Connect with us

Sfilate

CLAIRE DE LUNE Maria Aristidou Fall Winter 2019/20 Couture Collection

DailyMood.it

Published

on

MARIA ARISTIDOU – “CLAIR DE LUNE”
Fall Winter 2019/20 Couture Collection
Haute Couture Paris Fashion Week

Looking up into the night sky you feel motionless and mesmerized as you fall prey to the moon’s charm. Whether it is crescent or full, you bear witness to an eternal celestial struggle for dominance between light and darkness.

The moon’s power and its magnetism are transcended to us through its light. It is this very moonlight that, like an invisible veil, dresses up the night and sets the mood. Whether it falls upon an ocean, a desert or upon a woman’s body it inspires romanticism, a feeling of mystery, elegance and seduction, a fascination with the female form.

Maria Aristidou’s knit Couture Collection Fall Winter 2019/20 is an ode to Clair de Lune.
The cuts, the designs and accessories with hand embroidered embellishments on colourful, luxurious knit fabrics, made by the designer; they all accentuate the timeless romance, femininity and uniqueness that are defined in every flicker, every speck of Clair de Lune.

The magic of knitwear inspired the designer to first explore and then create, using luxurious threads and elaborate techniques, various knit patterns. The craftsmanship of detailed hand embroideries adds to the uniqueness of Maria Aristidou’s fabric collections for the couture evening and accessories.
The process of each collection production starts from the fabric design. Yarns such as wool, viscose, lurex, cotton, silk and velvet are ordered from France and Italy.  Then, a series of patterns are designed in great detail followed by a series of tests to decide on the yarns will be used for each pattern, how thick or thin the fabric to be, colour sampling combinations, hand-embroidery design testing, quality and durability checks etc.  The whole design and production processes take place in Cyprus.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =

MFWSS20

MFW SS20 – Herno Monogram Collezione Donna

DailyMood.it

Published

on

Nella storia di Herno, la H rappresenta un particolare voluto dal Cavalier Giuseppe Marenzi per attribuire al brand un’allure internazionale, richiamando poi quell’elemento tanto caro alla sua storia e alle origini: l’acqua.

H abbellita da un ricciolo che scorre proprio come un fiume sotto l’intero logo.

H che diventa la protagonista di Herno Monogram, un tessuto ispirato agli anni ‘50 che rivive e si attualizza nel nuovo trend “logomania”, perché il segreto del successo di questa azienda sta proprio nel non aver dimenticato le sue origini.

Il nuovo monogram diventa la base per la creazione di una serie di capi dedicati al mondo pioggia, nella versione in cotone jacquard con fondo beige e sequenze di H in color testa di moro o nel nylon con H ton-sur-ton.

Trench classici e over, bomber, parka e caban completamente Monogram o semplicemente accennato: discreti dettagli nel retro del colletto, della cintura o le mostrine…

Una nota di stile che vuole lasciare una traccia di narrazione di sé, raccontando la storia del saper fare e di un’eccellenza tutta italiana.

Nella sua sede milanese di via Solari, tra rimandi all’arte contemporanea di una installazione inusuale, le H prendono forma tridimensionale, diventano una sorta di origami a formare colonne leggere ed incorniciano le 8 esaltanti proposte.

Nel resto degli ambienti una selezione della collezione SS 2020.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

MFW SS20

MFW SS20 ANNAKIKI – Collezione “2080”

DailyMood.it

Published

on

MFW SS20 ANNAKIKI

Prendendo ispirazione dal cartone retrò “Jem and The Holograms”, Anna Yang, Creative Director del brand ANNAKIKI, immagina una ragazza del futuro che intraprende un viaggio onirico andando indietro nel tempo:

info@imaxtree.com

dal 2080 approda nel 1980! Durante anni di ripresa economica globale, le classi sociali si dividono e gli abiti divengono per la gente un importante mezzo di espressione delle propria individualità. Figure femminili indipendenti, intraprendenti ed emancipate stravolgono la tradizione e mostrano la propria originalità tramite colori, energia e look eccentrici.

Nell’era antecedente all’avvento di internet e dei social media, le attività sociali coinvolgevano le persone in modo diretto, in diverse occasioni quali cocktail parties, balli, cene ed eventi con sottofondo pop, da Madonna a Prince. La viaggiatrice del tempo ANNAKIKI mescola brillantemente lo stile sfolgorante del femminismo anni ‘80 alla moda del futuro.

La collezione “2080” abbraccia il contrasto maschile/femminile, ormai divenuto un segno di riconoscimento del design singolare di ANNAKIKI, con elementi tratti dal mondo degli anni ‘80 come le strutture delineate, abiti con spalline larghe e cravatta, maniche esasperate, fermacapelli vistosi. La destrutturazione futuristica rielabora i completi da lavoro della piccola-media borghesia. Eleganti tagli a vita alta, silhouettes leggere, abiti sfarzosi per dar via alle danze durante feste, scintillanti sabati sera o nottate psichedeliche. Tutto è arricchito da tocchi speciali come accessori oversize, esagerati occhiali metallici e lussuose applicazioni di cristallo.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

MFW SS20

Il futuro come mood nelle collezioni della MFW con Alcoolique

T. Chiochia Cristina

Published

on

Il futuro come mood nelle collezioni della MFW con Alcoolique

Il futuro come mood: ecco il vero incipit di questa MFW. Mai come quest’anno, la città si apre all’unicità della moda, al fine di includere, diversificare e rendere pienamente se stessi. E non è meno di quanto ci si potesse aspettare da un marchio come quello di Alcoolique che, da quando è nato, è stato per il suo creatore Rocco Adriano Galluccio proprio questo: un’idea di raffinatezza ricercata, un modo particolare per rifinire e cucire addosso alla donna moderna un dettaglio, un “inedito di moda”, attraverso il mix sapiente di una ricerca sui colori e sui materiali, al fine di renderla “unica”.

Il futuro come mood” si potrebbe intitolare, quindi, la nuova collezione presentata nella splendida cornice del Green Wise del District di Brera. Scelta non casuale, perché volta a mettere in risalto le donne che vestono Alcoolique e che, spesso, si vedono ritratte sulle riviste glamour: femminili, generatrici e forti come la natura che, seppur spesso “ingabbiata”, può diventare prorompente e piena di forza.
E così, se la moda finora ha voluto per la donna occidentale uno stile androgino, spesso valorizzato da abiti dai tagli quasi militari e maschili (senza però perdere il suo carattere femminile), il futuro, inteso come mood della moda, ha altro in serbo per noi.

La moda di Alcoolique per esempio, punta sul contatto diretto con la parte “divina”, naturale, sebbene non stereotipata, e creatrice dell’essere donna. Gli abiti diventano pieni di dettagli e i materiali di prima qualità: gli orli, le cuciture, portano ad un taglio nuovo, in cui il femminile deve essere riconosciuto, apprezzato e rispettato. Ecco come gli abiti della nuova collezione enfatizzano il contenuto, il corpo che li indosserà.
Rocco Adriano Galluccio reinventa la ricerca del dettaglio affidandosi a materiali di qualità, mentre si concentra nuovamente sui colori. Donne sexy e volitive che hanno uno stile, in cui si riconoscono, si piacciono.

Lontano, insomma, dall’anno della partecipazione televisiva al programma Project Runway, complice forse questo contesto milanese diffuso sulle passerelle, ecco Alcoolique, fedele a se stesso ma con un modo del tutto nuovo di accostarsi al proprio lavoro: sicuramente più cosmopolita (come la nuova collezione evoca) una “maturità” intesa come pienezza sartoriale rivolta a una donna giovane, intenta ad emanciparsi dagli stereotipi, dinamica e proiettata verso il proprio futuro. Proprio come il marchio.

di Cristina T. Chiohia per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending