Connect with us

Food Mood

Una “cena” al Museo

Stefania Buscaglia

Published

on

Il cibo è arte e cultura.
Secondo lo storico Massimo Montanari esso esprime infatti un legame filosofico profondo tra fame e piacere, “incarnando l’identità di un popolo e fungendo da strumento per comunicarla”.

Se il cibo è dunque un mezzo per esprimere Cultura, quale luogo più idoneo per coglierne al massimo l’essenza se non uno spazio d’arte – in cui creatività, studio e tecnica coesistono e si sintetizzano dando forma a idee ed emozioni.

Per questa e altre ragioni, da diversi anni è frequente trovare nei musei delle più evolute città straniere ristoranti gourmet – per lo più stellati – che attraverso una proposta raffinata, creativa e perfettamente in linea con la filosofia dello spazio in cui si inseriscono, offrono al cliente la possibilità di vivere un’esperienza gastronomica e culturale a 360°.

Ultimamente, questa tendenza ha preso piede anche nel nostro Paese dove Chef lungimiranti e creativi hanno saputo portare avanti coerentemente un’idea di cucina garbata e innovativa.
In questo articolo, suggeriamo 5 ristoranti in musei italiani, in cui vivere una vera e propria esperienza dove la cucina “si mette in mostra”…

1. L’IMBUTO – LUCCA CENTER OF CONTEMPORARY ART, LUCCA

Lucio_Elio

Precursore visionario di questa tendenza per l’Italia, Cristiano Tomei, Chef estroso e geniale del ristorante stella Michelin L’Imbuto di Lucca. 35 coperti dislocati nelle sale del Lu.C.C.A, il Lucca Center of Contemporary Art in cui Tomei mette in scena un’esperienza irrinunciabile e accende i riflettori su un modello unico e dall’identità inconfondibile. Una formula che ha portato il New York Times a definire L’Imbuto il secondo miglior ristorante al mondo all’interno di un museo. A L’Imbuto si sceglie quante portate si vorranno degustare e – a scatola chiusa – ci si affida totalmente all’estro dello Chef, alla stagionalità e alla disponibilità del mercato (fatto salvo per eventuali intolleranze o alimenti non graditi, che vanno comunicati), vivendo un appuntamento al buio con gusto, piacere e coinvolgimento ludico. Piatti goderecci, intelligenti, e talvolta irriverenti, alla spasmodica ricerca di tecniche e sapori ancestrali che, sfidando coraggiosamente la cucina delle sovrastrutture o delle elucubrazioni mentali, ritrovano l’originalità del buongusto e il suo totale appagamento. Difficile suggerire piatti per una Carta in continua evoluzione, ma non uscite da L’Imbuto senza aver provato almeno una volta il manzo gourmet di Cristiano Tomei. Infischiandovene rigorosamente delle posate!
www.limbuto.it

2. RISTORANTE ENRICO BARTOLINI – MUDEC, MILANO

Shooting Enrico Bartolini/Mudec 2017

Enrico Bartolini è l’Uomo delle Stelle, nel senso che – a oggi – è stato in grado di collezionarne ben 5 per quattro dei suoi ristoranti in Italia. Tra questi, il portabandiera si trova a Milano, all’ultimo piano del Mudec – Museo delle Culture. Un ristorante che porta il suo nome e che in quel concetto di Cultura esplora la filosofia e la ricerca di una cucina personalissima e dai tratti inconfondibili, che pesca dal passato, ma che non delude le prospettive legate al mondo in cui viviamo. Un Contemporary Classic, come ama definirla lo stesso Bartolini, che si inserisce perfettamente nel contesto milanese e che proietta il commensale in un’esperienza di gran fascino, in un ambiente raffinatamente moderno e adeguatamente luminoso, grazie alle ampie vetrate che abbracciano la Sala. Esperienza da vivere attraverso una delle due degustazioni: il Be Classic o la sua (coerente) antitesi, il Be Contemporary.
www.enricobartolini.net

3. OSTERIA CON VISTA – TERRAZZA TRIENNALE, MILANO
Sempre a Milano, sempre uno Chef stellato che – questa volta – risponde al nome di Stefano Cerveni, già stella Michelin per l’incantevole Due Colombe in Franciacorta e che all’Osteria con Vista della Terrazza Triennale, chiama al suo fianco il giovane e frizzante Matteo Ferrario. Un contesto più cool e fresco che si presenta al cliente attraverso la più classica formula della Carta, ma anche con idee più smart e leggere, come nel menù lunch, o in proposte “fuori orario”, ideali per i visitatori del museo che scelgono di trascorrere le proprie giornate con ritmi rilassati e distesi. Eccellente la proposta dei cocktail, imperdibili per un aperitivo, per un classico after dinner e – perché no – da abbinare nel corso della propria cena. In tutto, in una location raffinata che, soprattutto la sera, acquisisce un fascino di forte suggestione.
www.osteriaconvista.it

4. COMBAL.ZERO – MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA, CASTELLO DI RIVOLI (TO)
A pochi passi da Torino, il Museo d’Arte Contemporanea del Castello di Rivoli ospita il ristorante di uno degli chef più innovativi, controversi, provocatori e irriverenti del nostro Stivale. Uno Chef che risponde al nome di Davide Scabin, anima e cuore del celeberrimo e blasonato Combal.zero. Una cucina eclettica, come il suo creatore, da consumare all’interno di uno spazio elegante e luminoso, circondato da immense vetrate e affacciato sulla Manica Lunga del Castello di Rivoli, con una vista mozzafiato sulla città di Torino. Imperdibili, piatti iconici come il Cyberg Egg, il Rognone al Gin e Baby Gin Tonic ma con un occhio anche alla carta, in continua evoluzione.
www.combal.org

5. SPIGAROLI AL LABIRINTO – LABIRINTO DEL MASONE, PARMA

Yann Monel

Per andare oltre all’esperienza del Museo, è necessario recarsi a Parma in un luogo incantevole che rievoca miti classici, come quello costruito intorno al leggendario labirinto e al suo Minotauro. Si trova qui, nella capitale della Food-Valley il Labirinto del Masone, il dedalo più grande del mondo e luogo di cultura e delizie. Percorsi affascinanti, dipinti, libri e sculture: ogni angolo racconta di Arte in tutte le sue forme, esattamente come accade per la parte ristorativa, affidata ai fratelli Spigaroli, Chef stellati del territorio notoriamente sensibili all’aspetto qualitativo e artigianale legato al cibo. Il ristorante, i cui fuochi sono affidati alla direzione dello Chef Rocco Stabellini, è aperto a pranzo e a cena e propone una carta raffinata, rispettosa della tradizione e al contempo accessibile a tutti. Grande attenzione anche ai bambini e possibilità di acquistare le eccellenti materie prodotte dalla Famiglia Spigaroli – presso la stellata Corte Pallavicina – prima su tutte il celeberrimo Culatello.
www.labirintodifrancomariaricci.it

Photo Credits © Lucio Elio

di Stefania Buscaglia per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 2 =

Food Mood

Milano Gluten Free: la nostra top 3

Polici Francesca

Published

on

Moda, arte, design e food. Un mix vincente che rappresenta il cuore pulsante di Milano. Se questa città è diventata una delle mete più ambite in Italia – non solo per i turisti stranieri – è perché, oltre alla sua immensa bellezza, riesce ad offrire il meglio di tutto questo.

Non solo. Milano è senza dubbio una delle città italiane più avanzate sul gluten free – sicuramente, anche e soprattutto grazie all’ottimo e minuzioso lavoro dell’AIC regionale. Fare una sosta gluten free qua è semplicissimo. La maggior parte dei locali milanesi, infatti, offrono menù e pietanze appositamente dedicati. Dai forni ai ristoranti, la scelta è vastissima.

Di seguito vi proponiamo la nostra “Top 3”.

1. BE BOP
Questo è senza dubbio uno dei ristoranti più raffinati di Milano che i palati più sensibili non potranno fare a meno di amare.
Situato in uno dei quartieri più belli della città (zona Navigli), Be Bop offre un ambiente elegante e confortevole, in cui ogni angolo è curato fin nei minimi dettagli, rendendolo perfetto per una cena romantica a lume di candela.
Qui qualsiasi esigenza alimentare potrà essere soddisfatta nel migliore dei modi. Il menù, infatti, propone numerose opzioni non solo per il senza glutine, ma anche per il senza lattosio, il vegetariano e il vegano. Tutte, ugualmente deliziose.
Dalla pizza al pesce, fino alla carne, i piatti sono tutti originali e ricercati. Tra le specialità senza glutine, vi segnaliamo: gli gnocchi freschi di patate con pistacchi e crema di caciotta al timo e il polpo e gamberi con crema di patate e crumble di pane alle olive.
Locale: Be Bop
Indirizzo: via Col di Lana, 4
Sito: https://www.bebopristorante.it/

2. KITCHEN
Un ambiente intimo e moderno, con pochi tavoli disponibili per rendere l’esperienza culinaria più calda e accogliente. Anche questo situato a due passi dai Navigli.
Kitchen propone una ricca offerta di pietanze regionali, direttamente dalla migliore tradizione italiana, grazie alla lunga esperienza dell’ottimo chef Massimo Temporiti. Le materie prime, poi, vengono direttamente dall’orto di famiglia, offrendo così cibi biologici.
Tra i piatti gluten free da provare assolutamente: la triglia panata (con panatura ai cornflakes, crema al formaggio e zucchina croccante); il risotto ai gamberi rossi (con pomodoro pachino e spuma di patate al nero di seppia); la tagliata di anatra (marinata ai ribes con insalatina di crescione e porro).
Locale: Kitchen
Indirizzo: via Neera, 40
Sito: http://www.kitchenristorante.com/

3. MAMA EAT
Dopo aver conquistato Napoli e Roma, finalmente Mama Eat ha aperto anche a Milano. Lo storico ristorante, infatti, che è stato tra i primi in Italia a offrire il gluten free, è tra i più conosciuti nel mondo del senza glutine e del senza lattosio – grazie alla presenza di due cucine separate e due cuochi, capace di garantire così la totale assenza di contaminazione.
Il locale, come da tradizione, offre le migliori pietanze della tradizione napoletana, con delizie che sarà impossibile trovare altrove. Su tutte, non potrete non provare l’incredibile “crocchè” ripieno di melanzane a funghetto con panatura fatta in casa. Una goduria per il palato indescrivibile. Ma anche: gli “scugnizzielli” (straccetti di pasta fritta) con pomodorini e rucola; gli arancini ripieni di granella di pistacchio, prosciutto cotto e fiordilatte con panatura croccante e ricoperto di crema di pistacchio fatta in casa. Avete già l’acquolina in bocca, vero?
Locale: Mama Eat
Indirizzo: via Procaccini, 32
Sito: https://www.facebook.com/mamaeatmilano/

 

 

di Francesca Polici per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

Londra Gourmet e Gluten Free: la nostra “top 3”

Polici Francesca

Published

on

Ah, Londra! Brexit o no, l’amore e il fascino per questa mitica città pare davvero intramontabile. Sarà per la sua capacità di essere sempre all’avanguardia e dettare le regole di tendenza in ogni campo (dalla moda alla musica, all’arte in genere). Fatto sta che Londra è una città che non si può non amare. Qualunque cosa si cerca a Londra c’è. E da sempre l’inclusione è stato il segno distintivo di questa splendida capitale – e, nonostante tutto, continua ad esserlo ancora oggi.
Forse è per questo che Londra è una delle città più avanzate sul gluten free. E il bello è che lo è diventata nel giro di pochissimi anni. Grazie al lavoro della Coealic UK – di cui vi invitiamo a visitare il sito prima del vostro soggiorno –, chiunque abbia bisogno di seguire una dieta senza glutine, a Londra troverà un vero e proprio paradiso!
Ma il bello è che qui il gluten free si sposa con il gourmet! Insomma, parliamo di un vero e proprio stile alimentare sempre più di tendenza. E chi dice che “a Londra si mangia male”, vuol dire che non ha mai provato i locali che vi consigliamo di seguito.

Ecco, quindi, la nostra “Top 3” londinese.

1. NICHE
Al primo posto non potevamo che inserire Niche, primo locale interamente gluten free di Londra e accreditato dalla Coealic UK. Situato nel cuore del trendissimo quartiere Angel e dallo stile “casual-chic”, questo posto attira ogni giorno decine e decine di londinesi, e non solo. Senza prenotazione è praticamente impossibile riuscire a mangiare qui, specie nei giorni e negli orari in cui sono previsti gli spettacoli teatrali nell’adiacente Theatre Sadler’s Well. Il mix vincente di una cucina tipica inglese rivisitata in chiave moderna e l’ottima qualità delle materie prime, rendono Niche uno dei migliori ristoranti di Londra che, non a caso, ogni sera registra il “fully booked”. Tante sono le specialità che si possono gustare, dalla colazione alla cena, ma non potrete certo uscire da qui senza aver provato delle deliziose Parmesan and Cheddar doughnuts con una delle squisite salse preparate sul momento! E per chi volesse provare una vera “English Breakfast”, beh… questo è decisamente il posto giusto. E se, nell’enorme offerta del menù, non saprete cosa scegliere, potrete sempre chiedere un consiglio al personale che è quasi interamente italiano! Che aspettate?
Locale: Niche
Indirizzo: 197-199 Rosebery Avenue
Sito: https://www.nichefoodanddrink.com/

2. HARD ROCK CAFE
Primo Hard Rock Cafe della storia, questo è sicuramente un posto mitico dove una visita è assolutamente d’obbligo. Qui si sono esibiti Paul McCartney, gli Eagles e tantissime altre icone della storia della musica mondiale. Appena si entra – dopo una lunga e necessaria fila, dato che il locale non accetta prenotazioni – si respira un’aria magica, dalle atmosfere leggendarie. Ogni singolo dettaglio di questo posto è un inno alla cultura americana rock, di tempi unici e indimenticabili. Un vero e proprio universo fuori dal tempo. Troverete veri e propri cimeli della miglior tradizione musicale esposti in ogni dove, da Jimi Hendrix a Jim Morrison (solo per citarne qualcuno). Insomma, un’ottima accoppiata di buon cibo e spettacolare intrattenimento.
Dalle opzioni gluten free a quelle vegetariane, l’Hard Rock Cafe saprà soddisfare ogni esigenza e gusto. Ma se siete degli amanti e dei “puristi” dell’hamburger – quelli per cui, giustamente, la carne deve essere “very rare”, quasi cruda – evitate di ordinarlo qui se non volete rimanere delusi. A Londra, infatti, sarà assolutamente impossibile mangiare un hamburger al sangue perché la legge non lo consente (per questo, dovrete fare una scappata negli States!). Ma consolatevi con delle assolutamente imperdibili Smoked BBQ Ribs. Al primo assaggio vi dimenticherete dell’interminabile fila fatta poco prima e capirete che ne sarà valsa decisamente la pena.
Locale: Hard Rock Cafe London
Indirizzo: 150 Old Park Ln, Mayfair
Sito: https://www.hardrockcafe.com/location/london/

 

3. COTE BRASSERIE
Una delle catene più diffuse a Londra e in generale in tutto il Regno Unito, è quella dei ristoranti francesi Côte Brasserie che, naturalmente, aderisce al circuito della Coealiac UK. Qua potrete provare delle ottime pietanze francesi preparate sul momento con una vastissima scelta nell’opzione gluten free. Dai piatti più tipici, quelli classici della cucina d’Oltralpe, a quelli rivisitati. In fondo si sa, a Londra si mangia dell’ottima cucina internazionale.
In ognuno di questi locali sparsi per la città, troverete un ambiente elegante e alla moda, con un’atmosfera soffusa. Per iniziare potreste ordinarvi una classica zuppa con le cipolle che vi farà sentire come se vi foste appena seduti in un ristorante parigino e, a seguire, non potrete non provare l’ottima carne. Noi vi consigliamo un bel Beef Bourguignon.
Locale: Côte Brasserie
Sito: https://www.cote.co.uk/

E se ancora non vi basta, sappiate che se vorrete fare una sosta gluten free mentre passeggiate per le vie di Londra, magari facendo anche un po’ di sano “food shopping”, la maggior parte dei mercatini offrono tantissimi prodotti rigorosamente gluten free. E naturalmente, lo stesso vale per tutti gli Sturbucks della città. Trovate tutto nella nostra gallery!

di Francesca Polici per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Food Mood

I 10 ristoranti più romantici d’italia per un San Valentino da favola

DailyMood.it

Published

on

I ristoranti possono essere luoghi speciali per le coppie: fanno da cornice a momenti unici come proposte di matrimonio, anniversari, festeggiamenti o anche semplici cene che entrano però a far parte della storia di una relazione” ha commentato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia. “Per aiutare gli innamorati in cerca di ristoranti speciali in cui trascorrere momenti piacevoli con la propria dolce metà abbiamo stilato questa classifica di luoghi unici dove il piatto forte è il romanticismo non solo a San Valentino, ma tutto l’anno”.

In Campania batte il cuore d’Italia
Mare, tradizione culinaria e paesaggi unici sono alcuni degli ingredienti della ricetta campana che ha fatto innamorare i buongustai di TripAdvisor. La regione vanta infatti il primato per numero di ristoranti premiati (3 su 10), tutti e tre posizionati sul podio: medaglia di bronzo per Il Flauto di Pan a Ravello, preceduto dal ristorante Terrazza Bosquet a Sorrento (2°) e dal Caracol Gourmet a Bacoli eletto ristorante più romantico d’Italia.
Per un soffio resta fuori dal podio VUN Andrea Aprea a Milano (4°), seguito da Massimiliano Poggi a Trebbo (5°), Dolce Stil Novo – Alfredo Russo a Venaria Reale (6°), Casa Vissani a Baschi (7°), Ristorante Vitantonio Lombardo a Matera (8°), Arnolfo a Colle di Val d’Elsa (9°) ed Enoteca la Torre – Villa Laetitia a Roma (10°).

San Valentino si festeggia al ristorante
Secondo uno studio2 di TheFork, app e sito di prenotazione online dei ristoranti del gruppo, San Valentino continua a essere una festa che gli italiani amano trascorrere al ristorante. In base ai dati storici di TheFork, le prenotazioni online fatte il 14 febbraio sono 6 volte superiori rispetto a quelle di un normale giorno del mese precedente. I dati mostrano inoltre che il trend è in crescita: le prenotazioni online dei ristoranti per San Valentino sono aumentate del 70% negli ultimi due anni.
Per quanto riguarda le tempistiche, confermata la tendenza degli italiani a non giocare d’anticipo, nemmeno per la festa degli innamorati. Più della metà degli italiani (53,5%) infatti prenota il ristorante per San Valentino il giorno stesso o il giorno prima, mentre il 18,5% si organizza nella settimana precedente anche se non manca una piccolissima percentuale lungimirante che decide di prenotare addirittura 80 giorni prima. Le città in cui si prenota maggiormente online il ristorante per la festa degli innamorati sono Milano, Roma, Firenze e Torino.

I 10 RISTORANTI PIÙ ROMANTICI D’ITALIA

1. Caracol Gourmet, Bacoli (NA)
Non potevamo scegliere posto migliore per festeggiare il nostro anniversario. Location spettacolare, a picco sul mare, con una vista meravigliosa. Il personale è cordialissimo, discreto ed attento. I piatti, a partire dall’aperitivo, sono tutti eccellenti, con una qualità, una scelta ed una composizione delle materie prime che fanno la differenza” scrive un utente di TripAdvisor.

 

 

2. Terrazza Bosquet, Sorrento (NA)
Sono stato a cena con la mia ragazza in occasione dell’anniversario di fidanzamento. Fin dall’arrivo siamo stati accolti con garbo e gentilezza dal personale di sala. Passando alla cucina la posso descrivere in due parole: creativa e superlativa” commenta un utente di TripAdvisor.

3. Il Flauto di Pan, Ravello (SA)
Ho scelto questo splendido ristorante per la proposta di matrimonio alla mia dolce metà. Il ristorante ci ha riservato un’accoglienza elegante e calorosa allo stesso tempo che ci ha fatto sentire a nostro agio nella giusta riservatezza” descrive un utente di TripAdvisor.

 

 

4. VUN Andrea Aprea, Milano
Superlativo è dire poco! I piatti erano stupefacenti e l’ambiente si è mostrato all’altezza! Sicuramente io e la mia compagna torneremo a trovarvi, sperando di ritrovare sempre la stessa qualità e cortesia” descrive un utente di TripAdvisor.

 

 

5. Massimiliano Poggi, Trebbo (BO)
Serata romantica, ambiente molto accogliente e curato. Personale di alto livello molto disponibile. Abbiamo preso, come quasi d’obbligo in ristoranti di questo genere, il menù degustazione. Un’esperienza unica, piatti veramente creativi e saporiti” commenta un utente di TripAdvisor.

6. Dolce Stil Novo – Alfredo Russo, Venaria Reale (TO)
Splendida location nel contesto della Reggia di Venaria; elegante il servizio e accortamente gentile il personale. Piatti della cucina piemontese di alto livello. Favolosa la conclusione del pranzo sulla terrazza sia per lo spettacolo sul palazzo e sui giardini che per la squisita raffinatezza di quanto servito” suggerisce un utente di TripAdvisor.

7. Casa Vissani, Baschi (TR)
Non si può che rimanere estasiati per l’alta qualità del cibo, un servizio impeccabile e per la straordinaria atmosfera che ti circonda. Curato in ogni singolo dettaglio, mi riesce estremamente difficile trovare anche un piccolo particolare criticabile”. descrive un utente di TripAdvisor.

8. Ristorante Vitantonio Lombardo, Matera
Sono stato a cena con la mia compagna per festeggiare il nostro anniversario. Tutto ottimo dall’ambiente al cibo. Mi sento di consigliarlo per fare un’ottima figura” commenta un utente di TripAdvisor.

9. Arnolfo, Colle di Val d’Elsa, (SI)
Ci siamo recati qui per il nostro anniversario, siamo stati accolti in maniera egregia, tutti gentili e disponibili. Io ho scelto il menu di pesce, mio marito il vegetariano ma siccome desiderava assaggiare anche la carne hanno creato un mix tra i due menu! Tutto buonissimo, la location e la terrazza fantastiche” suggerisce un utente di TripAdvisor.

10. Enoteca la Torre – Villa Laetitia, Roma
Siamo andati per festeggiare un’occasione speciale e devo dire che hanno contribuito a rendere la serata unica: location molto bella, sembra di non essere in città; personale professionale e gentile, piatti buoni” racconta un utente di TripAdvisor.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending