Connect with us

Style & Luxury

La collezione Max Mara Leisure PE23 e Max Mara Leisure Smart Activ

Published

on

Max Mara Leisure PE23

Max Mara Leisure Primavera Estate 2023: le perfette misure del tempo libero

La collezione Max Mara Leisure Primavera Estate 2023 trae ispirazione dal design nordico di Copenaghen.

Uno stile fatto di nuovi accostamenti cromatici, di nuovi equilibri e dalla sintonia tra l’abito e l’abitare. Un omaggio al colore, ai toni pastello e a quelli più accesi, alle inedite armonie generate dall’unicità del jersey che dà il ritmo e batte il tempo dell’intera collezione, dettando i pesi e le differenti geometrie.

Abiti leggeri portati su pantaloni e tute coordinate, gonne sagomate indossate con felpe e gilet senza maniche. Non mancano capotti in jersey e capispalla dai volumi definiti proposti nell’inedita versione in denim adatta alla primavera. I total look in denim sono alternati a stampe floreali che ricordano le texture delle tappezzerie.

Per questa stagione la collezione gioca su accostamenti cromatici decisi, in cui i bianchi, i blu e i toni cammello dialogano armonicamente con il giallo, il verde e il viola e sull’incontro di materiali che si alleggeriscono e si accendono con l’arrivo dell’estate. La maglieria in lana e cachemire dai colori pastello lascia naturalmente spazio ai toni accesi del fucsia e dell’arancione, ai filati più freschi in seta e cotone, ai capi in popeline, viscosa crêpe e lino. Le fantasie a righe si trasformano in eleganti gessature.

Max Mara Leisure è la tua scelta di stile per ogni giorno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Max Mara Leisure Smart Active Primavera Estate 2023
Il nuovo codice estetico della donna che vive la città contemporanea è composto da capi tecnici,
versatili, modulabili ed efficienti, tutti elementi tessuti nel DNA Smart Active, che nella Primavera Estate trova la sua massima espressione nel design e nel comfort.

Pensata per passare senza interruzioni dall’allenamento al tempo libero all’aria aperta, la collezione Leisure Smart Active Primavera Estate 2023 vede le proporzioni femminili in primo piano.
Silhouette disegnate per esaltare la versatilità dei capi e la libertà di movimento di chi le indossa e tessuti performanti declinati in nuove texture e colori che esaltano raffinatezza, modelli e fit. Max Mara Leisure Smart Active trascende le nozioni convenzionali dello sportswear per approdare a una collezione più armoniosa che permette di sentirsi a proprio agio durante una passeggiata o una corsa nel centro della propria città.
Protagonista rimane l’outerwear con parka, gusci e cappe che diventano icone e presentano un
design dall’estetica concettuale che combina tessuti impermeabili e traspiranti con le imbottiture calde e leggere.
Dettagli tecnici come cappucci e polsi regolabili, coulisse e cuciture elastiche, che ridefiniscono
volumi e vestibilità, si ripetono season by season combinando al meglio funzionalità e femminilità.

La proposta fitness si rinnova nei colori e nella vestibilità, puntando sempre di più verso il comfort senza rinunciare allo stile, i materiali d’avanguardia sono in linea con le ultime tecnologie e proteggono la pelle durante gli allenamenti a bassa e media intensità.
La collezione Max Mara Leisure Smart Active è in continua evoluzione, così come la sua cliente, si adatta elle esigenze della vita metropolitana mantenendo alta l’attenzione per lo stile e i dettagli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =

Fashion News

Italia-Cina: incontro a Milano tra l’Ambasciatore Jia Guide e gli imprenditori

Published

on

La serata organizzata da ICCF con oltre 200 tra soci e partner per favorire il dialogo bilaterale e individuare nuove opportunità di sviluppo per le aziende

La business community di Milano ha dato ieri il benvenuto al nuovo Ambasciatore cinese, Jia Guide, nel corso di un Gala Dinner organizzato da Italy China Council Foundation-ICCF all’Excelsior Hotel Gallia. All’evento hanno partecipato oltre 200 tra soci e partner di ICCF, imprenditori e professionisti in rappresentanza di aziende italiane e cinesi. Obiettivo della serata, quello di favorire il dialogo bilaterale sui temi di rilievo per il Sistema Paese e sulle opportunità di sviluppo delle aziende nell’attuale scenario geopolitico.

L’incontro ha fornito l’occasione per un momento di dialogo tra il diplomatico recentemente entrato in carica e la platea su temi chiave per l’imprenditoria tricolore e il Sistema Paese, fondamentali nell’attuale momento geopolitico e per individuare future traiettorie strategiche di sviluppo tra Italia e Cina. La serata è stata realizzata con il supporto di Guang Hua Cultures et Media Group e Otto Otto Baiju.

“La continua espansione e l’apertura della Cina offrono opportunità alle aziende di tutto il mondo – ha detto l’Ambasciatore Jia Guide, nel suo discorso in apertura della cena –. Per il 14esimo anno consecutivo, il Paese è stato il secondo mercato di importazione e il secondo mercato di consumo al mondo. La Cina vuole aprire il suo mercato al mondo e accogliere le imprese di tutti i Paesi che desiderano stabilirvisi. Il fatto che lo scorso anno siano stati impiegati in Cina capitali esteri per importi record di oltre 189 miliardi di dollari, dimostra anche che la stragrande maggioranza delle imprese straniere è ottimista sulle prospettive di sviluppo del Paese. La Cina continuerà a costruire un ambiente commerciale stabile, equo e affidabile, offrendo un ampio spazio di mercato e opportunità di cooperazione per le aziende di tutto il mondo, compresa l’Italia”.
“Oggi più che mai è necessario ristabilire un dialogo obiettivo che possa portare a una collaborazione costruttiva per garantire un giusto equilibrio nelle relazioni economiche e commerciali tra i nostri due mercati – ha affermato Mario Boselli, Presidente di Italy China Council Foundation-ICCF nel suo saluto –. Sono sempre più convinto che la Cina non rappresenti solamente una realtà imprescindibile per le imprese italiane ma anche una base strategica per l’internazionalizzazione in altri mercati asiatici. Anche l’Italia deve essere intesa sempre più per le imprese cinesi come partner economico diretto e come porta d’accesso per il continente europeo”.

I numeri lo confermano_ Come emerge dall’ultimo Rapporto annuale ICCF, “Cina 2023”, Italia e Cina intrattengono solide relazioni commerciali: nel 2022, il valore dell’interscambio complessivo ha raggiunto, secondo Istat, i € 73,9 miliardi (+36,3% a/a), di cui € 57,5 miliardi (+49% a/a) di importazioni dalla Cina in Italia e € 16,4 miliardi (+0,5% a/a) di esportazioni italiane in Cina. I dati presentati dalle Dogane cinesi riportano un valore dell’interscambio commerciale tra i due Paesi pari a US$ 77,8 miliardi (+5,4%), di cui US$ 50,9 miliardi (+16,8% a/a) di esportazioni cinesi in Italia e US$ 26,9 miliardi (-11% a/a) di importazioni dall’Italia. Cresce il deficit commerciale italiano nei confronti della Cina, spinto, contemporaneamente, da una crescita sostenuta delle esportazioni cinesi e da un rallentamento delle esportazioni italiane in Cina.
ICCF, un anno fa_ L’incontro è avvenuto a distanza di quasi un anno dalla nascita dell’Italy China Council Foundation-ICCF, che nel giugno scorso ha ereditato attività e funzioni dei suoi predecessori: la Fondazione Italia Cina e la Camera di Commercio Italo Cinese. Grazie ai suoi 400 tra soci e partner, che producono un fatturato collettivo di oltre 70 miliardi di euro, ICCF è la più importante organizzazione di questo tipo in Italia e tra le principali in Europa. Con un network di migliaia di aziende e contatti in entrambi i Paesi, l’ICCF si dedica allo sviluppo delle relazioni tra Europa e Asia, e in primo luogo tra Italia e Cina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Style & Luxury

Al via la nuova campagna Summer. Facile essere alla moda con Bata Red Label

Published

on

Dopo il successo dello spot TV della campagna Spring ‘23 e degli scatti fotografici per presentare la collezione Bata Red Label con il testimonial Luca Argentero, il brand ha lanciato la wave Summer per raccontare lo spirito easy to wear della linea estiva.

Prosegue la campagna Facile essere alla moda con Bata Red Label che vede ancora una volta protagonista Luca Argentero, negli scatti che raccontano la linea Summer per Lei e per Lui, pensata per stupire e dare un tocco fashion agli outfit.

Camminare al ritmo degli ultimi trend non è mai stato così semplice: versatilità e intraprendenza, unite a coolness e lifestyle, sono il filo conduttore dell’estetica glamour della linea estiva. Audace, dallo spirito leggero e giocoso, da sfoggiare H24 per vestire di unicità chi la sceglie: la nuova campagna Summer reinterpreta i best trends della stagione in chiave comoda e accessibile a tutti per giocare con l’urban style e moltiplicare le occasioni di farsi notare.

PER LEI, la coloratissima linea comfy trendy che si esprime tutta nel tema PUFFY con le irresistibili ciabatte platform fucsia con fasce imbottite rivisitate in chiave fashion e contemporanea, disponibili anche in nero, milky e lilla. Garanzia di comodità, sono perfette per colorare anche il guardaroba più minimal e completare i daily look in mille occasioni: ideali da indossare per l’ora dell’aperitivo, in città come in spiaggia, per essere super trendy con gli outfit più diversi. I nuovi modelli si abbinano sotto a mini abiti romantici e voluminosi, dalla silhouette babydoll e con maniche a sbuffo, fino agli shorts, le gonne e i leggins e perché no, anche in ufficio con pantalone sartoriale e camicia bianca, per chi ama essere sempre e comunque cool.

PER LUI, i mocassini, best seller di tutte le generazioni, emblema dello stile leggero del nuovo urban wear, dal look casual chic: disponibili in più varianti cromatiche, dal grigio al blu fino al beige, con o senza nappine e nella sua versione alta con fondo a cassetta. Dal design esclusivo, fashion e contemporaneo sono un must have per l’uomo alla ricerca di una calzatura pratica e di tendenza, indiscutibile alleato di eleganza, da indossare di giorno e di sera in ufficio, in città e in località marittime: trova la sua giusta collocazione in abbinamento con pantaloni chino, jeans, giacca sportiva o blazer.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

adidas || Move For The Planet 2023

Published

on

ADIDAS INVITA LA COMUNITÀ SPORTIVA MONDIALE A MUOVERSI PER IL PIANETA  TRASFORMANDO L’ATTIVITÀ IN AZIONE

Tra il 1° e il 12 giugno, per ogni 10 minuti di attività in 34 sport registrati nell’app adidas Running, l’azienda devolverà 1 euro a Common Goal

• Le donazioni sosterranno progetti che educano e coinvolgono le comunità sul tema della sostenibilità attraverso lo sport

• Per saperne di più e per scoprire come partecipare all’iniziativa, visitate il sito adidas.com/sustainability/move-for-the- planet

Herzogenaurach, maggio 2023 – adidas ha presentato oggi “Move For The Planet”, una nuova iniziativa globale che sfrutterà l’attività collettiva delle comunità sportive di tutto il mondo.

L’obiettivo di adidas è incoraggiare le persone a trasformare l’attività sportiva in azione, impegnandosi a sua volta a donare 1 euro a Common Goal per ogni 10 minuti di movimento in 34 discipline sportive registrati nell’app adidas Running tra il 1° e il 12 giugno, fino a un massimo di 1,5 milioni di euro. Le donazioni sosterranno progetti in tutto il mondo che educano e coinvolgono le comunità alla sostenibilità attraverso lo sport.

Ashley Czarnowski, Senior Director, Global Purpose Marketing di adidas, ha dichiarato: “Move For The Planet è un’opportunità per sfruttare l’amore per lo sport a livello globale e sostenere alcune delle comunità che ne hanno più bisogno. L’impatto della crisi climatica è più pesante in alcuni luoghi rispetto ad altri, ma c’è una cosa che accomuna la gente di tutto il mondo: la passione per lo sport. Ecco perché incoraggiamo la nostra comunità sportiva globale a unirsi all’iniziativa fra il 1° e il 12 giugno e ad attivarsi per uno scopo comune: non importa come, basta muoversi per fare la differenza”.

Common Goal destinerà i contributi raccolti da Move For The Planet a progetti in paesi come Colombia, Grecia, Sudafrica e Pakistan. Che si tratti di rinnovare il campo sportivo di una comunità utilizzando materiali riciclati o di organizzare corsi di formazione su come ridurre i rifiuti plastici negli impianti sportivi, i vari programmi selezionati si concentrano su alcuni dei luoghi più colpiti dagli effetti del cambiamento climatico.

Move For The Planet rientra nel quadro più ampio delle iniziative di adidas per la sostenibilità, tutte orientate alla medesima mission di rendere ciò che è meglio per gli atleti migliore per il pianeta. All’inizio di quest’anno, adidas ha annunciato di essere in anticipo rispetto alla tabella di marcia nel suo impegno a sostituire ogniqualvolta possibile nei suoi prodotti il poliestere vergine con poliestere riciclato entro il 2024. Nel 2022, il 96% del poliestere utilizzato da adidas era riciclato.

L’impiego di materiali riciclati però non risolve definitivamente il problema: ecco perché Move For The Planet rappresenta un’ulteriore occasione per focalizzare l’attenzione di adidas oltre l’obiettivo del 2024 relativo al poliestere riciclato.

Chiunque voglia unirsi al movimento può saperne di più su adidas.com/movefortheplanet

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending