Connect with us

Fashion News

Le Fashion Weeks: tutti i momenti chiave

DailyMood.it

Published

on

E’ tempo di Fashion Week!
New York, Londra, tra poco Milano e poi via alla volta di Parigi.
La redazione di DailyMood.it in collaborazione con ShopAlike.it vi regala quattro collage che raccolgono i momenti più iconici avvenuti nel corso degli anni delle quattro più grandi fashion week .
Riuscite, attraverso queste meravigliose immagini, ad individuare i momenti chiave che hanno caratterizzato ciascun evento?
Difficile vero?
Vi aiutiamo noi!

NEW YORK
nyc-collage-900px
Pronto Soccorso Fashion

1943 – Mentre a Parigi imperversano gli eventi della seconda guerra mondiale, New York prende le redini della scena fashion e dà vita a ”Press Week”, il primo evento stagionale legato alla moda della storia.
Chi ha sguinzagliato i cani?
2011Isaac Mizrahi introduce l’accessorio definitivo per una sfilata: barboncini color zucchero filato
Diversità in passerella
2014 – La dottoressa Danielle Sheypuk diventa la prima donna in sedia a rotelle a sfilare sulle passerelle della fashion week di New York, seguita da Jamie Brewer, la prima modella affetta da sindrome di Down.
Capricci a Nord Ovest
2015 – In braccio a Kim Kardashian, North West piange a dirotto durante tutta la sfilata del padre Kanye West a New York. Nonostante il disappunto della piccola North, lo show riceve elogi pressoché unanimi.
Fashion Gaga
2016Lady Gaga sfila per Marc Jacobs e dimostra che le donne sotto il metro e sessanta hanno lo stesso charme delle modelle slanciate

LONDRA

nyc-collage-900px
Dove tutto ha inizio
1984 – Si tiene a Londra la prima fashion week ufficiale
Sfilata tra amiche
1995 – Come ogni normale studentessa di moda, Stella McCartney organizza una sfilata di fine corso ed invita in passerella le sue migliori amiche. La cosa fuori dall’ordinario? Il fatto che tra queste figuri Kate Moss!
Io, Robot
1999 – Il leggendario stilista Alexander McQueen trasforma la sfilata in uno spettacolo di arte contemporanea, utilizzando due braccia robotiche per colorare i vestiti delle modelle sulla passerella.
Animalisti in passerella
2005 – Il movimento anti-pelliccia PETA interrompe una sfilata di Julien MacDonald
Sì, sua maestà
2006 – L’icona fashion Vivienne Westwood riceve il titolo di “Dama dell’Impero Britannico” dalla Regina Elisabetta II

MILANO

mln-collage-900px

Capezzoli al vento
1967 – Quando la famiglia Missoni decide di mostrare i capezzoli delle modelle durante una sfilata a Firenze, la stampa stronca lo show definendolo oltraggioso. A fronte della controversia, la famiglia decide di spostare lo show a Milano, dove ottiene il successo meritato.
Freedom
1991 – Durante una sfilata di Versace, le popolarissime Naomi Campbell, Cindy Crawford, Linda Evangelista e Christy Turlington sfilano mano nella mano intonando le note di “Freedom“, l’ultimissima hit di George Michael
Il vestito verde
2000 – Lo stesso vestito verde passato inosservato alla sfilata di Donatella Versace viene indossato da Jennifer Lopez e il mondo intero impazzisce
Mamma Mia
2015Dolce & Gabbana omaggiano la maternità utilizzando per il loro show solamente mamme-modelle
Selfie
2016Dolce & Gabbana incoraggiano le modelle a farsi selfie in passerella durante le sfilate, generando non poco scalpore sui social media

PARIGI

prs-collage-900px
Anche i migliori inciampano
1993 – Complici i tacchi vertiginosi, Naomi Campbell capitombola sulla passerella durante una sfilata di Vivienne Westwood. Come una vera professionista, però, la Venere nera si rialza immediatamente e continua lo show.
Excusez-moi?
2011 – Poco prima della fashion week, Dior licenzia il suo acclamato direttore creativo – John Galliano – per dei commenti antisemiti fatti ai danni di una coppia in un bar di Parigi
Hula Hoot
2012 – Il direttore creativo di Chanel – Karl Lagerfeld – sorprende il pubblico con la sua nuova borsa da spiaggia-hula hoop. Nonostante i media impazziscano per la curiosa invenzione, la sua praticità viene subito messa in discussione.
Contanti o carta?
2014 Chanel mette in piedi un supermercato finto che vede sfilare tra gli scaffali modelle come Rihanna, Cara Delevigne e Kendall Jenner. Successivamente allo show, il cibo usato per la messa in scena viene donato a un’associazione di beneficenza
Not safe for work
2015 – I modelli di Rick Owen sfilano senza pantaloni, generando un’ondata di fotografie non esattamente consone al luogo di lavoro

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 3 =

Fashion News

Prada for adidas Limited Edition

DailyMood.it

Published

on

Un sodalizio che inizia con una collaborazione. La prima fase – Prada for adidas Limited Edition – è un tributo alle iconiche scarpe di adidas Originals, le sneaker Superstar lanciate originariamente nel 1969 e tutt’oggi un emblema dello stile adidas Originals. L’edizione limitata include in abbinamento una nuova silhouette di borsa – Prada Bowling for adidas – che si ispira, con riferimenti al mondo dello sport, alla Bowling Bag di Prada e alla borsa da palestra adidas. Questo modello vuole raccontare le narrazioni condivise e le tradizioni intersecate di Prada e adidas.

Le Prada Superstar e la borsa Prada Bowling for adidas sono in vendita insieme come set; ogni pezzo è realizzato da Prada in Italia, a indicare l’eccellente qualità, sinonimo del marchio, la sua impareggiabile esperienza negli accessori e una tradizione lunga ben 106 anni nella pelletteria di lusso. Una partnership che riguarda la manifattura: un omaggio ai 50 anni della Superstar, impeccabile icona di stile che non necessita di essere ridisegnata, avendo oltrepassato i confini e sfidato ogni definizione per cinque decenni.

La coppia di modelli – ognuno con una dualità fondamentale alla base – si è trasformata evolvendo dalle proprie radici sportive e subculturali fino ad arrivare al lusso moderno. Le costanti sono pura semplicità e linee senza tempo: le sneaker Superstar sono reinterpretate usando pelle di primissima qualità di Prada per la tomaia con l’iconica punta a conchiglia in gomma di adidas Originals. Rifinite con una suola in gomma preformata a motivo spina di pesce, le sneaker presentano tre strisce dentellate e il logo del Trifoglio sul tallone a fianco del logo Prada. La borsa Prada Bowling for adidas è realizzata in pregiata pelle di vitello con una tracolla sportiva in nylon e i loghi Prada e adidas Originals riportati nella parte superiore della borsa in posizione centrale. Entrambi i prodotti sono proposti in bianco ottico con dettagli neri: chiari, semplici, immediatamente riconoscibili, delineano la genesi di Prada for adidas.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

A Natale regalati Les Essentiels dello stile femminile secondo American Vintage

DailyMood.it

Published

on

Lo stile è un gioco di cui le regole sono estremamente semplici: basta mettere insieme i pezzi giusti…et voilà, les jeux sont faits!
E quale occasione migliore del Natale per costruirsi un guardaroba di capi iconici e regalarsi quell’eleganza così casual e degagé insieme, tipica del brand francese, che permetterà di essere chic in ogni occasione, non solo sotto l’albero?

It piece immancabile nel guardaroba femminile è il trench: un passepartout iconico quanto basta, morbido e avvolgente, al quale American Vintage dona un’aria cinematografica e iperfemminile. La delicatezza tutta naturale del lyocell unita ai dettagli studiati – maxi tasche, cintura in vita, grandi revers- lo rendono perfetto sempre.

Il colore del Natale è uno solo: rosso come quello dell’ampio pull scollato a barchetta, tanto caldo quanto cool grazie alla sua forma over amplificata dalla doppia lavorazione e dal mix di materiali con cui è realizzato. Per illuminare ogni outfit, anche dopo le feste!
Per le più freddolose, ideale è indossare il turtleneck verde squillante, morbidissimo sulla pelle, incantevole per gli occhi, e avvolgersi nella maxi sciarpa, soft al punto giusto, dall’irrinunciabile fantasia tartan.
Avere lo stile delle feste (e non) è semplicissimo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

Natale 2019, i migliori look

Polici Francesca

Published

on

Quando ci avviciniamo all’ultimo mese dell’anno, il vero dilemma non è cosa mettere sotto l’albero di Natale (e la corsa sfrenata ai regali dell’ultimo momento), ma cosa indosseremo! E, diciamolo, il look natalizio ha sempre il suo fascino…

Iniziamo subito con il dire che i grandi classici, proprio perché tali, resistono al tempo. Non è detto che si debba scegliere necessariamente l’outfit più irriverente o anticonformista, quello è un dettaglio che possiamo relegare anche ai soli accessori – e se siete delle fan di Iris Apfel, saprete che sono anche i più importanti di tutti!

Vestito Pronovias (Credits Official website)

Quindi, largo al rosso. Sarà pure un cliché, ma cosa c’è di più natalizio? E poi, siete davvero in grado di resistere a questo abito dalla mise un po’ vintage, con gonna larga, scollatura profonda e dettagli in pizzo di Pronovias?
E per chi preferisce il pantalone, sempre rigorosamente total red, c’è anche l’opzione di questa elegantissima jumpsuit di MaxMara dalla forma rigida e strutturata con delicatissimo fiocco in vita.

Un altro grande must natalizio è naturalmente il glitterato. E cosa c’è di meglio di questo completo Max&Co con gonna larga e maglia con maniche a pipistrello?
In alternativa, per entrare già nel mood festivo di Capodanno, c’è anche l’abito total silver e soprattutto total glitter di Massimo Dutti che strizza l’occhio all’indimenticabile moda anni ’80.

Ma arriviamo alla parte più divertente e, forse, anche la più importante: gli accessori. Primo fra tutti, il soprabito. E qui non si accettano sfide e alternative. Il must per eccellenza è il bolerino in pelliccia di Ballantyne. Ormai il mondo della moda avrà pure abbracciato (giustamente, sia chiaro) la filosofia del “fur free”, ma cosa c’è di più bello di un pellicciotto in inverno? Ecologico, ma pur sempre un pellicciotto! Da abbinare magari con una bella pochette, sempre pelosa, di Moncler. In fondo, la tonalità cromatica è sempre la stessa.

Ma per chi non può rinunciare al fascino indiscreto del luccichio, c’è solo l’imbarazzo della scelta: dalla clutch di Christian Louboutin a quella di Luisa Spagnoli, passando ancora una volta per Pronovias.

Decollete Christian Louboutin (Credits Official website)

Per finire, l’accessorio più amato da tutte le donne: le scarpe. Anche qui, la scelta è piuttosto ampia e dipenderà dall’abito che avete scelto. Per chi predilige il classico decolleté, le proposte più interessanti sono sicuramente quello scamosciato di Cafè Noir e quello lucido di Christian Louboutin, entrambi total red, si intende.

Per chi ama invece la comodità e guarda con un misto di invidia, stima e incredulità le donne che sanno camminare sui tacchi a spillo, ci sono due ottime alternative: ballerine con tacco largo adornato di perline, che richiama anche il fiocco sulla punta del piede, di Salvatore Ferragamo; oppure dei classici e sgargianti tronchetti glitterati di Ballin – il tacco largo è sempre una certezza.

E non vi dimenticate dell’intimo (necessariamente rosso). Il completino che abbiamo scelto è quello di Stella McCartney, che come sempre ci dimostra che femminilità e comodità possono andare perfettamente d’accordo fra di loro.

E voi quale outfit indosserete la notte di Natale?

di Francesca Polici per DailyMood.it

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending