Connect with us

On the Road

11/06/2012 – Eco-vacanze: dalla pista ciclabile di Mozart ai laghi naturali, tante attività green per un soggiorno nella natura

DailyMood.it

Published

on

Un pioniere delle vacanze green in Austria è l’hotel ecologico Schlank-Schlemmerhotel Kürschner di Kötschach-Mauthen in Carinzia, che fa parte di Austria per l’Italia, associazione che riunisce più di cento hotel dove si parla italiano.

L’hotel Schlank-Schlemmerhotel Kürschner, che vanta 260 anni di storia, è stato ristrutturato secondo i criteri della bioedilizia utilizzando materiali del territorio e energia pulita con biomassa e legno; segue una filosofia green che rispetta la natura.

Nell’orto, verdura e frutta sono bio; il menù segue il ciclo delle stagioni, offrendo sempre prodotti freschi.

La gran parte del rifornimento idrico proviene dalla sorgente adiacente all’hotel; mentre per l’irrigazione del bellissimo giardino premiato come “giardino più bello della Carinzia” si utilizza esclusivamente acqua piovana.

Qui la vacanza è green al 100%, a cominciare dal relax nello scenografico parco dell’hotel, chiamato “giardino dell’esperienza” che comprende: “il giardino 5 elementi”, il biotopo, una zona relax con amache di legno, “il padiglione dei profumi”, il Rosarium, “la Kaessn” (vecchia armatura carinziana di legno per asciugare il grano) il posto ideale per serate divertenti, il paese dei bambini “Kindererlebniswelt”, una zona per lo sport, prato, piscina all’aperto, giardino delle mele e delle zucche, giardino-vigneto ed il mondo delle bacche.

L’hotel organizza escursioni in bici, gite lungo il fiume, raccolta delle erbe, semiari sulle erbe, picnic in malga e corse nel bosco, così come anche i seminari sulla qualità della vita, corsi di cucina a base di prodotti integrali o terapie rilassanti.

D’estate la Carinzia è terra di laghi dalle acque calde e turchesi; chi vuole vedere i laghi da una prospettiva diversa, può salire in montagna ad ammirare, giù nella valle, l’incantevole paesaggio con i suoi 1270 specchi d’acqua, 200 laghi balneari, 8000 km di corsi d’acqua e numerose fonti termali.

All’Inselhotel am Faaker See – un’isola in mezzo al lago – si può vivere il lago a 360 gradi.

La bella spiaggia attrezzata, la sauna con accesso diretto al lago, la possibilità di praticare, surf, navigare a vela, pescare, giocare a golf (bunker, pitching green), pallavolo, pallacanestro rende l’isola un paradiso “green” dove immergersi nella natura.

Anche a Villach, il “Wellness und Geniesserhotel” Karnerhof propone agli ospiti escursioni in bici, lezioni di surf e vela, trekking e golf: nelle vicinanze dell’hotel ci sono 10 bellissimi campi da 9 a 18 buche, che puntano tutto sulla bellezza del paesaggio carinziano e sulle eccellenti condizioni di gioco.

In Tirolo, nella Valle dello Stubai – a pochi chilometri dal Passo del Brennero – l’offerta green in mezzo alla natura propone oltre 720 km d’itinerari sulle due ruote da Innsbruck fino al ghiacciaio e nelle vallate limitrofe del Wipptal.

Le bellezze della Valle dello Stubai sono accessibili anche per i ciclisti meno esperti. Per i ciclisti meno atletici sono infatti disponibili biciclette elettriche, che non inquinano e che fanno felici i ciclisti meno atletici.

L’Hotel Sonnhof di Mutters organizza escursioni con alpinisti della scuola alpina di Innsbruck, alla scoperta delle montagne tirolesi; mentre all’Hotel Bergcristall ci si può cimentare con le escursioni sul ghiacciaio.

Nel pacchetto è compreso anche un ingresso al parco naturale delle funi e ponti sospesi a Falbeson, per misurare il “coraggio” e le vertigini.

L’escursione sul ghiacciaio è prevista con una guida alpina abilitata alla volta dei tremila metri per raggiungere il rifugio Hildesheimerhütte, situato in un “nido delle aquile” che sovrasta la vallata.

Anche Seefeld offre tante opportunità per vivere la montagna: escursionismo, nordic walking e arrampicata su 650 km di sentieri e vie ferrate perfettamente segnati e di ogni livello di difficoltà.

Sono inoltre a disposizione la “Running & Nordic Walking Arena”, con una rete di 266 km di percorsi segnalati, oltre 200 km di tracciati per bicicletta e mountain bike, e ancora 2 campi da golf e 3 laghi balneabili.

L’Olympiaregion Seefeld, con i suoi 570 km di sentieri ciclabili, è considerata un paradiso per i ciclisti di ogni genere.

Per tutti coloro che preferiscono pedalate più piacevoli e vorrebbero raggiungere la meta senza affaticarsi troppo sono disponibili e-bike: l’hotel Bergland di Seefeld mette a disposizione gratuitamente dei propri ospiti per due mezze giornate le Movelo E-bike per scoprire i dintorni senza affaticarsi. Nel pacchetto è previsto anche un massaggio sportivo, uso della spa e noleggio gratuito di racchette, bottiglia con bevanda isotonica e cardiofrequenzimetro.

Sport e attività green sono le proposte dell’Hotel Sonnalp sul lago Achensee in Tirolo: il proprietario Oskar insegna ai propri ospiti la tecnica del tiro con l’arco.

Nel pacchetto sono previste lezioni di tiro con l’arco, torneo finale con premiazione, escursioni al lago con uso gratuito dei pullman della regione Achensee.

Nella regione di Salisburgo, centinaia di km sono a disposizione dei ciclisti: qui è il regno delle due ruote a pedali. La ciclabile dei Tauri “Tauernradweg” permette di visitare paesaggi meravigliosi: lungo i fiumi Salzach e Saalach si vedono le imponenti cascate di Krimml, le più alte dell’Europa centrale e più di 100 spettacoli naturali e mete turistiche, fra confortevoli hotel e invitanti trattorie.

La lunghezza è infinita: 270 km (percorso ad anello “Tauernradwegrunde”) o 310 km (Krimml-Passau). Ancora più lunga (450 km) la celebre ciclabile di Mozart, itinerario cicloturistico ad anello tra la Baviera e il Salisburghese:

Wolfgang Amadeus Mozart ha lasciato diverse tracce nei dintorni di Salisburgo. Un mosaico di luoghi storicamente legati a Mozart vengono collegati fra loro da questo itinerario ciclabile (Mozart-Radweg) che attraversa le frontiere e tocca i laghi più spettacolari della Baviera e del Salisburghese.

Gli hotel della zona non possono dunque non essere specializzati su bike tour: l’Hotel Mohrenwirt di Fuschl am See è specializzato in mountain bike, road bike, triathlon.

Il proprietario, Jakob Schmidlechner, è un grande appassionato del ciclismo e del triathlon e condivide con gli ospiti questa grande passione.

Tra i servizi sono previsti gli snack pomeridiani “Après bike”, i pacchetti energetici giornalieri MAXIM, lavanderia gratuita per abbigliamento ciclistico, incontri regolari con altri ciclisti, informazione ed assistenza alla scelta dei percorsi, deposito per bici custodito e sorvegliato con telecamera, uso di doccia e spogliatoio al giorno di partenza fino la sera.

Oltre al cicloturismo, la zona del Salisburghese offre la possibilità di fare splendide passeggiate, su itinerari lunghi di centinaia di km, come il Sentiero delle Malghe Salisburghesi “Salzburger Almenweg”, un trekking lungo 350 km che tocca 120 malghe e collega dieci località: Bad Gastein, Hüttschlag, Kleinarl, Flachau, Forstau, Radstadt, Filzmoos, St.Martin, Pfarrwerfen e Lend.

Quasi il 90% dell’itinerario si svolge fra 1000 e 2000 metri, con panorami mozzafiato sui gruppi del Dachstein, dei Tennengebirge, dell’Hochkönig e degli Alti Tauri.

Tra gli hotel che offrono un ricco programma di attività sportive e di escursioni, segnaliamo l’hotel Steinerwirt 1493 a Zell am See, ideale per vacanze in bici e mountain-bike, a cavallo e trekking.

All’Hotel Europäischer Hof a Bad Gastein vengono organizzate gite guidate nella natura di Gastein, abbinate a massaggi rilassanti.

L’hotel Alpine Palace new Balance Luxus Resort a Hinterglemm propone un programma giornaliero per il tempo libero con escursioni, tour in bicicletta, mountain bike e canyoning.

Un altro paradiso per gli escursionisti è Vorarlberg: a Lech Zürs e Warth una rete di 250 chilometri di sentieri dotati di segnali attraversa un’area unica composta da montagne maestose, pascoli d’alta montagna in fiore, boschi profumati, torrenti scroscianti e limpidi laghi alpini.

All’hotel Lechtalerhof a Warth am Arlberg gli ospiti possono sperimentare un eccezionale tour in bici lungo il fiume Lech su una pista ciclabile in mezzo alla natura, il pacchetto offre anche la tessera “Il meglio Gratis”, per l’uso di tutta l’infrastruttura della zona (impianti di risalita, funivie, seggiovie, campi da tennis, piscina con grande scivolo, autobus ecc.).

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

On the Road

Il T-Roc si fa cabrio: la Volkswagen avvia la produzione

DailyMood.it

Published

on

Il nuovo anno ormai è alle porte, e così anche le novità per gli amanti delle auto e della Volkswagen in particolare. La macchina di origine tedesca è pronta a scaldare il cuore degli appassionati con tutte le sue innovazioni. La famosa casa produttrice di una delle macchine più vendute al mondo è pronta a sorprendere con la Volkswagen T-Roc versione cabrio e T-Roc R: due modelli che sapranno conquistare anche grazie al loro orientarsi verso dei formati più alla moda.

Anche perché il mercato cresce: durante il mese di novembre, in Italia, c’è stata un segno più sostanziale nella vendita e nella matricolazione delle automobili; più precisamente si parla di un aumento del + 2,17% e con 150.587 modelli immatricolati. Tra questi anche molte Volkswagen T-Roc, con ben 14.022 vetture immatricolate e un aumento di circa il +9,6%.

Guidare una T-Roc: tutti i pregi

La T-Roc, ideata per riprendere le orme della Golf versione SUV, si presenta ricca di spazio, consumi e prestazioni. Quando la prima T-Roc è sbarcata sulla penisola italiana, il direttore Marketing Volkswagen Italia si era esposto: “la nuova SUV di Wolfsburg diventerà l’auto più venduta in Italia della Casa tedesca″. Sembrava quasi un’affermazione azzardata, ma che oggi è stata invece confermata dal grande successo ottenuto. Ha subito conquistato i cuori degli italiani grazie alla sua piacevole guida e alla sua tecnologia: in evidenza una guida sicura e uno sterzo preciso, ma non solo.

La Volkswagen T-Roc, che su listino Quattroruote parte da 24.000 euro, comprende anche cerchi in lega da 17″ , il Front assist con frenata di emergenza, il riconoscimento dei pedoni, il rivelatore di stanchezza e lato sicurezza offre importanti garanzie. Airbag frontali, laterali e a tendina, non solo: sarà in grado di assistere il conducente nelle partenze in salita, dispone anche di frenata anti-collisione multipla, mantenimento della corsia e molto altro. Il suo punto di forza è sicuramente la versatilità. Non seguendo un target ben preciso, si adatta ad ogni tipo di persona, sia alle famiglie che necessitano di un SUV spazioso ma non ingombrante, che a persone single e che vogliono guidare una macchina sportiva e dinamica.

La T-Roc si fa bella: e Cabrio

Ed ecco, finalmente, la novità che accompagnerà il prossimo anno: la Volkswagen ha iniziato a dare il via alla creazione della T-Roc Cabrio; l´unica decapottabile della casa tedesca. Non rinuncia alle sue forme da SUV presentandosi, però, con 4 centimetri di lunghezza rispetto alla T-Roc attuale.
La versione cabrio sarà priva di tetto e delle due porte posteriori, con una linea piuttosto longilinea, che grazie alle sue proporzioni si mostrerà molto equilibrata.

Non è mai stato così semplice aprire e chiudere il soft top grazie al pulsante della consolle situata tra i sedili, anche durante il movimento. Dopo l´introduzione della T-Roc Cabrio, entra nel catalogo tedesco la nuova Volkswagen T-Roc R, seguendo le orme della gamma Golf e designando le multiforme riguardo all´ allestimento, alle motorizzazioni e carrozzerie anche verso il mondo del SUV. Il costo della vettura per l´Italia ancora non è stato stabilito, ma in Germania parte da 43.995 euro. Occhio agli optional: componenti come lo scarico Akrapovic ed i sedili sportivi non possono che valere il prezzo a cui verrà commercializzata. Gli elementi distintivi della T-Roc R sono comfort e sportività, e li vede molto simili alle caratteristiche della Golf R: difatti presenta un motore 2.0 TFSI da 300 CV e cambio DSG a doppia frizione, e prevede prestazioni molto alte grazie anche al suo sistema di guida Race.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

On the Road

E se Babbo Natale viaggiasse in auto?

DailyMood.it

Published

on

Se Babbo Natale viaggiasse in auto: i 5 modelli selezionati da CarGurus per rispondere alle sue (particolari) esigenze

Natale è ormai alle porte e i bambini di tutto il mondo attendono l’arrivo di Babbo Natale sperando porti loro i doni desiderati. Ma l’età avanza per tutti e i tempi di percorrenza si fanno sempre più lunghi, motivo per cui CarGurus (www.cargurus.it) – uno dei principali marketplace di auto a livello globale – ha pensato che sia il caso di aiutare Babbo Natale nella sua missione annuale, offrendogli delle soluzioni alternative ad una slitta trainata da renne completamente esposta alle intemperie invernali, che possa essere egualmente green ma che possa al contempo agevolare il suo lavoro e farlo viaggiare in totale comodità.
CarGurus ha selezionato per lui le 5 auto più idonee, ognuna per un motivo differente, ma ovviamente tutte rosse fiammanti in onore del suo colore preferito!

1. Un’auto con un bagagliaio così capiente da poter ospitare quanti più regali possibili

La Mercedes Classe V è la soluzione migliore in tal senso, essendo una campionessa di capienza. Si tratta dell’auto ideale per chi ha necessità di carico importanti – e chi più di lui – ma al contempo offre interni curati e una ricca dotazione. La Classe V è equipaggiata con il motore diesel a quattro cilindri, caratterizzato da valori di consumo ed emissioni più contenuti e dispone di cambio automatico, ideale per chi non è avvezzo alla guida classica, migliorando sia il comfort di innesto che i consumi.

2. Un’auto con l’impianto sonoro di serie migliore per poter godere della soundtrack natalizia ideale
Non è neanche possibile immaginare la dispersione sonora di una slitta che viaggia a tutta velocità e completamente esposta

all’aria, basti pensare a cosa si riesce effettivamente a sentire con un finestrino aperto quando si è in autostrada! Per risolvere questo problema, Babbo Natale avrebbe bisogno di una Renault Captur Bose, la versione speciale del crossover pensata appositamente per l’ascolto sonoro. Renault si è avvalsa di tutta la qualità e l’esperienza di Bose per montare un impianto di prima qualità formato da sei altoparlanti con un subwoofer ad alta definizione, posizionati ad hoc all’interno dell’abitacolo per un suono pieno e ricco nei bassi così come negli alti. Da “A Natale puoi” fino a “Santa Claus is coming to town”, sarà tutto un altro viaggio! Inoltre, la Parking Camera con sensori di parcheggio a 360 gradi, non potrà che essere un valido supporto per chi di solito non è abituato al traffico cittadino delle grandi città italiane.

3. Un’auto con interni spaziosi per poter viaggiare in totale comfort

Oltre allo spazio necessario per i regali, non si può non considerare che Babbo Natale non è una silhouette, motivo per cui servirà un’auto con un posto di guida comodo ed interni spaziosi. Quale scelta migliore di una Volkswagen Touran? Le monovolume sono da sempre campionesse del volume interno in rapporto alle dimensioni esterne e questa è una delle più spaziose della sua categoria. La posizione di guida offre uno spazio davvero unico, motivo per cui è consigliata anche per i viaggi più lunghi.

4. Un’auto comoda anche per chi è un po’ in là con gli anni
Nessuno sa con esattezza quanti anni abbia Babbo Natale ma solitamente viene raffigurato come un uomo sulla settantina,

motivo per cui potrebbe essere utile per lui viaggiare su un’auto facilmente caricabile e che presenti una posizione di guida alta. Una scelta ideale in questo senso potrebbe essere rappresentato dalla Dacia Duster, che rientra nella categoria dei SUV compatti e che è anche disponibile ad un prezzo decisamente abbordabile. Inoltre, grazie all’introduzione del nuovo motore 1.0 tre cilindri benzina TCe da 100 CV, anche la potenza per il viaggio è assicurata!

5. Un’auto che non inquini ed offra la tecnologia adeguata

Secondo un recente studio del gruppo di ricerca MOBI , l’impatto di un’auto elettrica in termini di CO2 emessa durante il suo ciclo di vita – con percorrenza di 200.000 km e una batteria da 30 kWh – è meno della metà rispetto ad un’auto diesel di pari taglia. Motivo per cui l’ultimo suggerimento non potrà che essere quello di un’auto elettrica e quale migliore di una Tesla Model 3? La berlina a tre volumi elettrica assicura tempi di percorrenza molto rapidi grazie alla sua accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi e ad una velocità massima di 250 Km/h. Un motivo in più per sceglierla è la tecnologia di ultima generazione di cui è dotata; basti pensare ai sensori a ultrasuoni per segnalare la presenza delle auto circostanti fino ad arrivare alle avanzate funzioni di sicurezza dell’Autopilot, che per un viaggio così lungo possono sempre fare comodo!

Per saperne di più su CarGurus visitate www.cargurus.it e @cargurusitalia su Facebook e Instagram.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

On the Road

Lexus: Sponsor ufficiale della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

DailyMood.it

Published

on


LEXUS È AUTO UFFICIALE DELLA
76. MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA
LA BIENNALE DI VENEZIA

Per il terzo anno consecutivo Lexus è Sponsor della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – La Biennale di Venezia, che si svolgerà al Lido dal 28 agosto al 7 settembre 2019, e che vedrà la regista argentina Lucrecia Martel Presidente della Giuria internazionale del Concorso.

Eccellenza produttiva, massima attenzione ai dettagli, qualità superiore, perfetta simbiosi tra maestria artigianale e tecnologie innovative, sono alcuni dei valori che accomunano il mondo Lexus con quello del cinema premiato a Venezia.
In questa occasione sarà protagonista il nuovo Lexus UX Hybrid, primo SUV dinamico compatto ibrido elettrificato del segmento C SUV premium, che sarà affiancato dall’ammiraglia Lexus LS, dalla berlina Lexus ES Hybrid e dal luxury Lexus SUV RX.

Come Auto Ufficiale dell’evento, durante tutta la Mostra, Lexus avrà il privilegio di accompagnare attori, registi e volti noti del cinema fino al red carpet. Lo farà con 35 vetture, tutte dotate di Tecnologia Full Hybrid Electric.

Per il terzo anno consecutivo Lexus è sponsor della Mostra del Cinema di Venezia, la più importante rassegna cinematografica italiana e una delle principali al mondoha dichiarato Fabio Capano, Director Lexus Division a conferma di come la magia del cinema si unisca alla capacità di Lexus di stupire ed emozionare, combinando livelli di artigianalità, qualità e tecnologia ai vertici del mercato. Questa ricerca si sposa perfettamente con iniziative e appuntamenti come questo, che assicurano e trasmettono ai nostri clienti un’esperienza con un forte senso di esclusività, in linea con l’”Experience Amazing” di Lexus.

Ma scopriamo insieme le caratteristiche che contraddistinguono la nuova Lexus UX Hybird:
Il primo SUV dinamico compatto proposto in Italia esclusivamente con tecnologia Full Hybrid Electric. Essa presenta un sistema ibrido elettrico di 4° generazione che abbina un nuovo motore benzina 2.0L a ciclo Atkinson con un potente motore elettrico (80kW) per una potenza complessiva di 184 CV, il migliore rapporto prestazioni/consumi e i più bassi livelli di emissioni CO2 e degli ossidi di azoto NOx della categoria*. È il primo modello progettato sulla piattaforma Global Architecture-C sviluppata per assicurare i massimi livelli di sicurezza, stabilità e piacere di guida.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending