Connect with us

Mood Town

I mercatini di Natale da non perdere

Published

on

Natale si avvicina e l’atmosfera natalizia sta pian piano invadendo strade e piazze di ogni città. Le luminarie sono accese in ogni viale e portano allegria e colore persino nelle cittadine più grigie, facendo da sfondo allo shopping dicembrino per i regali di Natale.
A proposito di shopping natalizio: che ne dite di dare un’occhiata ai mercatini di Natale più belli in Italia e nelle zone limitrofe? Lasciatevi immergere nel clima festivo, immaginando il profumo di cannella e marzapane, il tepore emanato da una tazza di vin brulé e le carole natalizie che risuonano dagli altoparlanti…

In Alto Adige

Il Natale in Alto Adige non è solo una festa, ma un vero e proprio modo di vivere. Nell’aria si sprigiona l’inconfondibile fragranza dei biscotti appena sfornati e quella speziata del vin brulè; per le strade si odono le rassicuranti melodie natalizie. A dicembre, passeggiare per le vie e le piazze altoatesine diventa un’esperienza memorabile.
Le principali città altoatesine sono infatti pronte ad inaugurare i Mercatini Originali Alto Adige Südtirol: Bolzano, Merano, Bressanone, Vipiteno e Brunico si preparano a stupire anche per questo 2019.

Bolzano: un Natale tra gastronomia e cultura

Il Mercatino di Natale di Bolzano si staglia da Piazza Walther, centro vibrante della città, e si anima per tutte le vie, donando alla città un’atmosfera magica. Gli ospiti vengono accolti dalle melodie tradizionali delle bande folcloristiche e dei cori cittadini. Qui si susseguono numerosi appuntamenti dedicati all’Avvento: dalle esposizioni dell’artigianato locale agli stand gastronomici, dove gustare piatti a base di prodotti regionali e legati alla tradizione locale, una vera e propria festa per tutti i sensi. Da non perdere l’Inaugurazione della mostra “C’era una volta… giochi e giocattoli d’altri tempi” all’interno del Palazzo Mercantile: un viaggio nei ricordi che incanta piccoli e grandi visitatori (dal 7 dicembre – ore 17).

Merano: design, musica e tanto divertimento per le famiglie
I Mercatini di Natale di Merano animano il centro cittadino con una lunga serie di iniziative. Si può pattinare in Piazza Terme, scoprire angoli suggestivi della città a lume di lanterna, assistere a concerti natalizi. Tra questi, degno di nota è il Concerto della Merano Pop Symphony Orchestra & Marcella Bella in calendario l’8 dicembre. Anche Merano mette in mostra le sue grandi capacità culinarie, dove prodotti del territorio, cucina alpina e influssi mediterranei si alternano e si uniscono. Tante iniziative anche per i più piccini, per i quali la città organizza divertenti attività. Presso il Villaggio Storico Natalizio di Merano – Piazza della Rena, tutti i bimbi potranno incontrare la mascotte Goldy nella sua casetta: uno spazio dedicato alla fantasia e alla creatività in compagnia delle associazioni meranesi.

Bressanone
È considerato uno dei più bei mercatini di Natale delle Alpi. Circondato dalla cattedrale di Bressanone, dalla chiesa di San Michele e dal municipio recentemente ristrutturato, non c’è posto migliore in cui potersi immergere nell’atmosfera natalizia che nella venerabile città vescovile. Il mercatino di Natale di Bressanone brilla sotto una stella verde: non solo irradia un’atmosfera autentica, ma è anche certificato come “green event”. Un riconoscimento dell’impegno a favore dell’ambiente e del rispetto della natura. Ogni anno circa 35 stand presentano opere artigianali e prelibatezze natalizie. Sculture in legno, ceramiche fatte a mano, erbe alpine, saponi al latte di pecora, ciabatte di feltro, decorazioni tipiche tirolesi per l’albero di Natale, candele decorate con amore, palle di vetro dipinte a mano, presepi e statuine e molte altre ottime idee per i regali sono offerti negli stand che si allineano intorno al grande albero di Natale in piazza Duomo. E naturalmente anche il palato avrà di che godere tra vari gustosi dolci e prelibatezze della Valle Isarco.
Gli stand gastronomici del mercatino di Natale viziano i loro ospiti con prelibatezze altoatesine come zuppa d’orzo, zuppa di gulasch, patate arrosto, salsicce, carne alla griglia, canederli e Tirtln. I dolci sono particolarmente invitanti: Lebkuchen, Strauben, biscotti, Zelten, Stollen si apprezzano meglio accompagnati da una tazza di cioccolata calda, succo di mela o vin brulè.
Diversi cori e gruppi musicali offrono momenti di contemplazione e tranquillità e, per i romantici, si consiglia un’escursione in carrozza trainata da cavalli attraverso il centro storico.

Brunico: Il Natale nel borgo di montagna

.

Graziose casette di legno, il centro storico dal fascino medievale e sullo sfondo la cima innevata del Plan de Corones: è il suggestivo ritratto del Natale a Brunico.
Qui, il piacere di una passeggiata tra i mercatini si alterna all’adrenalina di una giornata sugli sci circondati dal meraviglioso paesaggio delle Dolomiti. Uno scenario affascinante in cui tutto si intreccia e si fonde in armonia. Brunico offre un vero e proprio percorso natalizio tra i suoi vicoli, pensato per offrire agli ospiti la migliore esperienza possibile dei suoi mercatini.
Da non perdere il Fienile dei profumi, allestito ai Bastioni prolungati, dove gli ospiti vengono trasportati in un viaggio sensoriale fatto di erbe e profumi. Altra novità riguarda la città alta che si trasforma in una mostra d’arte a cielo aperto grazie alla realizzazione di un’istallazione luminosa reinterpretata in chiave moderna di un artista locale. Quattro oggetti luminosi, ispirati alla corona dell’Avvento, sono collocati attorno alla colonna Mariana nella Oberstadt e invitano i passanti a immergersi nel vero e proprio spirito natalizio di un tempo. Castel Brunico, inoltre, apre i suoi battenti tutti i giorni a partire dal 7 dicembre e nelle giornate dell’8 e del 15 propone il programma natalizio.

Vipiteno: la magia del Natale in carrozza

.

Il mercatino di Natale in Piazza Città a Vipiteno offre opportunità per tutti i gusti: decorazioni natalizie dipinte a mano, saponi di latte di pecora, erbe alpine, pantofole in feltro, candele profumate e delizie culinarie. E cosa c’è di più romantico di un giro in carrozza per le viuzze del centro storico di Vipiteno? Un’occasione unica per soddisfare grandi e bambini, alla scoperta dei mercatini che questo piccolo borgo offre, senza dimenticare la mostra dei presepi fatti a mano nella Torre delle Dodici. Un appuntamento da non perdere è lo spettacolo “Il Natale dimenticato, il viaggio musicale di Sterzl attraverso il passato” realizzato in collaborazione con il gruppo musicale Tellura X e altri cantanti e musicisti ospiti presso la Chiesa di Santo Spirito, in Piazza Città a Vipiteno.

Mercatini di Natale di Montagna

Dal 1° dicembre al 6 gennaio 2020 la Val Gardena si trasforma nella “Valle di Natale delle Dolomiti”. A Ortisei viene allestito il Paese di Natale che accoglie i visitatori nelle “Lodenlounges”, piccole casette gastronomiche. Qui i visitatori possono degustare prodotti locali e prelibatezze culinarie in una romantica atmosfera. A S. Cristina si svolge il Magic Town, con lo zoo delle carezze con gli alpaca per tutta la famiglia. A Selva di Val Gardena, nel cuore delle Dolomiti non può mancare il mercatino a “tema sci”, il Mountain Christmas dove la montagna si trasferisce in paese.
In Alta Badia, il paesino di San Cassiano si trasforma invece in Paisc da Nadé, paesino di Natale delle Dolomiti, mentre Corvara diventa Marcé da Nadé ed entrambe propongono un’autentica immersione all’interno del mondo ladino e della tradizione altoatesina, con canti natalizi, specialità gastronomiche e prodotti artigianali locali.
L’Avvento Alpino in Val Sarentino significa riscoperta della tranquillità e del silenzio, in un tempo ormai scomparso. Il paese di Sarentino ogni fine settimana durante l’Avvento diviene un romantico villaggio natalizio legato all’originalità delle sue tradizioni e delle sue usanze tramandate da anni, ai canti e all’artigianato tradizionale.
All’interno del Parco Nazionale dello Stelvio, in Val Martello, si estende il mercatino di Natale più alto delle Alpi che viene allestito nella stalla dell’Enzianalm. Qui è possibile far rivivere ai visitatori l’atmosfera natalizia, la contemplazione e la nostalgia, dove il contatto tra l’uomo e la natura è diretto. Inebriati dal profumo di pino e di cannella è possibile girovagare tra le bancarelle che offrono prodotti tipici della zona. La stalla costituisce il palcoscenico festivo per i concerti degli orfani Martell, dei suonatori di corno delle Alpi Proveis e dello Schianbliamltol Choir della Val Martello. Si può ammirare anche il Latscher Tuifl, con le sue “maschere inquietanti”.
Per maggiori informazioni: www.suedtirol.info

In Piemonte: a Viverone il Natale è sul lago
Terza edizione di Natale sul Lago, l’atteso mercatino di Natale che animerà le sponde del lago di Viverone. Il paese si trasforma in un villaggio incantato e il lago diventa il suggestivo scenario di un evento unico e a ingresso gratuito. Luci, colori, sapori e profumi della tradizione, idee regalo particolari, ma anche live show, animazione a tema per vivere tutto l’incanto del periodo più atteso e magico dell’anno. Per immergersi nella più tradizionale e affascinante atmosfera di Natale il mercatino sarà animato da spettacoli divertenti e ad interazione con il pubblico, da mattino a sera.
Tra le esibizioni da non perdere quelle di The Gipsy Marionettist, con le sue marionette di legno fatte a mano. Sarà la performer Valentina Sparvieri ad incantare il pubblico con il suo spettacolo di “Poesie di fuoco Gitane” e l’inarrestabile Dom Urban Drummer che farà divertire grandi e piccini con show musicali unici: percussioni con oggetti di uso quotidiano, tip tap, interazioni con il pubblico e clownerie saranno gli ingredienti di uno spettacolo unico e divertente.
Sarà inoltre l’occasione giusta per portare alla ribalta di un grande pubblico i prodotti, le professionalità e le tradizioni della cucina di questo angolo di Piemonte affacciato sul Lago di Viverone, compreso tra le province di Torino, Biella e Vercelli.
Tutti i giorni dal 23 novembre al 22 dicembre.
Per informazioni: www.natalesullago.it

Fuori dall’Italia
A Friburgo
Strade addobbate, luci che si accendono all’arrivo della sera, musiche d’Avvento e il profumo delle spezie e delle mandorle tostate nell’aria. A Friburgo, i mercatini di Natale allestiti nelle belle piazze e strade medieval-rinascimentali della città raccolte attorno all’elegante duomo gotico sono una festa per gli occhi e per il palato. Particolarmente conosciuti per la variegata offerta di prodotti artigianali e lavorati a mano, sono il luogo perfetto per trovare le ultime decorazioni per l’albero o i regali da finalizzare – fra filati in lana, candele fatte a mano, vetro soffiato, oggettistica in legno e proposte ecologiche. Non mancano, naturalmente, le specialità gastronomiche come il prosciutto della foresta nera, il cioccolato, i formaggi, i dolcetti dell’Avvento o il vino speziato caldo. Un’ulteriore attrazione dei mercatini di Friburgo è il presepe formato da sculture di legno giganti presso la chiesa di San Martino. E per chi cerca un momento di raccoglimento e tranquillità, tutte le sere alle 17.30, nella stessa chiesa, si tengono i canti dell’Avvento.
Tutti i giorni dal 21 novembre al 23 dicembre 2019.
Per informazioni: https://visit.freiburg.de/it

A Francoforte
Il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più antichi e pittoreschi della Germania e si sviluppa dalla zona dell’Haptwache, prosegue lungo il Römerberg, la parte antica della città, fino ad arrivare alle rive del fiume Meno. È in questo mercatino che si trova il più grande albero di Natale della Germania, collocato proprio di fronte al Römer, l’antico comune della città.
L’aria frizzante dell’inverno si riempie del profumo del vin brulé, delle caldarroste, delle mele al forno e e si mescola alla fragranza degli aghi di pino. Questo periodo è anche il momento ideale per lasciarsi ispirare da idee per regali unici o riscoprire le tradizioni natalizie.
Altro punto focale del Mercatino di Natale di Francoforte è lo stand di legno a forma di casa tradizionale che viene eretto tutti gli anni sulla Paulsplatz e si possono trovare idee regalo realizzate con miele e cera d’api naturale.
La particolarità del mercatino di Francoforte è di aver conservato il legame con gli artigiani locali. Dato che per anni non sono stati ammessi artigiani provenienti da fuori regione, si è salvaguardato il valore delle lavorazioni locali. Quindi anche oggi gli oggetti che si trovano esposti sulle bancarelle degli stand, sono realizzati in loco. Ad esempio, si dice che i giocattoli del mercatino di Francoforte siano i più belli, dal cavallo a dondolo ai pupazzi di tela, passando per i carri in legno.
Tutti i giorni dal 25 novembre al 22 dicembre 2019.
Per informazioni: www.frankfurt-tourismus.de

A Stoccarda
Con l’arrivo dell’Avvento Stoccarda si trasforma in una magica città del Natale. Oltre ad ospitare uno dei mercatini più grandi e antichi della Germania, il capoluogo del Baden-Württemberg si accende letteralmente, illuminando il buio invernale con imponenti addobbi e installazioni – come le sculture di luce, gli alberi della Königstrasse e il Christmas Garden presso il giardino botanico e zoologico Wilhelma. Quest’anno, inoltre – per la prima volta – lo spettacolo della città illuminata si potrà ammirare anche da uno speciale bus natalizio, che accompagna i suoi passeggeri alla scoperta della storia cittadina. E Sono ben 290 gli stand riccamente addobbati che compongono il mercatino di Natale di Stoccarda, fra i più grandi e antichi – attestato da fonti scritte del 1692, ma probabilmente di molto anteriore – di tutta la Germania. Dalla piazza del mercato a Schillerplatz, costeggiando il Castello Nuovo e il Castello Vecchio, le tradizionali casette in legno propongono addobbi natalizi, oggetti di artigianato, candele, bevande calde tra cui punch e vin brulè e – naturalmente – le specialità gastronomiche della regione come l’Hutzenbrot, delizioso pane dolce alla frutta. Ai bambini piaceranno soprattutto le attrazioni pensate appositamente per loro – come il giro in trenino, la mini-ruota panoramica, gli animali del presepe vivente o la fontana di frutta e cioccolato. Ma si divertiranno anche ad assistere ai tradizionali concerti di Natale, organizzati tutte le sere nella fiabesca cornice della corte del Castello Vecchio.
Tutti i giorni dal 27 novembre al 23 dicembre 2019.
Per informazioni: https://www.stuttgart-tourist.de

Sul lago di Costanza
A Natale si torna tutti un po9 bambini. E nel periodo più magico dell’anno a Stein am Rhein e a San Gallo, in Svizzera, sembra di entrare in una vera fiaba, tra atmosfere incantate, musica e favolosi allestimenti. Durante l’Avvento, la deliziosa medievale cittadina di Stein am Rhein (4 – 31 dicembre ) ricorda le ambientazioni delle favole dei fratelli Grimm. Decine di stand propongono oggetti d’artigianato e dolciumi, la sentinella notturna racconta un passato di streghe e contrabbandieri, e nel chiostro del convento di San Giorgio rivive, con fabbri, falegnami e giocolieri, il tempo del medioevo.
Anche San Gallo (28 novembre – 22 dicembre), racchiusa fra le mura del suo nucleo abbaziale patrimonio UNESCO, riporta i visitatori a un passato lontano, con un mercatino ricco di stand di artigiani, musiche e cori. A dicembre San Gallo diventa la “città delle stelle”, grazie ad un allestimento composto da 700 luminosi astri giganti, che regala alla città un’allure fiabesca e che compie, quest’anno, il decimo compleanno. In entrambe le cittadine è d’obbligo assaggiare alcune golosissime specialità svizzere, come i dolcetti Biber, le mele essiccate, la salsiccia di San Gallo o la raclette.
Per maggiori informazioni: https://www.bodensee.eu

In Lussemburgo
Ogni anno, i tradizionali mercatini trasformano la capitale del Granducato di Lussemburgo,in un grande villaggio di Natale. Una suggestiva atmosfera festiva caratterizza la città in questo periodo dell’anno, grazie alla musica festosa che fa da sottofondo alla ruota panoramica, le giostre e gli spettacoli che portano allegria in ogni piazza. Infine, i tradizionali mercatini con i loro chalet di legno offrono qualsiasi genere di prodotti: artigianato, vestiti, scarpe, borse e accessori, ma anche delizie da mangiare e bevande tipiche come il Glühwäin (vin brulé) e cibi tipici come il Grillinger, il Mettwurscht (salsicce lussemburghesi) o le Gromperekichelcher (frittelle di patate).
Sparsi per la città si trovano diverse tipologie di mercatini, ognuno con un tema diverso: quello “cosmopolita” a Place de la Constitution, luogo perfetto per scoprire le tradizioni natalizie di altri Paesi passeggiando tra chalet in legno che offrono specialità culinarie e artigianato provenienti da tutto il mondo; quello “tradizionale” a Place d’Armes, caratterizzato da un’atmosfera natalizia tipicamente lussemburghese; il mercatino “artigianale” del quartiere della stazione, dove oltre a bevande calde e il classico street food dei mercatini dell’Avvento si può acquistare una selezione di oggetti e decorazioni natalizie di fattura artigianale e il mercatino “gastronomico” nella zona del Grund dedicato agli amanti del buon cibo e ricco di prodotti locali come sanguinaccio, lumache, patate al forno ripiene, foie gras, panini a base di Angus, formaggi grigliati e l’imperdibile bouneschlupp, una gustosa zuppa di fagioli verdi, patate, pancetta e cipolle.
Tutti i giorni dal 22 novembre al 24 dicembre 2019.
Per informazioni: https://www.visitluxembourg.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =

Mood Town

Le esperienze del silenzio: 5 luoghi lontani dal caos

DailyMood.it

Published

on

In viaggio per assecondare il desiderio di abbandonarsi alla calma e lasciarsi cullare dal ritmo della natura. Momenti rigenerativi alla scoperta di luoghi immersi da vegetazione rigogliosa e gemme preziose nate dalla fantasia di madre natura. È questa la risposta di Musement a tutti coloro che desiderano allontanarsi dal caos quotidiano e celebrare il silenzio come stile di vita. Il portale ha infatti selezionato alcune esperienze in giro per il mondo attraverso le quali riscoprire la bellezza e riallinearsi con i ritmi del nostro pianeta, in un momento in cui disastri ambientali e grande disattenzione dell’uomo ne minano la salute. Ecco quindi alcuni spunti unici per vivere dei “viaggi del silenzio” all’insegna di un nuovo modo di scoprire il mondo.

Vatnajökull, Islanda
Il sibilo del vento sarà l’unico suono percepibile per chi decide di visitare la grotta di ghiaccio poco distante da Vatnajökull, in Islanda, il più grande ghiacciaio d’Europa. Qui né squilli del telefono, né notifiche di e-mail disturbano la quiete di chi desidera avventurarsi, in compagnia di ranger esperti, alla scoperta degli spettacolari paesaggi ghiacciati. Armati di cappello di lana e indumenti caldi, sarà possibile lasciarsi guidare in una delle esperienze più sorprendenti che il nord Europa è in grado di regalare: inoltrarsi all’interno di un ghiacciaio disegnato dalla natura, un’emozione unica nel suo genere.

Algar do Carvão, Portogallo
L’isolamento a Terceira non fa paura, anzi, il silenzio e la magia del vulcano Guilherme Moniz incanta ogni esploratore che decide di visitarne le bellezze naturali al suo interno. Nel cuore dell’arcipelago delle Azzorre, a 640 m dal livello del mare, si nasconde uno dei tesori naturalistici più preziosi del pianeta: Algar do Carvão, considerato Monumento Naturale Regionale grazie alle sue particolarità vulcanologiche e alla sua importanza da un punto di vista ambientale. La bocca della caverna vulcanica è una delle pochissime esplorabili da vicino in cui i complessi fenomeni geologici e biochimici avvenuti nel sistema idrogeologico hanno portato, nel corso degli anni, alla formazione di stalattiti e stalagmiti di silice amorfa esuberanti e rare, tra le più belle delle Azzorre.

Chrissi Island, Grecia
La Grecia, culla di arte, storia e cultura, nasconde un luogo di inestimabile bellezza: l’isola mediterranea più a sud d’Europa. Recarsi a Chrissi Island non vuol dire solamente scoprire qualcosa di nuovo, ma significa immergersi nella magia di un angolo di Eden incontaminato, dove il contatto con la natura genera sublimi esperienze per i sensi e per l’anima. Selvaggia e sospesa tra i confini azzurri del mare e del cielo, Chrissi Island è il rifugio naturale perfetto per chiunque voglia abbandonarsi a momenti di solitudine e silenzio.

Phillip Island, Australia
A lasciarci senza parole in Australia sono gli istinti primordiali degli animali. Nella lontana Phillip Island, nello stato del Victoria, ogni sera al tramonto, va in scena la Penguin Parade, uno degli spettacoli più belli che la natura possa donarci. Zampettando fianco a fianco, dopo innumerevoli avventure in acqua, migliaia di pinguini tornano sulle spiagge prima che cali la notte, coordinandosi in una silenziosa marcia verso il proprio nido. Qui Musement consente di accedere alla pedana sopraelevata nel buio della sera per osservare, a pochi centimetri di distanza, i rituali notturni degli animali che, ignari della presenza umana grazie a barriere sapientemente attrezzate, si lasciano ammirare in tutto il loro splendore.

Goa, India
Non poteva mancare una tappa in estremo oriente. Quale idea migliore della vacanza detox in India, per chi cerca un contatto più spirituale e profondo con il creato? A Goa si nasconde un templio della meditazione dove il contatto con il proprio Io interiore e la riscoperta delle ricchezze naturali sono poste al centro dell’esperienza. Sull’isola di Divar, presso il Mercure Goa Divaaya Retreat, si avrà la possibilità di riequilibrare i propri chakra con sessioni di Pratha e Kriya, aseguire un autentico pranzo naturale ed un tour alla scoperta dell’isola e delle sue risaie… il tutto in rigoroso silenzio.

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Oroscopo viaggi: una valigia e una meta per ogni segno

Published

on

Che siano favorevoli o meno, le stelle indicano la via per il soggiorno perfetto, segno per segno. Per chi ha bisogno di una sferzata di energia o di relax, di un viaggio di coppia o di un’avventura per evadere dalla routine, ecco le previsioni per i migliori viaggi del 2020.

ARIETE
Il 2020 comincia in salita per i nati sotto il segno dell’Ariete: Plutone, Saturno e Giove in Capricorno hanno intenzione di rendervi i primi mesi difficili, tra ritardi nei progetti, imprevisti sul lavoro o in famiglia. E allora, mentre si aspettano tempi migliori, perché non concedersi una pausa di assoluto relax? Meglio se in un SPA a 5 stelle come quella dell’Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat in Valle Aurina (BZ) dove, per rilassarsi l’ideale è un’immersione nella SPA Salina, dove la suggestiva parete di gradazione salina, sviluppa nell’aria e nell’acqua il suo effetto benefico, da godersi sui lettini caldi e nella piscina salina dai giochi cromatici.

Nel corso dell’anno, poi, inizierete una nuova vita piena di certezze e progetti da sviluppare, magari, in una città in continua evoluzione come la splendida capitale della Repubblica Ceca, Praga. Solidi e diretti come il Ponte Carlo, guarderete al futuro senza dimenticare il passato per un viaggio tra ieri e oggi, tra Staré Město (Città Vecchia) e Nové Město (Città Nuova). Le stelle prevedono un futuro liberatorio, vitale e luminoso, da vivere con tanto entusiasmo.

TORO
Parola d’ordine dell’anno nuovo “lentezza”. Sì perché l’inizio 2020 dei Toro sarà uno spettacolo, con i pianeti lenti – Urano, Nettuno, Plutone, Saturno e Giove – schierati dalla vostra parte. E allora via, ma non di corsa, con Slow Drive. Sul sito – www.noleggioautodepoca.eu – si sceglie il modello dell’auto e si prenota il buono (valido per 12 mesi). Si riceve un elegante cofanetto che contiene il voucher del noleggio insieme agli irrinunciabili accessori per un’avventura on the road: guantini in pelle, occhiali da sole anni ‘60, mappe ed itinerari. E se volete davvero staccare la spina, ma senza oziare troppo, il vostro viaggio perfetto potrebbe essere una destinazione dinamica e colorata come Tel Aviv, “la città che non si ferma mai”, luminosa di giorno, con un caldo sole che illumina le spiagge dorate, e animata di notte, con i suoi club scintillanti.

GEMELLI
Sarà un anno molto tranquillo quello dei Gemelli, che dovranno imparare a pazientare fino a dicembre quando la situazione finalmente decollerà! Il 2020 sarà quindi utile per riflettere e capire dove volete focalizzare le energie e su quali progetti volete puntare. Il luogo ideale per voi è l’Hotel Zum Hirschen a Senale in Alta Val di Non (BZ). Albergo storico dell’anno della provincia di Bolzano per il 2019, il più antico luogo di pellegrinaggio del Tirolo, meta di viandanti con un importante tradizione che risale al 1184, è oggi la destinazione ideale per chi è alla ricerca di pace, in un ambiente di design. Se invece volete spingervi oltre confine le stelle consigliano Lisbona, dai suoi incredibili miradores (belvedere), per guardate l’orizzonte, esplorare ogni angolazione, e prendere tempo per ammirate il mondo.

CANCRO
Cari Cancro, l’anno nuovo sarà per voi un banco di prova: da una parte Urano e Nettuno vi metteranno in grado di reagire con prontezza agli eventi, e vi aiuteranno a coltivare creatività e intuito. Dall’altro lato però Plutone, Saturno e Giove in Capricorno cercheranno di colpirvi nel punto debole, minando la vostra serenità. Dove rifugiarvi? Al Castello di Petroia (PG), in Umbria. Un castello millenario che si erge maestoso su una tenuta di 250 ettari, tra boschi e pascoli. Un maniero medievale e autentico, in cui è nato il signore del Rinascimento Federico da Montefeltro e nell’immergersi in atmosfere antiche e vivere il contatto con il regno naturale circostante. La torre storica del castello, che svetta su una collina sulla vecchia strada che collega Gubbio e Perugia, è un luogo ancora più riservato. È strutturata su 3 livelli ed offre dall’alto una vista insostituibile sui sentieri della tenuta, 20 km circa da percorrere a piedi o a cavallo, ricollegandosi magari al Percorso Francescano per la Pace o soffermandosi tra eremi e scorci naturali.

E per vincere l’incertezza, che tenderà a restare fedele almeno per i primi mesi dell’anno, ma della quale vi libererete presto, apritevi a nuove vie. Un consiglio? Percorrete la strada della Seta, che vi porterà fino in Uzbekistan, alla scoperta di città eterne e imponenti come Bukhara, una vera oasi nel deserto, un gioiello Patrimonio UNESCO la cui maestosa bellezza vi aiuterà a riconciliarvi col mondo.

LEONE
È l’anno della svolta per i nati sotto il segno del Leone. Marte in Ariete sarà la scintilla che innescherà grandi cambiamenti nella vostra vita. Sarà un momento di bilanci, ideale soprattutto per troncare situazioni e rapporti stressanti, che rappresentano ormai soltanto un peso. Per aiutarvi nelle vostre operazioni di “giardinaggio” a tagliare i rami secchi… Niente di meglio che un corso di orto! L’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR), regno dello chef stella Michelin Massimo Spigaroli, ne svela i segreti in quattro appuntamenti per imparare a coltivare, cucinare e conservare gli ortaggi.

Insomma, quello che vi aspetta è un anno stellare, da coronare, perché no, anche con un viaggio a stelle e strisce, magari iniziando a lasciare un’impronta di voi sulla Walk of Fame di Los Angeles; se poi la vita da star non fa al caso vostro, potete sempre abbandonarvi al divertimento di Venice Beach.

VERGINE
Per la carriera e il denaro il 2020 inizierà in modo strepitoso e, grazie a Urano in Toro per i Vergine arriveranno anche concrete opportunità per svoltare. Unica nota dolente Nettuno in Pesci che metterà zizzania nei rapporti affettivi. Quindi, perché l’anno sia perfetto, meglio puntare sul partner e dedicarsi la romanticissima proposta di Al Borducan Romantic Hotel & Restaurant sul Sacro Monte di Varese. “Lusso di coppia” è pensata proprio per rendere la vacanza per due un’esperienza ammirando il lago silenzioso e sorseggiando Champagne abbinato al caviale. E la cena direttamente nell’intimità della Suite decorata con rose rosse, bianche e con tante candele!

E se al romanticismo volete unire la cultura, quale migliore occasione per scoprire le bellezze della “reginetta” d’Italia Matera? La Capitale della Cultura Europea 2019 aspetta i nati sotto il segno della Vergine tra i suoi “Sassi” Patrimonio UNESCO e tradizioni da celebrare.

BILANCIA
Problemi all’orizzonte per i Bilancia, per colpa del transito dissonante di alcuni pianeti. Ostacoli che però avrete la forza di affrontare e di superare grazie a Saturno, che vi porterà in dono forza e capacità di reazione. L’importante quindi è non abbattersi e magari gratificarsi con un soggiorno in un piccolo paradiso, per ricaricarsi: il Seehof Nature Retreat di Naz (BZ), intimo rifugio sulle sponde di un suggestivo lago privato, abbracciato da un fitto bosco di pini. La SPA panoramica sorge proprio sull’acqua, in un continuum con la natura, donando un grande senso di calma e serenità.

Se volete spingervi un po’ più lontano, la visione di tramonti infuocati, il profumo delle spezie e la danza ipnotica dei cobra nella Piazza dei Miracoli di Marrakech potrebbero aiutare anche sciogliere i dubbi che ancora avete e magari sarà l’occasione giusta per dare un taglio netto col passato.

SCORPIONE
Cari Scorpione, è arrivato il vostro momento. Quasi tutto nel 2020 sarà a vostro vantaggio: lavoro, guadagni, relazioni sociali. Solo l’amore subirà qualche scossone a causa di Urano in Toro, meglio allora prevenire i problemi di cuore con un soggiorno a due. La soluzione è una Spa immersa tra le maestose Dolomiti, come quella dell’Excelsior Dolomites Life Resort di San Vigilio di Marebbe (BZ). Qui si può vivere una vacanza unica tra raffinate camere deluxe e suite, Dolomites Sky Spa per adulti o immersi nella Dolomites Panorama-Infinity-Pool.

Ma perfetta per rinsaldare l’intesa anche la romantica Parigi o, se siete single, la spumeggiante Barcellona; tra passeggiate artistiche sulla Rambla, visioni oniriche sulla scia di Gaudì e feste esplosive sulla Barceloneta chissà che non incontriate l’anima gemella.

SAGITTARIO
L’allegro Sagittario, non si smentirà con l’anno nuovo… Ci sarà però qualche dubbio a minarne la serenità. Meglio sfuggire ai pensieri insidiosi e rifugiarsi in un luogo che sul relax ha costruito tutta la sua filosofia. Al Weihrerhof sull’Altopiano del Renon, a Soprabolzano (BZ), che sorge sulle rive del Lago di Costalovara, basta lasciarsi andare alla filosofia incentrata sul Laxn – ovvero, su un relax strettamente connesso con l’armonia tra la natura e l’essenza di ciascuno, per staccare la spina e fare un pieno di energia.

E una volta ricaricati partite alla volta di Londra, capitale multietnica e sempre in trasformazione, che vive giorno e notte con lo stesso ritmo frenetico. Qui dove non ci si annoia mai, potrete dar sfogo a tutte le vostre passioni, liberandovi definitivamente da angosce e preoccupazioni, ma, soprattutto, da schemi prefissati, facendo uscire l’animo punk tra tour nelle gallerie di Brixton o nel mercatino di Camden Town.

CAPRICORNO
2020 top per il Capricorno che vanta un trio di pianeti speciale nel proprio segno: Plutone, Saturno e Giove vi battono il cinque. Se in passato gli ostacoli vi hanno impedito di raggiungere la vetta, tranquilli: col nuovo anno la strada è spianata. Il viaggio giusto per voi? Un’esperienza unica, da vivere una volta nella vita, ad esempio un weekend in un hotel 5 stelle Lusso. Il Lido Palace di Riva del Garda (TN), che si affaccia sul Lago di Garda, offre un servizio impeccabile, splendide camere e suite, cucina gourmet e l’esclusiva CXI SPA. Ma anche Berlino l’”alternativa” è proprio quello che fa per il Capricorno: capitale che miscela stili di vita e distrugge muri, aspetta i nati sotto questo segno a braccia aperte con i suoi quartieri che prendono forma ogni giorno, nuove tendenze e club alla moda.

ACQUARIO
Quello degli Aquario sarà un 2020 un po’ sottotono, caratterizzato da insoddisfazioni e voglia di cambiamento. L’importante è riflettere, capire cosa è importante e focalizzare l’attenzione per trovare il vostro equilibrio. Il posto ideale per mettersi in ascolto di se stessi è ai Laghi Nabi, la prima Oasi Naturale della Campania, che sorge sul Litorale Domizio (CE). Tende e Lodge in stile Luxury galleggiano letteralmente sui laghi adagiando su sponde e pontili fluttuanti per un risveglio nella e con la natura.

Oppure, se volete darvi una spinta, niente di meglio che New York per proiettarsi verso il futuro senza lascersi sfuggire l’occasione giusta che certamente si presenterà lungo la strada. Un viaggio nella Grande Mela potrebbe aiutare a vivere il sogno americano tra passeggiate tra le Avenue con uno shake in mano, window shopping tra le boutique di Manhattan e le luci al neon di Times Square.

PESCI
Finalmente, dopo aver affrontato tante avversità, sarà un anno da vincenti quello dei Pesci! Potrete raggiungere grandi obiettivi, basta credere in voi stessi e rimboccarsi le maniche. Intanto, festeggiate, magari concedendovi un soggiorno dove più vi piace. Che sia la montagna, davanti a maestose vette innevate, in città, tra luci colorate e fermento o, al contrario, nella privacy assoluta di qualche meta esotica, ogni destinazione sarà perfetta per siglare questo sodalizio con le stelle che vi accompagnerà lungo tutto l’anno. Grazie alla app di Skyscanner che permette di accedere dalla home alla sezione “Esplora”, potrete trovare tutte le ultime offerte del mese o del weekend, o ricercare tutti i voli più economici in partenza dal proprio aeroporto per qualsiasi meta (semplicemente indicando “ovunque” come destinazione).

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Qatar: un city break nella perla del Golfo dove modernità e tradizioni si incontrano

Published

on

Arrampicarsi su alte dune di sabbia color oro a bordo di 4×4 e fare shopping nei souq o nei lussuosi mall, lasciarsi incantare dai falchi e sorseggiare un drink in uno degli esclusivi hotel di Doha o ammirare dalla Corniche il lungomare della città, il moderno skyline. Il Qatar e la sua capitale Doha preservano un piccolo scrigno di modernità e tradizione, tutto da scoprire.

Cominciamo con un po’ di storia: per la maggior parte del XX secolo il Qatar è stato una zona remota e brulla e la popolazione, molto povera, si dedicava alla pesca delle perle e all’allevamento dei cammelli, fino a quando nel 1971 fu scoperto uno dei più grandi giacimenti al mondo di gas. Ci vollero altri vent’anni prima di trasformarlo in una vera ricchezza, grazie alla messa a punto delle tecniche di liquefazione e alla realizzazione di un colossale impianto a Ras Laffan, voluto fortemente dal padre dell’attuale emiro con l’aiuto del gigante dell’energia USA Exxon Mobil. Da allora i cittadini originari del Qatar, che oggi sono circa 313.000 (su una popolazione complessiva di 2,6 milioni), sono diventati in breve tempo fra i più ricchi del mondo, con un reddito medio annuo pro capite di 125mila dollari, più del doppio di Stati Uniti e Arabia Saudita.

Cosa vedere e cosa fare in Qatar

L’emirato delle meraviglie, così è spesso definito, offre moltissimi spunti per chi è alla ricerca di un paese ricco, non solo economicamente, ma anche di storia, natura ed esperienze sicuramente uniche che renderanno il viaggio indimenticabile.

Al suk Waqif

Se il suk di Marrakech vi è sembrato diventato caotico e turistico, quello di Doha vi conquisterà. Ricostruito la prima volta per volere dell’emiro Hamad bin Khalifah al Thani negli anni Cinquanta, perché considerava fatiscente e insalubre il precedente, il Souq Waqif – nel cuore di Doha e a due passi dalla Corniche, il famoso lungomare con vista sui grattacieli – riesce a essere incredibilmente ordinato e vivace allo stesso tempo.

Come ogni souq degno di questo nome, è diviso per settori merceologici. C’è quello dei preziosi, quello delle stoffe, quello delle spezie, quello dei datteri, quello dei tappeti e quello degli animali da compagnia (al centro del quale si trova anche una clinica veterinaria) e molti altri ancora. In questo teatro della quotidianità i turisti sono benvenuti, sebbene la maggior parte delle merci in vendita siano chiaramente destinate a una clientela locale

Per gli amanti dell’arte

“L’edificio del Museo di Arte Islamica è ispirato alla Moschea di Ibn Tulun del Cairo, più che a ogni altro edificio. Una moschea austera e bellissima dalle geometrie eleganti. Mi ha ispirato soprattutto la sua piccola fontana per le abluzioni al centro del grande cortile. Quel piccolo edificio è una poesia”. Così l’architetto Ieoh Ming Pei descrive la sua opera, il suggestivo edificio che ospita il MIA nel cuore della città. La sua enigmatica sagoma a diamante domina lo spazio circostante e, all’ingresso, la fontana di marmo scuro è sovrastata da grandi lampadari circolari. Questo edificio prezioso, custodisce raffinati tesori, come manoscritti, ceramiche, vetri, avori, tessuti, opere in legno intagliato, pietre preziose e bronzi provenienti da tre continenti, dal Medio Oriente alla Cina, alla Spagna.

Recentemente fra i tesori custoditi è stata scoperta un’inedita raccolta di opere di gastronomia italiana dal XIV al XIX secolo. Arte e culinaria si ritrovano anche al quinto piano dell’edificio, dove si trova IDAM, il ristorante di Alain Ducasse.

La bella vita

Alberghi eleganti, falconi sul braccio e ghepardi al guinzaglio, super car che filano sulla Corniche, cantieri in ogni dove, residenze di lusso su isole artificiali, ambiente cosmopolita e sfarzosi centri commerciali. In Qatar si può trovare tutto il meglio della bella vita e anche qualcosa di più.

Fra le esperienze da non perdere, un giro al giocoso Mondrian Hotel, firmato dal designer olandese Marcel Wanders, che oltre a vari ristoranti (fra i quali il primo in Qatar dello chef giapponese Masaharu Morimoto), propone anche la lussuosa SPA ESPA e il Rise skybar con piscina, cocktail e terrazza panoramica. Non si può dire, poi, di conoscere Doha senza aver visitato anche The Pearl, l’isola artificiale di 4 kmq, dove sorgono le prime abitazioni acquistabili dagli stranieri.

E non può mancare anche una vista al centro commerciale Alhazam, con una galleria coperta interamente in marmo di Carrara, e il meglio dei ristoranti e dello shopping dal mondo

Dal caos al deserto

Se tutto questo lusso, questa mondanità e queste costruzioni futuristiche vi hanno un po’ estraniato, niente di meglio, per concludere in bellezza, che rifugiarsi nel deserto. Tra le cose da fare qui, oltre alla classica passeggiata sul cammello, le folli “surfate” sulle dune a bordo dei potenti SUV. L’immensità del Mare Interno, l’acqua turchese, il cielo stellato davanti al fuoco di un campo tendato vi faranno poi venire voglia di trascorrere qui almeno una notte, scegliendo uno degli alloggi in riva a questo bel mare, dove il deserto diventa spiaggia, e il frastuono diventa piacevole silenzio.

Per informazioni: https://www.visitqatar.qa/it

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending