Connect with us

Collezioni Donna

MFW – Antonio Marras SS2019 Colpa del maestrale

Published

on

Due colori esistono al mondo e il verde è il secondo

Sergio Atzeni

E di verde si veste la collezione per atmosfera dettata da sfumature e per sentimenti, soprattutto. Sono verde militare i parka scomposti e ricostruiti che diventano ora giubbotti ora gonne e ora top. Sono verdi i cotoni per le felpe, le t.shirt e le maglie. Sono verdi gli intarsi che interrompono i damaschi di fiori ramificati. Sono verdi i camouflages di tulle innondati di ruches e volant dal- le forme avvinghiate. Sono verdi gli interventi sui capi spalla intessuti con stralci di tessuti a forma di sassi, di rombi e di patch immaginari. Sono verdi gli sfondi dei pitonati che si insinuano sui capi per ridisegnar- ne le forme. Sono verde acido gli abitoni in cotone e i pizzi con gli jais e i tulli e verde, sempre, si fa strada su stampe di rigogliose fiorescenze e sui gambi di rose enormi. Irrompe ad un tratto il pois bianco, nero.Un pic- colo divertissement tra la calma estrema del deserto. E poi il sabbia, che del verde è amico fraterno, nei cotoni abbinati ai quadretti vichy marroni e neri compongono mises coloniali per le esploratrici che ci piacciono. E il sabbia fa da fondo alla stampa graffito-africana per una seta ondulata. Il maculato, vero trionfatore della colle- zione, è sviluppato in tutte le sue espressioni. Total per le giacche, le gonne e gli abiti, accoppiato al tulle, alla seta stampata dai fiori radi e al pizzo. Stampa leopardo dappertutto e poi il bianco e nero insieme e l’ecrù per le principesse con tanti pizzi, ricami e intagli. E i colori forti forti come l’azzurro e il giallo, il rosso bordeaux e il bianco candido. Righe, prince de galles, graffiati e animal print. E’ un Africa strana la nostra, si bussa per poter entrare.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − nove =

Collezioni Donna

SEE BY CHLOE – Bags Resort & Shoes 2021

Published

on

Bags Resort & Shoes 2021 by SEE BY CHLOE.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

CHIARA BONI La Petite Robe e la collezione FW20/21

Published

on

Tre gli imperativi che caratterizzano la collezione Autunno-Inverno 20-21 di Chiara Boni:

  • Sostenibile
    Realizzati in tessuto eco sostenibile, CHIARA BONI La Petite Robe è la prima azienda italiana di abbigliamento femminile ad aver ottenuto la certificazione PET per valutare l’impronta ambientale della produzione.
  • Silhouette
    Le solhouette di CHIARA BONI La Petite Robe da sempre valorizzano il corpo femminile e trasmettono un senso di attraente raffinatezza.
  • Eleganza
    Eleganti baschine, delicati drappeggi, texture ricche e intriganti danno movimento e grazia agli abiti della collezione FW2021 di CHIARA BONI La Petite Robe.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Donna

Chanel 2020/21 Métiers d’art Collection “Le Château des Dames”

Published

on

Showing at the Château de Chenonceau, at the “Château des Dames”, was an obvious choice. It was designed and lived in by women, including Diane de Poitiers and Catherine de’ Medici. It is a castle on a human scale. And Catherine de’ Medici’s emblem was a monogram composed of two intertwined Cs, just like that of Chanel,” confides Virginie Viard.

We don’t know if Coco was directly inspired by her, but it is highly likely because she so admired Renaissance women. Her taste for lace ruffs and the aesthetic of certain pieces of her jewellery come from there. Deep down, this place is a part of Chanel’s history.” In 1936, Gabrielle Chanel wrote an article on the women of that era: “I have always been struck by a strange feeling of sympathy and admiration towards the women who lived from François Ier to Louis XIII, perhaps because I find them all to be great, with a magnificent simplicity and a majesty imbued with onerous duties.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Photographed_by_Juergen_Teller

In the grand gallery where the runway show takes place, the black and white chequered motif on the floor is reminiscent of a life-size game of checkers, and appears on sequinned mini-skirts, as well as a long skirt in a fringed geometric tweed patchwork worn with a black and white jacquard sweater. A long coat in black velvet – “which has a “The Bride Wore Black” aspect, because after the death of King of France Henri II, Catherine de’ Medici only wore black” – opens to reveal a suit-body in pale tweed. The warm hues of a tweed cape echo the famous tapestries of the castle, while the flowers from the two gardens, one created by Diane de Poitiers and the other by Catherine de’ Medici, located on either side of the castle, inspired the floral embroideries on the wide lapel of a jacket.

For this 2020/21 Métiers d’art collection, CHANEL’s artisan accomplices live up to expectations more than ever: a long black lace dress composed of lattices punctuated with studs, made by Lemarié; the top of a damask dress embroidered entirely by Lesage; the two-tone sparkling silver platform sandals and the tapered black boots with fold-over cuffs and high heels made by Massaro. “And a big black hat by Maison Michel, for a look that is very Milady! I also asked the Atelier Montex to make embroideries from the castle in the style of a child’s toy in strass. Because I like everything to be mixed up, all the different eras, between the Renaissance and romanticism, between rock and something very girly, it is all very Chanel.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending