Social Beauty: un noto brand di cosmetica internazionale sostiene un progetto educational con un "Master in dermatologia tropicale" per educare alla cura della cute

0

21 giugno 2012

Sostenere programmi di educazione e prevenzione nell’ambito della cute e ricercare la risposta specifica per ogni tipo di pelle, rappresentano da sempre un punto fondamentale per Vichy.

Dopo l’impegno educazionale cominciato nel 2010 con il “Progetto Etiopia,” ora il brand è accanto all’Associazione Shosholoza Onlus, per la creazione del primo Master in dermatologia tropicale dedicato agli operatori sanitari etiopi.

In Etiopia le malattie dermatologiche hanno una diff usione molto elevata e portano a conseguenze invalidanti. A una presenza elevata di pazienti fa da contraltare un numero di medici specialisti bassissimo, concentrati nella capitale Addis Abeba e in pochi altri grandi centri.

Nelle zone rurali invece, dove vive la grandissima maggioranza della popolazione, la figura del nurse (equivalente ai nosti infermieri) rappresenta l’unica risposta medica a disposizione, essendo a lui affidato il compito di gestire l’Health Center del distretto.

Il progetto “Dermomaster for Nurses”, nasce dalla volontà dei membri dell’Associazione Shosholoza Onlus, di mettere a disposizione la conoscenza e la professionalità della cultura occidentale per educare gli operatori sanitari locali allo scopo di renderli prima di tutto autonomi.

Vichy, in continuità con la sua vocazione educazionale, partecipa attivamente allo sviluppo del progetto e si pone come partner d’eccezione accanto all’Associazione.

Il progetto ha l’obiettivo di formare i “nurses”, la colonna portante della sanità sul territorio, affinché siano in grado di diagnosticare e di trattare la maggior parte delle manifestazioni dermatologiche.

Una sfida difficile, ma estremamente efficace per dare una risposta concreta alla domanda di cure della popolazione rurale.

Il Master, della durata di 18 mesi e sviluppato in 5 sessioni formative, è già iniziato il 1 giugno 2012 e vedrà  la partecipazione di 20 nurses per sessione, infermieri diplomati con almeno due anni di esperienza, selezionati tramite concorso pubblico.

Gli obiettivi del progetto sono molteplici: da un lato, contrastare la diffusione della malattie della pelle e dall’altro generare clinici specializzati nella prevenzione, nella diagnosi e nel trattamento di malattie sia tropicali che comuni, e nella gestione delle emergenze mediche legate alla pelle.

Al termine del master, 100 nurses saranno specializzati in dermatologia e, secondo il Professor Zerhiun Abebe, Preside della facoltà di Scienze della Salute di Mekellè, saranno in grado di trattare il 75% delle manifestazioni dermatologiche che si presenteranno alla loro attenzione.

Un importante sostegno sanitario rurale. In Kenya un programma simile era stato già sviluppato nel 1997, era rivolto a 12 community health workers (infermieri rurali) e in soli due anni ha portato a risultati positivi.

Il progetto coinvolge oltre a Vichy e Shosholoza Onlus anche l’Università di Mekellé e le Istituzioni locali, per consentire una futura gestione autonoma del corso e la sua sostenibilità nel tempo.

L’Associazione Shosholoza è una Onlus nata nel 2011 dall’iniziativa di un gruppo di amici, sensibili per formazione personale ed esperienze famigliari, ai temi della cooperazione internazionale.

Il nome Shosholoza prende spunto dall’omonimo brano tradizionale sudafricano. La parola, propria della lingua zulu, significa “andare avanti”, “fare spazio al prossimo”.

Dal 2007 Vichy si dedica ad approfondire le conoscenze sulla pelle promuovendo e sostenendo la formazione dei dermatologi italiani grazie alla Pubblicazione Scientifica dell’Atlas of Dermatological Diseases on Dark Skin, di A. Morrone, S. Veraldi, G. Leigheb e partecipando alla realizzazione di corsi ECM (Educazione Continua in Medicina), in collaborazione con il prof. Stefano Veraldi, Professore Associato, Dipartimento di Anestesiologia, Terapia Intensiva e Scienze Dermatologiche, Università di Milano.

E’ del 2010 la nascita del “Progetto Etiopia”, promosso da Vichy e dall’Istituto Nazionale per la Salute, i Migranti e la Povertà (INMP). Una collaborazione nata con lo scopo primario di formare i medici italiani, un impegno di notevole importanza per i medici.

Per raggiungere l’obiettivo è stata data la possibilità a 15 giovani medici specializzati e specializzandi in Dermatologia di seguire uno stage di 60 giorni presso l’Italian Dermatological Centre (IDC) dell’Ayder University di Mekellè, capitale del Tigray, guidata dal Prof. Aldo Morrone, con possibilità di accesso nei reparti di degenza, negli ambulatori e nelle diverse woredas rurali del Tigray.

Il progetto ha consentito ai professionisti di approfondire le proprie conoscenze mediche e socioculturali e ha offerto ai pazienti un approccio estremamente mirato e qualificato.

Tra gli altri progetti di Vichy, quello del 2002/2009, che dona un contributo educazionale a “Sole Buono… se ti proteggi”, campagna di prevenzione solare nelle scuole organizzata con l’ìAIDA che si pone come obiettivo l’educazione solare degli alunni delle scuole primarie.

A questo progetto è seguita nel 2010 la campagna educativa “Senza crema solare sei fuori”, per sensibilizzare i giovani al corretto comportamento al sole.

 

 

giovani medici specializzati e specializzandi in Dermatologia di

seguire uno stage di 60 giorni presso l’Italian Dermatological Centre

(IDC) dell’

dal Prof. Aldo Morrone, con possibilitˆ di accesso nei reparti di

degenza, negli ambulatori e nelle diverse woredas rurali del Tigray.

Il progetto, da un lato, ha consentito ai professionisti di approfondire

le proprie conoscenze mediche e socio-culturali e dall’altro ha

off erto ai pazienti, grandi e piccoli, un approccio estremamente

mirato e qualifi cato.

2002/2009

Vichy dona il proprio contributo educazionale a “Sole Buono…se ti

proteggi”, campagna di prevenzione solare nelle scuole organizzata

in collaborazione con l’AIDA (Associazione Italiana Dermatologi

Ambulatoriali) che si pone come obiettivo l’educazione solare

precoce degli alunni di 4¡ e 5¡ elementare. Il progetto ha permesso

 

2003/2009

Nasce il CENTRO PER LA PELLE SANA, un’iniziativa di Vichy per

sensibilizzare la popolazione sull’importanza della salute della

pelle, sviluppata con il contributo scientifi co di Isplad (International

Society of Plastic-Aesthetic and Oncologic Dermatology) e la

collaborazione di Federfarma delle cittˆ ospitanti. Obiettivo:

aiutare il pubblico a conoscere meglio la propria pelle attraverso

visite dermatologiche gratuite, e a tutelarne cos“ salute e bellezza.

 

uno studio epidemiologico su oltre 100.000 soggetti.

2010

Campagna educativa “Senza crema solare sei fuori” realizzata

da Vichy, in collaborazione con l’Aida (Associazione Italiana

Dermatologi Ambulatoriali), per sensibilizzare i giovani al corretto

comportamento al sole.

VICHY EDUCA DA SEMPRE IL CONSUMATORE

ALLA CURA DELLA PELLE

Per ulteriori informazioni:

UFFICIO STAMPA VICHY

CosmŽtique Active Italia

Elisa Raduazzo

Specialista Comunicazione – Vichy, Roger&Gallet, SkinCeuticals

tel. 02 97066527 – cell. 348 2309553 – E-mail: eraduazzo@it.loreal.com

MilleEventi

Anna Buccolo

tel. 02 48518662 – cell. 348 7926871 – E-mail: anna.buccolo@milleeventi.it

Le immagini di questo documento sono disponibili in alta defi nizione sul nostro archivio elettronico

http://loreal.dam.it

seguendo il percorso: Prodotti CosmŽtique Active / Vichy / Promo ed Iniziative / Progetto Dermomaster for Nurses

VICHY E SHOSHOLOZA ONLU S I N S I E M E P E R

DERMOMAST E R FOR NURSES

Share.

About Author

DailyMood.it

Comments are closed.