Connect with us

On the Road

Mini Takes the Ttates 2016 – Track to Track

DailyMood.it

Published

on

Il Il° biennale rally MINI TAKES THE STATES ha visto svariate #mini accendere i motori ad Atlanta in Georgia il 9 luglio 2016 per tagliare il traguardo a Palm Springs il 23 luglio 2016, dopo aver attraversato 18 Stati, sfidato temperature record, toccando 14 città e immortalato paesaggi mozzafiato.
È stata una esperienza unica, un viaggio epico organizzato da #mini USA, per fare vivere un’esperienza di guida a migliaia di appassionati di #mini che hanno partecipato all’intero percorso o anche solo ad una parte, attraversando due parchi nazionali e 8 circuiti, esaltando anche l’heritage motorsport che contraddistingue il brand britannico.
In totale hanno partecipato più di 4.000 #mini, di tutti i modelli, i colori e le epoche e oltre 400 di esse hanno accompagnato l’intero viaggio.
Il percorso non è stato un semplice tragitto da Atlanta a Palm Springs, ma è partito da Atlanta per poi fermarsi a Charlotte, Richmond e Baltimore. La strada poi ha girato leggermente verso ovest alla volta di Pittsburgh e Detroit.
Il gruppo poi ha guidato verso nord attraversando il leggendario ponte Mackinac prima di arrivare a St. Ignace.
Dopo aver attraversato la penisola del Michigan, il percorso è proseguito verso Green Bay, Minneapolis e Sioux Falls. Migliaia di #mini hanno attraversato le Great Plains e Black Hills, fermandosi a Sturgis, per poi proseguire per Cheyenne, Park City e Las Vegas, prima di tagliare il traguardo a Palm Springs, dove oltre 600 #mini hanno festeggiato la conclusione di questa meravigliosa esperienza.

MINI TAKES THE STATES:
4.477 partecipanti,
4.397 miglia
67.500 spille distribuite
17.542 bottiglie d’acqua fornite
1.280 gallon di caffè consumati
18 coppie hanno rinnovato la promessa di matrimonio
6 valichi di montagna attraversati
2 parchi nazionali visitati
1 matrimonio celebrato a Las Vegas
1 proposta di matrimonio.
…e
1.301.969 pasti donati a famiglie bisognose.
MINI USA ha sposato la causa dell’associazione Feeding America, la più grande organizzazione che si occupa di fornire alimenti ai bisognosi, attraverso un networks di banche di cibo, scegliendola come partner ufficiale del rally #minitakesthestates 2016 e donano una parte dei guadagni ricavati dalle inscrizioni dei partecipanti.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 1 =

On the Road

Jeep® Compass ‘made in Melfi’: ancora più tecnologica

DailyMood.it

Published

on

Al via l’ordinabilità della Jeep® Compass ‘made in Melfi’

 

  • Da metà maggio sarà possibile ordinare la nuova Jeep® Compass prodotta in Italia per servire il mercato europeo.
  • Con l’inizio della produzione nello stabilimento FCA di Melfi, debutta nella gamma Jeep Compass il nuovo motore turbo benzina da 1,3 litri, con potenze da 130 CV e 150 CV che consente di ottimizzare i consumi e garantisce minori emissioni di CO2 e performance eccezionali sia su strada che in off-road.
  • Per la prima volta è disponibile su Compass una versione a trazione anteriore abbinata al cambio automatico a doppia frizione e alla modalità di guida Sport.
  • Nuovi Uconnect Services per la connettività di bordo e ‘da remoto’ avanzata: equipaggiati per la prima volta su Jeep Compass, come dotazione standard a partire dall’allestimento Longitude.
  • Cinque nuovi colori per gli esterni, sei nuovi design dei cerchi, nuova cappelliera e ulteriori miglioramenti di prodotto conferiscono carattere e look aggiornato alla Jeep Compass.
  • Il lancio commerciale presso gli showroom Jeep italiani a giugno con prezzi di listino a partire da Euro 28.750.
  • La nuova Jeep Compass costruita a Melfi beneficia di tempi di consegna più brevi e di un flusso fabbrica- ordine specifico per concessionarie e clienti europei, a vantaggio della flessibilità commerciale.
  • Mettersi alla guida di Jeep Compass è ancora più vantaggioso: con la soluzione finanziaria Jeep Excellence by FCA Bank a “Triplo Zero”: Zero anticipo, Zero interessi e Zero rate nel 2020.Da metà maggio è possibile ordinare la Jeep Compass prodotta nello stabilimento FCA italiano di Melfi per il mercato europeo. L’avvio della produzione in Italia consentirà al marchio Jeep di garantire tempi medi di consegna dalla fabbrica pari a circa tre circa settimane.Il successo della Compass, inizialmente prodotta nello stabilimento di Toluca in Messico per i clienti in Europa, ha reso possibile il trasferimento della produzione, compresa quella della nuova versione elettrificata 4xe con tecnologia ibrida plug-in, direttamente in Italia. Si tratta del completamento di un ulteriore tassello nel programma di investimenti da 5 miliardi di euro che FCA ha stanziato per le fabbriche italiane e di un passo importante nell’evoluzione del brand che mette in risalto sia la sua vocazione all’innovazione tecnologica sia l’eccellenza della fabbrica italiana, una delle più innovative a livello globale.La Jeep Compass prodotta nello stabilimento di Melfi sarà alimentata dal nuovo motore turbo a benzina da 1,3 litri in grado di erogare 130 CV o 150 CV di potenza per garantire un’esperienza di guida fluida e confortevole e dall’aggiornata versione del propulsore diesel MultiJet II da 1,6 litri e 120 CV con SCR (Selective Catalytic Reduction). Inoltre, presenterà nuovi contenuti tecnologici grazie ai nuovi Uconnect Services per la connettività di bordo e fuori bordo di nuova generazione, nuove soluzioni stilistiche con sei diversi design dei cerchi (uno specifico per ciascun allestimento, inclusi nuovi cerchi neri lucidi da 19 pollici per l’allestimento Night Eagle) e una gamma colori rinnovata con cinque nuove tonalità per gli esterni: Ivory Tri-Coat, Colorado Red, Blue Italia, Blue Shade e Techno Green, tutte offerte in abbinamento con il tetto nero. E’ inoltre disponibile su tutte le versioni la nuova cappelliera per il bagagliaio.

Nell’ottica del miglioramento continuo della gamma Jeep, una serie di interventi sono stati apportati per perfezionare ulteriormente le caratteristiche dinamiche della Compass e renderla ancora più in linea con le aspettative dei clienti europei. La Compass made in Melfi esalta la sua maneggevolezza grazie a un tuning per lo sterzo finalizzato a migliorarne le qualità di leggerezza e progressività e a interventi mirati sul set-up delle sospensioni, che comprendono l’introduzione di ammortizzatori con valvole FSD (Frequency Selective Damping), per limitare i movimenti della scocca senza penalizzare le qualità di assorbimento delle asperità e quindi il confort. La nuova Compass premette velocità in curva più elevate con un rollio più contenuto, in frenata ha un assetto ancora più stabile e, soprattutto, offre al guidatore la sensazione di un comportamento stradale più agile e preciso, particolarmente apprezzabile sui percorsi ricchi di curve.

La Jeep Compass ‘made in Melfi’ arriverà nelle concessionarie italiane a giugno con una gamma composta da quattro allestimenti – Longitude, Night Eagle, Limited ed S – tutti dotati di efficienti motorizzazioni turbo benzina e diesel (la versione Plug-in Hybrid 4xe sarà introdotta a nella seconda metà di quest’anno). Il listino prezzi parte da Euro 28.750 per gli esemplari equipaggiati con motore 1.3 benzina da 130 CV in allestimento Longitude, fino a raggiungere il top di gamma con la versione S con motorizzazione diesel a Euro 36.500.

Prodotta in Messico, Brasile, Cina, India e ora anche in Italia, Jeep Compass, forte anche dalla nuova versione elettrificata 4xe, è davvero un modello globale e vanta un legame molto speciale con la regione EMEA e in particolare con l’Europa. Al lancio nel 2017, è stato il primo modello Jeep concepito appositamente per le strade del vecchio continente. Ciò ha posto le solide basi del successo della Jeep Compass: il SUV Jeep più venduto a livello globale nel 2019 è infatti protagonista della performance commerciale del brand in Europa dove lo scorso anno ha rappresentato il 40% dei volumi annuali confermandosi, insieme alla Renegade, modello più venduto della gamma europea.

Nuovo motore turbo a benzina da 1,3 litri

Il nuovo motore turbo quattro cilindri a benzina da 1,3 litri che alimenta la Jeep Compass prodotta nello stabilimento FCA di Melfi in Basilicata fa parte della nuova famiglia Global Small Engine di FCA, lanciata a metà del 2018 su Jeep Renegade. Questo propulsore si basa su una struttura modulare e sarà disponibile su Jeep Compass nella configurazione a quattro cilindri con due livelli di potenza: 130 CV in abbinamento al cambio manuale a sei marce, e 150 CV con cambio automatico a doppia frizione (DDCT), entrambi con trazione anteriore. E’ la prima volta che un cambio automatico è disponibile sulla Jeep Compass insieme alla trazione anteriore: ciò renderà il veicolo più accessibile a nuovi clienti del segmento dei C-SUV in Europa (in cui attualmente le vendite dei veicoli 4×2 con cambio automatico rappresentano il 28% del mercato). Il nuovo propulsore a benzina da 1,3 litri è conforme alla normativa Euro 6D Final e adotta filtro anti-particolato GPF (Gasoline Particulate Filter).

Il nuovo propulsore turbo a benzina da 1,3 litri è progettato per offrire prestazioni eccezionali sia su strada che in fuoristrada, oltre a uno straordinario comfort di guida ed è stato aggiornato con uno specifico sistema di sovralimentazione che massimizza la risposta del motore alle basse velocità riducendo le emissioni di CO2 fino al 27%. Il nuovo motore consente inoltre di ottimizzare i consumi fino al 30% (ciclo WLTP) rispetto alle precedenti versioni benzina 4×4 con cambio automatico.

La Jeep Compass con nuovo motore turbo da 1,3 litri e cambio automatico a doppia frizione, presenta per la prima volta la modalità di guida Sport che può essere selezionata semplicemente premendo un pulsante nella consolle centrale. Questa nuova modalità dinamica garantisce un’esperienza di guida quotidiana in città ancora più divertente, andando ad agire sulla risposta dello sterzo e del pedale dell’acceleratore e regolando il comportamento del cambio durante il passaggio alle marce più alte per consentire l’erogazione della potenza e della coppia massime. Inoltre in modalità Sport viene inibita la funzione “sailing” e attivata la modalità “fast off” che, al rilascio dell’acceleratore, evita il passaggio alla marcia superiore in modo da massimizzare il freno motore e enfatizzare la prontezza di risposta nella successiva accelerazione.

La famiglia Global Small Engine è stata sviluppata dal Gruppo FCA con lo scopo di offrire una nuova tipologia di motori a benzina caratterizzata da consumi moderati e prestazioni in un’ampia gamma di applicazioni. La struttura di base garantisce efficienza, modularità, un notevole livello di standardizzazione dei componenti e del processo produttivo, flessibilità e predisposizione a future evoluzioni. Tali motori sono interamente realizzati in alluminio per garantire la massima leggerezza (i pesi partono dai 110 chili del quattro cilindri turbo). Il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d’alluminio pressofuso ad alta pressione. Dopo lo studio di diverse soluzioni di basamento motore, è stata selezionata un’architettura con sottobasamento capace di garantire la miglior sintesi tra peso, prestazioni strutturali, rumorosità e vibrazioni. Tutte le versioni turbo della famiglia di propulsori Global Small Engine dispongono dell’esclusiva

tecnologia MultiAir di terza generazione, che migliora la combustione regolando l’alzata e la fasatura delle valvole e ottimizza ulteriormente il controllo indipendente dell’apertura e della chiusura delle valvole di aspirazione.

Il nuovo motore a benzina da 1,3 litri e 130 CV con cambio manuale sarà disponibile sugli allestimenti Longitude, Night Eagle e Limited, mentre la versione da 150 CV con cambio DDCT sarà disponibile anche sull’allestimento S. La coppia massima, per entrambe le versioni, è pari a 270 Nm (fino a 40 Nm in più rispetto al precedente motore a benzina da 1,4 litri). Entrambe le motorizzazioni sono proposte in abbinamento alla trazione anteriore.

Completa la gamma di motorizzazioni disponibile su Compass un diesel MultiJet II da 1,6 litri,120 CV e 320 Nm di coppia con cambio manuale e tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction) abbinato alla trazione anteriore. Le versioni da 190 CV e 240 CV del propulsore 1.3 benzina Global Small Engine abbinato al motore elettrico saranno disponibili sulle versioni 4xe con tecnologia ibrida plug-in in arrivo sul mercato europeo in estate. Entrambe offriranno esclusivamente la trazione integrale.

Nuovi UconnectTM Services per la connessione on e off- board avanzata

La Jeep Compass prodotta a Melfi disporrà di una connettività all’avanguardia al fine di soddisfare le necessità di clienti sempre più esigenti. Introdotti per la prima volta nella gamma Jeep con la Jeep Renegade MY2020, i nuovi Uconnect Services presentano una serie di funzionalità accessibili tramite diversi touchpoints, tra cui l’app mobile My Uconnect, il proprio smartwatch, il sito web, i pulsanti sulla plafoniera al tetto e la radio. Disponibili dal lancio su tutti gli allestimenti Compass a partire dalla Longitude e in abbinamento ai sistemi di infotainment da 7” e da 8,4”, i nuovi Uconnect Services offriranno una connettività di bordo e da remoto avanzata e una serie di servizi utili per la sicurezza e il comfort.

I servizi Uconnect Services si dividono in diversi pacchetti. My Assistant, disponibile come servizio base, è già attivo al momento dell’acquisto ed offre servizi di emergenza in caso di incidente, servizi di assistenza stradale incluso il recupero del veicolo e rapporti sullo stato di salute del veicolo. I pacchetti My Car, My Remote e My Navigation (disponibile solo su Uconnect 8,4” NAV) sono di serie e sono attivabili gratuitamente dal cliente.

My Car consente al conducente di tenere sotto controllo lo stato di salute e i parametri dell’auto. My Remote offre la possibilità di aprire/chiudere le porte, accendere le luci, trovare il veicolo, controllare alcuni parametri quali velocità e area e essere avvisati nel caso in cui non siano rispettati. My Navigation (disponibile solo su Uconnect 8,4” NAV) comprende servizi Send & Go (che consentono al cliente di inviare la destinazione sul proprio navigatore direttamente dallo smartphone o dal portale web), informazioni su traffico, condizioni meteo e autovelox in tempo reale e la possibilità di cercare i punti d’interesse.

Inoltre sui modelli 4xe si aggiungeranno funzionalità specifiche per la guida elettrificata che consentiranno ai clienti di controllare il livello di carica della batteria direttamente dalla app mobile My Uconnect, di programmare la ricarica e il climatizzatore e di visualizzare le stazioni di ricarica più vicine sulla app mobile My Uconnect e sul sistema Uconnect 8,4” NAV quando la batteria si sta scaricando.

Completa l’offerta Uconnect Services un pacchetto di servizi denominati Optional, acquistabili sul sito web di Connectivity. Rientrano in questa categoria i pacchetti My Wi-Fi, My Theft Assistance e My Fleet Manager. Alcuni dei nuovi Uconnect Services saranno disponibili sulla Jeep Compass prodotta a Melfi al lancio mentre altri saranno integrati successivamente nel corso dell’anno.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

On the Road

Iniziamo a sognare ora le nostre Vacanze… in Puglia.

DailyMood.it

Published

on

La Puglia, un mondo in una regione, in cui progettare di vivere una vacanza che permette di godersi una natura spettacolare in riva al mare o nell’entroterra, facendosi incantare, al tempo stesso, dalle tracce di una cultura millenaria. Questa combinazione è perfetta per fare un grande viaggio anche concentrando il proprio soggiorno in una piccola area, perché la Puglia è letteralmente disseminata di tesori quali, solo per citarne alcuni, il candore dei vicoli di Ostuni, le forme uniche dei Trulli di Alberobello, gli splendori barocchi di Lecce, i faraglioni del Parco Nazionale del Gargano o l’oasi faunistica della Riserva di Torre Guaceto, incorniciata dal turchese dell’Adriatico. Senza dimenticare le eccellenze enogastronomiche che regalano intense emozioni di gusto da assaporare sul territorio e da portare a casa: olio EVO, latticini profumati, verdure freschissime, carne e pesce eccellenti, dolci quasi leggendari come il pasticciotto leccese.

La mappa di tutta la regione è fitta di meraviglie da scoprire, ammirare e degustare. È sufficiente decidere l’area in cui si desidera andare e si ha la certezza che in ogni momento dell’anno si potranno vivere emozioni autentiche.
Una ricompensa perfetta per le settimane trascorse in casa o all’interno di un ristretto perimetro di azione!

Evolution Travel propone numerose e differenti tipologie di strutture per trascorrere al meglio il proprio soggiorno.

ESCLUSIVA MASSERIA IN SALENTO
In un ampio parco naturale, a Torre Mozza, si trova l’Antica Masseria. Questa struttura, grazie all’alta qualità dei servizi offerti, fa parte del circuito di Dimore d’Epoca con altri esclusivi hotel storici d’Italia. La masseria è una scelta adatta a tutti per la sua vicinanza al mare, l’ottima cucina tradizionale e le proposte di animazione e vari tipi di sport offerte giornalmente dallo staff.
Quota a persona, per 8 giorni 7 notti, a partire da euro 773 in struttura 4 stelle.
Il trattamento di mezza pensione è incluso e anche i viaggi aerei di andata e ritorno.

IN PULLMAN PER UN TOUR STORICO
Questo tour guidato permette di percorrere numerose città della Puglia per conoscere la sua storia attraverso castelli e fortificazioni medievali. Pernottando a Bari, ogni giorno si andrà a visitare una zona diversa: la città vecchia di Bari e il castello svevo, la parte nord con Trani, Barletta e Castel del Monte; la zona est in cui scoprire le fortezze di Bitonto, Modugno, Bitritto e Sannicandro e infine la parte sud con Gioia del colle e Conversano concludendo con le visite a Mola di Bari, Polignano a Mare e infine Monopoli.
Quota a persona, per 5 giorni 4 notti, a partire da euro 595.
Il trattamento include il pernottamento con formula mezza pensione, il tour in pullman e le visite guidate.

CASA A GALLIPOLI
Soggiorno in appartamento a Gallipoli, definita la perla dello Ionio. Questa città promette di assicurare tutto ciò che si può desiderare: distese di spiaggia sabbiosa con mare cristallino, centro storico ricco di monumenti, piccoli ristoranti dove gustare cucina locale.
Quota a persona, per 8 giorni e 7 notti, a partire da euro 350.
Il trattamento include solo il soggiorno in appartamento.

A TARANTO IN RESORT
Torreserena Village si trova a Marina di Ginosa ed è una struttura 4 stelle. Affacciato direttamente sulla costa ionica, gode di spiagge private e pinete dell’Arco Ionico. Il villaggio mette a disposizione degli ospiti numerose attrezzature per fare sport individuali: barche a vela, pedalò, canoe e paddle surf.
Quota a persona, per 8 giorni e 7 notti, a partire da euro 109 al giorno in struttura 4 stelle.
Il trattamento comprende la pensione completa.

Per informazioni:
https://puglia.evolutiontravel.it/it_IT/home.html

www.evolutiontravel.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

On the Road

La nuova campagna FCA #NOICISIAMO

DailyMood.it

Published

on

La nuova campagna di FCA è un omaggio che il gruppo ha voluto realizzare per l’Italia.
Un video dal forte impatto emotivo che richiama la bellezza più autentica del Paese, quella bellezza intrisa di luce e storia millenaria ma anche di forza, solidarietà, etica e orgoglio.
A questo link è possibile visionare il filmato e condividere un messaggio di speranza.

Le immagine evocative del video “Inno alle Strade” realizzato dall’agenzia creativa Leo Burnett per il Gruppo FCA, riprendono alcuni famosi scorci del Belpaese, quasi cristallizzati in questi giorni di marzo. La Voce narrante è dell’attore Riccardo Scamarcio.
Perché il nostro viaggio ricomincia da qui, tutti insieme. #NOICISIAMO

FCA scende in campo per l’emergenza sanitaria. A partire da questa settimana sono state avviate tutte le attività necessarie per convertire uno dei stabilimenti alla produzione di mascherine facciali. L’obiettivo è di iniziare la produzione nelle prossime settimane e arrivare a produrre oltre un milione di mascherine al mese che saranno donate ai primi soccorritori e agli operatori sanitari.

Inoltre, i team di engineering e del manufacturing di FCA e Ferrari stanno collaborando con Siare Engineering, il più grande produttore di respiratori del Paese, per aiutarli a raddoppiare la loro produttività.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending