Connect with us

Mood Town

Street Art irlandese: tesori a cielo aperto tutti da scoprire

Published

on

Che siano ritratti incredibili, installazioni elettriche, murales a sfondo politico o legati a un messaggio, l’arte che ricopre edifici e facciate in tutta l’isola d’Irlanda rivaleggia con le Winwood Walls di Miami, i graffiti di Berlino e le colorate strade di Bristol, città legata al famosissimo artista di strada Banksy.

La vivace comunità irlandese di street artists, graffitari e autori di murales è sempre più nota e influente nel panorama mondiale delle arti visive.

Con grandi opere d’effetto che catturano lo spirito contemporaneo del Pese e nuove forme d’arte che rapidamente fioriscono un po’ ovunque, dal centro ai quartieri periferici, Dublino è uno dei punti caldi più vivaci della street art irlandese

Gli artisti hanno scelto di popolare le strade e hanno dato vita a straordinarie opere di carattere umoristico, ispirate dalla politica o legate alla cultura. L’arte pervade veramente tutta la città e una creazione che deve essere assolutamente vista è quella che ricopre tutta la parte esterna del Blooms Hotel, a Temple Bar, il vivace quartiere popolato di artisti e intellettuali. Non può essere mancata anche perché fino a oggi detiene il primato di più grande opera di street art realizzata in Irlanda.

Da segnalare, a Portobello, The Bernard Shaw, che dall’esterno potrebbe sembrare uno dei tanti pub irlandesi nei quali trovare rifugio dalla pioggia, ma che in realtà nasconde uno spazio interno in cui gli artisti hanno potuto dar sfogo alla loro creatività.

E prima di lasciare la capitale, fate un salto nella la zona a nord: le opere di street art più belle, sono quelle dell’artista Subset in Burgess Lane.

Belfast è un’altra città in cui la street art è capillarmente diffusa e in cui gli artisti di tutto il mondo hanno lasciato il segno. E grazie alla quantità di murales variopinti, vibranti e fortemente espressivi, presenti nelle sue vie, Seedhead Arts, realtà specializzata nella progettazione di eventi legati all’arte, ha addirittura ideato un bellissimo tour interamente dedicato a questo volto in continua evoluzione della città.

Guidato dagli artisti locali che hanno dominato la scena negli ultimi anni, è uno dei modi migliori per comprendere come Belfast stia letteralmente dipingendo un nuovo percorso attraverso il ventunesimo secolo.

Anche Waterford, la città più antica d’Irlanda, ospita una ricca collezione a cielo aperto di street art, graffiti e murales, in grado di competere con qualsiasi altro luogo del mondo noto per questo tipo di opere. Il suo spettacolare festival annuale “Waterford Walls” è uno degli eventi più originali e importanti della fiorente scena della street art irlandese: in programma di solito nel mese di agosto, mette in mostra, anche con una serie di tour d’arte guidati, i migliori talenti irlandesi e internazionali, tra cui al momento segnaliamo l’inglese Curtis Hylton, il francese Beerens e il tedesco Case Maclaim.

E questa estate si è svolto anche SEEK 2020, un altro entusiasmante festival di arte urbana contemporanea che ha riunito alcuni dei principali artisti, sprayers e stencillers irlandesi.

Si è tenuto a Dundalk, nell’Ireland’s Ancient East, e ha visto la partecipazione di artisti nazionali e internazionali che attualmente vivono sull’isola d’Irlanda. Nomi come Aches, Claire Prouvost, Omin, Friz e Chula Mente hanno trasformato la città della contea di Louth in un’enorme tela artistica per illustrare la storia locale, unica nel suo genere. E visto che questo evento si è svolto interamente all’aperto, tutti hanno potuto partecipare senza particolari restrizioni.

Maggiori info su: www.irlanda.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × due =

Mood Town

El Nido Beach Spa & Resort – Un inizio perfetto per scoprire il meglio delle Filippine

DailyMood.it

Published

on

Ci sono luoghi che sembrano rami del paradiso in terra e Palawan, nelle Filippine, è sicuramente una di quelle destinazioni. Il modo migliore per vivere la quintessenza di questa meravigliosa provincia arcipelagica in tutto il suo splendore è visitare El Nido Beach Spa & Resort, un nuovo progetto ad alto rendimento che è diventato il vincitore del Luxury Lifestyle Awards nella categoria The Best Luxury Beach Resorts in Sud-est asiatico. Oltre all’indimenticabile esperienza della vita su un’isola paradisiaca, questo resort offre grandi opportunità di investimento.

El Nido Beach Spa & Resort è un progetto pionieristico di un completo resort a 5 stelle che dovrebbe essere completato nel 2022. La sua prima fase includerà 55 ville di lusso con piscina con pittoresche viste sull’oceano e 20 suite con piscina sull’acqua con servizi straordinari per una vita idilliaca. Le ville si ispirano al design tradizionale, alla ricchezza della terra e alle attività marine. Il resort occupa un’area di 101.000 mq, tra cui una club house e un centro benessere, ristoranti, passerelle, area giochi per bambini, bar sulla spiaggia, molo delle barche, ponti panoramici, casa del personale e infrastruttura del resort con edifici ausiliari, parcheggi e paesaggio completo.

La posizione del resort è conosciuta come uno dei luoghi più belli del mondo. El Nido si trova sulla punta settentrionale dell’isola di Palawan, che è la migliore destinazione per trascorrere vacanze tranquille e tranquille. Allo stesso tempo, quest’isola offre un ambiente all’aperto perfetto per il turismo d’avventura, come le immersioni, lo sci d’acqua, il trekking nella giungla e il kayak.

La direzione di El Nido Beach Spa & Resort considera la sostenibilità al centro dello sviluppo. Tra gli elementi principali di questo aspetto vi sono un impianto di desalinizzazione e pannelli solari a supporto della fornitura di energia elettrica.

Creiamo qualcosa di più di un semplice luogo in cui venire per le vacanze. Il resort offrirà agli ospiti esperienze autentiche dello stile di vita dell’isola di fascia alta. Lo sviluppo supporta anche la gente del posto formandola e assumendola. Siamo felici che i risultati dei nostri sforzi siano già stati apprezzati dagli esperti di Luxury Lifestyle Awards “, ha affermato Gemmalyn Crosby, Presidente.

Agli investitori di El Nido Beach Spa & Resort è garantito un rendimento elevato, oltre all’opportunità di trascorrere gratuitamente 4 settimane all’anno nelle proprie unità.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Ecco la Top10 delle spiagge più popolari su Instagram

DailyMood.it

Published

on

Nonostante la situazione difficile e le limitazioni all’ordine del giorno, l’estate è arrivata e già molti italiani si trovano su una bella spiaggia a godersi il sole e il mare…non senza lo smartphone alla mano, per scattare qualche foto di questa insolita #estateitaliana! E proprio le nostre belle spiagge in Italia sono sicuramente tra le più “hashtaggate” in questo periodo estivo, ecco perché Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha deciso di stilare la classifica delle più popolari anche quest’anno, dando dei consigli su come viaggiare ed esplorarle in sicurezza. Dai dati è emerso che:

  • La Spiaggia di Tropea sbaraglia le sarde e si aggiudica un posto in classifica
  • La Sardegna e la Puglia vincono su tutte le altre regioni per spiagge in classifica
  • La Scala dei Turchi in Sicilia è al primo posto per il terzo anno consecutivo

    1. Scala dei Turchi, Sicilia: 177.984 hashtag
    Ancora al primo posto la regina indiscussa dell’estate è Scala dei Turchi con quasi 178mila hashtag. Si tratta di una meravigliosa falesia di marna in provincia di Agrigento e consiste in una bellissima area formata da una parete bianca e rocciosa incastonata tra due spiagge di sabbia finissima… Insomma, un vero e proprio paradiso nella nostra amata Sicilia! Questo piccolo Eden, da fare invidia alle più belle spiagge greche, non poteva che restare al primo posto, come negli anni precedenti, con un aumento di menzioni del 48% rispetto al 2019!

    Consiglio di Holidu: Dall’8 giugno fino al 30 settembre, la regione Sicilia obbliga tutti coloro che non sono residenti e sono in visita sull’isola a scaricare l’applicazione anti-Covid SiciliaSiCura, per spostarsi in tutta sicurezza sull’isola e sulle bellissime spiagge siciliane!

    2. Costa Rei, Sardegna: 107.702 hashtag

    Anche al secondo posto nessuna novità, perché la spiaggia di Costa Rei, si guadagna anche quest’anno la medaglia d’argento. Si tratta di una spiaggia, che si estende per circa 10 km, ed è forse una delle più belle al mondo: le sue acque cristalline e la sabbia fine le regalano più di 107.700 hashtag. In questo caso, l’aumento di hashtag rispetto all’anno scorso è del 35%. Amatissimo dai turisti è anche il famosissimo scoglio di Peppino nella zona di Santa Giusta, menzionato più di 13.200 volte.

    Consiglio di Holidu: Anche per la regione Sardegna sarà possibile registrarsi sul sito Sardegna sicura oltre che scaricare e utilizzare l’app anti-assembramento MobilitApp, nata proprio in Sardegna e utile sia per visitare luoghi pubblici che spiagge.

    3. Baia del Silenzio, Liguria: 62.524 hashtag

    Questo luogo da sogno, naturalmente silenzioso, dispone di una vista mozzafiato sul mare blu, incorniciata dalle case colorate della vicina Sestri Levante e dalla sabbia soffice. Forse proprio per questo motivo, la perla ligure si aggiudica la medaglia di bronzo come accadeva l’estate scorsa, ma con un aumento del 41% e un totale di più di 62.500 hashtag. Vale sicuramente la pena di assistere ad un bel tramonto da questo paradiso!

    Consiglio di Holidu: Sul sito sestrispiagge.it sarà possibile evitare assembramenti e vedere in tempo reale quanto sono affollate le spiagge e quante postazioni libere ci sono!

    4. Punta Prosciutto, Puglia: 56.204 hashtag

    Anche nel caso di Punta Prosciutto, nella località di Porto Cesareo, in Salento, niente cambia rispetto all’anno scorso: la sabbia candida e il mare caraibico di questo posto da sogno sono popolarissimi e le regalano più di 56.200 hashtag. L’atmosfera che si respira in questa località è davvero unica, dovuta anche dalla vegetazione della macchia mediterranea, tanto che si registra un aumento di hashtag del 43% rispetto all’anno scorso. È un must anche la vicina Torre Lapillo, che conta 72.300 hashtag.

    Consiglio di Holidu: Già dall’estate scorsa la regione Puglia offriva il portale Puglia Beach per poter prenotare la propria postazione e per scoprire i servizi di ciascuna spiaggia, e quest’anno c’è inoltre a disposizione anche un operatore virtuale al numero 3483834999 per prenotare la spiaggia in Salento!

    5. Grotta della Poesia, Puglia: 49.923 hashtag

    Ancora Puglia al quinto posto, nella località di Roca Vecchia, dove la suggestiva Grotta della Poesia guadagna quasi 50mila hashtag dai vacanzieri su Instagram di tutto il mondo. Questa splendida piscina naturale è perfetta per i tuffi e non è molto distante da Lecce. L’aumento di hashtag è impressionante: 52% in più di ammiratori, che le regalano il quinto posto occupato l’anno precedente da Porto Selvaggio, sempre nella bellissima Puglia.

    Consiglio di Holidu: Anche in questo caso sarà possibile utilizzare il portale Puglia Beach e un operatore virtuale per la prenotazione della spiaggia.

    6. Porto Selvaggio, Puglia: 48.193 hashtag

    Ci troviamo in provincia di Lecce anche per il sesto posto, a Porto Selvaggio per l’esattezza, dove il mare cristallino e la bellissima vegetazione del parco naturale circostante, donano un tocco speciale a questa spiaggia. Porto Selvaggio si aggiudica quasi 48.2000 hashtag, ma perde purtroppo la quinta posizione guadagnata nel 2019 contro la stupenda Grotta della Poesia, anche se la differenza di hashtag è quasi irrisoria. La Puglia è bella tutta!

    Consiglio di Holidu: Anche qui, come nel caso delle due pugliesi precedenti, sarà possibile utilizzare il portale Puglia Beach e l’operatore virtuale per la prenotazione della spiaggia, in modo tale da godersi il sole e il mare in tutta sicurezza.

    7. Cala Mariolu, Sardegna: 48.094 hashtag

    La seconda sarda in classifica è Cala Mariolu, nel golfo di Orosei, che si aggiudica ancora una volta la settima posizione con ben 48.094 hashtag. Caratterizzata da un mare blu infinito e da sassolini bianchi e rosa, Cala Mariolu si trova a circa 500 m di altezza, a picco sul mare, ed è quindi perfetta per gli amanti delle scalate. Quest’anno è sicuramente apprezzata ancora più del solito, ha infatti l’incremento di hashtag più elevato della classifica. quasi 53% in più di menzioni.

    Consiglio di Holidu: Anche per Cala Mariolu sarà possibile registrarsi sul sito Sardegna sicura e utilizzare l’app anti-assembramento MobilitApp, per visitare questa spiaggia da sogni in tranquillità.

    8. San Fruttuoso, Liguria: 40.375 hashtag

    La spiaggia di San Fruttuoso, raggiungibile solo a piedi o in battello, si trova nei pressi di Camogli e si aggiudica quasi 40.400 hashtag. La sua bellezza mistica non è solo dovuta all’abbazia dedicata a San Fruttuoso, ma anche alla suggestiva statua del Cristo degli abissi, posta sul fondale marino negli anni ’50. Questa spiaggia suggestiva si fa spazio nella classifica guadagnando ben due posizioni dall’anno scorso, con un incremento di hashtag del 47%.

    Consigli di Holidu: A San Fruttuoso ci sono diverse limitazioni e adesso più che mai si cerca di contenere la pandemia e limitare gli assembramenti limitando il numero di modalità con cui raggiungere la spiaggia e anche delimitando gli appositi spazi per i turisti.

    9. Porto Giunco, Sardegna: 39.364 hashtag

    Chi si trova a Villasimius non può non passare da questa oasi meravigliosa, Porto Giunco, che si merita il nono posto, in discesa rispetto all’anno scorso, con 39.364 hashtag. L’atmosfera rilassante e la sua ampiezza fanno sì che chiunque possa trovare il proprio spazio e godersi il panorama. Il vicino stagno di Notteri, dove i fenicotteri rosa amano andare, è un must-see.

    Consigli di Holidu: Anche qui sarà possibile registrarsi sul sito Sardegna sicura oltre che scaricare e utilizzare l’app anti-assembramento MobilitApp.

    10. Spiaggia di Tropea, Calabria 39.036 hashtag

    La spiaggia di Tropea, l’unica calabrese della Top 10, si fa largo tra le sarde, le pugliesi e le liguri e con un incremento di hashtag dell’89% si aggiudica l’ultimo meritatissimo posto di questa classifica. Questa perla del profondo sud raccoglie più di 39mila hashtag e si conferma sicuramente la regina dell’estate dato il suo incremento incredibile di popolarità. Considerata tra le spiagge più belle d’Europa, Tropea non ha niente da invidiare alle altre in classifica, con lunghe distese di sabbia e mare cristallino!

    Consigli di Holidu: Per entrare in Calabria, come per altre regioni, sarà necessario registrarsi online sul sito della regione e sarà possibile utilizzare il sito findeem.com per scegliere e prenotare la propria spiaggia, magari proprio la bellissima Tropea!

     

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

I 10 luoghi più instagrammabili di Dubai per ispirare il prossimo viaggio

DailyMood.it

Published

on

La città emiratina ha riaperto i suoi confini dal 7 luglio e svela i suoi luoghi più iconici per rivelare le diverse anime della Città, tra architettura, tradizione e natura.

 

Dubai è ufficialmente aperta ai visitatori internazionali: a partire dal 7 luglio, la città emiratina torna ad accogliere i viaggiatori da tutto il mondo in piena sicurezza, grazie all’implementazione di linee guida semplici e trasparenti.  L’Ente del Turismo ha celebrato la notizia lanciando uno speciale video di welcome back con un messaggio dedicato a tutti coloro che sono già stati a Dubai o che hanno in programma di visitarla in futuro: “Vi abbiamo promesso che ci saremmo rivisti presto. Quel momento è arrivato. Dubai è pronta per accogliervi di nuovo. Siamo pronti quando lo sarete anche voi”.

Mentre a Dubai riaprono attrazioni, strutture e servizi, ecco una collezione dei dieci posti più instagrammabili della città per ispirare il prossimo viaggio: dall’iconico skyline agli hotel di design, dall’area tradizionale del Creek fino alla magia del deserto, questi luoghi regalano l’inquadratura perfetta per catturare le diverse anime della città, rispettando le misure di distanziamento sociale attualmente presenti.

ICONE DELL’ARCHITETTURA

Burj Al Arab
Uno degli edifici più iconici – e fotografati – della città, è senza dubbio il Burj Al Arab, che ha un’isola tutta per sè nel Golfo Persico. La vicina Sunset Beach è una delle spiagge più spaziose e tranquille della città ed un posto fantastico per immortalare il tramonto con il profilo del Burj Al Arab a forma di vela. In alternativa, le terrazze dei ristoranti di Madinat Jumeirah sono perfette per scattare foto panoramiche a prova di Instagram.

Burj Khalifa
Il grattacielo più alto del mondo non ha bisogno di presentazioni: nessuna visita a Dubai sarebbe completa senza pubblicare almeno una foto della spettacolare vista panoramica che dalle fontane si allarga all’intero skyline. Per i photo-lover, il consiglio è di salire fino alla nuova terrazza situata al 148° piano.

Dubai Frame
L’enorme cornice di Zabeel Park è il posto perfetto per scattare un selfie con vista a 360° sui quartieri più antichi di Bur Dubai e Deira che si incontrano con i più moderni grattacieli della città: dai suoi 150 m di altezza, le due anime della città sono a portata di obiettivo.

Madinat Jumeirah
Costruito per riprodurre le sembianze di una tradizionale cittadella araba, Madinat Jumeirah offre una miriade di angoli fotografici incantevoli, dai suoi corsi d’acqua ai giardini lussureggianti su cui si scorge il profilo del Burj Al Arab.

Museo del Futuro
Novità 2020, il capolavoro di ingegneria moderna del Museo del Futuro entra direttamente nella classifica dei migliori luoghi da immortalare in città. La sua forma rotonda rimanda alla terra e al cielo, mentre lo spazio vuoto nel mezzo rappresenta l’ignoto. Per chi ama i dettagli, l’edificio è rivestito con facciate in acciaio inossidabile e vetro con un motivo a disegni intricati che richiama la calligrafia araba.

ISTANTANEE DELLA TRADIZIONE:

Dubai Creek
Gli appassionati di fotografia rimarranno incantati dalle inquadrature che si possono cogliere attraversando il Dubai Creek a bordo dell’abra, la tradizionale imbarcazione araba. Minareti, torri del vento e barche di legno diventano i protagonisti di post e stories che fanno tornare indietro nel tempo, oltre a rappresentare il patrimonio culturale dell’area del Creek. Proprio qui Dubai è stata fondata da un umile villaggio di pescatori di perle.

FUGA NELLA NATURA:

Bab Al Shams
Il successo di uno scatto in questo spettacolare paradiso nel deserto è assicurato. La sua inconfondibile architettura araba fa da cornice a cortili appartati, oasi con piscine, passaggi segreti e le dolci dune del deserto, regalando un set magico e una palette di colori delicati.

Dubai Desert Conservation Reserve
Un altro must da veri Instagrammer è immortalare l’alba sul deserto da una mongolfiera. Il contrasto delle dune di sabbia dorata che si stagliano sul cielo rosato offre un’immagine incredibile e senza tempo. L’esperienza non finisce qui: i più fortunati possono avvistare anche la fauna del deserto, dalle gazzelle bianche alle orici d’Arabia.

Hatta Dam
Circondata dalle alte vette dei Monti Hajar e dalle acque cristalline, la diga di Hatta che si staglia davanti ai visitatori è un’immagine talmente incredibile da sembrare quasi irreale. Lo scatto ideale per chi vuole mostrare un volto inaspettato e meno conosciuto di Dubai.

The Lost Chambers, Atlantis The Palm
Al decimo posto, non per importanza, una foto assolutamente da non perdere, per cui vale la pena imbarcarsi in un insolito viaggio in acqua. Attraverso un tunnel di vetro, si viene trasportati in una civiltà sottomarina perduta con relitti e rovine di navi. La sfida è cercare di catturare tutti i toni del blu e l’incredibile vita marina presente, rappresentata da circa 65.000 esemplari.

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending