Connect with us

Collezioni Uomo

Santa Gertrudis collezione Primavera Estate 2022

Published

on

Lo Spirito ibizenco, che si distingue per la sua ventata di libertà e colore, si mixa con l’eleganza, la qualità e l’artigianalità che contraddistingue il made in Italy, dando vita ad una linea beachwear maschile dal sapore gipsy.

Santa Gertrudis è la nuova avventura di Antonino Spinalbese, Alessandro Grange e Federico Chimenti, 3 giovani amici che condividono l’amore e la passione per la cittadina ibizenca, motivo che li ha portati a renderle tributo ideando e realizzando una label di costumi.

Ibiza, meta da sempre nota per la sua vivacità e vitalità agli occhi di molti, per i più avventurieri nasconde scorci ignoti che conservano radici e tradizioni tipiche della perla delle Baleari. Santa Gertrudis, situata nella regione centrale dell’isola spagnola, lontana dalle località più affollate, cela incantevoli vicoli bianchi dal forte carattere mediterraneo, e ospita da sempre una radicata comunità artistica che grazie al suo fascino ha trovato la culla perfetta per uno stile di vita gitano.

Ogni capo della collezione capsule SS2022 nasce con l’idea di poter comunicare sé stessi senza costrizioni imposte ma con la libertà e la leggerezza che solo Santa Gertrudis evoca.

Creata e prodotta interamente in Italia, in fabbriche artigianali, la collezione Primavera Estate 2022 è composta da diverse versioni del modello Gitano come: Azul Claro, Palmas, Pasion, Tribal e Bosque. La costruzione del capo è funzionale e dal design asimmetrico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =

Collezioni Uomo

Sease & The Woolmark Company trasformano i tessuti formali rendendoli performanti attraverso un nuovo esclusivo urban & skiing essential kit

Published

on

Mostrando il futuro innovativo della lana Merino, il marchio lifestyle italiano Sease, e The Woolmark Company uniscono le forze per trasformare la sartoria tradizionale in abbigliamento tecnico contemporaneo. Sinonimo di eccellenza e innovazione, Sease e The Woolmark Company danno nuova vita ai tessuti classici, tradizionalmente utilizzati nel mondo formale, rielaborandoli per sviluppare un urban & skiing essential kit di capi iconici composto da giacche, felpe e T-shirt certificati Woolmark Blend.

Un progetto che evidenzia ancora una volta l’impegno di The Woolmark Company nel celebrare e supportare l’innovazione, dando seguito al premio The Woolmark Company Award for Innovation vinto da Sease in qualità di promotore dell’innovazione sostenibile durante i CNMI Sustainable Fashion Awards 2022.

In un momento storico in cui gli abiti formali trovano meno spazio nel quotidiano, Sease e The Woolmark Company liberano i tessuti tradizionali dalla rigidità del mondo formale, dando una nuova anima al guardaroba maschile per un lifestyle più casual ma allo stesso tempo sofisticato.

La missione di Sease è creare valore in modo etico e sostenibile, sensibilizzando la community sul proprio impatto ambientale e collaborando con partner che si impegnano a ridurre la loro impronta lungo tutta la catena di approvvigionamento senza compromettere qualità, stile e prestazioni. La lana Merino è stata quindi la scelta naturale per Sease: una fibra naturale al 100% biodegradabile, riciclabile e allo stesso tempo durevole nel tempo, garanzia di alte performance e minor impatto ambientale.

L’esclusivo essential kit in lana Merino, comprende capi trasversali, resistenti e performanti perfetti sia per il mondo urban che per quello skiing, offrendo la possibilità di vivere al meglio ogni esperienza, a prescindere dalle stagioni. Ciascun capo è concepito ibridando elementi dell’eleganza maschile con l’innovazione e la performance, per un uomo moderno, dinamico ma sempre attento alla qualità di ciò che indossa.

Un tessuto classico e funzionale come il Solaro si trasforma per trovare una nuova dimensione di performance e modernità nella Balma Jacket, una giacca traspirante, impermeabile e antivento Grazie al tessuto di lana laminato Solaro Sunrise – che migliora la termoregolazione e la traspirazione – realizzato in modo innovativo con altre fibre per ridurre l’impatto ambientale, la Balma Jacket è ideale da indossare sia in città che sulle piste da sci.
Spicca inoltre la felpa con cappuccio Drone Hood realizzata in tessuto gessato di lana Merino, sinonimo della sartorialità italiana. Con uno scaldacollo incorporato e bordi catarifrangenti, la Drone Hood unisce perfettamente forma e funzione senza compromettere lo stile tipicamente Sease.

“La lana Merino rappresenta la fibra perfetta per il guardaroba contemporaneo di Sease, dove trova un equilibrio inedito tra design, qualità e funzionalità”, afferma Franco Loro Piana, CEO & Founder Sease. “La mia famiglia ha sempre lavorato per la ricerca sulla lana Merino, la fibra più fine e pregiata al mondo. Sono molto felice di continuare l’innovazione di questa fibra con il mio progetto”.

“Abbiamo trovato in Sease e nel suo progetto il “futuro della lana.” dichiara Francesco Magri, Regional Manager, Central & Eastern Europe di The Woolmark Company. “Negli ultimi anni abbiamo cambiato il nostro stile di vita, scoperto nuove potenzialità, acquisito nuove abitudini e abbiamo soprattutto imparato a riconoscere, e a far nostri, i valori della qualità e delle sostenibilità”. Sease apre le porte ad un nuovo approccio allo sportwsear perché ha compreso che la qualità dei tessuti tradizionali lanieri, l’anima sostenibile e le molteplici qualità performanti della lana Merino sono fondamentali per le diverse realtà. The Woolmark Company è orgogliosa di sostenere il progetto Sease e i suoi fondatori, da sempre impegnati nella ricerca dell’innovazione nella fibra di lana Merino”.

Per celebrare l’eccellenza e i codici valoriali della collaborazione, Sease e The Woolmark Company hanno scelto l’esclusiva Galleria del Vento di Pininfarina a Torino come sfondo ideale per interpretare i capi dell’essential kit. Gli scatti della campagna sfruttano l’essenza di un luogo simbolo dell’avanguardia visionaria tipica del Made in Italy per esprimere la perfetta fusione tra innovazione e tradizione, esaltando ed intensificando le caratteristiche di un prodotto altamente performante.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Uomo

Velasca evolve la sua anima: nasce la collezione Total Look Uomo

Published

on

La nuova linea, che si compone di capi d’abbigliamento Made in Italy realizzati nei migliori laboratori artigianali del territorio, sarà disponibile nel sito web e nel nuovo negozio di Via Mercato 22 a Milano.

Velasca – brand italiano di scarpe artigianali con un modello di business che fa leva sull’omnicanalità tra vendite online e offline – lancia la sua prima collezione di abbigliamento da uomo: quasi 200 referenze, confezionate con tessuti d’eccellenza Made in Italy e cucite nei migliori laboratori artigianali del territorio italiano.

La collezione è disponibile nell’e-commerce di Velasca dal 13 ottobre e, inoltre, il 3 novembre verrà inaugurata in pieno centro a Milano una nuova Bottega Velasca interamente dedicata al Total Look Uomo e situata in Via Mercato 22, nel cuore del quartiere di Brera.

Dopo una capillare ricerca su tutto il territorio italiano, infatti, Velasca ha scelto di evolvere la propria anima offrendo alla propria community non solo le iconiche calzature artigianali, ma anche un’ampia collezione di capi d’abbigliamento da uomo, in tessuti e filati d’alta gamma come cotone, denim, lana, lino, espressione dell’eccellenza del Made in Italy nel mondo.

I capi d’abbigliamento della nuova linea Total Look, confezionati dalle mani esperte dei migliori artigiani del territorio italiano, sono caratterizzati dallo stesso stile raffinato e senza tempo che contraddistingue le scarpe del brand, per diventare anch’essi un simbolo del “bello e fatto bene all’italiana”.

Si tratta di prodotti di vestiario di alta qualità, ideati dall’ufficio stile dell’azienda, creati con tessuti selezionati tra le proposte di differenti aziende tessili del Paese – Canclini, Albini, Grandi e Rubinelli, Candiani, Zegna Baruffa e Lanecardate, per citarne solo alcune – e in seguito confezionati con cura in laboratori artigianali specializzati e selezionati a uno a uno.

Per dare vita a questo nuovo progetto – come già fatto per la produzione delle proprie calzature – Velasca ha scelto di costruire una filiera corta, volta a valorizzare solo i passaggi essenziali e le collaborazioni con realtà che hanno fondato il proprio lavoro in una bottega e sono riuscite a esprimersi con vero ingegno e innovazione. Velasca, che proprio pochi mesi fa è diventata Società Benefit, ma che da sempre intreccia collaborazioni solo con aziende familiari con cui condivide etica e principi, riesce in questo modo a dare valore anche ai prodotti, alla loro qualità e al lavoro degli artigiani, operando al contempo nel rispetto della comunità e dell’ambiente.

«L’Italia è un Paese pieno di tradizioni e di passioni, che noi amiamo definire un gigantesco laboratorio a cielo aperto in cui spicca l’eccellenza del Made in Italy.” – commentano Enrico Casati e Jacopo Sebastio, fondatori di Velasca – “Con il lancio della collezione Total Look, a 10 anni dalla fondazione del brand, abbiamo scelto di evolvere la nostra anima abbracciando una nuova sfida: portare nel mondo questa eccellenza, attraverso una selezione di capi di elevata qualità che, in uno stile che coniughi innovazione e tradizione, siano liberi dai dettami della moda. Si tratta di un abbigliamento che, come le nostre scarpe, è frutto di una ricerca minuziosa di tessuti pregiati e di chi li sa lavorare al meglio, per chi ama indossare la raffinatezza e l’eleganza del bello e fatto bene all’italiana”.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Collezioni Uomo

Children of the discordance torna a Milan Fashion Week per presentare la collezione Primavera/Estate 2023 in formato digitale

Published

on

La collezione Primavera/Estate’23 di Children of the discordance verrà presentata all’interno del calendario ufficiale della Milan Fashion Week. Il 21 Giugno alle 10:00 CET, AREA AREA, il fashion film creato per l’evento, verrà trasmesso sulla piattaforma di CNMI (milanofashionweek.cameramoda.it).

Per
la quinta stagione consecutiva, il brand giapponese Children of the discordance, che ha debuttato nel calendario di Milano nel luglio 2020 in occasione dell’edizione di Milan Digital Fashion Week, presenterà la propria collezione nel corso della settimana della moda milanese in formato digitale.

Sarà la mia quinta partecipazione in modalità digitale. Il digitale si è dimostrato un format molto appropriato ed efficace per comunicare il brand. Negli ultimi due anni ho imparato molto dalla produzione dei fashion film di Children of the discordance. La realizzazione dei movies e la presentazione delle mie collezioni attraverso il format digitale hanno
definitamente portato un grande cambiamento nel mio stesso approccio creativo al design e sviluppo le mie collezioni, ha dichiarato Shikama Hideaki, direttore creativo di Children of the discordance.

Il
fashion film stagionale si intitolerà, come la collezione, AREA AREA, e sarà diretto ancora una volta da Keita Suzuki, già regista dei film prodotti nelle ultime tre stagioni del brand.
AREA AREA, la cui ispirazione proviene dal brano AREA AREA del gruppo HipHop/Rap OZROSAURUS, ritrarrà l’atmosfera della cultura hiphop di Yokohama e rievocherà gli anni prossimi al nuovo millennio, svelando la commistione di un tempo in perpetua evoluzione, con il linguaggio del presente. Nel film una performance di VIBEPAK e Hideyoshi su musiche di anche di Hideyoshi.

L’ispirazione principale per la SS23 è Yokohama, la città in cui sono nato e cresciuto. Ho trascorso gli anni ’90 in questa città e ho incorporato elementi di quella cultura in ogni dettaglio della collezione. Come città portuale situata a ovest di Tokyo, Yokohama è la patria della cultura americana della West Coast, del reggae e dell’hiphop. La mia identità si è nutrita di graffiti, di pinstriping su auto custom, di low riders, di skaters, di surfisti e di hiphop dance. Tutte queste forme di street culture coesistevano naturalmente nella città, dando vita a una forma di sottocultura giapponese unica e coinvolgente“.

T
ributo all’esperienza di Shikama nella cultura vibrante di Yokohama nell’ultima decade del vecchio millennio, la SS23 racchiude i ricordi, i tessuti e le grafiche di quel periodo e racconta la storia dell’incontro tra moda e street culture.

La
mia passione per la moda è nata quando avevo 9 anni e ho conosciuto lo street skating.
Da adolescente mi sono appassionato sempre di più alla cultura hiphop e hardcore, ma allo stesso tempo mi sono appassionato alla moda in un modo che trascendeva i generi.
Indossavo jeans di Martin Margiela con un cappellino Supreme Camp quando lo streetwear e la high fashion non si erano ancora intersecate. Andavo in skate con abiti di Raf Simons e mi esibivo sui palchi. C’era un tipo di stile influenzato dalla cultura delle gang che apparteneva agli AREA, come il colore da indossare in questa città. Alla fine degli anni ’90, la street culture è diventata enorme. Ho visto il fashion e lo streetwear unirsi e fondersi l’uno con l’altro proprio al di dell’AREA. Ho sperimentato che la musica e la moda sono vive e si evolvono. È stata una grande esperienza per me e questa collezione ne è un’ulteriore evoluzione“.

La
SS23 presenterà tessuti originali stampati con stampe digitali creati dal brand e ispirati proprio ai graffiti della città. La collezione presenterà anche una collaborazione con il writer SUI. Come nelle collezioni precedenti, la SS23 sperimenterà con tessuti vintage e dead stock, questa volta con particolare attenzione alla pelle. Cappotti in pelle degli anni ’70’80 vengono decostruiti e ricostruiti in gilet e short e divengono pannelli per pantaloni in denim.

Come
nelle passate stagioni, la collezione porterà avanti lo studio di gradazioni di bianco e nero care a Children of the discordance e le sperimentazioni sulle sfumature e tonalità sottili di grigio, dal grigio antracite fino al grigio chiaro.

Questo
studio di gradazioni dal bianco al nero si accompagna a una palette di colori molto accesi e brillanti come il rosso, il verde e l’ocra.

Importante
è anche il lavoro patchwork fatto con combinazioni di tessuto bandana e grafiche del brand.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending