Connect with us

Style & Luxury

Il meglio della Paris Haute Couture

Polici Francesca

Published

on

Applausi a scena aperta per la chiusura dell’ultima straordinaria Haute Couture di Parigi, dove abbiamo visto sfilare le ultime creazione dei brand e dei designer che più amiamo. Ma non solo. La vera sorpresa, quella che ha lasciato il pubblico esterrefatto, è stato il grande ritorno della “Venere nera”. Naomi Campbell, infatti, ha chiuso la sfilata di Valentino Haute Couture, indossando uno splendido long dress fatto di trasparenze e balze con la classe e l’eleganza che da sempre la contraddistinguono.
L’ex top model, poi, senza nascondere la sua difficoltà a trattenere delle lacrime di commozione, ha abbracciato con grande affetto il talentuosissimo direttore creativo della maison Pierpaolo Piccioli.
A colpire, però, non è stata solo la presenza della mitica Campbell, ma l’intera collezione presentata. Abiti che sono un vero e proprio inno alla femminilità e ad una bellezza che sfiora quasi l’idilliaco, in un mix vincente di colori, volumi e volant. La donna di Valentino è imponente ma allo stesso tempo incredibilmente sensuale. La rigidità e la solennità dei volumi sono alleggerite dalle forme arrotondate e soffici, che concedono il giusto tocco di romanticismo a un look davvero perfetto. A fare da sfondo a questa indimenticabile catwalk, poi, la bellissima cornice architettonica del lussuoso Hotel Salomon de Rothschild adibito a fashion show per l’occasione.

Ma le tendenze e gli stili che abbiamo visto in questi giorni dedicati all’alta moda sono stati davvero tantissimi ed estremamente diversificati fra loro. Lo stesso Valentino si è divertito a proporre mix variegati. Dalla palette di colori (si passa dal giallo al classico nero), alle fantasie (dalla tinta unita al fiorato), fino ai tessuti (seta e tulle sono quelli andati per la maggiore). L’ispirazione è sempre retrò e nobile, e in quanto tale predilige il long dress.
Tanti, invece, sono stati i brand che hanno deciso di virare sull’abito corto. Schiaparelli, per esempio, si è mantenuto sulla linea floreale e maxi volumi, realizzando un vestito che è più un bozzolo di fiore, ricoperto di audaci petali viola e rossi – un’accoppiata che, dopo il successo dell’abbinamento red / pink, è destinato a diventare il prossimo tormentone estivo!
Sulla stessa linea da “flower mania”, troviamo anche Elie Saab con un abito di maribù davvero mini e ricoperto di fiori e paillettes.
Decisamente più ardito – e per questo anche molto più “cool” – il corto proposto da Ralph&Russo. Coerentemente con l’estro artistico di sempre, l’outfit proposto è un vero e proprio carosello di piume, impreziosito da file di gemme, che prende ispirazione direttamente dalla Belle Époque.

Kaia Gerber per Chanel (Credits Zimbio)

Anche Chanel ha optato per l’abito corto, sia per il total black con gonna a palloncino e tulle, per un look molto da “Cigno nero”, sia per quello rosa pastello con appariscenti piume sulle maniche e in vita, indossato dalla “top model del futuro” Kaia Garber. E chi meglio della figlia di Cindy Crawford, ormai diventata anche testimonial del brand, poteva aprire la catwalk di Chanel?
Nonostante la grande assenza di Karl Lagerfeld – tra i più grandi geni della moda e direttore creativo sia di Chanel che di Fendi – il fashion show della maison è stato comunque strabiliante come sempre. Abbinamenti contrastanti e vincenti sono stati la forza dei look, dai tweed pastellati alle giacche di pelle aderentissime, su abiti o gonne a palloncino, con un fiotto di piume frastornante e per questo ammaliante.

Azzaro Couture, invece, ci ha catapultati direttamente negli anni Ottanta, con un cortissimo total black e maxi fiocco molto vintage!
E poi subito dopo un nuovo sbalzo temporale in un’epoca futurista con Balmain che ci ha deliziato con uno short dress dalle tonalità glaciali e dalle forme rigorose ma decisamente over size – non sembra anche a voi il look perfetto per Tilda Swinton?

Un gesto ardito è stato quello di Giambattista Valli, che tra il long e il mini, ha scelto la perfetta via di mezzo: lungo dietro e corto davanti (un trend che pare tornerà di nuovo in auge), con l’immancabile e ingombrante tulle dai tratti quasi lirici che da sempre rappresenta a pieno la sua cifra stilistica.

Ma tra i look più sorprendenti ci sono sicuramente quelli della bravissima Maria Grazia Chiuri per Christian Dior che ha messo in scena un vero e proprio circo felliniano. Trasparenze e tulle, sono i dettagli che più ci trasportano nell’ispirazione fiabesca di questi abiti che sarà impossibile non amare.

A questo punto, non ci resta che iniziare a fare il primo pronostico fashion sugli outfit che sceglieranno le star per sfilare sui prossimi red carpet. Sicuramente, tra i prossimi Grammy Awards e gli Oscar, ne vedremo delle belle!

di Francesca Polici per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × tre =

Collezioni Donna

Sophia Nubes sfila all’ Arab Fashion Week

DailyMood.it

Published

on

I riflettori delle passerelle si spostano a Dubai per la sfilata di Sophia Nubes alla ottava edizione dell’Arab Fashion Week per consolidare la presenza del marchio a livello internazionale.

Sophia Nubes questa volta presenta la sua “ Sun Collection” , una capsule dai toni tutti gialli. La creatività e lo stile inconfondibile del brand Sophia Nubes delineano questa collezione essenziale, dove il forte spirito evolutivo si fonde con l’innovazione e la ricerca dei tessuti. Determinante è la cura della vestibilità e dei dettagli di ogni singolo capo.

La collezione s’ispira a una nuova sobrietà; la silhouette si allunga, nei capi spalla il punto vita è sempre in evidenza, negli abiti da giorno si gioca con le sovrapposizioni e in quelli da sera le lunghezze svaniscono su lunghe spaccature che scoprono la gamba ad ogni passo sfiorando il ginocchio con linee decisamente morbide e sensuali.

L’aspetto che caratterizza la “Sun Collection” è una palette essenziale di gialli che evidenzia raffinati abbinamenti cromatici giocati anche in sovrapposizioni con richiami rubati al guardaroba dei bustier, in un linguaggio decorativo ed estetico.

La donna Sophia Nubes è una donna femminile e al contempo attiva, sportiva una donna “open air” che lavora con l’esigenza di sentirsi bene e bella tutto il giorno.
I tessuti preziosi come le sete insieme agli effetti laminati dei jersey, ispirano un guardaroba concepito senza costrizioni. Scollature e forme sono mantenute e messe inevidenza da capi realizzati in tessuti confort ed elasticizzati. L’ allure è di stile classico con giacche, abiti , pantaloni sempre ben costruiti ma che riportano dettagli moderni e streetwear.
Un total look curato nelle rifiniture, nei tagli impeccabili e nella scelta dei tessuti Made in Italy di alta qualità. Questa la “ Sun Collection” Sophia Nubes.

Info: www.sophianubes.com

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Accessori

Marni Cachè Bag | Collezione Primavera/Estate 2019

DailyMood.it

Published

on

Prendendo spunto dal lavoro in atelier, la collezione Marni Primavera/Estate 2019 rende omaggio alla sperimentazione artistica attraverso costruzioni, materiali e forme inaspettate che caratterizzano i capi ready-to-wear e gli accessori.

Da questo processo di ricerca nasce la nuova Marni Cachè Bag, una borsa d’ispirazione rétro, la cui catena in oro anticato presenta un gioco di incastri che diventa il tratto distintivo di questo accessorio.

La Marni Cachè Bag è disponibile in quattro diversi modelli, realizzati con materiali pregiati mixati con raffinato gusto a colori classici.

Il modello con la catena da portare a spalla o come pochette è la più elegante, realizzato in pelle di capretto nelle tonalità del blu, nero, bianco e cipria. La sua versione più lussuosa è caratterizzata da una placca in ottone interamente lavorata a mano e proposta nei colori nero, arancione e cipria.

Dal carattere più leisure è invece la versione dalle linee allungate, che svela il dettaglio della tracolla, disponibile nelle due varianti in pelle di capretto e in pelle esotica.

È originale e sofisticata la versione double bag composta da due borse simmetriche unite insieme da finiture in oro anticato logate Marni. Proposta nella versione bicolore in diverse tonalità e in pelle esotica, gioca con volumi e forme.

Ogni modello è una storia unica da interpretare secondo la propria personalità, nel pieno spirito di Marni.

La Marni Cachè Bag è ora disponibile nelle boutique Marni di tutto il mondo e su marni.com.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

Converse Studio 70 Milan

DailyMood.it

Published

on

Dopo il lancio della campagna di Converse, “Spark Progress” il mese scorso, il brand ha creato due pop-up experience, Studio 70, a Parigi dal 4 al 6 aprile, e Milano dal 12 al 14 aprile, per continuare a sostenere le giovani community creative.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Strizzando l’occhio alle subculture più influenti, agli stili e alle espressioni creative degli anni ’70, Studio 70 consente ai creativi, attivi nel campo della moda, del design e della musica di contribuire a creare un’esperienza che sostiene le loro creazioni e celebra la libertà di espressione, in uno stile prettamente Converse.

La Chuck Taylor è stato a lungo un veicolo per chi le indossava per raccontare una storia, per riflettere la loro identità personale, per rappresentare il proprio desiderio di spingersi oltre. È questo lo spirito che porta alla Chuck 70 – un’ode moderna alla Chuck Taylor Ali-Star, costruita sul design originale degli anni ’70, realizzata con materiali di prima qualità e mirate nance – ed è questo lo spirito che ha influenzato la creazione di Studio 70.

Questo slideshow richiede JavaScript.

STUDIO 70 A MILANO

Studio 70 avrà luogo durante la Design Week di Milano in Via San Vittore al Teatro 3 e presenterà cinque artisti che rappresentano il futuro della giovane cultura Milanese.

Il pop-up ospiterà l’esclusivo lancio della Converse Chuck 70 Reconstructed, una nuova reinterpretazione della silhouette creata in partnership con Slam Jam, punto di riferimento indiscusso nello streetwear.

Aperto ogni giorno tra le 10:30 am e le 10 pm, lo spazio esporrà una serie di modelli storici della Chuck 70, nel pop-up powered by Slam Jam avrà una selezione esclusiva di Chuck 70 e un party a sorpresa sabato sera.

I CREATIVI ITALIANI PRESENTI ALLO STUDIO 70 FRIDAAFFER
Fondatrice e proprietaria di Wovo Store, Affer vuole rafforzare una nuova idea di libertà nella sua community. Si focalizza su come superare i taboo dell’Europa meridionale, è una presenza vivace e innovativa che sta cambiando il pensiero riguardo la sessualità femminile e la femminilità.

ILARIA GRANDE
Sneaker editor da NSS magazine, Grande incarna la cultura giovanile attuale di Milano, e rappresenta il cuore e l’anima della nightlife Milanese; continua a reinterpretare Converse giorno dopo giorno, attraverso la sua lente e il suo stile, ispirando chiunque incontri.

EFISIO MARRAS & BLANCA MIRO’
Rispettivamente provenienti da Milano e Madrid, questi due talenti creativi stanno sconvolgendo le regole del fashion.
Marras, fondatore del brand milanese l’M Isola Marras, rompe le regole del lusso made in ltaly, mixando eccentricità con artigianato, creando così una nuova forma di eleganza italiana.
Originaria di Madrid, Miro ha imposto il suo stile in tutta Europa con una combinazione di haute couture e street style con un design unico.

ANNIE MAZZOLA
Uno dei volti della campagna 2018 Converse back-to-school, Mazzola è cresciuta a Milano e si batte da anni per il movimento LGBTQ e i diritti delle donne attraverso i suoi canali social. Rende chiare nozioni di femminismo con ironia e da degli spunti sul femminismo all’interno del mondo della moda italiano.

PASTAFROLLA SQUAD / EXBL
Una skate crew italiana fondata a Brescia, rappresentano l’incontro tra le comunità skate e streetwear. Reincarnano lo spirito di Converse e da due anni accrescono il loro talento insieme al brand, creando da all’ora trend dallo stile fresco per il loro seguito.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending