Connect with us

Mood Town

Una Corsica… per tutti i gusti

DailyMood.it

Published

on

Calette, falesie e scogliere a picco sul blu che fanno da cornice a piccoli villaggi, spiagge da sogno e città imperiali. Di cosa stiamo parlando? Della Corsica naturalmente!

Con i suoi 8.680 km² di terra e circa 334.938 abitanti, la Corsica è una vera perla nel Mediterraneo: non per niente i greci la chiamavano Kalliste, ossia “la più bella”. Oggi le cose non sono cambiate e questa bellissima isola è famosa in tutto il mondo per la sua cultura, le sue spiagge e la sua storia (non a caso vide la nascita del grande Napoleone Bonaparte).

Quarta isola del Mediterraneo per grandezza e importanza, la Corsica racchiude in sé diverse anime, che si fondono tra loro in perfetta armonia, dando vita a un territorio dalle mille sfumature: l’Alta Corsica e l’entroterra, più selvagge e pittoresche, sono adatte per i più temerari, mentre le coste a Sud dell’isola, dove il bianco delle spiagge e il turchese del mare regnano incontrastati, sono perfette per gli amanti del relax.
Per citare il celebre scrittore Robert Colonna d’Istria: “Lo splendore e la varietà dei paesaggi della Corsica, la sua luce, lo stupefacente matrimonio […] tra le rocce tormentate, caotiche, violente e le valli armoniose, tra le foreste selvagge e le spiagge di sabbia dorata, sono tutte cose che sorprendono” e, infatti, chi visita la Corsica non può che restare a bocca aperta.

Nonostante, però, molti associno l’isola alle splendide spiagge bianche, la maggior parte della superficie corsa è sicuramente montuosa e circa un terzo del suo territorio è protetto come parco naturale. A questo proposito, sicuramente degno di nota è il centro chiamato ‘A Cupulatta’, situato vicino ad Ajaccio, istituito per la protezione e riproduzione delle tartarughe marine e di terra: unico in Europa, l’istituto ospita più di 150 specie e conta oltre 3000 esemplari.

Le tartarughe, in realtà, non sono l’unica specie che è possibile avvistare in Corsica: tra gli ombrelloni, sotto gli occhi spesso increduli dei bagnanti, è possibile, infatti, imbattersi in grandi e docili mucche che passeggiano tranquillamente sulla battigia. Ovviamente nessuno penserebbe mai di mandarle via: sono le protagoniste indiscusse di alcune delle più belle spiagge della Corsica, in particolare di Rondinara. Si tratta sicuramente di uno spettacolo che difficilmente potrete vedere in altri Paesi europei.

E, se il suo fascino finora non vi ha conquistati, la Corsica vi saprà prendere per la gola.

Sì, perché anche i suoi piatti coniugano in sé storia e tradizione, regalando ai numerosi visitatori pietanze semplici ma non per questo meno gustose.

Le minestre occupano un ruolo centrale nella cucina isolana: la minestra, o zuppa corsa, molto simile al nostro minestrone, è sicuramente la portata più conosciuta (solitamente l’olio di oliva è sostituito da un osso di prosciutto e dallo strutto), così come la zuppa di pane, molto simile al pancotto italiano, e le zuppe di pesce.

Assai diffusa è anche la pasta, in particolare ravioli e cannelloni, ripieni di brocciu, un formaggio tipico dell’isola molto simile alla ricotta.

Tra le carni vanno per la maggiore l’agnellu e il caprettu, per concludere con il Civet de sanglier, considerato il piatto forte della Corsica: si tratta di cinghiale selvatico cotto in casseruola con cipolle, aglio, castagne, finocchio e una generosa quantità di… acquavite!

A questo punto la domanda sorge spontanea: come si raggiunge questo paradiso?

La via più veloce per raggiungere l’Île de Beauté è sicuramente il mare: vedi i traghetti che da Piombino sono diretti in Corsica.

Da qui partono le imbarcazioni della Corsica Ferries per Ile Rousse e Bastia, con una o due corse al giorno anche per chi desidera imbarcarsi con l’auto. Il porto di Piombino in questo senso è sicuramente uno dei principali porti marittimi della zona, importantissimo anche nel passato: prima, infatti, era conosciuto come Falesia dagli Etruschi che lo utilizzavano per trasportare il ferro proveniente dall’Isola d’Elba e per distribuire i prodotti finiti in tutto il Mediterraneo.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + uno =

Mood Town

#IORESTOACASA, ma viaggio lo stesso: 5 film e serie tv per scoprire le bellezze dell’America Centrale direttamente dal divano

DailyMood.it

Published

on

Da sempre nella Bucket List di moltissimi viaggiatori, i paesi dell’America Centrale e la Repubblica Dominicana hanno pensato ad un modo per farsi conoscere, scoprire o riscoprire attraverso un viaggio insolito da fare comodamente seduti sul divano.

Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua e Panama, i sette paesi
che formano l’America Centrale, insieme alla Repubblica Dominicana si distinguono per i  paesaggi spettacolari ricchi di fitte foreste, per le bianche spiagge da sogno, le acque cristalline e le numerose città in stile coloniale dal fascino unico.
Da sempre nella Bucket List di moltissimi viaggiatori, in un momento in cui gli spostamenti fisici sono davvero ridotti al minimo indispensabile (se non impossibili), i paesi dell’America Centrale e la Repubblica Dominicana hanno pensato ad un modo per farsi conoscere, scoprire o riscoprire attraverso un viaggio insolito da fare comodamente seduti sul divano.
Saranno infatti le spiagge, il mare cristallino e la natura incontaminata di Costa Rica, Guatemala e Honduras, le grandi bellezze coloniali della Repubblica Dominicana e gli arcipelaghi di Panama, scelte come location d’eccezione per produzioni cinematografiche di successo mondiale, ad entrare direttamente nelle case di ogni viaggiatore: ecco quindi 5 film e serie TV da non perdere per un viaggio insolito alla scoperta dell’America Centrale.

1. La Casa di Carta (Panama)

Per le riprese della sua terza stagione, La Casa di Carta, la serie Netflix che ha appassionato milioni di persone in tutto il mondo, si è trasferita a Panama, più precisamente nell’arcipelago delle Islas San Blas, dove Tokyo e Rio trovano rifugio sull’Isla Pelicano. Ed è naturale che scelgano di vivere la loro storia d’amore proprio qui, sull’arcipelago di San Blas, conosciuto anche come Guna Yala: l’arcipelago racchiude infatti moltissime attrazioni turistiche naturali e culturali, tra cui spiagge fantastiche, paradisi per gli amanti del turismo d’avventura, luoghi perfetti per praticare birdwatching e acque incantevoli da attraversare in kayak. Tutto questo, insieme alla cultura e alla tradizioni che ancora oggi gli abitanti delle isole tramandano, rende San Blas una delle mete turistiche più gettonate di Panama e del mondo.

2. Jurassic Park (Costa Rica)  

Jurassic Park (Steven Spielberg, 1993) è sicuramente da considerarsi uno dei grandi classici non solo tra i film diretti da Spielberg, ma di tutti i film del grande schermo, che ha portato i dinosauri nelle sale cinematografiche e nelle case di tutto il mondo. Nel film, i protagonisti si ritrovano faccia a faccia con i dinosauri ad Isla Nublar, isola che si suppone si trovi sulla costa pacifica del Costa Rica ma che è in realtà immaginaria. Reale invece è l’isola che ha fatto da location al film e che è una delle mete più ambite da tutti i viaggiatori: con le bellezze del suo Parco Naturale, l’isola che tutti abbiamo vista in Jurassic Park è Isla del Coco, interamente coperta da una fitta foresta, casa naturale di straordinarie cascate e di numerosissime e rare specie di animali, tra cui alcune di particolari delfini, megattere e più di cento diverse specie di uccelli.

3. Pirati dei Caraibi (Repubblica Dominicana)

La saga di Pirati dei Caraibi (Gore Verbinski, 2003), che insieme a quel Jack Sparrow interpretato da Johnny Depp è entrata nei cuori di moltissimi di noi, è un altro grande classico del grande schermo che ci ha accompagnato in incredibili avventure nel mezzo dell’oceano, su isole incontaminate e tra fitte giungle verdeggianti. Tra le location scelte per il film c’è anche la penisola di Samaná, in Repubblica Dominicana: una bellissima regione conosciutissima per le sue spiagge di sabbia bianca e le incredibili acque cristalline. Proprio qui si trovano le grotte marine del Parco Nazionale di Haitises e tra le acque che bagnano la penisola, nel mese di gennaio, vengono organizzati ogni anno speciali tour per osservare le balene che solcano la costa.

4. Terminator – Destino oscuro (Guatemala)

Nell’ultimo episodio della conosciutissima saga, Terminator – Destino Oscuro, portato sullo schermo da Tim Miller (2019), Sarah Connor e gli altri personaggi del film decidono di prendersi del tempo per loro e per rilassarsi scelgono le spiagge paradisiache del Guatemala, in particolare quelle di Izabal. Nelle ville di Livingston si possono trovare le stesse rinfrescanti acque turchesi e le spiagge di sabbia fine che fanno da location alle scene del film; nella stessa provincia, inoltre, si trova anche l’antica città di Puerto Barrios, che conserva tutt’oggi un vastissimo patrimonio storico e culturale che risale alla sua fondazione, avvenuta nell’ormai lontano 1500.

5. Un lugar en el Caribe (Honduras)
Diretto da Juan Carlos Franconi (2017), Un lugar en el Caribe (A Place in the Caribbean) è un film che racconta la storia di un famoso scrittore latinoamericano, che durante il racconto si reca a Roatan, l’isola più grande tra le Islas de la Bahía dell’Honduras. Queste isole hanno il privilegio di ospitare una delle più belle barriere coralline della terra, dove vive una fauna davvero unica al mondo. Paradiso terrestre da visitare almeno una volta nella vita, l’isola di Roatan è la prima destinazione turistica dell’Honduras grazie ai suoi favolosi paesaggi, alle sue strutture e alle spiagge rilassanti, ma anche grazie alle numerose discoteche che ne animano la movida notturna e ai campi da golf.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Il Gran Hotel Inglés come definizione di lusso senza tempo

DailyMood.it

Published

on

È difficile essere il primo. Ed è ancora più difficile essere il migliore. Solo pochi possono affermare di essere i primi e rimanere i migliori per più di un secolo. Il Gran Hotel Inglés è orgogliosamente uno dei pochi. È stato il primo vero e proprio hotel di lusso aperto nella capitale spagnola, e oggi, dopo più di 130 anni, è ancora una delle principali gemme della città. Quest’anno il vecchio hotel ha ottenuto il nuovo status di vincitore del premio Luxury Lifestyle Awards nella categoria The Best Luxury Hotel in Madrid, Spagna.

Le porte del Gran Hotel Inglés sono state aperte per la prima volta nel 1886; aveva 110 camere e bagni in comune. Nel 1964 l’hotel è stato ristrutturato: il numero di camere è stato ridotto a 58, e ora ognuna di esse ha un bagno separato. L’edificio è stato chiuso per una completa ristrutturazione nel 2013, e cinque anni dopo, il mondo ha visto l’hotel in stile Art Déco contemporaneo e con un livello di lusso completamente nuovo.

L’intero hotel, e la sua location, combinano elegantemente il fascino del passato e la raffinatezza moderna. Il Gran Hotel Inglés si trova nel Barrio de Las Letras, il quartiere più autentico di Madrid e il migliore per iniziare ad esplorare la città.

Lo stile dell’hotel è dato dalla sua ricca storia. L’atmosfera tradizionale dei sontuosi anni ’20 in un ambiente di lusso moderno dalle calde tonalità, la zona della biblioteca, classico spazio tranquillo da contemplare, circondati da volumi di storia moderna – questi e molti altri dettagli fanno di questo luogo un ambiente raffinato. Una delle caratteristiche preferite dagli ospiti e dalla gente del posto è il cibo. Il ristorante Lobo 8 è noto per la sua deliziosa cucina spagnola e mediterranea, mentre il LobByto rappresenta uno spazio dedicato ai cocktail d’autore e un punto di riferimento per gli incontri nel centro di Madrid.

“Un così alto riconoscimento da parte degli esperti Luxury Lifestyle Awards è molto importante per tutto il team del nostro hotel. Siamo onorati di essere nella top-list degli hotel di lusso di Madrid e di rappresentare una parte importante del passato e del presente della capitale”, afferma Javier Polo, Amministratore Delegato del Gran Hotel Inglés.

Tutti gli ospiti del Gran Hotel Inglés hanno inoltre la possibilità di accedere alle strutture per il benessere, tra cui il Le Max Wellness Club, la Sisley SPA e l’elegante centro fitness. Un servizio di concierge raffinato e personalizzato è sempre pronto a realizzare tutti i vostri desideri con una grande attenzione per i dettagli.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

12 musei che puoi visitare direttamente da casa tua

Published

on

L’esperienza di entrare in un museo e godere a pieno delle bellezze che esso racchiude è indescrivibile, ma nell’era digitale è possibile visitarne tantissimi con un solo clic. Inoltre, come sapete, siamo in piena emergenza coronavirus, la regola è quella di stare a casa e di non uscire, ma nulla ci vieta di fare un viaggio con la nostra mente e soprattutto con i nostri occhi.

Molti musei sparsi in tutto il mondo, infatti, mettono online manufatti e opere in modo che sia possibile spostarsi da Parigi a New York in pochi secondi.

Impossibile fare un elenco completo ed esaustivo, ne abbiamo comunque selezionati un buon numero e ricordiamo che per quelli italiani il sito Museionline raccoglie informazioni su oltre 3.500 tra musei, fondazioni e gallerie. Qui potete trovare anche notizie, dati su eventi culturali e artistici, aggiornamenti su novità e iniziative anche virtuali.

Musei Vaticani, Roma
Iniziamo il nostro tour con una meraviglia tutta italiana: i Musei Vaticani di Roma che contengono al loro interno una vasta collezione d’arte e sculture classiche volute dai vari Papi nel corso dei secoli. È possibile fare un tour virtuale delle varie stanze del museo (cliccate qui) e della Cappella Sistina (cliccate qui).

Hermitage, San Pietroburgo
L’Hermitage è uno dei musei più belli e grandi del mondo: pensate che per ammirare ognuna delle opere presenti al suo interno non basterebbero 3 giornate intere. Vi facilitiamo il compito con il virtual tour che potete trovare QUI.

Louvre, Parigi
A Parigi, c’è il Louvre, uno dei più grandi musei d’arte del mondo. Il museo offre visite guidate gratuite online su mostre dedicate all’antichità egizia e permette uno sguardo a 360 gradi del suo interno (cliccate qui).

Museo del Prado, Madrid
Qui potete vedere l’intera collezione con tanto di schede informative, con dipinti di artisti del calibro di Diego Velázquez e Francisco Goya. Un’esperienza da non perdere e da ripetere dal vivo, quando la situazione sarà tornata alla normalità (speriamo presto!).

Guggenheim museum, Bilbao
Progettato da Frank Lloyd Wright, il Guggenheim è un’opera d’arte in sé. Ma non dovrete volare fino a Bilbao per vederlo da vicino, perché alcune delle sue collezioni e mostre sono online, troviamo ad esempio Franz Marc, Piet Mondrian, Picasso e Jeff Koons (cliccate qui).

British museum, Londra
Oltre otto milioni di oggetti si trovano al British Museum di Londra, alcuni visualizzabili online tra cui molti pezzi unici delle città romane di Pompei ed Ercolano (cliccate qui).

National Gallery of art, Washington
Fondata nel 1937, la National Gallery of art è gratuita, ma per coloro che non sono a Washington, offre un tour virtuale della sua galleria in cui ci sono mostre anche di Van Gogh (cliccate qui).

Dalì Theatre museum, Catalogna
Situato nella città di Figueres in Catalogna, Spagna, il Dalì Theatre museum è completamente dedicato al grande pittore. Ci sono numerose stanze che ripercorrono la vita e le opere e lo stesso artista è sepolto qui. Il tour virtuale permette di godere a pieno di alcuni pezzi unici (cliccate qui).

Nasa, Houston
Ebbene sì, per gli appassionati la Nasa offre tour virtuali liberi del proprio centro spaziale di Houston con una guida turistica molto particolare: un robot animato chiamato Audima (cliccate qui).

Smithsonian National museum of natural history, Washington
È uno dei musei più visitati al mondo con uno scrigno di tesori infinito. Anche qui, se non vi trovate a Washington, potete rimediare con un tour virtuale online dove gli spettatori possono vedere tutte le sale, tra cui quella dei mammiferi, degli insetti e dei dinosauri (cliccate qui).

Metropolitan museum of art, New York
Il Met è la patria di oltre due milioni di opere d’arte, ma non c’è bisogno di essere a New York per goderne. Il sito web del museo ospita una raccolta online e tour virtuali di alcuni dei suoi più impressionanti pezzi, tra cui opere di Vincent van Gogh, Jackson Pollock e Giotto (cliccate qui).

Google art project
Per aiutare gli utenti a scoprire le opere d’arte online, Google con la collaborazione di oltre 60 musei e gallerie ha archiviato pezzi inestimabili. Cosicché attraverso google street view possiate passare da un luogo all’altro (cliccate qui).

Triennale, Milano
La Triennale di Milano ha scelto la via dello streaming attraverso le novelle di ‘Triennale Decameron’, oltre a tre seminari trasmessi in diretta e dedicati alla scelta del tema e del curatore della prossima Esposizione internazionale del 2022. Maggiori informazioni qui.

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending