Connect with us

Sociale

I bambini immaginano il proprio futuro nel nuovo cortometraggio di Pandora realizzato per la Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia

Published

on

A continuo sostegno della partnership con UNICEF e in vista della Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia del 20 novembre, Pandora ha organizzato un workshop creativo per ispirare le giovani menti ad immaginare il proprio futuro. Come mostrato nel cortometraggio che riporta la voce dell’attrice e ambassador di Pandora Millie Bobby Brown, l’evento che si è tenuto a Copenaghen ha riunito alcuni bambini per dare sfogo alla loro creatività, sognare in grande e dimostrare cosa sono in grado di creare con una semplice scatola di cartone.

Attraverso alcuni esercizi di self-expression agevolati da un esperto creativo, i bambini sono stati invitati a scoprire le proprie passioni. Tutti i bambini hanno ricevuto diversi strumenti e materiali e ad ognuno è stato chiesto di creare qualcosa che rappresentasse le proprie ambizioni per il futuro. Potenziali vocazioni come interior design, scienza dell’ambiente, architettura e atletica hanno preso vita in incredibili e accurate creazioni.Julius, un bambino di 10 anni, racconta: “Mi piace pensare come costruire una casa nuova, come dovrebbe apparire e quante stanze dovrebbe avere. Ho costruito un acquario con un tunnel subacqueo insieme a mia sorella perché lei adora la vita sott’acqua”.

Fondamentale per la partnership Pandora x UNICEF è la convinzione che, con il giusto sostegno e gli strumenti adatti, i giovani possano sviluppare il proprio potenziale e scoprire la propria voce. “Per la Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia 2020, Pandora sostiene UNICEF nell’empowerment dei giovani”, afferma Alexander Lacik, CEO di Pandora. “Il workshop ha portato alla creazione di un bellissimo video che racchiude un importante messaggio raccontato da Millie Bobby Brown, grande sostenitrice dei bambini. Tutti i bambini hanno dei sogni, ma non tutti hanno le possibilità per trasformarli in realtà. Confidiamo che questo video possa aiutare i fan di Pandora di tutto il mondo ad avvicinarsi a questa causa”.

Attraverso la partnership globale iniziata nel 2019, Pandora sostiene le iniziative di UNICEF volte ad aiutare oltre 10 milioni di bambini e giovani e dare loro la possibilità di imparare, esprimere se stessi e trovare lavoro in futuro. “I bambini e i giovani sono il futuro. Con il supporto di Pandora, possiamo aiutarli ad sviluppare le competenze di cui hanno bisogno e far fruttare la loro energia, l’entusiasmo e le idee, cosicché diventino cittadini attivi che rivendicano i propri diritti e contribuiscono allo sviluppo della società e all’economia del proprio paese”, afferma Karen Hækkerup, Executive Director dell’UNICEF Danimarca.

Per sostenere le iniziative di UNICEF in occasione della Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia, Pandora presenta una novità all’interno del progetto Charms for Change: il charm in edizione limitata a forma di globo che si apre, rivelando un cuore al suo interno. Per ogni charm venduto, Pandora donerà 15€ sul prezzo di vendita. Charms for Change offre l’opportunità a tutti i fan di Pandora di contribuire a questa causa e ad indossare il proprio sostegno nei confronti dei bambini più vulnerabili del mondo.

Attraverso questa iniziativa e le iniziative future, Pandora x UNICEF ha l’obiettivo di dare ai bambini la possibilità di coltivare le proprie passioni e sviluppare a pieno il proprio potenziale, cosicché possano diventare la generazione futura di leader, change-maker e imprenditori, le menti che daranno forma al nostro futuro.

Unisciti alla conversazione e sostieni Charms for Change con
#PandoraForUNICEF#CharmsForChange –        #WorldChildrensDay

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × cinque =

Sociale

Yves Saint Laurent Beauty lancia “ABUSE IS NOT LOVE”

Published

on

Yves Saint Laurent Beauty lancia “ABUSE IS NOT LOVE” un programma globale volto a sostenere  La Lotta Contro La Violenza Dal Partner Intimo (IPV)

Il marchio di bellezza è impegnato a finanziare la ricerca accademica, a formare i propri dipendenti e ad educare 2 milioni di persone entro il 2030 sulla Violenza da parte di un Partner Intimo attraverso partnership con organizzazioni no-profit

In vista della Giornata Internazionale delle Nazioni Unite per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne del 25 novembre 2020, Yves Saint Laurent Beauty ha lanciato ABUSE IS NOT LOVE, un nuovo programma globale volto a combattere la violenza da parte del partner intimo (IPV) sostenendo i programmi di prevenzione dei suoi partner no-profit. L’IPV è un problema sociale di grande rilevanza: circa 1 donna su 3 sperimenterà la violenza dal partner intimo nel corso della vita [1] e solo una piccola parte delle sopravvissute intorno otterrà giustizia.

La violenza dal partner intimo (IPV) è una delle forme più comuni di violenza contro le donne e comprende abusi fisici, sessuali, finanziari ed emotivi, nonché il controllo dei comportamenti da parte di un partner intimo. Negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia, ogni tre giorni [2] una donna viene uccisa dal suo partner. A livello globale, più di 600 milioni di donne vivono in un paese in cui la violenza da parte del partner intimo non è considerata un crimine. La violenza da parte del partner intimo colpisce individui di tutti i gruppi socioeconomici, religiosi e culturali [3]; tuttavia, le donne sono le più a rischio, con i tassi più alti tra giovani adulti di età compresa tra i 16 e i 24 anni.[4]

Il tasso di diffusione della violenza dal partner intimo è aumentato del 30-60% a causa della pandemia COVID-19 [5] Molte donne hanno vissuto in lockdown con un partner violento e non hanno potuto ricorrere al sostegno di organizzazioni specializzate, amici, persone care e colleghi.

La ricerca ha evidenziato che l’IPV si caratterizza per segnali di avvertimento ben chiari. Se questi segnali possono essere rilevati per tempo, saremo forse in grado di riconoscerli meglio e di cercare o offrire aiuto.[6]  YSL Beauty intende fare la sua parte nella sensibilizzazione riguardo questi segnali comuni.

“ABUSE IS NOT LOVE” ruota attorno a tre momenti chiave: finanziare la ricerca accademica sul tema per sviluppare una leadership di pensiero su giovani e prevenzione; educare almeno 2 milioni di persone sui segnali comuni dell’IPV attraverso partnership internazionali; formare i dipendenti di YSL Beauty e i consulenti di bellezza di YSL Beauty sulla violenza dal partner intimo sul posto di lavoro.

“Sostenere le donne, soprattutto per quanto riguarda la loro indipendenza, è fondamentale per il modo in cui il marchio interviene. La violenza dal partner intimo impedisce la sicurezza, il benessere e l’indipendenza delle donne“, afferma Stephan Bezy, International General Manager, Yves Saint Laurent Beauty. “È stato quindi del tutto naturale lavorare su un argomento che contrasta con nostri valori e le nostre convinzioni fondamentali”.

“ABUSE IS NOT LOVE” ha lanciato un programma globale con 3 partnership chiave nel 2020: En Avant Toute(s) in Francia, Women’s Aid Federation nel Regno Unito, e It’s on Us negli Stati Uniti, e altre partnership verranno implementate nel 2021 in altri paesi. Attraverso queste partnership, YSL Beauty mira ad aumentare la consapevolezza della gravità dell’IPV per contribuire a un cambiamento significativo. Entro il 2030, l’obiettivo di YSL è di educare due milioni di persone in tutto il mondo all’IPV attraverso partnership con organizzazioni no-profit locali.

La Dott.ssa Beth Livingston, un’accademica statunitense in materia di genere e diversità che ha condotto ricerche nell’ambito del programma “ABUSE IS NOT LOVE”, afferma: “Ho deciso di partecipare a questa iniziativa quando ho visto che YSL Beauty non solo aveva un punto di vista forte, ma si stava anche impegnando a guidare un cambiamento misurabile attraverso partnership con le principali ONG di tutto il mondo. I dati in materia sono chiari: l’IPV è una questione pericolosa che riguarda le donne (e gli uomini) in tutti gli aspetti della loro vita, compreso il luogo di lavoro, e ritengo che gli sforzi di YSL Beauty contribuiranno a portare risorse e consapevolezza importanti a chi ne ha bisogno“.

I testimonial di YSL Beauty hanno espresso entusiasmo e sostegno per il programma.

“Sono una sostenitrice dei diritti delle donne e oggi 600 milioni di donne nel mondo vivono in un paese in cui la violenza dal partner intimo non è considerata un crimine”. È una questione che merita attenzione ed è il momento di agire. Sono orgogliosa di sostenere la mia famiglia YSL Beauty in questa importante iniziativa“. – Dua Lipa, Ambasciatrice della Bellezza YSL, Libre

”ABUSE IS NOT LOVE” è un’iniziativa del tutto necessaria, fedele allo spirito di Yves Saint Laurent, che ha sostenuto la libertà e l’uguaglianza delle donne. Oggi sono più che mai orgogliosa di far parte della famiglia YSL Beauty e non vedo l’ora di lavorare insieme a questo progetto per combattere questi abusi”. – Zoë Kravitz, YSL Beauty Ambassador

PER TROVARE UNA HOTLINE NEL TUO PAESE

ELENCHI HOTLINE DELLE DONNE DEGLI STATI UNITI: Uhttps://www.facebook.com/safety/domesticviolenceresourcesU

[1]https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/violence-against-women
[2]https://www.bbc.com/news/world-46292919 and https://www.bbc.com/news/world-europe-49586759
[3]https://apps.who.int/iris/bitstream/handle/10665/77432/WHO_RHR_12.36_eng.pdf
[4] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4133076/
[5]https://madame.lefigaro.fr/societe/violences-contre-les-femmes-a-lheure-du-confinement-une-forte-augmentation-des-signalements-120420-180685
[6] https://www.unwomen.org/en/what-we-do/ending-violence-against-women/faqs/signs-of-abuse

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sociale

Nasce “The Only One Cult”, la Limited Edition che celebra la femminilità di ogni donna e reinterpreta l’iconico anfibio grazie alla visione creativa di un team di giovani artisti

Published

on

Il progetto del marchio di calzature Cult, che permette di seguire in diretta social il lavoro di personalizzazione come in un moderno atelier, sarà presentato il 25 novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, e prevederà un’asta speciale a favore di Dress for Success per l’empowerment femminile.
La nuova capsule sarà disponibile a partire dall’autunno 2021 in selezionati store e sull’e-commerce del brand

 

Un’iniziativa speciale e charity, per celebrare le donne appartenenti a discipline, generazioni e mondi diversi, che condividono i valori di Cult, e che segna la nascita di una limited edition e di un atelier 4.0, per un’esperienza artigianale a 360 gradi.

Cult lancia il progetto “The Only One Cult”, con la direzione artistica dello studio creativo “Im Animalier & White Paper Visual”. Il marchio di calzature nato nel 1987 e celebre per i suoi anfibi dallo stile esclusivo, simbolo di un’autentica way of life, ha scelto una nuova  visione sperimentale  per valorizzare il suo iconico boot. Il risultato è una capsule collection per l’autunno inverno 2020/21 di pezzi unici e all’avanguardia, testimonianza della profonda ricchezza dell’essere donna.

Inoltre, come in un moderno atelier, The Only One Cult è stato pensato per permettere al pubblico di seguire tutti i passaggi di creazione dei modelli customizzati. Tramite una finestra speciale sul canale Instagram del brand verrà infatti trasmessa in diretta l’opera di personalizzazione di un collettivo di giovani artisti, che lavoreranno sotto la direzione del poliedrico artista Mariano, per un’esperienza artigianale avvolgente e senza tempo.

Proprio per rimarcare il grande legame tra Cult e il mondo femminile, lo special project verrà lanciato in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il prossimo 25 novembre, e un modello selezionato sarà protagonista di una speciale asta sulla piattaforma CharityStars. L’intero ricavato sarà devoluto all’associazione no profit Dress for Success che, da oltre un ventennio, supporta le donne, la loro emancipazione e difesa, oltre all’indipendenza economica femminile.

Dopo il lancio social, The Only One Cult sarà commercializzata a partire dall’autunno 2021 in selezionati shop e in esclusiva sull’e-commerce del brand, una parte del ricavato delle vendite verrà devoluto alla medesima associazione, per poter così continuare a dare un supporto concreto in favore dell’empowerment femminile.

@cultofficial1987 #cultofficial #theonlyonecult #dressforsuccess #charitystars @im’animal @whitepaper_visual

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sociale

Anche il vino d’autore diventa solidale La mascherina EnoArte di Elisabetta Rogai per “Gli amici del Pronto Soccorso Onlus”

Published

on

L’azienda “Agile” di Pelago (Firenze) lancia una linea limited edition di dispositivi lavabili le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti EnoArte dell’artista toscana
Una parte del ricavato sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto Soccorso” di Careggi

In questi giorni l’accessorio del momento è la mascherina, che per l’estate si prepara a giocare un ruolo da protagonista, una mascherina fantasia abbinata all’outfit, personalizzata per le prime emozionanti passeggiate nel bosco, per strada, sfoggiarle fino all’arrivo del vaccino dei nostri sogni…..diciamo che è diventata il must have di moda.

A Firenze le mascherine fanno parte di un progetto solidale, create dall’’azienda “Agile” di Pelago (Firenze) grazie a una partnership tra l’azienda “Agile” di Pelago (Firenze) e l’artista toscana Elisabetta Rogai – celebre per aver ideato la tecnica dell’Enoarte, ossia la pittura con il vino – è stata lanciata una collezione limited edition di mascherine le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti della pittrice, una parte del ricavato della linea limited edition dei 5 dispositivi lavabili sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto Soccorso” di Careggi presieduta dal Prof. Stefano Grifoni.

Nei prossimi tempi dovremo abituarci a indossare i dispositivi di protezione individuale, le mascherine artistiche di Elisabetta Rogai – con quattro strati di tessuto idrorepellente e lavabile, quindi riutilizzabili più volte – consentiranno di affrontare i mesi che verranno con un tocco di sicura eleganza glamour.

Anche in un momento così delicato – spiega la pittrice che ha anche realizzato il Drappellone del Palio di Siena 2015 con vino e colori – sono felice che le mie opere possano contribuire ad avvicinarsi alla normalità, indossando un accessorio lontano dall’asetticità delle mascherine chirurgiche. Ho voluto creare un accessorio pieno di colore, di gioia e di speranza con i colori che ricordano il mondo del vino e   il mio Chianti, dove vivo giornalmente le emozioni della terra, sono fortunata a vivere in un posto così bello dove riesco a sospendere il tempo, per un attimo, lontano da tanto dolore causato dal virus”

Il marchio Mask-in© di Agile dei fratelli Lapo e Lorenzo Roccia – che lavorano nel settore moda per le grandi firme – è nato da quando l’azienda di Pelago ha deciso di venire incontro alle richieste di produrre DPI (dispositivi di protezione individuale) dopo l’inizio dell’emergenza Covid-19.

Grazie alla bellissima Anna Burschtein per essersi prestata ad indossare le mascherine

Info:

Lapo Roccia
lapo.roccia@mondoagile.it – 339.5468151
Maskin_byagile@mondoagile.it

Elisabetta Rogai
elisabettarogai@gmail.com 342.5582985

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending