Connect with us

Mood Town

Il viaggio di nozze nei luoghi del Trono di Spade e le altre lune di miele alternative per il 2017/18

DailyMood.it

Published

on

Viaggi di nozze ispirati a film e serie tv, viaggi vegan, zaino in spalla, senza aereo oppure facendo il giro del mondo: sono le lune di miele più insolite organizzate dai consulenti CartOrange.

Nella serie tv Il Trono di Spade le nozze dei personaggi sono famose per essere teatro di fatti di sangue e drammatiche svolte della trama. Ma agli sposi italiani questo non sembra importare: il viaggio di nozze nei luoghi dove sono state girate le vicende di Jon Snow e Daenerys Targaryen è fra quelli più di tendenza per il 2017/18. «I viaggi a tema oggi sono sempre più richiesti» conferma Jessica Sardella di CartOrange, la più grande azienda italiana di consulenti di viaggio. «Questo perché per gli sposi la luna di miele non è una vacanza come le altre: è vista come un momento unico e speciale nella propria vita insieme, un’occasione non solo per rilassarsi ma anche per vivere insieme le proprie passioni e fare esperienze nuove e fuori dal comune».
CartOrange, che è specialista dei viaggi di nozze su misura, con itinerari personalizzati e ricchi di “chicche” attentamente selezionate, ha individuato le cinque lune di miele alternative più trendy per la prossima stagione.

1) Sulle orme di Jon Snow – Game of Thrones, da noi in onda con il titolo Il Trono di Spade, è una serie tv dal successo planetario che è stata girata in alcuni dei luoghi più suggestivi del mondo. «Irlanda del Nord, Spagna, Malta, Marocco, Islanda e Croazia: c’è l’imbarazzo della scelta –spiega Sardella–. Per un viaggio di nozze attualmente in preparazione abbiamo proposto agli sposi di abbinare più di una di queste mete: avendo tempo e budget a disposizione si può per esempio passare dalle distese ghiacciate dell’Islanda, ai castelli ricchi di storia nei dintorni di Belfast, per poi concludere al mare e al caldo, sulle spiagge di Malta o della Croazia».

2) Il giro del mondo a tema cinematografico – Una richiesta molto popolare ultimamente è quella di “circumnavigare” il globo, ovviamente sfruttando le tratte delle compagnie aeree. E c’è chi ha unito a questo spunto anche la voglia di ripercorrere i set di film famosi. «Una coppia appassionata di cinema, che aveva organizzato il proprio matrimonio su questo tema, ha voluto portare questa suggestione anche nel viaggio –racconta Sardella–. Con 24 giorni a disposizione hanno vissuto le emozioni di tantissimi film: a New York hanno cenato nel ristorante di Harry ti presento Sally, a Las Vegas hanno soggiornato nell’hotel di Ocean’s Eleven, alle isole Fiji hanno visitato la spiaggia di Castaway e in Australia sono stati sui luoghi dell’omonimo film con Nicole Kidman e Hugh Jackman. Il giro del globo si è completato, sempre volando verso Ovest, con uno stop a Dubai, per visitare il grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa, dove Tom Cruise ha girato una scena adrenalinica in uno dei suoi Mission: Impossible».

3) Il viaggio di nozze senza aereo – All’estremo opposto del giro del mondo, c’è la luna di miele itinerante che esclude l’aereo come mezzo di trasporto. «Chi ha paura di volare non deve rinunciare a fare un viaggio con i fiocchi –assicura Sardella–. Certo, dobbiamo rimanere nel corto-medio raggio, ma si possono fare tante cose diverse. Per esempio si può viaggiare comodamente in treno fra le grandi città europee –Berlino, Amsterdam, Parigi, Barcellona– e poi si può terminare la parte itinerante del viaggio in una città da dove partono delle crociere: Baleari, Nord Europa, Grecia o Balcani, per finire la luna di miele in relax e approdare infine in Italia».

4) Luna di miele in cammino – Le richieste di abbinare al viaggio un trekking in paesaggi mozzafiato sono in aumento, a testimoniare il crescente apprezzamento per i viaggi “slow”. «Il viaggio di nozze dura in media di più rispetto a una normale vacanza, quindi c’è il tempo per fare questo tipo di esperienza» spiega Jessica Sardella. Le destinazioni possibili sono molte: dal Perù alla Patagonia, dall’Indonesia alla Nuova Zelanda, con proposte di durata e difficoltà variabili. «Ci sono formule alla portata di tutti, con la possibilità di far trasportare tappa dopo tappa i bagagli pesanti, godendosi tutto il bello del cammino assieme a guide esperte» consiglia Sardella.

5) Viaggio di nozze vegan – Il 3% degli italiani dichiara di seguire una dieta vegana e anche chi si occupa di turismo deve essere preparato a seguire chi desidera un viaggio cruelty free. «Bisogna pianificare con largo anticipo per ricercare le strutture che danno le giuste garanzie –consiglia Jessica Sardella–. Le mete migliori sono i Caraibi, attrezzati per ricevere la clientela vegana molto presente nei vicini Stati Uniti, e naturalmente l’Oriente, dove l’alimentazione è tradizionalmente ricca di proposte vegetali. Ma affidandosi a un esperto che conosce gli indirizzi migliori, si può viaggiare ovunque nel mondo. Per esempio, per una giovane coppia amante della natura, entrambi vegetariani e con lui che oltretutto segue una dieta senza glutine, abbiamo organizzato un viaggio in una meta non molto veg friendly come il Sudafrica ».

Copertina by :Designed by v.ivash / Freepik

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − tredici =

Mood Town

La Top 10 delle metropoli europee più mainstream e le loro perle nascoste

DailyMood.it

Published

on

Alcune attrazioni sono ben conosciute dai turisti di tutto il mondo e sono un vero must: il Colosseo a Roma, gli Uffizi a Firenze o il Park Guell a Barcellona. In questi casi, si sa già che bisognerà prenotare per tempo e sgomitare in mezzo ai tanti turisti per il posto migliore o la foto perfetta e spesso la bellezza di quello che si sta visitando può essere rovinata dal grande afflusso di persone. Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha pensato, quindi, di dedicare uno studio alle perle nascoste delle città europee: quei luoghi poco conosciuti ma tanto apprezzati dai locali e dai turisti che ci capitano per caso, dove sentirsi trasportare dall’atmosfera della città e stare a contatto con la gente del posto. La classifica è stata creata tenendo in considerazione le attrazioni che hanno da 50 a 500 recensioni su Google e un punteggio da 4.8 a 5 stelle. Ecco la lista delle destinazioni europee che racchiudono più perle nascoste, e tre chicche imperdibili per ciascuna, scelte da Holidu:

  1. Mosca, Russia – 23 perle nascoste

Al primo posto, con ben 23 perle nascoste, si posiziona la capitale russa: tra la sua magia e le sue tante bellezze non può certamente mancare una visita alla Piazza Rossa, al Cremlino o al famosissimo Teatro del Bolshoi. Ma tralasciando queste famose attrazioni, cosa nasconde davvero Mosca per i turisti, che vogliono lasciare le strade conosciute?

  • Museo sulla storia della medicina: Forse non molti sanno che a Mosca si trova la più antica università di medicina di tutta la Russia. Fondata nel 1758 nel quartiere di Chamovniki, l’università Sechenov ospita anche un bellissimo museo. La particolarità di questo posto sono i reperti locali unici, che vi sono racchiusi all’interno, e la quantità di informazioni relative al progresso della medicina nel paese. 54 recensioni – 4.9 stelle
  • Casa di Stanislavskij: Un altro luogo imperdibile è l’appartamento del regista teatrale Konstantin Stanislavskij, oggi diventata un museo. Proprio nel centro di Mosca, questo luogo legato alla storia teatro vi darà la possibilità di conoscere da vicino il cosiddetto metodo Stanislavskij, o psicotecnica come lui stesso la chiamava, vedere dal vivo il suo ufficio e scoprire qualcosa in più sui suoi ultimi anni di vita. 54 recensioni – 4.9 stelle
  • Podpol’naya Tipografiya: La terza chicca è un’antica copisteria sotterranea, e non si tratta di una qualunque: per più di 100 anni ha, infatti, ingannato i passanti con la falsa insegna di “commercio all’ingrosso di prodotti caucasici”, stampando e diffondendo volantini rivoluzionari durante la Prima Rivoluzione Russa (1905-07). La copisteria si trova proprio vicino alla prigione di Butyrskaya e alla stazione di polizia. 68 recensioni – 4.8 stelle
  1. S. Pietroburgo, Russia – 16 perle nascoste

Al secondo posto, ci troviamo ancora in Russia con la bellissima San Pietroburgo, capitale imperiale per oltre due secoli, che si affaccia sul Mar Baltico. Chi ci è stato vi dirà sicuramente di visitare l’Hermitage, il Palazzo d’Inverno e la suggestiva chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, ma se si vuole seguire un itinerario diverso dal solito? S. Pietroburgo offre 16 perle nascoste, ecco le più belle:

  • Casa di Lev Nikolaevič Gumilëv: Nel quartiere Tsentralny, il cuore della città, si trova l’appartamento di Gumilëv, famoso storico e antropologo sovietico dalla vita travagliata, che dopo aver speso 14 anni in un campo di lavoro, visse in questa casa gli ultimi anni di vita. Una visita potrà accompagnare tutti gli appassionati di storia a comprendere il suo pensiero e la sua influenza sulla geopolitica post sovietica. 71 recensioni – 4.9 stelle
  • Porta Trionfale di Narva: Un po’ fuori dal centro, nella Piazza Staček, si trova la Porta Trionfale di Narva. Costruita per celebrare la vittoria contro le armate di Napoleone, fu inizialmente costruita in legno, per essere poi ricostruita in bronzo e rame. Il colore verdastro dei materiali utilizzati offre una certa inusualità all’opera, che al proprio interno ha anche un piccolo museo di armi. Per i più curiosi, a S. Pietroburgo, si trova anche lo Studio di Mikhail Anikushin, lo scultore della Porta. 416 recensioni – 4.8 stelle
  • Dom Arkhitektora: La terza e ultima perla di S. Pietroburgo è davvero nascosta! A due passi dalla Cattedrale di Sant’Isacco si trova la Dom Arkhitektora, conosciuta come la “Casa degli Architetti” e creata nel 1932. Dall’esterno sembra un edificio privo di importanza, eppure gli interni vi stupiranno davvero: ricchezza dei dettagli, ampie stanze e decorazioni di classe vi faranno immergere in un ambiente davvero magico. 98 recensioni – 4.8 stelle
  1. Kiev, Ucraina – 9 perle nascoste

Andando verso ovest, chiude il podio la capitale ucraina, con ben 9 perle nascoste per i visitatori più curiosi. Si certo, chi va in vacanza a Kiev, non può farsi mancare il Monastero delle grotte e la cattedrale di S. Sofia, ma quali sono i posti più inusuali, che solo la gente del posto conosce o dove sentirsi meno turisti?

  • Victoria Museum: Si tratta di una chicca davvero imperdibile, che si trova nel quartiere storico di Pecherskyi. La storia dei costumi e dello stile dal 18esimo al 20esimo secolo e tutti gli abiti originali aspettano gli appassionati di moda di tutto il mondo, che si trovano nella capitale, per una visita da lasciare a bocca aperta. 81 recensioni – 5 stelle
  • Artkvadrat: Poco lontano dal centro, ecco un’altra perla nascosta…l’Artkvadrat! Si tratta di un teatro davvero inusuale: dal 1991 è, infatti, l’unico in Ucraina completamente basato su improvvisazione e live show. Per chi vive alla giornata, è possibile godersi uno spettacolo senza sapere cosa aspettarsi proprio qui. 130 recensioni – 4.8 stelle
  • Muzey Komp’yuteriv Ta Prohramnoho Zabezpechennya: In un mondo sempre più tecnologico, una vista all’originalissimo museo della storia dei computer è certamente d’obbligo. Il museo si trova a ovest del Dnepr, il fiume che attraversa Kiev, ed è apprezzato non solo dai fanatici del settore, ma anche da chi è curioso di scoprire di più! 425 recensioni – 4.9 stelle
  1. Berlino, Germania – 7 perle nascoste

La capitale tedesca non poteva certo mancare in questa classifica: alternativa, originale e piena di storia, Berlino nasconde ben 7 chicche tra i suoi meandri, che allieteranno i turisti più esigenti, coloro che non si accontentano di visitare la Porta di Brandeburgo, il Reichstag e i resti del muro di Berlino.

  • Theater im Keller: La prima chicca si trova a sud della città, nella zona di Reuterkiez: il Theater im Keller. In questo teatro, aperto dal 1987, vengono organizzati più di 100 spettacoli l’anno, di cui i più importanti seguono il genere travesti, e sono anche quelli per cui è più conosciuto. I Travestieshow sono perfetti per chi vuole godersi uno spettacolo diverso dal solito e ridere a crepapelle. 144 recensioni – 4.8 stelle
  • Flimrauschpalast: Proiezioni originali, ottima qualità audio-video e un’atmosfera intima e rilassata: tutto questo è possibile al Flimrauschpalast. Si tratta di un piccolo cinema dall’anima indie, all’interno di una vecchia fabbrica, situato nel quartiere multiculturale di Moabit. Per gli amanti dei manga, ogni secondo lunedì del mese vengono organizzate proiezioni anime con sottotitoli in inglese! 92 recensioni – 4.8 stelle
  • SALZIG Berlin: La street art di Berlino è forse conosciuta in tutta Europa ed esiste un posto davvero speciale dove poterla osservare. Stiamo parlando di SALZIG Berlin: una galleria d’arte, un negozio…un’esperienza! Questo luogo magico si trova nel quartiere più punk e alternativo di Berlino: il Friedrichshain. Qui è possibile trovare opere di street artist locali e anche portarsene a casa qualcuna, facendosi consigliare dal gentile proprietario, per non dimenticare il proprio viaggio in Germania. 67 recensioni – 5 stelle
  1. Londra, Regno Unito – 7 perle nascoste

Non c’è dubbio che la capitale del Regno Unito sia una delle mete più gettonate d’Europa e che la maggior parte dei visitatori vogliano visitare il Big Ben, Buckingham Palace o fare un giro sulla London Eye, ma perchè non partire alla ricerca delle perle nascoste che solo una città dinamica come Londra può offrire?

  • Howard Griffin Gallery: Nell’elegante quartiere di Mayfair, a due passi da Hyde Park, si trova questa suggestiva e colorata galleria d’arte. Le sue peculiarità sono l’ambiente informale e le diverse esposizioni che si susseguono, incentrate soprattutto sulla street art: si tratta di una vera e propria perla in mezzo alle tante gallerie della zona! 58 recensioni – 4.9 stelle
  • The Castle Cinema: Per coloro che amano i cinema piccoli e accoglienti, questo luogo è davvero un must. Vicino al Parco olimpico dedicato alla Regina Elisabetta, questo edificio è nato come cinema indipendente nel 1913 e dopo aver cambiato gestione negli anni, dal 2016 è un cinema con tanto di bellissimo lounge bar. Vi innamorerete del soffitto curvo e della lunga storia, che racconta questo luogo! 221 recensioni – 4.8 stelle
  • Parasol Unit: Si tratta di una fondazione no-profit di arte contemporanea nel quartiere Hoxton, a est di Londra. L’atmosfera hipster e creativa dell’area accoglie armoniosamente questo luogo d’arte, che ha come unico scopo la condivisione, in un ambiente stiloso e inusuale. 53 recensioni – 4.9 stelle

 

  1. Budapest, Hungary – 6 perle nascoste

Per il settimo posto, ci spostiamo a Budapest con le sue 6 chicche per i viaggiatori più curiosi! Chi è stato nella capitale ungherese, sarà sicuramente andato alle terme di Széchenyi, e sarà anche stato spiacevolmente sorpreso dall’incredibile numero di persone! Ecco quindi qualche perla nascosta per evitare le folle di turisti:

  • Stúdió K Színház: Spettacoli originali in un luogo alternativo, indipendente e intimo: tutto questo è lo Stúdió K Színház, un piccolo teatro a est del Danubio, poco lontano dal centro città. Qui è possibile rilassarsi e godersi uno spettacolo diverso dal solito in un ambiente intimo, in compagnia. 164 recensioni – 4.9 stelle
  • Arnoldo: Nel quartiere culturale di Újbuda, l’Arnoldo vi stupira sul serio! Si tratta di una galleria d’arte, dove poter sorseggiare caffè e mangiare buonissimi cioccolatini fatti a mano, mentre si contemplano opere di artisti locali. Il locale piccolo e accogliente è stato proprio creato da un artista, Arnold Gross, e prende proprio il suo nome. 89 recensioni – 4.9 stelle
  • Koller Galeria: Chi fosse interessato a conoscere più da vicino gli artisti locali, potrà visitare la Galleria Koller, nel quartiere del castello di Buda. Si tratta di una piccola galleria d’arte dedicata a dipinti, sculture, litografie e tanto altro! Particolarmente suggestivo è il giardino circostante, con bellissime sculture immerse nel verde. 118 recensioni – 4.8 stelle

 

  1. Vienna, Austria – 5 perle nascoste

Al settimo posto si assesta la bellissima capitale austriaca con un totale di 5 perle nascoste. Vienna è una città per gli amanti dell’arte e della musica ed è conosciuta soprattutto per il Palazzo di Sissi, Schönbrunn e il Museo del Belvedere…ma c’è molto altro da scoprire!

  • Third Man Museum: Si tratta di un museo dedicato al celebre film noir degli anni ‘40 “Il terzo uomo”, ambientato nella Vienna del dopoguerra. Il museo si trova nel quartiere universitario di Wieden e celebra questa pellicola grazie a incredibili reperti e retroscena, interessanti per gli amanti del film e del cinema in generale! 77 recensioni – 4.9 stelle
  • Salone di Gala della Libreria Nazionale Austriaca: Forse alcuni conoscono già la libreria nazionale austriaca, ma non sanno quale stanza sia la più bella da visitare! Stiamo parlando della Salone di Gala, forse tra le più belle al mondo: lunga 80 metri, con un’altezza di 20, è sovrastata da una cupola squisitamente affrescata e contiene più di 200.000 volumi…vale sicuramente la pena di visitarla e fotografarla! 107 recensioni – 4.8 stelle
  • Schlosstheater Schönbrunn: Proprio dietro al castello di Schönbrunn, si trova questo delizioso gioiello. Si tratta di un piccolo teatro, riccamente decorato, che vi lascerà a bocca aperta per la sua bellezza! Qui si potrà assistere a concerti e pièce teatrali di ogni tipo. 59 recensioni – 4.8 stelle
  1. Barcellona, Spagna – 4 perle nascoste

All’ottava posizione si trova Barcellona, il bellissimo capoluogo catalano dall’eccezionale urbanistica, con ben 4 perle nascoste. Questa maestosa città risente fortemente dei lavori e dai progetti di Antoni Gaudì e tutti conoscono sicuramente la Sagrada Familia, il Park Güell e Casa Batlló. Ma cos’altro c’è di sconosciuto da scoprire in una città così turistica?

  • Circo Raluy Legacy: Non ci si aspetterebbe mai che a soli due passi dalla famosissima spiaggia della Barceloneta, si nasconda una vera perla. Creato da un grande acrobata, il circo Raul Legacy allieta sia grandi che piccini a Plaça de l’Ictineo, con clown e artisti di ogni genere: qui ci si potrà fermare per una pausa rilassante e divertente! 477 recensioni – 4.8 stelle
  • Galería Maxó Petritxol 18: Sempre all’interno del bellissimo quartiere gotico troviamo la seconda perla. Si tratta di un’originale galleria d’arte, dove trovare il prossimo souvenir di Barcellona! Tra le tantissime opere, forse le più particolari sono proprio le cornici 3D: quadretti pieni di personalità, con scenette sovrapposte, che faranno invidia a tutti i vostri amici. 108 recensioni – 4.8 stelle
  • Teatro de los Sentidos: Chi fosse alla ricerca di un’esperienza surreale, originale e intima non può non fermarsi al teatro de los Sentidos, nel distretto Sants-Montjuic. Il nome è già tutto un programma: qui vi aspetta un’esperienza senza eguali, dove il tempo si ferma e chi guarda è parte integrante dello spettacolo, un piacere per i sensi in uno spazio ristretto e intimo. 107 recensioni – 4.8 stelle
  1. Zagreb, Croazia – 3 perle nascoste

Visitare Zagabria non vuol dire solo vedere la Cattedrale, il cimitero Mirogoj e il Museo Mimara. La capitale croata offre infatti altri luoghi, meno conosciuti dai turisti, ma molto apprezzati dai locali, che potrebbero essere la soluzione in un’affollata giornata d’estate.

  • Image of War: Situato nella città bassa, a due passi dal centro storico di Zagabria questo museo di fotografie di guerra lascerà ogni visitatore con il fiato sospeso. Al momento vengono mostrate fotografie della guerra d’indipendenza della Croazia (1991-95), scattate da celebri fotografi o da gente comune. Lo scopo di questa inusuale scelta è di avere diverse prospettive sulla guerra, per capirne la sua natura distruttiva. 79 recensioni – 4.9 stelle
  • Ljetna Pozornica Tuškanac: Nella parte della città alta, una chicca progettata da un illustre architetto croato trova spazio in mezzo all’area boschiva a nord della città. Si tratta di una sorta di arena, che funge da cinema all’aperto, per godersi un bel film in compagnia della dolce metà al chiaro di luna. 99 recensioni – 4.8 stelle
  • Backo Mini Express: In pieno centro, si trova questo delizioso museo di modellini di treni. Attenzione al dettaglio, effetti speciali spettacolari (vengono ricreati anche temporali) e tanto divertimento. Con la scusa dei più piccoli, anche i più grandi potranno giocare con i trenini o condurne addirittura uno! 321 recensioni – 4.8 stelle.
  1. Monaco di Baviera, Germania – 3 perle nascoste

Chiude la Top 10 Monaco di Baviera, conosciuta in tutto il mondo per l’Oktoberfest, altre sue celebri attrazioni sono Marienplatz e i Giardini Inglesi, tra i parchi urbani più grandi al mondo. Questi sono certamente dei must, ma siamo sicuri che sia tutto qui?

  • Alexander Krist Magic Theater: Nei pressi di una delle aree più dinamiche di Monaco, Sendlinger Tor, si trova un teatro davvero diverso dal solito! Il padrone di casa, Aleksander Krist, ama stupire con i suoi spettacoli divertenti, magici e originali in un ambiente intimo e confortevole. Se vi sentite pronti per uno spettacolo di magia questo è il posto giusto! 367 recensioni – 4.9 stelle
  • The TU film: Monaco è anche una città molto costosa e girare tutto il giorno può diventare dispendioso. Ecco perché questo cinema è una vera chicca! Si tratta di un’aula universitaria (si avete capito bene!), che diventa per l’occasione una sala cinematografica, al prezzo di soli 3€ a persona. La zona universitaria circostante, piena di pub e bar, è il posto perfetto per concludere la serata con un drink! 149 recensioni – 4.9 stelle
  • KUNSTLABOR: 50 stanze, 50 artisti e 5.000 m2 di arte, tutto questo è il Kunstlabor. Si tratta di un progetto portato avanti dal museo di arte contemporanea (MUDEC), per dare spazio alla creatività di artisti internazionali, che hanno spruzzato vernice, dipinto, distrutto e creato opere d’arte nei piani di un edificio in disuso a Laim, a ovest di Monaco. Qui è possibile immergersi nella street art come mai prima d’ora! 75 recensioni – 4.8 stelle

Le perle nascoste più bizzarre

Tra i luoghi più nascosti e molto apprezzati, ci sono spesso posti davvero inusuali! Tra questi, alcuni dei più particolari sono, ad esempio, il Museo de Historia de la Computación a Càceres, in Spagna. Qui si ripercorre la storia della Apple, con una collezione completa e più di 300 computer. Un altro luogo nascosto è la Crack house di Zurigo: qui è possibile scoprire di più sulla storia del crack, in un ambiente colorato e familiare, aperto solo durante il weekend. Un’ultima chicca si trova a Mönchengladbach, nord-est della Germania, e si tratta di Stars of the Galaxy: un museo dedicato agli amanti di Star Wars con figure ad altezza naturale, modellini lego e tanto divertimento. Qui è possibile anche vedere dal vivo il camminatore AT-AT, costruito per la premiere di Star Wars “Special edition” nel 1999.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Dimore D’Epoca : viaggio unico, luogo esclusivo, ambiente ospitale

DailyMood.it

Published

on

Parlare di fughe romantiche, notti incantate, weekend d’arte e cultura, giornate di benessere, o scoperte di tradizioni culinarie, in ambienti che racchiudono storie sorprendenti, avendo sempre la certezza di aver scelto bene, vuol dire entrare nel mondo meraviglioso di Dimore D’Epoca.

castello valenzino

Per capire davvero di cosa parliamo dobbiamo scoprire chi è veramente Dimore D’Epoca e lo potremo sapere iniziando dalla sua storia.
Nel 1999 un gruppo di albergatori accumunati da esigenze e obiettivi analoghi, decide di mettere insieme il valore delle proprie strutture accuratamente restaurate e trasformate in particolarissimi alberghi dallo stile unico.

Con il tempo il numero delle strutture è aumentato sino ad accogliere oggi più di 130 castelli, ville di campagna, antichi palazzi signorili e interi borghi e diventare quindi una prestigiosa e unica catena italiana di strutture ricettive di fascino, capaci di offrire ai propri ospiti un soggiorno che coniuga qualità, tradizione e cultura, all’insegna della ricchezza artistica e naturale di ciascun territorio. Dimore D’Epoca unica nel suo genere, consente ai viaggiatori di immergersi in un’atmosfera fuori dal tempo, assimilando pienamente i suoni, i sapori, i profumi e i clori che fanno di ogni dimora lo scenario unico di una vacanza indimenticabile.

Prestigio e accuratezza per gli ospiti ma anche per gli affiliati che Dimore D’Epoca promuove a livello nazionale e internazionale, con azioni articolate sfruttando potenzialità di canali differenti come: portali online, social marketing, directory, campagne stampa fiere e workshop il tutto con costi condivisi e quindi contenuti per gli associati.

Un tuffo nel passato con i confort del presente, tra qualità, tradizione, cultura, cibi italiani, all’insegna della ricchezza artistica e naturale di ciascun territorio, questa è la filosofia di Dimore D’Epoca.

https://www.dimoredepoca.it/it/

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

In fuga per Pasqua e Primo Maggio: destinazione Tunisia

DailyMood.it

Published

on

Vicina ed esotica, la Tunisia è una meta perfetta in ogni momento dell’anno. Perché non approfittare dei ponti di Pasqua e del Primo Maggio per godere di un’anteprima dell’estate? È l’occasione perfetta per andare alla scoperta di questo territorio unico dove cultura e storia berbera, romana, araba, andalusa e francese si fondono in un caleidoscopio di colori, profumi e architetture.

Colorata, libera e affascinante: la Tunisia è piena di vita. Offre infatti un’ampia scelta di attività: arte e cultura, spa e centri di talassoterapia, natura incontaminata ma anche buon cibo e divertimento. Si rivela sempre più una destinazione adatta a tutti: coppie, famiglie, compagnie di amici e senior.

La capitale Tunisi mescola influenze nord africane, mediorientali ed europee. La città conserva ancora il suo fascino senza tempo con architetture tradizionali ed uniche. Alcuni palazzi sono invece stati convertiti in bed & breakfast, sale da tè, ristoranti o gallerie d’arte. La maggior parte degli edifici sono impreziositi da magnifiche terrazze dalle quali si può ammirare il panorama e ascoltare la chiamata alla preghiera dei Muezzin. “Perdersi” passeggiando per i vicoli della medina è un vero piccolo viaggio tra laboratori di artigiani, botteghe centenarie. La città offre poi moltissimo altro da vedere: i resti cartaginesi, l’intricata medina, la moschea Zituna, il coloratissimo souk e il Museo nazionale del Bardo. Il museo archeologico è situato nella meravigliosa e fastosa residenza del bey del XIX secolo: dal grande giardino svettano i tre piani dove sono esposte, tra le molte, la collezione più ricca di mosaici romani.

Tunisia, dicevamo, è sinonimo di libertà. E cosa può esserci di meglio di infiniti spazi aperti, come ad esempio il deserto del Sahara. Qui si ha l’occasione di rientrare in contatto con la natura. Addentrarsi tra le dune del Grande Erg con una vera carovana o viverlo senza rinunciare alle comodità, allora il glamping sarà la soluzione ideale. Tra Douz e Ksar Ghilane sorgono dei veri e propri accampamenti, campeggi o hotel dotati di tutti i comfort, ecosostenibili, nati dall’unione dei concetti di glamour e camping. Imperdibile la visita di Douz, l’oasi più grande e antica della Tunisia con il suo coloratissimo souk del giovedì, Chott El-Jerid il vastissimo lago salato della Tunisia che si presenta come una forte depressione del terreno esteso per oltre 5000 km² fino all’oasi di Ksar Ghilane nel Grand Erg Orientale.

Paese che vanta una cultura millenaria in tema di talassoterapia, con oltre sessanta centri dislocati lungo le sue coste, la Tunisia è una delle più importanti destinazioni per il benessere e la cura del corpo. L’acqua è da sempre fonte di bellezza e di salute naturale, impiegata in tutti i centri di bellezza di tutte le epoche dalle terme romane agli Hammam delle Medine. Da nord a sud numerosi hotel sono dotati di centri benessere che offrono massaggi, trattamenti completi e cure di bellezza à la carte. Si può dedicare qualche giorno al relax di coppia sulle coste dell’antica Cartagine, delle turchesi acque di Kelibia o Mahdia, della vivace Hammamet, ma anche della tranquilla Tabarka oppure dell’incantevole Djerba.

Paese che nasce e cresce tra contaminazioni ed influenze culturali, la Tunisia offre moltissimi luoghi di rara bellezza e siti archeologici visitabili in tutte le regioni, sette di questi sono patrocinati dall’Unesco: Cartagine, Dougga, El Jem, Kerkouane, le Medine di Tunisi, Kairouan e Sousse.

Nei souk delle Medine si possono assaporare lo “street food” tunisino, uno spuntino al volo tra le profumate e coloratissime bancarelle di spezie mentre si possono gustare piatti tradizionali – come il couscous, il brik o l’agnello – nei piccoli ristoranti e bar che costeggiano le città.

Grazie ad hotel di alta qualità, alle molte attività proposte e alla vicinanza con l’Italia, sono sempre più i senior che decidono di passare le loro vacanze in Tunisia o di trasferirsi in una delle tante villette affacciate sullo splendido mare tunisino. Pasqua o il ponte del Primo Maggio potrebbero essere i pretesti perfetti per una piccola vacanza dal sapore quasi estivo.

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.tunisiaturismo.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending