Connect with us

Mood Town

La Top 10 delle metropoli europee più mainstream e le loro perle nascoste

DailyMood.it

Published

on

Alcune attrazioni sono ben conosciute dai turisti di tutto il mondo e sono un vero must: il Colosseo a Roma, gli Uffizi a Firenze o il Park Guell a Barcellona. In questi casi, si sa già che bisognerà prenotare per tempo e sgomitare in mezzo ai tanti turisti per il posto migliore o la foto perfetta e spesso la bellezza di quello che si sta visitando può essere rovinata dal grande afflusso di persone. Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha pensato, quindi, di dedicare uno studio alle perle nascoste delle città europee: quei luoghi poco conosciuti ma tanto apprezzati dai locali e dai turisti che ci capitano per caso, dove sentirsi trasportare dall’atmosfera della città e stare a contatto con la gente del posto. La classifica è stata creata tenendo in considerazione le attrazioni che hanno da 50 a 500 recensioni su Google e un punteggio da 4.8 a 5 stelle. Ecco la lista delle destinazioni europee che racchiudono più perle nascoste, e tre chicche imperdibili per ciascuna, scelte da Holidu:

  1. Mosca, Russia – 23 perle nascoste

Al primo posto, con ben 23 perle nascoste, si posiziona la capitale russa: tra la sua magia e le sue tante bellezze non può certamente mancare una visita alla Piazza Rossa, al Cremlino o al famosissimo Teatro del Bolshoi. Ma tralasciando queste famose attrazioni, cosa nasconde davvero Mosca per i turisti, che vogliono lasciare le strade conosciute?

  • Museo sulla storia della medicina: Forse non molti sanno che a Mosca si trova la più antica università di medicina di tutta la Russia. Fondata nel 1758 nel quartiere di Chamovniki, l’università Sechenov ospita anche un bellissimo museo. La particolarità di questo posto sono i reperti locali unici, che vi sono racchiusi all’interno, e la quantità di informazioni relative al progresso della medicina nel paese. 54 recensioni – 4.9 stelle
  • Casa di Stanislavskij: Un altro luogo imperdibile è l’appartamento del regista teatrale Konstantin Stanislavskij, oggi diventata un museo. Proprio nel centro di Mosca, questo luogo legato alla storia teatro vi darà la possibilità di conoscere da vicino il cosiddetto metodo Stanislavskij, o psicotecnica come lui stesso la chiamava, vedere dal vivo il suo ufficio e scoprire qualcosa in più sui suoi ultimi anni di vita. 54 recensioni – 4.9 stelle
  • Podpol’naya Tipografiya: La terza chicca è un’antica copisteria sotterranea, e non si tratta di una qualunque: per più di 100 anni ha, infatti, ingannato i passanti con la falsa insegna di “commercio all’ingrosso di prodotti caucasici”, stampando e diffondendo volantini rivoluzionari durante la Prima Rivoluzione Russa (1905-07). La copisteria si trova proprio vicino alla prigione di Butyrskaya e alla stazione di polizia. 68 recensioni – 4.8 stelle
  1. S. Pietroburgo, Russia – 16 perle nascoste

Al secondo posto, ci troviamo ancora in Russia con la bellissima San Pietroburgo, capitale imperiale per oltre due secoli, che si affaccia sul Mar Baltico. Chi ci è stato vi dirà sicuramente di visitare l’Hermitage, il Palazzo d’Inverno e la suggestiva chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, ma se si vuole seguire un itinerario diverso dal solito? S. Pietroburgo offre 16 perle nascoste, ecco le più belle:

  • Casa di Lev Nikolaevič Gumilëv: Nel quartiere Tsentralny, il cuore della città, si trova l’appartamento di Gumilëv, famoso storico e antropologo sovietico dalla vita travagliata, che dopo aver speso 14 anni in un campo di lavoro, visse in questa casa gli ultimi anni di vita. Una visita potrà accompagnare tutti gli appassionati di storia a comprendere il suo pensiero e la sua influenza sulla geopolitica post sovietica. 71 recensioni – 4.9 stelle
  • Porta Trionfale di Narva: Un po’ fuori dal centro, nella Piazza Staček, si trova la Porta Trionfale di Narva. Costruita per celebrare la vittoria contro le armate di Napoleone, fu inizialmente costruita in legno, per essere poi ricostruita in bronzo e rame. Il colore verdastro dei materiali utilizzati offre una certa inusualità all’opera, che al proprio interno ha anche un piccolo museo di armi. Per i più curiosi, a S. Pietroburgo, si trova anche lo Studio di Mikhail Anikushin, lo scultore della Porta. 416 recensioni – 4.8 stelle
  • Dom Arkhitektora: La terza e ultima perla di S. Pietroburgo è davvero nascosta! A due passi dalla Cattedrale di Sant’Isacco si trova la Dom Arkhitektora, conosciuta come la “Casa degli Architetti” e creata nel 1932. Dall’esterno sembra un edificio privo di importanza, eppure gli interni vi stupiranno davvero: ricchezza dei dettagli, ampie stanze e decorazioni di classe vi faranno immergere in un ambiente davvero magico. 98 recensioni – 4.8 stelle
  1. Kiev, Ucraina – 9 perle nascoste

Andando verso ovest, chiude il podio la capitale ucraina, con ben 9 perle nascoste per i visitatori più curiosi. Si certo, chi va in vacanza a Kiev, non può farsi mancare il Monastero delle grotte e la cattedrale di S. Sofia, ma quali sono i posti più inusuali, che solo la gente del posto conosce o dove sentirsi meno turisti?

  • Victoria Museum: Si tratta di una chicca davvero imperdibile, che si trova nel quartiere storico di Pecherskyi. La storia dei costumi e dello stile dal 18esimo al 20esimo secolo e tutti gli abiti originali aspettano gli appassionati di moda di tutto il mondo, che si trovano nella capitale, per una visita da lasciare a bocca aperta. 81 recensioni – 5 stelle
  • Artkvadrat: Poco lontano dal centro, ecco un’altra perla nascosta…l’Artkvadrat! Si tratta di un teatro davvero inusuale: dal 1991 è, infatti, l’unico in Ucraina completamente basato su improvvisazione e live show. Per chi vive alla giornata, è possibile godersi uno spettacolo senza sapere cosa aspettarsi proprio qui. 130 recensioni – 4.8 stelle
  • Muzey Komp’yuteriv Ta Prohramnoho Zabezpechennya: In un mondo sempre più tecnologico, una vista all’originalissimo museo della storia dei computer è certamente d’obbligo. Il museo si trova a ovest del Dnepr, il fiume che attraversa Kiev, ed è apprezzato non solo dai fanatici del settore, ma anche da chi è curioso di scoprire di più! 425 recensioni – 4.9 stelle
  1. Berlino, Germania – 7 perle nascoste

La capitale tedesca non poteva certo mancare in questa classifica: alternativa, originale e piena di storia, Berlino nasconde ben 7 chicche tra i suoi meandri, che allieteranno i turisti più esigenti, coloro che non si accontentano di visitare la Porta di Brandeburgo, il Reichstag e i resti del muro di Berlino.

  • Theater im Keller: La prima chicca si trova a sud della città, nella zona di Reuterkiez: il Theater im Keller. In questo teatro, aperto dal 1987, vengono organizzati più di 100 spettacoli l’anno, di cui i più importanti seguono il genere travesti, e sono anche quelli per cui è più conosciuto. I Travestieshow sono perfetti per chi vuole godersi uno spettacolo diverso dal solito e ridere a crepapelle. 144 recensioni – 4.8 stelle
  • Flimrauschpalast: Proiezioni originali, ottima qualità audio-video e un’atmosfera intima e rilassata: tutto questo è possibile al Flimrauschpalast. Si tratta di un piccolo cinema dall’anima indie, all’interno di una vecchia fabbrica, situato nel quartiere multiculturale di Moabit. Per gli amanti dei manga, ogni secondo lunedì del mese vengono organizzate proiezioni anime con sottotitoli in inglese! 92 recensioni – 4.8 stelle
  • SALZIG Berlin: La street art di Berlino è forse conosciuta in tutta Europa ed esiste un posto davvero speciale dove poterla osservare. Stiamo parlando di SALZIG Berlin: una galleria d’arte, un negozio…un’esperienza! Questo luogo magico si trova nel quartiere più punk e alternativo di Berlino: il Friedrichshain. Qui è possibile trovare opere di street artist locali e anche portarsene a casa qualcuna, facendosi consigliare dal gentile proprietario, per non dimenticare il proprio viaggio in Germania. 67 recensioni – 5 stelle
  1. Londra, Regno Unito – 7 perle nascoste

Non c’è dubbio che la capitale del Regno Unito sia una delle mete più gettonate d’Europa e che la maggior parte dei visitatori vogliano visitare il Big Ben, Buckingham Palace o fare un giro sulla London Eye, ma perchè non partire alla ricerca delle perle nascoste che solo una città dinamica come Londra può offrire?

  • Howard Griffin Gallery: Nell’elegante quartiere di Mayfair, a due passi da Hyde Park, si trova questa suggestiva e colorata galleria d’arte. Le sue peculiarità sono l’ambiente informale e le diverse esposizioni che si susseguono, incentrate soprattutto sulla street art: si tratta di una vera e propria perla in mezzo alle tante gallerie della zona! 58 recensioni – 4.9 stelle
  • The Castle Cinema: Per coloro che amano i cinema piccoli e accoglienti, questo luogo è davvero un must. Vicino al Parco olimpico dedicato alla Regina Elisabetta, questo edificio è nato come cinema indipendente nel 1913 e dopo aver cambiato gestione negli anni, dal 2016 è un cinema con tanto di bellissimo lounge bar. Vi innamorerete del soffitto curvo e della lunga storia, che racconta questo luogo! 221 recensioni – 4.8 stelle
  • Parasol Unit: Si tratta di una fondazione no-profit di arte contemporanea nel quartiere Hoxton, a est di Londra. L’atmosfera hipster e creativa dell’area accoglie armoniosamente questo luogo d’arte, che ha come unico scopo la condivisione, in un ambiente stiloso e inusuale. 53 recensioni – 4.9 stelle

 

  1. Budapest, Hungary – 6 perle nascoste

Per il settimo posto, ci spostiamo a Budapest con le sue 6 chicche per i viaggiatori più curiosi! Chi è stato nella capitale ungherese, sarà sicuramente andato alle terme di Széchenyi, e sarà anche stato spiacevolmente sorpreso dall’incredibile numero di persone! Ecco quindi qualche perla nascosta per evitare le folle di turisti:

  • Stúdió K Színház: Spettacoli originali in un luogo alternativo, indipendente e intimo: tutto questo è lo Stúdió K Színház, un piccolo teatro a est del Danubio, poco lontano dal centro città. Qui è possibile rilassarsi e godersi uno spettacolo diverso dal solito in un ambiente intimo, in compagnia. 164 recensioni – 4.9 stelle
  • Arnoldo: Nel quartiere culturale di Újbuda, l’Arnoldo vi stupira sul serio! Si tratta di una galleria d’arte, dove poter sorseggiare caffè e mangiare buonissimi cioccolatini fatti a mano, mentre si contemplano opere di artisti locali. Il locale piccolo e accogliente è stato proprio creato da un artista, Arnold Gross, e prende proprio il suo nome. 89 recensioni – 4.9 stelle
  • Koller Galeria: Chi fosse interessato a conoscere più da vicino gli artisti locali, potrà visitare la Galleria Koller, nel quartiere del castello di Buda. Si tratta di una piccola galleria d’arte dedicata a dipinti, sculture, litografie e tanto altro! Particolarmente suggestivo è il giardino circostante, con bellissime sculture immerse nel verde. 118 recensioni – 4.8 stelle

 

  1. Vienna, Austria – 5 perle nascoste

Al settimo posto si assesta la bellissima capitale austriaca con un totale di 5 perle nascoste. Vienna è una città per gli amanti dell’arte e della musica ed è conosciuta soprattutto per il Palazzo di Sissi, Schönbrunn e il Museo del Belvedere…ma c’è molto altro da scoprire!

  • Third Man Museum: Si tratta di un museo dedicato al celebre film noir degli anni ‘40 “Il terzo uomo”, ambientato nella Vienna del dopoguerra. Il museo si trova nel quartiere universitario di Wieden e celebra questa pellicola grazie a incredibili reperti e retroscena, interessanti per gli amanti del film e del cinema in generale! 77 recensioni – 4.9 stelle
  • Salone di Gala della Libreria Nazionale Austriaca: Forse alcuni conoscono già la libreria nazionale austriaca, ma non sanno quale stanza sia la più bella da visitare! Stiamo parlando della Salone di Gala, forse tra le più belle al mondo: lunga 80 metri, con un’altezza di 20, è sovrastata da una cupola squisitamente affrescata e contiene più di 200.000 volumi…vale sicuramente la pena di visitarla e fotografarla! 107 recensioni – 4.8 stelle
  • Schlosstheater Schönbrunn: Proprio dietro al castello di Schönbrunn, si trova questo delizioso gioiello. Si tratta di un piccolo teatro, riccamente decorato, che vi lascerà a bocca aperta per la sua bellezza! Qui si potrà assistere a concerti e pièce teatrali di ogni tipo. 59 recensioni – 4.8 stelle
  1. Barcellona, Spagna – 4 perle nascoste

All’ottava posizione si trova Barcellona, il bellissimo capoluogo catalano dall’eccezionale urbanistica, con ben 4 perle nascoste. Questa maestosa città risente fortemente dei lavori e dai progetti di Antoni Gaudì e tutti conoscono sicuramente la Sagrada Familia, il Park Güell e Casa Batlló. Ma cos’altro c’è di sconosciuto da scoprire in una città così turistica?

  • Circo Raluy Legacy: Non ci si aspetterebbe mai che a soli due passi dalla famosissima spiaggia della Barceloneta, si nasconda una vera perla. Creato da un grande acrobata, il circo Raul Legacy allieta sia grandi che piccini a Plaça de l’Ictineo, con clown e artisti di ogni genere: qui ci si potrà fermare per una pausa rilassante e divertente! 477 recensioni – 4.8 stelle
  • Galería Maxó Petritxol 18: Sempre all’interno del bellissimo quartiere gotico troviamo la seconda perla. Si tratta di un’originale galleria d’arte, dove trovare il prossimo souvenir di Barcellona! Tra le tantissime opere, forse le più particolari sono proprio le cornici 3D: quadretti pieni di personalità, con scenette sovrapposte, che faranno invidia a tutti i vostri amici. 108 recensioni – 4.8 stelle
  • Teatro de los Sentidos: Chi fosse alla ricerca di un’esperienza surreale, originale e intima non può non fermarsi al teatro de los Sentidos, nel distretto Sants-Montjuic. Il nome è già tutto un programma: qui vi aspetta un’esperienza senza eguali, dove il tempo si ferma e chi guarda è parte integrante dello spettacolo, un piacere per i sensi in uno spazio ristretto e intimo. 107 recensioni – 4.8 stelle
  1. Zagreb, Croazia – 3 perle nascoste

Visitare Zagabria non vuol dire solo vedere la Cattedrale, il cimitero Mirogoj e il Museo Mimara. La capitale croata offre infatti altri luoghi, meno conosciuti dai turisti, ma molto apprezzati dai locali, che potrebbero essere la soluzione in un’affollata giornata d’estate.

  • Image of War: Situato nella città bassa, a due passi dal centro storico di Zagabria questo museo di fotografie di guerra lascerà ogni visitatore con il fiato sospeso. Al momento vengono mostrate fotografie della guerra d’indipendenza della Croazia (1991-95), scattate da celebri fotografi o da gente comune. Lo scopo di questa inusuale scelta è di avere diverse prospettive sulla guerra, per capirne la sua natura distruttiva. 79 recensioni – 4.9 stelle
  • Ljetna Pozornica Tuškanac: Nella parte della città alta, una chicca progettata da un illustre architetto croato trova spazio in mezzo all’area boschiva a nord della città. Si tratta di una sorta di arena, che funge da cinema all’aperto, per godersi un bel film in compagnia della dolce metà al chiaro di luna. 99 recensioni – 4.8 stelle
  • Backo Mini Express: In pieno centro, si trova questo delizioso museo di modellini di treni. Attenzione al dettaglio, effetti speciali spettacolari (vengono ricreati anche temporali) e tanto divertimento. Con la scusa dei più piccoli, anche i più grandi potranno giocare con i trenini o condurne addirittura uno! 321 recensioni – 4.8 stelle.
  1. Monaco di Baviera, Germania – 3 perle nascoste

Chiude la Top 10 Monaco di Baviera, conosciuta in tutto il mondo per l’Oktoberfest, altre sue celebri attrazioni sono Marienplatz e i Giardini Inglesi, tra i parchi urbani più grandi al mondo. Questi sono certamente dei must, ma siamo sicuri che sia tutto qui?

  • Alexander Krist Magic Theater: Nei pressi di una delle aree più dinamiche di Monaco, Sendlinger Tor, si trova un teatro davvero diverso dal solito! Il padrone di casa, Aleksander Krist, ama stupire con i suoi spettacoli divertenti, magici e originali in un ambiente intimo e confortevole. Se vi sentite pronti per uno spettacolo di magia questo è il posto giusto! 367 recensioni – 4.9 stelle
  • The TU film: Monaco è anche una città molto costosa e girare tutto il giorno può diventare dispendioso. Ecco perché questo cinema è una vera chicca! Si tratta di un’aula universitaria (si avete capito bene!), che diventa per l’occasione una sala cinematografica, al prezzo di soli 3€ a persona. La zona universitaria circostante, piena di pub e bar, è il posto perfetto per concludere la serata con un drink! 149 recensioni – 4.9 stelle
  • KUNSTLABOR: 50 stanze, 50 artisti e 5.000 m2 di arte, tutto questo è il Kunstlabor. Si tratta di un progetto portato avanti dal museo di arte contemporanea (MUDEC), per dare spazio alla creatività di artisti internazionali, che hanno spruzzato vernice, dipinto, distrutto e creato opere d’arte nei piani di un edificio in disuso a Laim, a ovest di Monaco. Qui è possibile immergersi nella street art come mai prima d’ora! 75 recensioni – 4.8 stelle

Le perle nascoste più bizzarre

Tra i luoghi più nascosti e molto apprezzati, ci sono spesso posti davvero inusuali! Tra questi, alcuni dei più particolari sono, ad esempio, il Museo de Historia de la Computación a Càceres, in Spagna. Qui si ripercorre la storia della Apple, con una collezione completa e più di 300 computer. Un altro luogo nascosto è la Crack house di Zurigo: qui è possibile scoprire di più sulla storia del crack, in un ambiente colorato e familiare, aperto solo durante il weekend. Un’ultima chicca si trova a Mönchengladbach, nord-est della Germania, e si tratta di Stars of the Galaxy: un museo dedicato agli amanti di Star Wars con figure ad altezza naturale, modellini lego e tanto divertimento. Qui è possibile anche vedere dal vivo il camminatore AT-AT, costruito per la premiere di Star Wars “Special edition” nel 1999.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − nove =

Mood Town

Alla scoperta della Toscana con Evolution Travel

DailyMood.it

Published

on

La Toscana è tra le regioni del mondo più famose per la loro bellezza. È un luogo comune parlare della dolcezza e della grazia dei suoi paesaggio. Le valli intorno a Firenze, nel Pistoiese, in Lucchesia e altrove, con i loro giochi d’olivi chiari e di cipressi scuri, hanno una veste incantevole che sa di pittura e di prospettiva artistica.” Così si esprimeva agli inizi del ‘900 lo scrittore Guido Piovene, descrivendo la regione.
E proprio per far conoscere questa bella destinazione, il tour operator Evolution Travel – che ha da poco rinnovato un portale dedicato solamente alla Toscana – propone 3 differenti itinerari.

Glamping tra gli ulivi della Maremma
Un’esperienza di vero relax, immersa in un paesaggio davvero unico: una suite “tra gli alberi” nel borgo medievale di Scarlino, ideale punto di partenza per conoscere il territorio maremmano.
Un glamping, ovviamente riscaldato e con tutti i comfort, che si estende sul crinale sud orientale del Poggio La Forcola e conta 8 lodge, i cui nomi sono dedicati alla costellazione delle Pleiadi. Le tende di oltre 50 mq sono completamente arredate e includono il bagno privato con doccia e il portico sospeso.
Quota a partire da euro 175 al giorno.

Un paradiso a 5 stelle nel Mugello
Il tour operator Evolution Travel propone di soggiornare in un borgo che risale al 1700 ora trasformato nel “Relais Le 3 virtù. Durante il soggiorno si potrà scegliere di giocare a golf sul percorso dei Poggio dei Medici, e alla sera, tornati nel borgo, cenare nel ristorante 1 stella Michelin: il Virtuosino Bistrot.
Quota a partire da euro 500 a notte.

Tra la campagna dei colli fiorentini
Ideale per trascorrere ad esempio le vacanze di Natale, a pochi chilometri da Firenze, nella campagna dei colli fiorentini, sulla statale Faentina verso il Mugello, si trova un bel agriturismo- proposto da Evolution Travel – completamente circondato da ulivi e da boschi secolari. La struttura è composta da 6 appartamenti situati nelle due case coloniche, di quattro camere nella villa padronale (complessivamente venticinque posti letto) e di una piscina privata.
Quota a partire da euro 780 per una settimana di soggiorno.

Per informazioni:
https://toscana.evolutiontravel.it
www.evolutiontravel.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Alla riscoperta dell’Italia: le 10 mete emergenti

Published

on

Il 2020 ha spinto gli italiani a riscoprire il Bel Paese da un nuovo punto di vista. Lo conferma anche Volagratis.com, specificando che almeno 5 italiani su 10 hanno trascorso i mesi estivi tra i confini nazionali, scegliendo in molti casi di visitare luoghi lontani dai classici itinerari turistici, territori meno battuti e spesso immersi nella natura.

Per questo, con la chiusura della stagione estiva, è tempo di tirare le somme e annunciare la top 10 delle mete emergenti del 2020: analizzando le prenotazioni degli hotel, Volagratis.com ha infatti individuato le destinazioni che sono state riscoperte in questa estate insolita, mostrando un interessante aumento percentuale di prenotazioni rispetto allo stesso periodo del 2019.

Dalle montagne del Trentino-Alto Adige al mare della Sicilia, passando per Lombardia, Umbria, Abruzzo e Puglia, ecco le 10 destinazioni rivalutate dagli italiani e nelle quali programmare le prossime vacanze.

Terni, Umbria (+900%)
Città dalla storia antichissima e culla di San Valentino, Terni custodisce numerose testimonianze del suo passato, come l’Anfiteatro Romano o la Basilica dedicata al protettore degli innamorati, ma è il luogo ideale anche per gli amanti della natura. Incastonata in una conca circondata dall’Appennino Umbro-Marchigiano, il capoluogo si trova a pochi chilometri dalla Cascata delle Marmore, che con il suo salto di 165 metri è una delle più alte d’Europa.

Sarnico, Lombardia (+850%)
Affacciata sul Lago d’Iseo, Sarnico unisce il fascino dell’antica Contrada medievale, cuore del centro storico, all’eleganza delle Ville Liberty di inizio Novecento, come Villa Giuseppe Faccanoni. L’intero territorio è costellato di fortezze, come il Castello dei Conti Calepio o il Castello di Grumello al Monte, e percorso da sentieri ideali per godere delle bellezze naturali della Valle di Adrara.

Ghiffa, Piemonte (+800%)
Sulla sponda piemontese del Lago Maggiore, il piccolo comune di Ghiffa unisce una storia che affonda le sue radici nell’Età del Ferro e una natura ricchissima che raggiunge il suo apice nella Riserva Naturale del Sacro Monte di Ghiffa. Per il suo valore storico e culturale, il luogo è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO nel 2003.

Paestum, Campania (+600%)
Antico centro della Magna Grecia, Paestum è uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, complici le numerose testimonianze del suo ricco passato, prima fra tutte il Tempio di Nettuno, tra i templi greci meglio conservati al mondo. Paestum, inoltre, si trova all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, area protetta importantissima non solo dal punto di vista storico, ma anche ambientale e la prima in Italia a diventare geoparco.

L’Aquila, Abruzzo (+575%)
Il capoluogo abruzzese è una città ricca di monumenti che testimoniano il suo passato, dall’antico anfiteatro romano fino alla basilica di San Bernardino, passando per la fontana delle 99 cannelle, una meraviglia realizzata in marmo e in travertino nel Tredicesimo secolo. Per gli amanti della natura, inoltre, basta percorrere pochi chilometri per trovarsi immersi nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Monte Sant’Angelo, Puglia (+550%)
Dal tipico Pane di Monte Sant’Angelo (li panet in dialetto foggiano) fino al Santuario di San Michele Arcangelo e alla Foresta Umbra, entrambi Patrimoni dell’Umanità, quello di Monte Sant’Angelo è un territorio da scoprire sia in movimento che a tavola. Sede dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, inoltre, si rivela il punto di partenza ideale per esplorare una zona dalle caratteristiche più uniche che rare.

 


Sperlonga, Lazio (+450%)

Affacciata sul Tirreno e all’interno del Parco Regionale Riviera di Ulisse, Sperlonga è una località dove si respira non solo il profumo del mare, ma anche il ricco passato del territorio. La Villa Imperiale e la Grotta di Tiberio, insieme ai numerosi ritrovamenti oggi ospitati all’interno del Museo Archeologico, la rendono una delle destinazioni più importanti del Lazio dal punto di vista storico: l’ideale per gli amanti dell’archeologia.

Filicudi, Sicilia (+200%)
Tra le isole dell’arcipelago delle Eolie Filicudi è una delle più selvagge, perfetta per chi vuole staccare dalla vita di tutti i giorni e dedicarsi al relax, al verde e vuole ammirare tramonti meravigliosi, come quello da Stimpagnato. I numerosi sentieri, inoltre, non conducono solo verso spiagge da sogno, ma anche verso luoghi dal valore storico inestimabile, come il villaggio neolitico di Capo Graziano o quello dell’Età del Bronzo di Filo Braccio.

Porto Ercole, Toscana (+150%)
Porto Ercole, frazione del comune sparso di Monte Argentario, nel grossetano, è una località costellata di chiese, ville e architetture militari, come la Rocca Spagnola, Forte Filippo o le mura del Quindicesimo secolo che abbracciano il centro storico. Circondata da riserve naturali, Porto Ercole è perfetta anche per gli amanti della vela, grazie alle numerose scuole del territorio, e dell’arte: pare che qui, il 18 luglio 1610, sia morto Caravaggio.

Madonna di Campiglio, Trentino-Alto Adige (+100%)
Chiamata anche “La perla delle Dolomiti del Brenta”, Madonna di Campiglio è una destinazione da scoprire sia in inverno che in estate. Se durante i mesi più freddi è frequentata dagli amanti dello sci che la raggiungono per percorrere i suoi numerosi chilometri di piste, durante la bella stagione accoglie chi, invece, preferisce il trekking. Tra le escursioni più belle c’è il “Giro dei 5 laghi”, un percorso di 16 chilometri che regala panorami mozzafiato.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

I migliori luoghi in Portogallo per ammirare il foliage

Published

on

L’autunno è una stagione magica: le foglie si colorano di tutte le sfumature di rosso e giallo, la natura offre il meglio di sé con prodotti tipici di questo periodo dell’anno e le temperature miti permettono di organizzare dei long weekend all’insegna del relax e della pace.

Uno dei fenomeni più tipici di questa stagione è senza dubbio il foliage, quando le foglie si accendono di mille colori per poi cadere dagli alberi. Assistere a questo fenomeno della natura è un vero e proprio spettacolo che rapisce chiunque e scatena intense emozioni. In Portogallo ci sono diversi luoghi in cui è possibile ammirare la natura che cambia le sue vesti e si prepara ad accogliere l’inverno.

La Valle del Douro
La Valle del Douro
è la regione vinicola più iconica del Portogallo, nonché patrimonio UNESCO, e una delle regioni paesaggisticamente più affascinanti, rinomata per la produzione del vino Porto. Qui il Douro, fiume che nasce in territorio iberico e attraversa il Portogallo per poi gettarsi nell’Oceano Atlantico, scorre tra colline terrazzate punteggiate da vigneti, piccoli borghi con castelli, antiche chiese e belvederi con vedute panoramiche. Dai terrazzamenti e dalla fatica di chi lo coltiva nasce il Porto, un vino liquoroso, che è diventato non solo simbolo della valle ma dell’intero paese. Le località che si trovano in questa zona raccontano della storia del Porto: Peso da Régua ospita il Museo do Douro, che permette ai turisti di scoprire alcuni aspetti sulla coltivazione del vino e della regione in generale. A Lamego si trova il Santuario di Nossa Senhora dos Remédios mentre la stazione di Pinhão è rinomata per i suoi pannelli di azulejos con raffigurazioni della coltivazione dell’uva.
Dove soggiornare: The Vintage House Douro  www.vintagehousehotel.com
Prezzo: camera doppia € 221 a notte

Serra da Estrela
Serra da Estrela è la montagna più alta del Portogallo continentale ed è una rinomata destinazione invernale. Ma prima di indossare sci e scarponi, vale la pena visitare questo luogo per godersi le lussureggianti foreste che cambiano colore, i paesi di montagna che sembrano usciti da un libro di fiabe e assaporare le prelibatezze locali – da assaggiare il queijo da Serra, un formaggio locale a pasta molle che si abbina perfettamente al pane tradizionale. Il parco con circa 375 chilometri di percorsi di varia difficoltà segnalati e percorribili a piedi, in bicicletta o a cavallo, offre ai suoi ospiti full immersion nella natura più autentica. Inoltre, i nove comuni che fanno parte della Serra da Estrela (Belmonte, Celoric o da Baira, Covilhã, Fornos de Algodres, Gouveia, Guarda, Manteigas, Oliveira do Hospital e Seia) dal 2020 costituiscono il Geopark Estrela, riconosciuto dall’UNESCO per il suo valore geologico.
Dove soggiornare: Luna Hotel Serra da Estrela www.lunahoteis.com
Prezzo: camera doppia € 51 a notte

Parque Nacional da Peneda-Gerês
Nella zona nordorientale del Portogallo, la Serra da Peneda forma insieme alla Serra do Gerês l’unica area protetta portoghese dichiarata Parco Nazionale. La rigogliosa vegetazione del parco comprende una foresta di agrifoglio, unica a livello nazionale, e specie endemiche come il giglio del Gerês. Tutto il territorio è attraversato poi da fiumi e torrenti che precipitano in cascate o che trovano pace in laghi e bacini. Quello che si va a creare è un luogo quasi incantato, dove la natura esprime il meglio di se stessa. E come se ciò non bastasse, i più fortunati potranno avvistare caprioli (che sono il simbolo del parco) o lupi iberici e cavalli. Chi invece non riesce a fare a meno di attività ad alto tasso adrenalinico può cimentarsi in sport come canyoning o canottaggio.
Dove soggiornare: Hotel Castrum Villae www.hotelcastrumvillae.pt
Prezzo: camera doppia € 47 a notte

Parque da Pena
Sintra è una località appena fuori Lisbona in grado di far innamorare tutti i suoi visitatori. Non appena si arriva a Sintra si rimane completamente a bocca aperta e non è poi così difficile capire come mai personaggi del calibro di Lord Byron, Richard Strauss e Andersen affermarono di aver trascorso proprio qui i giorni più felici della loro vita. Una delle attrazioni più visitate è il Parque da Pena, all’interno del quale si trova il Palacio da Pena, un castello dai colori accesi che si erge su una collina e domina l’intera cittadina. Il parco è frutto dell’ispirazione di D. Ferdinando II ed è il risultato delle tendenze intellettuali e artistiche dell’800. Scoprire il Parque da Pena d’autunno diventa un vero e proprio viaggio intorno al mondo, unico nel suo genere grazie alla presenza di piante provenienti da diversi paesi: le criptomerie giapponesi, le felci della Nuova Zelanda, i cedri del Libano, le tuie dell’America del Nord.
Dove soggiornare: Sintra Boutique Hotel https://sintraboutiquehotel.com
Prezzo: camera doppia € 130 a notte

Per maggiori info: https://www.visitportugal.com/it

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending