Connect with us

MFW F/W 2018-2019

MFW Les Copains Fall-Winter 2019-20

DailyMood.it

Published

on

Les Copains ha presentato la nuova Capsule Collection in limited edition Fall Winter 2019-2020 in via Manzoni 21 a Milano, venerdì 22 Febbraio dalle ore 17 alle 20, con un omaggio celebrativo al Bauhaus, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita (1919-2019).

La grande scuola di Weimar, imponendo la sua modernità a tutto il secolo scorso ed esprimendo il suo esprit nelle varie discipline di arte, architettura, grafica e design, ha nelle sue scelte di forme geometriche (cerchio, quadrato, triangolo) e nei colori primari (giallo, rosso, blu) un fondamentale reticolato di razionalismo che ancora oggi mostra la sua proliferante e valida attualità.

Les Copains, riflettendo sulla grande esperienza nella maglieria che la lega, non solo idealmente, a quella altrettanto grande della Scuola di Walter Gropius, ha realizzato una Capsule Collection che guarda alle linee essenziali del movimento declinate nel bianco, nel nero e negli stessi colori primari (rosso, giallo, blu). Così la maglieria, come tessitura di una scultura in cui lo studio della forma e della funzione si esprime in un intreccio di fili, arte e artigianato, è stata protagonista dello spazio espositivo ospitato dalla boutique del brand.

Nelle giacche, nei mini e nei maxi pull, nello stilizzato montgomery, nella loro calda morbidezza, data dalla stessa lavorazione, emerge un’ inattesa chiusura: il ferro per la lavorazione della maglia. Strumento manuale per la lavorazione dei filati, il ferro da maglia è simbolo stesso dell’artigianalità, del pezzo unico, che diviene ora una stilizzata chiusura metallica, un tools che acquisisce nuove funzioni, amplificando visivamente il concetto di “fatto a mano” per affermare l’unicità che appartiene alla storia del marchio.

I noti stemmi-logo di Les Copains – un prezioso recupero dall’archivio, tornati nelle recenti collezioni in capi importanti che si sono distinti proprio per questo dettaglio – e i punti metallici a rilievo si sono rinnovati nei colori rappresentando un’ulteriore considerazione dell’esperienza cromatica del Bauhaus. Senza dimenticare la figura emancipatrice della donna all’interno della scuola (Helene Bōrner e Anni Albers, ad esempio) su cui si è soffermata l’ attenzione della Collezione.

Nello spazio espositivo, ha reso omaggio a questa importante ricorrenza, è stata esposta, in pannelli di grande formato, una campionatura di immagini – attraverso una selezionata galleria di documenti delle grafiche che hanno fatto la storia della scuola tedesca – in cui l’artista Michele Chiossi è intervenuto direttamente, in un lavoro di post produzione, proponendone una originale antologia.

Sempre per questo evento celebrativo, Chiossi ha presentato la sua nuova iconica scultura (100/100Maskott) in marmo policromo e acciaio, un diretto tributo alla Maskott di Eberhard Schrammen, l’emblematica figura ben augurale del Bauhaus.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − due =

MFW F/W 2018-2019

MFW Antonio Croce: classe ed eleganza italiana

T. Chiochia Cristina

Published

on

Un inno alla donna. Alla bellezza di essere donna. Difficilmente durante la MFW le collezioni esprimono così bene l’anima di chi le crea eppure quella di Antonio Croce, con una presentazione semplice e raffinata ma con un forte desiderio di essere riconoscibile, ha realizzato degli abiti e dei cappotti non solo belli e portabili ma che richiamano quella vestibilità tipica del made in italy e dalle linee chiare al fine di metterla al servizio del gusto femminile. La donna del prossimo autunno/inverno di Antonio Croce è una donna sicuramente sofisticata ma anche molto passionale. Degna di essere protagonista della sua vita, con uno stile elegante e mai volgare. La collezione presentata insieme a quella degli accessori e delle scarpe è un piacere per gli occhi di una donna che sa amarsi e valorizzarsi.
Capi firmati con cura e gusto, quelli della collezione “Urban Tribe” di Antonio Croce. Da segnalare l’uso dei colori dal giallo all’arancione ed i colli di pelliccia ma sono le impunture sui capi, in particolare sui cappotti, create per sottolineare i tagli di collo e manica, a rendere i capi da tagli cosi decisi , praticamente perfetti. E poi il ritorno del nero: dal chiodo nero indossato quasi come giacca ai colori del nero dei cappotti militari, giocando o sul tono su tono o sul contrasto con l’oro della passamaneria.
Le impunture e la passamaneria o i colli, che diventano il modo per esprimere una femminilità a cui “mettersi a servizio” in semplicità, con amore e dedizione, per una donna finalmente protagonista e non schiava della moda ma desiderosa di esprimere la sua personalità. Ed è appunto nei modelli, anche quando il taglio è rigorosamente maschile, che si estrinseca il valore di questa collezione: la passione per le cuciture e per i capi ben “finiti”, che hanno fatto da sempre la storia della sartoria italiana che giocano su giacche dal taglio militare e tacchi vertiginosi per le scarpe che nascono da una vera ricerca modellistica dell’abito.

Che diventa forma, volume e realtà, attraverso l’uso sapiente degli accostamenti dei colori e dei tagli classici, dai particolari e dalle rifiniture delle scarpe, dai giromanica che cadono in modo perfetto; il tutto fatto con gusto ed eleganza. Concludendo è la voglia di esprimere un “essere” donna autentico, esaltandone il fatto di essere prima di tutto vera ad emergere. Rendendo la Donna Croce “italiana” ed, alla stesso tempo, cosmopolita ed internazionale perchè, come dice il nome, fa parte di una tribù urbana, “urban tribe” appunto.
Tessuti caldi, avvolgenti pronti per essere indossati, che fanno di questa nuova collezione, una bella collezione che esprime in modo splendido l’emozione di essere donna originale in un mondo di falsi, indossando capi in modo mai volgare ma decisamente curioso e passionale.
La moda al servizio della donna, finalmente e non viceversa.

di Cristina T. Chiochia per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

MFW F/W 2018-2019

La donna contemporanea per TIMELESS di Eleventy

T. Chiochia Cristina

Published

on

Reinterpretare il classico, ecco quello che la collezione donna di Eleventy regala quest’anno con “Timeless”: omaggiare l’eleganza della donna in chiave moderna, ma dando molto spazio ad uno stile personale, di carattere e sicuramente, ricercato nei particolari dei dettagli.
Ciò che colpisce immediatamente, sono proprio i particolari presenti nella collezione: l’amore per i dettagli che si esplica nella scelta di tessuti di alta qualità da abbracciare, come il cashmere o il mohair o la seta, ma scanditi in eleganti contrasti cromatici; o per esempio, l’attenzione per i volumi dei cappotti (di lunghezze sempre diverse), dai tagli “over” e spesso in abbinamento con delle giacche lunghe, per arrivare a giacche corte e molto “slim” da indossare sicuramente in modo più contemporaneo, in libertà.

L’arte di abbinare insomma, declinata per una donna sempre diversa e attenta ad apparire in ordine e ben curata, da sottolineare l’utilizzo della cintura, oramai immancabile, per evidenziare i punti vita ma senza spregiudicatezza, quasi ad accogliere le forme mai ostentate, in un caldo abbraccio.
Da segnalare gli women suits dai toni color albicocca, grigi e color naturale fino ad arrivare al blu, che si esprimono con tessuti fluidi e magiche trasparenze in particolare per la sera con il jersey elasticizzato; per sottolineare un modo nuovo di indossare, mai anonimo, ma oltremodo contemporaneo della portabilità di un abito.

“Timeless” insomma, è rivolto ad una donna ricercata, a partire dagli accessori che indossa ma anche dalla maglieria (da segnalare le fettucce di lana) e le felpe, realizzati con filati pregiati (addirittura il cammello) e con ricami artigianali che rimandano a quell’idea di donna attenta a voler apparire raffinata ma semplice.
Unica e sportiva insomma che indossa uno stile votato alla quotidianità ma attento alle occasioni speciali.
Una donna realizzata che ama la sua vita, armoniosa e sicura di sè, quella che propone Eleventy che ama rigenerarsi per essere sempre originale e non necessariamente dover cambiare e per questo sempre contemporanea.

di Cristina T. Chiochia per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

MFW F/W 2018-2019

MFW GCDS F-W 2019

DailyMood.it

Published

on

The mystery of reality, today.

This year GCDS invites you to its Palazzo. Are you wondering what’s behind the façade? What is hidden inside the golden GCDS keyhole?

In this collection, GCDS’ co-founder and creative director Giuliano Calza takes his inspiration from elements ranging from cinema noir to playhouses, topping it off with some good ol’ fashioned magic.

The concept of the collection is linked to how the expectations placed upon society’s youth are actually destructive forces on their imagination. So in this perpetual game of mystery, the youthfulness vanishes under the stress of social norms, and transmutes into demonic lenses to look through, in order to discover the beauty that blossoms out of the cracks.

GCDS presents the FW1920 men’s and women’s collections, distinguished by its loud colors and energetic patterns. Featuring Jessica Rabbit, Polly Pocket all-over prints and vibrant 90’s dream accessories, the collection is entirely made in Italy. This season was born using time-tested methods of craftsmanship to create a wide array of knitwear, stone washed denim, leather soled shoes, and croc-printed accessories.
These ingredients collectively form a movement towards the future, where boys can wear pink and girls can desire sex.

BARILLA CAPSULE:
Expanding from clothing to makeup, GCDS is ready to play with food too! This fall winter GCDS is teaming up with Barilla, World’s leading pasta manufacturer, rebranding the iconic blue box to launch a capsule collection and marketing campaign for Christmas 2019.
When Barilla came to us to ask how we could collaborate, I instantly imagined the box and the color fuchsia, the color I introduced into my streetwear collection when I first started” , Giuliano Calza stated. “Back when it was all black and white… Today family is not only what you are born into: it is whom you choose, whom you grow with through experiences. So I put this fuchsia box of pasta on the table and ask everyone to enjoy it out of box, with their loved ones”.

POLLY POCKET CAPSULE:
For the first time in 30 years, one of America’s most storied toy brands is launching a capsule collection with GCDS, a perfect marriage in both aesthetic and messaging. Polly Pocket, one of the 1990’s most iconic generational toys, demonstrates what every child is aware of: being small doesn’t represent a limitation, but a great strength.

CASTING BY EVELIEN JOOS, DANTE FRONGILLO @CRSTUDIO | STYLED BY ANNA TREVELYAN

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending