Connect with us

Collezioni Donna

La collezione di capispalla di Oblique Creations da materiale rigenerato. Per scaldarsi ma in modo sostenibile

Published

on

La collezione di capispalla di Oblique Creations nasce da materiale rigenerato. Per scaldarsi ma in modo sostenibile

I capispalla più stilosi (e caldi) della stagione sono sostenibili e animal friendly e li firma Oblique Creations. Perché lo stile non deve mai rinunciare a un atteggiamento consapevole in cui anche l’eleganza sia certificata.

Questione di dna, quello di un’azienda che da sempre coniuga tendenza, funzionalità e rispetto, per le persone come per l’ambiente, e in questa chiave ha ripensato alle modalità di produzione dei suoi piumini. Il risultato? Un clash in cui la tendenza incontra l’innovazione dei nuovi materiali rigenerati per dare vita a pudded jacket dal coté urbano, lussuoso e sostenibile insieme, per godersi senza sensi di colpa anche le giornate più fredde.  Modelli che seguono l’imprinting sartoriale del brand e accolgono una sperimentazione colta in cui c’è spazio per un gioco creativo che investe forme, colori e lavorazioni con silhouette che, secondo la filosofia dell’azienda, si adattano a ogni fisicità.

Così la leggerezza del trapuntato accoglie nuove suggestioni in un crescendo declinato sulla lunghezza del duvet che sembra un cappotto – e si può scegliere anche in versione gilet – ed è impreziosito da un avvolgente collo ad anello. Delicato e inatteso, in un lieve petrolio, il piumino tagliato come una lunga giacca e chiuso da un grosso alamaro centrale, con importanti revers e un’aria senza tempo che lo renderà indispensabile per chi ama il classico senza compromessi. Il gioco della moda non prescinde dal trasformismo creativo che trasforma il piumino bicolor – da scegliere nella variante blu/petrolio, crema/bianco – in un cappotto con le maniche staccabili o in un gilet.

La sostenibilità sceglie la strada del nylon riciclato certificato e del tessuto “orsetto”, anch’esso certificato e nato da un filato in lana riciclata, in dialogo tra di loro in due capi essenziali del guardaroba invernale. In primis nel gilet imbottito con mezze maniche caratterizzato da un delizioso gioco di geometrismi tra crema e bianco con zip centrale e, a seguire, nel bomber bicolor bianco e nero, anch’esso imbottito e vivacizzato dalle stesse texture armoniosamente unite.

La proposta di Oblique Creations prosegue nel solco di quel percorso sostenibile che l’azienda sta percorrendo da tempo in cui l’utilizzo di materie rigenerate e in possesso delle principali certificazioni rappresenta un altro, fondamentale tassello.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =

Collezioni Donna

Chanel Spring-Summer 2023 Haute Couture Collection

Published

on

The starting point of the Spring-Summer 2023 Haute Couture collection is Gabrielle Chanel’s apartment at 31, rue Cambon. It is the place where Virginie Viard took Xavier Veilhan at the very beginning of their work, and which includes a collection of objects, sculptures, drawings representing lions, does, stags, birds and camels. “For his third participation, I asked him to reinterpret the apartment’s bestiary and incorporate his own,” she says. “The whole embroidery universe of the collection is turned towards the animal world.”

Embroidered on short tweed suits and coat dresses, kittens, corgis, rabbits and swallows share the limelight with the does, stags or camellias emblematic of the House.
As if on a village square, a festive parade is being prepared and sets off. Eleven monumental animals made of wood, cardboard and paper created by Xavier Veilhan hide models, and then open to let them escape. “I like it when the marvellous bursts forth and the course of events is interrupted,” she continues.

The CHANEL suit borrows its codes from the female uniforms of parades and spectacles. Top hat, bow tie, white gloves, laced boots, satin cape, pleated skirt, jackets double-breasted or with tails, tuxedo shirt, sequins, short shorts, petticoats: it is in the poetry of majorettes that Virginie Viard also finds her inspiration.

Dresses and jumpsuits all in lightness and refinement, superpositions, transparencies, flounces, pleats, fine straps and repainted laces, are crafted in silk tulle, taffeta, organza, georgette crepe and chantilly lace.

And as in every beautiful story, the Spring-Summer 2023 Haute Couture collection, with its fairy parade, closes with the bride in a dress embroidered with swallows.§

Photo Credits: Copyright CHANEL

#CHANELHauteCouture

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

Phaeonia Spring-Summer 2023 “Art-Chitecture”

Published

on

Estasi architettonica. Segreti di luce. Vibrazioni materiche. Giochi di ombre. Una femminilità che è come un flash negli occhi, colpisce nel rendere tutto più nitido, toglie gli orpelli per svelare l’essenza di una sensualità couture. Con un battito artistico che scorre sottopelle. Sempre.

Minimal rich. Rigorosamente made in Italy. Con tessuti e lavorazioni couture. Dal fit rinnovato sempre più pensato per essere bodycentrico partendo proprio dalla stagione spring summer 2023. Phaeonia plasma la camicia, diventa una tela bianca di un pittore su cui iniziare innesti artigianali per siglare la nascita di una nuova specie. Una magnifica ossessione per creare una collisione di passioni. Strutturato come il sogno di un architetto, morbido come un velo soffiato dal vento. Maschile e femminile. Cotoni preziosi dalla grammatura alleggerita e reti con applicazioni di paillette. Sete impalpabili e fiocchi da indossare in più modi, un vero inno alla libertà.

Drappeggi per dare un’idea di quella tridimensionalità propria dell’arte, emettendo vibrazioni tra chiaro e scuro. Forme e luce creano movimenti ispirati ad una dimensione scultorea. Ricami esclusivi sulle balze nere, trasparenze ricercate per far aumentare mistero e passione. Un pattern geometrico con un tessuto stampa optical muta sapientemente mentre si muove lungo il corpo, creando una suggestione cinetica, come un’onda estetica. Inizia un brivido di seduzione con gli oblò aperti dalle coulisse, con quell’alternanza armoniosa tra pieni e vuoti come un’architettura da studiare. Creano più livelli sulla superficie, permettono di indossare la camicia in più versioni senza seguire regole. E la personalità di chi indossa diventa l’ingrediente magico.

Una speciale capsule è pronta a vestire la sera. Con il know how prezioso che arriva dall’alta moda. Delicate paillette, reti con un touch impalpabile. Bianco. Nero. Rigorosamente no size, nessuna taglia predefinita. Per cedere a una tentazione visiva.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

Juana Martín returns to the Paris Haute Couture Week

Published

on

During her second fashion show within the official Parisian calendar, the designer will be presenting her “Orígenes” collection, an ode to her Spanish and flamenco roots.

After her debut in July 2022 with the “Andalucía” collection, Juana Martín returns this January 26th to the official calendar of the Paris Haute Couture Week with “Orígenes”, a proposal that reflects the beginnings of her work in fabrics and prints, and offers a result true to her flamenco style, with a more avant-garde touch.

Inspired by her summers in Málaga, a place that has seen many of her creative processes, Juana Martín returns to this city to create “Orígenes”. The blue of its beaches, its people and the harmony of its land are embodied in this collection that, according to the designer’s words, “is designed for an elegant and transgressive woman, who dares to take another step towards evolution and personal development”.

This collection shows the essence of Juana Martín’s designs, both in the color palette based on black and white tones, as well as in the use of volumes, embroideries, ruffles and of course, polka dots. The fabric innovation and the abundant presence of crystals stand out in this collection, embroidered crystals and netted crystals, create meshes that cover the body of the sensual, daring and provocative woman.

Also, in the “Orígenes” fashion show we will be seeing accessories such as the Christian Louboutin shoes, Nadia Chellaoui bags and Plata Pura goldsmith work. A mixture of high-end firms have come together with a contemporary and an avant-garde point of view.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending