Connect with us

Resort & SPA

Charme sensoriale

DailyMood.it

Published

on

Con le sue caratteristiche cascine, nel cuore del villaggio provenzale di La Cadière d’Azur, affacciata sulle colline di Bandol, l’Hostellerie Bérard & Spa sposa in modo raffinato dolcezza e “arte di vivere”. Tutte le camere dai nomi evocativi della Provenza e sono arredate con mobili autentici.

Affreschi a mosaico raffiguranti vestali in toga, statue di pietra, pareti color mattone, fontane e vasche che ricordano che lʹacqua, fonte di ogni benessere, capace di procurare sollievo e tonificazione, e ancora lʹ hammam decorato con paste di vetro di Murano, ai portachiavi ornati di sesterzi, caratterizzano lʹingresso che dà l’impressione di essere trasportati un unʹaltra epoca.

Votata al culto dellʹarmonia del corpo e dello spirito, l’Aromaspa, in cui ogni dettaglio evoca la magnificenza del tempo ritrovato, si ispira alle terme romane. In questo ambiente, ogni singolo elemento è stato pensato e ideato con gusto e raffinatezza per fare dell’Aromaspa uno spazio unico che invita al riposo e alla meditazione. Al riparo dai raggi di sole che filtrano attraverso le pareti di vetro, fontana di ghiaccio, luminoterapia, cromoterapia, effluvi di oli essenziali mischiati agli zampilli dʹacqua immergono il corpo e lo spirito in una bolla di benessere per una parentesi magica e incantata fuori dal tempo, un viaggio nel cuore dellʹessenziale. Piogge del Mondo, massaggi modellanti zen o massaggi modellanti energetici di altra provenienza geografica, nebbie rilassanti o tonificanti, letto dʹacqua, bagni con vortici stimolanti e drenanti.

Info: hotel-berard.com

w6-hostellerie-berard-et-sp

w-hostellerie-berard-et-spa w-bassin-Copyright-Eliophot w1-hostellerie-berard-et-sp

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement

Resort & SPA

Villa e Palazzo Aminta: a Stresa il benessere è vista lago

Published

on

Come una gemma preziosa, incastonata nel diadema delle sponde del Lago Maggiore, si trova Villa e Palazzo Aminta, un resort di lusso parte del circuito The Leading Hotels of the World, dove potrete rigenerare mente e corpo, in uno scenario elegante ed esclusivo.

L’affettuosa atmosfera della casa privata, del calore famigliare e della cura premurosa contraddistinguono i gli spazi dell’hotel, dove lo scrosciare del tempo ha stratificato stili e tradizioni dell’arte Italiana.

Come un cuore pulsante il suggestivo Patio all’italiana diffonde cura e passione nelle sale che lo abbracciano, creando sensazioni di eleganza diffusa in un ambiente equilibrato e armonioso.
I pavimenti in seminato alla veneziana, le colonne di marmo scintillante, i drappi e i pregiati tessuti alle pareti avvolgono le sale in una luce soffusa suscitando un ammaliante gioco di riflessi cangianti.

La concezione del lusso viene ripensata e rinnovata a Villa e Palazzo Aminta, la ricercatezza degli stili più classici si fonde con una mentalità moderna e attenta, plasmando una dimensione intima nella quale potrete lasciarvi coccolare.

Potrete passeggiare tra gli intensi profumi dei rigogliosi giardini o avventurarvi in esaltanti escursioni fra i monti e i laghi. Alla sera, una candela vi attenderà per una romantica cena nel Ristorante I Mori, o potrete rilassarvi nell’accogliente SPA, servendovi dell’ampia scelta di trattamenti e rituali.

La storia

Sorto inizialmente come dimora personale dell’Ammiraglio della Regia Marina Francesco Capece, l’hotel porta ancora ad oggi il nome della sua amata, la diletta moglie Aminta. Nel lontano 1918 l’Ammiraglio, innamoratosi delle dolci linee del paesaggio lacustre, decise di porre su questi verdeggianti versanti le fondamenta per la sua raffinata abitazione.

Durante i decenni che trascorsero, furono molti i rappresentanti della Belle Epoque che camminarono tra le sale dell’allora dimora dell’Ammiraglio Capece.

Nel 1926, Paolo Troubetzkoy, grande artista di organi russe nato nella vicina Intra, realizzò una scultura al commediografo irlandese, e suo amico, George Bernard Shaw che visitò il Lago Maggiore ospite dell’Ammiraglio e sua moglie, e restò affascinato dalle incredibili suggestioni che il paesaggio ricreava in lui.

In anni più recenti, nel 1966, Liz Taylor e Richard Burton scelsero Villa Aminta per una delle loro innumerevoli fughe d’amore.

La Villa è stata poi ampliata e impreziosita con mobili antichi, stucchi, lampadari, tappezzerie preziose, arabeschi e volute orientaleggianti, in omaggio allo storico rapporto con la Repubblica di Venezia “porta dell’Oriente”.

La famiglia Zanetta ha riportato l’edificio ai suoi originali splendori, ricreando un fascino fiabesco e compiendo un’accurata ristrutturazione dove eleganza e classicità si sposano con i più moderni e avanzati standard tecnologici, generando un connubio di semplicità e freschezza che riveste ogni sala dell’hotel.

La Wellness Experience

Ripristinare l’armonia dell’intero essere, manipolando il corpo con il contatto, esaltando il gusto con l’alimentazione, sollecitando la mente con il piacere del lusso, del sole e del fascino di un luogo intriso di arte e natura: Villa e Palazzo Aminta è il luogo ideale per una rigenerante vacanza all’insegna del benessere. La sua prestigiosa SPA è un intimo ed accogliente rifugio dove poter riscoprire il piacere di prendersi cura di sé, immersi nella tipica atmosfera di un tempio zen, dai decori ispirati al Taj Mahal, con grandi quadri in oro e statue in pietra.

“I nostri ospiti richiedono il massimo ed è esattamente ciò che noi intendiamo offrire loro ogni giorno”, racconta Lucyna Dudzik, Spa Manager di Villa e Palazzo Aminta.Non solo l’ambiente, di per sé eccezionale per gusto e raffinatezza; anche la nostra preparazione professionale è oggetto di costante perfezionamento. Per quanto riguarda i prodotti abbiamo scelto la linea cosmetica Dolomitic Water. 100% Made in Italy, è composta da prodotti naturali, che utilizzano ingredienti biomimetici che la pelle assimila perfettamente, e sono privi di coloranti sintetici, con un‘unica profumazione molto delicata. Nascono dal connubio tra acqua dolomitica della Fonte di San Martino di Castrozza, porfido trentino e innovativi processi biotecnologici. Utilizzati nei nostri trattamenti viso e corpo trasformano ogni rituale in un’esperienza sensoriale a 360°”.

Uno dei trattamenti più richiesti è il Drenax plus Body Treatment. Inzia con un impacco ai sali basici, che favoriscono l’eliminazione delle scorie cutanee, a cui segue un massaggio linfodrenante durante il quale viene utilizzato Cryocell Draining Emulsion, le cui sostanze funzionali – Vitamina E, ippocastano titolato al 90% in escina, caffeina, edera, Ginkgo, carnitina ed estratto di Boswellia – ad elevata concentrazione agiscono sinergicamente con il massaggio per prevenire e contrastare la cellulite, stimolare il microcircolo e il drenaggio e prevenire la ritenzione e il ristagno di liquidi. L’applicazione del prodotto dona sollievo immediato e una piacevole sensazione di fresco, grazie anche ad una nuova molecola Myricelline che agisce su tre livelli, riducendo la lipogenesi, promuovendo la lipolisi e inibendo l’adipogenesi.
Il trattamento dura 70 min (Euro 110,00).

Per maggiori informazioni: https://www.villa-aminta.it/

di Lidia Pregtnolato per DailyMood.it

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

Matrimonio in vista? Ora si fa in agriturismo

Published

on

Location sfarzose e ambientazioni da favola sono state per anni la scelta prediletta di chi pronunciava il fatidico “sì”. Oggi invece lo stile country chic sta coinvolgendo anche il mondo del wedding e sempre più coppie scelgono gli agriturismi per celebrare il giorno più bello della loro vita. E non sono solo gli italiani a essere affascinati dalle atmosfere bucoliche ma sono in aumento anche le richieste da parte di sposi stranieri: secondo un’analisi di Agriturismo.it, nell’ultimo anno sono cresciute del 38% le richieste di matrimoni da parte di utenti provenienti dall’estero.
L’86% delle coppie che consultano il portale alla ricerca della location perfetta per le nozze è italiano e il 14% è straniero. Nel dettaglio, sul totale delle richieste oltre una su dieci proviene dall’Inghilterra, nazione che predilige in particolar modo le strutture toscane; la rimanente parte arriva da Germania e Francia.

Chi sceglie di sposarsi in agriturismo sembra preferire cerimonie più intime e infatti oltre la metà delle richieste (62%) arriva per matrimoni in cui non ci sono più di 50 invitati.
Analizzando le ricerche dei futuri sposi e rapportandole al numero di strutture presenti, si scopre che Lombardia, Toscana, Umbria, Lazio e Sicilia sono le cinque regioni dove il matrimonio in agriturismo risulta essere più gettonato.

Se i mesi preferiti per sposarsi in agriturismo sono giugno, in cui si concentra il 26% delle prenotazioni, e settembre (21%), quando è il momento in cui si pensa all’organizzazione? Stando all’analisi delle richieste degli utenti, i tre mesi che aprono l’anno sono quelli dedicati alla pianificazione dell’evento: tra gennaio e marzo si concentra infatti il 43% delle ricerche.

E il trend che ha rivalutato il country chic non interessa solo i futuri sposi: sono in costante aumento anche le prenotazioni per altre tipologie di eventi, come cresime, battesimi e comunioni. In questo caso, alle già citate Lombardia, Toscana e Lazio, si aggiungono nella top 5 delle regioni più prenotate la Puglia e la Campania.

«La moda che vede in auge le location bucoliche e la crescente importanza del cibo e dei prodotti del territorio stanno spingendo molto anche il segmento ristorativo in agriturismo – dichiara Francesco Lorenzani, CEO di Feries Srl, società di cui fa parte Agriturismo.it – Da qui la scelta sempre più diffusa, anche fra gli stranieri, di festeggiare matrimoni ed eventi in questo tipo di strutture».
Se anche voi state pensando di organizzare il vostro matrimonio, o una ricorrenza particolarmente importante, in una location dal fascino bucolico, eccone alcune da tenere sicuramente in considerazione.

In Calabria a Serra Giumenta
Su un’altura della campagna calabrese, tra lo Jonio e il Tirreno, immersa nelle colline vestite di vigne e uliveti, Il Castello di Serragiumenta, parte di Dimore d’Epoca, è un luogo di charme ideale per chi cerca un soggiorno di qualsiasi durata, una cucina speciale a base di prodotti locali, una vacanza equestre o per organizzare un evento speciale, a partire dai matrimoni, curati nei minimi particolari.
Costruito nel XVI secolo dal decimo conte di Altomonte, Pietro Antonio Sanseverino, il Castello di Serragiumenta testimonia una storia antica e lontana nei secoli, che nasce con la famiglia Sangineto, che regnò dai primi del 1300 fino al 1381, anno in cui ebbe inizio il dominio, plurisecolare, della famiglia Sanseverino.
Quello di Serra della Giumenta era infatti uno dei 12 suffeudi istituiti dal Conte Filippo di Sangineto per motivi di carattere militare ed economico.
Risale invece all’800, così come riportato in una mappa dell’epoca, la costruzione della Chiesetta con altare barocco, della stalla – oggi Voliera – e di altri piccoli edifici annessi.
La struttura del Castello, perfettamente restaurato, è rimasta a oggi inalterata. Gli interni, salone dopo salone, svelano l’atmosfera e il gusto sobrio delle dimore di campagna dell’epoca
Il matrimonio al Castello di Serragiumenta è intimo e gioioso, semplice e solenne, sempre elegante. Per gli sposi la cerimonia di rito civile celebrata in giardino o in terrazzo, nella luce calda e magica del tramonto sulle colline. Ampia la scelta per il rinfresco, con aperitivo in giardino e cena sul prato sotto un manto di stelle, o più intima in terrazzo, o classica sobria ed elegante nei saloni adibiti in dimora. Per il taglio della torta sempre il castello sullo sfondo, cornice unica. E la cura in ogni dettaglio: candele di ogni forma per illuminare un momento indimenticabile, allestimenti in materiali naturali, spesso realizzati in azienda: tutto grazie alla creatività curiosa e appassionata dello staff. E per le future spose, un piccolo ‘atelier’ con abiti bianchi vintage, di un’eleganza senza tempo.
Per informazioni: http://serragiumenta.com

 


In Toscana a Borgo I Vicelli Relais Firenze

Il matrimonio in Toscana è una fiaba che diviene reale, e l’agriturismo Borgo I Vicelli Relais Firenze, a Bagno A Ripoli, è la cornice perfetta per una cerimonia country chic in campagna e per un soggiorno intimo e di lusso con gli amici e gli invitati. Qui è stato ideato un pacchetto alternativo e originale, sviluppato su almeno tre giorni: quello dei preparativi e degli scherzi, il giorno del matrimonio e una giornata (o più) da trascorrere con una gita fuori porta, tra Firenze, Arezzo, Siena, la Val d’Orcia, le colline del Chianti o addirittura il mare, non così distante da questo prestigioso entroterra.
Immerso nella natura sorprendente delle colline del Chianti, tra uliveti, punteggiato di alberi maestosi, adorno di un lussureggiante tappeto verde, questo piccolo villaggio incantato presenta un’atmosfera tipicamente toscana e bucolica, ma offre agli ospiti anche tutti i comfort appartenenti alla più moderna concezione di hospitality: una spa con vasca idromassaggio e sauna, una piscina (di 162 mq) e un ristorante Evo, dedicato alla scoperta e al culto dell’olio, abbinato al cibo tradizionale.
Borgo I Vicelli Relais Firenze è una location ideale per ospitare gruppi di persone in una delicata atmosfera di eleganza soffusa, in una dimensione sospesa enfatizzata da una tenuta coltivata ad olivi. In estate e primavera il matrimonio in Toscana è senza dubbio all’aperto, con una swing band a spargere le note tra i fili d’erba e fiori del giardino.
Lo chef del ristorante progetterà assieme agli sposi un menù a tema, tradizionale toscano, che segua usanze rivisitandole con un tocco moderno e innovativo. La terrazza panoramica, affacciata sui colli a uliveto lascerà gli invitati a bocca aperta.
Per informazioni: http://www.borgoivicelli.com

In Sicilia all’agriturismo Monaci delle Terre Nere
Monaci delle Terre Nere è il luogo perfetto per le coppie in cerca di un ambiente davvero unico e della tranquillità data dall’avere un team dedicato per rendere indimenticabile il giorno del matrimonio.
l paesaggio è dominato da vigneti, uliveti e frutteti, adagiati sulla ricca e sinuosa terra. In sottofondo, la natura fa il suo corso e accompagna il lento scorrere del tempo. Per un romantico scambio delle fedi, potrete scegliere una delle terrazze della tenuta, in pietra lavica dell’Etna, oppure la cornice di un uliveto con vista vulcano o mare, mentre il ricevimento può svolgersi sulle terrazze della villa nobiliare, a bordo piscina o nelle aree verdi della tenuta.
Lo sfondo creato dalla magnificenza dell’Etna, il blu del mare, e il verde della tenuta saranno lo scenario naturale messo a disposizione per trasformare il giorno speciale in un evento unico che anche gli ospiti si porteranno per sempre nel cuore.
Cura per i dettagli, un meraviglioso sfondo naturale, ma anche una cucina autentica e piena di sapori. Sotto l’occhio attento del Maître D, gli chef creeranno un delizioso menu con autentici sapori siciliani accompagnati dall’ampia lista di vini, compresi quelli dell’azienda agricola annessa.
Se poi volete prolungare l’atmosfera di gioia del matrimonio, a disposizione 27 spaziose camere e suite, una piscina a sfioro, un bistrot, un bar a bordo piscina, un orto, una terrazza e un parco giochi per bambini. Il matrimonio qui può anche essere personalizzato con esperienze e attività come corsi di cucina, degustazioni di vini, escursioni nelle vicinanze, lezioni di Yoga, escursioni a cavallo.
Per informazioni: https://www.monacidelleterrenere.it

In Lombardia a Cascina Caremma
Ambiente rustico, ma raffinatamente curato in ogni dettaglio. Matrimonio in cascina is the new white. Se la pensate così, il vostro rito potete celebrarlo in questa location situata a Besate, poco distante da Milano, circondati da un paesaggio tinteggiato di verde. Tra campi adibiti all’agricoltura biologica, spazi benessere, terrazza panoramica coperta e antiche sale interne, qui tutto viene organizzato alla perfezione, inclusi servizi quali la fornitura delle varie figure professionali che ruotano attorno alla preparazione di un tale evento. Per un matrimonio slow a km zero, chiavi in mano.
In particolare, per il ricevimento, potete scegliere il Granaio, la più ampia delle sale interne, recuperata dalla ristrutturazione dell’antico granaio e ora uno splendido salone perfetto per ricevimenti anche numerosi. Situato al primo piano della struttura, risulta particolarmente luminoso ed è dotato di una lunga balconata con vista sul cortile. Le Sale Interne, invece, sono composte da tre ambienti completamente rinnovati con uno stile elegante, dove protagonisti sono gli antichi camini, le sedute in pelle e l’utilizzo tavoli tondi. Infine, il Fienile, spazio ottenuto dal recupero architettonico dell’antico fienile. Uno spazio di circa 500 mq coperto da un tetto di oltre 4 metri d’altezza completamente restaurato lasciando inalterato il fascino originale. Qui travi a vista e grandi arcate lasciano intravedere un magnifico panorama.
Per informazioni: http://www.caremma.com

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Resort & SPA

Nuovi Skyview Chalets: sulla testa, un tetto di stelle

Published

on

Se fossero semplici chalet, nonostante il luogo incantevole sul meraviglioso Lago di Dobbiaco (BZ) circondato dal teatro naturale delle Dolomiti, non ci sarebbe niente di davvero speciale. Invece, quelle disseminate nell’area del Toblacher See sono strutture futuristiche eppure perfettamente integrate nell’ambiente che consentono di dormire sotto il proverbiale – ma spesso inaccessibile – tetto di stelle. Il che giustifica la pertinente definizione di Skyview Chalets, dedicati a chi ama la libertà ma anche il massimo del comfort.

Grazie al talento visionario dell’architetto Paolo Scoglio  a giugno 2019, il sogno di Andreas Panzenberger è diventato una realtà sotto gli occhi di tutti: 12glass cube che ricordano il deck di una nave, realizzati da maestranze locali impegnate a reinterpretare un concetto tradizionale in senso ultra-contemporaneo, utilizzando stoffe e legni del territorio.

Quella di dormire sotto le stelle ma allo stesso tempo con la vista sul lago è un’ossessione che probabilmente Andreas covava fin da quando, correndo fuori dal ristorante gestito dalla mamma – mente dietro la nascita del campeggio – si ritrovava in uno spazio da togliere il fiato, tra alberi, acqua e cielo.

Quell’idea è montata giorno dopo giorno, nei suoi occhi di fotografo affermato in Germania, attratto dal soggetto proprio perché circondato da qualcosa di normalmente escluso alla vista, per una scelta arbitraria di chi scatta o per le canoniche convenzioni dell’architettura, che sopra la testa vuole un tetto cieco. Il richiamo del bosco e quello del vino hanno fatto il resto. Così, quando i genitori sono andati in pensione, Andreas, la sua compagna Barbara e il loro San Bernardo Lola hanno ripercorso a ritroso la strada per creare un posto unico, in cui la privacy e la tranquillità sono una religione.

A pochi chilometri dalle Tre Cime di Lavaredo ed esattamente al confine tra il Parco Naturale Dolomiti di Sesto e quello di Fanes-Sennes-Braies, il Toblacher See introduce alla dimensione innovativa degli Skyview Chalets con una reception ricavata dal legno dei pini del bosco, al di sotto della quale una cantina con enoteca e cella frigo è la plastica manifestazione della grande passione di Andreas per il vino e per le bollicine, alla base delle masterclass settimanali con più sommelier e delle esclusive degustazioni organizzate su un enorme tronco tagliato a metà.

Ogni glass cube – pensato per favorire il relax anche grazie alla presenza dei trucioli di cirmolo, noti per l’effetto di riduzione del ritmo del battito cardiaco – ha la propria Spa privata con sauna a infrarossi.

Basta muovere un passo all’interno, specie dopo il tramonto, per rendersi conto che la totale assenza dell’inquinamento luminoso permette di dormire letteralmente sotto un cielo di stelle, eccezionalmente invitato a entrare per via di una copertura trasparente, simbolo di un luogo in cui togliersi ogni peso è la prima regola per dimenticare lo stress.
Nella versione deluxe, lo chalet vanta anche una jacuzzi nel terrazzo panoramico. La colazione – ovviamente bio e con prodotti di strutture del territorio – viene recapitata e lasciata davanti alla porta con quad elettrici. Anche questo suggerisce come il Toblacher See sia un campeggio certificato ecologico, con riscaldamento a biomassa, dove viene quasi spontaneo camminare a piedi scalzi sui sassi intorno al lago e sulle sponde dei torrenti. Magari insieme al proprio cane, che qui è un ospite degno di un trattamento speciale, comprensivo di lettino, pappa biologica e doccia dedicata.

Al ritorno da una delle tante passeggiate nei dintorni, il ristorante “Il Fienile”, con vista spettacolare sul lago, è un porto sicuro in cui lasciarsi incantare da piatti tipici altoatesini reinventati con prodotti di qualità a Km0 da un cuoco siciliano che ha scelto di mantenere comunque l’impronta dei genitori di Andreas, esponenti di una grande tradizione di albergatori e macellai. Di mare in bassa stagione e di fiume tutto l’anno, il pesce è tra le portate cult di una tavola sulla quale non possono mancare i vini selezionati dallo stesso Andreas, signore e padrone di una cantina con oltre mille etichette diverse.

Il mini-market propone una vasta scelta dei migliori cibi biologici del territorio, tanto che sarebbe ipoteticamente possibile non oltrepassare mai i confini del Toblacher See senza sentire la mancanza di qualcosa.

In caso di astinenza da mondanità, Cortina è comunque ad appena mezz’ora di auto dagli Skyview Chalets, mentre Dobbiaco offre tentazioni irresistibili per fashion addicted come le boutique Franz Kraler. Inoltre, i gourmet sanno perfettamente che l’Alto Adige è la regione che vanta il maggior numero di ristoranti segnalati dalla prestigiosa Guida Michelin in proporzione al numero degli abitanti. Il che consente di proseguire una vacanza nel segno degli astri, concedendosi un dining around stellato sempre diverso.

Gli sportivi hanno infine l’imbarazzo della scelta, con una pista di fondo antistante, escursioni invernali con e senza ciaspole e un servizio di trasporto che ogni mezz’ora permette di raggiungere gli impianti di risalita per l’Area sciistica Tre Cime Dolomiti e quella di Plan de Corones. D’estate, i laghi dolomitici, i già citati parchi naturali e i percorsi di jogging sono una garanzia per tutti gli appassionati di escursioni a piedi e in bicicletta, in luoghi di culto come Prato Piazza, Val Fiscalina, Monte Serla, Croda deiBaranci, Croda Bagnata, Monte Specie, Monte Piano.

Su soggiorni di minimo 5 notti prontati con almeno 3 mesi di anticipo, Early Birds Fly The Highest garantisce infine uno sconto dell’8% sul prezzo di listino.

Per informazioni: https://www.skyview-chalets.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending