Connect with us

Mood Town

La Top10 delle spiagge più popolari su Instagram

DailyMood.it

Published

on

L’estate è appena iniziata e già molti vacanzieri si trovano su una bella spiaggia a godersi il sole e il mare…non senza lo smartphone alla mano, per scattare qualche foto ricordo! Sì, certo, è bello andare in vacanza, ma lo è ancora di più condividerlo sui social, magari tramite qualche post o story su Instagram. Il social network delle foto per eccellenza è il luogo perfetto dove postare le proprie foto estive, magari con qualche hashtag ad hoc.
E proprio le nostre belle spiagge in Italia sono sicuramente tra le più “hashtaggate” in questo periodo estivo, ma quali sono le più popolari e le più amate dai turisti di tutto il mondo? Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha effettuato uno studio per scoprirlo e la classifica che è emersa è un vero e proprio tour tra le bellezze d’Italia!

1. Scala dei Turchi, Sicilia: 108.200 hashtag
Scala dei Turchi è una meravigliosa falesia, che si trova in provincia di Agrigento. Questa bellissima area consiste in una parete rocciosa bianchissima tra due spiagge di sabbia finissima…un vero e proprio paradiso nella nostra amata Sicilia. Questo piccolo Eden, da fare invidia alle più belle spiagge greche, si aggiudica più di 108.200 hashtag su Instagram.

2. Costa Rei, Sardegna: 75.277 hashtag
La spiaggia di Costa Rei, che si estende per circa 10 km, è forse una delle più belle al mondo: le sue acque cristalline e la sabbia fine le fanno aggiudicare il secondo posto in classifica, con 75,277 hashtag. Amatissimo dai turisti è anche lo scoglio di Peppino, famosissimo, nella zona di Santa Giusta, hashtaggato più di 9.600 volte.

3. Baia del Silenzio, Liguria: 40.300 hashtag
Questo luogo da sogno, naturalmente silenzioso, dispone di una vista mozzafiato sul mare blu, incorniciata dalle case colorate della vicina Sestri Levante e dalla sabbia soffice. Forse proprio per questo la perla ligure si aggiudica l’ultimo posto nel podio, con ben 40.300 hashtag. Vale la pena assistere ad un bel tramonto da questo paradiso!

4. Punta Prosciutto, Puglia: 34.965 hashtag
Sabbia candida e mare caraibico, ecco cosa ci si può aspettare dalla bellissima Punta Prosciutto, nella località di Porto Cesareo. L’atmosfera che si respira in questa località è proprio unica, dovuta anche dalla vegetazione della macchia mediterranea, e le vale quasi 35.000 hashtag. È un must anche la vicina Torre Lapillo, che conta quasi 45.000 hashtag.

5. Porto Selvaggio, Puglia: 34.117 hashtag
Ci troviamo in provincia di Lecce anche per il quinto posto, a Porto Selvaggio per l’esattezza, dove il mare cristallino e la bellissima vegetazione del parco naturale circostante, donano un tocco speciale a questa spiaggia. Porto Selvaggio si aggiudica così 34.117 hashtag, da visitare sono sicuramente entrambe le Baie di Porto Selvaggio e di Uluzzo.

6. Grotta della Poesia, Puglia: 28.130 hashtag
Ancora Puglia al quinto posto, nella località di Roca Vecchia, dove la suggestiva Grotta della Poesia guadagna ben 28.130 hashtag dai vacanzieri su Instagram di tutto il mondo. Questa splendida piscina naturale è perfetta per i tuffi (da quasi 5 m di altezza) e non è molto distante da Lecce.

7. Cala Mariolu, Sardegna: 27.288 hashtag
La seconda sarda in classifica è Cala Mariolu, nel golfo di Orosei, che si aggiudica 27.288 hashtag. Caratterizzata da un mare blu infinito e da sassolini bianchi e rosa, Cala Mariolu si trova a circa 500 m di altezza, a picco sul mare, ed è quindi perfetta per gli amanti delle scalate.

8. Porto Giunco, Sardegna: 24.952 hashtag
Chi si trova a Villasimius non può non passare da questa oasi meravigliosa, Porto Giunco, che si merita l’ottavo posto con quasi 25.000 hashtag. L’atmosfera rilassante e la sua ampiezza fanno sì che chiunque possa trovare il proprio spazio e godersi il panorama. Il vicino stagno di Notteri, dove i fenicotteri rosa amano andare, ha quasi 1.500 hashtag.

9. San Fruttuoso, Liguria: 24.389 hashtag
La spiaggia di San Fruttuoso, raggiungibile solo a piedi o in battello, si trova nei pressi di Camogli e si aggiudica 24.389 hashtag. La sua bellezza mistica non è solo dovuta all’abbazia dedicata a San Fruttuoso, ma anche alla suggestiva statua del Cristo degli abissi, posta sul fondale marino negli anni ’50, si aggiudica anch’essa più di 1.000 hashtag.

10. Cala Goloritzé, Sardegna: 19.120 hashtag
Cala Goloritzé, una bellissima spiaggia sarda nel golfo di Orosei, chiude la top10, con 19.120 hashtag. Nata da una frana negli anni ’60, è famosa per il pinnacolo che si innalza sulla cala e per la sua forma naturale ad arco. Oltre al mare cristallino, cala Goloritzé è assediata anche dai climbers più accaniti, una delle vie più famose è Sinfonia dei Mulini a vento.
L’instagrammabilità di un luogo è ora uno dei criteri più importanti per le nuove generazioni, quando si tratta di prenotare un viaggio“, afferma Elena Paolo, portavoce di Holidu, “Chi prenota un viaggio online si affida sempre più alle immagini della destinazione: dall’alloggio, alle attività, ai bar e ai caffè che possono essere il luogo perfetto per la prossima foto su Instagram. Per chi volesse prenotare una casa in Sicilia o in Puglia, la disponibilità è ancora alta e i prezzi accessibili; per la Sardegna e la Liguria, invece, prezzi alti e pochissima disponibilità.” Conviene, quindi, in generale affrettarsi per scattare la foto perfetta in queste spiagge da sogno e godersi un po’ di mare!

Le altre spiagge della Top20 italiana
Dopo le prime stupende dieci, troviamo altre bellissime spiagge, con tantissimi hashtag. All’11esimo posto troviamo la prima spiaggia toscana, Cala Violina, in Maremma, con 18.520 hashtag, 12esima la Calabria: la bellissima spiaggia di Tropea guadagna 17.656 hashtag. Al 13esimo posto spunta anche l’Abruzzo, con Punta Aderci, vicina alla vasta riserva naturale, che colleziona ben 16.842 hashtag; al 14esimo posto ritorna, invece, la Puglia, con la bellissima Baia dei Turchi, che conta 15.669 hashtag. Al 15esimo e al 16esimo posto torna a far capolino la Sardegna, con Cala di Volpe e Su Giudeu, nella località di Chia, che rispettivamente contano 15.530 e 14.628 hashtag. Al 17esimo posto Porto Badisco, in Puglia, con 11.256 hashtag, Positano al 18esimo, sotto i 10.000 hashtag. Chiudono la Top20 la Liguria, con la famosissima Baia dei Saraceni, e nuovamente la Sardegna, con Portixeddu, che si aggiudicano rispettivamente 7.626 e 7.096 hashtag.

La Top10 internazionale
Al primo posto nel mondo, si posiziona Bondi Beach, in Australia, con 1.109.522 hashtag su Instagram. Ogni anno migliaia di visitatori affollano questa spiaggia dorata per passeggiare, fare surf, godersi il sole e pubblicare foto. Al secondo posto, con oltre 700.000 hashtag la Barceloneta spagnola: 4 km di bar e negozi, perfetto per una pausa durante un giro turistico. Seguono South Beach a Miami, con 388.512 hashtag, e Cannon Beach in Oregon, con 310.029 hashtag. La famosissima Copacabana raggiunge il quinto posto della classifica, con 144.786 hashtag. La spiaggia cipriota di Nissi si aggiudica a sorpresa il sesto posto di questa classifica, con 144.115 hashtag, appena dietro la più famosa del Brasile. Il settimo posto è più tranquillo: Whitehaven Beach, in Australia, con una sabbia incredibilmente bianca, grazie all’alta percentuale di quarzo (99%), che crea un mix paradisiaco con l’acqua turchese e le regala 133.572 hashtag. Playa del Inglés nelle Canarie, costituita da gigantesche dune, raggiunge 133,305 hashtag su Instagram. Durdle Door Beach, sulla costa meridionale dell’Inghilterra, si classifica al nono posto nella classifica di Holidu con 131.447 hashtag. Meglio conosciuta per il suo ponte di roccia calcarea naturale, che viene visitato da circa 200.000 turisti ogni anno.
Ultima ma non meno importante, una spiaggia da sogno hawaiana: Lanikai Beach, particolarmente instagrammabile, grazie alla sabbia fine come lo zucchero a velo e il mare turchese cristallino. La spiaggia si trova nel sud-est dell‘isola di Oahu ed è il punto di partenza perfetto per un tour in kayak verso le isole circostanti. Con 122.881 hashtag si aggiudica il decimo posto.

Metodologia
Le classifiche sono state elaborate da Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, contando il numero di hashtag utilizzati su Instagram e la disponibilità di case vacanza è stata estrapolata dal database di Holidu, in luglio 2018.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + dieci =

Mood Town

Israele da scoprire

DailyMood.it

Published

on

Gerusalemme, Tel Aviv e tutti i luoghi da non perdere
Tour a partire da 5 giorni tra storia e natura

Un viaggio alla scoperta di Israele, della sua storia millenaria e affascinante e della sua terra fatta di paesaggi montuosi e di deserto, di siti archeologici di rara bellezza e della sua capitale, crocevia delle tre grandi religioni monoteiste.
Per permettere a tutti di scoprire Israele, Evolution Travel ha messo a punto pacchetti con tour guidati per tutte le esigenze, con differente durata e itinerari vari.
Ecco una soluzione di 3 viaggi proposti da Evolution Travel alla scoperta di Israele.

IL MEGLIO DI ISRAELE IN 5 GIORNI
Cinque giorni e quattro notti nella magica Gerusalemme, tra i vicoli di una città senza tempo, luogo di testimonianza di una storia millenaria tanto complessa quanto affascinante! Dalla Città Vecchia alla zona nuova, passando per il museo d’Israele, il più grande e importante del Medio Oriente, fino al mar Morto e ai territori circostanti, per scoprire paesaggi senza tempo.

Quota a persona, per 5 giorni e 4 notti a partire da 1040€. Pernottamento in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione, voli esclusi (con possibilità di prenotazione).
Il viaggio include la prima notte sul mar Morto, un tour che si conclude con un bagno nelle acque salate del Mar Morto e passeggiata lungo il Wadi Zohar, visita alla Fortezza di Masada e all’Oasi della riserva naturale di Ein Gedi. Le tre notti successive a Gerusalemme con tour guidati della città.

IL MEGLIO DI ISRAELE E GIORDANIA IN 1 SETTIMANA
Un viaggio di una settima alla scoperta di luoghi d’intensa bellezza tra testimonianze storico artistiche e paesaggi naturali, tra Isralele e la Giordania. Da Tel Aviv al deserto del Negev, fino alla scoperta della vita in un kibbutz. Dai panorami “marziani” del deserto rosso giordano a due delle città più incredibili del mondo: Gerusalemme e l’antica Petra.

Quota a persona, per 8 giorni 7 notti, a partire da euro 1930, con alloggio in alberghi 4 stelle in trattamento di mezza pensione, voli esclusi (con possibilità di prenotazione).

Il viaggio include le prime due notti a Tel Aviv con visita guidata, visita al deserto del Negev e pernottamento a Mitzpe Ramon la terza notte. Spostamento in Giordania con visita al Wadi Rum e notte nel campo tendato, visita a Petra con pernottamento, due giorni tra Gerusalemme e Betlemme.

TOUR CLASSICO ALLA SCOPERTA DI ISRAELE
Un tour completo, con guida parlante italiano, per scoprire a fondo un Paese tanto piccolo quanto ricco di storia come Isralele. Gerusalemme e l’antica Giaffa, Cesarea, il Mar Morto e il sito archeologico più visitato del Paese: la fortezza di Massada. Un vero e proprio tuffo nella storia che regala grandi emozioni.

Quota a persona, per 8 giorni e 7 notti, a partire da euro 1730 a persona con trattamento di mezza pensione in hotel 4 stelle, voli esclusi (con possibilità di prenotazione).
Il tour comprende la prima notte a Tel Aviv, giornata tra Giaffa, Cesarea Marittima e Acco, due notti a Tiberiade con visita a Tabgha, Cafarnao e Safed; una notte sul Mar Morto con tempo libero per fare il bagno, fortezza di Masada, Oasi Ein Gedi. Ultime tre notti a Gerusalemme con visita approfondita della città.

Per informazioni: https://israele.evolutiontravel.it/it_IT/home.html
www.evolutiontravel.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

Il magico autunno di Tokyo tra foliage ed eventi all’aria aperta

DailyMood.it

Published

on

Tra ottobre e dicembre la capitale nipponica presenta un ricco calendario di appuntamenti per ammirare lo spettacolo delle foglie che cambiano colore, mentre è iniziato il countdown per la finale della Rugby World Cup 2019™

L’arrivo dell’autunno è sempre un momento speciale a Tokyo: il foliage dipinge la città di rosso, arancione e giallo e crea la cornice perfetta per i tanti appuntamenti all’aria aperta in programma. Quest’anno il mese di novembre si prospetta particolarmente animato poiché il 1° novembre all’ Ajinomoto Stadium di Tokyo si disputerà la finale per il bronzo della Rugby World Cup 2019™; la partita sarà trasmessa in diretta in molti luoghi della città. Oltre al match sportivo e all’apertura ufficiale del nuovo edificio Shibuya Scramble Square prevista nella stessa data, la capitale del Sol Levante offre ai visitatori un ricco calendario di eventi per scoprire tutte le sfumature del foliage autunnale.

Il primo appuntamento da segnare in agenda è l’Earth garden “Autumn” 2019, il festival stagionale dedicato agli “Stili di vita ecologici e biologici”. Arrivato alla 15° edizione, l’evento ospitato all’interno del Parco Yoyogi nel weekend del 26 e 27 ottobre è più attuale che mai e invita a una più armoniosa convivenza tra natura e persone, a partire dalle scelte quotidiane. Circondati dallo spettacolo delle foglie colorate, i visitatori potranno assistere anche a una serie di spettacoli musicali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mentre la città si colora di tinte autunnali, il Museo Nazionale di Tokyo apre il suo suggestivo giardino al pubblico, un indirizzo da non perdere per gli amanti del foliage. Dal 30 ottobre al 12 dicembre, turisti e locali possono passeggiare tra i bellissimi esemplari di alberi di ginkgo e aceri, una vera e propria oasi di relax situata dietro l’Honkan, l’edificio principale. Nel parco si trovano anche cinque storiche sale da tè provenienti da tutto il Giappone, una chicca per gli appassioni dell’architettura e della cultura giapponese.

Un altro must per chi visita la capitale nipponica tra ottobre e dicembre è la celebre Ginkgo Avenue all’interno del Meiji Jingu Gaien Park, uno dei luoghi più popolari in questa stagione, diventato un vero e proprio simbolo dell’autunno a Tokyo. Per rendere più vivace l’esperienza, dall’11 novembre al 1 dicembre lungo la strada costeggiata da filari di alberi di ginkgo si svolgerà l’Icho Matsuri – “Ginkgo Festival”, con animazioni e bancarelle che servono cibo.

Infine, lo spettacolo dell’autunno raggiunge il suo apice ai giardini Rikugien, situati nel quartiere Bunkyo, nella zona nord di Tokyo. Dal 20 novembre al 12 dicembre questo parco tradizionale del periodo Edo, in cui si trovano diverse varietà di aceri e zelkove, prolunga l’orario di apertura per le speciali illuminazioni serali. Al calare del sole il contrasto delle foglie con il cielo scuro rende i colori ancora più vibranti, regalando scorci unici di questa area verde che ha da sempre ispirato artisti e poeti e rientra nel patrimonio culturale della città.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Mood Town

South Australia on the road: 5 glamping in cui soggiornare per almeno una notte

Published

on

Con le sue tre penisole che si protendono nell’Oceano, 3.200 chilometri di costa, le affascinanti distese dell’Outback, le fertili regioni vitivinicole e i numerosi parchi nazionali, il South Australia si afferma come meta turistica “must see” in un viaggio downunder, da sola o in combinazione con una o più città e regioni australiane.

La sua straordinaria varietà paesaggistica, una produzione vinicola apprezzata in tutto il mondo e una dinamica scena gastronomica, la biodiversità endemica unica di Kangaroo Island e la possibilità di vivere emozionanti esperienze a stretto contatto con la natura più autentica e selvaggia, rendono il South Australia la meta perfetta per ogni tipologia di viaggiatore.

In particolare, se volete vivere un’esperienza a stretto contatto con la natura, ma senza rinunciare ai maggiori comfort, assolutamente da non perdere è il soggiorno in uno dei glamping disseminati in tutto il South Australia, dalle colline di Adelaide Hills fino ai territori più interni dell’Outback.

Il glamping ormai da diversi anni, sta rivoluzionando l’idea di campeggio in tutto il mondo: dotati di ogni comodità, questi alloggi spopolano soprattutto tra giovani e famiglie, ma solo alcuni regalano agli ospiti esperienze insolite da vivere almeno una volta nella vita. Secondo Jfc, nel 2018 sono stati quasi 264mila i turisti che hanno scelto questa formula (contro i circa 216mila del 2017).

Dedicato a chi ama il turismo en plein air ma non intende rinunciare al lusso: due concetti che oggi (finalmente) non sono più inconciliabili, anzi. Non a caso il neologismo “Glamping” nasce proprio dall’unione delle parole Glamour e Camping.

Eccone 5 in cui fare tappa almeno per una notte durante un viaggio in South Australia.

Dormire in una bolla trai vigneti del Coonawarra

Per tutti gli amanti del buon vino e della natura, ma anche per chi vuole provare l’emozione di dormire in una stanza unica ed esclusiva, con vista privilegiata sul cielo stellato, da non perdere è un soggiorno nella Bubble Tent del Coonawarra Bush Holiday Park, l’unico glamping che offre questo tipo di accomodation in tutto il South Australia. Create con un’apposita plastica resistente e con una bizzarra quanto unica forma di bolla, le Bubble Tent sono uniche nel loro genere: tenute gonfie con un silenziosissimo ventilatore, sono studiate per garantire al loro interno aria fresca e lasciare all’esterno ogni tipo di insetto. Una tenda assicura la privacy più assoluta mentre gli arredamenti moderni, il bagno privato il letto king size rendono l’ambiente davvero confortevole.

Soggiornare in un wagon nell’Eyre Peninsula

Vivere un’esperienza unica è possibile soggiornando al Kangaluna Camp Site, nell’Eyre Peninsula. Da qui si può godere di una vista sui bellissimi e scoscesi Gawler Ranges ma senza rinunciare ai comfort di una camera d’albergo. Situato nel mezzo dell’Outback, a circa due ore da Port Lincoln, questo glamping è anche casa di emù e canguri, veri e propri padroni di casa che regalano agli ospiti un’accoglienza e un soggiorno non convenzionali. Per un’esperienza ancora più speciale, l’ideale è soggiornare nel rustico e caratteristico Kangaluna Swagon, un vero carro trasformato in una stanza e coperto da un tetto trasparente, perfetto per ammirare le stelle.

Vivere con i canguri sulle colline della Mclaren Vale
Per chi vuole immergersi completamente nella natura e godere dei suoi profumi, suoni e colori in un ambiente pressoché incontaminato, circondato dai canguri e dai famosi gum trees, l’ideale è un soggiorno a Tent On A Hill, che offre una vista privilegiata sulla McLaren Vale e i suoi vigneti grazie alla sua posizione sulla cima delle colline. Le Bell Tent sono disseminate proprio nel mezzo del bosco e permettono agli ospiti di abbandonare la quotidianità entrando in stretto contatto con la natura, ma in tutta comodità. Sorseggiando un bicchiere di vino locale proprio fuori dalla propria tenda è possibile osservare i canguri mentre si aggirano tra gli alberi e si nutrono dell’erba, o ammirare l’incredibile spettacolo del cielo stellato durante la notte.

Abbandonarsi alla natura e riscoprire sé stessi nei Flinders Ranges

Nascosto in un angolo quasi incontaminato dei Flinders Ranges, il Flinders Bush Retreats è il glamping che regala un modo unico e diverso di vivere l’Outback a seconda delle proprie esigenze. Un soggiorno in un’Eco Tent permette non solo di essere a stretto contatto con canguri ed emù, ma anche di lasciarsi alle spalle lo stress della vita quotidiana. Posizionata su una piccola altura tra le più antiche colline dei Flinders Ranges, questa Eco Tent ha tutto il necessario per una vacanza confortevole ma a impatto quasi zero sull’ambiente: un angolo cottura e barbecue, un bagno privato eco-friendly e acqua calda a gas. Non c’è elettricità e l’illuminazione è fornita da lanterne a batteria, mentre luci fiabesche adornano il soffitto in tela. Per la sua posizione isolata, nell’Eco Tent il telefono non prende: niente di meglio per fare del proprio soggiorno una vacanza digital detox.

Dormire tra le stelle con ai piedi la Chace Range

Parte dell’esperienza di un soggiorno si vive già durante il viaggio: è quello che accade se si sceglie di campeggiare nella Chace Range. Gli ospiti possono saltare su un elicottero e vivere l’esperienza unica e magica dell’Heli-swag durante la notte con Helivista, che li porterà a destinazione passando in volo sopra i Flinders Ranges. Ammirare dall’alto la bellezza dell’Outback, di Rawnsley Bluff e Wilpena Pound diventa così un’esperienza complementare al soggiorno stesso e permette di scoprire tutti i segreti più nascosti delle terre del South Australia. Ammirare il sole al tramonto e la Via Lattea nel limpido cielo invernale sono solo gli antipasti di una cena da gustare sotto una coltre di stelle.

Per maggiori informazioni: https://it.southaustralia.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending