Connect with us

Style & Luxury

House of Gucci: un’asta per ripercorrere la storia della casa di alta moda

Published

on

In vista dell’uscita di uno dei film più attesi dell’anno, Catawiki presenta un’asta dedicata alla casa di moda italiana.

Aumenta l’attesa per House of Gucci, il film in arrivo il 16 dicembre nelle sale italiane che intreccia lusso, passioni e intrighi. Sullo sfondo della ‘Milano da bere’ ha inizio il racconto di uno dei fatti di cronaca nera più chiacchierati degli anni ’90: la morte di Maurizio Gucci, marito di Patrizia Reggiani e presidente di Gucci. In occasione dell’uscita del nuovo film di Ridley Scott, Catawiki – piattaforma online leader in Europa per gli oggetti speciali – ha organizzato un’asta esclusiva che ripercorre le più importanti decadi della casa di moda italiana.

L’asta Three Decades of Gucci avrà inizio oggi e terminerà il 5 dicembre. La collezione presentata sulla piattaforma online racconterà la storia e lo stile Gucci, attraverso numerosi oggetti, mescolando abbigliamento, accessori, borse, articoli per la casa e rari oggetti risalenti agli anni ‘70, ‘80 e ‘90.

I fan di Gucci e i collezionisti avranno la possibilità di fare un’offerta per una vasta selezione di oggetti pregiati, di alta sartoria e senza tempo. La ricerca da parte dei consumatori di classici intramontabili è proprio uno dei 7 trends che guideranno gli acquisti nel prossimo anno secondo il Catawiki 2022 Trends Report, una ricerca condotta dalla società di consulenza e strategia Crowd DNA. Il 76% degli esperti di Catawiki concorda sul fatto che il valore dei grandi classici aumenterà più velocemente rispetto ad altri oggetti.

Lorenzo Altimani, esperto di moda di Catawiki ha dichiarato: “Dalle iconiche borse Gucci Monogram, agli occhiali da sole; foulard, cinture ma anche portafogli e oggetti per la casa; questa asta unica nel suo genere presenterà il meglio dell’impero Gucci, sinonimo di innovazione ed eclettismo. E’ un onore per noi fare un tuffo nell’universo di Gucci e offrire agli appassionati di cinema, agli amanti della moda e ai collezionisti la possibilità di acquistare questi oggetti rari e affascinanti e godersi lo stile Gucci.”

Alcuni degli oggetti all’asta:

  • Gucci Bamboo Bag: Ideata dal fondatore Guccio Gucci negli anni Cinquanta, la Bamboo Bag è tra i modelli della maison fiorentina più iconici e inconfondibili di sempre. La borsa è stata reinventata in innumerevoli versioni e subito apprezzata da star internazionali quali Ingrid Bergman e Liz Taylor. Secondo gli esperti la borsa ha un valore stimato di 1000/1100 euro.
  • Gucci by T. Ford: Una svolta importante si registrò nel 1994, esattamente un anno prima della morte di Maurizio Gucci. Entra infatti in azienda come direttore creativo della maison Tom Ford, un giovane designer texano. Grazie al lavoro creativo di TF il brand toscano e lo stile vengono completamente rivisti. La donna, e la comunicazione stessa di Gucci, diventano sexy e provocatrici; la donna inizia ad indossare metallo e pelle. Questo periodo ha rappresentato un momento di svolta nella storia di Gucci. Secondo gli esperti i pantaloni in pelle hanno un valore stimato di 2000/3000 euro.
  • Gucci saddle full riding set: Il mondo dell’equitazione, a partire dal 1921, ha più volte ispirato e intrecciato quello della moda. La sella all’asta è stata prodotta in un numero limitatissimo di pezzi ed esposti al museo Gucci di Firenze qualche anno fa. L’azienda raggiunse un incredibile successo grazie alla produzione di borse, bauli, guanti, scarpe e cinture ispirate al mondo equestre: la staffa, il morsetto e il web, il nastro rosso e verde preso in prestito dal sottopancia per le selle, divennero ben presto simbolo delle creazioni della casa di moda fiorentina. Secondo gli esperti la sella ha un valore stimato di 13.000/15.000 euro.
  • Foulard in seta con stampa Flora Snake: Nonostante non si associano subito i fiori a Gucci, la stampa Flora è un classico della casa di moda ed è entrata spesso nelle collezioni del brand. Il disegno, realizzato dall’artista Vittorio Accornero de Testa nel 1966 e ispirato all’attrice Grace Kelly, ebbe subito un enorme successo tanto da spingere Gucci ad utilizzare il tema non solo nei foulard ma anche in scarpe e capi d’abbigliamento. Secondo gli esperti il foulard ha un valore stimato di 200/250 euro.
  • Vestito Dragon – GUCCI BY TOM FORD AUTUNNO/INVERNO 2004: All’asta un rarissimo ed esclusivo vestito bianco Dragon Gucci by Tom Ford del 2004. È considerato il vestito d’addio di Tom Ford a Gucci, è infatti l’ultimo vestito, dell’ultima collezione firmata per Gucci. Un pezzo d’archivio e per collezionisti. Secondo gli esperti il vestito ha un valore stimato di 7.500/8.500 euro.
  • Kimono – GUCCI BY TOM FORD 2003: Indossato da Rie Rasmussen nella pubblicità più famosa e controversa dell’era Gucci by Tom Ford è oggi all’asta il Kimono Gucci. La pubblicità di moda più iconica e provocatoria di tutti i tempi, un capo che ha calcato le passerelle più importanti del mondo, e ritratto in numerose pubblicità. Secondo gli esperti il kimono ha un valore stimato di 9.000/10.000 euro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × cinque =

Fashion News

Inside Show Backstage

Published

on

Fashion Vibes alla Settimana della Moda a Milano
Circolo Filologico Milanese 23 febbraio 2023 dalle ore 17.00

Che cosa si nasconde dietro al magico scintillio delle sfilate?  Ce lo racconta Fashion Vibes nel suo prossimo show.

Fashion Vibes, mercoledì 23 febbraio al Circolo Filologico Milanese, durante l’edizione FW2023 della Settimana della Moda a Milano, propone il progetto Inside Show Backstage, un viaggio nel mondo dell’artigianato couture e dell’handmade di lusso, in un modo tutto particolare…

Sette i brand provenienti da tutto il mondo che sfileranno in passerella. SAVALME, marchio fondato da Albina Sallum, dopo il successo alla Fashion Week di Dubai arriva a Milano con i suoi costumi da bagno realizzati con le più moderne tecnologie in supplex coreano di alta qualità e decorati con dettagli realizzati interamente a mano. NAZ MAER, anche lui dopo Dubai, porta con sé tutto lo sfavillante e lussuoso universo di abiti da sera unici e irripetibili, da red carpet. Dal Messico, il brand INDIRA&ISIDRO espone nella capitale della moda italiana una collezione di gioielli in pietre preziose che rievoca la ricchezza delle antiche civiltà del Centro America e borse realizzate in pelle esotica. Dal Ghana arriva Usman Habibu con il suo brand GARY PIE e la sua alta moda, sia maschile sia femminile, che si presenta come simbolo del lusso made in Africa. SPARKLE by KAREN CHAN, direttamente da Hong Kong, porta in Italia tradizionali abiti cinesi rivisitati in un’ottica di street fashion e innovazione, dalla palette sgargiante. A proposito di colori, i giovanissimi artisti e designer del marchio tailandese KEZIAH porteranno l’allegria dei loro dipinti in passerella con una vivace collezione. Infine, un esempio di eleganza proveniente dall’Australia sarà rappresentato dalla moda classica e minimale dei modelli DIANA KLISARIS, portavoce di uno stile raffinato per donne potenti e emancipate.

La componente scenografica e totalmente innovativa dello spettacolo Inside Show Backstage – che si terrà il 23 febbraio a un passo dal Teatro La Scala, nello splendido Circolo Filologico Milanese – sarà lo sviluppo dello show in 2 fasi: dalle ore 17.00 sarà aperta l’ART ROOM, uno spazio dove ospiti, buyer, rappresentanti dei media e influencer potranno osservare alcuni pezzi delle nuove collezioni dei designer, ammirandone il lavoro da vicino e sorseggiando un calice di bollicine italiane; alle ore 18.00, invece, avrà inizio la sfilata, un’esposizione dinamica, la celebrazione del duro lavoro di chi opera dietro le quinte e momento più importante della serata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

Phaeonia Spring-Summer 2023 “Art-Chitecture”

Published

on

Estasi architettonica. Segreti di luce. Vibrazioni materiche. Giochi di ombre. Una femminilità che è come un flash negli occhi, colpisce nel rendere tutto più nitido, toglie gli orpelli per svelare l’essenza di una sensualità couture. Con un battito artistico che scorre sottopelle. Sempre.

Minimal rich. Rigorosamente made in Italy. Con tessuti e lavorazioni couture. Dal fit rinnovato sempre più pensato per essere bodycentrico partendo proprio dalla stagione spring summer 2023. Phaeonia plasma la camicia, diventa una tela bianca di un pittore su cui iniziare innesti artigianali per siglare la nascita di una nuova specie. Una magnifica ossessione per creare una collisione di passioni. Strutturato come il sogno di un architetto, morbido come un velo soffiato dal vento. Maschile e femminile. Cotoni preziosi dalla grammatura alleggerita e reti con applicazioni di paillette. Sete impalpabili e fiocchi da indossare in più modi, un vero inno alla libertà.

Drappeggi per dare un’idea di quella tridimensionalità propria dell’arte, emettendo vibrazioni tra chiaro e scuro. Forme e luce creano movimenti ispirati ad una dimensione scultorea. Ricami esclusivi sulle balze nere, trasparenze ricercate per far aumentare mistero e passione. Un pattern geometrico con un tessuto stampa optical muta sapientemente mentre si muove lungo il corpo, creando una suggestione cinetica, come un’onda estetica. Inizia un brivido di seduzione con gli oblò aperti dalle coulisse, con quell’alternanza armoniosa tra pieni e vuoti come un’architettura da studiare. Creano più livelli sulla superficie, permettono di indossare la camicia in più versioni senza seguire regole. E la personalità di chi indossa diventa l’ingrediente magico.

Una speciale capsule è pronta a vestire la sera. Con il know how prezioso che arriva dall’alta moda. Delicate paillette, reti con un touch impalpabile. Bianco. Nero. Rigorosamente no size, nessuna taglia predefinita. Per cedere a una tentazione visiva.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Accessori

BARROW debuttanell’eyewear con De Rigo

Published

on

Barrow, il brand italiano dedicato ai nativi digitali, lanciato nel 2020 da un team di talenti creativi con alle spalle esperienze internazionali in ambito fashion e digital, annuncia il debutto nell’eyewear con il Gruppo De Rigo, tra i leader mondiali nel settore.

Barrow celebra il desiderio di autenticità dei giovani esprimendo senso di individualità e di appartenenza a una comunità libera, creativa, dinamica, curiosa e aperta alle novità. In pochi anni Barrow ha raggiunto una notevole brand awareness grazie alla sua specifica identità creativa e alla visibilità sempre maggiore data da endorsement e collaborazioni con diverse celebrities, influencers e artisti musicali della scena interazionale che hanno scelto di indossare le creazioni del marchio.

L’accordo di licenza mondiale tra Barrow e De Rigo prevede il design, la produzione e la distribuzione di montature da vista e occhiali da sole a marchio Barrow.

Il lancio della prima collezione occhiali di Barrow, disegnata in partnership con De Rigo è previsto a marzo 2023. La distribuzione avverrà tramite selezionati negozi di ottica e il canale E-Commerce di Barrow.

Michele Aracri, Amministratore Delegato di De Rigo Vision ha dichiarato: “Mi piace molto l’approccio anticonformista alla creatività che Barrow ha con il mondo pop, lo streetstyle e la grafica. Assieme al giovane team creativo del brand, abbiamo portato nell’eyewear tutto lo spirito innovativo e irriverente di Barrow, realizzato con la qualità e con l’attenzione al dettaglio che caratterizzano De Rigo”.

“L’unione tra la competenza e professionalità di una delle principali industrie mondiali dell’ottica e lo spirito irriverente e anticonformista di Barrow, hanno dato vita ad un prodotto che è il perfetto statement del mondo Barrow.” Commenta il gruppo Daddato: “De Rigo è riuscito infatti a tradurre perfettamente il nostro spirito, creando un universo e una visione comune. Sono orgoglioso che in così poco tempo dalla nascita del brand, sempre più realtà vogliano far parte della Barrow Family, dandoci la possibilità di continuare ad offrire la migliore qualità in prodotti cool e senza tempo”.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending