Connect with us

Collezioni Donna

ELES ITALIA – Spring/Summer 2017: “Vorrei rivivere Woodstock”

Published

on

Tutti gli appassionati del rock considerano l’evento Woodstock come uno dei momenti più importanti della storia rappresentando un evento unico per i contenuti di amore e di pace, non solo nella storia della musica ma forse dell’umanità. Nell’agosto del 1969, infatti, circa 400mila spettatori affollarono i campi nei pressi di Bethel, New York, per un avvenimento che ha di fatto segnato un’epoca ed una generazione.
Sul palco, in quella tre giorni di musica, amore e messaggi di pace, si alternarono quelle che poi sono diventate delle autentiche leggende come Jimi Hendrix, Who, Janis Joplin, Crosby Stills Nash & Young e i Greatful Dead. Un momento che rimarrà indelebile per quello che ha significato anche negli anni a venire e che in tanti hanno provato a replicare senza ottenere lo stesso successo. Ora uno degli organizzatori dell’epoca, Michael Lang (che diede vita a Woodstock insieme a John Roberts, Joel Rosenman e Artie Kornfiled), ha lanciato l’idea di un festival che possa festeggiare il 50esimo anniversario di quell’avvenimento. L’appuntamento è ancora lontano, visto che la data storica cadrà nel 2019, ma per i nostalgici del rock l’annuncio suona come qualcosa di elettrizzante.

E, come nella musica, anche nella moda, il ricordo di Woodstock torna spesso, indelebile e iconico, contaminando collezioni e ispirazioni. Nella sua ultima collezione fatta di spensieratezza e stile boho-chic anche un giovane brand, Eles Italia delle sorelle Silvia e Stefania Loriga, propone la capsule collection “Gipsy”, interpretando in maniera glamour e ricercata una delle maggiori tendenze di questa Primavera Estate 2017 creando una mini collezione di shorts, felpe, t-shirt e accessori in perfetto stile hippie anni ’70.
MAD Zone, in Via Brera 2 a Milano, in una location d’eccezione nel cuore di Milano, una boutique poliedrica che travalica l’idea classica di concept store poiché potrebbe essere definito un atelier, un salotto, un contenitore di idee nuove ed originali dalle quali trarre ispirazione ed è proprio qui che Eles Italia ha presentato la sua nuova capsule collection “Gipsy”.
La spensieratezza estetica che aveva caratterizzato l’evento di Woodstock rivive negli shorts in denim decorati da cristalli e pietre dure, nelle magliette e nelle felpe impreziosite da applicazioni e ricami divertenti: fragole, pappagalli, nappine, frange appaiono inaspettatamente donando ai capi quell’allure bohémien tipico di uno stile gipsy, da moderna “figlia dei fiori”. Gli accessori sono colorati e divertenti, originali e preziose cinture dal mood decisamente hippy, bracciali creati per essere indossati singolarmente o tanti insieme per adornare il polso in maniera sbarazzina a seconda del proprio gusto personale, le body chains capaci di donare a qualsiasi look un tocco super fashion, catene gioiello per impreziosire anche la testa con un twist giovane, fresco e innovativo e, naturalmente, gli occhiali da sole.
La capsule collection “Gipsy” di Eles Italia è perfetta per un’estate libera, fatta di nostalgia e passione, anticonformista e ribelle, in assoluto equilibrio tra vintage e moderno, uno stile boho-chic rielaborato in maniera unica e sofisticata.
La capsule collection “Gipsy” di Eles Italia è in vendita esclusivamente da MAD Zone, Via Brera 2, Milano.
Per info www.elesitalia.com
Crediti: Photography Francesco Dettori

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + otto =

Collezioni Donna

SEE BY CHLOE – Bags Resort & Shoes 2021

Published

on

Bags Resort & Shoes 2021 by SEE BY CHLOE.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

CHIARA BONI La Petite Robe e la collezione FW20/21

Published

on

Tre gli imperativi che caratterizzano la collezione Autunno-Inverno 20-21 di Chiara Boni:

  • Sostenibile
    Realizzati in tessuto eco sostenibile, CHIARA BONI La Petite Robe è la prima azienda italiana di abbigliamento femminile ad aver ottenuto la certificazione PET per valutare l’impronta ambientale della produzione.
  • Silhouette
    Le solhouette di CHIARA BONI La Petite Robe da sempre valorizzano il corpo femminile e trasmettono un senso di attraente raffinatezza.
  • Eleganza
    Eleganti baschine, delicati drappeggi, texture ricche e intriganti danno movimento e grazia agli abiti della collezione FW2021 di CHIARA BONI La Petite Robe.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

Chanel 2020/21 Métiers d’art Collection “Le Château des Dames”

Published

on

Showing at the Château de Chenonceau, at the “Château des Dames”, was an obvious choice. It was designed and lived in by women, including Diane de Poitiers and Catherine de’ Medici. It is a castle on a human scale. And Catherine de’ Medici’s emblem was a monogram composed of two intertwined Cs, just like that of Chanel,” confides Virginie Viard.

We don’t know if Coco was directly inspired by her, but it is highly likely because she so admired Renaissance women. Her taste for lace ruffs and the aesthetic of certain pieces of her jewellery come from there. Deep down, this place is a part of Chanel’s history.” In 1936, Gabrielle Chanel wrote an article on the women of that era: “I have always been struck by a strange feeling of sympathy and admiration towards the women who lived from François Ier to Louis XIII, perhaps because I find them all to be great, with a magnificent simplicity and a majesty imbued with onerous duties.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Photographed_by_Juergen_Teller

In the grand gallery where the runway show takes place, the black and white chequered motif on the floor is reminiscent of a life-size game of checkers, and appears on sequinned mini-skirts, as well as a long skirt in a fringed geometric tweed patchwork worn with a black and white jacquard sweater. A long coat in black velvet – “which has a “The Bride Wore Black” aspect, because after the death of King of France Henri II, Catherine de’ Medici only wore black” – opens to reveal a suit-body in pale tweed. The warm hues of a tweed cape echo the famous tapestries of the castle, while the flowers from the two gardens, one created by Diane de Poitiers and the other by Catherine de’ Medici, located on either side of the castle, inspired the floral embroideries on the wide lapel of a jacket.

For this 2020/21 Métiers d’art collection, CHANEL’s artisan accomplices live up to expectations more than ever: a long black lace dress composed of lattices punctuated with studs, made by Lemarié; the top of a damask dress embroidered entirely by Lesage; the two-tone sparkling silver platform sandals and the tapered black boots with fold-over cuffs and high heels made by Massaro. “And a big black hat by Maison Michel, for a look that is very Milady! I also asked the Atelier Montex to make embroideries from the castle in the style of a child’s toy in strass. Because I like everything to be mixed up, all the different eras, between the Renaissance and romanticism, between rock and something very girly, it is all very Chanel.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending