Connect with us

Mood Town

Andar per vulcani in Centroamerica

Published

on

La cintura di fuoco o “belt of fire”, è in geologia una vasta zona che circonda l’Oceano Pacifico – la sua forma ricorda quella di un ferro di cavallo – dove sono concentrati il 75% dei vulcani di tutto il mondo. Così chiamata proprio per via dell’attività eruttiva dei vulcani, si estende dalla Nuova Zelanda fino al Sud America, toccando naturalmente i paesi centroamericani di Panama, Costa Rica, Nicaragua, El Salvador, Honduras e Guatemala.

Nei tempi antichi, a causa delle eruzioni, che spesso si manifestavano in modo violento, i vulcani sono sempre stati oggetto di timore e ammirazione e associati a una componente magica o di mistero dai popoli che vivevano nelle immediate vicinanze: si pensava  che il cratere fosse la porta di ingresso nel mondo dei morti – per non andare troppo lontano, si riteneva che il Tartaro, il regno dei morti greco, fosse sotto il nostro Etna – oppure il vulcano era considerato un luogo grazie al quale i comuni mortali comunicavano con gli dei.

Oggi la vulcanologia studia i processi e i fenomeni causati dai vulcani, raccogliendo informazioni e monitorando costantemente la situazione, dal punto di vista scientifico e interdisciplinare. Al di là di mito, leggenda e scienza, la maestosità dei vulcani e il loro potere di far sentire chi si trova al loro cospetto, piccolo e rispettoso è fuori discussione: la sensazione di stupore per la loro primordiale bellezza e potenza è ciò che comunemente si prova di fronte a un vulcano.

Ciò che non manca in Centroamerica sono proprio i vulcani: qui è possibile effettuare diversi itinerari per scoprire i più noti e visitabili, attraverso paesaggi di incredibile bellezza, ascoltando miti e leggende e rilassandosi nelle acque termali tipiche del fenomeno vulcanico. Ogni vulcano vanta una propria storia che lo rende speciale. Eccone alcuni tra i più famosi della zona.

Fare sandbording sulla sabbia del Cerro Negro – Nicaragua
Con solo 160 anni, Cerro Negro è il vulcano più giovane del Centroamerica e uno dei più attivi della regione. Non molto alto, solo 728 metri sul livello del mare, è caratterizzato da aride guglie di cenere vulcanica – da qui il suo colore nero – che lo hanno reso un posto ideale per i turisti più avventurosi.

Negli ultimi anni, Cerro Negro è diventato famoso in tutto il mondo perché qui si può praticare il sandboarding, l’attività di scendere con una tavoletta sulla sabbia che in questo caso si pratica sulla sabbia vulcanica. In questo caso, meglio chiamarlo vulcano boarding!

Vedere l’Oceano Pacifico dall’alto del vulcano Santa Ana – El Salvador
Il vulcano Santa Ana, conosciuto come Ilamatepec o Lamapetec, che in un antico dialetto indigeno significa “monte padre”. È il vulcano più alto in El Salvador, che con oltre 2000 metri sul livello del mare, offre un panorama davvero impressionante. Da un lato, si può vedere l’Oceano Pacifico, dall’altro, il lago Coatepeque, le cui acque, per una ragione ancora sconosciuta, cambiano di mese in mese, passando dal verde al turchese.

Il Rincón de la Vieja – Costa Rica

Il vulcano Rincón de la Vieja si trova nella provincia di Guanacaste. Secondo la leggenda, in tempi antici, nelle vicinanze del vulcano, viveva una tribù indigena guidata dal capo tribù, il Cacique Curubandé. La principessa Curubanda, figlia del Cacique, si innamorò del capo della tribù nemica, Mixcoac. Suo padre, quando scoprì la relazione, andò su tutte le furie, catturò Mixcoac e lo gettò nel cratere del vulcano. Quando seppe cosa fosse successo al suo amato la principessa Curubanda, impazzì di dolore e fuggì dal suo villaggio natale andando a vivere vicino al vulcano dove morì Mixcoac. Qui visse per tutta la vita, invecchiando e diventando una potente guaritrice. La gente del luogo che si recava nella sua casa per trovare conforto e guarigione, usava chiamare la casa il “Rincon de la Vieja” e, da allora, il vulcano porta questo nome. Per questo motivo, quando si sale sulla cima del vulcano, si raccomanda di restare un po’ in silenzio e sentire lo spirito di Curubanda, che sussurra ancora nelle fitte foreste che circondano il vulcano.

Salire sul vulcano Barú per vedere l’alba – Panama
Il vulcano Barú è noto come il tetto di Panama, perché dai suoi 3.474 metri di altezza, si osservano il Mar dei Caraibi e quello meridionale, l’Atlantico e il Pacifico nel medesimo tempo. È il punto più alto del paese. Per scalare il vulcano ci sono due percorsi. Il più popolare è quello che parte da Boquete, l’altro è dalla cittadina di Volcán, ma è adatto solo a alpinisti esperti. Molti turisti preferiscono iniziare la salita di notte, per arrivare all’alba in cima e godersi il panorama e i colori dei sole che sorge.

Raggiungere i 4.000 metri del Vulcano Acatenango – Guatemala

Il vulcano Acatenango, vicino ad Antigua, raggiunge quasi 4.000 metri sopra il livello del mare, offrendo uno dei panorami più spettacolari del Guatemala. Se la giornata è particolarmente chiara e tersa, dalla sua cima si possono vedere altri vulcani come l’Agua, il lago Atitlán e la costa del Pacifico.

Il vulcano Acatenango è collegato al vulcano Fuego, uno dei più attivi del paese. Infatti, durante l’ascesa verso l’alto, il turista si arrampica al ritmo dei ruggiti del vulcano Fuego, la cui ultima eruzione risale al 2018.

Per maggiori informazioni: www.visitcentroamerica.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =

Mood Town

10 agosto San Lorenzo: ecco le destinazioni perfette per toccare il cielo con un dito

DailyMood.it

Published

on

Osservare le stelle cadenti nelle calde notti estive è una delle attività più amate ad agosto, dato che in nessun altro mese sono così numerose. Tutti conoscono la romanticissima notte di San Lorenzo (10 agosto), ma la pioggia meteorica delle Perseidi è visibile da fine luglio fino al 20 agosto, raggiungendo il suo apice tra il 12 e il 13 agosto. E’ quindi possibile per tutto questo periodo vedere centinaia di stelle cadenti sfrecciare nel cielo ad ogni ora. Purtroppo nella maggior parte delle zone abitate, in Italia e in Europa in generale, a causa dell’inquinamento luminoso, non sono rimaste molte zone dove potersi godere lo spettacolo del cielo nell’oscurità assoluta.

Ecco perchè Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha deciso di ricercare quali siano le destinazioni italiane e europee particolarmente buie per osservare le stelle cadenti, anche ad occhio nudo! E’ tempo di esprirmere qualche desiderio…in queste 7 destinazioni:

I luoghi perfetti per vedere le stelle cadenti:

  1. Sud della Toscana

Non c’è una zona più romantica delle colline toscane, circondate da cipressi, vigneti e borghi medievali. Qui si viaggia non solo nella natura, ma anche nel passato. Soprattutto il sud della Toscana è caratterizzato da paesaggi pittoreschi e piccoli borghi, che sono incastonati tra le colline e talvolta molto distanti tra loro. Non c’è da stupirsi, quindi, che l’inquinamento luminoso sia molto basso e che le stelle possano essere osservate perfettamente da qui.

Dove vedere le stelle nel Sud della Toscana: Da una sdraio a bordo piscina della vostra casa vacanza, su spiagge sconosciute ma bellissime, come quella del Golfo di Baratti, o direttamente dall’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, ogni luogo qui è perfetto per una notte indimenticabile. In Toscana si trova anche uno dei luoghi più bui d’Italia, il Monte Amiata, nella Maremma, che merita sicuramente una visita. Nello splendore argenteo, la Via Lattea brillerà con un susseguirsi di stelle cadenti: preparatevi a dei momenti davvero magici!

Una notte stellata: Il 10 agosto, l’Osservatorio del Chianti organizza una serata speciale, dalle 21.30 di sera, per accompagnare tutti i sognatori con una visita guidata e un telescopio alla mano! Costo: 8€ osservatoriochianti.it/2019/08/01/chianti-di-stelle-2019/

Dove alloggiare: Agriturismo per 6 persone in Val d’Orcia, da 96€ a notte. holidu.it/d/5548492

  1. Isole Eolie, Sicilia

Ottime condizioni anche per tutti coloro che vogliono osservare le stelle cadenti nel Sud Italia, nelle Isole Eolie per l’esattezza, a nord della Sicilia. Dalla più popolata Lipari fino a Stromboli, ci sono molte possibilità di osservare le stelle e restare a bocca aperta guardando il cielo.

Dove vedere le stelle nelle Isole Eolie: A Lipari si trova il Belvedere Quattrocchi, che offre un bellissimo panorama sia di giorno che di notte. Qui sarà possibile osservare a occhio nudo innumerevoli stelle brillare sopra le vostre teste, tanto che servirebbero più occhi per godersele al meglio! L’isola di Stromboli, costituita principalmente dall’omonimo vulcano, uno dei più attivi al mondo, è un gioiellino assoluto per gli amanti delle stelle: qui l’oscurità è quasi assoluta e non è difficile trovare aree non illuminate. Il ristorante direttamente presso l’Osservatorio di Stromboli offre un’esperienza unica: a lume di candela e con vista sul pendio vulcanico e sul cielo notturno, il cibo avrà un gusto speciale in un’atmosfera davvero romantica e speciale.

Una notte stellata: La notte di San Lorenzo sarà possibile organizzare una cenetta davvero romantica con la vostra dolce metà osservando lo sciamo di stelle e “Iddu”, nome che i siciliani danno al vulcano, dalla pizzeria ristorante dell’Osservatorio di Stromboli. In serata è possibile anche organizzare una scalata al punto più alto del vulcano: un’esperienza indimenticabile. Costo: i primi piatti sono sui 15€ ma la vista sulla Sciara del Fuoco è impagabile!

Dove alloggiare: Autentica dimora eoliana a Piscità, sull’Isola di Stromboli, da 152€ a notte. holidu.it/d/3205211

  1. Colli Euganei, Padova

Ci sono più di un luogo perfetto per vedere le stelle nel Nord Italia. Ad esempio in Veneto, sarà possibile fermarsi sia in città a Padova, che trovare posticini esclusivi e gratuiti nel bellissimi Colli Euganei, a 40 minuti di macchina dal centro.

Dove vedere le stelle sui Colli Euganei: Forse non molti sanno che Padova è la sede di un Osservatorio Astronomico, a soli 15 minuti dal centro e a poca distanta dalle antiche mura della città, tra i principali facenti parte dell’ Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Qui vengono organizzate visite guidate ed è il posto perfetto per saperne di più sullo sciame delle Perseidi e sui corpi celesti in generale. Chi avessse a disposzione un auto potrà dirigersi fuori città, verso i Colli Euganei. Qui è possibile trovare moltissimi luoghi dove il buio assoluto farà da cornice per un’osservazione delle stelle davvero professionale! Ci si può avventurare da soli o in gruppo: ci sono molti spiazzi dove è possibile fermarsi e osservare lo spettacolo gratuitamente, oppure partecipare ad una delle serate organizzate nelle bellissime ville della zona, ad esempio a Casa Marina alle pendici del Monte Venda.

Una notte stellata: Tra i comuni facenti parte dei Colli Euganei, uno dei più importanti è Abano Terme, dove si trova Villa dei Vescovi, dove per l’occasione il 10 agosto verrà organizzata una cena a lume di candela dalla Caffetteria Bistrot dalle 19.30, con degustazione di vini locali, mentre dalle 20.30 inizia la vera e propria osservazione delle stelle! Costo: 11€

Dove alloggiare: Casa per 6 persone a due passi da Villa dei vescovi, a Torreglia, da 119€ a notte. holidu.it/d/5921215

  1. La Palma, Isole Canarie

Un luogo particolarmente bello per osservare le stelle è l’isola Canaria di La Palma. Non solo gran parte dell’isola è stata dichiarata dall’UNESCO Riserva Mondiale della Biosfera, ma nel 2012 La Palma è stata anche dichiarata la prima “Starlight Reserve” del mondo. La posizione nell’Oceano Atlantico e le condizioni geologiche dell’isola hanno creato un paradiso per gli amanti delle stelle, poiché l’oscurità della notte è difficilmente disturbata da fonti di luce.

Dove vedere le stelle a La Palma: Sulla cima del Roque de los Muchachos, a 2.396 metri di altitudine, la vetta più alta dell’isola, si trova l’osservatorio, dove gli amanti delle stelle possono imparare tutto sull’universo e prenotare visite guidate. Sarà inoltre possibile ragggiungere dei punti di osservazione in tutta l’isola, che offrono mappe stellari una vista notturna sull’ampio cielo stellato, un sogno non solo per i romantici! Tra i tanti da cui osservare le stelle, forse uno dei più belli è il Belevdere Astronomico Llano del Jable a El Paso, a 1341 metri di altezza.

Una notte stellata: Il Ristorante El Jardín de la Sal, presso le saline di Fuencaliente, nella punta più a sud di La Palma, organizza per San Lorenzo una cena G-astronomica davvero speciale: in quest’occasione si potrà godere del bellissimo panorama, avere una cena romantica a base di pesce e osservare le stelle. Costo: 45€ a persona

Dove alloggiare: Casa vacanza a Tijarafe per 6 persone, da 56€ a notte. holidu.it/d/20228246

  1. Albanyà, Girona, Spagna

Il comune di Albanyá, nella provincia spagnola di Girona, è situato nei Pirenei, lontano da qualsiasi agglomerato, che inquina l’aria. Di conseguenza, le notti qui sono particolarmente buie, tanto che il paesino è stato insignito per primo in Catalogna del titolo di “Dark Sky Park” dall’IDA, nel 2017.

Dove vedere le stelle ad Albanyà: Gli astro-turisti visitano in particolare il campeggio Bassegoda Park, nella riserva naturale dell’Alta Garrotxa. Un telescopio e numerosi eventi notturni, che placano la sete di conoscenza di centinaia di amanti del cielo, soprattutto in estate. Qui, in mezzo alla natura, circondati solo da alberi e montagne e sotto migliaia di stelle, si può dimenticare la vita quotidiana e assaporare il momento!

Una notte stellata: All’Osservatorio astronomico di Albanyà, fino al 12 agosto, vengono organizzate esperienze sensoriali all’aperto per godersi lo sciame delle Perseidi al meglio, in compagnia di appassionati e romantici! Costo: 18€ a persona

Dove alloggiare: casa vacanza per 6 persone a due passi dal Bassegoda Park, da 93€ a notte. holidu.it/d/32453116

  1. Pirenei francesi

La montagna si sa è da sempre il posto perfetto per godersi un cielo stellato, specialmente sulla cima del Pic du Midi de Bigorre, a nord della cresta principale dei Pirenei. Coloro che visitano il belvedere a 2.877 metri saranno premiati con un panorama davvero unico. Sia che vogliate godervi la vista sull’incredibile gamma di colline durante il giorno, all’alba o al tramonto, o semplicemente osservare le stelle, nell’Osservatorio in cima, un’escursione vale decisamente la pena.

Dove vedere le stelle sui Pirenei francesi: Per raggiungere la Dark Sky Reserve, designata dall’IDA nel 2013, sulla cima del Pic du Midi, è necessario prendere la funivia dalla Station de la Mongie, il tragitto dura circa 15 minuti. Lasciatevi incantare da questo luogo eccezionale e visitate il Pic du Midi e il suo osservatorio nel corso di una speciale gita al tramonto e partecipate all’osservazione delle stelle. Basta prendere in considerazione le condizioni meteorologiche!

Una notte stellata: Il modo migliore per godersi sarà passare una giornata intera a Pic du Midi. La giornata inizierà con la salita da La Mongie la mattina presto, una vista panoramica dall’alto, una vista al museo e al planetario, pausa pranzo e l’incredibile Pontoon: un ponte di 12 m sospeso nel vuoto per sentirsi i padroni del mondo! Tutto questo per prepararsi al meglio per la vista delle stelle cadenti la sera. Costo: 45€ a persona per la giornata / 439€ all inclusive con possibilità di dormire sulla cima una notte.

Dove alloggiare: Cottage per 10 persone nei Pirenei francesi, a partire da 271€ a notte. holidu.it/d/3739734

  1. Rovigno, Istria

Osservare le stelle è possibile solo in mezzo alla natura? No, c’è un altro modo! Un luogo popolare per le vacanze estive è la città croata di Rovigno, sulla costa adriatica, a poca distanza dall’Italia. Se pensate di dover fare a meno della pioggia di stelle in agosto, vi sbagliate. Ogni anno la luce viene spenta in tutta la città durante la notte di San Lorenzo. Il giorno della commemorazione del santo coincide con il culmine delle Perseidi, per questo motivo le stelle che cadono dal cielo sono chiamate “Lacrime di Lorenzo”.

Dove vedere le stelle a Rovigno: Trascorrere questa notte a Rovigno è semplicemente un’emozione unica: in tutte le piazze, ogni luce artificiale viene spenta e le candele e le torce illuminano le strade, rendendo l’atmosfera decisamente romantica. La musica, proveniente dalle tantissime esibizioni per le strade della città, e il suono del mare completano il tutto. Quando ogni secondo le stelle attraversano il buio del cielo notturno, sarete al settimo cielo!

Una notte stellata: In ogni piazza ci sarà qualche evento in programma, uno dei più belli (che si tiene ogni anno) è lo spettacolo del gruppo della scuola di danza Roxanne, che si esibirà al Multimedia Center di Rovigno a partire dalle 21 di sabato 10. Un’esperienza indimenticabile vicino alla spiaggia! Costo: gratuito

Dove alloggiare: Casa vacanza per 6 persone con piscina e terrazza, a meno di 1 km dal centro, da 111€ a notte. holidu.it/d/832865

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Otto elettrizzanti festival musicali americani per celebrare il 50° anniversario di Woodstock

DailyMood.it

Published

on

Quest’anno ricorre il 50° anniversario di Woodstock, il festival del 1969 diventato uno degli eventi musicali più famosi al mondo, che occupa un posto speciale nella storia della cultura pop americana.

In omaggio a questo importante anniversario, Visit The USA ha selezionato otto festival musicali americani più recenti, mettendo in evidenza il ricco patrimonio musicale del Paese e le incredibili location in cui i visitatori possono ascoltare dal vivo alcuni dei musicisti più talentuosi a livello internazionale. La lista è molto variegata e include un festival gratuito con jazz e degustazioni di vino ad Alton, in Illinois, una serie di concerti avventurosi tra le rocce rosse dello Utah e il super-glamour Coachella in California, frequentato da celebrity provenienti da ogni parte del mondo.

Moab Music Festival, Utah (26 agosto – 12 settembre 2019)
Uno dei festival musicali più insoliti in programma negli Stati Uniti è il Moab Music Festival, nello Utah. L’evento annuale riunisce gli amanti dell’avventura, della natura e della musica da camera per ascoltare musicisti di fama mondiale esibirsi in incredibili location di roccia rossa. Tuttavia, a differenza della maggior parte dei festival musicali convenzionali, i partecipanti non ascoltano la musica semplicemente stando seduti o in piedi di fronte a un palcoscenico: violini e viole suonano mentre gli spettatori fanno un’escursione o stanno sdraiati sul pavimento di una grotta segreta di roccia in cui sono stati portati da un jet boat oppure durante un rafting musicale di più giorni nel Cataract Canyon. Quest’anno il festival si terrà dal 26 agosto al 12 settembre e sono in vendita i biglietti per ogni sessione di concerti-avventura, con un prezzo individuale a partire da $25 a persona. Moabmusicfest.org

Burning Man, Nevada (25 agosto – 2 settembre 2019)

Travel Nevada

Dal primo evento su una spiaggia di San Francisco 33 anni fa, Burning Man si è affermato come uno degli eventi più celebri d’America, con partecipanti che volano da tutti gli angoli del globo per unirsi all’atmosfera spensierata di questo festival. L’appuntamento dura una settimana e si svolge nel deserto del Black Rock nel nord-ovest del Nevada, in un’area appositamente costruita chiamata Black Rock City. Piuttosto che un festival musicale tradizionale, è considerato un esperimento di vita comunitaria e arte. Il focus, quindi, non è la musica (sebbene spesso giochi una parte importante), ma piuttosto l’auto espressione artistica e la libera espressione del proprio talento creativo per il piacere degli altri; non ci sono transazioni di denaro, ma solo un sistema di scambio per servizi o beni materiali. Il rogo di una grande effigie di legno, chiamata “the man”, è il momento chiave dell’evento, che quest’anno si svolge dal 25 agosto al 2 settembre. I biglietti partono da $425, mentre il pass per i veicoli prevede un costo aggiuntivo di $100. Burningman.org of Florida.

Pepsi Gulf Coast Jam, Florida (30 agosto – 1 settembre 2019)
Fino a 80.000 amanti della musica country scenderanno a Panama City dal 30 agosto al 1 settembre per vedere alcuni dei più grandi nomi della musica country esibirsi nella città baciata dal sole. Il Pepsi Gulf Coast Jam è uno dei festival musicali più attesi della Florida e negli ultimi anni ha visto esibirsi artisti come Lady Antebellum ed Eric Church. La line up di questa edizione include artisti del calibro di Tim McGraw, Jason Aldean e Kid Rock, che saranno supportati da altre grandi esibizioni musicali e tanti artisti country emergenti. Chi partecipa a questo festival, caratterizzato da un’atmosfera di autentico benessere, avrà anche la possibilità di godersi 27 miglia di spiagge incontaminate, due parchi statali e altre attrazioni all’aperto della costa nord-occidentale della Florida. Biglietti a partire da $159. gulfcoastjam.com

Made in America, Philadelphia (31 agosto – 1 settembre 2019)
Uno degli appuntamenti musicali più elettrizzanti dell’anno è Made in America, un festival annuale di due giorni prodotto dalla Roc Nation di Jay-Z. Il festival, che si svolge dal 31 agosto al 1° settembre, offre ai partecipanti la possibilità di assistere alle esibizioni dei più grandi nomi dell’hip hop, del rock, del pop, dell’R&B e dell’EDM, ma ha anche lo scopo di aiutare chi si trova in situazioni di difficoltà: una parte del ricavato viene devoluto a enti e organizzazioni di beneficenza locali e nazionali. La line up di quest’anno comprende Travis Scott, Cardi B, Jorja Smith e James Blake, ma una delle principali attrazioni del festival è il Cause Village. Descritto come “l’impronta filantropica del festival e un hub per l’azione sociale” ospiterà un’enorme insegna Cause Village – in cui ogni lettera è stata dipinta da un artista basato a Philadelphia che ha presentato un concept artistico all’inizio dell’estate. Biglietti disponibili a partire da $175. Madeinamericafest.com

Alton Jazz and Wine Festival, Illinois (7 settembre 2019)
La musica jazz ha giocato un ruolo importante nel plasmare la storia culturale dell’Illinois ed è ancora oggi uno dei suoi generi più celebri. L’Alton Jazz and Wine Festival è un felice ibrido del primo amore di questo Stato – la musica jazz – e dell’altra sua grande passione, il buon vino. Quest’anno, il festival gratuito si svolgerà il 7 settembre nella piccola cittadina di Alton, che ha dato i natali a Miles Davis, uno dei più influenti musicisti jazz del 20esimo secolo. I visitatori avranno la possibilità di rendere omaggio alla leggenda della musica passando accanto alla sua statua, prima di saltare, ballare il jitterbug e il jive con un bicchiere di vino in mano. Una line up selezionata con cura di artisti jazz moderni – tra cui il Terell Stafford Quintet, Miss Jubilee & The Humdingers, Jazz STL All-Star Band e Jim Manley Quintet – soddisferà sia gli appassionati di jazz sia i neofiti, mentre la location all’aperto della Liberty Bank Alton Amphitheatre regala un’atmosfera rilassata di fine estate. Per partire alla scoperta dei dintorni, a solo un’ora di auto verso nord si trovano Springfield, la capitale dello Stato, e l’antica dimora di Abraham Lincoln. L’ingresso all’evento è gratuito, biglietti VIP da $12. enjoyillinois.com

Sea Hear Now, New Jersey (21-22 settembre 2019)
I viaggiatori in cerca di quella combinazione unica di surf, mare e musica dal vivo non possono perdersi il Sea Hear Now, uno dei festival musicali più popolari della east coast degli Stati Uniti, a 90 minuti da New York. L’evento si svolge ogni settembre nella destinazione emergente di Asbury Park, nel New Jersey, una città affacciata sulla spiaggia che è stata inserita nella mappa della musica quando Bruce Springsteen ha suonato (e continua a farlo) nei suoi locali musicali negli anni ‘60 e ’70, diventati delle vere e proprie icone. Oggi Springsteen rappresenta solo una parte della scena musicale della città: Sea Hear Now offre l’occasione di ascoltare alcune delle più celebri band americane suonare dal vivo, ma anche di vedere alcuni dei migliori surfisti del Paese in azione, ammirare installazioni di pop-up art e provare l’autentico street-food in stile Jersey. Il festival, in programma dal 21 al 22 settembre, è già sold-out e vedrà esibirsi artisti come Dave Matthews Band e Dropkick Murphys, solo per citarne alcuni. Chi spera ancora di riuscire a partecipare può acquistare i biglietti dai siti di rivendita consigliati. seahearnowfestival.com

Tucson Folk Festival, Arizona (4-5 aprile 2020)

Tuscon Folk Festival

Uno dei festival più rilassanti e rilassati d’America è il Tucson Folk Festival – un evento gratuito di due giorni che combina il meglio del bluegrass americano, blues, country, jazz, celtic, zydeco e vari stili di musica latina e messicana, per creare una grande celebrazione di pezzi che ispirano autentico benessere. Questo festival family-friendly è perfetto per i viaggiatori curiosi di uscire dalle rotte turistiche e ascoltare musica sensazionale in alcune delle location storiche situate nel centro di Tucson, mischiandosi con gli abitanti del posto. Considerata l’incredibile affluenza al festival che si è svolto questa primavera, alla prossima edizione in programma dal 4 al 5 aprile 2020 sono attesi fino a 12.000 partecipanti. Il Tucson Folk Festival è il pit stop perfetto per chi ha in programma un viaggio in Arizona, in cui non può mancare una visita al Grand Canyon, la scoperta della scena food di Phoenix e una sosta nei bar e negli hotel di tendenza di Scottsdale. tucsonfolkfest.org

The Coachella Valley Music and Arts Festival, California (10-19 april 2020)

Coachella Main Stage

Celebrities, visitatori internazionali e circa 500.000 americani spensierati si riuniscono al Coachella Valley Music and Arts Festival, meglio noto come Coachella, che si è guadagnato la fama di uno dei festival musicali più cool del mondo fin dalla sua istituzione nel 1999.  Ogni anno ad aprile, per due weekend il festival ospita alcuni dei più grandi nomi della musica, con una line up che già all’inizio di quest’anno ha confermato super star come Ariana Grande e i Tame Impala, esibizioni di The 1975 e dozzine di altri artisti. Le liste di attesa per il prossimo anno sono già aperte, con pass che comprendono hotel, ingresso al festival e navette, nonché altre opzioni come il “car camping” e le tepee tents. La kermesse, un must per osservare le ultime tendenze della moda e sfoggiare gli outfit più trendy, combina il suo animo glamour con cibo, bevande – e naturalmente musica – incredibili, il tutto immerso in una cornice soleggiata e sofisticata nel deserto. coachella.com

Nashville CMA Festival, Tennessee (4-7 giugno 2020)

CMA Music Festival

Una delle città musicali più cool d’America, a giugno ospita anche uno dei suoi festival musicali più affermati, il Nashville CMA Festival. La maggior parte dell’evento è gratuito, il che significa che chiunque passi attraverso la città può godersi i migliori spettacoli di musica country sui palchi di Broadway e lungo le strade laterali della città. È possibile assistere anche ad alcuni degli spettacoli più famosi acquistando i biglietti per i palchi al coperto o per gli spettacoli serali allo stadio. Ma il Nashville CMA Festival non è solo un’esaltazione della musica country e dell’honky tonk dal vivo: è una celebrazione del Tennessee con le sue incredibili birre artigianali, le grigliate, i vivaci locali e i bar sparsi in tutta la città. Il festival offre l’occasione perfetta per esplorare Nashville e i migliori locali di pollo fritto in America, la Country Music Hall of Fame e il Museo – la guida perfetta per ripercorrere la storia della musica country attraverso i secoli – sorseggiando un cocktail su un rooftop bar. Visitcmafest.com

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

La Top 10 delle migliori birrerie d’Italia

DailyMood.it

Published

on

Il 2 agosto è la Festa Internazionale della Birra. Ecco la Top 10 delle migliori birrerie d’Italia

L’Italia non vanta certo la varietà di birre delle vicine Germania, Austria, Belgio, Irlanda o Repubblica Ceca, ma questo non vuol dire che non si possano trovare anche qui birrifici e pub, dove potersi gustare una bella pinta di ottima qualità! Secondo il report annuale di Assobirra, c’è stato dal 2017 in poi un incremento notevole nella produzione, nel consumo e nell’esportazione di birra artigianale italiana. Questo segnala un trend decisamente positivo nel settore e, diciamocelo pure, non c’è niente di meglio di una bella birra fredda, soprattutto in estate, e in compagnia degli amici. Ecco perché il 2 agosto è una data speciale nel calendario di ogni amante della birra: è il giorno in cui si rende omaggio, in tutto il mondo, alla popolare e rinfrescante bevanda a base di malto d’orzo e luppolo. Per celebrarla nel miglior modo possibile, Holidu, il motore di ricerca per case vacanza​, ha individuato i 10 posti migliori d’Italia, dove spendere un weekend e gustare una buona birra! La classifica è stata stilata utilizzando il database di Google.

Ecco la Top 10 dei locali migliori d’Italia per godersi una birra:

1. Dry Hop Beer Risto Club, Cagliari
Chiunque fosse alla ricerca dell’accoppiata vincente “hamburger e birra” non può non fermarsi al Dry Hop Beer Risto Club, a Quartu Sant’Elena e a pochi passi dal bellissimo stagno dei cigni di Molentargius. Il Dry Hop si aggiudica la medaglia d’oro con ben 539 recensioni e una media di 4.8 stelle color giallo birra! Questo locale è conosciuto e amatissimo per i suoi hamburger con carne di alta qualità, tra cui cinghiale e black angus, la sua vasta scelta di birre, artigianale e non, e le patate fritte sul momento, con tanto di salse rigorosamente fatte in casa! Il gioiellino per gli amanti della birra non può che trovarsi in prima posizione! Da non perdere anche la delicata e cremosa cheesecake alla pardula o il soufflè dal cuore tenero, per concludere una cena da veri re.
​dryhopbeer-ristoclub.business.site

La birra perfetta: ​Hamburger di black angus, patatine con maionese alla menta, cheesecake alla pardula e una bella ​Chimay Red Abbey Dubbel​ (7%): un’autentica birra prodotta in un monastero Trappista vicino a Chimay, in Belgio. Il suo gusto dolce e fruttato e il suo colore rosso ramato vi conquisteranno certamente. ​chimay.com/it

2. Civico Maltato, Siracusa
Un nome un programma al secondo posto in classifica e si va da un’isola all’altra. Il Civico Maltato si trova, infatti, in Sicilia e si aggiudica la medaglia d’argento con 179 recensioni e una valutazione media di 4.8. Proprio a 250 m dal mare, questa chicca per gli amanti della birra dedica ampiamente spazio alla birra artigianale. Il personale competente e l’atmosfera intima potranno accompagnare chiunque bongustaio in un tour dell’Italia e del mondo, tra una selezione di più di 200 birre. Lasciarsi conquistare dal gusto ricco e deciso di una birra artigianale italiana non è mai stato così semplice! Per gli indecisi, qui è possibile anche prenotare degustazioni di più birre. ​
https://www.facebook.com/civicomaltato

La birra perfetta:
​Per soli 5,50 € potrete degustare la “Birra dell’anno”, terza classificata nel 2018: la ​Ciube Double IPA ​(8%), prodotta nel Birrificio Lariano, in Lombardia. Dal carattere forte, questa birra leggermente ambrata ad alta fermentazione vi farà sognare, con retrogusto intenso di agrumi e frutti tropicali. ​birrificiolariano.com

3. Pint of View, Firenze
Chiude il podio tutto da bere Pint of View, un locale a pochi passi da Palazzo Pitti, con un totale di 111 recensioni e una valutazione media di 4.8 stelle. Qui l’amore per la birra si fonde con la cucina coreana: con una pinta di bionda artigianale è possibile, infatti, degustare mandu ripieni, bibimbap, alghe fritte e molto altro! Per chi volesse però lanciarsi comunque sull’hamburger potrà provare opzioni rivisitate in stile vegetariano, vegano e a base di pesce. Il pane viene rigorosamente fatto in casa e sarà accompagnato da una vasta selezione di birre alla spina.
pintofview.it

La birra perfetta: ​Da provare la birra artigianale ​Babél Pale Ale​ (5%) del Birrificio Foglie d’Erba nelle Dolomiti Friulane. Questa birra dall’alta fermentazione e dal ricercato bouquet aromatico è perfetta come aperitivo e può essere accompagnata dai deliziosi Mandu ripieni di suino!
birrificiofogliederba.it

4. Arbiter Bibendi, Pescara
Al quarto posto si trova la prima birreria d’Abruzzo: Arbiter Bibendi, che conquista una valutazione media di 4.8 per un totale di 107 recensioni. Enobirroteca accogliente, ben fornita e con personale molto competente, così viene descritto questo locale a pochi passi dal Lungomare. Qui è possibile trovare tantissime birre artigianali, diversissime e curiose, come quella al lime e zenzero, perfetta per il periodo estivo, a diversi tipi di frutta e persino alla zucca per il periodo di halloween! ​
arbiterbibendi.wixsite.com

La birra perfetta: ​Tra le varie birre artigianali dell’Arbiter Bibendi, non possono mancare quelle del Birrificio Lambrate di Milano. Da provare la ​Robb de Matt ​(5,5%), Rye IPA fatta con malto di segale e caratterizzata dall’intensa luppolatura americana e dal gusto speziato, o la ​Quarantot (8%), Double IPA dalle fragranze agrumate e fruttate e dalla luppolatura aromatica.
birrificiolambrate.com

5. Lucky Brews, Vicenza
Birrificio, pub, laboratorio e casa, tutto questo è il Lucky Brews di Vicenza, che si aggiudica il quinto posto con una valutazione media di 4.7 su 725 recensioni. A 5 minuti di macchina dal centro si trova questo gioiellino dallo stile tradizionale e accogliente, dove viene anche dato spazio alla sperimentazione. Fare birra è arte, ecco perché è così bello venire qui a godersi una bella pinta artigianale e un hamburger, in un locale davvero ben curato, dove spesso la buona musica dei vari dj-set, che vengono organizzati, allieta i clienti. ​luckybrews.com

La birra perfetta:​ Qui c’è solo l’imbarazzo della scelta, dato che le varie birre sono tutte km 0 e vengono prodotte proprio nel laboratorio! Tra queste la ​Brando ​(6.5%), una American IPA dorata e luppolata, dal profumo di frutta esotica e dall’amaro deciso. Sarà possibile degustarla accompagnata da un bel tagliere Veneto o farsela spedire direttamente a casa!

6. Archea Brewery, Firenze
Anche al sesto posto si trova un birrificio, che fa da pub e locale per gli amanti della birra! Stiamo parlando di Archea Brewery, che con ben 484 recensioni, si aggiudica una valutazione di 4.7. Anche in questo caso siamo a pochi passi da Palazzo Pitti, in un vero gioiellino, dove la competenza del personale vi aiuterà a scegliere la birra artigianale perfetta. Qui le birre cambiano spesso, ma la qualità resta, ed è anche possibile provarle prima di scegliere quale bere. ​
archeabrewery.com

La birra perfetta: ​All’Archea Brewery sarà possibile degustare diverse birre artigianali Archea, tra queste la ​Hydra​ (5.2%) IPA, ​Melissa​ (7.2%) Honey Golden Ale e la​ Black Tower​ (6%) Black IPA. Tutte diverse ma tutte buonissime, speziate, aromatiche e particolari…da provare!

7. Tripel B, Torino
Al settimo posto si trova il Tripel B, locale nato dall’idea di tre coppie italo-belghe, che condividono l’amore per la birra! Questo locale con vastissima scelta di birre artigianali belghe si trova nello spazio dei Magazzini Docks Dora di Torino e si aggiudica 4.7 stelle per un totale di 290 recensioni. In questa birroteca è possibile prendere parte anche serate di degustazione e scegliere fra più di 100 birre, appositamente selezionate dallo staff, in boccali e bicchieri che ne esaltano il sapore! Lasciarsi trasportare dal mix vincente di arte culinaria italiana e di maestria dei birrai belga non sarà mai stato più semplice. ​
tripelb.com

La birra perfetta: ​Molte sono le birre consigliate dallo staff, ma tra le più amate, spunta la Westmalle Tripel​ (9.5%), una birra trappista forte, secca e piccante! Si tratta di una birra complessa con un aroma fruttato e un bel profumo di luppolo sfumato, chiara eccezionale e di grande eleganza. ​
trappistwestmalle.be/it/birra-trappista

8. Hoppy Ending, Napoli
All’ottavo posto in classifica si trova un locale non molto grande, ma decisamente accogliente! Si parla dell’Hoppy Ending, nel quartiere Vomero di Napoli, che con un totale di 269 recensioni, si porta a casa una valutazione media di 4.7. Continuo ricambio di birre, ottime scelte alla spina, in lattina e in bottiglia, e uno staff gentile pronto a qualsiasi richiesta. Questo posto, ben decorato e intimo, è sicuramente ottimo per godersi una birra artigianale in compagnia.
facebook.com/hoppyending

La birra perfetta: ​Una birra particolarissima da non perdere è sicuramente la ​Sei Montagne Sour ​(7.4%), della cantina brassicola bolognese Ca’ del Brado. Si tratta di una Wild Ale con fermentazione primaria attraverso Brettanomyces Lambicus e successiva infusione a freddo di tè cinese Pu’er. L’aroma unico di questa birra regala suggestioni antiche, tra tè nero e un fruttato da nespola. ​cadelbrado.it

9. BAM Brewery pub & beer shop, Milano
Al penultimo posto si trova il BAM di Milano, con una valutazione media di 4.7 e un totale di 246 recensioni. In questo casa si tratta sia di un birrificio che di un pub, dove si potrà degustare la birra artigianale prodotta proprio lì! Ottima birra e cibo di qualità a venti minuti di metro dal centro di Milano. I fondatori del birrificio sono stati scelti nel 2014 da

l comune di Morimondo per creare una birra autoctona e, da quel giorno, la sperimentazione è iniziata, dando vita ad uno dei posti perfetti dove poter degustare birre di alta qualità. ​
bambrewery.it

La birra perfetta: ​Ci sono tante birre diverse da provare al BAM, ma perchè non partire dalla Bernarda ​(5.8%), una American Amber Ale dal colore rosso ramato e dal cuore delicato. Il palato viene stuzzicato da un finale delicato e da un aroma intenso ed agrumato…un paradiso per intenditori!

10. Birroteca Duri ai Banchi, Venezia
L’ultima birroteca in classifica si trova a Venezia Mestre e ha una valutazione di 4.7 per un totale di 245 recensioni. A soli 10 minuti dal centro, questa birroteca accogliente e intima è pronta a offrire un servizio ad hoc per tutti gli amanti delle bionde e delle rosse, il tutto accompagnato da una fantastica scelta di cibi prelibati! Le birre artigianali alla spina sono molte e diverse, così come il rifornimento in bottiglia. Lasciatevi consigliare e godetevi un aperitivo con i controfiocchi.
facebook.com/birrotecaduriaibanchi

La birra perfetta: ​Qui ai Duri ai Banchi, le birre cambiano spesso, anche da stagione a stagione! Ecco perchè, per l’estate, una ​Nerd Choice ​(3.9%) Session IPA del Birrificio Ritual Lab di Roma è la scelta perfetta! Tra sentori fruttati e agrumati e un gusto decisamente delicato, ma con amarognolo persistente, questa birra vi porterà su un altro pianeta! ​
ritual-lab.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending