Connect with us

Mood Town

Valencia si prepara a un magico Natale

Published

on

Il periodo delle feste natalizie si avvicina e Valencia si prepara a festeggiarlo con un tripudio di luci e decorazioni che, dai primi di dicembre sino all’Epifania, trasformano la città in un luogo magico dove eventi e celebrazioni si susseguiranno fino all’arrivo del nuovo anno e oltre. Le ottime temperature anche in inverno permettono di vivere a pieno la città e godersi ogni suo angolo, dalle calles addobbate fino a una paella in riva al mare.
Gli appuntamenti da non perdere? Eccoli.

I mercatini di Natale
Tra il 1 dicembre e il 7 gennaio le strade e le piazze di Valencia accolgono deliziosi mercatini dove è possibile trovare giocattoli, oggetti d’arredo, decorazioni natalizie e prodotti artigianali. Uno dei più famosi è quello allestito presso la Piazza del Mercato con oltre 60 bancarelle. Durante le feste, Valencia ospita anche la tradizionale Fiera dell’Artigianato di ARTEVAL dal 1 dicembre al 7 gennaio, il Mercado de Reyes dal 3 gennaio al 5 gennaio 2018 e le bancarelle all’interno di Mercado Colon.

Divertimenti anche per i più piccoli
Alla Città delle Arti e delle Scienze c’è una speciale programmazione natalizia dedicata ai più piccoli: pista di pattinaggio, spettacoli a cielo aperto e magie. Il Museo della Scienza, inoltre, si trasforma per l’occasione in un magnifico spettacolo di luci e colori per respirare la magia del Natale. Imperdibile, poi, l’appuntamento con Expojove – presso la Feria València dal 26 dicembre al 4 gennaio 2018 – dove vengono organizzate numerose attrazioni ed eventi tra cui spettacoli teatrali, magie e musica.
Da vedere anche il tradizionale luna park nei pressi dell’Edificio del Reloj, con divertenti attrazioni e una ruota panoramica da cui ammirare l’intera città.

A caccia di Presepi
Tra le usanze più importanti spiccano a Valencia i presepi tradizionali esposti nelle zone emblematiche della città, alcuni con centinaia di figure. Decisamente suggestivo è il presepe che sarà presente in pieno centro, a Plaza de la Reina fino al 7 gennaio con statue a grandezza naturale. Altri presepi da visitare sono quello esposto nella Cattedrale e il famoso presepe napoletano del Museo Nazionale di Ceramica.

Natale in Musica
Per gli appassionati della musica, presso il Palau de la Música, si svolgerà il 21 dicembre alle ore 19.30 il concerto speciale George Frideric Handel: El Messies e il Gran Concierto de Año Nuevo con repertorio di Johann Strauss il 26 dicembre 2017 alle ore 21. Imperdibili anche i cori natalizi “Nadal al carrer” il 16 dicembre lungo le strade del centro storico.
La mattina di venerdì 15 dicembre l’appuntamento è davanti la Cattedrale dove numerosi studenti delle scuole della città si ritroveranno insieme a cantare la tradizionale Nit de Nadal.

Happy New Year!
La notte del 31 dicembre, l’appuntamento sarà in Plaza dell’Ayuntamiento per aspettare la mezzanotte e gustare i famosi dodici acini d’uva, uno per ogni rintocco che parte dalla Torre dell’Orologio. Questa tradizione auspica la buona fortuna per il nuovo anno.
I festeggiamenti andranno avanti con la musica in piazza e tanti brindisi a base di “agua de Valencia”, il cocktail a base di succo di arancia, spumante spagnolo, vodka e gin. Per chi ama gustare vini di qualità, può brindare al nuovo anno con il Cava, vino spumante valenciano.
La notte sarà, poi, illuminata fino all’alba dal cosiddetto castillo, uno spettacolo di fuochi d’artificio.

Per chi non rinuncia allo sport neanche a Capodanno, l’appuntamento è il 30 dicembre con la San Silvestre Popular Valenciana: una corsa in maschera di 5 km per le vie della città.

Per chi invece sceglierà Valencia subito dopo il periodo natalizio, la festa continuerà con la tradizionale Cavalcata dei Re Magi: il 5 gennaio dalle ore 18.00, presso il Paseo de la Alameda, i tre Re Magi attraverseranno in un corteo le vie della città, regalando dolciumi a tutti i bambini.

Per info: http://www.visitvalencia.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − tre =

Mood Town

Le 5 spiagge da vedere assolutamente almeno una volta in Sardegna

DailyMood.it

Published

on

Ormai l’estate è alle porte, tutti ormai stanno pensando alle fatidiche vacanza, a quando seduti su una sdraio in riva al mare, si godranno le giornate di meritato riposo.
La Sardegna è da sempre una delle mete più ambite sia dagli italiani che dagli stranieri per le sue acque cristalline e le sue spiagge paradisiache.
Se questa è la prima estate che trascorrerete nella splendida isola ecco allora la classifica delle migliori spiagge di tutta l’isola.

1 CALA MARIOLU \ Punta Ispulgi – Baunei – Ogliastra, una spiaggia raggiungibile solo via mare, dai colori turchese accesso, e una spiaggia composta da cristalli di quarzo bianchissimi.

 


2 CALA SPINOSA \ Santa Teresa Gallura – Olbia-Tempio.
Non propriamente semplicissima da raggiungere, in quanto come fosse una spiaggia nascosta bisogna seguire un sentiero e scendere la scogliera, per poter godere di questo spettacolo

3 CALA COTICCIO \ Isola di Caprera – Olbia-Tempio. Qui si può arrivare molto facilmente via mare, affittando una barca, meglio un gommone o partecipando a uno dei tanti tour che quotidianamente portano i turisti a visitare l’arcipelago de La Maddalena.

4 TUERREDDA \ Teulada – Cagliari. Percorrendo la splendida strada costiera alla sinistra della città di Cagliari, circondata inizialmente da acqua, dal un lato il mare e dall’altro lo stagno con i fenicotteri e poi immersa nelle colline sarde fino ad arrivare a Pula, Chia. La laguna di Tuerredda ha dei colori incredibili, la spiaggia di per sè non è molto grande, con una sappia sottilissima e bianchissima, l’insenatura è dominata da un isolotto che si può tranquillamente raggiungere a nuoto.

5 LA PELOSA \ Stintino – Sassari. Una delle spiagge senza dubbio più belle che ci siano, caratterizzata da km di sabbia bianchissima e finissima e un fondale molto basso con un acqua trasparente.

La Sardegna anche se ha costi sopra la media, non è difficile da raggiungere, per questo vi consigliamo vivamente di fare un capatina online dove sarà possibile non solo raccogliere numerose informazioni utili sul viaggio, ma anche usufruire di agevolazioni e sconti sui biglietti per la nave.
Se non vi volete perdere questo paradiso terrestre affrettatevi a pianificare la vostra vacanza in Sardegna.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

I“gemelli diversi”: una selezione di attrazioni nel mondo incredibilmente simili tra loro

DailyMood.it

Published

on

Pablo Picasso diceva che al mondo “esistono più copie che originali”. Anche se l’artista con questa frase si riferiva alle persone, è possibile trovare dei ‘sosia’ anche nel mondo dei viaggi perché alcune delle meraviglie apprezzate dai viaggiatori non sono uniche al 100%. TripAdvisor, il sito per la pianificazione e la prenotazione dei viaggi, ha raccolto una selezione di attrazioni simili tra loro cercando di evidenziare i punti comuni e le differenze.
I viaggiatori che vogliono trarre il meglio dai loro viaggi possono anche prenotare tour per visitare queste attrazioni sul sito.

Il Campidoglio a Washington D.C. e a L’Avana
Il Campidoglio a Washington D.C. è stato costruito nel 18esimo secolo ed è noto per essere il “centro di controllo dell’America”, dove si riunisce il Senato e la House of Representatives.
Il Campidoglio a L’Avana è stato costruito all’inizio del 20esimo secolo. Anche in questo caso l’edificio ha una valenza politica a cui si aggiunge anche quella scientifica essendo sede di alcuni musei di scienza e tecnica. “Il Campidoglio è certamente motivo d’orgoglio per le persone del luogo essendo più alto di alcuni metri rispetto al suo ‘gemello’ di Washington” scrive un viaggiatore di TripAdvisor.

Il ponte di San Francisco e di Lisbona
• Il maestoso Golden Gate Bridge collega San Francisco e la Marin County coprendo una distanza di 2,7 km. Ogni anno vengono adoperati tra i 19.000 e i 38.000 litri di vernice per dipingere il ponte del suo caratteristico colore arancione/rosso. I viaggiatori sconsigliano di percorrerlo in bici per evitare di dover affrontare il traffico intenso.
• Le somiglianze con il Ponte 25 de Abril di Lisbona non sono una coincidenza: la American Bridge Company che ha importato l’acciaio dagli Stati Uniti, si è occupata della costruzione del ponte sospeso nella capitale portoghese. Entrambi i ponti sono stai immortalati in vari film di fama internazionale.

Le cascate negli Stati Uniti/Canada e in India
Le Cascate del Niagara si trovano sul confine tra gli Stati Uniti d’America e il Canada e attraggono oltre 18 milioni di turisti all’anno. 6.400 metri cubi d’acqua precipitano ogni secondo da un’altezza superiore a 60 metri.
• Vicino alla città di Jagdalpur si possono ammirare le Cascate di Chitrakoot, anche note come le “Cascate del Niagara dell’India” data la loro altezza che le rende le più imponenti dell’intero Paese. Chitrakoot è un celebre luogo di pellegrinaggio per gli Indù e il suo paesaggio è caratterizzato da montagne ricoperte da una ricca vegetazione. I viaggiatori apprezzano il fatto che questo luogo sia poco frequentato dai turisti e consigliano di visitarlo dopo la stagione dei monsoni che va da luglio a ottobre.

La Basilica a Città del Vaticano e la Cattedrale a Londra
La Basilica di San Pietro rappresenta la basilica papale più grande di Roma e Città del Vaticano ed è una delle chiese più importanti del mondo. La sua costruzione è stata realizzata tra il 1506 e il 1626. Al suo interno si possono ammirare opere di grande valore artistico come la Pietà di Michelangelo.
• Per la costruzione della St. Paul’s Cathedral di Londra, l’architetto Sir Christopher Wren si è ispirato alla Basilica di San Pietro: è l’unico edificio ecclesiastico in Inghilterra a vantare una cupola alta 111 metri. La cattedrale ha ospitato numerosi eventi di rilievo come il matrimonio tra il Principe Charles e Lady Diana e il Giubileo di Diamante della Regina.

La Statua della Libertà a New York e a Parigi
La Statua della Libertà di New York è alta 93 metri ed è stata donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886.
• A Parigi sono presenti varie statue della libertà ma solo una di queste è stata costruita in modo da dirigere lo sguardo verso la sorella maggiore a New York. Si tratta di una statua alta circa 11 metri sul versante ovest dell’Île aux Cygnes creata utilizzando uno stampo di un modello dell’originale.

Le Statue di Cristo: Rio de Janeiro, Lisbona e Puerto Plata
• La statua del Cristo Redentor in Brasile è alta 30 metri e si trova all’interno del Parco Nazionale di Tijuca sulla cima del Monte Corcovado. La statua è stata costruita nel 1931 in stile Art Deco ed è considerata una delle sette meraviglie del mondo moderno.
• Il Cristo Re ad Almada (Lisbona) raggiunge un’altezza simile con i suoi 28 metri ed è stato eretto su iniziativa di un arcivescovo ispirato da una visita al modello originale in Brasile. La statua è stata costruita come segno di gratitudine per il fatto che il Portogallo non è stato coinvolto nella seconda guerra mondiale.
• Anche nei Caraibi i viaggiatori possono trovare una statua di Cristo ispirata al modello brasiliano. L’opera è alta 16 metri e si trova sul monte Isabel de Torres a Puerto Plata, nella Repubblica Domenicana.

Notre-Dame: Parigi, Ho-Chi-Minh-City, Losanna
Notre Dame a Parigi è un edificio imponente che può ospitare fino a 10.000 persone. Le sue torri sono alte 69 metri e la navata principale è lunga 130 metri.
• I colonialisti francesi costruirono la Cattedrale di Notre Dame a Ho-Chi-Minh City alla fine del 19esimo secolo. Molti dei materiali utilizzati per la costruzione dell’edificio sono stati importati dalla Francia come i mattoni rossi provenienti da Marsilia o i vetri colorati provenienti da Chartres. Oggi questa chiesa viene considerata come uno degli edifici coloniali più belli al mondo, un’oasi di tranquillità e un rifugio dal caos della città.
• Nello stesso periodo in cui è stata costruita la Chiesa parigina, a Losanna venne eretta la Cattedrale di Notre Dame, uno dei principali edifici gotici della Svizzera. “Dal 2003 nella cattedrale è presente un organo con circa 7.000 canne” racconta un viaggiatore di TripAdvisor.

Le Torri di Parigi e Tokyo
• “Veramente impressionante” dicono molti viaggiatori di TripAdvisor riferendosi alla Torre Eiffel di Parigi. Questa emblematica struttura in ferro è stata creata in occasione dell’esposizione universale del 1889 e all’epoca non era molto apprezzata dagli abitanti del luogo. Per arrivare in cima bisogna salire oltre 1.600 gradini.
La torre di Tokyo è stata costruita nel 1958 sul modello di quella francese. Con i suoi 330 metri di altezza è un simbolo della ricostruzione giapponese dopo la fine della seconda guerra mondiale. Come nel caso della Torre Eiffel, anche la torre di Tokyo ha fatto da sfondo a numerose scene di celebri film.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Dal Mar Rosso alla Crociera sul Nilo: con Turisanda si parte alla scoperta della bellezza dell’Egitto

Published

on

L’Egitto, il Paese del sole, è la terra dove il tempo si è fermato, tra incredibili misteri, fascino e tesori inestimabili. Paese culla di una delle civiltà tra le più antiche e affascinanti del mondo: il passato vive ancora nel presente ed è tangibile attraverso i meravigliosi monumenti sopravvissuti all’uomo e al tempo.
Dalle Piramidi di Giza al Tempio di Karnak a Luxor, dalla Valle dei Re al complesso archeologico di Abu Simbel, vale la pena ammirare l’imponenza di queste meraviglie dell’umanità almeno una volta nella vita.
Turisanda propone in Egitto una vacanza a 5 stelle presso il Turisanda Club Cyrene Grand Hotel a Sharm el Sheik. Affacciata su una delle baie più belle di Sharm, con un’incantevole vista del Mar Rosso, la struttura offre camere tutte elegantemente arredate e divise in standard o junior suite. A disposizione degli ospiti quattro piscine, area solarium con lettini e ombrelloni e centro benessere. Per gli amanti dello sport, l’hotel offre l’opportunità di praticare numerose attività tra cui wind surf, beach volley, snorkeling, biliardo.
Servizio esclusivo di Turisanda, inoltre, è la presenza in struttura di un biologo naturalista, che accompagna gli ospiti durante lo snorkeling e nelle escursioni e organizza piacevoli incontri serali informativi sugli aspetti naturalistici della destinazione.
Come da tradizione Turisanda, inoltre, non manca un’attenzione particolare alla cucina, che propone specialità del luogo e piatti della tradizione italiana, grazie alla presenza dello chef italiano in loco.
Se non bastasse, il soggiorno in Egitto può essere combinato con un’indimenticabile Crociera sul Nilo: un itinerario alla scoperta dell’Antico Egitto a bordo della motonave dahabeya Aquamarine. Le dahabeya, termine che in lingua araba significa “barca dorata”, nell’antichità erano sfarzose navi dipinte in oro, utilizzate dai Faraoni prima e dai sultani in epoca più recente.
La dahabeya Aquamarine è stata appositamente ricreata per solcare le acque del Nilo e permettere di vivere un’elegante esperienza in un’atmosfera d’altri tempi, accompagnando alla scoperta dei gioielli del fiume.
Una navigazione lenta, ideale per vivere e apprezzare al meglio gli affascinanti contrasti che offre l’Egitto: il verde rigoglioso delle piante lungo le sponde con il deserto che si affaccia a poche centinaia di metri, il silenzio tenebroso della città dei morti e sulla sponda opposta il brulichio del souk, il tipico mercato con il suo cocktail di colori, profumi e voci.
La nave dispone di eleganti cabine completamente equipaggiate, con finestre esterne e bagno privato e offre agli ospiti il trattamento soft all inclusive. In pieno stile coloniale inglese, alle 17 viene servito il tè, accompagnato da biscotti e pasticcini: una coccola in più per sentirsi esploratori dell’Ottocento, senza rinunciare ai comfort della vita moderna.

Per info: www.turisanda.it

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending