Connect with us

Mood Town

La magia del Natale in Lussemburgo: un tuffo tra i tanti Christmas Markets a tema e un Villaggio di Natale Medievale

DailyMood.it

Published

on

Lo spirito del Natale sta per arrivare in Lussemburgo: nella Capitale, e non solo, tutti gli amanti di questa festività potranno trovare il modo perfetto per trascorrere le feste! Ogni angolo del Paese proporrà infatti i caratteristici Christmas Markets, per un’esperienza di shopping natalizio unica e coinvolgente.

Lussemburgo, 22 novembre-24 dicembre
Ogni anno, i tradizionali mercatini di Natale trasformano la città di Lussemburgo in un grande villaggio di Natale. Impossibile non rimanere colpiti dalla suggestiva atmosfera festiva che caratterizza la città in questo periodo dell’anno: luci natalizie illuminano le strade e addobbi di ogni tipo vivacizzano le case, la musica festosa fa da sottofondo alla ruota panoramica, le giostre e gli spettacoli portano allegria in ogni piazza. Infine, i tradizionali mercatini con i loro chalet di legno offrono qualsiasi genere di prodotti: artigianato, vestiti, scarpe, borse e accessori, ma anche delizie da mangiare e bevande tipiche come il Glühwäin (vino caldo) e cibi tipici come il Grillinger, il Mettwurscht (salsicce lussemburghesi) o le Gromperekichelcher (frittelle di patate).

Sparsi per la città si troveranno diverse tipologie di mercatini, ognuno con un tema diverso: quello “cosmopolita” a Place de la Constitution: gli chalet in legno offrono specialità culinarie e artigianato provenienti da tutto il mondo, rendendolo il luogo perfetto per scoprire le tradizioni natalizie anche degli altri Paesi; quello “tradizionale” a Place d’Armes, caratterizzato da un’atmosfera natalizia tipicamente lussemburghese, con stand che offrono artigianato locale e cucina tipica tradizionale; quello “artigianale” a Place de Paris è il classico mercatino dell’Avvento dove, oltre a bevande calde e cibo, si può trovare una selezione di oggetti artigianali e decorazioni natalizie; il mercatino “gastronomico” nella zona del Grund, dedicato agli amanti del cibo e ricco di prodotti locali e regionali come sanguinaccio, lumache, patate al forno ripiene, foie gras, panini a base di Angus e specialità di formaggi grigliati; infine, i mercatini di “Roude Pëtz” nella Grand-Rue, dove associazioni di beneficenza locali vendono i loro prodotti per raccogliere fondi, un ottimo modo per celebrare il vero spirito del Natale.

Dopo una lunga passeggiata e tanto shopping natalizio non c’è niente di meglio di un po’ di relax nei tanti caffè, pasticcerie e shop gastronomici che si trovano lungo le vie del centro della città e dove si possono gustare prodotti di alta qualità. Da non perdere, per i più dinamici, anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio, proprio al centro della città.

Dudelange (Regione delle Red Rock), 7-12 dicembre
Per chi è alla ricerca di qualcosa di diverso dal solito da non perdere sono i mercatini di Natale Medievale del pittoresco villaggio di Dudelange, a sud del Paese. Accanto al classico Mercatino di Natale con i tipici chalet che vendono ogni tipo di prodotto e dove si
possono acquistare i regali natalizi, ci saranno anche concerti quotidiani sul palcoscenico e animazione nel borgo, il tutto a tema medievale! Un’esperienza che porta turisti e visitatori indietro nel tempo, fino all’epoca medievale, per vivere questo Paese in maniera originale e divertente insieme a tutta la famiglia.

Echternach (Regione Müllerthal), 14-16 dicembre
Il mercatino di Natale di Echternach è uno dei più antichi mercatini di Natale in Lussemburgo. Questo famoso mercatino di Natale conta più di 80 espositori e artigiani locali e permette ai visitatori di fare una passeggiata attraverso le vie di questa caratteristica cittadina medievale.

Tutti gli amanti del Natale e dei mercatini possono volare in Lussemburgo facilmente grazie a Luxair, compagnia aerea di bandiera che opera tutto l’anno con voli da Milano, Roma e Venezia.
Un’ottima occasione per approfittare dei comodi voli e trascorrere le festività natalizie in Lussemburgo!

Per maggiori informazioni: www.luxair.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 8 =

Mood Town

Israele da scoprire

DailyMood.it

Published

on

Gerusalemme, Tel Aviv e tutti i luoghi da non perdere
Tour a partire da 5 giorni tra storia e natura

Un viaggio alla scoperta di Israele, della sua storia millenaria e affascinante e della sua terra fatta di paesaggi montuosi e di deserto, di siti archeologici di rara bellezza e della sua capitale, crocevia delle tre grandi religioni monoteiste.
Per permettere a tutti di scoprire Israele, Evolution Travel ha messo a punto pacchetti con tour guidati per tutte le esigenze, con differente durata e itinerari vari.
Ecco una soluzione di 3 viaggi proposti da Evolution Travel alla scoperta di Israele.

IL MEGLIO DI ISRAELE IN 5 GIORNI
Cinque giorni e quattro notti nella magica Gerusalemme, tra i vicoli di una città senza tempo, luogo di testimonianza di una storia millenaria tanto complessa quanto affascinante! Dalla Città Vecchia alla zona nuova, passando per il museo d’Israele, il più grande e importante del Medio Oriente, fino al mar Morto e ai territori circostanti, per scoprire paesaggi senza tempo.

Quota a persona, per 5 giorni e 4 notti a partire da 1040€. Pernottamento in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione, voli esclusi (con possibilità di prenotazione).
Il viaggio include la prima notte sul mar Morto, un tour che si conclude con un bagno nelle acque salate del Mar Morto e passeggiata lungo il Wadi Zohar, visita alla Fortezza di Masada e all’Oasi della riserva naturale di Ein Gedi. Le tre notti successive a Gerusalemme con tour guidati della città.

IL MEGLIO DI ISRAELE E GIORDANIA IN 1 SETTIMANA
Un viaggio di una settima alla scoperta di luoghi d’intensa bellezza tra testimonianze storico artistiche e paesaggi naturali, tra Isralele e la Giordania. Da Tel Aviv al deserto del Negev, fino alla scoperta della vita in un kibbutz. Dai panorami “marziani” del deserto rosso giordano a due delle città più incredibili del mondo: Gerusalemme e l’antica Petra.

Quota a persona, per 8 giorni 7 notti, a partire da euro 1930, con alloggio in alberghi 4 stelle in trattamento di mezza pensione, voli esclusi (con possibilità di prenotazione).

Il viaggio include le prime due notti a Tel Aviv con visita guidata, visita al deserto del Negev e pernottamento a Mitzpe Ramon la terza notte. Spostamento in Giordania con visita al Wadi Rum e notte nel campo tendato, visita a Petra con pernottamento, due giorni tra Gerusalemme e Betlemme.

TOUR CLASSICO ALLA SCOPERTA DI ISRAELE
Un tour completo, con guida parlante italiano, per scoprire a fondo un Paese tanto piccolo quanto ricco di storia come Isralele. Gerusalemme e l’antica Giaffa, Cesarea, il Mar Morto e il sito archeologico più visitato del Paese: la fortezza di Massada. Un vero e proprio tuffo nella storia che regala grandi emozioni.

Quota a persona, per 8 giorni e 7 notti, a partire da euro 1730 a persona con trattamento di mezza pensione in hotel 4 stelle, voli esclusi (con possibilità di prenotazione).
Il tour comprende la prima notte a Tel Aviv, giornata tra Giaffa, Cesarea Marittima e Acco, due notti a Tiberiade con visita a Tabgha, Cafarnao e Safed; una notte sul Mar Morto con tempo libero per fare il bagno, fortezza di Masada, Oasi Ein Gedi. Ultime tre notti a Gerusalemme con visita approfondita della città.

Per informazioni: https://israele.evolutiontravel.it/it_IT/home.html
www.evolutiontravel.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Il magico autunno di Tokyo tra foliage ed eventi all’aria aperta

DailyMood.it

Published

on

Tra ottobre e dicembre la capitale nipponica presenta un ricco calendario di appuntamenti per ammirare lo spettacolo delle foglie che cambiano colore, mentre è iniziato il countdown per la finale della Rugby World Cup 2019™

L’arrivo dell’autunno è sempre un momento speciale a Tokyo: il foliage dipinge la città di rosso, arancione e giallo e crea la cornice perfetta per i tanti appuntamenti all’aria aperta in programma. Quest’anno il mese di novembre si prospetta particolarmente animato poiché il 1° novembre all’ Ajinomoto Stadium di Tokyo si disputerà la finale per il bronzo della Rugby World Cup 2019™; la partita sarà trasmessa in diretta in molti luoghi della città. Oltre al match sportivo e all’apertura ufficiale del nuovo edificio Shibuya Scramble Square prevista nella stessa data, la capitale del Sol Levante offre ai visitatori un ricco calendario di eventi per scoprire tutte le sfumature del foliage autunnale.

Il primo appuntamento da segnare in agenda è l’Earth garden “Autumn” 2019, il festival stagionale dedicato agli “Stili di vita ecologici e biologici”. Arrivato alla 15° edizione, l’evento ospitato all’interno del Parco Yoyogi nel weekend del 26 e 27 ottobre è più attuale che mai e invita a una più armoniosa convivenza tra natura e persone, a partire dalle scelte quotidiane. Circondati dallo spettacolo delle foglie colorate, i visitatori potranno assistere anche a una serie di spettacoli musicali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mentre la città si colora di tinte autunnali, il Museo Nazionale di Tokyo apre il suo suggestivo giardino al pubblico, un indirizzo da non perdere per gli amanti del foliage. Dal 30 ottobre al 12 dicembre, turisti e locali possono passeggiare tra i bellissimi esemplari di alberi di ginkgo e aceri, una vera e propria oasi di relax situata dietro l’Honkan, l’edificio principale. Nel parco si trovano anche cinque storiche sale da tè provenienti da tutto il Giappone, una chicca per gli appassioni dell’architettura e della cultura giapponese.

Un altro must per chi visita la capitale nipponica tra ottobre e dicembre è la celebre Ginkgo Avenue all’interno del Meiji Jingu Gaien Park, uno dei luoghi più popolari in questa stagione, diventato un vero e proprio simbolo dell’autunno a Tokyo. Per rendere più vivace l’esperienza, dall’11 novembre al 1 dicembre lungo la strada costeggiata da filari di alberi di ginkgo si svolgerà l’Icho Matsuri – “Ginkgo Festival”, con animazioni e bancarelle che servono cibo.

Infine, lo spettacolo dell’autunno raggiunge il suo apice ai giardini Rikugien, situati nel quartiere Bunkyo, nella zona nord di Tokyo. Dal 20 novembre al 12 dicembre questo parco tradizionale del periodo Edo, in cui si trovano diverse varietà di aceri e zelkove, prolunga l’orario di apertura per le speciali illuminazioni serali. Al calare del sole il contrasto delle foglie con il cielo scuro rende i colori ancora più vibranti, regalando scorci unici di questa area verde che ha da sempre ispirato artisti e poeti e rientra nel patrimonio culturale della città.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

South Australia on the road: 5 glamping in cui soggiornare per almeno una notte

Published

on

Con le sue tre penisole che si protendono nell’Oceano, 3.200 chilometri di costa, le affascinanti distese dell’Outback, le fertili regioni vitivinicole e i numerosi parchi nazionali, il South Australia si afferma come meta turistica “must see” in un viaggio downunder, da sola o in combinazione con una o più città e regioni australiane.

La sua straordinaria varietà paesaggistica, una produzione vinicola apprezzata in tutto il mondo e una dinamica scena gastronomica, la biodiversità endemica unica di Kangaroo Island e la possibilità di vivere emozionanti esperienze a stretto contatto con la natura più autentica e selvaggia, rendono il South Australia la meta perfetta per ogni tipologia di viaggiatore.

In particolare, se volete vivere un’esperienza a stretto contatto con la natura, ma senza rinunciare ai maggiori comfort, assolutamente da non perdere è il soggiorno in uno dei glamping disseminati in tutto il South Australia, dalle colline di Adelaide Hills fino ai territori più interni dell’Outback.

Il glamping ormai da diversi anni, sta rivoluzionando l’idea di campeggio in tutto il mondo: dotati di ogni comodità, questi alloggi spopolano soprattutto tra giovani e famiglie, ma solo alcuni regalano agli ospiti esperienze insolite da vivere almeno una volta nella vita. Secondo Jfc, nel 2018 sono stati quasi 264mila i turisti che hanno scelto questa formula (contro i circa 216mila del 2017).

Dedicato a chi ama il turismo en plein air ma non intende rinunciare al lusso: due concetti che oggi (finalmente) non sono più inconciliabili, anzi. Non a caso il neologismo “Glamping” nasce proprio dall’unione delle parole Glamour e Camping.

Eccone 5 in cui fare tappa almeno per una notte durante un viaggio in South Australia.

Dormire in una bolla trai vigneti del Coonawarra

Per tutti gli amanti del buon vino e della natura, ma anche per chi vuole provare l’emozione di dormire in una stanza unica ed esclusiva, con vista privilegiata sul cielo stellato, da non perdere è un soggiorno nella Bubble Tent del Coonawarra Bush Holiday Park, l’unico glamping che offre questo tipo di accomodation in tutto il South Australia. Create con un’apposita plastica resistente e con una bizzarra quanto unica forma di bolla, le Bubble Tent sono uniche nel loro genere: tenute gonfie con un silenziosissimo ventilatore, sono studiate per garantire al loro interno aria fresca e lasciare all’esterno ogni tipo di insetto. Una tenda assicura la privacy più assoluta mentre gli arredamenti moderni, il bagno privato il letto king size rendono l’ambiente davvero confortevole.

Soggiornare in un wagon nell’Eyre Peninsula

Vivere un’esperienza unica è possibile soggiornando al Kangaluna Camp Site, nell’Eyre Peninsula. Da qui si può godere di una vista sui bellissimi e scoscesi Gawler Ranges ma senza rinunciare ai comfort di una camera d’albergo. Situato nel mezzo dell’Outback, a circa due ore da Port Lincoln, questo glamping è anche casa di emù e canguri, veri e propri padroni di casa che regalano agli ospiti un’accoglienza e un soggiorno non convenzionali. Per un’esperienza ancora più speciale, l’ideale è soggiornare nel rustico e caratteristico Kangaluna Swagon, un vero carro trasformato in una stanza e coperto da un tetto trasparente, perfetto per ammirare le stelle.

Vivere con i canguri sulle colline della Mclaren Vale
Per chi vuole immergersi completamente nella natura e godere dei suoi profumi, suoni e colori in un ambiente pressoché incontaminato, circondato dai canguri e dai famosi gum trees, l’ideale è un soggiorno a Tent On A Hill, che offre una vista privilegiata sulla McLaren Vale e i suoi vigneti grazie alla sua posizione sulla cima delle colline. Le Bell Tent sono disseminate proprio nel mezzo del bosco e permettono agli ospiti di abbandonare la quotidianità entrando in stretto contatto con la natura, ma in tutta comodità. Sorseggiando un bicchiere di vino locale proprio fuori dalla propria tenda è possibile osservare i canguri mentre si aggirano tra gli alberi e si nutrono dell’erba, o ammirare l’incredibile spettacolo del cielo stellato durante la notte.

Abbandonarsi alla natura e riscoprire sé stessi nei Flinders Ranges

Nascosto in un angolo quasi incontaminato dei Flinders Ranges, il Flinders Bush Retreats è il glamping che regala un modo unico e diverso di vivere l’Outback a seconda delle proprie esigenze. Un soggiorno in un’Eco Tent permette non solo di essere a stretto contatto con canguri ed emù, ma anche di lasciarsi alle spalle lo stress della vita quotidiana. Posizionata su una piccola altura tra le più antiche colline dei Flinders Ranges, questa Eco Tent ha tutto il necessario per una vacanza confortevole ma a impatto quasi zero sull’ambiente: un angolo cottura e barbecue, un bagno privato eco-friendly e acqua calda a gas. Non c’è elettricità e l’illuminazione è fornita da lanterne a batteria, mentre luci fiabesche adornano il soffitto in tela. Per la sua posizione isolata, nell’Eco Tent il telefono non prende: niente di meglio per fare del proprio soggiorno una vacanza digital detox.

Dormire tra le stelle con ai piedi la Chace Range

Parte dell’esperienza di un soggiorno si vive già durante il viaggio: è quello che accade se si sceglie di campeggiare nella Chace Range. Gli ospiti possono saltare su un elicottero e vivere l’esperienza unica e magica dell’Heli-swag durante la notte con Helivista, che li porterà a destinazione passando in volo sopra i Flinders Ranges. Ammirare dall’alto la bellezza dell’Outback, di Rawnsley Bluff e Wilpena Pound diventa così un’esperienza complementare al soggiorno stesso e permette di scoprire tutti i segreti più nascosti delle terre del South Australia. Ammirare il sole al tramonto e la Via Lattea nel limpido cielo invernale sono solo gli antipasti di una cena da gustare sotto una coltre di stelle.

Per maggiori informazioni: https://it.southaustralia.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending