Connect with us

Lifestyle

Le nuove tendenze in fatto di regali

Published

on

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie Trend Movers, l’Osservatorio pensato da Verti Assicurazioni in collaborazione con BVA Doxa, entra nel merito delle tendenze in fatto di regali con una nuova e imperdibile indagine dedicata ai Xmas Toyz. Anche un evento così classico come il Natale è,infatti,in grado di raccontare il mutamento dei paradigmi della società di oggie della globalizzazione, adattandosi ai nuovi bisogni e quindi ai nuovi trend di consumo: un cambiamento che orienta costantemente le aziende e impatta sulle scelte dei consumatori (e viceversa). Dal green alla realtà virtuale, dal girl poweral tech futuristico, fino alle tendenze più estreme in tema beauty e abbigliamento. Regola n°1: andare sempre avanti. Tra tutti gli oggetti in circolazione che potrebbero essere inseriti in una ipotetica wish-list natalizia si parte da quelli a più alto tasso di coolness. Seguono a poca distanza prodotti legati a temi come innovazione, sostenibilità, etica, futuribilità ed esclusività, che si intersecano e si fondono in idee regalo uniche per tutti, grandi e piccoli. Dai giocattoli, agli accessori moda, ai tecno-gadget passando anche per gli immancabili profumi. Una selezione di regali possibili o impossibili che raccontano di noi, dei nostri bisogni e desideri inestricabilmente espressioni del nostro presente.

1) TOYS PER UN MONDO PIÙ INCLUSIVO
A) Bambole STEM che aiutano le bambine a pensare a sé stesse come persone adeguate alle discipline scientifiche negli studi e a professioni tradizionalmente maschili.
Barbie -Mattel, sempre al passo con in tempi nella progettazione dei suoi giocattoli, compie 60 anni e lancia nuove linee di Barbie,inclusive e socialmente interessanti, per far sognare le bambine senza porre loro dei limiti. Dalla bambola di colore, a quella con l’hijab, fino a quella sulla sedia a rotelle. Mattel non si ferma qui. Seguendo il motto “I Can Be”, la compagnia ha lanciato la linea “Carriere iconiche”con le Barbie biologa marina, entomologa, giudice, fotogiornalista, astronauta e ingegnere aereospaziale, che sono in vendita su Amazon esul sito Mattel. A breve sarà inoltre disponibile Barbie Samantha Cristoforetti, realizzata dall’ESA, con Mattel, in due versioni:una con la tuta della NASA EMU (Extravehicular Mobility Unit, la spacewalking suit) e un’altra con la divisa di volo dell’ESA (European Space Agency).

B) Bambole gender-fluid, giochi inclusivi oltre la differenza di genere tra maschile e femminile.
Creatable worldMattel lancia le bambole “senza sesso”, senza etichette, senza stereotipi di genere, personalizzabili in tutto, dal taglio di capelli lunghi/corti/rasati/asimmetriciagli abiti, dalle felpe al tutù, dalle minigonne ai jeans. Le dolls Creatable World, cugine delle Barbie, hanno un’apparenza totalmente libera dalgenerefemminile omaschile, perché si gioca al mix and match, al «gender fluid»: pensate come inclusive per un mondo che nella realtà è molto lontano dal rosa e dal celeste, dai giochi per bambini e per bambine. Parola di Kim Culmone, Senior Vice President di Mattel Fashion Doll Design, spiegache «Igiocattoli sono il riflesso della cultura e, dal momento che il mondo continua a celebrare l’impatto positivo dell’inclusività, abbiamo sentito che era arrivato il momento di creare una linea di bambole libera da ogni etichetta».
https://www.mattel.com/en-us/creatable-world

C) Girl Power: dallo svantaggio al vantaggio di genere per sensibilizzare sul gender pay gap,la discriminazione femminile sui compensi delle donne.
Ms Monopoly – Hasbro ha creato una nuova versione rivoluzionaria del suo gioco più famoso: si chiama Ms. Monopoly ed è strutturato in modo da dare un vantaggio alle giocatrici, facendole guadagnare di più, e costringere gli uomini a ingegnarsi per poter ottenere gli stessi compensi delle donne. Si guadagna non comprando proprietà ma investendo in invenzioni create da donne. «È una nuova prospettiva di gioco che crea un mondo in cui le donne hanno un vantaggio di cui spesso godono sologli uomini», spiega l’azienda. Considerando che l’inventrice, Elizabeth Magie, aveva creato il Monopoly per correggere ciò che riteneva distorto nella società, questa nuova edizione raccoglie l’eredità importante della sua creatrice in un mondo dove il gender pay gap è ancora rampante. Ms. Monopoly è stata creata per ispirare tutti, giovani e meno giovani, puntando il riflettore sulle donne che sfidano lo status quo.
https://newsroom.hasbro.com/news-releases/news-release-details/hasbro-introduces-ms-monopoly-first-game-franchise-celebrates

D) Ethic toys, bambole «vere»e «reali» che aiutano a guarire. Baby Pelones -Lanciate da poco in Italia, le Baby Pelones sono bambole senza capelli e con un foulard in testa, come i bambini affetti da tumore che perdono i capelli durante i cicli di chemioterapia: nate in Spagna nel 2014, arrivano anche in Italia con Pausini e Shakira testimonial grazie alla fondazione spagnola Juega terapia che ha attivato una collaborazione con l’Istituto Nazionale dei Tumoridi Milano per sostenere un progetto di ricerca finalizzato allo studio molecolare dei tumori rari dell’infanzia. La loro vendita finanzia progetti di ricerca sul cancro.Ancora pochi i punti di vendita ma si trovano online su Amazon.
https://www.istitutotumori.mi.it/pagina-articolo/-/asset_publisher/QdaLDEjXASJj/content/le-baby-pelones-le-bambole-senza-capelli-simbolo-della-lotta-contro-il-cancro-infantile

2) GIOCHI ECO PER UN MONDO SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE
A) Eco-sostenibilità: giocattoli educativi e plastic freeper piccoli attivisti green in crescita.
LEGO Plants-LEGO si è impegnato a sensibilizzare i suoi consumatori alle tematiche ambientali, a sostenere e condividere la lotta alla plasticae ha lanciato sul mercato i primi pezzi LEGO in plastica vegetale, prodotti a partire dalla canna da zucchero, coltivata in modo sostenibilee con certificazione Bonsucro Chain of Custody Standard. La nuova plastica è dotata delle stesse proprietà fisiche della plastica originale, ed i giocatori non si accorgono di alcunadifferenza quando utilizzano i nuovi elementi, rendendo la transizione dall’uno all’altro materiale semplice, «indolore» e naturale per i consumatori di domani.Tim Brooks, vice presidente del dipartimento di responsabilità ambientale di LEGO, spiega: «InLego Group vogliamo avere un impatto positivo sul mondo che ci circonda, e stiamo lavorando duramente per prodotti che usino materiali ecosostenibili. Questo è un primo grande passo verso il nostro ambizioso impegno nel rendere tutti i mattoncini LEGO realizzaticon materiali eco-sostenibili».Nel 2019 LEGO ha lanciato il Kit di costruzione di una pala eolica perfettamente funzionante: alta circa un metro, costituita di oltre 800 pezzi, rifinita in ogni dettaglio e motorizzata, per ispirareanche più piccoli a saperne di più sulle energie rinnovabili.
https://www.lego.com/en-us/campaigns/plantsfromplants

3) DESIGN E TECNOLOGIA PER REGALARE ESPERIENZE UNICHE
A) Design: oggetti ad alto tasso tecnologico edestetico perottenereperformance oltre l’immaginabile.
Bang & Olufsen Beovision Harmony – La promessa è quella della migliore esperienza cinematografica di tutti i tempi. Tant’è che si parla di magia. La casa danese Bang & Olufsen, sempre all’avanguardia nelle soluzioni che mescolano design e tecnologia, mettesul mercato (a 18.500 Euro)giusto in tempo per le wish list luxury di Babbo Natale, uninnovativo sistema TV che si apre a farfalla con un effetto quasi magico.Il sistema Beovision Harmony ha un pannello da 77 pollici oled ultra hd prodotto da LG con soundbar a tre canali, un decoder 7.1 per integrare il televisore nelle soluzioni multiroom di B&O collegando fino a otto diffusori e,soprattutto,un sistema di apertura mai visto: quando si accende,lo schermo si solleva e le due coperture (in rovere e alluminio) si aprono a ventaglio, svelando il televisore con effetto altamente scenografico e rendendolo anche un elemento unico di design.
https://www.bang-olufsen.com/it/televisori/beovision-harmony

B) Digital Detox, il minimalismo degli smartphone «do not disturb»per i nuovi bisogni di disintossicazione dal digitale.
Mudita Pure – Uno smartphone di ultima generazione, realizzato in Europa, con una caratteristica particolare: è studiato per eliminare ogni tipo di «distrazione social». Nasce da un’idea di Michal Kicinski, fondatore della software house CD Projekt, che ha lanciato anche il videogioco di successo The Witcher. Il concept è minimalista, le funzioni essenziali: chiamate, telefonate, bluetooth, timer per la meditazione, funzione “non disturbare” attivabile da slider laterale; display e-link che non emette luce blu e bassi livelli di SAR. Disponibile da maggio 2020 ad un prezzo di 337 Euro, ma preordinabile su kickstarter e regalabile da subito.
https://mudita.com/products/pure/

4) TECH A TUTTO TONDO
A) Gadget tech per integrare mondo fisico e realtà virtuale
Qoobo -Il micio-cuscino-robot, peloso e con la coda che fa le fusa come un gatto. Somiglia nelle fattezze al felino, ma è senza testa e senza zampe,tondo come un cuscino e con la coda. Lo si strofina, lui si attiva, vibra leggermente e muove la coda. Effetto fusa. Si tratta di un prodotto completamente robotizzato, che si ‘comporta’ come farebbe un gatto quando viene accarezzato.Da usare quindi per poggiare la testa e magari riposare o farsi semplicemente coccolare. L’azienda giapponese produttrice è Yukai Engeneering, che l’ha presentato al pubblico giapponese. Comel’animale domestico di nuova generazione. È un interessante caso di evoluzione di un trend già acclarato –quello dell’umanizzazione dei pet, degli animali domestici in carne e ossa – verso la robotizzazione emozionale di oggetti tecnologici domestici da compagnia e antistress. Si trova anche su Amazon.
https://www.japantrendshop.com/IT-qoobo-robotic-cat-tail-pillow-p-4230.html

 

Mobile 3D Printer O’2 Nails – Stampa qualsiasi pattern sulle unghie in ventisecondi, il sogno di tutte le cultrici della manicure.«Ho creato questa macchina per tutte le appassionate di nail art e manicure che non hanno particolari doti artistiche o abilità manuali di disegno. La stampante per unghie è una macchina innovativa per la casa e per centri estetici che rivoluzionerà il mondo della nail art». Così il creatore, il Giapponese Koizumi Seiki Crop, già noto per la produzione di innovativi asciugacapelli e altri elettrodomestici. Un device professionale per stampe impeccabili di foto, immagini, disegni e creazioni artistiche direttamente sull’unghia viawireless,direttamente dal proprio smartphone.

B) Accessori “aumentati”: borse con lo schermo, la pelletteria futuribile come estensione dello smartphone.
Louis Vuitton – Quandosi uniscono moda e tecnologia possono nascere soluzioni originali anche per i regali. Louis Vuitton, il marchio di lusso, durante la sfilata Cruise 2020 a New York ha presentato un’inedita collezione diborse con display flessibili integrati. Sono schermi   che hanno una risoluzione di 1.920 x 1.440 pixel e che possono essere integrati singolarmente o in coppia.Gli stilisti spiegano che questa idea pone le basi perriconsiderare la tela digitale del futuro. Le opzioni di personalizzazione sono infinite: il proprietario potrebbe aggiornare l’immagine sullo schermo per raffigurare il proprio stato d’animo, per sottolineare con l’accessorio lo stile degli abitioper introdurre una nota di colore quando si veste in total black. Questa novità tutta in chiave hi-tech non è, tuttavia,per tutte le tasche. Il prezzo delle nuove borse non èancorastato comunicato, ma va considerato che i soli auricolari wireless griffati Louis Vuitton costano quasi mille dollari, si può immaginare il budget necessario per le nuove shopper in tela digitale.
https://it.louisvuitton.com/ita-it/articoli/cruise-2020-canvas-of-the-future?campaign=sem_GG-IT-ITA-EC-BRAN-GDSA&gclid=EAIaIQobChMIr8Tsx9OS5QIVzOR3Ch0dSA9qEAAYASAAEgIvv_D_BwE

Adidas – ConPharrell Williams la famosa azienda di sportswear ha lanciatoun nuovo modello di sneaker unisex per promuovere l’emancipazione femminile. Attraverso il brand dell’artista con base in Giappone, Billionaire Boys Club,sono stati creatidue stili di scarpe già acquistabili online, nei flaghsip stores Adidas e nei negozi BBC di Londra, New York e Tokyo.
https://www.foxlife.it/2019/08/30/adidas-pharrell-williams-sneaker-unisex-emancipazione-femminile/

5) BEAUTY EWELLNESS PERNON SBAGLIARE MAI
A) Profumi leggendari: il profumo maschile dalla storia «incredibile» che punta esclusivamente sulla forza della sua storia vera.

Eight&Bob -Deve la sua fortuna ad Albert Fouquet, giovane rampollo aristocratico parigino degli anni 30 che per hobby creava, in compagnia del proprio maggiordomo Philippe, speciali essenzee le ‘indossava’ durante gli eventimondani. In una di queste occasioni conobbe il giovanestudente John Kennedy che rimase inebriato dal suo profumo e, tornato negli USA, gli chiese di poternericevereottoflaconipiù unoper il fratello Bob. Il  prodotto chiamato ‘Eigh&Bob’ fece il giro dei salotti dell’élite americana e riscosse enorme successo. La morte improvvisa di Albert lasciò l’eredità dell’essenza al maggiordomo che però,con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, fu costretto a lasciare la Francia e nascose un’ultima boccetta dell’essenza dentro un libro appositamente intagliato. Nel 2013 la formula di questa fragranza viene recuperata dopo settant’anni di oblio e il profumo messo in vendita, grazie a un italiano, Celso Fadelli, Ceo di Intertrade Europe, che l’ha presentato a Fragranze, la fiera della profumeria artistica di Pitti Immagine a Firenze. Mantiene il suo nome, l’anno 1937 e il luogo dell’incontro tra Albert e John: Cote d’Azur. Il segreto del suo aroma è una rara pianta aromatica i cui germogli vengono raccolti solo tra dicembre e gennaio. La scelta del packaging mantiene la forma del libro per rievocare la sua storia che viene raccontata nelle pagine della confezione. Come allora, è tra le colonie più esclusive, amata dagli uomini più eleganti del mondo. Profumo di nicchia che garantisc ea chi lo indossa uno story telling ad alto effetto di distinzione e unicità.
https://eightandbob.com

B) Essenze dalle note sacre, botaniche, naturali dagli effetti quasi magici per un regalo olistico che parla all’anima e alle cellule del nostro corpo.
SacressenceVibrazioni che risuonano col nostro cuore, ispirano la nostra mente e risvegliano la nostra energia vitale. La creazione dei profumi è un’arte antica. Sacréssence nasce dalla ricerca decennale di un medico alla scoperta delle radici fisiologiche del benessere, dalla volontà di ricomporre saperi antichi e moderni, come la farmacopea, la conoscenza erboristica e del profumiere artigiano. È disponibilein tre fragranze: Alluressence, Illumessence e Fruits du Paradis. Essenze capaci di parlare alla nostra pelleeai nostri sensi,in grado di restituirci armonia, serenità ed energia grazie a un blend unico e irripetibile. Un regalo con una storia e un fascino esclusivi. https://www.sacressence.com/perfumes/


C) Beauty routine: dalla naturaarriva lacosmetica hand-made,un approccio green alla bellezza e alla cura del corpo.

Green Beauty Essentials di Tata Harper
Le piccole grandi scelte ecologiche ed eco-sostenibili passano anche dal mondo del make up, preferendo prodotti con ingredienti 100% naturali e bio, privi di oliiminerali derivati dal petrolio, di sostanze animali e cruelty free, biodegradabili, con packaging a ridottissimo uso di plastica possibile.Tata Harper, la regina del “verde”, nella sua fattoria in Vermont, coltiva fioriederbe, fitoingrendienti con cuiproduce a mano, con formulazioni originali, linee di prodotti di bellezza di eccellente qualità a tiratura limitata, e li invia alle più note star del mondo e alle cultrici di questo approccio radicale alla cosmesi naturale per la cura della pelle.
https://global.tataharperskincare.com/green-beauty-essentials

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + tre =

Lifestyle

Pandemic fatigue: come vivere meglio nonostante la pandemia

Published

on

I dati delle ultime ricerche mostrano che larga parte della popolazione sta in qualche misura soffrendo della pandemia, anche chi non ha avuto il Covid-19: la maggioranza delle persone presenta sintomi da stress che, nella comunità scientifica, sono chiamati “pandemic fatigue”, logoramento psichico da pandemia.

“Se è vero che prima o poi usciremo da questa situazione, è altrettanto vero che è necessario prevenire il rischio di uscirne troppo logorati” commenta la psicologa e psicoterapeuta Maria Beatrice Toro.

“Specialmente con la seconda ondata abbiamo capito che le limitazioni al nostro modo di vivere e le conseguenze economiche della pandemia sono una realtà destinata ad andare avanti a lungo e si è innescato un forte affaticamento psicologico e scoraggiamento. Non cantiamo più sui balconi, non disegniamo arcobaleni, ma siamo ansiosi e irritabili. La violenza verbale e fisica è aumentata, per la strada, in ufficio, in famiglia”.

Secondo i dati diffusi in ottobre dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 60% della popolazione europea presenta segni della pandemic fatigue, la sindrome da stress da pandemia, con un sentimento di sfinimento e una visione negativa del futuro.

Oltre all’effettivo pericolo per la salute, con le relative paure di contagio per sé e i propri cari, la realtà pandemica comporta infatti altri importanti stress dovuti ai cambiamenti nel proprio stile di vita. Questi cambiamenti coinvolgono quattro livelli: personale, lavorativo ed economico, familiare, relazionale.

“Con la seconda ondata, sono aumentate demotivazione, apatia, paura, reazioni irrazionali, manifestazioni negazioniste, comportamenti aggressivi, ritiro relazionale e trascuratezze che rivelano che stiamo perdendo energie come persone e come collettività” osserva la dott.ssa Toro. “Il problema è che l’emergenza sta durando da tanto tempo e il sovraccarico emotivo pesa ogni giorno di più. Da qui il logoramento da pandemia”.

La pandemic fatigue è una forma di disturbo da stress prolungato della famiglia delle “fatigue”, ovvero le sindromi di logoramento e affaticamento dovute a situazioni che comportano un eccessivo carico emotivo per lungo tempo, come malattie croniche, problemi familiari, relazionali, sociali, economici costanti e persistenti. I sintomi più comuni rilevati da studi effettuati a livello internazionale sono riconducibili all’eccesso di stress, ma anche ansia, ritiro sociale, impulsività e difficoltà nel gestire la rabbia.

Praticamente tutte le ricerche hanno evidenziato che lo stress e l’ansia dovuti a una situazione che viene percepita come qualcosa di fuori controllo alimentano insonnia e incapacità di rilassarsi, creando un circolo vizioso in cui più ci si preoccupa, meno si dorme, peggiore diventa la salute mentale.

“Senza dubbio le persone anziane corrono, a livello fisico, maggiori rischi per la salute, ma sembra che siano le persone più giovani a risentire di più dal punto di vista emotivo. Secondo studi in Spagna, Cina e Slovenia, sono proprio i giovani che tendono ad essere più depressi, ansiosi, stressati e traumatizzati. Lo stesso vale per le donne, che, oltre a tutto ciò, si sentono mediamente più sole” commenta la dott.ssa Toro.

Un vademecum per vivere meglio

Una delle chiavi vincenti per affrontare la situazione è usare la razionalità, ovvero, anzitutto, acquisire delle competenze reali da fonti affidabili su cosa sta succedendo. Il secondo pilastro della resilienza è l’acquisizione di validi strumenti di autoregolazione emotiva, dalle tecniche di respiro lento al recupero di un senso di padronanza di se stessi. E poi ci sono la creatività, la capacità di perdonare, l’abilità di costruire nuove relazioni con le persone che ci sono vicine, a partire da chi ci abita accanto. Uscire a piedi consente di riappropriarsi del luogo in cui viviamo e di restare connessi con gli altri.

Al di fuori delle situazioni più gravi, per le quali è consigliabile l’intervento di un medico specialista o psicologo, sono diversi gli strumenti di self help basati sulla psicologia positiva che possono venire in aiuto. Si tratta di un approccio basato sulla fiducia nella fondamentale capacità di evolvere di ogni essere umano: questa visione della psiche ha mostrato che spesso sono proprio le situazioni di crisi che inducono a far emergere risorse interne che non si sapeva di possedere, o a sviluppare meglio i propri punti di forza.

Ecco allora una sintesi di alcuni accorgimenti alla portata di tutti, estratti dal libro Oltre la Pandemia – Superare (bene) ansia, stress e rabbia, di Maria Beatrice Toro, per vivere meglio in questo periodo pandemico e ridurre l’effetto di logoramento:

  1. Ristabilire una routine: mantenere i ritmi biologici durante la pandemia protegge da alterazioni dell’umore e stati di ansia. Dunque svegliarsi a orari fissi, mangiare regolarmente, fare esercizio, vestirsi e mantenere la cura del proprio aspetto quando si resta a casa.
  2. Accogliere il proprio disagio, accettare le proprie emozioni difficili e adottare un dialogo interno positivo: “Altre volte ho pensato di non riuscire e invece ce l’ho fatta”, “Non sono il solo ad avere problemi”, “Sono più forte di quello che penso”
  3. Usare la musica: offre uno stimolo distraente e distoglie dai pensieri negativi.
  4. Dialogare con chi la pensa diversamente da noi o si comporta in modi che non condividiamo: dobbiamo riscoprire il valore del perdono. Attenzione specialmente a bambini e adolescenti, che sono stati duramente colpiti e manifestano tante regressioni. Non è il momento di essere punitivi.
  5. Confidarsi con gli altri. Parlare con qualcuno di cui ci si fida, che riesce a mantenere un atteggiamento positivo e confidati senza vergogna, pensando che non giudicherà, ma, piuttosto, che può davvero aiutare e probabilmente desidera farlo.
  6. Coltivare i propri interessi. Che si tratti di lettura, cucina, lavoro a maglia o attività sportiva è importante che non abbandonare i momenti di ricarica personale. Per chi ha un animale domestico, poi, è importante non smettere di prendersene cura e passare del tempo di qualità con lui.
  7. Imparare le tecniche per l’autoregolazione: uno dei più validi strumenti per sostenere l’autoregolazione emotiva è la mindfulness, una pratica di meditazione laica con dimostrata efficacia sperimentale per una vasta serie di problematiche da stress. Non è una tecnica di rilassamento, ma un modo per recuperare presenza a noi stessi.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Lifestyle

Come viaggeremo nel 2021: i sei trend individuati dagli esperti

Published

on

Agli Italiani manca viaggiare e non vedono l’ora di ricominciare a farlo. A dimostrarlo sono i picchi nelle ricerche di voli fotografati nei diversi giorni in cui le aziende farmaceutiche hanno annunciato il vaccino contro il Coronavirus. Un esempio è la crescita del 19%, superiore alla media europea, nelle ricerche da parte dei nostri connazionali di voli sulle piattaforme del gruppo eDreams ODIGEO il giorno del primo annuncio di un vaccino.

Una delle poche certezze per il 2021 è quindi che, con il diffondersi delle vaccinazioni, tornerà anche voglia di viaggiare. Se trend come Staycation o Workation risultano ormai consolidati e familiari per tantissimi, quali saranno le novità che si prospettano per il 2021 (e per gli anni a venire)?

Trainline, app leader per viaggiare in treno e pullman in Europa, ha identificato alcune tendenze che prenderanno inevitabilmente piede per quanto riguarda viaggi e vacanze per il prossimo futuro.

Aria aperta e grandi spazi
Dopo mesi di restrizioni e limiti, per il 2021 i viaggiatori saranno più inclini a prenotare vacanze all’aria aperta: il “richiamo della natura” si farà più forte anche per chi di solito ama scoprire nuove città e le esperienze en plain air avranno grande rilievo, a maggior ragione se in grandi spazi incontaminati, dove mantenere le distanze sarà più semplice.

Viaggi sostenibili: lo dice l’Europa!
Il trend legato ai viaggi sostenibili troverà nuova linfa dopo la pandemia. Uno dei modi per sposare a pieno questo trend è viaggiare in treno e non a caso il Parlamento Europeo ha deciso di nominare il 2021 come Anno Europeo delle Ferrovie, con lo scopo di promuovere le ferrovie quale modo di trasporto sostenibile, innovativo e sicuro: le ferrovie emettono una quantità di CO2 molto inferiore rispetto al trasporto equivalente su strada o per via aerea e sono il solo modo di trasporto ad aver ridotto le emissioni di CO2 in maniera costante dal 1990[2]. Una recente indagine condotta da Eumetra per conto di Trainline evidenzia come il 76% degli italiani raccomanderebbe un viaggio in treno, descrivendolo in termini qualitativi come “confortevole” (47%), “ecosostenibile” (53%) e “facile da prenotare” (58%).

Mai più senza app per organizzare il proprio itinerario
La sempre maggiore dimestichezza con tecnologia e app che gli italiani hanno guadagnato nel corso di questo travagliato 2020 porterà i viaggiatori ad avvalersi sempre di più di app di viaggio, come evidenziato dalla ricerca commissionata da Trainline in questo particolare periodo: il 61% degli italiani ha utilizzato app di viaggio per gestire i propri spostamenti. Tra questi, quasi tutti (98%) hanno affermato che l’utilizzo di app li ha fatti sentire più sicuri negli spostamenti e il 68% ha affermato che è stato più facile verificare modifiche nel proprio itinerario. Le app hanno inoltre favorito i viaggi contactless: il 35% ha affermato che disporre di biglietti digitali sul proprio smartphone ha permesso di evitare contatti con persone o emettitrici di biglietti cartacei.

Meraviglie artistiche, storiche e culinarie “a portata di mano”
Se il 2020 ha avuto un pregio, è stato quello di far rivalutare il territorio in cui si vive, che spesso in passato è stato sfavorito rispetto a viaggi di lungo raggio o mete più esotiche. Dopo un’estate trascorsa prevalentemente in Italia, rimarrà la voglia di scoprire le peculiarità storiche, artistiche, culinarie e paesaggistiche del proprio territorio, andando alla ricerca di sistemazioni vicine a casa, ma che permettano di “staccare la spina”. D’altronde, pur essendo il 72esimo paese per superficie e il 23esimo per popolazione al mondo, l’Italia conta il maggior numero di siti dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, ben 55: molti dei quali raggiungibili in treno.

Turismo lento in sicurezza
Il cosiddetto turismo lento, che va a braccetto con il turismo sostenibile e si contrappone al turismo “mordi e fuggi” e di consumo, sarà un trend in crescita nel 2021. Una modalità di viaggio, in Italia e Europa, perfettamente in linea con questo trend è quella dei treni notturni: mezzi comodi e al passo dei tempi che già prima della pandemia hanno riscontrato un incremento di preferenza da parte dei viaggiatori e che per natura permettono di evitare assembramenti anche durante gli spostamenti grazie alla prenotazione di cuccette.

Viaggiatori in controllo del proprio itinerario
Viaggiare in gruppo con gli amici ha sempre il suo fascino, ma sarà auspicabile per il 2021 organizzare sempre più di frequente viaggi “FIT”, ovvero dedicati ai Free Independent Travelers: singoli viaggiatori o al massimo coppie/famiglie che organizzano e svolgono il proprio viaggio in completa autonomia, senza avvalersi di itinerari o pacchetti prestabiliti, e prediligono esperienze uniche, autentiche e fuori dal comune.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Lifestyle

Kidsrevolution- la rivoluzione nell’acquisto della moda bimbo

Published

on

Da un’attenta analisi dei mercati Pasquale Corvino Ceo del brand, lancia nel 2019 www.kidsrevolutionstore.com/it, la prima piattaforma market-place dedicata all’abbigliamento bambino 0-16, realizzata da collezioni nuove  o da articoli in rimanenza, pronta a rivoluzionare le dinamiche di acquisto convenzionali. Attraverso una raffinata e-boutique, la cui attività è stata estesa in tutto il mondo, ha l’obiettivo di semplificare la routine domestica delle famiglie spesso impegnate negli acquisti per i propri figli.

Mai come adesso lo shopping online è entrato nelle abitudini di molti utenti, che riescono a sopperire, tra chiusure e limitazioni, in questo modo alle esigenze dei ragazzi.

Nella piattaforma www.kidsrevolutionstore.com/it si possono trovare tutti gli articoli indispensabili per i cambi di stagione per i propri figli, in una selezione di  150 brand famosi, che si differenziano per stili, struttura e taglie.  E’ possibile inoltre trovare le ultime novità  sul tema Natale,  consigli e proposte-regalo, in un momento in cui gli spostamenti sono difficoltosi.

Con un’offerta di oltre 2000 modelli a stagione,  l’e-commerce di abbigliamento 0-16 anni Kidsrevolution  riesce a soddisfare le esigenze di tutte le età  (anche fino a 18 anni), il portale ha infatti  dedicato un’intera sezione a: tutine, abiti, accessori, costumi, intimo, pigiami, felpe e t-shirt per neonati, bambini e ragazzi, da abbinare a jeans, giacchetti e sneakers per sfoggiare lo stile giusto in ogni occasione.

Quella dedicata ai capi griffati è solo una delle sezioni che compongono l’offerta di Kidsrevolution, costantemente aggiornata con le ultime novità dei top brand dell’abbigliamento per bambini e ragazzi. Kidsrevolution sviluppa infatti, con il proprio team, ricerche sui nuovi marchi per nuove  proposte in cui gli utenti si possiamo imbattere per la selezione di articoli.

Il primo marketplace dedicato ai bambini  contiene infatti marchi prestigiosi, come Alberta Ferretti, Armani, Burberry kids, Chloe’, Fendi, Gucci, il Gufo, MSGM, Moncler, e molti altri..

Tante inoltre le categorie di prodotti: dall’intimo alle scarpe, agli accessori  agli abiti, t-shirt, tute e jeans.

Le mamme attente alla moda su Kidsrevolution  possono scoprire le ultime tendenze sfogliando la sezione “Ultimi arrivi”, dove vengono  presentate tutte le novità,  mentre le promozioni in corso sono visibili sulla pagina “Outlet”. Attualmente l’e-commerce applica uno sconto del 50% in questa sezione,  su una selezione di capi con una buona disponibilità di taglie.

Le  transazioni per i pagamenti possono avvenire in tutte le modalità previste e solo con metodi sicuri, carte di credito, paypal, bonifico bancario e contrassegno.  La consegna prevede tempi molto brevi mentre per ordini a partire da 50 euro la spedizione è gratuita. Tutti gli ordini vengono  evasi entro due giorni lavorativi: tutte le spedizioni partono da Kidsrevolution , solo nei giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 17.30. Gli ordini inseriti nei giorni di Sabato e Domenica verranno gestiti il Martedì successivo.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending