Connect with us

Fashion News

Nolita lancia il progetto #nolita4women

Published

on

Make a Social Statement with Your Fashion Statement  Wear Denim with a purpose
Nolita lancia il progetto #nolita4women

NOLITA al fianco delle donne con una campagna di sensibilizzazione e protesta contro la violenza di genere a favore di ONG Differenza Donna.

 

È il jeans l’iconico indumento che diventa manifesto di libertà da indossare per dire no alla violenza e alla discriminazione in nome dell’uguaglianza e del rispetto.

NOLITA, da sempre vicino alle donne, ha deciso di lanciare un’iniziativa speciale devolvendo, nei giorni 29 e 30 maggio, il 50% del ricavato della vendita di tutti i capi in denim attraverso il suo e-commerce www.nolita.it  a sostegno di Differenza Donna ONG, l’associazione che dal 1989 lavora per liberare le donne dalla violenza maschile e dalla discriminazione.

Il progetto #NOLITA4WOMEN rappresenta dunque la giusta cassa di risonanza per ricordare di non abbassare mai la guardia su una piaga che non accenna a diminuire e per la quale è necessario l’impegno di tutti noi.

Da sempre NOLITA è al fianco di tutte le donne, e in occasione del debutto del nostro e-commerce attraverso la vendita della speciale capsule in white-denim, avremo modo di dare il nostro contributo. Un piccolo aiuto che rappresenta però un passo importante  verso una maggiore consapevolezza” ha commentato Francesco Pizzuti, CEO di Unique Concept Wear, il gruppo a cui fa capo il marchio NOLITA.

L’iniziativa sarà sostenuta da una campagna social che renderà virale il messaggio legato al Denim Day Make a Social Statement with Your Fashion Statement – Wear Denim with a purpose.

@nolita_official
#NOLITA_OFFICIAL
#NOLITA4WOMEN

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 13 =

Fashion News

Very Peri Mania

Published

on

La cultura contemporanea si riconosce ogni anno in una tonalità specifica che assume un ruolo fondamentale nella comunicazione, influenza e genera idee ed emozioni. Nel 2022 il Colore Pantone è Very Peri, un viola vibrante, nato in ambito digitale che l’istituto più autorevole in tema colori descrive come una cromia creativa e intrigante verso un mondo virtuale dinamico.

Da oltre 20 anni Pantone Color of the Year influenza lo sviluppo dei prodotti affidandosi alla potenza delle tinte e agli effetti che esercitano su di noi. Nel caso specifico di Very Peri, più ci si avvicina al viola più vengono stimolati i neurotrasmettitori che favoriscono la riflessione, così come quelli che facilitano il pensiero profondo su di sé. Sarà per questo che il viola, da cui Very Peri prende le mosse, è da sempre considerato il colore della filosofia, della spiritualità ragionata, capace di stimolare la concentrazione e la creatività, di contrastare le sensazioni negative, Carl Gustave Jung, padre della psicologia analitica, lo definì “il colore tra l’umano e il divino, l’unione di due nature“.

Perfetta gradazione per look iper femminili ha già conquistato la moda, dalle sfilate ai red carpet allo street style. E si prepara a entrare nei nostri armadi.

Di seguito alcune proposte beauty, abbigliamento e accessori in total Very Peri!

Kess Berlin
Easy Eyes: vegan & in Trio!
Riuscire a truccare gli occhi perfettamente é una delle skills che tutte noi cerchiamo di padroneggiare. Ecco perché Kess ha creato dei trio di ombretti estremamente facili da usare, che risaltano il colore naturale degli occhi. Ogni Eyeshadow Tower è composta da una tonalità che si armonizza con gli occhi, un colore di contrasto intensificante e una tonalità neutra in 3 diverse texture: opaca, metallica e sparkle.

La Green Eyeshadow Palette include Matte Lilac, un fresco viola pastello; Metallic Taupe, una tonalità grigio-marrone che definisce; e Sparkle Sea Green, un verde freddo scintillante con riflessi argentati. I prodotti KESS BERLIN vegani, cruelty-free, dermatologicamente testati e senza parabeni. Prezzo 29 euro

Etnia Barcellona
Bold è molto di più che un atteggiamento, è la prova di una volontà di affrontare i rischi con coraggio. Modelli con tutto il carattere e il DNA Etnia con la quale distinguersi mediante il colore, la libertà e la ribellione.

Design geometrici, montature di alta qualità prodotte con i migliori materiali come l’acetato naturale e le lenti minerali HD. Colori e abbinamenti audaci come poderosa espressione di vita, arte e libertà. Prezzo 169 euro. Prezzo sole 189 euro.

Melidé
Abito mini: questo modello è ispirato a uno slip dress vintage, è cucito in un laboratorio a Genzano di Roma e confezionato nella factory Melidé. Il cupro è l’alter ego della seta, ma 100% vegan e cruelty free. È un tessuto vegetale che deriva dagli scarti di cellulosa del cotone: di fatto il suo utilizzo permette di non sprecare parti di cotone che dopo la lavorazione resterebbero inutilizzate. È un tessuto biodegradabile e riciclabile al 100%, anche per questo motivo rientra nei processi di economia circolare. È un tessuto durevole con elevata resistenza all’usura, è lucente e si presenta simile alla seta lavata, assorbe l’umidità, copre ma è traspirante. Ha un alto tasso di termoregolazione: i capi realizzati con questo materiale hanno un effetto di raffreddamento al caldo e riscaldamento al freddo. Prezzo 190 euro

Friulane: scarpe in velluto di cotone realizzate da artigiani friulani che creano calzature a mano dal 1953. Cucite da abili artigiani, il nome di queste storiche calzature è “friulane, “furlane” o “veneziane”, scarpe unisex e artigianali che venivano prodotte in casa dalle donne del Friuli per tutta la famiglia e sono da sempre ecologiche perché venivano usati i materiali a disposizione, spesso di scarto.

Diffuse in tutto il nord Italia, venivano usate dai gondolieri per non rovinare i legni delle gondole e si narra che anche i nobili veneziani le indossassero per sgattaiolare in silenzio (grazie alle suole morbide) nella notte dalle loro amanti segrete. Le suole realizzate con la gomma usata per i copertoni delle bici le rendono adatte da indossare sia all’interno sia all’esterno. Prezzo Ankle Pretty, con cinturino regolabile alla caviglia 85 euro – Modello friulana cosy 75 euro

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

L’iniziativa Second Life si aggiunge al programma di impegno sostenibile di Pronovias Group attraverso un progetto di circolarità e trasformazione dell’abito da sposa.

Published

on

PRONOVIAS GROUP, leader mondiale nel bridal luxury, svela “Second Life”: un programma inedito di moda circolare e nuova sostenibilità nel mercato della moda sposa a livello internazionale. Grazie a questo progetto innovativo le ragazze potranno vedere trasformato il loro abito da sposa in un capo che potrà essere indossato più di una volta. Le trasformazioni dell’abito sono state ridisegnate da Alessandra Rinaudo, Chief Creative Director di Pronovias.
Con il progetto Second Life l’abito da sposa sarà trasformato dopo il matrimonio e potrà essere indossato in altre occasioni speciali dopo il grande “sì”.
Le spose che sceglieranno un abito Second Life presso i flagship store di Pronovias e Nicole Milano in Italia, potranno riportare l’abito in atelier dopo il matrimonio e chiederne la trasformazione sartoriale gratuitamente: l’abito da sposa prenderà una seconda vita e potrà essere indossato in altre numerose occasioni.

Il progetto pilota “Second Life” consiste in una selezione di 70 abiti da sposa, ognuno con una specifica proposta di trasformazione ridisegnata da Alessandra Rinaudo Chief Creative Director di Pronovias e Nicole Cavallo, Creative Director di Nicole Milano.

Il progetto “Second Life” è un’iniziativa che si aggiunge ai numerosi programmi di Pronovias Group per sostenere un’industria fashion sempre più sostenibile e circolare.
Secondo un recente studio, durante il periodo della pandemia l’interesse nei confronti della sostenibilità è notevolmente aumentato, e il 65% degli intervistati ha intenzione di acquistare capi di moda più duraturi per ridurre il proprio impatto ambientale (1). E rispetto a questo il mercato globale della moda etica dovrebbe crescere ad un CAGR del 9,7%, raggiungendo più di 15 miliardi di dollari entro il 2030 (2)
Amandine Ohayon, CEO di Pronovias Group, commenta “La moda sposa non è propriamente nota per la circolarità del suo prodotto. Per questo il progetto Second Life rappresenta una vera e propria innovazione nel mercato e speriamo che questo possa spronare tutto il settore verso migliori standard di sostenibilità. Questa trasformazione del mercato é vitale per futuro della nostra industria e per l’eredità che vogliamo lasciare“.
“Questo è un progetto davvero importante a cui tengo molto perché dà una seconda possibilità all’abito da sposa che tradizionalmente è indossato una sola volta”,spiega Alessandra Rinaudo, Chief Creative Director di Pronovias Group: “Vedere un abito che abbiamo realizzato con passione entrare a far parte del guardaroba quotidiano di una donna mi rende molto felice ed è la concretizzazione del nostro impegno a sostegno di una moda sempre più sostenibile e consapevole.” 

“Second Life” si aggiunge ad altre iniziative sostenute da Pronovias Group per promuovere e diffondere standard sempre più sostenibili per l’industria del bridal.

  • #WeDoEco: Ogni brand del Gruppo propone una scelta di abiti #WeDoEco: realizzati con tessuti e materiali ecologici al 100% e in alcuni casi prodotti localmente, riducendo notevolmente le emissioni di carbonio. Le nuove collezioni 2022 hanno aumentato le proposte di abiti sostenibili e l’azienda si impegna ad incrementare sempre di più la proposta #WeDoEco in ogni nuova collezione.
  • Pronovias Group fa parte del Programma Global Compact delle Nazioni Unite, unendosi a rinomati Gruppi del lusso come LVMH e Kering. Pronovas Group è orgogliosa di far parte di un movimento per creare un mondo migliore, tenendo il proprio business responsabile in termini di diritti umani, lavoro, impatto sociale, ambiente e pratiche anticorruzione. Seguendo i principi del Global Compact delle Nazioni Unite, l’azienda intraprenderà azioni strategiche per contribuire a promuovere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
  • Pronovias Group stringe la partnership con RECOVO: una piattaforma che promuove il riciclo del tessuto in eccedenza per ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti tessili, convertendoli in materie prime per altre Aziende.  Secondo i dati forniti da RECOVO, durante il 2021, Pronovias Group ha contribuito a risparmiare 2070 kg di CO2 e a coprire 606.916L di H2O.
  • Attraverso l’iniziativa #MyDressxHerFuture Pronovias Group sostiene Brides do Good in Europa e Brides for a Cause negli Stati Uniti, due organizzazioni non-profit che sostengono donne in situazioni di difficoltà attraverso programmi di sostegno sociale. Con #MyDressxHerFuture la sposa può donare il suo abito da sposa che verrà rivenduto dalle Associazioni a supporto dei progetti di sostegno.  L’anno scorso in Europa, i fondi raccolti dalla vendita degli abiti donati dalle spose e dal marchio da Brides Do Good sono stati investiti nel programma Safe Schools for Refugees in Etiopia. Secondo Plan International, che gestisce il progetto, si stima che più di 6.800 bambini siano stati sostenuti dalla campagna.

Pronovias e Nicole Milano presentano “SECOND LIFE”, una selezione di abiti da sposa ridisegnati da Alessandra Rinaudo e Nicole Cavallo.

Un progetto speciale di moda circolare per trasformare l’abito da sposa e indossarlo anche dopo il matrimonio, per un “sì” sempre più green

Pronovias e Nicole Milano svelano “Second Life”: un progetto inedito di moda circolare e nuova sostenibilità nel mercato della moda sposa a livello internazionale, portando avanti l’impegno del Gruppo Pronovias (leader nel settore del luxury bridal) per una moda sempre più sostenibile nel giorno del matrimonio. Questa iniziativa rappresenta un grande passo in avanti e permette alle spose, per la prima volta, di acquistare un abito che potrà essere indossato più di una volta.
Con il progetto Second Life l’abito da sposa sarà trasformato dopo il matrimonio e potrà essere indossato in altre occasioni speciali dopo il grande “sì”.

Le spose che sceglieranno un abito Second Life presso i flagship store di Pronovias e Nicole Milano in Italia, potranno riportare l’abito in atelier dopo il matrimonio e chiederne la trasformazione sartoriale gratuitamente: l’abito da sposa prenderà una seconda vita e potrà essere indossato in altre numerose occasioni come l’anniversario o una festa speciale. I look trasformati sono ispirati a quattro stili diversi: romantico, country-boho, elegante e party.

Il progetto pilota “Second Life” consiste in una selezione di 70 abiti da sposa, ognuno con una specifica proposta di trasformazione ridisegnata da Alessandra Rinaudo Chief Creative Director di Pronovias e Nicole Cavallo, Creative Director di Nicole Milano. E il numero degli abiti “Second Life” è destinato a crescere in ogni nuova collezione che lanceranno i due brand.
Questo è un progetto davvero innovativo a cui tengo molto perché dà una seconda possibilità all’abito da sposa che tradizionalmente è indossato una sola volta”, spiega Alessandra Rinaudo: “Vedere un abito che abbiamo realizzato con passione entrare a far parte del guardaroba quotidiano di una donna mi rende molto felice ed è la concretizzazione del nostro impegno a sostegno di una moda sempre più sostenibile e consapevole.” 

Penso che il progetto Second Life rappresenti una novità assoluta che combina al meglio i desideri delle spose di oggi: essere alla moda e farlo in un modo sempre più sostenibile. Sono davvero entusiasta di poter offrire alle ragazze questa opportunità di scelta” commenta Nicole Cavallo.

Il progetto è sostenuto da sette influencers di fama internazionale che sui loro profili suggeriscono i migliori abbinamenti per un total look dopo la trasformazione dell’abito: Arianna Cirrincione e Cristina Musacchio in Italia, Iera González in Spagna, Julia Mateian e Alexandra Zimny in Francia, Julia Friedman in USA e Iga Wysocka nel Regno Unito.

Il progetto Second Life si aggiunge alle numerose iniziative promosse da Pronovias Group per migliorare gli standard sostenibili nell’industria della moda sposa:

  • #WeDoEco: Ogni brand del Gruppo propone una scelta di abiti #WeDoEco: realizzati con tessuti e materiali ecologici al 100% e in alcuni casi prodotti localmente, riducendo notevolmente le emissioni di carbonio. Le nuove collezioni 2022 hanno aumentato le proposte di abiti sostenibili e l’azienda si impegna ad incrementare sempre di più la proposta #WeDoEco in ogni nuova collezione
  • #MyDressxHerFuture Pronovias Group sostiene Brides do Good in Europa e Brides for a Cause negli Stati Uniti, due organizzazioni non-profit che sostengono donne in situazioni di difficoltà attraverso programmi di sostegno sociale. Con #MyDressxHerFuture la sposa può donare il suo abito da sposa che verrà rivenduto dalle Associazioni a supporto dei progetti di sostegno.  L’anno scorso in Europa, i fondi raccolti dalla vendita degli abiti donati dalle spose e dal marchio da Brides Do Good sono stati investiti nel programma Safe Schools for Refugees in Etiopia. Secondo Plan International, che gestisce il progetto, si stima che più di 6.800 bambini siano stati sostenuti dalla campagna
  • Partnership con RECOVO: una piattaforma che promuove il riciclo del tessuto in eccedenza per ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti tessili, convertendoli in materie prime per altre Aziende.  Secondo i dati forniti da RECOVO, durante il 2021, Pronovias Group ha contribuito a risparmiare 2070 kg di CO2 e a coprire 606.916L di H2O
  • Pronovias Group fa parte del Programma Global Compact delle Nazioni Unite, unendosi a rinomati Gruppi del lusso come LVMH e Kering. Pronovas Group è orgogliosa di far parte di un movimento per creare un mondo migliore, tenendo il proprio business responsabile in termini di diritti umani, lavoro, impatto sociale, ambiente e pratiche anticorruzione. Seguendo i principi del Global Compact delle Nazioni Unite, l’azienda intraprenderà azioni strategiche per contribuire a promuovere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

ABOUT THE “SECOND LIFE” PROJECT:
https://www.pronovias.com/it/second-life
https://www.nicolemilano.com/it/second-life

#PronoviasSecondLife #NicoleSecondLife

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

“MAKETHESTYLE” G STARS KIDS COLLECTION Firenze, 13 Gennaio ore 18.00 Su piattaforma digitale Fashion Vibes

Published

on

G STARS KIDS dalle nevi di Kiev alla bellezza di Firenze, per la prima volta il brand G STARS KIDS partecipa alle grandi sfilate che prendono il via con la Settimana della Moda a Firenze con Pitti Immagine Uomo e Pitti Bimbo abbinate proseguendo con la settimana della Moda a Milano, la MFW, a  Parigi, New York, Londra, Berlino, India, Dubai Shopping Fashion.

Malgrado la pandemia durante la settimana della moda a Firenze, G STAR  Kids ha scelto di mostrare la sua bellissima collezione MAKE THE STYLE KIDWEAR  in formato digitale il 13 gennaio alle ore 18.00 in versione italiana.

Brand G_Stars.Kids

Collection: makethestyle

Designer Ekaterina Rozhdestvenskaya

Una collezione metropolitana e sofisticata quella di G STARS KIDS, senza tempo, dove i capispalla e i pezzi più sofisticati si mescolano con outfit atheleisure, la tendenza di indossare capi originariamente pensati per le attività sportive in contesti formali, rimarcando il tocco di quella eleganza raffinata e di lusso, tipica di portamento dello stile parisienne, un percorso creativo, con una capacità di sperimentazione che non tradisce lo spirito delle origini. Riconoscibilità è la parola d’ordine ed è proprio la riconoscibilità di grafiche, colori e linee che hanno il sapore dell’infinito a essere accostate, un linguaggio contemporaneo e cultura visiva.

La filosofia della collezione makethestyle concepita dalla designer Ekaterina Rozhdestvenskaya consiste nell’idea che la quotidianità non è sinonimo di mediocrità ma l’espressione di una vasta gamma di emozioni della personalità che vengono trasmesse attraverso l’abbigliamento e determinano la scelta di un capo che rispecchia lo stato d’animo.

Le regole della moda vengono infrante, le tendenze si mescolano e la funzionalità si accompagna a tagli couture che non passano inosservati. Da diverse stagioni, la tendenza dei brand più cool è quella di creare capi pratici e funzionali, che sappiano coniugare tessuti preziosi, tagli ricercati e design sportivo in un unico risultato del tutto nuovo che ben rappresenta lo stile di vita odierno.

Il mix and match dei colori e dei tessuti diversi consente di realizzare un vasto numero di look, perché ogni capo è ideato in modo tale da poter essere combinato con qualsiasi altro capo e anche con quelli della collezione precedente, offrendo in questo modo la possibilità di scegliere la combinazione adatta all’ umore.

La palette dei colori spazia dal nero predominante al ​​bianco, il verde chiaro, il viola, mixati con  stampe e  tessuti dipinti a mano, decorazioni che rendono unico ogni capo.

Il principio di universalità è il concept principale della collezione che presenta la femminilità espressa in maniera semplice e naturale in quanto l’abbigliamento dev’essere “intonato” al carattere per esaltarne i punti forti.

Nel realizzare il suo brand la designer Ekaterina Rozhdestvenskaya crea una moda senza tempo, che riflette i gusti dei bambini e dei giovani d’oggi. La generazione moderna, infatti, non è affatto propensa a indossare “abiti da bambino” ma sin dalla più giovane età vogliono distinguersi per la loro personalità, infatti l’obiettivo principale di G_Star.Kids è di elaborare  capi che esaltino il carisma della persona, e non solo l’esteriorità.

L’ispirazione che ha guidato la designer sono le linee urbane della città moderna e lo stile che rappresenta è uno strumento di libera espressione di sé, che consente di  veicolare  efficacemente la propria l’individualità, il concetto di G Stars Kids si riferisce all’unicità, all’individualità, è un brand per coloro che non hanno paura di distinguersi.

Contatti:

Instagram: @g_stars.kids & @gsk_streetteam
Designer:  Ekaterina Rozhdestvenskaya
Email: gstarskids@gmail.com
Tel +380 984 224 894

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending