Connect with us

Look

Scandal: gli Outfit della Quinta Stagione.

Published

on

E’ appena partita la 5a stagione e già nella prima puntata abbiamo potuto vedere degli outfit davvero strepitosi. Stiamo ovviamente parlando di Scandal e della sua protagonista Olivia Pope, vera e propria fonte di ispirazione in fatto di look.

Rubiamo qualche suggerimento dalla prima puntata.
Il meraviglioso abito indossato da Olivia in una delle prime scene: un outfit di Rubin Singer nero e bianco con una maxi rouche sul fianco e decollete a cuore asimmetrico e drappeggiato.
Sempre di Rubin Singer è l’altro meraviglioso abito indossato da Abby. Si tratta di un vestito metallizzato senza spalline, in tonalità che vanno dall’oro al pesca. Entrambi gli abiti appartengono alla Fall Winter Collection 2015.
Davvero bellissimo il Cappotto Over molto avvolgente di Vivienne Westwood, un capo davvero particolare ma decisamente glamour.
Degni di nota sempre in questo primo episodio:
– il Tubino con giacca corta abbinata entrambi in crepe dello stesso colore rosso di Michael Kors, indossato durante il giuramento di Mellie;
– la giacca one button con collo alla mandarina di Akris indossato da Portia De Rossi in una scena;
– la blusa bianca in crepe davvero delicatissima di Jason Wu indossata da Olivia.

Questi i capi più belli del primo episodio della Stagione 5 di Scandal.
Sicuramente Olivia Pope & C. sapranno fornirci moltissimi altri spunti per il nostro guardaroba.

di Emma Mariani

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =

Look

Look: ad Amici 15 trionfa il nero

Published

on

Più che Amici: i direttori artistici e i giudici del programma di Maria De Filippi, arrivato alla sedicesima edizione, mettono in secondo piano i concorrenti. L’imperatrice della tv ha orchestrato una scuderia da far invidia a qualsiasi talent planetario, trasformando questo show serale da concorso bellicoso e a tratti trash a spettacolo di giovani artisti formulato in grande stile. Un mix azzeccato tra vecchio e nuovo, nazional-popolare e pop. Merito della stacanovista della televisione italiana senz’altro, ma anche dell’artiglieria schierata in trasmissione: da Emma, Elisa, Sabrina Ferilli, Renato Zero, Francesco Renga, Carlo Cracco, Gianni Morandi, Biagio Antonacci, Virginia Raffaele, Modà, a Roberto Saviano, tanto per citarne alcuni. E con l’evoluzione culturale dello show è cresciuto di pari passo anche il livello estetico dei suoi protagonisti. Sono lontani i tempi in cui la De Filippi si presentava con quell’allure maschile e vocione transgender, attitude scazzata con incursioni fetish. Nel corso delle edizMaria-De-Filippi-Amici-prima-puntata-tuta-Maison-Margiela-scarpe-Christian-Louboutinioni – e ne ha avuto di tempo per affinarsi – la conduttrice di Amici è passata dal consueto sexy-casual jeans a elaborate costruzioni di grandi nomi del firmamento dell’haute couture, virando talvolta in personali rivisitazioni di generi d’avanguardia.

Nell’edizione 2016 il nero ha fatto da padrone. Maria ha privilegiato un look total black, alternando tailleur a merletti, dando un tocco personale e originale alle mise della soirée. Degno di nota? La tuta Maison Margiela scelta per la prima puntata, abbinata alle inconfondibili calzature dalla suola rossa. Trionfa Christian Louboutin, nel modello Mary Jane.

Un outfit incredibilmente trendy ma raffinato, portato con discrezione, com’è nello stile della sua conduzione. Il tratto distintivo rimane il taglio: corto, con riga laterale e ciuffo portato tutto da un lato.
La regola del little black dress ha trovato terreno fertile anche nelle altre prime donne del programma, a discapito di qualsiasi fazione bianca o blu. Elisa Semplice, la classica personalità acqua e sapone, alterna scollature, gonne corte, lunghi abiti pelatosi a mise più eccentriche. Ci piace, anche se qualche scivolone in fatto di stile c’è stato. Bipolare il look di Emma. Aggressiva e sensuale, un giorno. Sobria ed elegante, quello successivo. Non perde il suo tocco rock, ma la sua identità è in equilibrio tra il mood monacale e quello sexy. Solo la finale decreterà il vincitore.

E se così non fosse, a fare scuola in termini glamour, oscurando Bertè, Oxa, Ferilli e compagnia bella, tra gli ospiti della trasmissione c’è chi vi farà fare un’incursione nell’Inghilterra di fine ‘800, stando comodamente seduti sul divano di casa. No, non è Matteo Renzi – Renzie per gli amici dei social – vestito con chiodo nero e jeans, scimmiottando il Fonzie di Happy Days. A farvi strada tra le pieghe del retrò c’è Marco Castoldi, in arte Morgan. Tra poeti maledetti e artisti decadenti, l’ultimo dandy è il vero lusso del made in Italy. L’ultimo dei nostalgici è rimasto bloccato nel tubo catodico. E pasteggia, manco a dirlo, a caffè nero.

di Valeria Ventrella per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending