Connect with us

Resort & SPA

Scoprire lo “Easy Ski’sy Peasy”

DailyMood.it

Published

on

Scoprite lo “Easy Ski’sy Peasy” di Hotels.com® e sciate a nuove altezze in questa stagione invernale. 6 destinazioni sciistiche alternative –3 in Europa e 3 nel resto del mondo – che non sapevate esistessero

La neve ha già fatto la sua comparsa e il richiamo delle piste e delle vette innevate è difficile da ignorare. I top resort come Chamonix, Courmayeur o Aspen sono incredibilmente “pop”, ma sono anche fuori dalla portata di molti viaggiatori. Dunque, per questa stagione sciistica, perché non esplorare destinazioni fuori dai maggiori circuiti turistici evitando sia code sia prezzi altissimi?
Hotels.com® ha stilato la lista “Easy Sky’sy Peasy” (che può essere resa in italiano con “sciare e dormire facile facile”), che comprende destinazioni sciistiche che sono delle vere e proprie località alternative e sconosciute ai più, in Europa e nel mondo, individuando per voi anche i migliori hotel con prezzi vantaggiosi dove soggiornare per una indimenticabile vacanza tra le nevi.

EUROPA

Hotel Magic La Massana, Andorra

Andorra_Magic La Massana

Situato a nord del piccolo stato di Andorra sui Pirenei, tra Spagna e Francia, l’Hotel Magic La Massana è un 4 stelle che offre il meglio sia per chi scia sia per chi preferisce rilassarsi. Gli ospiti, infatti, possono godere di fantastici impianti sciistici a due minuti a piedi dall’hotel o della grande palestra in loco, e rilassarsi poi, come chi rimane a valle, nella grande piscina riscaldata e coperta dell’albergo.
Una camera doppia presso Hotel Magic La Massana per un weekend con pernottamento di due notti e colazione compresa costa a partire da €131*. Per maggiori dettagli o prenotazione visitate Hotels.com.

Romantik Hotel & Chalets Gut Steinbach Germania

Pensando alla Germania non viene subito in mente lo sci. Eppure la Germania è ricca di ski

Germania_Bavaria_Romantik Hotel & Chalets Gut Steinbach Hotel

resort, tra cui il Romantik Hotel & Chalets Gut

Steinbach che è la base perfetta per esplorare il comprensorio sciistico Steinplatte – Winklmoosalm, che presenta anche una delle discese più lunghe della Germania (12 km con un dislivello di 1120 m). Questo hotel in puro stile bavarese offre anche una lussureggiante spa e una piscina coperta con acqua riscaldata, oltre a un accogliente ristorante e un bar-lounge.

Una camera doppia presso il Romantik Hotel & Chalets Gut Steinbach per un weekend con pernottamento di due notti e colazione compresa costa a partire da €178*. Per maggiori dettagli o prenotazione visitate Hotels.com.

Hotel Strazhite, Bulgaria

Bulgaria_Bansko Bulgaria_Hotel Strazhite

Avete mai preso in considerazione la Bulgaria per fare sport invernali? La Bulgaria offre molti resort sciistici, in particolare Bansko. Circondata dalle montagne di Pirin, di Rila e dei Rodopi, Bansko ha un nuovo splendido complesso sciistico e rappresenta un’interessante unione fra la natura incontaminata della montagna e l’atmosfera dell’antica città bulgara. Bansko, inoltre, è particolarmente apprezzata dai praticanti dello snowboard. In questa località Hotels.com vi propone l’Hotel Strazhite a pochi minuti a piedi dagli impianti, con piscina coperta e ristorante e bar-lounge.

Una camera doppia presso Hotel Strazhite, Bulgaria per un weekend con pernottamento di due notti e colazione compresa costa a partire da €178*. Per maggiori dettagli o prenotazione visitate Hotels.com.

MONDO

Tamarack Lodge and Resort, California

Quando si pensa alla California vengono subito in mente Los Angeles, San Francisco, i grandi parchi, le spiagge con surfisti, il clima mite. In pochi pensano allo stato più popoloso degli USA come meta turistica per lo sci. Qui, tra i vari comprensori sciistici, si trova Mammoth Lakes, destinazione per appassionati sciatori e non solo, che, con un’altitudine di circa 2500 metri, garantisce neve abbondante e lunghe sciate fino ai primi di giugno. Il Tamarack Lodge and Resort vi offre, oltre a un accogliente contesto, navetta gratuita fino agli impianti oltre a essere al centro del percorso di sci di fondo Tamarack Cross Country Ski Center.

Una camera doppia presso il Tamarack Lodge and Resort per un weekend con pernottamento di due notti e colazione continentale a buffet compresa costa a partire da €220*. Per maggiori dettagli o prenotazione visitate Hotels.com.

Always Niseko, Giappone
Una camera doppia presso l’Always Niseko per un weekend con pernottamento di due notti e colazione compresa costa a partire da €224*. Per maggiori dettagli o prenotazione visitate Hotels.com.

Yongpyong Resort Dragon Valley Hotel, Peyongchang,Corea del Sud
Preparatevi a ispirarvi alle Olimpiadi Invernali 2018 e prenotate a Pyeongchang, in Corea del Sud. Situato direttamente sulle piste, l’hotel Yongpyong Resort Dragon Valley dispone di 15 ristoranti tra cui scegliere, tra piatti tradizionali coreani preparati con ingredienti di stagione o piatti occidentali. I turisti possono anche usufruire della sauna, di un grande centro benessere e persino di un parco acquatico (a pagamento).
Una camera doppia presso Yongpyong Resort Dragon Valley Hotel per un weekend con pernottamento di due notti e colazione compresa costa a partire da €184*. Per maggiori dettagli o prenotazione visitate Hotels.com.

*Le quotazioni delle camere sono comprensive di iva e altri oneri e contributi, ma non eventuale tassa di soggiorno o altri tributi richiesti in loco. Il prezzo indicato è stato rilevato in data 14 novembre 2018 per il week-end 14-16 dicembre 2018

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + dodici =

Resort & SPA

Aristocratico, elegante o barocco: a ciascuno il suo Capodanno negli esclusivi hotel UNA Esperienze

DailyMood.it

Published

on

Un invito a brindare al Nuovo Anno tra le colline toscane, al mare o in città

Veglione con gli amici, party esclusivo, occasione gourmet: qualunque sia la propria notte di San Silvestro ideale, questa ricorrenza è un’occasione per regalarsi una serata speciale e dare il benvenuto al Nuovo Anno in grande stile.
Gruppo UNA ha preparato proposte esclusive per festeggiare il Capodanno in alcune location da sogno della collezione UNA Esperienze: dalle colline del Mugello al litorale della Versilia, arrivando fino al cuore della Sicilia barocca, tre strutture uniche propongono un veglione sotto il segno del life style italiano e dell’alta cucina, per attendere i rintocchi della mezzanotte circondati dal calore dell’ospitalità firmata Gruppo UNA.

Un brindisi di mezzanotte in una villa nobiliare del ‘500, a pochi passi da Firenze.
Per chi vuole dare il benvenuto al nuovo anno lontano dalla frenesia della città, ma senza rinunciare allo stile autenticamente italiano, Villa Le Maschere di UNA Esperienze è l’indirizzo da non perdere. Questa villa del tardo Rinascimento fiorentino, che fonde il fascino di una dimora storica del ‘500 a preziosi elementi di interior design contemporaneo, è la cornice ideale per un brindisi di mezzanotte sospeso tra tradizione e modernità, immersi nella Toscana al suo massimo splendore.
Il cenone di San Silvestro a 5 stelle del ristorante Il Piopponero promette agli ospiti una serata unica: qui il conto alla rovescia è avvolto dalle sfumature di grigio degli arredi e dei tessuti, tra pavimenti a mosaico e preziosi stucchi. Dall’ambiente alla proposta gastronomica, tutto celebra il connubio perfetto tra la tradizione del territorio e la rivisitazione delle ricette del Mugello in chiave moderna.
Prezzo a persona: €130 (per gli ospiti dell’hotel), €160 (per i clienti esterni).
È online il nuovo sito dell’hotel: https://www.gruppouna.it/esperienze/villa-le-maschere.

Capodanno in Versilia: il mare d’inverno non è mai stato così elegante.
Se il veglione di Capodanno è una tradizione da condividere con gli amici e le persone care, Versilia Lido di UNA Esperienze offre la location perfetta per iniziare il 2019 festeggiando in grande stile.
La struttura, affacciata direttamente su uno dei litorali più esclusivi d’Italia, incanta gli ospiti con la sua vista panoramica da Viareggio al Golfo dei Poeti.
Il Cenone del 31 dicembre dà il via all’ultima notte dell’anno con un raffinato aperitivo a buffet affacciato sul giardino e sulla piscina, e prosegue con un menu ispirato ai più autentici sapori della Toscana e del Tirreno, allietato da un quartetto musicale.
Prezzo a persona: €95 (per gli ospiti dell’hotel), €120 (per i clienti esterni). Bambini dai 3 ai 12 anni: €38 (per gli ospiti dell’hotel), €40 (per i clienti esterni).
È online il nuovo sito dell’hotel: https://www.gruppouna.it/esperienze/versilia-lido .

Un benvenuto all’anno nuovo nel cuore della Sicilia barocca.
L’ultimo dell’anno in città promette emozioni indimenticabili al Palace Catania di UNA Esperienze, autentico hotel di lusso situato nel cuore artistico di Catania. La prestigiosa dimora storica, sapientemente restaurata mantenendo le tradizioni culturali e stilistiche regionali, offre agli ospiti un comfort moderno preservando la sua identità: il risultato è un omaggio al lifestyle italiano, sotto il segno dell’eleganza siciliana.
Il Gran Cenone di Capodanno è servito nell’esclusivo Etnea Roof Bar & Restaurant, il ristorante situato al settimo piano con vista sull’Etna e sul giardino pensile dell’hotel.
Prezzo a persona: €130.
È online il nuovo sito dell’hotel: https://www.gruppouna.it/esperienze/palace-catania.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

8 mete per scoprire le migliori terme libere in Italia

Published

on

Quale soluzione migliore se non organizzare una breve fuga all’insegna del relax, durante la quale dimenticare per qualche ora i pensieri e la stanchezza del post-vacanze estive (per qualcuno ancora presente) e prepararsi all’arrivo della stagione invernale?

Per darci qualche consiglio utile (ed economico) momondo.it, piattaforma digitale che ispira i viaggiatori attraverso un servizio di ricerca per confrontare prezzi di voli e hotel, ha stilato la lista delle 8 migliori terme gratuite – o quasi – in Italia, dove regalarsi del relax a portata di qualsiasi budget.

Nel 2018 è quasi un quinto dei viaggiatori del Bel Paese (19%) a optare per questa tipologia di viaggio,” dichiara Clizia L’Abbate, Head of Regional Strategy, South East EU di momondo. “Per questo attraverso i consigli dei nostri esperti di viaggio momondo ha cercato di ispirare coloro che cercano un break low cost per fuggire agli impegni quotidiani. Qualsiasi sia la destinazione scelta, il consiglio è di godersi la giornata!

Nord Italia
Terme libere di Bormio (SO)

bormio-terme-libere

Se si è alla ricerca di un piacevole bagno in acqua termale immersi in un panorama mozzafiato e un senso di natura e libertà unici, la Pozza di Leonardo da Vinci è il luogo ideale. La vasca termale si trova in un bosco e garantisce quindi tranquillità e pace. Per raggiungerla basta attraversare a piedi un sentiero, ma il paesaggio lascerà soddisfatti anche i più pigri.
Le terme libere di Bormio prendono il nome dal grande Leonardo da Vinci, che ha lasciato testimonianza della sua visita nelle sue opere, immortalando il nome della celebre località termale nel famosissimo Codice Atlantico.
Leonardo fu inviato in Valtellina dal Duca di Milano Ludovico il Moro, per un sopralluogo che doveva essere funzionale alla regimazione idraulica del bacino dell’Adda.
I bagni liberi di Bormio si trovano a breve distanza dal Parco dello Stelvio e sono costituiti da vasche che raccolgono le acque in eccesso degli stabilimenti dei Bagni Vecchi e dei Bagni Nuovi.
Una curiosità: in epoca medioevale le acque dei bagni di Bormio, così preziose ai nostri occhi contemporanei, venivano usate per lavare le pecore. Questo rituale, anche se a livello inconscio, aveva probabilmente scopi non solo igienici ma anche corroboranti della salute degli animali.

Centro Italia
Cascate del Mulino, Saturnia (GR)

Cascate-del-Mulino-Saturnia

Conosciuta per ospitare uno dei migliori stabilimenti di terme in Italia, Saturnia offre anche delle terme naturali note come “le Cascate del Mulino” o “le Cascate del Gorello”. Le “cascatelle” sono un punto di ritrovo per locali e turisti e rappresentano una meta particolarmente ambita per la loro posizione che regala un fascino unico, poiché sono immerse nel pieno della natura, fra alberi verdi e vapore naturale. Sono celebri in tutto il mondo soprattutto per la loro bellezza. Le piccole piscine naturali si riempiono continuamente dell’acqua che giunge dalla cascata, formando un ambiente suggestivo, lontano da rumori, stress e caos quotidiani.

Bagni di San Filippo (SI)

Bagni di San Filippo

Bagni San Filippo è un piccolo paese nel sud della Toscana tra la Val d’Orcia e il Monte Amiata conosciuto fin dall’antichità per le calde acque termali che qui hanno creato un paesaggio magico di bianche formazioni calcaree, cascatelle e piccole vasche calde dove fare il bagno nel mezzo del verde bosco rigoglioso. La particolare collocazione geografica e la scarsa popolazione hanno fatto sì che luogo mantenesse un aspetto naturale e selvaggio.
Nota anche come “il fosso bianco” o come “la cascata della balena bianca”, questa vasca termale merita l’attenzione di tutti per lo spettacolo incontaminato che si crea intorno alla loro benefica acqua termale. La particolarità di queste terme naturali è l’accumulo di calcare indurito che assomiglia ad una montagna di neve, dando l’impressione di trovarsi immersi in un bagno caldo in pieno inverno! È completamente gratuita ed è una delle migliori terme libere dello Stivale.

Terme libere delle Masse di San Sisto (VT)

Masse di san sisto

Le pozze di San Sisto non sono completamente gratuite, ma sono comunque da considerarsi libere. Con un contributo di 25 euro per la tessera annuale, un’associazione di volontari ne garantisce la manutenzione. Queste vasche sono ideali se si è in compagnia di bambini, poiché sono attrezzate e lo spazio consente di lasciarli giocare senza disturbare troppo. Inoltre, è possibile alternarsi tra le diverse vasche di acqua calda a 38° e acqua fredda a 18°: un vero toccasana!

Sud Italia
Terme libere Sorgeto (NA)

Sorgeto

Le acque termali delle terme di Viterbo erano già conosciute e utilizzate dagli etruschi che si erano resi conto del benessere che si può trarre da queste acque. Le acque termali viterbesi furono apprezzate anche da molti Papi, tra cui Bonifacio VIII e inoltre le proprietà terapeutiche delle sorgenti di Viterbo convinsero Papa Niccolò V intorno al 1500 a realizzare una residenza per poter soggiornare a Viterbo e godere dello straordinario patrimonio naturale delle terme per effettuare cure e bagni.
Le terme di Sorgeto sono composte da acqua che risale dal fondale marino a 90°. Bisogna fare attenzione alla bassa marea, poiché a una temperatura così elevata si corre il rischio di ustione. In genere, il miscuglio di acqua bollente con l’acqua fredda del mare è piacevole anche d’inverno e regala una sensazione splendida a chi si immerge.

Fumarole (NA)

Fumarole Maronti

Le Fumarole si trovano nei pressi della località di Sant’Angelo (NA). La particolarità di queste falde termali è che presentano una risalita di vapori direttamente dalla sabbia della spiaggia dei Maronti. È il luogo ideale dove sostare a riposare la sera con la possibilità di un piacevole bagno al chiaro di luna: un’esperienza assolutamente indimenticabile!

Terme di Cerchiara (CS)
Incavata in una roccia, si trova la cosiddetta Grotta delle

Terme di Cerchiara

Ninfe, una specie di canyon in miniatura con una pozza di acqua a 30°. È piccola, ma è completamente gratuita, sempre aperta ed estremamente elegante. Secondo la mitologia greco-romana, la grotta in cui sgorgano le preziose acque medicamentose delle terme libere di Cerchiara rappresentava la dimora nascosta in cui era custodito il leggendario talamo di Calipso, bellissima Nereide che, secondo il racconto dell’Odissea avrebbe sedotto Ulisse tentando di sviarlo dal suo viaggio di ritorno ad Itaca.

La grotta termale prende il nome per questo motivo dalle Ninfe Lusiadi, mitiche creature che rappresentavano numi tutelari delle acque e, in questo caso, costituivano la corte di Calipso. La supposta presenza di queste divinità minori nei pressi di sorgenti d’acqua è tipica di luoghi, come questo, in cui le straordinarie proprietà curative delle acque termali dovevano apparire agli antichi derivanti appunto da presenza benefiche sovrannaturali.
In alternativa, è possibile usufruire della piscina a un costo di 6 euro, anche se sarà meno “pura e naturale” della grotta, oltre che aperta solo in alcuni mesi dell’anno.

Terme di Vulcano (ME)

vulcano

Pozze con acqua termale, bagni sulfurei in mare, fossa per fanghi e inalazioni: tutto questo ad un prezzo intorno ai 5 euro per godere delle terme di Vulcano, che si presentano sotto forma di pozze in cui è possibile bagnarsi con acque ipertermali e intensamente solforose. Molte sorgenti termali sgorgano anche in mare direttamente, subito nei pressi della riva, ragion per cui ci sono zone nell’isola in cui è particolarmente piacevole entrare in acqua anche nella stagione invernale.

Allo stesso tempo, è possibile usufruire dei benefici effetti delle acque termali ricche di zolfo sotto forma di “stufe” ovvero grotte termali: le cavità scavate nella sabbia o nel fango, una volta inondate dai vapori solforosi, consentono di fruire gratuitamente di un apprezzato trattamento di “antroterapia”.
L’area non è aperta d’inverno, per questo è il caso di informarsi prima di partire. Solitamente è accessibile da aprile fino all’autunno inoltrato. L’odore di zolfo è il prezzo da pagare per i benefici dell’acqua e dei fanghi. Sconsigliato spalmare i fanghi in faccia, così come indossare costumi a cui si tiene molto, perché il tipo di acqua tende a rovinarli. Assolutamente niente gioielli.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

Street Napoli: alla scoperta della città e dei suoi muri

DailyMood.it

Published

on

Street Napoli: alla scoperta della città e dei suoi muri, quelli a cielo aperto e quelli del Romeo Hotel, il cinque stelle di design più artistico del Sud Italia

Un ponte di Ognissanti …a regola d’arte! per scoprire il fascino en plein air della città partenopea con un bouquet di proposte wellness&food firmate dall’hotel ad alto coefficiente artistico

Non solo Bansky: dallo stencil – opera unica in Italia – dell’artista inglese fino al murales iper realistico di San Gennaro, a Napoli ci sono opere di street art che non hanno nulla da invidiare a quelle delle più importanti città europee, realizzate da alcuni degli street artist – da Diego Medo a Zolta, da Arp a C215– più importanti al mondo. Dal centro storico ai quartieri periferici, le opere colorano i quartieri della città e sono ricche di significati e di simbolismi, tanto da creare un meraviglioso museo en plein air in cui sacro e profano, religione e sport, politica e satira sociale dialogano tra colori e punti di vista inediti.

Opere a cielo aperto, dipinte sui muri, su palazzi, a volte cancellate – come nel caso della prima opera dello stesso Bansky-, spesso non autorizzate, frutto di una protesta sociale o espressione di un preciso progetto artistico documentato che ne rende obbligatorio un tour dedicato. Perché Napoli è anche i suoi muri: da vivere, da ammirare, da scoprire lasciando libero spazio all’immaginazione affinché raccontino una città, la sua vita, le sue radici attraverso il nuovo linguaggio dell’urban art e dell’underground, perfetto per avere un nuovo punto di vista sull’arte urbana.

E perché non farlo approfittando del lungo ponte di Ognissanti? Con una meta precisa, Napoli, e soggiornando in un albergo in cui tradizione storica e visione futuristica della città si intrecciano: al Romeo hotel, il cinque stelle di vetro e acciaio firmato dall’archistar giapponese Kenzo Tange e affacciato sul Golfo di Napoli, che racchiude una collezione di arte permanente articolata ed eclettica, con omaggi importanti alla città vesuviana.

Passeggiando tra hall, ristoranti, SPA e camere ci si può imbattere in murales site specific di Francesco Clemente, opere di Jodice, Fermariello ed Esposito, ma anche Paladino, Guttuso e Schifano così come collezioni di armature giapponesi del 17° secolo, consolle Luigi XIV, poltrone di Mendini, tavoli di Spazzapan e collezioni di ceramiche antiche di Hermès.

Una vera e propria galleria diffusa dedicata agli amanti dell’arte, da scoprire poco alla volta godendo del privilegio di soggiornare in un albergo sempre più immerso nella cultura artistica cittadina d’avanguardia e capace di tradurre questa sua signature anche nel segmento wellness&food. In che modo?

Con l’art experience, o meglio, la Bansky experience declinata in chiave wellness dalla Dogana del Sale, la luxury spa dell’hotel, che si ispira allo stile dell’artista inglese per un rituale in cui il corpo, avvolto dalle cromie tipiche della street art, beneficerà di un trattamento idratante, detox e, al contempo, profumato. Una colata di olio di mandorle caldo avvolgerà il corpo, sul quale si poseranno i sali colorati del Mar Morto, perfetti per migliorare la circolazione e drenare i liquidi in eccesso: una remise en forme completata da un profondo massaggio al burro di karitè e concluso con un viaggio sensoriale nella magia dell’aromaterapia.

Una coccola colorata che ritemprerà il corpo dopo gli itinerari della giornata per lasciare addosso il medesimo stupore provato davanti all’opera di Banksy!

E non è tutto. Arte à manger al ristorante Il Comandante del decimo piano in cui le note creative già si assaporano nell’ambiente, in cui convivono opere d’arte antica e altre di estrema contemporaneità, come le installazioni site specific di Sergio Fermariello e Lello Esposito, e culminano nei menu disegnati a mano libera dallo chef Salvatore Bianco. Proposte dalla forte vocazione sperimentale in cui i sapori del territorio e la purezza delle materie prime si contaminano con elementi internazionali in maniera armoniosa per creare opere d’arte da gustare con tutti i sensi, in un tripudio di colori e di sapori felicemente riassunti in un piatto culto, l’uovo 65° con mozzarella affumicata, soffice di patate e tartufo, simile a una tavolozza d’autore, che sarebbe un peccato non assaggiare!

Un canovaccio tutto da assaporare con un percorso nel gusto autentico e ad alto tasso di creatività a cui è impossibile resistere.

Un ponte a regola d’arte tutto da vivere con Napoli e il Romeo hotel!

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending