Connect with us

Style & Luxury

Collezionismo d’arte: in vendita la collezione di ceramiche Madoura del grande artista Pablo Picasso

Published

on

06 aprile 2012

L’ultima collezione di ceramiche di Picasso, la Madoura Collection, è ora in vendita. Annunciata la vendita della collezione Madoura, ultima opportunità per i collezionisti di comprare queste opere di Picasso direttamente dal luogo dove furono realizzate, il ceramificio Madoura, a Vallauris, in Francia. La collezione è messa in vendita da Alain Ramié, un amico e collega di Picasso per molti anni, l’autore del catalogo ragionato delle edizioni di ceramica dell’artista, oltre che il figlio dei proprietari del ceramificio, Georges e Suzanne Ramié. La famiglia Ramié ispirò Picasso per entrare nel mondo della ceramica per la prima volta,nel 1946. Fu l’inizio di una fascinazione che sarebbe durata fino agli ultimi anni della sua vita. Si stima che questa collezione senza rivali realizzi un totale di circa 2 milioni di sterline e sarà in esposizione al Christie’s South Kensington per oltre due giorni, il 25 e il 26 giugno.

La collezione comprenderà circa 550 pezzi in perfette condizioni, molti dei quali sono rimasti intoccati dal momento della loro creazione, così come stampe, poster, fotografie e mobili del ceramificio. Un’ampia selezione del catalogo ragionato di Picasso è in offerta, dai suoi primi lavori in ceramica del 1947 fino agli ultimi del 1971, e si stima di un valore da 100 sterline fino a 100.000 sterline a pezzo. I pezzi più importanti della collezione saranno esposti a Parigi, Hong Kong, e al Christie’s King Street in anteprima, prima dell’esposizione completa a South Kensington, LOndra.

India Phillips, specializzato in arte moderna e impressionista, ha commentato, “La galleria ha voluto lavorare con Alain Ramié per mettere in scena la collezione in vendita più importante mai tenutasi dedicata alle Ceramiche di Picasso. Lavori di simile qualità  e di una provenienza così impeccabile non saranno mai più offerti sul mercato, direttamente dalla Madoura Pottery dove Picasso si è innamorato per la prima volta del mezzo ceramico e dove ha trascorso molti dei più felici e più prolifici annmi della sua vita. Questa è un’opportunità unica nella vita del 20esimo secolo per i collezionisti di ceramiche e per gli appassionati ed esperti dell’opera di Picasso, e noi siamo molto felici di poter offrire ai nostri clienti opere di tale valore”.

Alain Ramié ha commentato: “Picasso era un maestro di tutte le forme d’arte in cui si è cimentato, e la ceramica non fa eccezione. Sono stato fortunato, per averlo visto lavorare e per aver pubblicato il catalogo ragionato delle edizioni in ceramica. Perciò speravo di rendere partecipi i conoscitori, i collezionisti e gli appassionati di tutto il mondo. Le ceramiche furono una grande passione di Picasso e sono stati una fonte di passione anche per me e i miei genitori. ora che il ceramificio è stato chiuso, è tempo per me di vendere questi pezzi da collezione e offrire agli amanti di Picasso di tutto il mondo l’opportunità di condividere con gioia quello che hanno dato a me”.

La collezione ha come pezzo forte il Grand vase aux femmes voilées, concepito da PIcasso nel 1950, di un valore di 70.000-100.000 sterline. In ogni caso, un gran numero di opere in offerta sono valutati tra 100 e 5.000 sterline l’uno, incluso il piatto figurativo Vallauris (stimato 5.000-7.000 sterline). Molti temi ricorrono tra la ceramica di Picsso oeuvre, che spesso si vedono nei suoi dipinti più famosi, incluse facce, uccelli, pesci e animali come scene di lotta tra tori, tutti rappresentati in scala.

Pablo Picasso venne a conoscenza del ceramificio Madoura nel  1946, durante una visita al festival annuale della ceramica a Vallauris, nel sud della Francia. Incantato dai lavori esposti, chiese di conoscere i creatori, Georges e Suzanne Ramié, che lo invitarono a vedere il loro lavoro. Picasso fu immediatamente ispirato e modellò tre pezzi quel giorno.

Un anno dopo, torno a vedere i suoi lavori finiti e fu deliziato dalla vista dei risultati ottenuti con questo mezzo artistico e non poté resistere ad iniziare a lavorarvi un’altra volta. Una sezione del laboratorio gli fu dedicata, perché si sedesse con i lavoratori,  mentre creava e sperimentava nuove tecniche.

Durante gli anni 40, Villauris diventò un importante luogo per la ceramica e l’artigianato e il romantico artista apprezzò il ritorno alla vita semplice dell’artigiano e il fatto di essere trattato proprio come ogni altro dipendente del laboratorio. Si dedicò alla vita da lavoratore, con come unica compagnia i suoi animali domestici, che divennero tra l’altro motivi tra i preferiti nelle sue opere di quella fase. La semplicità di Vallauris era in gran contrasto con la sua fama internazionale e ogni tanto venivano a fargli visita alcuni tra i più grandi nomi del 20esimo secolo, come Chagal, Cocteau, Brigitte Bardot, Gary Cooper e Richard Attenborough, a cui lui spiegava la sua tecnica e da cui si lasciava ispiare.

La Madoura Pottery occupava un posto davvero speciale nel cuore di Picasso ed ebbe una grande influenza sulla sua vita. Non solo fu qui che incontrò la sua seconda moglie, Jacqueline Roque, (come assistente ceramista), ma passò addirittura 24 anni lì a sperimentare e perfezionare le tecniche ceramiche. Tra il 1947 e il 1971, PIcasso produsse 633 diversi piatti, ciotole, vasi e altro, in edizioni limitate da 25 a 500. Grazie alla crescente fama di Picasso, il laboratorio Madoura ebbe modo di diffondere e pubblicare oggetti prodotti dall’artista direttamente lì.

Oggi la collezione è in vendita per gli appassionati e i collezionisti.

0 Users (1 voto)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Fashion News

Debutto d’estate: la collezione SS24 di Imperial all’insegna del colore e della libertà

Published

on

È tempo di estate con l’estetica glamour senza tempo di Imperial.

Il brand bolognese è lieto di annunciare il lancio della sua vibrante campagna primavera-estate 2024, che celebra lo spirito vivace di divertimento e libertà.

La campagna prende vita, unendo stili, personalità e passioni in un mix esplosivo di creatività, nella cornice francese del Felicetta Bistrot di Milano, il luogo d’élite dove la dolcezza della pasticceria francese si mescola con la moda più chic.

La collezione cattura l’essenza dell’estate con un turbine di emozioni. Parole d’ordine: divertimento, evasione, e joie de vivre.
I capi di Imperial riflettono questa energia, trasformando la moda in un veicolo per l’evasione e l’espressione libera di sé.

Un’eclettica schiera di personaggi dà vita alla campagna: Olivia, ballerina e fashion icon con un’eleganza che incanta; Gytis, artista e intellettuale in cerca di ispirazione; Edoardo, misterioso e affascinante; Yi, raffinata ed elegante con un tocco distintivo; Katjia, una presenza sofisticata che aggiunge classe al gruppo; Afrodite e Line, amiche con personalità diverse unite dalla compagnia della loro adorabile cagnolino Brioche.

Questa varietà di personaggi dimostra come Imperial sia in grado di abbracciare e valorizzare ogni singola personalità, offrendo una gamma diversificata di colori e stili che si adattano a tutti i gusti.

Per la donna, la collezione presenta stampe floreali, tessuti morbidi in viscosa e paillettes per uno stile rock e glamour. Le sovrapposizioni di pattern e tessuti, insieme alla presenza decisa dell’animalier, creano look audaci e distintivi, mentre le maxi camicie a righe e le felpe oversize completano il guardaroba quotidiano.

Per l’uomo, camicie fresche e colorate si abbinano a denim cargo e giacche elaborate, creando un mix di look decisi e originali. La possibilità di giocare con colori e tessuti permette infinite combinazioni, mentre gli accessori personalizzano ogni outfit con un tocco di individualità.

La campagna Spring Summer 2024 di Imperial incarna lo spirito della moda senza confini, invitando tutti a esplorare il proprio stile e ad abbracciare l’avventura della vita estiva. Imperial si conferma leader nel dettare i trend per gli audaci pionieri della moda in tutto il mondo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

Chinos per l’estate: Barbour Neuston! Praticità e design!

Published

on

La stagione estiva si sta avvicinando, sempre di più vediamo pubblicità e marketing, in ogni dove, che ci anticipa l’arrivo di quella che, per me, è una delle stagioni più belle dell’anno. Se parliamo di guardaroba maschile, questo crea vari problemi, perché non è facile trovare un prodotto che sia pratico, e leggero ma allo stesso tempo ricercato e di qualità, da poter diventare un jolly, da usare in tutte le nostre avventure estive.

Per questa stagione Barbour, che ricordiamo essere distribuito in Italia da WP Lavori In Corso, proprietaria anche del marchio Baracuta, inventore del famoso Harrington G9, presenta un modello davvero molto particolare, in Twill di cotone, un tessuto molto leggero, molto comodo, traspirante, e non eccessivamente slim, cosa che sopratutto in estate, è molto preziosa.
Questo pantalone, è dotato di un ticket pocket nella parte anteriore, molto carino perché, oltre che pratico, dona quel dettaglio in più simbolo di ricercatezza e attenzione. Nella parte posteriore troviamo invece una tasca lati portafoglio con una pattina, e l’altra classica a filetto con bottone.

I colori in cui è presentato sono il Sand, il Verde e il Navy. Ne ho acquistati tutti, poiché come stile e’ qualcosa di unico, e la durabilità e praticità del prodotto barbour e’ qualcosa di incredibile. Come potete vedere nelle foto, si abbina perfettamente ai classici colori da campagna, diventando un jolly vero e proprio. Da segnalare durante le giornate di pioggia, l’abbinamento con il G12 Harrington di Baracuta in colore Racing Green, per un look classico, senza tempo, e irrinunciabile a chi ama la filosofia di questo brand.

Link:
wpstore.it

https://wpstore.it/products/barbour-chino-neuston-trousers-mtr0606mtr-ol51?
_pos=9&_sid=fa23fbfcd&_ss=r

https://www.baracuta.com/it/products/baracuta-g12-baracuta-cloth-brcps0885bcny1-6368

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Accessori

Versace SVELA la SUA Più AUDACE collezione di sneaker

Published

on

Versace svela l’ultima innovazione nel campo delle calzature con il lancio di Versace Mercury, la sua nuova collezione di sneaker unisex. Realizzati in pregiata pelle di vitello e accomunati da una suola distintiva, i tre modelli di sneaker che compongono la famiglia “Versace Mercury” sono simbolo di una versatilità dal design futuristico ed enfatizzano la dedizione di Versace alle tecniche artigianali più innovative.

La sneaker Versace Mercury non è solo una scarpa; è un artefatto dal futuro.

L’intera collezione di sneaker Versace Mercury, comprese le sue edizioni speciali, sarà disponibile in numero limitato il 4 giugno su Versace.com e in selezionate boutique di tutto il mondo; seguirà un secondo lancio con una distribuzione più ampia.

LA VERSACE MERCURY È STATA CREATA COME…
UN ARTEFATTO DAL FUTURO
A testimonianza delle tecniche innovative utilizzate, Versace Mercury fonde con armonia un’estetica futuristica con il raffinato patrimonio creativo della Maison. Il design, che evoca il mondo della fantascienza, esprime l’idea di comfort e solidità e cela al tempo stesso una complessa struttura: 86 componenti, di cui 30 solo per la tomaia e la fodera, sono meticolosamente realizzati, tagliati e cuciti insieme con maestria e precisione per creare ogni paio di sneaker.

Versace Mercury si ispira all’agilità e alla leggerezza del dio Mercurio, e invita chi le indossa a intraprendere un viaggio nel tempo, attraverso molteplici dimensioni. Oltre le sue radici mitologiche, la sneaker integra elementi di diversi modelli di calzature e rappresenta un’esplorazione nell’ignoto, come simboleggia il gioco di ombre nelle immagini di campagna, coniugando tecnica e artigianalità. La sua silhouette racconta una metamorfosi dal giorno alla notte mentre i dettagli testurizzati, che in parte richiamano la pelle delle razze, rendono omaggio ad alcuni dei motivi più iconici di Versace.

UN SIMBOLO DI CONNESSIONE
Versace Mercury trascende sia il tempo che lo spazio con lo scopo di creare connessioni: le corde intrecciate e gli iconici dettagli della Greca non sono solo elementi di design ma simboleggiano l’unità, fungendo da tramite tra passato e futuro, tradizione e innovazione, consuetudine e ignoto.

Questo tema rimanda all’eredità di Versace, come testimoniano le campagne pubblicitarie degli anni ’80 e ’90 – in cui la presenza delle corde all’interno delle immagini raffigurava i legami tra persone, luoghi e tempi – e le celebri foto che hanno definito Versace, che elaboravano concetti come forza, senso di comunità e sicurezza in sé stessi.
Il valore della connessione si declina con Versace Mercury in chiave moderna e si adatta alla vita contemporanea, alle necessità e allo stile di chi la indossa.

UNA TESTIMONIANZA DI ARTIGIANALITÀ
Ogni sneaker Versace Mercury incarna la dedizione di Versace all’artigianalità di alto livello: per ogni paio di scarpe sono intrecciati a mano 16 metri di corda, con un processo di tessitura e applicazione della durata di oltre tre ore. Il design presenta inoltre un distintivo intreccio a zig zag e 30 componenti cuciti con precisione per creare la tomaia e la fodera di ogni paio, diventando così testimonianza di un’artigianalità innovativa e di una ricerca costante.

La tomaia si caratterizza per una serie di lacci intrecciati a mano, che conferiscono dinamicità al design. La nuova suola in EVA, decorata con il motivo Greca della Maison, e gli interni dipinti a mano garantiscono comfort e leggerezza. I sofisticati dettagli di personalizzazione includono il logo Versace sul tallone in metallo placcato, sulla linguetta e sugli occhielli e un nastro con motivo Greca in jacquard tono su tono.

Sul retro della linguetta sono riportati il codice corrispettivo del modello, il paese di produzione e le taglie. Un team di 27 artigiani ha lavorato all’assemblaggio di tutti gli elementi con grande cura, creando una scarpa completamente “Made in Italy” che cattura l’essenza di Versace e del suo heritage.

IN DETTAGLIO: LA COLLEZIONE VERSACE MERCURY
Il modello classico Versace Mercury M_VS_01 è disponibile nelle eleganti colorazioni total black e total white ed è caratterizzato da una tomaia in corda intrecciata a forma di conchiglia. Le edizioni speciali includono Versace Mercury M_VS_02, con lussuose applicazioni di strass accuratamente cucite a mano su una rete di cotone cerato, a sua volta intrecciata a mano, e disponibile in nero-argento e rosa-argento opaco. Versace Mercury M_VS_03 si distingue invece per la sua base bianco-argento-oro e sostituisce gli strass con dei nodi applicati artigianalmente allo stesso tipo di rete presente in Mercury M_VS_02.

Si aggiunge alla collezione il calzino Versace Mercury, progettato per completare il look della sneaker. Realizzato per offrire comodità senza rinunciare allo stile, presenta un logo a contrasto, consentendo a chi lo indossa di esprimere la propria individualità. Un design che simboleggia unità e forza: Versace guarda al futuro.

L’intera collezione di sneaker Versace Mercury, comprese le sue edizioni speciali, sarà disponibile in numero limitato il 4 giugno. In linea con il suo design innovativo e la volontà di Versace di creare esperienze e connessioni, il lancio prevederà anche attività legate al mondo del Metaverso, un’esperienza di Augmented Reality su Snapchat e una collezione digitale per Bitmoji.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending