sono sempre più rarefatti: gli stilemi optical pervadono entrambe le collezioni reinterpretando gli elementi della natura. La stella, innanzitutto, simbolo di energia e libertà, che ripetuta ossessivamente sui nastri crea un’illusione ottica nei toni del bianco e del nero. Stella che ritorna nell’inedito intreccio dei Panama Quito e Crochet creando un’esuberante trama a zig-zag. L’effetto ottico si amplifica ulteriormente nel papier con motivo Damier per sconfinare poi nel Trompe-l’oeil con la cinta sovrapposta e profilata del Panama Fine a tesa media.

Cupole alte e tese sempre più larghe per una collezione femminile che si esalta nell’apparente contrasto fra l’essenzialità delle linee e la ricchezza dei dettagli. Tra le proposte più interessanti, il Panama semiventilato con intreccio reticolato naturale-nero, il Panama Quito con inedito motivo a spirale e il modello Bandoliera con tracolla, che promette già di essere un must di stagione. Imperdibili le tese sfrangiate Country, in un risultato che fa della magnifica imperfezione artigianale Borsalino, la sua singolarità.

Non mancano i grandi classici. Direttamente dall’archivio storico Borsalino, il modello Montecristi Safari arrotolabile, reinterpretato nella silhouette e disponibile con 28 differenti nastri. Il fatidico Borsalino a tesa media, summa di ogni sapienza artigianale e di qualsiasi sintesi formale, qui proposto nella versione estiva in feltro 50Grammi declinato in 20 colori naturali con nastro in tono o a contrasto. Infine, il collectible Bogart by Borsalino, in feltro jorasse con cinta optical Croco-Graphic; incisa all’interno del cappello una delle espressioni più icastiche dell’attore hollywoodiano: “The problem with the world is that everyone is a few drinks behind”.

Molto più che semplici accessori: i cappelli della collezione Borsalino Primavera-Estate 2021 sono celebrazione di bellezza e Joie de Vivre, simbolo di diversità senza confini per l’espressione personale e artistica di sé.

Man

Questo slideshow richiede JavaScript.

Woman

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Campagne Pubblicitarie

TATRAS Launches Spring/Summer 2021 Campaign

Published

on

“The Stylized Campaign Brings TATRAS Storytelling to a Desert Oasis”

Luxury down jacket brand TATRAS is pleased to release an artful campaign transporting the viewer to an untouched desert landscape.

Brought to life through CGI, the concept gives a wink to magical realism bringing in wholly unexpected cameos.

In a nod to the Tatras mountains, in several takes a sheep drops in, while others see the desert allegorically flecked with rain, contradicting both the location and the digital process.

Shot by photographer Bethany Vargas on models Justine Biticon and Jaron Baker, the SS21 collection offers an original approach to down, focusing on where outerwear is worn.

Ultralight down is spotlighted with masterful details from hidden minimalistic stitches and an elegant gloss to a light back body allowing for a spring breeze.

A bolder offering comes in the form of blouson-like designs, embracing femininity with gathered details and statement cuts.

Going quite literally from day to night, TATRAS reveals the orbit of its unparalleled designs.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending