Connect with us

Mood Town

L’estate più cool è New York City

Published

on

L’ estate2019 a New York City si prospetta davvero hot e non solo in senso meteorologico. Tra nuove aperture e grandi eventi, a cui si aggiungono gli ever green estivi della Grande Mela, sono tantissimi i motivi per visitare la città tra giugno e agosto. NYC & Company, ente del turismo di New York City, stima che nei mesi estivi arriveranno in città 19 milioni di turisti da tutto il mondo.

Ma vediamo quali sono le cose da non perdere assolutamente se deciderete di trascorrere una vacanza proprio in questa grande metropoli.

Pride – dal 10 maggio al 30 giugno

I festeggiamenti del Pride – sono attesi 4-5 milioni di partecipanti – sono in programma in tutti i cinque distretti della città. Si parte da Staten Island (dal 10 al 18 maggio) per poi proseguire a Harlem (dal 31 maggio al 29 giugno), Queens (2 giugno), Brooklyn (8 giugno) e The Bronx (23 giugno). Le celebrazioni raggiungeranno il culmine con il WorldPride (dal 24 al 30 giugno) che comprende oltre 50 eventi in 5 giorni, tra cui la grande marcia del 30 giugno.

Fleet Week – dal 22 al 28 maggio

Durante la Fleet Week i visitatori potranno festeggiare il Memorial Day con i marine e i membri della guardia costiera che tornano a NYC nel periodo di congedo. La settimana si aprirà con una parata navale per proseguire con eventi speciali all’Intrepid Sea Air & Space Museum, tour delle navi militari e meet and greet con i marinai.

World Science Festival – dal 28 maggio al 2 giugno

Per una settimana, il World Science Festival porta la scienza fuori dai laboratori con oltre 60 eventi in programma in strada, nei parchi, nei musei e nei luoghi d’arte di New York City. La programmazione include rappresentazioni teatrali dedicate ad Albert Einstein, un ciclo di conferenze con astronauti come Michael Collins dell’Apollo 11 ed esperienze all’aria aperta come l’osservazione delle stelle al Brooklyn Bridge Park.

The Belmont Stakes – 8 giugno

In aggiunta alla tappa finale della competizione ippica Triple Crown, Belmont Stakes offre tre giorni di festival con dozzine di corse, musica dal vivo, e street food.

Museum Mile Festival – 11 giugno

Torna questo giugno nell’Upper East Side di Manhattan il Museum Mile Festival, una vera e propria festa di quartiere ad accesso gratuito organizzata da alcuni dei musei più prestigiosi della città. Dalle 18 alle 21, il pubblico potrà accedere gratuitamente alle collezioni di Museo del Barrio, Museum of the City of New York, Jewish Museum, Cooper Hewitt Museum, Guggenheim Museum, Neue Galerie e The Met Fifth Avenue e passeggiare su questo tratto della Fifth Avenue che sarà chiuso al traffico.

SailGP – 21-22 giugno

La competizione mondiale di vela SailGP fa tappa sulla costa orientale del continente americano il primo giorno d’estate. Mentre le barche a vela sfrecceranno ad una velocità di 96km/h, i fan sulla costa potranno visitare il Race Village situato a Brookfield Place.

Coney Island Mermaid Parade – 22 giugno

“Il re Nettuno” e “La regina delle sirene” prenderanno parte alla sfilata di creature marine più grande di Brooklyn che da Surf Ave percorre il lungomare di Coney Island per dare il via ufficiale alla stagione estiva.

Macy’s 4th of July Fireworks – 4 luglio

Il più grande spettacolo pirotecnico degli Stati Uniti per il 4 luglio si svolge a New York City e illumina lo skyline affacciato sull’East River. Gli ospiti di quest’anno non sono stati ancora annunciati ma nelle precedenti edizioni sono saliti sul palco artisti del calibro di Beyonce, Jennifer Lopez, Justin Timberlake e Katy Perry. Sono inoltre attesi oltre 3 milioni di spettatori.

ABB FIA New York City E-Prix – 13 luglio

Il 13 luglio si terrà la terza edizione della New York City E-Prix, la competizione di auto elettriche che sfrecceranno di fronte allo skyline di Lower Manhattan per il gran finale della stagione 2019. Fuori pista, gli appassionati potranno incontrare i piloti e provare l’ultima frontiera delle auto elettriche all’Allianz E-Village.

NYC Restaurant Week – dal 22 luglio al 16 agosto

Il programma realizzato da NYC & Company in collaborazione con Mastercard torna anche quest’estate inoltre 400 ristoranti in oltre 40 quartieri dei cinque distretti, che propongono oltre 30 tipologie diverse di cucina. La promozione prevede pranzi e brunch a due portate al prezzo fisso di $26 e cene a tre portate al prezzo fisso di 42$.

Hong Kong Dragon Boat Festival – 2-3 agosto

Ad agosto, oltre 200 barche a forma di dragone percorreranno il Meadow Lake di Flushing Meadows Corona Park per festeggiare il quinto mese del calendario lunare. Per un’esperienza completa, sulle rive del lago saranno disponibili bancarelle di cibo tipico, dimostrazioni di arti marziali, danze, artigianato cinese e attività dedicate ai più piccoli.

2019 US Open Tennis Championships – dal 26 agosto all’8 settembre

I migliori giocatori di tennis del mondo si sfideranno nella 51°US Open nel nuovo USTA Billie Jean King National Tennis Center, completato l’anno scorso dopo lavori di ristrutturazione da oltre 600 milioni di dollari. Oltre al grande torneo, i fan potranno prendere parte alla US Open Fan Week prendendo lezioni di tennis da star della disciplina sportiva e partecipare ai festeggiamenti del Queens Day e dell’Arthur Ashe Kids Day.

Oltre agli appuntamenti che sono ormai una consuetudine per New York, val la pena segnalare anche alcune nuove aperture che, se capitate in zona, potete testare con mano.

In seguito all’inaugurazione lo scorso marzo, il distretto di Hudson Yards si prepara alla sua prima stagione estiva. I visitatori potranno approfittare delle lunghe giornate di sole per godere della vista sul fiume Hudson dalle scalinate di The Vessel e rinfrescarsi all’interno di Shops and Restaurants at Hudson Yards, dove scegliere tra diversi ristoranti, tra cui Mercado Little Spain di Jose Andres e Kawi di David Chang, e negozi, come Neiman Marcus.

Per tutta l’estate e oltre, il Bronx Zoo permette di vivere un’esperienza straordinaria, un vero e proprio safari per avvistare… i dinosauri! Lo zoo ospita infatti 40 dinosauri robot a grandezza naturale che si muovono in un parco di oltre 8.000 mq: i tour guidati consentono di ammirarli e di scoprire dagli esperti le connessioni tra questi animali preistorici e quelli viventi.

Infine, nel mese di maggio fa il suo debutto su Liberty Island l’attesissimo Statue of Liberty Museum, dove è conservata la torcia originale della Statua della Libertà. Il museo propone tour didattici immersivi alla scoperta simbolo della città offrendo vedute esclusive su Lower Manhattan e sulla zona del porto.

Per una lista completa degli eventi, idee di itinerario e consigli sull’estate a New York visitate: https://www.nycgo.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 3 =

Mood Town

Le facciate degli hotel di Dubai si illuminano in segno di speranza

DailyMood.it

Published

on

Unendosi a un’iniziativa globale, ieri sera gli hotel della città di Dubai hanno spento le luci delle stanze e proiettato sulle loro facciate tanti cuori luminosi, per trasmettere un segno di speranza attraverso un gesto semplice, ma potente.

L’iniziativa dimostra ancora una volta la solidarietà e l’impegno nel combattere la pandemia che ha gettato un’ombra sulle comunità di tutto il mondo, facendo risplendere il simbolo per eccellenza dell’amore.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

#IORESTOACASA, ma viaggio lo stesso: 5 film e serie tv per scoprire le bellezze dell’America Centrale direttamente dal divano

DailyMood.it

Published

on

Da sempre nella Bucket List di moltissimi viaggiatori, i paesi dell’America Centrale e la Repubblica Dominicana hanno pensato ad un modo per farsi conoscere, scoprire o riscoprire attraverso un viaggio insolito da fare comodamente seduti sul divano.

Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua e Panama, i sette paesi
che formano l’America Centrale, insieme alla Repubblica Dominicana si distinguono per i  paesaggi spettacolari ricchi di fitte foreste, per le bianche spiagge da sogno, le acque cristalline e le numerose città in stile coloniale dal fascino unico.
Da sempre nella Bucket List di moltissimi viaggiatori, in un momento in cui gli spostamenti fisici sono davvero ridotti al minimo indispensabile (se non impossibili), i paesi dell’America Centrale e la Repubblica Dominicana hanno pensato ad un modo per farsi conoscere, scoprire o riscoprire attraverso un viaggio insolito da fare comodamente seduti sul divano.
Saranno infatti le spiagge, il mare cristallino e la natura incontaminata di Costa Rica, Guatemala e Honduras, le grandi bellezze coloniali della Repubblica Dominicana e gli arcipelaghi di Panama, scelte come location d’eccezione per produzioni cinematografiche di successo mondiale, ad entrare direttamente nelle case di ogni viaggiatore: ecco quindi 5 film e serie TV da non perdere per un viaggio insolito alla scoperta dell’America Centrale.

1. La Casa di Carta (Panama)

Per le riprese della sua terza stagione, La Casa di Carta, la serie Netflix che ha appassionato milioni di persone in tutto il mondo, si è trasferita a Panama, più precisamente nell’arcipelago delle Islas San Blas, dove Tokyo e Rio trovano rifugio sull’Isla Pelicano. Ed è naturale che scelgano di vivere la loro storia d’amore proprio qui, sull’arcipelago di San Blas, conosciuto anche come Guna Yala: l’arcipelago racchiude infatti moltissime attrazioni turistiche naturali e culturali, tra cui spiagge fantastiche, paradisi per gli amanti del turismo d’avventura, luoghi perfetti per praticare birdwatching e acque incantevoli da attraversare in kayak. Tutto questo, insieme alla cultura e alla tradizioni che ancora oggi gli abitanti delle isole tramandano, rende San Blas una delle mete turistiche più gettonate di Panama e del mondo.

2. Jurassic Park (Costa Rica)  

Jurassic Park (Steven Spielberg, 1993) è sicuramente da considerarsi uno dei grandi classici non solo tra i film diretti da Spielberg, ma di tutti i film del grande schermo, che ha portato i dinosauri nelle sale cinematografiche e nelle case di tutto il mondo. Nel film, i protagonisti si ritrovano faccia a faccia con i dinosauri ad Isla Nublar, isola che si suppone si trovi sulla costa pacifica del Costa Rica ma che è in realtà immaginaria. Reale invece è l’isola che ha fatto da location al film e che è una delle mete più ambite da tutti i viaggiatori: con le bellezze del suo Parco Naturale, l’isola che tutti abbiamo vista in Jurassic Park è Isla del Coco, interamente coperta da una fitta foresta, casa naturale di straordinarie cascate e di numerosissime e rare specie di animali, tra cui alcune di particolari delfini, megattere e più di cento diverse specie di uccelli.

3. Pirati dei Caraibi (Repubblica Dominicana)

La saga di Pirati dei Caraibi (Gore Verbinski, 2003), che insieme a quel Jack Sparrow interpretato da Johnny Depp è entrata nei cuori di moltissimi di noi, è un altro grande classico del grande schermo che ci ha accompagnato in incredibili avventure nel mezzo dell’oceano, su isole incontaminate e tra fitte giungle verdeggianti. Tra le location scelte per il film c’è anche la penisola di Samaná, in Repubblica Dominicana: una bellissima regione conosciutissima per le sue spiagge di sabbia bianca e le incredibili acque cristalline. Proprio qui si trovano le grotte marine del Parco Nazionale di Haitises e tra le acque che bagnano la penisola, nel mese di gennaio, vengono organizzati ogni anno speciali tour per osservare le balene che solcano la costa.

4. Terminator – Destino oscuro (Guatemala)

Nell’ultimo episodio della conosciutissima saga, Terminator – Destino Oscuro, portato sullo schermo da Tim Miller (2019), Sarah Connor e gli altri personaggi del film decidono di prendersi del tempo per loro e per rilassarsi scelgono le spiagge paradisiache del Guatemala, in particolare quelle di Izabal. Nelle ville di Livingston si possono trovare le stesse rinfrescanti acque turchesi e le spiagge di sabbia fine che fanno da location alle scene del film; nella stessa provincia, inoltre, si trova anche l’antica città di Puerto Barrios, che conserva tutt’oggi un vastissimo patrimonio storico e culturale che risale alla sua fondazione, avvenuta nell’ormai lontano 1500.

5. Un lugar en el Caribe (Honduras)
Diretto da Juan Carlos Franconi (2017), Un lugar en el Caribe (A Place in the Caribbean) è un film che racconta la storia di un famoso scrittore latinoamericano, che durante il racconto si reca a Roatan, l’isola più grande tra le Islas de la Bahía dell’Honduras. Queste isole hanno il privilegio di ospitare una delle più belle barriere coralline della terra, dove vive una fauna davvero unica al mondo. Paradiso terrestre da visitare almeno una volta nella vita, l’isola di Roatan è la prima destinazione turistica dell’Honduras grazie ai suoi favolosi paesaggi, alle sue strutture e alle spiagge rilassanti, ma anche grazie alle numerose discoteche che ne animano la movida notturna e ai campi da golf.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Il Gran Hotel Inglés come definizione di lusso senza tempo

DailyMood.it

Published

on

È difficile essere il primo. Ed è ancora più difficile essere il migliore. Solo pochi possono affermare di essere i primi e rimanere i migliori per più di un secolo. Il Gran Hotel Inglés è orgogliosamente uno dei pochi. È stato il primo vero e proprio hotel di lusso aperto nella capitale spagnola, e oggi, dopo più di 130 anni, è ancora una delle principali gemme della città. Quest’anno il vecchio hotel ha ottenuto il nuovo status di vincitore del premio Luxury Lifestyle Awards nella categoria The Best Luxury Hotel in Madrid, Spagna.

Le porte del Gran Hotel Inglés sono state aperte per la prima volta nel 1886; aveva 110 camere e bagni in comune. Nel 1964 l’hotel è stato ristrutturato: il numero di camere è stato ridotto a 58, e ora ognuna di esse ha un bagno separato. L’edificio è stato chiuso per una completa ristrutturazione nel 2013, e cinque anni dopo, il mondo ha visto l’hotel in stile Art Déco contemporaneo e con un livello di lusso completamente nuovo.

L’intero hotel, e la sua location, combinano elegantemente il fascino del passato e la raffinatezza moderna. Il Gran Hotel Inglés si trova nel Barrio de Las Letras, il quartiere più autentico di Madrid e il migliore per iniziare ad esplorare la città.

Lo stile dell’hotel è dato dalla sua ricca storia. L’atmosfera tradizionale dei sontuosi anni ’20 in un ambiente di lusso moderno dalle calde tonalità, la zona della biblioteca, classico spazio tranquillo da contemplare, circondati da volumi di storia moderna – questi e molti altri dettagli fanno di questo luogo un ambiente raffinato. Una delle caratteristiche preferite dagli ospiti e dalla gente del posto è il cibo. Il ristorante Lobo 8 è noto per la sua deliziosa cucina spagnola e mediterranea, mentre il LobByto rappresenta uno spazio dedicato ai cocktail d’autore e un punto di riferimento per gli incontri nel centro di Madrid.

“Un così alto riconoscimento da parte degli esperti Luxury Lifestyle Awards è molto importante per tutto il team del nostro hotel. Siamo onorati di essere nella top-list degli hotel di lusso di Madrid e di rappresentare una parte importante del passato e del presente della capitale”, afferma Javier Polo, Amministratore Delegato del Gran Hotel Inglés.

Tutti gli ospiti del Gran Hotel Inglés hanno inoltre la possibilità di accedere alle strutture per il benessere, tra cui il Le Max Wellness Club, la Sisley SPA e l’elegante centro fitness. Un servizio di concierge raffinato e personalizzato è sempre pronto a realizzare tutti i vostri desideri con una grande attenzione per i dettagli.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending