Connect with us

Mood Town

Capodanno 2018: 5 mete da non perdere!

Polici Francesca

Published

on

Siamo a dicembre ed è arrivato quel momento dell’anno in cui c’è la tanto temuta domanda: “Che facciamo a Capodanno?”. Lo sappiamo bene, ad ogni stagione si propone lo stesso problema e, a dire il vero, è una domanda che iniziamo a sentire già al ritorno dalle ferie estive. Sì perché Capodanno è una di quelle feste imperdibili per tutti, indipendentemente dalla fascia d’età. Festeggiare come si deve la notte a cavallo fra il 31 dicembre e il 1 gennaio vuol dire salutare l’anno che è appena passato e accogliere nel migliore dei modi quello che sta arrivando, magari insieme alle persone a noi più care.
Ma che succede quando ci ritroviamo con diversi gruppi di amici e ognuno vuole fare una cosa diversa? C’è chi preferisce passarlo a casa, chi in un locale e chi per strada a godersi gli spettacoli e i fuochi d’artificio che animano tutte le città del mondo. Accontentare tutti o, ancora peggio, scegliere fra i diversi inviti è sempre una scelta ardua e spesso antipatica. Si rischia di far rimanere male qualche amico o di non essere del tutto soddisfatti noi. E, si sa, chi non è felice a Capodanno…
Allora cosa fare? La scelta migliore è quella di approfittare delle vacanze natalizie e fare la valigia alla volta di qualche magica destinazione. Le mete tra cui scegliere sono tantissime, per tutti i gusti e per tutte le tasche. Ecco le migliori opzioni per festeggiare l’inizio di questo 2018.

1. Bangkok

JW-Marriott-Bangkok

Per chi ama il caldo ma non vuole rinunciare al divertimento in città, la capitale thailandese è sicuramente la scelta migliore. Nonostante il Capodanno si festeggi ad aprile, a Bangkok c’è un gran da fare anche durante le feste internazionali – è davvero la città che non dorme mai! Proprio come nella Grande Mela, anche a Bangkok troverete un’enorme palla luminosa pronta ad aprirsi allo scoccare della mezzanotte. Ma ci sono anche tante altre valide alternative per chi non vuole immischiarsi nella folla. Tra concerti, spettacoli pirotecnici e danze thailandesi, non rimarrete certo delusi.
E dopo aver festeggiato in grande stile, andatevi a rilassare nel bellissimo e centralissimo JW Marriott, il loro staff saprà come farvi rilassare e iniziare al meglio il nuovo anno.

2. New York
Se il freddo non vi spaventa, beh il Capodanno a New York è una di quelle cose da fare almeno una volta nella

Grand-Hyatt-New-York

vita. In quanto a spettacoli pirotecnici, luci, colori e festeggiamenti, Times Square non ha rivali in tutto il mondo. E poi volete mettere l’emozione del leggere sui coriandoli i vostri desideri, dopo averli scritti sul sito dell’evento? Passare il Capodanno a New York è una sorta di esperienza mistica che tutti, davvero tutti, dovrebbero provare. Fosse solo per la bellezza della città durante le feste natalizie, quegli addobbi non potranno non farvi innamorare. E se siete mattutini, allora vi consigliamo di farvi una bella passeggiata per le strade di Manhattan il 1 gennaio. Faticherete a trovare anche uno Starbucks aperto, ma New York deserta ha davvero un fascino indescrivibile!
E poi non vi lasciate sfuggire la possibilità di soggiornare nel cuore di Manhattan presso il lussuosissimo Grand Hyatt, a due passi da Times Square e con palestra, market e ogni tipo di servizio disponibile 24 ore su 24. Un sogno ad occhi aperti!

3. Barcellona

Hotel-Omm-Barcellona

Se le vostre tasche non ve lo consentono, potete sempre scegliere di rimanere in Europa e partire alla volta della capitale del divertimento per eccellenza: Barcellona! I profumi e i colori di questa città non potranno non conquistarvi e se siete qui per Capodanno, non perdetevi la tipica usanza dell’uva – meglio conosciuta come “Las Uvas” – a Plaça Catalunya. Tutti coloro che amano festeggiare in piazza, in pieno stile spagnolo (o meglio, in questo caso, catalano), portano con sé dodici chicchi d’uva, che rappresentano i mesi dell’anno appena passato, e ne mangeranno uno ad ogni rintocco dell’orologio. Non dimenticatevi di fare un salto anche a Plaça Espanya per ammirare le luci colorate della Fontana Magica! Per i discotecari, invece, segnaliamo il Razzmataz se amate la musica elettronica, il Pacha con le migliori hit dell’anno o il Club 4 per i patiti della techno.
Per l’alloggio, vi consigliamo l’Hotel Omm che si trova nel bellissimo e centrale quartiere residenziale Eixample, a due passi dalla Casa Batlò e lontano dal frastuono della Rambla.

4. Vilnius
Se amate le atmosfere natalizie e lo shopping nei mercatini, Vilnius fa davvero al caso vostro. Basta coprirsi

Kempinski-Hotel-Cathedral-Square-Vilnius

bene e assaporarsi ogni istante immersi negli odori e i colori del bellissimo e rilassante centro barocco. Pur offrendo tutte le attrazioni proprie della grande città, la capitale lituana sarà in grado di trasmettervi anche quella tipica sensazione di relax dei migliori centri di montagna.
La notte del 31 la miglior attrazione è sicuramente il concerto che si tiene ogni anno nella Piazza della Cattedrale e che, allo scoccare della mezzanotte, si colora con l’esplosione dei fuochi d’artificio. E se decidete di passare qui il Capodanno, non possiamo che consigliarvi di alloggiare nell’indimenticabile Kempinski Cathedral Square, proprio di fronte alla Cattedrale nel mezzo della più bella piazza della città. L’impeccabile servizio extra lusso, una delle più belle spa d’Europa e l’ottima proposta enogastronomica del ristorante vi faranno iniziare l’anno facendovi sentire al centro del mondo!

5. Lago di Garda

Caesius-Terme-Bardolino,-Lago-di-Garda

Se vi siete decisi troppo tardi a partire e ormai i costi dei voli sono lievitati a dismisura, anche l’Italia offre bellissime e rilassanti alternative. Tra le migliori, senza dubbio, il suggestivo scenario del Lago di Garda. In questo caso, il nostro consiglio è quello di optare per Bardolino – località diventata famosa grazie all’ottimo vino – e di prenotare presso il magnifico resort Caesius Terme che tra piume e paillettes, quest’anno vi conquisterà con uno squisito menù per il Veglione ed uno spettacolo di Can Can, dove non mancheranno coloratissimi fuochi d’artificio allo scoccare della mezzanotte. Nei giorni successivi, lo staff della struttura saprà come farvi rilassare grazie all’unicità del loro centro termale, dotato di pacchetti e prodotti di assoluta eccellenza.

Pronti a fare la valigia?

di Francesca Polici per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =

Mood Town

Le 5 spiagge da vedere assolutamente almeno una volta in Sardegna

DailyMood.it

Published

on

Ormai l’estate è alle porte, tutti ormai stanno pensando alle fatidiche vacanza, a quando seduti su una sdraio in riva al mare, si godranno le giornate di meritato riposo.
La Sardegna è da sempre una delle mete più ambite sia dagli italiani che dagli stranieri per le sue acque cristalline e le sue spiagge paradisiache.
Se questa è la prima estate che trascorrerete nella splendida isola ecco allora la classifica delle migliori spiagge di tutta l’isola.

1 CALA MARIOLU \ Punta Ispulgi – Baunei – Ogliastra, una spiaggia raggiungibile solo via mare, dai colori turchese accesso, e una spiaggia composta da cristalli di quarzo bianchissimi.

 


2 CALA SPINOSA \ Santa Teresa Gallura – Olbia-Tempio.
Non propriamente semplicissima da raggiungere, in quanto come fosse una spiaggia nascosta bisogna seguire un sentiero e scendere la scogliera, per poter godere di questo spettacolo

3 CALA COTICCIO \ Isola di Caprera – Olbia-Tempio. Qui si può arrivare molto facilmente via mare, affittando una barca, meglio un gommone o partecipando a uno dei tanti tour che quotidianamente portano i turisti a visitare l’arcipelago de La Maddalena.

4 TUERREDDA \ Teulada – Cagliari. Percorrendo la splendida strada costiera alla sinistra della città di Cagliari, circondata inizialmente da acqua, dal un lato il mare e dall’altro lo stagno con i fenicotteri e poi immersa nelle colline sarde fino ad arrivare a Pula, Chia. La laguna di Tuerredda ha dei colori incredibili, la spiaggia di per sè non è molto grande, con una sappia sottilissima e bianchissima, l’insenatura è dominata da un isolotto che si può tranquillamente raggiungere a nuoto.

5 LA PELOSA \ Stintino – Sassari. Una delle spiagge senza dubbio più belle che ci siano, caratterizzata da km di sabbia bianchissima e finissima e un fondale molto basso con un acqua trasparente.

La Sardegna anche se ha costi sopra la media, non è difficile da raggiungere, per questo vi consigliamo vivamente di fare un capatina online dove sarà possibile non solo raccogliere numerose informazioni utili sul viaggio, ma anche usufruire di agevolazioni e sconti sui biglietti per la nave.
Se non vi volete perdere questo paradiso terrestre affrettatevi a pianificare la vostra vacanza in Sardegna.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

I“gemelli diversi”: una selezione di attrazioni nel mondo incredibilmente simili tra loro

DailyMood.it

Published

on

Pablo Picasso diceva che al mondo “esistono più copie che originali”. Anche se l’artista con questa frase si riferiva alle persone, è possibile trovare dei ‘sosia’ anche nel mondo dei viaggi perché alcune delle meraviglie apprezzate dai viaggiatori non sono uniche al 100%. TripAdvisor, il sito per la pianificazione e la prenotazione dei viaggi, ha raccolto una selezione di attrazioni simili tra loro cercando di evidenziare i punti comuni e le differenze.
I viaggiatori che vogliono trarre il meglio dai loro viaggi possono anche prenotare tour per visitare queste attrazioni sul sito.

Il Campidoglio a Washington D.C. e a L’Avana
Il Campidoglio a Washington D.C. è stato costruito nel 18esimo secolo ed è noto per essere il “centro di controllo dell’America”, dove si riunisce il Senato e la House of Representatives.
Il Campidoglio a L’Avana è stato costruito all’inizio del 20esimo secolo. Anche in questo caso l’edificio ha una valenza politica a cui si aggiunge anche quella scientifica essendo sede di alcuni musei di scienza e tecnica. “Il Campidoglio è certamente motivo d’orgoglio per le persone del luogo essendo più alto di alcuni metri rispetto al suo ‘gemello’ di Washington” scrive un viaggiatore di TripAdvisor.

Il ponte di San Francisco e di Lisbona
• Il maestoso Golden Gate Bridge collega San Francisco e la Marin County coprendo una distanza di 2,7 km. Ogni anno vengono adoperati tra i 19.000 e i 38.000 litri di vernice per dipingere il ponte del suo caratteristico colore arancione/rosso. I viaggiatori sconsigliano di percorrerlo in bici per evitare di dover affrontare il traffico intenso.
• Le somiglianze con il Ponte 25 de Abril di Lisbona non sono una coincidenza: la American Bridge Company che ha importato l’acciaio dagli Stati Uniti, si è occupata della costruzione del ponte sospeso nella capitale portoghese. Entrambi i ponti sono stai immortalati in vari film di fama internazionale.

Le cascate negli Stati Uniti/Canada e in India
Le Cascate del Niagara si trovano sul confine tra gli Stati Uniti d’America e il Canada e attraggono oltre 18 milioni di turisti all’anno. 6.400 metri cubi d’acqua precipitano ogni secondo da un’altezza superiore a 60 metri.
• Vicino alla città di Jagdalpur si possono ammirare le Cascate di Chitrakoot, anche note come le “Cascate del Niagara dell’India” data la loro altezza che le rende le più imponenti dell’intero Paese. Chitrakoot è un celebre luogo di pellegrinaggio per gli Indù e il suo paesaggio è caratterizzato da montagne ricoperte da una ricca vegetazione. I viaggiatori apprezzano il fatto che questo luogo sia poco frequentato dai turisti e consigliano di visitarlo dopo la stagione dei monsoni che va da luglio a ottobre.

La Basilica a Città del Vaticano e la Cattedrale a Londra
La Basilica di San Pietro rappresenta la basilica papale più grande di Roma e Città del Vaticano ed è una delle chiese più importanti del mondo. La sua costruzione è stata realizzata tra il 1506 e il 1626. Al suo interno si possono ammirare opere di grande valore artistico come la Pietà di Michelangelo.
• Per la costruzione della St. Paul’s Cathedral di Londra, l’architetto Sir Christopher Wren si è ispirato alla Basilica di San Pietro: è l’unico edificio ecclesiastico in Inghilterra a vantare una cupola alta 111 metri. La cattedrale ha ospitato numerosi eventi di rilievo come il matrimonio tra il Principe Charles e Lady Diana e il Giubileo di Diamante della Regina.

La Statua della Libertà a New York e a Parigi
La Statua della Libertà di New York è alta 93 metri ed è stata donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886.
• A Parigi sono presenti varie statue della libertà ma solo una di queste è stata costruita in modo da dirigere lo sguardo verso la sorella maggiore a New York. Si tratta di una statua alta circa 11 metri sul versante ovest dell’Île aux Cygnes creata utilizzando uno stampo di un modello dell’originale.

Le Statue di Cristo: Rio de Janeiro, Lisbona e Puerto Plata
• La statua del Cristo Redentor in Brasile è alta 30 metri e si trova all’interno del Parco Nazionale di Tijuca sulla cima del Monte Corcovado. La statua è stata costruita nel 1931 in stile Art Deco ed è considerata una delle sette meraviglie del mondo moderno.
• Il Cristo Re ad Almada (Lisbona) raggiunge un’altezza simile con i suoi 28 metri ed è stato eretto su iniziativa di un arcivescovo ispirato da una visita al modello originale in Brasile. La statua è stata costruita come segno di gratitudine per il fatto che il Portogallo non è stato coinvolto nella seconda guerra mondiale.
• Anche nei Caraibi i viaggiatori possono trovare una statua di Cristo ispirata al modello brasiliano. L’opera è alta 16 metri e si trova sul monte Isabel de Torres a Puerto Plata, nella Repubblica Domenicana.

Notre-Dame: Parigi, Ho-Chi-Minh-City, Losanna
Notre Dame a Parigi è un edificio imponente che può ospitare fino a 10.000 persone. Le sue torri sono alte 69 metri e la navata principale è lunga 130 metri.
• I colonialisti francesi costruirono la Cattedrale di Notre Dame a Ho-Chi-Minh City alla fine del 19esimo secolo. Molti dei materiali utilizzati per la costruzione dell’edificio sono stati importati dalla Francia come i mattoni rossi provenienti da Marsilia o i vetri colorati provenienti da Chartres. Oggi questa chiesa viene considerata come uno degli edifici coloniali più belli al mondo, un’oasi di tranquillità e un rifugio dal caos della città.
• Nello stesso periodo in cui è stata costruita la Chiesa parigina, a Losanna venne eretta la Cattedrale di Notre Dame, uno dei principali edifici gotici della Svizzera. “Dal 2003 nella cattedrale è presente un organo con circa 7.000 canne” racconta un viaggiatore di TripAdvisor.

Le Torri di Parigi e Tokyo
• “Veramente impressionante” dicono molti viaggiatori di TripAdvisor riferendosi alla Torre Eiffel di Parigi. Questa emblematica struttura in ferro è stata creata in occasione dell’esposizione universale del 1889 e all’epoca non era molto apprezzata dagli abitanti del luogo. Per arrivare in cima bisogna salire oltre 1.600 gradini.
La torre di Tokyo è stata costruita nel 1958 sul modello di quella francese. Con i suoi 330 metri di altezza è un simbolo della ricostruzione giapponese dopo la fine della seconda guerra mondiale. Come nel caso della Torre Eiffel, anche la torre di Tokyo ha fatto da sfondo a numerose scene di celebri film.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Dal Mar Rosso alla Crociera sul Nilo: con Turisanda si parte alla scoperta della bellezza dell’Egitto

Published

on

L’Egitto, il Paese del sole, è la terra dove il tempo si è fermato, tra incredibili misteri, fascino e tesori inestimabili. Paese culla di una delle civiltà tra le più antiche e affascinanti del mondo: il passato vive ancora nel presente ed è tangibile attraverso i meravigliosi monumenti sopravvissuti all’uomo e al tempo.
Dalle Piramidi di Giza al Tempio di Karnak a Luxor, dalla Valle dei Re al complesso archeologico di Abu Simbel, vale la pena ammirare l’imponenza di queste meraviglie dell’umanità almeno una volta nella vita.
Turisanda propone in Egitto una vacanza a 5 stelle presso il Turisanda Club Cyrene Grand Hotel a Sharm el Sheik. Affacciata su una delle baie più belle di Sharm, con un’incantevole vista del Mar Rosso, la struttura offre camere tutte elegantemente arredate e divise in standard o junior suite. A disposizione degli ospiti quattro piscine, area solarium con lettini e ombrelloni e centro benessere. Per gli amanti dello sport, l’hotel offre l’opportunità di praticare numerose attività tra cui wind surf, beach volley, snorkeling, biliardo.
Servizio esclusivo di Turisanda, inoltre, è la presenza in struttura di un biologo naturalista, che accompagna gli ospiti durante lo snorkeling e nelle escursioni e organizza piacevoli incontri serali informativi sugli aspetti naturalistici della destinazione.
Come da tradizione Turisanda, inoltre, non manca un’attenzione particolare alla cucina, che propone specialità del luogo e piatti della tradizione italiana, grazie alla presenza dello chef italiano in loco.
Se non bastasse, il soggiorno in Egitto può essere combinato con un’indimenticabile Crociera sul Nilo: un itinerario alla scoperta dell’Antico Egitto a bordo della motonave dahabeya Aquamarine. Le dahabeya, termine che in lingua araba significa “barca dorata”, nell’antichità erano sfarzose navi dipinte in oro, utilizzate dai Faraoni prima e dai sultani in epoca più recente.
La dahabeya Aquamarine è stata appositamente ricreata per solcare le acque del Nilo e permettere di vivere un’elegante esperienza in un’atmosfera d’altri tempi, accompagnando alla scoperta dei gioielli del fiume.
Una navigazione lenta, ideale per vivere e apprezzare al meglio gli affascinanti contrasti che offre l’Egitto: il verde rigoglioso delle piante lungo le sponde con il deserto che si affaccia a poche centinaia di metri, il silenzio tenebroso della città dei morti e sulla sponda opposta il brulichio del souk, il tipico mercato con il suo cocktail di colori, profumi e voci.
La nave dispone di eleganti cabine completamente equipaggiate, con finestre esterne e bagno privato e offre agli ospiti il trattamento soft all inclusive. In pieno stile coloniale inglese, alle 17 viene servito il tè, accompagnato da biscotti e pasticcini: una coccola in più per sentirsi esploratori dell’Ottocento, senza rinunciare ai comfort della vita moderna.

Per info: www.turisanda.it

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending